Visualizzazione di 67609-67620 di 90860 risultati

Neuroestetica: L’arte del cervello

Dove si incontrano l’anima e il corpo, l’arte e l’emozione? Una nuova disciplina, all’incrocio tra scienza e filosofia, prova a rispondere unendo i saperi tradizionali e le sofisticate tecnologie delle neuroscienze: la neuro estetica si propone di comprendere insieme le opere e il cervello, le forme artistiche e le risposte viscerali, e afferma che l’uomo è plastico e metaforico perché il corpo non è la tomba bensì la culla dell’anima. Si inaugura così una preziosa linea di indagine candidata a riassorbire l’infelice separazione tra cultura e natura. **
### Sinossi
Dove si incontrano l’anima e il corpo, l’arte e l’emozione? Una nuova disciplina, all’incrocio tra scienza e filosofia, prova a rispondere unendo i saperi tradizionali e le sofisticate tecnologie delle neuroscienze: la neuro estetica si propone di comprendere insieme le opere e il cervello, le forme artistiche e le risposte viscerali, e afferma che l’uomo è plastico e metaforico perché il corpo non è la tomba bensì la culla dell’anima. Si inaugura così una preziosa linea di indagine candidata a riassorbire l’infelice separazione tra cultura e natura.

Nessun domani

La razza aliena dei Deneb sbarca a New York per creare una stazione di ricerca e offrire aiuto agli umani. C’è infatti una nuvola di spore mortali che sta per raggiungere la Terra, i cui effetti devastanti gli alieni hanno già dovuto affrontare. In cambio della tecnologia che rende possibile il viaggio interstellare, i Deneb chiedono ai terrestri di scoprire una cura contro gli effetti delle spore, che hanno già distrutto due delle loro colonie. La genetista Marianne Jenner è una delle scienziate scelte per lavorare nella stazione aliena, ma non è chiaro quanto potrà fidarsi degli imperscrutabili Deneb. Nessun domani (2017, Tomorrow’s Kin) è la versione estesa del romanzo breve Yesterday’s Kin, vincitore del premio Nebula nel 2015. **
### Sinossi
La razza aliena dei Deneb sbarca a New York per creare una stazione di ricerca e offrire aiuto agli umani. C’è infatti una nuvola di spore mortali che sta per raggiungere la Terra, i cui effetti devastanti gli alieni hanno già dovuto affrontare. In cambio della tecnologia che rende possibile il viaggio interstellare, i Deneb chiedono ai terrestri di scoprire una cura contro gli effetti delle spore, che hanno già distrutto due delle loro colonie. La genetista Marianne Jenner è una delle scienziate scelte per lavorare nella stazione aliena, ma non è chiaro quanto potrà fidarsi degli imperscrutabili Deneb. Nessun domani (2017, Tomorrow’s Kin) è la versione estesa del romanzo breve Yesterday’s Kin, vincitore del premio Nebula nel 2015.

Nelle viscere della luna

Lo spazio, i missili, la conquista dei pianeti, hanno sempre esercitato un grande fascino sul giovane Robin Carew. Cosi, la sua passione lo porta a faccia a faccia con la più spaventevole delle avventure nella più disperata solitudine, involontaria cavia umana. Finito per circostanze che hanno del miracoloso in una serie di profonde caverne poste a grande profondità sotto la superficie della Luna, Robin Carew ha ben poche probabilità di salvezza. Tuttavia il sottosuolo lunare conserva gran parte della primitiva atmosfera del nostro satellite, ricca di ossigeno, il suolo delle caverne è percorso da misteriosi corsi d’acqua, ricoperto da bizzarra vegetazione, illuminato da strane creature fosforescenti come gli abissali abitatori degli oceani terrestri. E finalmente, un giorno, la straordinaria scoperta: un essere misterioso, incomprensibile, ma dai caratteri profondamente umani apre al giovane Robin le porte di un più grande mistero. Mistero che sottintende le più mirabolanti avventure che un personaggio di fantascienza abbia mai incontrato tanto sulla pallida Selene quanto su altri corpi del Sistema Solare. Robin Carew scopre di non essere solo sull’enigmatico satellite, e l’arrivo di un secondo razzo terrestre corona questo avvincente romanzo. Donald Wollheim è già noto ai lettori di “Urania”. Un suo romanzo è pertanto un nuovo piacere per la fantasia e una nuova gioia per gli appassionati di ricerche scientifiche. In questo Nelle viscere della Luna il lettore potrà apprezzare scene ed episodi che forse saranno vissuti dagli uomini che per primi – e in un avvenire non più tanto lontano – porranno il piede sulla polverosa superficie lunare.
Copertina di Carlo Jacono

Nell’inferno di neve

Quando, dopo un’estate asciutta e prolungata, comincia a nevicare improvvisamente ai primi di ottobre nella zona circostante una piccola città del New Hampshire nella zona settentrionale della Nuova Inghilterra, nessuno ci fa gran caso. Tutti dicono che il tempo è sempre un po’ pazzerello da quelle parti, e accolgono la neve con allegra rassegnazione. Ma poi cominciano a succedere cose strane e inesplicabili: una palla di neve cresce da sola, un paio di stivali lasciati nella neve vengono trovati tutti rosi, un branco di galline, chiuse in un pollaio attraverso il cui assito è penetrata la neve, vien trovato morto… e poi vien trovato morto allo stesso modo inesplicabile un vecchio che s’era avventurato nella neve alla ricerca del suo cane. La neve, sempre la neve, accompagna questi fatti paurosi, e né lo sceriffo né il capo della polizia locale sanno dove batter la testa. Ma il giovane e brillante giornalista Dave formula un’ipotesi: questa strana neve c’entrerà per qualcosa con gli esperimenti per produrre pioggia artificiale tentati dal professor Cruickshank? La risposta verrà dopo molte palpitanti incognite, dopo molti paurosi punti interrogativi. David conoscerà Karen, la graziosa figlia del professore, e i due giovani si innamoreranno l’uno dell’altra, mentre la caccia alla «cosa mostruosa» continua, in un suggestivo scenario di monti avvolti nella misteriosa nebbia luminosa d’azzurro. E la soluzione, oltremodo paurosa e drammatica, si avrà proprio per merito di David che, con un gesto coraggioso, riuscirà a distruggere la creatura orribile di un uomo che aveva inconsciamente imitato Dio.
Copertina di Curt Caesar

Nel Letto Del Principe Ribelle

Il principe Durante D’Agostino è abituato a ri-cevere proposte di ogni tipo. D’altra parte, è uno degli uomini più influenti e ricchi del pianeta. Ma di fronte a quella di Gabrielle Williamson rimane senza parole. Lei, infatti, vorrebbe ricondurlo a Castaldini, così come le è stato ordinato di fare da re Benedetto. È ora che Durante riprenda il posto che gli spetta come futuro erede al trono. Il principe ribelle, però, si dimostra poco accomodante, più interessato a Gabrielle come donna che al messaggio che reca con sé. Sedurla è una tentazione irresistibile a cui si abbandona volentieri. E dopo una sola notte è sicuro di aver trovato la sua regina.

Nel Cuore Del Mondo

Un incidente può sempre accadere, per caso, fatalità o errore di qualcuno. Quindi non basta il verificarsi di un incidente per svegliare i sospetti di un particolare ufficio retto da un misterioso signore vestito perennemente di grigio. Però, quando più incidenti si verificano dove si trovano certe persone collegate fra loro dal lavorio del signore in grigio, allora nemmeno l’uomo più ottimista può continuare a pensare che si tratti di caso o fatalità o errore, o di semplice coincidenza. E per questo che Yan Tréogan viene mandato con urgenza in una certa località del Sahara in compagnia di Franz Burren. E nel Sahara i due amici scoprono qualcosa che supera di gran lunga i loro sospetti. La rivelazione della verità è tale da sconcertare. Gli sviluppi sono talmente imprevedibili da far dubitare della riuscita della missione affidata a Yan e Franz. E tutto viene peggiorato dall’incomprensibile comportamento di Yan Tréogan. Ma per il mondo intero è una fortuna che il Comandante Yan Tréogan sia fatto com’è fatto, che riesca cioè a non perdere mai di vista il fine ultimo del compito assegnatogli, anche di fronte alle situazioni più catastrofiche, anche messo nella necessità di tradire nel più irreparabile dei modi il suo miglior amico, perché sotto il massiccio dell’Hoggar, in pieno Sahara, nel cuore del mondo, si nasconde una terribile minaccia per la Terra.

Nei tuoi occhi verdi come il fiume

1915\. Bess Heath ha diciassette anni e fino a questo momento ha vissuto un’esistenza agiata e protetta. Ora, alla fine dell’anno scolastico alla Loretto Academy, è impaziente di tornare in famiglia a Niagara Falls. Ma nulla, nella sua bella casa, è più come quando l’aveva lasciata: il padre ha perso il lavoro alla centrale idroelettrica di cui era direttore, la madre è ridotta a fare la sarta per le signore della buona società di cui fino a poco tempo prima frequentava i salotti e Isabel, l’amatissima sorella più grande di lei, è il fantasma di se stessa: si è chiusa nella sua stanza, non mangia quasi nulla, tormentata da qualcosa. Benché il suo vecchio mondo si stia sgretolando, per Bess si annuncia un’estate a dir poco speciale. Durante una passeggiata lungo il fiume, l’incontro con un giovane di nome Tom Cole le provoca emozioni mai provate prima, una timidezza inattesa e una strana, incontrollabile felicità. Bess si sente attratta dal suo sguardo magnetico e, nonostante le ferme obiezioni della famiglia, fa in modo di incontrarlo ogni giorno. A poco a poco quegli appuntamenti clandestini con “l’uomo del fiume”, circondati solo dallo splendore della Natura, diventano per Bess una ragione di vita. Incolto e impavido, Tom vive di ciò che gli dà il fiume e possiede una misteriosa capacità di predire il comportamento delle cascate. Nei suoi occhi verdi Bess vede un uomo che sa amare e proteggere la Natura, come potrebbe amare e proteggere lei. Però Tom non appartiene al suo mondo. E arriva il giorno in cui la giovane si trova costretta a fare una scelta, dolorosa, tra ciò che ardentemente desidera e ciò che è meglio per la sua famiglia e il suo futuro. Il tumultuoso paesaggio naturale in cui si svolge il romanzo e la guerra che è in atto oltreoceano, in Europa, fanno da sfondo a una intensa storia d’amore e di coraggio. Ispirato a un personaggio romantico realmente esistito, noto come l’Eroe delle Cascate del Niagara, ambientato in un’epoca in cui nascevano e svanivano grandi fortune industriali, Nei tuoi occhi verdi come il fiume è un romanzo d’esordio da leggere tutto d’un fiato, un inno alla vita e alla forza mistica della Natura. Con un pizzico di gusto retrò che lo rende originale e ancora più intrigante.

Nefer – Il segreto della pietra di luce

Nel deserto dell’Alto Egitto, il sole infuocato arroventa le case di un villaggio inaccessibile. Set Maat è il suo nome, “Il Luogo della Verità”. Tra le sue mura inviolabili è racchiusa la Pietra di Luce, il fondamento del potere supremo dei faraoni, la chiave dell’eternità, il Segreto. La custodiscono gli abitanti del villaggio, sacerdoti e artigiani a un tempo, uomini e donne dediti alla ricerca della bellezza e della spiritualità, riuniti in una confraternita di artisti consacrati a un’unica missione: costruire la dimora eterna di Ramses il grande. Tra loro vi è Nefer il Silenzioso, erede di una famiglia di scultori che ancora attende dalla dea Maat la chiamata a lavorare alle tombe dei re.