8513–8528 di 72034 risultati

Tra menzogne e verità

Inghilterra, 1816 – Vedova e senza un soldo, Cecelia Thompson è costretta a contrarre ingenti debiti per poter continuare a frequentare il ton e trovare un altro marito. È una situazione imbarazzante, e lo diventa ancora di più quando incontra a un ricevimento il Marchese di Falconbridge, l’uomo che anni prima l’ha rifiutata proprio per una questione di denaro. L’orgoglio e il timore di soffrire ancora inducono Cecelia a nascondere la verità sulle proprie condizioni, anche se rimanere impassibile di fronte alle dolci attenzioni che Randall le riserva le riesce sempre più difficile. Ma come può fidarsi di un uomo che l’ha già ferita in passato?

Tra me e il mondo

Tra me e il mondo è una lettera che l’autore scrive al figlio Samori nel giorno del suo quindicesimo compleanno. Coates racconta la storia della sua infanzia nella parte sbagliata di Baltimora, della paura delle strade e delle gang, della scuola, della violenza, della polizia. Vincere questa paura, la paura di perdere il proprio corpo, diventerà lo scopo della sua vita. Per la prima volta la ricostruzione della storia americana riparte da zero; e riparte proprio da Ground Zero – dove ben prima del crollo delle torri gemelle c’era la sede del mercato degli schiavi della città di New York – per arrivare alle continue uccisioni ingiustificate di neri da parte della polizia, una violenza che diventa in questo racconto la storia universale del razzismo. Questo è un libro da cui nessuno uscirà indenne.[BIO AUTORE]Ta-Nehisi Coates è nato a Baltimora nel 1975. Ha cominciato la sua carriera scrivendo per il “Washington City Paper”. Oggi è una delle firme più prestigiose dell’“Atlantic” e collabora con “Time”, “The New York Times Magazine” e “The Washington Post”. Per i suoi articoli ha vinto numerosi premi. Tra me e il mondo si è aggiudicato i più importanti premi letterari americani: il National Book Award, il Genius Grant della MacArthur Foundation e il PEN Literary Award. La Marvel ha scelto Ta-Nehisi Coates per scrivere la storia del primo supereroe nero, Black Panther. “Time” l’ha indicato come una delle 100 persone più importanti del 2016.

Tesla: Lo scienziato contro

Su Nikola Tesla circolano svariate leggende e la sua figura è stata presa in prestito da teorie complottistiche e movimenti new age. Questo libro intende rispolverare la sua vera identità e inquadrare l’influenza che Tesla ha ancora oggi, quale scienziato che predisse Internet, grande sostenitore dell’energia libera e primo sviluppatore della radiotrasmissione. La sua storia, dal suo arrivo negli Stati Uniti, è riassemblata alla luce degli sviluppi della fisica quantistica, della fisica del plasma, delle ultime innovazioni tecnologiche e dei cambiamenti culturali e sociali dell’ultimo secolo. Il volume aiuta a scoprire perché le ricerche su Tesla continuano ad avere una grossa eco su scienziati (Nassim Haramein, Harold Puthoff, Mehran Keshe), progetti (Tesla Touch del dipartimento di ricerca della Walt Disney) e società innovative (Tesla Motors, Tesla Exploration).

Tempi Da Raccontare

“L’atto creativo non è puro. Lo dimostra la storia. Lo pretende l’ideologia. Lo esige la società. Lo scrittore perde il suo Eden, scrive per essere letto e capisce di dover rendere conto. Lo scrittore è ritenuto responsabile.” Nadine Gordimer non è solo una grande artista e scrittrice, ma anche una donna che si è sempre spesa per le cause della giustizia. Se scrivere e vivere restano per lei due esperienze indissolubilmente legate, né l’una né l’altra possono prescindere dall’impegno etico e dall’assunzione di responsabilità. Nella sua vita si riconosce lo spirito autentico dello scrittore che parla e agisce in prima persona in nome della giustizia, denunciandone le violazioni ovunque esse si manifestino nel mondo. In questa raccolta, che comprende saggi, articoli, conferenze che spaziano nell’arco di mezzo secolo, da metà degli anni cinquanta a metà dei duemila, se ne dà una ricca testimonianza. Gordimer vi si svela narrando di sé, delle sue passioni, delle sue convinzioni, delle sue letture, del suo fare i conti con la storia, passando dalla lunga lotta contro il regime dell’apartheid in Sudafrica a quella condotta contro i pericoli rappresentati dalla minaccia alla libertà di espressione, dalle violenze etniche, dalle discriminazioni, da una globalizzazione disumana. Il volume si apre con il primo articolo da lei scritto per “The New Yorker”, nel 1954, dove racconta come è diventata una giovane scrittrice in un paese razzista. Da questa esperienza discende la sua personalità artistica, politica e civile, nonché la coraggiosa presa di posizione a favore di Nelson Mandela e di altri membri dell’African National Congress negli anni della loro prigionia. Questo libro costituisce insieme un importante documento della storia politica e sociale del ventesimo secolo, nel racconto di una delle più convincenti e perspicaci sue voci, e quanto di più vicino ci possa essere all’autobiografia di una illustre scrittrice.

Tarzan e la città d’oro

Nel favoloso paese di Onthat sorgono le città gemelle di Cathne e Athne, l’una d’oro, l’altra d’avorio. Esse sono in guerra da generazioni, e si combattono servendosi di leoni e di elefanti addestrati. Questa è la scena di “Tarzan e la città d’oro” in cui il signore della giungla, prigioniero della feroce regina di Cathne, costretto ad esibirsi nei “giochi circensi” della città d’oro, mostra ancora una volta come si combatte con Numa e come si vince.

Tanequil

Grianne Ohmsford ha sciolto l’alleanza con le forze del male e ricostruito il Consiglio dei Druidi, ma non tutti apprezzano quanto sta facendo per l’equilibrio dei poteri nelle Quattro Terre. Una congiura ordita da alcuni druidi di Paranor la colpisce infatti attraverso un maleficio che la proietta nel cupo mondo del Divieto, il mondo che gli Elfi chiamano nella loro lingua arcaica Jarka Ruus e nel quale nell’antichità esiliavano i demoni loro nemici.
Costretta a vagare senza meta Grianne rischia di perdere la ragione. Solo un potente talismano, lo scettro nero, può far sì che suo nipote Pen Ohnsford riesca a riportarla nel mondo reale. Per forgiarlo il giovane dovrà recarsi al di là delle terre dei Troll, dove si dice che cresca il Tanequil, un albero dagli antichi poteri.

Sviluppare in PHP 7: Realizzare Applicazioni Web E API Professionali

PHP è tra i linguaggi di programmazione più utilizzati al mondo per lo sviluppo di applicazioni web. Questo manuale di Enrico Zimuel, fra i massimi esperti italiani e internazionali, è adatto sia a chi vuole iniziare a sviluppare sia a chi desidera approfondire le nuove funzionalità della versione 7. Il libro parte dalle basi del linguaggio per arrivare allo sviluppo di applicazioni web basate su architetture MVC o middlewla gestione dei database MySQL e MongoDB, l’utilizzo di ORM come Doctrine, etc.are, utilizzando lo standard PSR-7. Vengono presentati i moderni strumenti di sviluppo, come l’utilizzo di Composer, la gestione dei codici sorgenti tramite Git, i test unitari con PHPUnit, il deploy di applicazioni tramite Deployer e Ansible, la gestione dei database MySQL e MongoDB, l’utilizzo di ORM come Doctrine, etc. Un intero capitolo è dedicato al tema dello sviluppo di web API con architetture REST, utilizzando un approccio middleware o tramite il progetto open source Apigility. Il libro contiene le novità di PHP fino alla versione 7.2. All’indirizzo: www.sviluppareinphp7.it si possono scaricare i codici sorgenti presenti nel libro. **
### Sinossi
PHP è tra i linguaggi di programmazione più utilizzati al mondo per lo sviluppo di applicazioni web. Questo manuale di Enrico Zimuel, fra i massimi esperti italiani e internazionali, è adatto sia a chi vuole iniziare a sviluppare sia a chi desidera approfondire le nuove funzionalità della versione 7. Il libro parte dalle basi del linguaggio per arrivare allo sviluppo di applicazioni web basate su architetture MVC o middlewla gestione dei database MySQL e MongoDB, l’utilizzo di ORM come Doctrine, etc.are, utilizzando lo standard PSR-7. Vengono presentati i moderni strumenti di sviluppo, come l’utilizzo di Composer, la gestione dei codici sorgenti tramite Git, i test unitari con PHPUnit, il deploy di applicazioni tramite Deployer e Ansible, la gestione dei database MySQL e MongoDB, l’utilizzo di ORM come Doctrine, etc. Un intero capitolo è dedicato al tema dello sviluppo di web API con architetture REST, utilizzando un approccio middleware o tramite il progetto open source Apigility. Il libro contiene le novità di PHP fino alla versione 7.2. All’indirizzo: www.sviluppareinphp7.it si possono scaricare i codici sorgenti presenti nel libro.

Sullo Stato

Che cos’è lo Stato? Che cosa si intende quando si parla di Stato, di atti di Stato, di ragion di Stato? Per alcuni lo Stato è un’istituzione creata per servire il bene comune, per altri, all’opposto, un apparato concepito per il mantenimento dell’ordine pubblico. Secondo Pierre Bourdieu, lo Stato è il nome che diamo a una serie di principi nascosti, invisibili, dell’ordine sociale e insieme del dominio. Lo Stato è il detentore della violenza, non solo fisica, come pensava Max Weber, ma anche simbolica legittima, e l’ordine pubblico che garantisce non si basa semplicemente sulle forze di polizia e militari, bensì anche sul consenso. Lo Stato è un’illusione ben fondata, quel luogo che esiste essenzialmente perché crediamo che esista. Bisogna partire da qui per capirne le reali funzioni e le effettive dinamiche. La questione dello Stato, sebbene ne attraversi e tenga insieme tutta l’opera, non è diventata oggetto di un libro specifico di Bourdieu, che le ha però consacrato tre anni del suo insegnamento al Collège de France. Concentrandosi sull’analisi della genesi dello Stato le sue lezioni contribuiscono a chiarire il mistero di questa entità illusoria che compie atti ufficiali, dotati di autorità, attribuendosene il mandato, e che costituisce lo spazio per i conflitti tra diversi campi la cui posta in gioco è la rispettiva posizione di potere. Il corso, ricchissimo di riferimenti a vari ambiti disciplinari, alla letteratura classica in materia e alle ricerche contemporanee, consente oltretutto di leggere un ‟altro” Bourdieu, che espone con grande chiarezza il proprio pensiero nel suo stesso farsi e la propria metodologia di ricerca. In un momento di crisi delle istituzioni statali quale il presente quest’opera, già accolta come un classico in Francia, offre gli strumenti critici necessari per una comprensione più lucida e profonda degli ambiti del dominio.

Sudario. Libro di sangue

Cinque agghiaccianti racconti: un cinema infestato da una gigantesca entità tumorale capace di ricreare le illusioni del grande schermo; un mostro cannibale, rimasto prigioniero per secoli, che si libera e cerca vendetta; il sudario di un uomo ucciso ingiustamente che si anima di spirito di rivincita; una strana isola in cui è più facile morire che vivere; un reperto archeologico assetato di sangue.

Su verità e menzogna

“Su verità e menzogna in senso extramorale” è uno scritto giovanile di Nietzsche (1844-1900), del 1873, pubblicato postumo. Si tratta della prima riflessione teoretica, autonoma e compiuta, del filosofo; egli stesso lo designò nel 1884 come un pro memoria in cui fosse già stato espresso, ed in maniera più ardita che nelle opere edite, il proprio modo di pensare. Il testo espone una concezione metaforica della realtà, intesa prospettivisticamente come risultato, sempre in corso di rielaborazione, dell’originaria facoltà metaforizzatrice dell’uomo, capace di creare immagini, suoni, parole, persino i concetti più astratti e lontani dalla vita, in occasione di stimoli nervosi anch’essi, come tali altre metafore, privi di rapporto causale con le cose stesse. Fra arte, scienza, filosofia si costituisce allora una lotta per la verità, all’origine delle stesse vicende individuali e sociali dell’animale uomo. Si preannuncia dunque quella svolta radicale nel pensiero occidentale operata da Nietzsche nelle sue più note opere successive. Nell’edizione, con originale tedesco a fronte, lo scritto viene affiancato da un altro ad esso strettamente connesso e di pochi mesi precedente, Sul pathos della verità. Il volume è curato da Francesco Tomatis, professore ordinario in filosofia teoretica alla facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Salerno. Per Bompiani ha pubblicato “Filosofia della montagna” (2005), “Come leggere Nietzsche” (2006) e curato la nuova edizione di F.W.J. Schelling, “Filosofia della Rivelazione” (2002).

Su e giù per Manhattan

Paige, Eva e Frankie hanno lasciato la cittadina di provincia in cui sono cresciute a Puffin Island e si sono trasferite a New York, dove hanno trovato lavoro in un’affermata agenzia che organizza eventi. Per Paige, che ha sempre amato le sfide, è l’occasione di mettere alla prova se stessa e le proprie capacità, ma proprio quando il successo sembra a portata di mano, di punto in bianco scopre di essere stata licenziata. Non solo: la stessa sorte è toccata anche alle sue amiche. Decisa a non darsi per vinta e a rimanere a Manhattan, Paige si convince che l’unica soluzione possibile, a quel punto, sia mettersi in proprio… Lanciare una start up, però, è ben poca cosa di fronte alla necessità di nascondere ciò che prova per Jake Romano. Oltre a essere il miglior amico di suo fratello Matt e uno degli scapoli più ambiti di Manhattan, Jake è anche l’uomo che le ha spezzato il cuore, e quando offre alla sua neonata società l’imperdibile occasione di farsi conoscere, Paige si ritrova a trascorrere con lui molto più tempo di quanto avesse programmato. E inizia a chiedersi come può convincere l’uomo che non crede nell’amore per sempre che a volte esistono anche storie a lieto fine. Dall’autrice della fortunata trilogia ambientata a Puffin Island, una nuova, romanticissima serie, tutta da scoprire.

Storia del Terzo Reich

«La *Storia del Terzo Reich* dà il senso dell’intelligenza politica di Shirer, della sua capacità di osservare i luoghi, le persone, gli eventi senza perdere mai di vista l’orientamento della morale e del giudizio storico sulla globalità dei fatti reali. […] Nel giornalismo di Shirer fluiva infatti non solo un vivo senso della storia, ma una sensibilità particolare per la dimensione dei valori, anche quelli negativi. […] Shirer ebbe la fortuna di trovarsi, come “coetaneo” del nostro secolo, negli spazi tra i piú caldi ed emblematici della storia del Novecento».
**Lucio Villari, «la Repubblica»**

Spie, URSS, antifascismo. Gramsci 1926-1937

Dopo il grande successo di Gramsci in carcere e il fascismo, Luciano Canfora torna ad analizzare il pensiero gramsciano, dedicandosi in questo libro al macroscopico fenomeno della marcia trionfale del nazional-socialismo tedesco. Questo agile saggio dimostra come, contrariamente a quanto ritenuto finora, Gramsci abbia recepito ed elaborato l’espandersi dei fenomeni totalitaristici europei grazie al regolare accesso che egli ebbe, pur recluso, a rilevante stampa quotidiana e periodica. Via via che la crisi del modello liberale si viene rivelando nella sua dimensione non più solo italiana e la svolta autoritaria dell’URSS si compie, le note gramsciane ruotano sempre più, direttamente o indirettamente, intorno all’irriconoscibile volto del «mondo grande e terribile». Al termine del volume due tavole sinottiche documentano gli aspetti essenziali della storia del testo e della ricezione dei Quaderni.

Sognando te

**Cuori Solitari #2** Kennedy Ashe dirige, insieme con le sue due migliori amiche, l’agenzia matrimoniale Kinnections a New York. Kennedy organizza appuntamenti fantastici, incoraggia i single più incalliti a farsi avanti e non rifiuta mai una sfida: neppure quando le si presenta davanti Nate Ellison Raymond Dunkle, scienziato aerospaziale, e soprattutto nerd spaziale e ultimo cliente di Kinnection. Riuscirà Kennedy a trasformarlo nell’uomo più ambito e sexy del momento? Ma soprattutto cosa succederà se Kennedy, tormentata da un passato che le impedisce di trovare una relazione stabile, arriverà a capire che in realtà lei e Nate non sono poi così diversi fra loro? **Jennifer Probst** è autrice della serie  * **Cuori solitari ** *, di cui fanno parte:*** Cercando te ** *
*** Trovando te ** *
*** Sognando te ** *
*** Aspettando te ** *
*** Desiderando te ** *
*** Volendo te***

Skellig: romanzo

Nel garage della nuova casa, Michael scopre qualcosa di magico: una creatura, un po’ uomo un po’ uccello, che sembra avere bisogno di aiuto. Si chiama Skellig e adora il cibo cinese e la birra scura. Non sapremo mai di preciso cos’è; c’è del mistero in questa storia, ma va bene così. L’importante per Michael, e per la sua sorellina sospesa tra la vita e la morte in ospedale, è che Skellig ci sia. Come scrive Nick Hornby, Skellig è una storia “meravigliosamente semplice ma anche terribilmente complicata (…) è un libro per ragazzi perché è accessibile e perché i protagonisti sono bambini, ma credetemi, è anche un libro per voi, perché è un libro per tutti, e l’autore lo sa”. Età di lettura: da 11 anni.

Sherlock Holmes E L’avventura Della Faccia Del Mendicante

GIALLO – Holmes e Watson indagano su una misteriosa, quanto atipica, organizzazione… Lo studente di medicina Crawford Gilchrist giunge al 221b di Baker Street col timore di essere in pericolo di vita. Holmes e Watson hanno il compito di scoprire la verità dietro una misteriosa organizzazione che richiede ai suoi ricchi membri di vestirsi come comuni mendicanti. Matthew J Elliott è uno scrittore britannico, vincitore di diversi premi, e sceneggiatore radiofonico. Ha scritto episodi per le serie “The Further Adventures of Sherlock Holmes” e “The Classic Adventures of Sherlock Holmes” della radio americana e i suoi racconti sono apparsi sia sulla rivista “Sherlock Magazine” nel Regno Unito che sulla rivista “Sherlock Holmes Mystery Magazine” negli Stati Uniti. È presentatore delle “Film Evenings” della Sherlock Holmes Society of London, e vive nel nord dell’Inghilterra con la moglie e la figlia.