8961–8976 di 68366 risultati

Speciale Dylan Dog n. 9: I vivi e i morti

Jimmy Randall non è morto, e questo è un bene per lui. Perché mai si ritrova a camminare nel mondo delle ombre, nelle praterie infinite di un inferno? Ai viventi non è concesso frequentare l’aldilà e Jimmy deve tornare a casa prima che il confine tra i vivi e i morti si dissolva del tutto. Godfrey sa come aiutarlo, ma la strada del ritorno è lunga e pericolosa. Sulla Terra, c’è un vecchio amico che può dargli una mano: un simpatico, folle Indagatore…

Speciale Dylan Dog n. 26: Viaggio senza speranza

In una misteriosa e tetra foresta, qualcuno sta inseguendo Dylan Dog braccandolo come un animale a cui dare una caccia spietata. È solo il principio di una lunga fuga per sfuggire da un incubo a occhi aperti, popolato di singolari personaggi e impossibili creature. L’unica speranza di salvezza è quella di andare sempre avanti senza mai voltarsi indietro, nonostante ciò significhi attraversare luoghi innominabili e spaventosi.

Speciale Dylan Dog n. 24: Il santuario

Su di un’isoletta, non distante dal luogo in cui Dylan Dog ha detto addio al suo vecchio amico Birdy, alcuni testimoni dichiarano di aver visto un misterioso “uomo uccello” alla guida di un esercito di volatili. Per l’Old Boy svelare la verità su questa storia è una questione personale che lo porterà nel mezzo di una sanguinosa guerra.

Speciale Dylan Dog n. 1: Il club dell’orrore

Una serata diversa, un po’ strana e forse… pericolosa! Sulle sponde del lago di Loch Ness, si riunisce il Club dell’Orrore, sei narratori di fiabe nere si sfidano all’ultimo brivido. Quale sarà la storia più terrorizzante? Una girandola di invenzioni bizzarre, follie e fantasmi, storie immaginate e vissute, per rendere omaggio al mistero del lago: il Mostro. Dylan Dog ascolta con attenzione e sente crescere la tensione. Sembra quasi che le acque oscure si siano all’improvviso increspate…

Maxi Dylan Dog n. 18: Effetti speciali – Il processo – Le scarpe del morto

**Effetti speciali**
Alcuni stuntman trovano la morte sul set di vari film che li vedono interpretare pericolosi ruoli. Solo una serie di tragiche coincidenze o, forse, qualcuno sta eliminando uno dopo l’altro questi singolari personaggi, quasi fossero una specie in via d’estinzione?
**Il processo**
Quando Dylan Dog accetta di aiutare un famoso avvocato a scagionare il suo cliente accusato di aver assassinato alcuni suoi colleghi, non immagina che dietro a un caso che molti danno già per risolto, si nasconda una verità sconvolgente e impossibile da portare in un aula di tribunale.
**Le scarpe del morto**
È risaputo che, per un bel paio di scarpe, una donna farebbe di tutto. Persino sfilarle dal cadavere, ancora caldo, della precedente proprietaria. E così, quello che appare come in innocuo capo d’abbigliamento diventa per qualcuno un’ossessione per la quale vale la pena di uccidere.

Dylan Dog n. 83: Doktor Terror

Scivolano fuori dalle fogne, tornano dal passato… Ma non sono ratti né fantasmi. Sono incubi che soltanto chi è ben sveglio può vedere. A guidarli c’è il dottor Tod, la morte in persona, armato di un bisturi e di una croce uncinata, tagliente come il ricordo dei campi di sterminio. Questa volta, Dylan combatte la lotta più dura, la lotta per la memoria… per non dimenticare mai.

Dylan Dog n. 79: La fata del male

La povera Banshee O’Connor non ha avuto gran fortuna nella vita. Ovunque ci sia lei, accade un incidente, una disgrazia improvvisa, una catastrofe. Nel suo corpo, si nasconde una maledizione che dà vita agli incubi più inverosimili… È nata insieme a lei, in terra d’Irlanda. E la spiegazione di tutto, semplice ma incredibile, si perde tra le leggende e le fiabe della magica Isola Verde…

Dylan Dog n. 66: Partita con la morte

Harvey Burton è morto… oppure no? Fa il funambolo sopra la bocca dell’Inferno e, per salvarsi l’anima, gioca a scacchi con la Morte. Ogni suo errore sulla scacchiera uccide qualcuno nel mondo reale, ma la partita non si ferma. Dylan Dog segue le mosse, ma non sa come fermarle e il suo quinto senso e mezzo gli dice qualcosa, ma cosa? Forse la partita di Burton è truccata, forse sta ingannando la Morte in persona?

Dylan Dog n. 329: …E lascia un bel cadavere

Il fulgore delle stelle dello spettacolo, rappresentate dall’impresario Maurice Forster, comincia all’improvviso a spegnersi. Le loro giornate sono funestate da un incessante susseguirsi di crisi depressive. E un misterioso, inquietante personaggio si insinua nei loro sogni. Per venire a capo dell’enigma, Dylan, ingaggiato da Forster, deve scoprire chi si cela dietro l’enigmatica figura.

Dylan Dog n. 131: Quando cadono le stelle

Whitley Davies riemerge dal passato e, insieme a lui, torna il Terrore dall’Infinito, ma questa volta non sono le ombre dell’inconscio a tormentarlo, bensì extraterrestri in carne e ossa. Chi nasconde la verità sugli alieni sa che quella verità supera di gran lunga la nostra capacità di comprensione. È questo ciò che turba il generale Scott, è questo ciò che il quinto senso e mezzo di Dylan sembra intuire…

Dylan Dog n. 101: La porta dell’inferno

Charles Gibbs non riesce più a vivere. Tre anni fa, la moglie e la figlia sono morte tra le mani di un feroce assassino e la sua mente non ha retto. Ora il folle ha ripreso a uccidere, seguendo l’ossessione di un rituale satanico, ma le porte infernali che cerca di aprire si spalancano su un dubbio: fu veramente lui a massacrare la famiglia Gibbs?

Dylan Dog Granderistampa n. 27: La Fata del Male – Il cervello di Killex – Johnny Freak

**La Fata del Male**
Soggetto e sceneggiatura: Claudio Chiaverotti
Disegni: Roberto Rinaldi
La povera Banshee O’Connor non ha avuto gran fortuna nella vita. Ovunque ci sia lei, accade un incidente, una disgrazia improvvisa, una catastrofe. Nel suo corpo, si nasconde una maledizione che dà vita agli incubi più inverosimili… È nata insieme a lei, in terra d’Irlanda. E la spiegazione di tutto, semplice ma incredibile, si perde tra le leggende e le fiabe della magica Isola Verde…
**Il cervello di Killex**
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Giampiero Casertano
Cos’è l’anima? Si può toccare, vedere, catturare? Questa è l’angosciosa domanda che perseguita il dottor Christopher Killex, spingendolo a cercare una risposta oltre ogni limite. La sua ricerca lo ha portato dritto dritto nella tana della follia più nera, a vivere tra le pareti imbottite di un manicomio. La lobotomia è l’unica soluzione per la sua mente malata, ma, dopo l’operazione, qualcosa è andato smarrito. Che fine ha fatto… il cervello di Killex?
**Johnny Freak**
Soggetto: Mauro Marcheselli
Sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Andrea Venturi
C’è una cantina sul fondo della notte, che ha le pareti illuminate da mille affreschi e dai colori della fantasia. È la casa di Johnny Freak, Johnny senza gambe, Johnny sordomuto e abbandonato al suo silenzio. Dylan Dog ha un nuovo amico e un nuovo dolore. Chi lo ha ridotto così? Dietro gli occhi del ragazzo, si legge un oceano di tenebra. Una storia di solitudine e orrore che nessuno ha mai raccontato…

Dylan Dog Gigante n. 20: L’alleanza – La sala della tortura – Effetti collaterali – Voodoo

**L’alleanza**
I vampiri di Londra stanno sparendo, rapiti uno dopo l’altro dai membri di una misteriosa organizzazione. Per affrontare la terribile minaccia, Rutger, maestro della notte e capo della comunità dei succhia-sangue, si vede costretto suo malgrado a chiedere l’aiuto di Dylan Dog.
**La sala della tortura**
L’Indagatore dell’Incubo si risveglia prigioniero di un’inquietante segreta piena di armi e di attrezzi di tortura in compagnia di un gruppo di altri sventurati. Nessuno ricorda come ci è finito e l’unica apparente via di fuga sembra essere quella di cedere al ricatto del loro carceriere che gli impone di sacrificargli un innocente.
**Effetti collaterali**
Mentre un’interminabile tempesta imperversa sul Regno Unito, il destino degli esseri umani sembra congelato in una commedia senza soluzione. Tra sogno e realtà, solo l’inquilino di Craven Road può sperare di districare una fitta trama ordita dal diavolo.
**Voodoo**
L’Old Boy ritorna a scuola, per la precisione nella facoltà di medicina di un college londinese, dove si aggira uno zombie che sta mietendo vittime tra insegnanti e allievi. Ma il vero pericolo è un altro e si nasconde dietro l’aspetto di un innocuo studente.

Dylan Dog Gigante n. 11: Horror Cult Movie

Che cosa c’è di meglio che godersi un bel film dell’orrore, comodamente seduti nel buio di una sala cinematografica, assaporando il piacere di sapere che basta poco per liberarsi degli incubi che prendono vita sullo schermo? In fondo, non c’è altro da fare che lasciare la sala… O, perlomeno, così sarebbe se il film in questione non fosse l’ultima opera di John Munro, un regista tanto fedele al suo stile da suicidarsi con una motosega. Come ultimo regalo al pubblico in lacrime, tra cui anche Dylan Dog, Munro ha però lasciato una misteriosa eredità: il capitolo definitivo della sua truculenta saga, “Bloody Evil VIII”. Un film di cui si può dire tutto, ma non che sia come tutti gli altri…