Visualizzazione di 68029-68040 di 90860 risultati

Greco Moderno

Quando Vasilis e Kostas si conoscono nel cortile del liceo Iktinou di Salonicco, in una mattina di maggio, non sanno che i loro destini si stanno per intrecciare. Vasilis, ventuno anni e un piercing al sopracciglio sinistro, è concentrato sui suoi studi universitari di Ingegneria Navale e sulla sua difficile relazione sentimentale con Dimitris, mentre Kostas, diciotto anni e il temperamento da leader, è assorbito dall’audace piano di occupare il proprio liceo per protestare contro la politica di austerità che sta stritolando l’economia e la vita della Grecia. Eppure basterà il semplice incrocio dei loro sguardi per innescare una catena di eventi che sconvolgerà le loro vite, offrendo a Vasilis e Kostas l’opportunità dell’amore. Sapranno coglierla? **

Grandi peccatori grandi cattedrali

Grandi peccatori Grandi cattedrali è un libro dello scrittore e personaggio televisivo italiano Cesare Marchi scritto nel 1987. Il libro è stato premiato con il Premio Bancarella nel 1988.
Come precisa l’autore nell’introduzione Due parole al lettore: “Questo libro non è un trattato di storia politica né un manuale di architettura né un testo di liturgia sacra, ma un po’ di tutte queste cose con in più qualcos’altro: il proposito di raccontare in forma piacevolmente divulgativa … alcuni avvenimenti di quindici cattedrali europee. … La storia della cattedrale aiuta a capire quella della città e viceversa. Talvolta si identificano”

Gli uomini della cometa

I lettori conoscono Jack Williamson, l’autore del “Figlio della Notte” e della “Legione dello Spazio”. Presentiamo ora l’odissea di un’altra Legione dello spazio, che la fertile fantasia dell’autore fa agire fra i pianeti del nostro Sistema Solare, contro bizzarri, malefici, intelligentissimi e potentissimi mostri, i quali cercano di impadronirsi dei pianeti che l’intelligenza dell’uomo ha civilizzato e reso fertili, per alimentare una specie di mondo artificiale, meccanico e squallido che – comandati da un terribili, magnifico androide – essi si sono creato: la Cometa Verde. Seguirete con ansia il giovane protagonista, Bob Star, che, condizionato da crudeli torture del terribile androide Stephen Orco, “non può uccidere”, neanche quando la vita di sua madre e di suo padre e la salvezza della propria gente lo rende necessario. E il simpatico scassinatore Giles Habibula, che lamentandosi, imprecando, gemendo, riesce ad aprire le porte segrete dietro le quali gli esseri della Cometa Verde nascondono gelosamente i loro spaventosi segreti. E Kay Nymidee, la bellissima creatura, ultima erede di una civilissima razza scomparsa, che pare incarnarsi come una fata che voglia farsi donna per amore… Sono personaggi fantastici, ma che, attraverso l’arte e la fantasia dell’autore, prendono vita e che ricorderete come creature vive.
Copertina di Curt Caesar.

Gli uomini del passato

Un gruppo di audaci, quattro uomini e due donne, basandosi sulla teoria di Einstein, partono per un viaggio nello spazio, a velocità della luce, calcolando che al loro ritorno, saranno trascorsi sulla Terra diecimila anni. Per conservare attraverso quei diecimila anni il ricordo della spedizione due altri scienziati, sulla Terra, si sottopongono a lunghi periodi di ibernazione, di modo da rimanere vivi fino al momento in cui i loro compagni ritorneranno. Quando gli uomini del 2000 ritornano sulla Terra, il mondo è ridotto a pochi esseri viventi, riuniti in una grandissima città modello. La città è composta di case ovoidali, tutte uguali, dove vivono le masse – gli Incolti -, e di un’altra città sotterranea, dove vivono i loro padroni e despoti – i Civilizzati – Costoro, per una mutazione, hanno acquistato la facoltà di trasmissione della memoria degli avi. Hanno quindi in sé un’esperienza e una scienza di millenni, in confronto alle masse, e l’adoperano per dominare e per progettare, stanchi di tutto come sono, l’annientamento totale della Terra. Come i pochi superstiti del 2000 – gli Uomini del Passato – lottino contro i Civilizzati per salvare la Terra e l’umanità, è raccontato con vivace, interessante successione di avvenimenti, in questo piacevole romanzo.

GLI SCHIAVI DI ROX

Ecco un nuovo romanzo dello spigliato autore di I figli della nuvola. Questa volta Audie Barr ci prende per mano e ci porta a indagare su un misterioso oggetto non identificato di cui è stata segnalata la presenza fra le annose foreste dell’Ulster County. Nella stessa zona si sono avute in quegli ultimi tempi inspiegabili sparizioni di intere comitive. Stando cosi le cose, l’idea che l’oggetto non identifìcato c’entri in qualche modo con la scomparsa di ben trentasette persone non è del tutto da scartare. Questo è anche ciò che pensa Charles J. Brannigan, il ringhioso Capo di Servizio di Polizia, cui è deferito il pesante incarico, di proteggere il mondo dalle minacce di natura extraterrestre. Per vederci chiaro, Brannigan invia sul posto due dei suoi migliori agenti: Fred e Jo. E’ con questi due giovani, vivaci e intraprendenti, che Audie Barr ci fa vivere un’avventura mirabolante e divertente. E anche tragica, perché se può essere grande la soddisfazione, e immenso l’orgoglio, di aver salvato milioni di esseri umani da una sorte peggiore della morte, la perdita di un compagno, meglio, di un amico, lascia sempre nel cuore di un uomo un vuoto dolorosissimo.
Copertina di Carlo Jacono

Gli schiavi degli abissi

Un certo signor Grosvenor chiede al Comandante Jerry Dodge, delle Forze Astronautiche, il quale sta godendosi un periodo di licenza sulla Luna, di raggiungerlo sulla Terra perché gli deve parlare di affari. Si tratta di una fattoria sottomarina che il giovane avrebbe ereditato. Già, perché la Terra ormai vive quasi esclusivamente dei prodotti del mare, e nel mare gli uomini coltivano alghe commestibili e curano speciali allevamenti di pesci. Dodge arriva al luogo dell’appuntamento, e trova ad aspettarlo una strana ragazza, interessante ma in un certo senso sospetta per quelle sue frasi ambigue di cui il giovane non riesce a comprendere appieno il significato. Bisogna raggiungere il signor Grosvenor, gli dice la ragazza. Dove? Ma in mare, naturalmente. Dodge la segue, scendono insieme, perfettamente equipaggiati, per raggiungere la località sottomarina dove sono attesi… e del Comandante Jerry Dodge non se ne sa più niente. E’ stato un grosso errore, che quelli delle fattorie marine non dovevano commettere se volevano evitare che la Polizia Suboceanica, già messa in allarme per la misteriosa sparizione di alcuni suoi sommergibili, ficcasse il naso nei loro affari. Il signor Grosvenor doveva prevedere che l’Astronautica avrebbe scatenato un putiferio per la sparizione di un suo ufficiale. E mentre Astronautica e Polizia Suboceanica fanno il diavolo a quattro, Jerry Dodge vive la più intensa e drammatica avventura della sua già avventurosa vita.
Copertina di: Carlo Jacono