Visualizzazione di 67585-67596 di 90860 risultati

Orrendo Futuro

Rinchiuso in una cella simile a una tomba, il giovane affronta le insistenti domande e le elaborate torture del suo inquisitore. Per lui non c’è nessuna speranza. O ce n’è? Mentre il suo cervello stimolato dalle droghe ricorda, a brandelli, tutto il suo passato, e lui racconta quei ricordi che avrebbero dovuto invece scomparire per sempre dalla sua mente, un terzo uomo entra nella gelida prigione, e così facendo cambia il corso della storia. Fra l’uomo assetato di libertà e quello assetato di potere, si insedia, arbitro, il destino, ad ascoltare il racconto narrato dalle domande e dalle risposte in un ben dosato crescendo di terrore e di suspense. Basta un suo gesto, che passa inavvertito, per ridare al prigioniero la speranza di poter forse ancora raggiungere in tempo il misterioso Punto 2, da dove gli uomini liberi partiranno per le stelle. Ma prima dovrà scoprire di chi è il corpo coperto da un lenzuolo nell’immobilità della morte.

Orizzonti Infiniti

Se l’ingegner Edison fosse diventato Frankenstein, oggi non avremmo soltanto lampadine elettriche ma creature intelligenti fabbricate dall’uomo. Se l’ultimo apostolo scendesse in mezzo a noi, lo accoglieremmo con orgoglio e pregiudizio. Se la coscienza diventasse un problema (lo è mai stata?), sapremmo come sabotarla. Queste e altre affascinanti idee percorrono il secondo volume di *The Year’s Best SF vol. 15* , in attesa della Quarantatreesima Tempesta che rappresenta uno dei pericoli meno ipotetici e più terrificanti di cui è ricca la nostra vetrina. Uscita nel 2010 e più che mai attuale, questa grossa antologia è stata suddivisa in due numeri, lo scorso e quello che avete fra le mani. Un’opera da non perdere con la quale “Urania” completa la traduzione dei Migliori Racconti anno per anno a cura di David Hartwell e Kathryn Cramer.
**INDICE**

**LA SIGNORA DELLA CITTA’ DALLE GUGLIE BIANCHE**
Lady of the White-Spired City (2009) |
SARAH L. EDWARDS
**IL CODICE DELL’AUTOSTRADA**
The Highway Code (2009) |
BRIAN STABLEFORD
**SULLA DISTRUZIONE DI COPENAGHEN DA PARTE DELLE MACCHINA DA GUERRA DEL POPOLO DEL MARE**
On the Destruction of Copenhagen by the War-Machines of the Merfolk (2009) |
PETER M. BALL
**LA FISSAZIONE**
The Fixation (2009) |
ALASTAIR REYNOLDS
**NEL LORO GIARDINO**
In Their Garden (2009) |
BRENDA COOPER
**BLOCCATO**
Blocked (2009) |
GEOFF RYMAN
**L’ULTIMO APOSTOLO**
The Last Apostle (2009) |
MICHAEL CASSUTT
**UN’ALTRA VITA**
Another Life (2009) |
CHARLES OBERNDORF
**IL PROBLEMA DELLA CONSAPEVOLEZZA**
The Consciousness Problem |
MARY ROBINETTE KOWAL
**TEMPESTA 43**
Tempest 43 (2009) |
STEPHEN BAXTER
**SU MISURA**
Bespoke (2009) |
GENEVIEVE VALENTINE
**VARIAZIONE D’ASSETTO**
Attitude Adjustment (2009) |
ERIC JAMES STONE
**IL FRANKENSTEIN DI EDISON**
Edison’s Frankenstein (2009) |
CHRIS ROBERTSON
**HARTWELL, CRAMER E IL “CASO” LOVECRAFT – Con questo volume e il precedente, uscito il mese scorso, si chiude l’era degli *Year’s Best* hartwelliani – I Curatori** |
GIUSEPPE LIPPI

Organizzazione Everest

Tom Hopkins è un giovane meccanico inglese, o per meglio dire, è un’inglese che fa il meccanico perché a un certo momento della sua giovane esistenza è stato costretto ad abbandonare l’Università, in seguito a certe sue teorie definite “pazzesche” dal collegio dei professori. Poi, un brutto giorno, Tom perde anche il posto di meccanico. Poco dopo conosce un simpatico ometto di razza gialla, che si chiama Jong, sta girando l’Europa per controllare i dati di una statistica, apprezza il buon whisky, e viaggia su una macchina da fare invidia a un nababbo. Quasi nello stesso momento anche una giovane danese, la biondissirna Katie Hansen, viene messa nelle condizioni di rinunciare al suo impiego di hostess presso una importante Compagnia di Navigazione Aerea. Che ci sia un nesso fra la storia di Tom e quella di Katie? Che Jong, l’ometto giallo di Tom, e Rakonski, l’ex colonnello che Katie ha occasione di conoscere proprio nel giorno in cui la ragazza si mette in cattiva luce presso la Compagnia Aerea, abbiano un punto di contatto fra loro? “Organizzazione Everest”, di cui Tom, Katie, Jong e Rakonski, sono soltanto alcuni degli interessanti personaggi che avrete occasione di conoscere, è il racconto dell’impresa più colossale che mai gli uomini si siano prefissi di portare a termine: affratellare tutti i popoli della Terra e salvare il mondo. E’ un racconto originale e sensato, è la piacevole esposizione di un’idea che gli uomini dovrebbero attuare.
Copertina di Carlo Jacono

Ontalgie

RACCONTO LUNGO (30 pagine) – FANTASCIENZA – Il mondo là fuori stava impazzendo. Non funzionava più nulla, la gente cominciava a morire, senza motivo. Ma lì nella tenuta Inferno tutto era diverso. C’era solo quel pensiero fisso a tormentarlo
La fine del mondo dopotutto stava arrivando. Quasi di nascosto, inaspettata. Le cose smettevano di funzionare, la gente smetteva di ragionare, di aver voglia di vivere. Le città ormai erano un caos, così lui si era rifugiato in campagna, con l’intenzione di vivere nella sua barca. Ma ben presto aveva cominciato a frequentare Oscar il fattore, e sua moglie, Magda, e lei era diventata il suo pensiero fisso. Insieme a quell’altro pensiero, quello che lo aveva sempre tormentato, fin dall’infanzia… Un capolavoro dai toni molto vicini a James Ballard dal più grande autore della fantascienza italiana.
Lino Aldani (1926-2009) è considerato lo scrittore più rappresentativo della fantascienza italiana. Ha esordito negli anni Sessanta, con la pattuglia dei primi scrittori italiani sulla rivista “Oltre il cielo”. Ma i suoi racconti migliori, come “Buonanotte Sofia” e “Trentasette centigradi” escono su “Futuro”, la rivista che dirige tra il 1963 e il 1964. Nel 1962 pubblica “La fantascienza”, il primo saggio-guida sul genere uscito in Italia. Il primo romanzo esce nel 1977, “Quando le radici”; ne seguono altre quattro, l’ultimo dei quali, “Themoro Korik”, è del 2007. Per diversi anni è stato sindaco di San Cipriano Po, il suo paese natale. I suoi racconti sono stati tradotti in sedici lingue. **
### Sinossi
RACCONTO LUNGO (30 pagine) – FANTASCIENZA – Il mondo là fuori stava impazzendo. Non funzionava più nulla, la gente cominciava a morire, senza motivo. Ma lì nella tenuta Inferno tutto era diverso. C’era solo quel pensiero fisso a tormentarlo
La fine del mondo dopotutto stava arrivando. Quasi di nascosto, inaspettata. Le cose smettevano di funzionare, la gente smetteva di ragionare, di aver voglia di vivere. Le città ormai erano un caos, così lui si era rifugiato in campagna, con l’intenzione di vivere nella sua barca. Ma ben presto aveva cominciato a frequentare Oscar il fattore, e sua moglie, Magda, e lei era diventata il suo pensiero fisso. Insieme a quell’altro pensiero, quello che lo aveva sempre tormentato, fin dall’infanzia… Un capolavoro dai toni molto vicini a James Ballard dal più grande autore della fantascienza italiana.
Lino Aldani (1926-2009) è considerato lo scrittore più rappresentativo della fantascienza italiana. Ha esordito negli anni Sessanta, con la pattuglia dei primi scrittori italiani sulla rivista “Oltre il cielo”. Ma i suoi racconti migliori, come “Buonanotte Sofia” e “Trentasette centigradi” escono su “Futuro”, la rivista che dirige tra il 1963 e il 1964. Nel 1962 pubblica “La fantascienza”, il primo saggio-guida sul genere uscito in Italia. Il primo romanzo esce nel 1977, “Quando le radici”; ne seguono altre quattro, l’ultimo dei quali, “Themoro Korik”, è del 2007. Per diversi anni è stato sindaco di San Cipriano Po, il suo paese natale. I suoi racconti sono stati tradotti in sedici lingue.

Ombre Del Peccato (eLit)

**Hell’s Height** 4
Un uomo senza una patria, una donna senza memoria…
Tracker Ochoa è uno dei temibili Hell’s Eight, che non ha un suo posto preciso nel mondo spietato delle terre di frontiera, al confine tra Texas e Messico, terre insanguinate dalle scorribande di spietati assassini.
Ari è la donna che tutti cercano, che tutti vogliono, per motivi più o meno leciti. Non ha più memoria ed è meglio così, perché il suo è un passato da dimenticare. Ma gli Hell’s Eight hanno fatto una promessa, e devono trarla in salvo, riportarla a casa.
La missione di Tracker, spinto da un istinto profondo e da un desiderio irrefrenabile, è quella di trovare Ari e donarle la serenità. Il loro è un incontro deciso dal fato ineluttabile, suggellato da una passione ardente come il sole che splende implacabile sulle pianure.