Visualizzazione di 65293-65304 di 90860 risultati

Il Drago D’Oro

Stati Uniti, 1867 -1870
Venuta a conoscenza dell’assassinio di suo padre, l’incantevole Jade Jewel si precipita nel Texas, dove trova tre sorellastre, fatto che la induce a fermarsi nella cittadina di Hanging Tree con l’intenzione di aprire una lussuosa casa di piacere, identica a quella che sua madre, una cinese, gestiva a San Francisco. Deve però fare i conti con il reverendo Wade Weston, un uomo inflessibile e oltremodo attraente, che le ricorda Nevada, il misterioso pistolero da cui era stata baciata il giorno del suo sedicesimo compleanno e che con quel bacio le aveva rubato il cuore. La passione fra i due diventa incontrollabile e il reverendo, alias Nevada, decide di andarsene per il bene di tutti. Senonché con un finale a sorpresa, si scopre che…

Il Dottore Argentino

Può la paura soffocare un grande amore? Quattro anni prima lui l’aveva lasciata con una lettera dicendole di non averla mai amata. Ma Caroline è convinta che ci sia qualcosa di più, e che l’amore letto nei suoi occhi quella notte non fosse solo frutto della sua fantasia. Per questo è tornata a Buenos Aires. Per rivedere Jorge Suarez e presentargli sua figlia. Non è possibile! Jorge ha fatto di tutto per cancellare dalla sua mente l’immagine di Caroline e il ricordo di quel terribile incidente. Ma entrambi sono ancora vivi dentro di lui e lo rendono schiavo di un amore che non potrà mai realizzarsi.

Il dono delle furie

Tre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. Come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto. È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

Il Dono

*Dove finisce la vendetta e inizia la giustizia?* Da quando ha perso la memoria, il commissario Zaccaria Argenti, una leggenda nella questura e per le strade di Torino, è quasi diventato un ex poliziotto. Al termine di una concitata irruzione in un covo di sequestratori, infatti, per schivare un proiettile è caduto dalle scale. O almeno questo è quello che ricorda lui, la sua versione dei fatti dopo che si è risvegliato dal coma. Il racconto però non quadra, e dato che nell’operazione ci è scappato il morto, i suoi superiori vogliono capire. Qualcuno teme che Zac, come lo chiamano, abbia una rotella fuori posto; altri sospettano che stia prendendo in giro tutti, chissà perché. Nel dubbio, la leggenda viene rimossa dal servizio attivo e messa sotto il poco tenero controllo dell’ispettrice Maya Bolla, che al primo giorno gli fa un occhio nero. L’occasione per rimettersi in piedi gli sarà donata da una scia di omicidi avvenuti secondo modalità molto difficili da spiegare, proprio come l’amnesia di Zac e i sogni che tormentano le sue notti. La verità sul caso e quella sul vuoto che gli ha ingoiato la memoria arriveranno quando il commissario imparerà a fare qualcosa di totalmente nuovo: ascoltare il proprio cuore. Anche se il cuore, a volte, dice cose terribili, commoventi, disastrose. Alternando la naturale ironia e il tormento che agitano il suo nuovo protagonista, De Filippis ha costruito un romanzo che è riduttivo definire giallo, poliziesco o thriller, e che piuttosto ricorda il maestro Stephen King. Un’indagine travolgente negli angoli oscuri di “un’umanità troppo arrabbiata per conviverci senza difese”.

Il Dominio Dei Mondi – THE GOLDEN EDITION: LA TRILOGIA

Questa edizione contiene per intero i tre volumi della trilogia: **L’EGEMONIA DEL DRAGO, L’ANGELO NERO, IL MISTERO DEL MANOSCRITTO**
Il Dominio dei Mondi è reclamato dalle forze del male e queste si racchiudono in un solo nome: Elenìae, la strega di Castaryus. Si parte dall’Era del Drago col rapimento di un bambino, Karl Overgaard, che si troverà catapultato in un mondo sconosciuto ad affrontare un destino fin troppo amaro per la sua tenera età. Si prosegue con la venuta dell’Angelo Nero per giungere poi alla battaglia conclusiva, quella che dovrebbe porre fine alla guerra e alla distruzione della Pergamena Sacra, il tempio dello Spirito del Drago. La più distruttiva delle armi, la magia più potente, non sono in grado di competere col male che ha generato Elenìae. In che modo quindi, l’umanità di questo e altri mondi, potrà affrontarlo? Una sola forza ci riuscirà: l’Amore. L’arma più potente di tutti i tempi si metterà in gioco per la salvezza e soltanto una persona sarà in grado di brandirla, qualcuno il cui destino era già stato stilato sulle pagine di un manoscritto.
Il Dominio dei Mondi è una trilogia che richiama il genere low fantasy, un genere che tratta non solo il mondo fantastico, ma anche quello reale dei nostri giorni, il quale viene affiancato alla fantasia in maniera distaccata. Nel caso di questa trilogia, fantasia e realtà viaggiano su due binari senza incontrarsi mai, anche se la fantasia, soprattutto nel caso del terzo volume, lambisce la realtà in una maniera molto più profonda rispetto ai primi due volumi. Il mondo fantastico è ambientato in una terra lontana che naviga in una fantomatica galassia, Ursantia. Protagonista della parte reale invece è l’attuale Danimarca che ospita una serie di personaggi che ci terranno compagnia per il resto della trilogia, tra cui il protagonista per eccellenza, colui che nel primo volume è il piccolo Karl e che ritroveremo adulto, nelle vesti di un brillante scienziato, a partire dal secondo capitolo. È una trilogia questa che narra di guerre, battaglie, tradimenti e assassinii, ma c’è altro che rende questa storia affascinante: quei principi che sono il fondamento della vita stessa, come il rispetto, l’amicizia, la fratellanza, il perdono; tutti anelli che congiungono una catena pregiata: l’AMORE. Questo prezioso sentimento è la colonna portante della trilogia, come si suol dire, la morale della favola. Una favola questa che resterà nel cuore di molti, perché solo chi ha conosciuto l’amore potrà comprendere appieno il senso di questa fantastica storia.
*“Potremmo definire questo romanzo un vero mix adrenalinico che miscela e amalgama molto bene più generi letterari, fantastico, giallo divenendo addirittura un thriller…”* **Les Fleurs du mal. Blog letterario**
*“… la lettura del libro si è rivelata un’esperienza davvero emozionante…”* **Blog La libreria di Luce**
*“Adoro questo genere e solitamente nutro grandi aspettative in esso, devo dire che mi ha sorpreso in maniera piacevole, luoghi, personaggi e vicende sono descritti davvero molto bene…”* **Blog Il Mondo di Ramy**
*“… l’autrice riesce a districarsi con eleganza tra i molti protagonisti in un mondo parallelo a quello in cui viviamo…”* **Esordiente allo sbando, a cura di Pietro Ferruzzi**

Il dio della foresta

Un romanzo che è frutto di un’esperienza realmente vissuta dall’autore. Ai limiti della foresta amazzonica l’incontro con Takuna che lo introduce in un mondo diverso, dove la vita sembra essere tornata all’alba della creazione. Un’opera poetica, che parla al cuore. “Una bella ballata antica, dove il richiamo alla purezza e alla semplicità laica della vita si mescola alla forza religiosa delle cose.” Umberto Cecchi, La Nazione.

Il diavolo in Terrasanta

“Si dice che ogni viaggio nasca da un viaggio precedente; nel nostro caso, è andata esattamente così.” Sono passati appena due anni da quando un gruppo di amici, sfidando caviglie doloranti, sete e scoramento, arrivava alla Città eterna dopo tre mesi di cammino lungo la Via Francigena, la lunga pista che da mille anni collega Canterbury a Roma.
Allora, l’euforia per l’impresa appena compiuta era sfumata in uno strano, imprevisto sgomento, che solo la promessa di una nuova avventura aveva lenito: mettersi in cammino lungo un’altra rotta di pellegrinaggio. La scelta cade sulla più vertiginosa delle possibilità: ripartire proprio dalla Capitale e raggiungere a piedi il Paese dove ogni pietra è sacra, la terra santa per eccellenza. Gerusalemme.
A lasciare Roma al grido di “Aria!” sono in due, il Narratore, testimone e custode della bandiera, e Cesare Maggi, l’inflessibile logista.
Un chilometro alla volta, mentre sfila un’Italia inaspettata, dove le impronte del passato si mescolano alle ombre del presente e agli squarci di futuro, al viaggio si aggiungono nuove e vecchie conoscenze: lo stralunato Ivan, che sulle spalle ha, fisicamente e simbolicamente, tante cose da buttar via, Enzo del vulcano, il cui mondo sta per diventare gigantesco, e Max Montefiori, il grande amico dai tempi dei boy scout, sempre all’arrembaggio, sulla strada come nella vita.
Al gruppo, però, si unisce anche un ragazzo dai troppi segreti, dietro cui, forse, si nasconde colui del quale non si deve pronunciare il nome, il Caduto che mai dovrebbe mettere piede fra i luoghi sacri…
Ispirandosi al vero viaggio che l’ha portato prima a piedi, quindi in barca e poi di nuovo in cammino da Roma a Gerusalemme, Enrico Brizzi racconta al ritmo cadenzato dei passi dodici settimane funamboliche e altrettanto profonde, alla scoperta stupefacente e dolorosa insieme della Terrasanta, una porzione di mondo che rappresenta la culla delle storie più antiche ascoltate da bambini, ma anche il teatro d’una contesa feroce e, forse, la più efficace cartina tornasole delle contraddizioni di noi occidentali, eredi di una lunga tradizione in veste di persecutori.

Il diario del vampiro. Fantasmi

Oltre 5 milioni di copie vendute nel mondo
Elena non riesce ancora a credere che Damon sia di nuovo con lei: pensava di averlo perso per sempre. La felicità per il ritorno del vampiro però è offuscata dall’oscura minaccia che incombe su tutti loro. Quando Bonnie cade in un sonno profondo e inquietante dal quale sembra impossibile svegliarsi, Elena e i suoi amici capiscono che non c’è tempo da perdere: devono agire in fretta per salvare la ragazza e le loro stesse vite, e fermare il male una volta per tutte. Ma prima bisogna scoprire la natura dell’entità maligna che li perseguita e che si nutre delle loro emozioni più meschine. Chi ha risvegliato questa misteriosa creatura che vuole metterli uno contro l’altro? Può averla evocata Caleb, che discende dai licantropi e conosce alcuni segreti della stregoneria? I ragazzi riusciranno a superare la rivalità che li acceca e a cambiare il terribile destino che sta per travolgerli?
Lisa Jane Smith
è una delle scrittrici di urban fantasy più amate al mondo: i suoi libri sono stati tradotti in numerosi Paesi e hanno conquistato il cuore di due generazioni di fan. La Newton Compton ha pubblicato in Italia il suo primo romanzo La notte del solstizio, e le sue saghe di maggior successo: Il diario del vampiro (Il risveglio, La lotta, La furia, La messa nera, Il ritorno, Scende la notte, L’anima nera, L’ombra del male, Mezzanotte, L’alba, La maschera, Fantasmi, La genesi, Sete di sangue e Strane creature); Dark visions; I diari delle streghe; La setta dei vampiri e Il gioco proibito. Le saghe Il diario del vampiro e I diari delle streghe sono diventate serie TV.

Il Delitto Dell’artista Maledetto

**Il viso dell’assassino è nascosto dietro uno dei ritratti della vittima**
York, 1799. Nel caldo torrido del mese di agosto, l’artista Matthew Harvey viene ritrovato ucciso in casa sua, pugnalato con un paio di forbici. L’omicidio desta subito scalpore in tutta la città. Le sue opere, infatti, hanno riscosso grande successo grazie alla tecnica utilizzata. Harvey ritraeva i suoi modelli di profilo, tracciando i contorni della loro silhouette su un cartoncino nero che poi ritagliava, creando raffigurazioni suggestive. E se uno dei suoi ultimi sei lavori riproducesse la sagoma dell’assassino? Se il suo volto si celasse dietro le silhouette scure dei misteriosi personaggi ritratti? Fletcher Rigge si trova in prigione a causa dei debiti contratti da suo padre, quando riceve una bizzarra lettera: il figlio dell’artista assassinato gli chiede di risolvere il mistero. Avrà un mese di tempo per trovare l’assassino e, se riuscirà nell’impresa, verrà rilasciato definitivamente. Ma il prezzo per la libertà è la risoluzione di un caso insidioso, in cui dietro ogni ombra si nasconde un pericoloso segreto.
«Un libro trascinante e intelligente, dall’inizio alla fine.»
**The Times**
«Avvolge come una trapunta che profuma di sigaro e porto. I personaggi di questo libro sono memorabili e la York descritta da Andrew Martin, ricoperta di neve, è l’ambientazione perfetta per il suo ritratto del XVIII secolo, in cui la realtà è fin troppo complicata per essere definita semplicemente bianca o nera.»
**Evening Standard**
«Un potente thriller di grande originalità.»
**Sunday Times**
«Personaggi credibili, ironia e lampi di avventura picareschi sono gli ingredienti di un romanzo sofisticato, intrigante ed estremamente riuscito.»
**Daily Mail**
**Andrew Martin**
È nato nello Yorkshire e ha studiato a Oxford per diventare un avvocato. Ha collaborato come giornalista con diverse testate, tra cui l’«Evening Standard», il «Sunday Times», l’«Independent» e il «Daily Telegraph». È autore di diversi romanzi ed è stato insignito del prestigioso Ellis Peters Historical Award. **
### Sinossi
**Il viso dell’assassino è nascosto dietro uno dei ritratti della vittima**
York, 1799. Nel caldo torrido del mese di agosto, l’artista Matthew Harvey viene ritrovato ucciso in casa sua, pugnalato con un paio di forbici. L’omicidio desta subito scalpore in tutta la città. Le sue opere, infatti, hanno riscosso grande successo grazie alla tecnica utilizzata. Harvey ritraeva i suoi modelli di profilo, tracciando i contorni della loro silhouette su un cartoncino nero che poi ritagliava, creando raffigurazioni suggestive. E se uno dei suoi ultimi sei lavori riproducesse la sagoma dell’assassino? Se il suo volto si celasse dietro le silhouette scure dei misteriosi personaggi ritratti? Fletcher Rigge si trova in prigione a causa dei debiti contratti da suo padre, quando riceve una bizzarra lettera: il figlio dell’artista assassinato gli chiede di risolvere il mistero. Avrà un mese di tempo per trovare l’assassino e, se riuscirà nell’impresa, verrà rilasciato definitivamente. Ma il prezzo per la libertà è la risoluzione di un caso insidioso, in cui dietro ogni ombra si nasconde un pericoloso segreto.
«Un libro trascinante e intelligente, dall’inizio alla fine.»
**The Times**
«Avvolge come una trapunta che profuma di sigaro e porto. I personaggi di questo libro sono memorabili e la York descritta da Andrew Martin, ricoperta di neve, è l’ambientazione perfetta per il suo ritratto del XVIII secolo, in cui la realtà è fin troppo complicata per essere definita semplicemente bianca o nera.»
**Evening Standard**
«Un potente thriller di grande originalità.»
**Sunday Times**
«Personaggi credibili, ironia e lampi di avventura picareschi sono gli ingredienti di un romanzo sofisticato, intrigante ed estremamente riuscito.»
**Daily Mail**
**Andrew Martin**
È nato nello Yorkshire e ha studiato a Oxford per diventare un avvocato. Ha collaborato come giornalista con diverse testate, tra cui l’«Evening Standard», il «Sunday Times», l’«Independent» e il «Daily Telegraph». È autore di diversi romanzi ed è stato insignito del prestigioso Ellis Peters Historical Award.

Il decimo dono

Nessuno vorrebbe trovarsi al posto di Julia Lovat, da quando è diventata l’amante di Michael, il marito della sua migliore amica. Nonostante i sensi di colpa, Julia non è mai riuscita a staccarsi da quell’uomo che ora, dopo sette anni, decide all’improvviso di troncare. Le lascia però un dono d’addio: un libro di disegni per il ricamo in cui lei scopre il diario di Catherine Anne Tregenna, una ragazza della Cornovaglia rapita dai corsari berberi nel 1625 e approdata a Salé, in Marocco. Man mano che procede nella lettura, Julia si appassiona alle peripezie di Catherine, con la quale condivide non solo l’amore per il ricamo, ma anche le origini nonché l’indole romantica e ribelle. E quando parte per la Cornovaglia per stare accanto alla cugina Alison, distrutta dal suicidio del marito, vede la propria vita intrecciarsi sempre più con la vicenda della giovane conterranea del Seicento. Parte così alla volta del Nord Africa, decisa a fare i conti con se stessa e con un inquietante enigma storico. Ma qualcuno si è messo sulle sue tracce, raggiungendola nel cuore di Rabat. E lì, per sfuggire agli inseguitori, Julia si affida alla guida berbera Idris el-Kharkouri, un uomo di grande fascino… Ambientato tra Londra, la Cornovaglia e il Marocco, Il decimo dono fonde in una trama emozionante due straordinarie avventure al femminile, divise da quattro secoli ma accomunate da una forte carica passionale.

Il curioso caso di Benjamin Button

C’è qualcosa che può turbare le gioie di un padre quando gli nasce il primo figlio maschio in perfetta salute? Il signor Button crede di no, finché non incontra Benjamin per la prima volta. E non è affatto come lo ha immaginato per quei nove mesi, bensì un vecchietto, dall’apparente età di settant’anni, con radi capelli bianchi e una lunghissima barba grigia. Com’è possibile? Cos’è successo? Tutte le tinture nere del mondo, né i vestiti da neonato realizzati su misura potranno ingannare gli abitanti di Baltimora. E poi, il piccolo miracolo: a dodici anni Benjamin sembra iniziare a ringiovanire. Raggiungerà mai la giusta età? Tratto da “Racconti” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 54.085 **
### Sinossi
C’è qualcosa che può turbare le gioie di un padre quando gli nasce il primo figlio maschio in perfetta salute? Il signor Button crede di no, finché non incontra Benjamin per la prima volta. E non è affatto come lo ha immaginato per quei nove mesi, bensì un vecchietto, dall’apparente età di settant’anni, con radi capelli bianchi e una lunghissima barba grigia. Com’è possibile? Cos’è successo? Tutte le tinture nere del mondo, né i vestiti da neonato realizzati su misura potranno ingannare gli abitanti di Baltimora. E poi, il piccolo miracolo: a dodici anni Benjamin sembra iniziare a ringiovanire. Raggiungerà mai la giusta età? Tratto da “Racconti” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 54.085