Visualizzazione di 65401-65412 di 90860 risultati

È così lieve il tuo bacio sulla fronte

Il 29 luglio 1983 la mafia fa esplodere un’autobomba in via Pipitone Federico a Palermo: muoiono il giudice Rocco Chinnici, gli uomini della sua scorta e il portiere dello stabile dove il magistrato viveva insieme alla moglie e ai figli.
Rocco Chinnici era da tempo nel mirino. Innovatore e precursore dei tempi, aveva intuito che, per contrastare efficacemente il fenomeno mafioso, era necessario riunire differenti filoni di indagine, comporre tutte le informazioni e le conoscenze che ne derivavano.
Per farlo, riunì sotto la sua guida un gruppo di giudici istruttori: Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e Giuseppe Di Lello. L’anno dopo la sua morte, questo gruppo prenderà il nome di «pool antimafia».
La storia ci tramanda come e perché Rocco Chinnici sia stato ucciso. Ci tramanda un eroe. A lui però non sarebbe piaciuto essere chiamato così. Era prima di tutto un uomo, un padre, cui è toccata in sorte una vita straordinaria, o forse un destino, che lui ha scelto di assecondare fino alle estreme conseguenze.
Dopo decenni di silenzio, Caterina Chinnici, la figlia primogenita – a sua volta giudice, a sua volta impegnata nella lotta alla mafia, a sua volta sotto scorta – sceglie di raccontare la loro vita «di prima», serena nonostante le difficoltà, e la loro vita «dopo». Sceglie di raccontare come lei, i suoi fratelli e la madre abbiano imparato nuovamente a vivere e siano riusciti a decidere di perdonare: l’unico modo per sentirsi degni del messaggio altissimo di un padre e un marito molto amato.
«Ci siamo protetti per trent’anni dietro uno scudo di riservatezza, ma mi sono detta che forse era il momento di raccontarlo, questo giudice, dandogli sulla carta la forma che ha per me e che riconosco come sua: con tanto di manone e voce tonante, con la delicatezza struggente che usava con tutti noi e la forza incrollabile che ci ha tenuto in piedi anche dopo la sua morte».

Due Cigni a Manhattan

Quando il giovane Ted viene investito da una Limousine,in pieno centro a Manhattan, nessuno si accorge che sotto i jeans, la parrucca e il berretto da football, si nasconde Catherine, una ragazza dai gusti particolari…
Questa è la storia di un Lord inglese e di una Escort. E’ la storia di Ted e del suo Inglese. E’ la storia di Lily e di Catherine. E’ una storia dove quello che appare, è più di quello che si mostra. E’ la storia di Due Cigni… senza identità sessuale. 
«Tutto bene, ragazzino?» annuisco in silenzio, mentre mi rialzo alla svelta.
Il ragazzo che ha parlato, non è di New York, il suo accento è diverso.
«Sei sicuro?» mi chiede preoccupato, e io annuisco di nuovo. Non so che faccia abbia, è molto più alto di me, con il viso gli arrivo solo al petto, e la visiera del cappello mi impedisce di vedere oltre. Ma so, esattamente, com’è vestito. Dall’abito sembra un “Lord inglese”, uscito dalla prima pagina del “Times”. Sfoggia un completo tre pezzi, disegnato e cucito ad arte. Mi chiedo se a me starebbe bene in egual modo.
«Forse è il caso di portarlo in ospedale, signore» gli suggerisce l’altro.
Alzo gli occhi su di lui e li riabbasso quasi contemporaneamente, non voglio che si accorga che sono una donna. Dall’aspetto, direi che è il suo autista.
Mi sbrigo a scuotere la testa, in segno di diniego, e affondo le mani nelle tasche anteriori dei jeans, sto per andarmene.
«Non se ne parla neanche» l’Inglese mi afferra per il braccio e mi tiene inchiodata sul posto. «Se non vuoi andare in ospedale, va bene, non ti costringerò, ma permettimi di offrirti qualcosa da bere, mi sembri sconvolto. E forse, un po’, lo sono anch’io» ammette con sincerità. «Non capita tutti i giorni di investire qualcuno, fortunatamente, per me» dice, allentando la tensione.
Vedo i suoi fianchi ruotare, prima da un lato, poi dall’altro, guardandosi intorno.
«Dall’altra parte della strada c’è un Bistrot» mi annuncia. «Vieni con me, ti prego.»
Due Cigni a Manhattan Vol. II
Due Cigni a Manhattan Vol. III
Due Cigni a Manhattan Vol. IV
Due Cigni a Manhattan Vol. V
Due Cigni a Manhattan Vol. VI
La storia cresce insieme a voi lettori. Grazie.
Seguimi sulla pagina autore di Fb.
Il colore dell’uva matura
Il Mostro (1)
Diario di un Mostro La numero 4 (Il Mostro 1)
Emma l’Ape Regina La Rivelazione
Emma l’Ape Regina Le verità nascoste prequel vol. II
Anna & Marcello
Non posso avvicinarmi a meno di 10 metri da Te NEW ENTRY ROMANCE. **
### Sinossi
Quando il giovane Ted viene investito da una Limousine,in pieno centro a Manhattan, nessuno si accorge che sotto i jeans, la parrucca e il berretto da football, si nasconde Catherine, una ragazza dai gusti particolari…
Questa è la storia di un Lord inglese e di una Escort. E’ la storia di Ted e del suo Inglese. E’ la storia di Lily e di Catherine. E’ una storia dove quello che appare, è più di quello che si mostra. E’ la storia di Due Cigni… senza identità sessuale. 
«Tutto bene, ragazzino?» annuisco in silenzio, mentre mi rialzo alla svelta.
Il ragazzo che ha parlato, non è di New York, il suo accento è diverso.
«Sei sicuro?» mi chiede preoccupato, e io annuisco di nuovo. Non so che faccia abbia, è molto più alto di me, con il viso gli arrivo solo al petto, e la visiera del cappello mi impedisce di vedere oltre. Ma so, esattamente, com’è vestito. Dall’abito sembra un “Lord inglese”, uscito dalla prima pagina del “Times”. Sfoggia un completo tre pezzi, disegnato e cucito ad arte. Mi chiedo se a me starebbe bene in egual modo.
«Forse è il caso di portarlo in ospedale, signore» gli suggerisce l’altro.
Alzo gli occhi su di lui e li riabbasso quasi contemporaneamente, non voglio che si accorga che sono una donna. Dall’aspetto, direi che è il suo autista.
Mi sbrigo a scuotere la testa, in segno di diniego, e affondo le mani nelle tasche anteriori dei jeans, sto per andarmene.
«Non se ne parla neanche» l’Inglese mi afferra per il braccio e mi tiene inchiodata sul posto. «Se non vuoi andare in ospedale, va bene, non ti costringerò, ma permettimi di offrirti qualcosa da bere, mi sembri sconvolto. E forse, un po’, lo sono anch’io» ammette con sincerità. «Non capita tutti i giorni di investire qualcuno, fortunatamente, per me» dice, allentando la tensione.
Vedo i suoi fianchi ruotare, prima da un lato, poi dall’altro, guardandosi intorno.
«Dall’altra parte della strada c’è un Bistrot» mi annuncia. «Vieni con me, ti prego.»
Due Cigni a Manhattan Vol. II
Due Cigni a Manhattan Vol. III
Due Cigni a Manhattan Vol. IV
Due Cigni a Manhattan Vol. V
Due Cigni a Manhattan Vol. VI
La storia cresce insieme a voi lettori. Grazie.
Seguimi sulla pagina autore di Fb.
Il colore dell’uva matura
Il Mostro (1)
Diario di un Mostro La numero 4 (Il Mostro 1)
Emma l’Ape Regina La Rivelazione
Emma l’Ape Regina Le verità nascoste prequel vol. II
Anna & Marcello
Non posso avvicinarmi a meno di 10 metri da Te NEW ENTRY ROMANCE.

Dove Comincia Il Passato

**UNA FAMIGLIA DIVISA TRA ORIENTE E OCCIDENTE**
**UNA SCRITTRICE CHE SVELA I SUOI SEGRETI**
**IL ROMANZO DI UNA VITA STRAORDINARIA**
« *«Uno sguardo affascinante sulla relazione tra memoria e creatività, raccontata con prosa lirica».* »
**People**
« *«Crudo e diretto».* »
**Washington Post**
« *Dall’autrice della Valle delle meraviglie: «Le regole della seduzione, gli splendori e le miserie della Cina dell’ultima dinastia sono le carte con cui gioca Tan, reinventando un universo come fece Arthur Golden in Memorie di una geisha. Stesso tocco di esotismo, ma più verità».* »
**il Venerdì di Repubblica**
Sette scatole colme di ricordi: lettere e disegni, fotografie e pagine di diario. È tra queste carte che ha inizio il viaggio di **Amy Tan** alla ricerca delle sue radici. In un ***memoir*** **originale** **e coraggioso** la scrittrice racconta il suo passato, colmo di zone d’ombra, segnato dalla sofferenza, eppure illuminato da un’insperata redenzione. Pagina dopo pagina ricostruisce una storia familiare che ha inizio nella **Cina imperiale** , decadente, ma ancora ricchissima di fascino. Dipana il mistero che circonda la vita di sua nonna, cortigiana nella Shanghai del primo Novecento e fonte d’ispirazione per i suoi romanzi. Indaga il rapporto conflittuale che la lega alla madre, adultera sfuggita a un matrimonio infelice. Rievoca il dolore per la morte prematura del padre e del fratello. Ma soprattutto racconta la passione profonda che l’ha condotta alla scrittura. Ogni tessera di questo mosaico contribuisce a delineare il **ritratto vivido e toccante di una donna apparentemente fragile ma fortissima** , di un’autrice talentuosa e fuori dagli schemi, capace di rivelare con sensibilità e umorismo il complesso rapporto che lega la finzione alla vita.
**Un libro incantevole, in cui rivivono la Cina dell’ *Ultimo imperatore* e le atmosfere di *Lanterne rosse*.**
**
### Sinossi
**UNA FAMIGLIA DIVISA TRA ORIENTE E OCCIDENTE**
**UNA SCRITTRICE CHE SVELA I SUOI SEGRETI**
**IL ROMANZO DI UNA VITA STRAORDINARIA**
« *«Uno sguardo affascinante sulla relazione tra memoria e creatività, raccontata con prosa lirica».* »
**People**
« *«Crudo e diretto».* »
**Washington Post**
« *Dall’autrice della Valle delle meraviglie: «Le regole della seduzione, gli splendori e le miserie della Cina dell’ultima dinastia sono le carte con cui gioca Tan, reinventando un universo come fece Arthur Golden in Memorie di una geisha. Stesso tocco di esotismo, ma più verità».* »
**il Venerdì di Repubblica**
Sette scatole colme di ricordi: lettere e disegni, fotografie e pagine di diario. È tra queste carte che ha inizio il viaggio di **Amy Tan** alla ricerca delle sue radici. In un ***memoir*** **originale** **e coraggioso** la scrittrice racconta il suo passato, colmo di zone d’ombra, segnato dalla sofferenza, eppure illuminato da un’insperata redenzione. Pagina dopo pagina ricostruisce una storia familiare che ha inizio nella **Cina imperiale** , decadente, ma ancora ricchissima di fascino. Dipana il mistero che circonda la vita di sua nonna, cortigiana nella Shanghai del primo Novecento e fonte d’ispirazione per i suoi romanzi. Indaga il rapporto conflittuale che la lega alla madre, adultera sfuggita a un matrimonio infelice. Rievoca il dolore per la morte prematura del padre e del fratello. Ma soprattutto racconta la passione profonda che l’ha condotta alla scrittura. Ogni tessera di questo mosaico contribuisce a delineare il **ritratto vivido e toccante di una donna apparentemente fragile ma fortissima** , di un’autrice talentuosa e fuori dagli schemi, capace di rivelare con sensibilità e umorismo il complesso rapporto che lega la finzione alla vita.
**Un libro incantevole, in cui rivivono la Cina dell’ *Ultimo imperatore* e le atmosfere di *Lanterne rosse*.**

Dopo la tempesta

Qualifiche: elevata intelligenza, corpo duro come roccia, formazione militare. Missione: recupero ostaggi vittime di rapimento. Raccolta di informazioni. Lavoro per conto del governo degli Stati Uniti. Nel corso degli anni, Donovan Kelly ha combattuto senza sosta per la giustizia: le donne e i bambini hanno sempre avuto un posto speciale nel suo cuore. Lavorando fianco a fianco con i suoi fratelli, Donovan ha pagato in prima persona il prezzo – fisicamente, mentalmente ed emotivamente – nel vedere la vita dei suoi cari in pericolo. Quello che di certo non si aspettava era che la sua prossima missione avvenisse proprio in casa sua, o che potesse prendere una svolta tanto personale. Il pittoresco Kentucky Lake è il luogo perfetto per un’anima alla ricerca di un approdo sicuro. Una bellissima sconosciuta è arrivata, disperata, senza fiato, e in fuga da un passato oscuro sempre più vicino a lei e ai fratelli che ha giurato di proteggere. Donovan deve ora attingere a tutte le risorse a sua disposizione, se vuole salvare la donna e i bambini che potrebbero segnare per sempre il suo destino. **

Donne Crocifisse

Prefazione di Papa Francesco Mary, diciotto anni, era una ex bambina soldato, abituata a difendersi da sola e soprattutto a lottare per sopravvivere. Nel suo Paese era stata reclutata per uccidere e, dopo l’addestramento secondo le più rigide e spietate tecniche di resistenza fisica e psicologica, non ebbe la forza di trasformare quegli insegnamenti di morte in un destino da killer. Una giovane martire della mafia nigeriana venduta come una bestia, violentata e costretta più volte ad abortire. Nel viaggio della tratta degli esseri umani, in piena traversata del deserto, è costretta persino a bere le proprie urine. La storia di Mary ha commosso papa Francesco, in visita alla Comunità Giovanni XXIII dove la donna ora risiede. Ma quante sono le Mary che popolano ogni giorno le nostre strade? Quali sono le storie drammatiche che si celano dietro questa moderna tratta delle schiave (e degli schiavi) che è la prostituzione e che spesso fingiamo di non conoscere? Quali sono le responsabilità di quelli che definiamo “clienti”? È delle tante, troppe Mary che questo libro parla, raccontando storie, tracciando traiettorie che si intrecciano inevitabilmente con quelle dell’immigrazione, ricostruendo le ragioni perverse che spingono uomini (spesso connazionali) a schiavizzare altri esseri umani, facendo mercimonio del loro corpo.

Dodici fili d’oro. Quando il cuore e la mente possono trasformare la tua vita in un’avventura meravigliosa

La storia di un’educazione sentimentale – e non solo – tutta al femminile che mira a condurre ognuno a tessere la tela della propria vita. Un’anziana signora, Alice Myers, introduce le due nipoti nell’universo dei quilt, insegnando loro a confezionare le tipiche e coloratissime trapunte americane. Per le due ragazze gli incontri con la nonna si trasformano in qualcosa di molto più intenso: una fonte di conoscenze, valori profondi e piccoli spunti di saggezza quotidiana.
**

Dizionario Dell’Islam

L’Islam è una religione, o meglio una concezione onnicomprensiva del mondo e della realtà, su cui si nutrono spesso preconcetti (e pregiudi­zi) senza conoscerla a sufficienza. Questo dizionario ambisce a fornire una informazione aggiornata e puntuale sugli aspetti più importanti dell’Islam in quanto religione e concezione del mondo, sotto il profilo storico, teologico, filosofico e giuridico, onde consentire al lettore di av­vicinarsi ad essa in modo obiettivo ed equilibrato. Il dizionario mira alla qualità più che alla quantità dell’informazione e perciò alcune delle voci si configurano non tanto e non solo come lemmi esplicativi, ma come dei veri e propri piccoli saggi. Alcuni tra i migliori esperti italiani dell’Islam espongono le concezioni islamiche su Dio e sulla credenza, sui diritti e sulle donne, e fanno il punto sulle conoscenze più aggiornate di storia e del pensiero islamici per dimostrare l’intrinseca molteplicità dell’Islam, irriducibile a un monolitismo che ne tradirebbe lo spirito plurale.

Dipingere le case sui sassi

E’ un manuale per gli artisti di ogni età che vorranno cimentarsi nella pittura su pietra. Sulla traccia di disegni e di fotografie “passo dopo passo”, infatti, non sarà difficile trasformare una pietra senza valore in casette, cottages, e comporre, così, intere città. **

Diario: Le stesure originali

28 marzo 1944. Il governo olandese in esilio lancia via radio un appello ai connazionali perché conservino ogni testimonianza utile a raccontare ciò che sta accadendo nei Paesi Bassi occupati dai nazisti. Ad ascoltarlo c’è un’adolescente ebrea che vive ad Amsterdam in un nascondiglio. Da grande vuole fare la giornalista o la scrittrice, e da circa due anni tiene un diario: un testo intimo, destinato solo a sé. Ma a partire da quel giorno la “bambina di Amsterdam” si dedica consapevolmente a riscrivere il diario, proprio per conferirgli quel valore eterno. Preziosa fonte storiografica e precoce laboratorio di scrittura, il *Diario,* nella sua duplice redazione ( *A* e *B* ), mette in luce tutta la valenza umana e letteraria di un «libro composto sul confine dell’abisso». **
### Sinossi
28 marzo 1944. Il governo olandese in esilio lancia via radio un appello ai connazionali perché conservino ogni testimonianza utile a raccontare ciò che sta accadendo nei Paesi Bassi occupati dai nazisti. Ad ascoltarlo c’è un’adolescente ebrea che vive ad Amsterdam in un nascondiglio. Da grande vuole fare la giornalista o la scrittrice, e da circa due anni tiene un diario: un testo intimo, destinato solo a sé. Ma a partire da quel giorno la “bambina di Amsterdam” si dedica consapevolmente a riscrivere il diario, proprio per conferirgli quel valore eterno. Preziosa fonte storiografica e precoce laboratorio di scrittura, il *Diario,* nella sua duplice redazione ( *A* e *B* ), mette in luce tutta la valenza umana e letteraria di un «libro composto sul confine dell’abisso».

Dialogo di una prostituta con un suo cliente: e altre commedie

Donne e sesso, donne e amicizia, donne e dolore: tre pièce teatrali esplorano l’universo femminile nelle sue sfaccettature più oscure e misteriose. Il corpo della donna si rifiuta di diventare merce nel dialogo tra Manila e il suo cliente. In un serrato botta e risposta, alternando blandizie e minacce, l’uomo si offre di amare e proteggere, ma l’ironia impassibile della prostituta porta alla luce il bluff perverso di chi vuole solo possedere. Due casalinghe consumate dalla vita si confidano segreti e ricordi mentre si affaccendano nella casa di un uomo quasi sconosciuto. Ma la chiacchiera oziosa cede il passo a frustrazione e rabbia mentre le donne ripercorrono le loro esistenze, risucchiate dal dovere dell’accudire e onorare i propri uomini. Una famiglia di immigrati siciliani rivive trame di morte e pazzia, mescolando ad arte tragedia greca e violenza urbana, mentre esplode il conflitto mortale tra una madre ribelle, Clitennestra, e una figlia devota al padre, la cupa Elettra. **
### Sinossi
Donne e sesso, donne e amicizia, donne e dolore: tre pièce teatrali esplorano l’universo femminile nelle sue sfaccettature più oscure e misteriose. Il corpo della donna si rifiuta di diventare merce nel dialogo tra Manila e il suo cliente. In un serrato botta e risposta, alternando blandizie e minacce, l’uomo si offre di amare e proteggere, ma l’ironia impassibile della prostituta porta alla luce il bluff perverso di chi vuole solo possedere. Due casalinghe consumate dalla vita si confidano segreti e ricordi mentre si affaccendano nella casa di un uomo quasi sconosciuto. Ma la chiacchiera oziosa cede il passo a frustrazione e rabbia mentre le donne ripercorrono le loro esistenze, risucchiate dal dovere dell’accudire e onorare i propri uomini. Una famiglia di immigrati siciliani rivive trame di morte e pazzia, mescolando ad arte tragedia greca e violenza urbana, mentre esplode il conflitto mortale tra una madre ribelle, Clitennestra, e una figlia devota al padre, la cupa Elettra.

Dentro i confini

Nel corso della storia, le società umane sono state organizzate soprattutto come territori, regioni politicamente limitate, i cui confini definiscono la giurisdizione e il movimento dei popoli; mentre oggi le tecnologie della globalizzazione stanno facendo cadere sempre più le barriere della comunicazione, dei trasporti e del commercio. Questo saggio esplora l’inquieta evoluzione dell’organizzazione territoriale come pratica mondiale delle società umane. Lo storico Charles S. Maier segue i cambiamenti epocali che hanno continuamente ridefinito i territori per oltre cinque secoli e richiama l’attenzione su idee e tecnologie che contribuiscono a fornire strumenti di resistenza alla territorialità. I confini territoriali trasformano la geografia in storia, forniscono un quadro entro cui viene organizzata la vita politica, giuridica ed economica. Nei secoli dell’età moderna, le proprietà del territorio – i loro significati e le loro applicazioni – sono cambiate considerevolmente nello spazio e nel tempo. In Occidente, la territorialità moderna si sviluppò in parallelo con le idee di sovranità nel XVII secolo. I sovrani presero provvedimenti per fortificare i confini, mappare e privatizzare la terra e centralizzare la loro influenza sulle popolazioni e le risorse all’interno del loro dominio. L’arrivo delle ferrovie e del telegrafo permise l’espansione territoriale nella propria patria e all’estero, nonché l’estensione del controllo di ampi spazi. Verso la fine del XIX secolo, l’estensione del territorio di una nazione diventò un indice del suo potere, con i possedimenti coloniali d’oltremare che aumentavano il prestigio e la ricchezza e ridefinivano la territorialità. Passando alle crisi geopolitiche del XX secolo, Maier presta molta attenzione al nostro presente, chiedendosi in che modo le nazioni moderne e le economie vivano ancora all’interno dei confini, e in quale misura le nostre società si siano mosse verso un mondo post-territoriale.

Denti di leone

Su una collina piena di fiori gialli, nel recinto di un vecchio tempio buddista, c’è una clinica psichiatrica. Cinque volte al giorno i rintocchi della campana del tempio portano al mondo esterno la voce dei pazienti. Ascoltando quei suoni, la madre e il fidanzato di Ineko – che hanno appena affidato la giovane alle cure dei medici – si interrogano sul suo dolore e sulla sua malattia, l’asomatognosia: dalla vista le scompare improvvisamente il corpo della persona amata. Sulla via del ritorno, Hisano e la madre di Ineko cercano in quei suoni le vibrazioni del suo animo. Il loro dialogo – nitido e asciutto – evoca con acuminata delicatezza eventi e protagonisti del passato, fra i quali si staglia la figura del padre di Ineko, il colonnello Kizaki Masayuki, soldato fedele a un Giappone ormai scomparso, con la sua tragica morte. Un passato in cui Hisano scava ostinatamente alla ricerca delle fratture che hanno messo a repentaglio la mente della sua innamorata e il loro amore in boccio.
Ultimo, incompiuto romanzo di Kawabata, Denti di leone uscì a puntate sulla rivista letteraria «Shincho» e – dopo un approfondito editing condotto dal genero dello scrittore in base alle correzioni autografe che testimoniano il lavoro di riscrittura in corso – fu pubblicato all’indomani della morte di Kawabata in un numero speciale della stessa rivista.