8929–8944 di 74503 risultati

Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto generazionale per non rinunciare al futuro

“Se torno per qualche giorno in Italia, mi sento subito ingombrante. A 56 anni ho l’età sbagliata? Governi, imprese, esperti descrivono i miei coetanei come un “costo”. Guadagniamo troppo, godiamo di tutele anacronistiche, e quando andremo in pensione faremo sballare gli equilibri della previdenza. Per i trentenni e i ventenni, invece, siamo “il tappo”. Ci aggrappiamo ai nostri posti, non li facciamo entrare. Non importa se ci sentiamo ancora in forma, siamo già “gerontocrazia”. Nessuno trova una soluzione a questa crisi, ma molti sembrano d’accordo nell’individuarne la causa: il problema siamo noi, i baby boomer. Siamo nati nell’ultima Età dell’Oro, quel periodo (1945-1965) che coincise con un boom economico in tutto l’Occidente ed ebbe un effetto collaterale forse perfino più importante: l’esplosione delle nascite. Come se non bastasse, poi, lo straordinario allungamento della speranza di vita ci ha resi una delle generazioni più longeve. E di questa nostra inusitata sopravvivenza si parla quasi come di una sciagura annunciata, un disastro al rallentatore. Ma un evento individualmente così positivo – vivere di più – può trasformarsi in una calamità? No, noi baby boomer siamo un’enorme risorsa anche adesso che diventiamo “pantere grigie”. La sfida, di cui s’intravedono i contorni in America, è quella di inventarci una nuova vita e un nuovo ruolo, per i prossimi venti o trent’anni.”

Viva Las Vegas

Las Vegas, si sa, non dorme mai. Ma oggi nella città del peccato, nell’unico posto al mondo in cui tutto è possibile, nessuno fa caso ai tavoli verdi, alle palline delle roulette, ai jackpot delle slot machine, o ai pali per la lap-dance. Tutta l’attenzione è concentrata su 15 scrittori giovani e forti che si ritrovano qui per l’inaugurazione della casa editrice più cool della galassia.
Puntare su di loro non è un azzardo.
Racconti di Ivano Bariani, Giuseppe Bottero, Dario Buzzolan, Marco Candida, Gabriele Dada ti, Danilo Deninotti, Giorgio Fontana, Chiara Gamberale, Elisa Genghini, Michele Governatori, Christian Mascheroni, Carlo Meli na, Gianluca Mercadante, Gianlu ca Morozzi, Alessio Romano.

Vite De’ Più Eccellenti Pittori Scultori E Architetti

Excerpt from Vite De Piu Eccellenti Pittori, Scultori e Architetti
Ma cio non-potrei mai succedere ne’ tale utilis sima Istoria verrei a produrre si vantaggiosi efetti se solo andrei alle mani delle provette ed erudite per sone, e non sara’, come a principio si disse fatta comune la letturit di essi: alla tenera gioventu, la quale per mega della medesima potrebbesi invogliare di tali stud}, e peravventura in talun’o di loro seo prirsi da’ loro maggiori quella disposijone e talento da riuscire felicemente in alcuna di esse nobili arti, ove piu si sentisse da natura portato: e quando cio non succedesse niun si creda che restasse aflatto in loro inutile una tal lettura; poich? Almeno allon tanati da’perniciosi libri, resterebbero igiovani al quanto eruditi nelle cose appartenenti si ai Profes sori illustri delle medesime Arti, che alle gloriose produzioni di essi, onde vedonsi nobilmente arricchi te, questa nostra ed altre Citta; e ancor saprebbero che sol dalle loro virtuose fatiche ne viene il piu bel lustro e tutto il pregio delle Citta’ medesime, -e tosi imparerebbero ad apprezrarle e a non riguardare le opefd{lofil loro con si brutale indiferenga, come pur troppo si vede far da taluni. Che ne sono aflattoall’ oscuro con loro danno e vergogna.
About the Publisher
Forgotten Books publishes hundreds of thousands of rare and classic books. Find more at www.forgottenbooks.com
This book is a reproduction of an important historical work. Forgotten Books uses state-of-the-art technology to digitally reconstruct the work, preserving the original format whilst repairing imperfections present in the aged copy. In rare cases, an imperfection in the original, such as a blemish or missing page, may be replicated in our edition. We do, however, repair the vast majority of imperfections successfully; any imperfections that remain are intentionally left to preserve the state of such historical works.
**

Viaggio (a ritroso) in Inghilterra e Scozia

A trentun anni, Verne parte da Nantes per sbarcare a Liverpool ma, costretto a passare per Bordeaux, dovrà compiere un viaggio a ritroso. Solo l’acquisizione delle carte e dei suoi taccuini da parte della municipalità di Nantes ha consentito di recuperare un manoscritto ricco di malizia e di ironia, di immagini fantasiose e dettagli veri, che contiene già tutta la futura opera verniana.

Uno di noi sta mentendo

*Era una bugia che raccontavo perché era più facile della verità. E perché un po’ ci credevo. So cosa significa raccontarsi una bugia così tante volte da farla diventare realtà. Ma la verità viene sempre fuori. Prima o poi.*
Cinque studenti sono costretti a trascorrere un’interminabile ora di punizione nella stessa aula.
Bronwyn, occhiali e capelli raccolti da studentessa modello, non ha mai infranto le regole in vita sua e vive per essere ammessa a un’università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori.
Nate, capelli scuri disordinati e un giubbino di pelle malandato, è in libertà vigilata per spaccio di erba e sembra a un passo dall’andare completamente alla deriva.
Cooper, il ragazzo d’oro con cui tutte vorrebbero stare, è la star della scuola e sogna l’ingaggio in una grande squadra di baseball.
Addy, una chioma di folti ricci biondi e un viso grazioso a forma di cuore, sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita perfetta.
Infine Simon, l’emarginato, lo strano, che, per prendersi la sua rivincita su chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti.
Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata “pubblica” nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza.
Da quell’aula solo in quattro usciranno vivi. All’improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell’omicidio…
Con *Uno di noi sta mentendo* Karen M. McManus ci regala un piccolo miracolo, capace di restituirci alla perfezione la difficoltà di trovare un equilibrio tra il bisogno di riuscire in quello che facciamo, di avere amici, essere amati ed essere visti, e la necessità di essere noi stessi. Cioè essere felici.

Una Pesca Miracolosa

“Concediti una vacanza”, mi avevano detto. “Allontanati dalla Silicon Valley, assetata di potere e che ti pugnala alle spalle. Ricarica le batterie. Rilassati e, poi, torna più forte di prima”.
Invece, mi sono perso in mare e mi sono innamorato di un pescatore di aragoste asociale.
C’è soltanto un piccolo problema: Owen Bartlett non sa chi sono davvero.
~~
Non mi piacciono le persone.
Evito le conversazioni, cerco di non socializzare e caccio i miei partner dal letto prima che sorga il sole. Niente legami, niente promesse, niente problemi.
Almeno fino a quando la barca di Cole McClish non va alla deriva a Talbott’s Cove e io infrango tutte le mie regole per quel sexy marinaio.
Non conosco la storia di Cole né da che cosa stia fuggendo, ma una cosa è certa: non gli permetterò di fuggire da me.

Una dolce ricompensa. Sweet

Una pasticciera sfacciata e irriverente, un commercialista mortalmente affascinante. Dylan Sparks e Reese Carroll sono lieti di invitarvi al loro matrimonio… Le scappatelle ai matrimoni non portano mai nulla di buono, a meno che non portino al tuo. Per Dylan e Reese, il grande giorno non potrà mai arrivare abbastanza in fretta. Tra madri invadenti e preparativi dell’ultimo minuto, per la futura sposa mantenere la sanità mentale fino alle nozze sembra una vera battaglia. Reese nel frattempo si trova a combattere per tenere la sua fidanzata al sicuro da inquietanti soci in affari, il tutto cercando di non perdere la testa fino al grande giorno. Proprio quando Dylan e Reese pensavano che tra loro ogni cosa fosse sistemata, problemi tutti nuovi, insieme a vecchie conoscenze e vecchie seccature, tornano sulla scena per un’ultima prova decisiva. La pasticciera tutto pepe e il commercialista più innamorato di tutta Chicago sono davvero pronti per il loro “per sempre felici e contenti”? Aggiungete un gruppo di amici un po’ pazzi, una fuga per il weekend per il degno addio al nubilato e al celibato, ed ecco la ricetta per il matrimonio più dolce dell’anno! **

Una città galleggiante. Con quaderno

*Una città galleggiante* è uno degli oltre sessanta romanzi pubblicati da Jules Verne durante la sua lunga e fortunata carriera di scrittore e racconta un’avventurosa traversata dell’Atlantico compiuta a bordo di quella che i contemporanei chiamarono “l’ottava meraviglia dei mari”, il gigantesco piroscafo *Great Eastern*. Una vera e propria città galleggiante, protagonista del romanzo e teatro di un intreccio narrativo caratterizzato da un’accurata analisi dei tipi umani che si trovano a bordo e da una drammatica storia d’amore con finale a sorpresa.
Le descrizioni delle prodigiose innovazioni tecniche della nave si alternano alle intense visioni naturalistiche che fanno da sfondo alla lunga navigazione, e la narrazione in prima persona rende il racconto del viaggio e delle avventure a bordo assai avvincente.
In *Una città galleggiante* il gusto per l’intreccio romanzesco e la passione per il progetto scientifico si fondono nello stile inconfondibile di Verne, ancora oggi attuale e accattivante.

Un’elegante ferocia

Reggiseni bianchi, palloncini sgonfi, spilloni acuminati e citazioni di Jean-Paul Sartre. Betty Cabrini, cinica e affascinante giornalista omosessuale apre un’inchiesta e, col suo fare maldestro e precipitoso, si scontrerà con la malasanità. Insieme all’ex collega Emiliano Leda, sanguigno e sbruffone, e ad Adelmo e Luiso, due studenti universitari, sarà protagonista di una vicenda che alterna tratti ironici alle voci più tragiche e feroci della natura umana. Nota per il lettore:Gianmaria Ghisolfi, già protagonista de Il male relativo, è il prototipo della ferocia insita nella natura umana, che può manifestarsi con le esplicite sembianze di un malavitoso, ma anche con quelle più eleganti di un illustre medico.

Un’ombra nell’acqua

Norfolk, oggi. La terra è pesante, compatta, sembra non finire mai. Erin scava da tre quarti d’ora e le sue forze cominciano ormai a cedere, insieme alla determinazione. Ma non ha scelta, deve continuare. Nonostante la fatica, la paura, il dolore e l’incredulità. Vorrebbe tanto che lì ad aiutarla ci fosse qualcuno che ama e di cui si fida. Ma è impossibile, perché la persona che ama di più al mondo è proprio quella destinata a finire in quella fossa…
Solo poche settimane prima, Erin e Mark sono una coppia perfetta. Lei è una giovane documentarista che si prepara a un’importante svolta professionale; Mark è un trader londinese di grande fascino, con un futuro brillante che lo aspetta. Ormai prossimi al matrimonio, sembrano avere tutto. Finché Mark non perde il lavoro e le prime crepe iniziano ad apparire nella loro vita perfetta.
Nonostante gli inattesi ostacoli, sembrano entrambi determinati a far funzionare il rapporto. Prenotano quindi la luna di miele dei loro sogni, certi che tutto andrà per il meglio. Giunti finalmente sull’isola di Bora Bora, decidono di dedicare una giornata alle immersioni. Erin ne ha il terrore, ma sa di essere al sicuro con Mark, e si lascia convincere ad accompagnarlo. Va tutto magnificamente, fino a quando non trovano qualcosa nell’acqua, che sin dal primo istante getta un’ombra cupa sulla loro vita. Erin e Mark vogliono mantenere segreta la loro scoperta. Dopo tutto, se nessun altro sa, non dovrebbero avere nulla di cui preoccuparsi. Ma la loro decisione scatena una devastante catena di eventi che metterà in pericolo tutto ciò che hanno a cuore, spingendoli a dubitare l’uno dell’altra…
**
### Sinossi
Norfolk, oggi. La terra è pesante, compatta, sembra non finire mai. Erin scava da tre quarti d’ora e le sue forze cominciano ormai a cedere, insieme alla determinazione. Ma non ha scelta, deve continuare. Nonostante la fatica, la paura, il dolore e l’incredulità. Vorrebbe tanto che lì ad aiutarla ci fosse qualcuno che ama e di cui si fida. Ma è impossibile, perché la persona che ama di più al mondo è proprio quella destinata a finire in quella fossa…
Solo poche settimane prima, Erin e Mark sono una coppia perfetta. Lei è una giovane documentarista che si prepara a un’importante svolta professionale; Mark è un trader londinese di grande fascino, con un futuro brillante che lo aspetta. Ormai prossimi al matrimonio, sembrano avere tutto. Finché Mark non perde il lavoro e le prime crepe iniziano ad apparire nella loro vita perfetta.
Nonostante gli inattesi ostacoli, sembrano entrambi determinati a far funzionare il rapporto. Prenotano quindi la luna di miele dei loro sogni, certi che tutto andrà per il meglio. Giunti finalmente sull’isola di Bora Bora, decidono di dedicare una giornata alle immersioni. Erin ne ha il terrore, ma sa di essere al sicuro con Mark, e si lascia convincere ad accompagnarlo. Va tutto magnificamente, fino a quando non trovano qualcosa nell’acqua, che sin dal primo istante getta un’ombra cupa sulla loro vita. Erin e Mark vogliono mantenere segreta la loro scoperta. Dopo tutto, se nessun altro sa, non dovrebbero avere nulla di cui preoccuparsi. Ma la loro decisione scatena una devastante catena di eventi che metterà in pericolo tutto ciò che hanno a cuore, spingendoli a dubitare l’uno dell’altra…

Un rivoluzionario chiamato Pancho Villa

La biografia di Pancho Villa, il rivoluzionario messicano entrato nella leggenda, scritta nello stile di Paco Taibo, che in tanti anni di ricerche ha dipanato un groviglio di aneddoti, dicerie, falsità o mitizzazioni. Un affresco della più complessa rivoluzione – la prima del XX secolo – seguendo la vita avventurosa, temeraria e tormentata dell’uomo che si chiamava in realtà Doroteo Arango, bandito per ribellione ai soprusi dei latifondisti divenuto generale della División del Norte, un esercito talmente disciplinato e ben organizzato da suscitare all’epoca l’interesse di osservatori militari europei e statunitensi. Questo libro ricostruisce le peripezie, dai particolari più stravaganti alle imprese memorabili, di un uomo sagace e imprevedibile, illetterato che fondò scuole in tutti i territori conquistati, astemio in un ambiente di forti bevitori, dallo sguardo magnetico. **

Un lungo, fatale inseguimento d’amore

Philp Tempest, un avventuriero giovane, ricco e scapestrato; la bella Rosamond che vive in un’isola solitaria al largo delle coste inglesi sotto la tutela del vecchio nonno. Ecco i protagonisti di questo romanzo di Louisa Alcott. Una storia torbida e sensuale, fatta di fughe, passioni lecite e illecite, di cupi misteri, di sospetti inquietanti. Una vicenda che sembra precipitare per l’eroina quand’ecco nel finale sarà soccorsa da un personaggio insospettabile.

Un Dolce Segreto Di Primavera

È stata una di quelle giornate. Il turno in ospedale all’alba, quattro bambini urlanti che litigano per il computer, un marito latitante ancora in ufficio, la cena da preparare. E fra mezz’ora Eva deve essere al ristorante Le Jardin, dalle sue «amiche del martedì», per il loro imperdibile appuntamento mensile. In sedici anni ne hanno passate di tutti i colori: l’irrequieta Kiki è diventata una neomamma disoccupata; l’angelica Judith, infelicemente single, ha iniziato a lavorare come cameriera; l’imperturbabile Caroline, separata dal marito, è un avvocato sempre più richiesto e l’impeccabile Estelle farebbe di tutto pur di entrare nel suo nuovo completo di Chanel per il gran galà del circolo di golf. La consueta gita annuale è ormai alle porte: una settimana di «ritiro» al castello di Achenkirch. Sette giorni senza telefono, senza Internet, senza mariti, senza beghe familiari, senza impegni lavorativi e… senza cibo. Digiuno e astinenza, disciplina e sacrifici, che mettono le inseparabili amiche di fronte a nuove, profonde incomprensioni. La sfida più grande, però, tocca a Eva, intenzionata a trovare in quel luogo sperduto la risposta che cerca da una vita: chi è il suo vero padre? Una nuova dose di colpi di scena, verità insospettabili ed esilaranti equivoci per cinque amiche che con le loro avventure hanno conquistato i librai e i lettori di tutto il mondo. Appena uscito, Un dolce segreto di primavera ha scalato in pochi giorni le classifiche dei bestseller in tutto il Nord Europa. Una storia di segreti e batticuori, grandi decisioni e piccole rivincite, che riconferma l’amicizia come il bene più prezioso e la determinazione come unico antidoto alle difficoltà della vita.

Un Angelo Dalle Ali Di Piombo

A volte la vita ti trascina tuo malgrado in un vortice dal quale ti sembra di non poter più uscire se non attraversando il prato nero della morte. Sei lì, preso nel sistema che ti domina e ti comanda, ci sei entrato perché non avevi altra scelta, o forse perché credevi di non averla. Eppure dentro quel vortice può succedere talvolta d’intravedere il modo per raggiungere la salvezza. È una scelta anche quella, e come tutte le scelte comporta dei rischi. Non resta che decidere se il gioco vale la candela. In un senso o nell’altro. * Racconto finalista al concorso “Racconti campani terza edizione” *

Un altare per il mio sogno

I MIGLIORI ROMANZI DI LIALA, LA REGINA DEL ROSA, FINALMENTE IN EBOOK.
Giuliano e Anzia, figli dei conti d’Arpino, vivono in un’antica proprietà di famiglia immersa nella Brianza. Entrambi anelano a una vita più libera e perciò si scontrano spesso con la rigidità della nonna, una dama austera. Il contrasto si inasprisce quando Giuliano si innamora di Normanna, un’americana in attesa di divorzio e madre di una bambina, Lucilla, artefice inconsapevole di una grande felicità.

Un agente dall’aldilà

Dopo poche pagine di questo romanzo, il lettore penserà di aver sbagliato collana, o che ci sia stato un disguido tecnico tra noi e i nostri colleghi di Segretissimo. Un giovane cineasta americano si trova a Praga nel periodo della famosa “primavera”: torna a casa con le pizze del suo documentario, ma queste, con vari pretesti burocratici, gli vengono trattenute per settimane in dogana. La casa produttrice gli rescinde il contratto, il povero cineasta è disperato. Ed ecco presentarsi un soave funzionario doganale con un’offerta di mediazione, di riparazione, di aiuto. Basta solo che il giovanotto accetti un piccolo incarico, un viaggetto da nulla. Dove? A Praga, vedi caso. A far che? Ah, niente di pericoloso o di clandestino, per carità. Si tratta solo di prendere contatto con un regista ceco, un maestro dell’avanguardia cinematografica, per dirgli … Siamo nel 1968, alla vigilia dell’intervento russo in Cecoslovacchia. La CIA, il KGB, i servizi segreti della Germania Occidentale, sono tutti coinvolti. I telefoni rossi degli stati maggiori e delle ambasciate squillano senza interruzione. Che cosa c’entra la fantascienza? Eppure, in questo drammatico intreccio carico di suspense e di stupefacenti diramazioni, in questa spy-story, così aderente alla cronaca e alla storia, il vero colpo di scena, per il quale bisognerà aspettare l’ultimissima pagina, è proprio che la fantascienza c’entra.
Urania n. 718 del 13-03-1977
*An Agent On The Other Side* , 1977