8481–8496 di 81282 risultati

Vite scritte

Javier Marías ci propone di trattare gli scrittori non come autori, bensì come personaggi. Non busti di marmo o dipinti a olio, ma protagonisti letterari, al pari di quelli dei romanzi che hanno scritto, animati dalle passioni più intense o vittime delle più imbarazzanti ossessioni. Leggendo diari, biografie, testimonianze, scopriremo allora che Conan Doyle bramava di uccidere Sherlock Holmes, che Joyce aveva un’ambigua inclinazione voyeuristica, che Emily Brontë era di un’insospettabile forza fisica o che Rimbaud intratteneva un pessimo rapporto con l’igiene. E così nasce *Vite scritte* , un omaggio agli autori che Marías ha amato, e al contempo un raffinato elogio dei libri. Perché la letteratura passa anche attraverso i volti, gli sguardi, i gesti quotidiani di chi le ha dedicato la vita.
«Con il passare del tempo mi sono reso conto che, se mi è piaciuto scrivere tutti i miei libri, è stato con questo che mi sono divertito di più. Forse perché, oltre che “scritte”, queste vite sono state “lette”», dichiara Marías nella premessa. O meglio, in un’appendice alla premessa, che risale a sette anni e sette mesi dopo – e gli appassionati di numerologia potranno sbizzarrirsi – la prima edizione del volume. Sarà forse perché *Vite scritte* nasce come una sfida che lo scrittore lancia a se stesso: scegliere una ventina di autori, trattarli come personaggi letterari, rivelare i particolari più curiosi delle loro vite, troppo spesso trascurate a favore delle loro opere. La scelta e l’ordine di apparizione sono arbitrari, ma Marías si impone due regole (altrimenti che sfida è?), ovvero che gli autori non siano spagnoli e che siano rigorosamente morti. E così, in questo libro si incontrano, tra gli altri, un Faulkner che scrive per poter comprare cavalli, Conrad in un’insolita versione sulla terraferma, una Blixen seduttrice di giovani poeti, Joyce grande estimatore dell’attività scatologica della moglie Nora – che forse non a caso lo definì «un fanatico» -, Tomasi di Lampedusa emblema del fumatore accanito e proverbiale autore postumo. Alcune storie si incrociano, come quelle di Conrad e James, legati da una cordiale antipatia, o si ingarbugliano in astiosi legami familiari, come succede per Madame du Deffand e Julie de Lespinasse. E poi, come in una singolare *mise en abîme* , l’infanzia di Kipling e delle sorelle Brontë diventa «dickensiana», o lo stesso Marías si trasforma in un personaggio della biografia di Nabokov. Corredato delle immagini più celebri di questi artisti, che Marías ha collezionato per anni in forma di cartolina, *Vite scritte* ci accompagna in un viaggio insolito e appassionante attraverso vite talmente incredibili da non poter essere altro che, inevitabilmente, vere.

Javier Marías ci propone di trattare gli scrittori non come autori, bensì come personaggi. Non busti di marmo o dipinti a olio, ma protagonisti letterari, al pari di quelli dei romanzi che hanno scritto, animati dalle passioni più intense o vittime delle più imbarazzanti ossessioni. Leggendo diari, biografie, testimonianze, scopriremo allora che Conan Doyle bramava di uccidere Sherlock Holmes, che Joyce aveva un’ambigua inclinazione voyeuristica, che Emily Brontë era di un’insospettabile forza fisica o che Rimbaud intratteneva un pessimo rapporto con l’igiene. E così nasce *Vite scritte* , un omaggio agli autori che Marías ha amato, e al contempo un raffinato elogio dei libri. Perché la letteratura passa anche attraverso i volti, gli sguardi, i gesti quotidiani di chi le ha dedicato la vita.
«Con il passare del tempo mi sono reso conto che, se mi è piaciuto scrivere tutti i miei libri, è stato con questo che mi sono divertito di più. Forse perché, oltre che “scritte”, queste vite sono state “lette”», dichiara Marías nella premessa. O meglio, in un’appendice alla premessa, che risale a sette anni e sette mesi dopo – e gli appassionati di numerologia potranno sbizzarrirsi – la prima edizione del volume. Sarà forse perché *Vite scritte* nasce come una sfida che lo scrittore lancia a se stesso: scegliere una ventina di autori, trattarli come personaggi letterari, rivelare i particolari più curiosi delle loro vite, troppo spesso trascurate a favore delle loro opere. La scelta e l’ordine di apparizione sono arbitrari, ma Marías si impone due regole (altrimenti che sfida è?), ovvero che gli autori non siano spagnoli e che siano rigorosamente morti. E così, in questo libro si incontrano, tra gli altri, un Faulkner che scrive per poter comprare cavalli, Conrad in un’insolita versione sulla terraferma, una Blixen seduttrice di giovani poeti, Joyce grande estimatore dell’attività scatologica della moglie Nora – che forse non a caso lo definì «un fanatico» -, Tomasi di Lampedusa emblema del fumatore accanito e proverbiale autore postumo. Alcune storie si incrociano, come quelle di Conrad e James, legati da una cordiale antipatia, o si ingarbugliano in astiosi legami familiari, come succede per Madame du Deffand e Julie de Lespinasse. E poi, come in una singolare *mise en abîme* , l’infanzia di Kipling e delle sorelle Brontë diventa «dickensiana», o lo stesso Marías si trasforma in un personaggio della biografia di Nabokov. Corredato delle immagini più celebri di questi artisti, che Marías ha collezionato per anni in forma di cartolina, *Vite scritte* ci accompagna in un viaggio insolito e appassionante attraverso vite talmente incredibili da non poter essere altro che, inevitabilmente, vere.

Only registered users can download this free product.

Vita Di Carlomagno

**Che cosa rappresenta Carlomagno per noi? Siamo in qualche modo debitori a questo sovrano il cui impero ha avuto una durata relativamente breve e la cui figura oscilla tra storia e mito?**
Forse è eccessivo parlare di “padre della patria”; eppure nella fondazione dell’Impero romano-germanico, radicato nel Medioevo ma con uno sguardo alla modernità, e nella volontà nostalgica di riportare in vita l’Impero romano considerato come qualcosa di straordinariamente fondante ci sono i prodromi di un comune denominatore storico europeo, pur nella pluralità e nel rispetto delle singole identità. Carlomagno è una figura storica di confine: sovrano medievale, di quel Medioevo dal quale la coscienza europea comincia pian piano a emergere. E accanto alla storia il mito: il cavaliere, il crociato, il cristianizzatore, il rifondatore della cultura, Sovrano semianalfabeta, non si è mai stancato di sottolineare nelle leggi l’importanza degli studi, unico antidoto alla barbarie e solo strumento di emancipazione. Franco Cardini, pagina dopo pagina, ci porta alla scoperta di questo sovrano eclettico, ci fa scoprire l’uomo, il politico, lo stratega, il guerriero. E si sofferma sulla sua intuizione più folgorante, a dispetto della brevità del suo regno; quella di un comune territorio politico e religioso per accogliere etnie diverse nel rispetto delle loro peculiarità. Questo il nostro debito verso di lui.

**Che cosa rappresenta Carlomagno per noi? Siamo in qualche modo debitori a questo sovrano il cui impero ha avuto una durata relativamente breve e la cui figura oscilla tra storia e mito?**
Forse è eccessivo parlare di “padre della patria”; eppure nella fondazione dell’Impero romano-germanico, radicato nel Medioevo ma con uno sguardo alla modernità, e nella volontà nostalgica di riportare in vita l’Impero romano considerato come qualcosa di straordinariamente fondante ci sono i prodromi di un comune denominatore storico europeo, pur nella pluralità e nel rispetto delle singole identità. Carlomagno è una figura storica di confine: sovrano medievale, di quel Medioevo dal quale la coscienza europea comincia pian piano a emergere. E accanto alla storia il mito: il cavaliere, il crociato, il cristianizzatore, il rifondatore della cultura, Sovrano semianalfabeta, non si è mai stancato di sottolineare nelle leggi l’importanza degli studi, unico antidoto alla barbarie e solo strumento di emancipazione. Franco Cardini, pagina dopo pagina, ci porta alla scoperta di questo sovrano eclettico, ci fa scoprire l’uomo, il politico, lo stratega, il guerriero. E si sofferma sulla sua intuizione più folgorante, a dispetto della brevità del suo regno; quella di un comune territorio politico e religioso per accogliere etnie diverse nel rispetto delle loro peculiarità. Questo il nostro debito verso di lui.

Only registered users can download this free product.

Virtu’ e peccati

C’è un confine molto sottile che separa, nella pudica Inghilterra vittoriana, la virtù e la dissolutezza, l’integerrima moralità e il peccato più ignobile, l’amore e la perdizione, il pudore e la lussuria. Lui, Matthew, nobile, artista e libertino, parrebbe votato alle peggiori scelleratezze, mentre lei, Jane, desidera tutt’altro dalla vita, il vero amore, la passione più autentica. Ma c’è un segreto fra loro, qualcosa che giunge dal passato e che, malgrado l’ostilità dei benpensanti e le resistenze della migliore aristocrazia, non riesce a tenerli distanti. Qualcosa che, sulle prime, adombra le loro vite fino a lasciar intravvedere un futuro offuscato da difficoltà insormontabili ma che, forse, costituirà la base più solida di un amore senza fine.

C’è un confine molto sottile che separa, nella pudica Inghilterra vittoriana, la virtù e la dissolutezza, l’integerrima moralità e il peccato più ignobile, l’amore e la perdizione, il pudore e la lussuria. Lui, Matthew, nobile, artista e libertino, parrebbe votato alle peggiori scelleratezze, mentre lei, Jane, desidera tutt’altro dalla vita, il vero amore, la passione più autentica. Ma c’è un segreto fra loro, qualcosa che giunge dal passato e che, malgrado l’ostilità dei benpensanti e le resistenze della migliore aristocrazia, non riesce a tenerli distanti. Qualcosa che, sulle prime, adombra le loro vite fino a lasciar intravvedere un futuro offuscato da difficoltà insormontabili ma che, forse, costituirà la base più solida di un amore senza fine.

Only registered users can download this free product.

Vineland

Vineland è un’immaginaria cittadina della California. Qui, nel 1984, vive Zoyd Wheeler, un hippy degli anni Sessanta, che una volta all’anno si butta attraverso una vetrina… Frenesi, sua moglie, bellissima ex attrice underground, scompare nel nulla… Prairie, sua figlia, è un’adolescente eccentrica e sexy… Intorno a loro un universo improbabile ma reale in cui si muovono figli dei fiori (violenti e no) e agenti dell’FBI (sempre violenti e stupidi), rockers e metallari, matti (veri e presunti) e intellettuali, guru e tv, politica e nostalgia… Una straordinaria, grottesca, paradossale epopea degli anni della contestazione: il romanzo-denuncia di un autore e di una generazione.

Vineland è un’immaginaria cittadina della California. Qui, nel 1984, vive Zoyd Wheeler, un hippy degli anni Sessanta, che una volta all’anno si butta attraverso una vetrina… Frenesi, sua moglie, bellissima ex attrice underground, scompare nel nulla… Prairie, sua figlia, è un’adolescente eccentrica e sexy… Intorno a loro un universo improbabile ma reale in cui si muovono figli dei fiori (violenti e no) e agenti dell’FBI (sempre violenti e stupidi), rockers e metallari, matti (veri e presunti) e intellettuali, guru e tv, politica e nostalgia… Una straordinaria, grottesca, paradossale epopea degli anni della contestazione: il romanzo-denuncia di un autore e di una generazione.

Only registered users can download this free product.

Vicino All’orizzonte

**DA QUESTO BESTSELLER INTERNAZIONALE, IL FILM PIÙ EMOZIONANTE DELL’ANNO**
Una sera di ottobre Jessica conosce Danny, un ragazzo di vent’anni per metà tedesco e per metà americano, che la ipnotizza con i suoi occhi azzurri intensi e i suoi modi di fare affascinanti. Jessica ha solo diciassette anni, ha appena finito la scuola e ha davanti a sé un futuro pieno di possibilità. Danny invece lavora e vive da solo già da tempo, e per qualche motivo che Jessica non riesce a comprendere tiene gli altri lontano da sé e non vuole farsi coinvolgere in una relazione. Quando diventa chiaro per entrambi che è ormai impossibile sottrarsi all’amore, la corazza di Danny si infrange e rivela una verità così dolorosa da sconvolgere tutte le certezze della vita. A quel punto Jessica si troverà di fronte alla decisione più difficile: rinunciare a quell’amore appena sbocciato che rischia già di sfiorire o combattere per ogni inebriante secondo di felicità? **
### Sinossi
**DA QUESTO BESTSELLER INTERNAZIONALE, IL FILM PIÙ EMOZIONANTE DELL’ANNO**
Una sera di ottobre Jessica conosce Danny, un ragazzo di vent’anni per metà tedesco e per metà americano, che la ipnotizza con i suoi occhi azzurri intensi e i suoi modi di fare affascinanti. Jessica ha solo diciassette anni, ha appena finito la scuola e ha davanti a sé un futuro pieno di possibilità. Danny invece lavora e vive da solo già da tempo, e per qualche motivo che Jessica non riesce a comprendere tiene gli altri lontano da sé e non vuole farsi coinvolgere in una relazione. Quando diventa chiaro per entrambi che è ormai impossibile sottrarsi all’amore, la corazza di Danny si infrange e rivela una verità così dolorosa da sconvolgere tutte le certezze della vita. A quel punto Jessica si troverà di fronte alla decisione più difficile: rinunciare a quell’amore appena sbocciato che rischia già di sfiorire o combattere per ogni inebriante secondo di felicità?
### Dalla seconda/terza di copertina
Jessica Koch è nata a Ludwigsburg, in Germania. Appena finita la scuola, ha conosciuto Danny, un affascinante ragazzo metà tedesco e metà americano; la loro sofferta storia d’amore è quella che ha raccontato in questo romanzo. Uscito in Germania nel 2016, Close to the horizon è subito diventato un n.1 best-seller nella classifica di Amazon e del settimanale tedesco Bild. Da questo romanzo è stato

**DA QUESTO BESTSELLER INTERNAZIONALE, IL FILM PIÙ EMOZIONANTE DELL’ANNO**
Una sera di ottobre Jessica conosce Danny, un ragazzo di vent’anni per metà tedesco e per metà americano, che la ipnotizza con i suoi occhi azzurri intensi e i suoi modi di fare affascinanti. Jessica ha solo diciassette anni, ha appena finito la scuola e ha davanti a sé un futuro pieno di possibilità. Danny invece lavora e vive da solo già da tempo, e per qualche motivo che Jessica non riesce a comprendere tiene gli altri lontano da sé e non vuole farsi coinvolgere in una relazione. Quando diventa chiaro per entrambi che è ormai impossibile sottrarsi all’amore, la corazza di Danny si infrange e rivela una verità così dolorosa da sconvolgere tutte le certezze della vita. A quel punto Jessica si troverà di fronte alla decisione più difficile: rinunciare a quell’amore appena sbocciato che rischia già di sfiorire o combattere per ogni inebriante secondo di felicità? **
### Sinossi
**DA QUESTO BESTSELLER INTERNAZIONALE, IL FILM PIÙ EMOZIONANTE DELL’ANNO**
Una sera di ottobre Jessica conosce Danny, un ragazzo di vent’anni per metà tedesco e per metà americano, che la ipnotizza con i suoi occhi azzurri intensi e i suoi modi di fare affascinanti. Jessica ha solo diciassette anni, ha appena finito la scuola e ha davanti a sé un futuro pieno di possibilità. Danny invece lavora e vive da solo già da tempo, e per qualche motivo che Jessica non riesce a comprendere tiene gli altri lontano da sé e non vuole farsi coinvolgere in una relazione. Quando diventa chiaro per entrambi che è ormai impossibile sottrarsi all’amore, la corazza di Danny si infrange e rivela una verità così dolorosa da sconvolgere tutte le certezze della vita. A quel punto Jessica si troverà di fronte alla decisione più difficile: rinunciare a quell’amore appena sbocciato che rischia già di sfiorire o combattere per ogni inebriante secondo di felicità?
### Dalla seconda/terza di copertina
Jessica Koch è nata a Ludwigsburg, in Germania. Appena finita la scuola, ha conosciuto Danny, un affascinante ragazzo metà tedesco e metà americano; la loro sofferta storia d’amore è quella che ha raccontato in questo romanzo. Uscito in Germania nel 2016, Close to the horizon è subito diventato un n.1 best-seller nella classifica di Amazon e del settimanale tedesco Bild. Da questo romanzo è stato

Only registered users can download this free product.

Viaggio di nozze a Teheran

Alla vigilia dell’elezione di Ahmadinejad, nella primavera del 2005, il “Time” invia come corrispondente a Teheran la giornalista Azadeh Moaveni. Per lei, originaria dell’Iran, è l’occasione di riabbracciare il suo Paese e vincere la forte nostalgia che da sempre la lega alla sua terra. L’arrivo nella capitale è sconvolgente. Azadeh subisce l’impatto con uno stile di vita e una cultura lontani dalla libertà a cui è abituata negli Stati Uniti. Ma l’aria di casa non tarda a travolgerla, le antiche abitudini riprendono vita grazie all’amicizia con Nasrine, giornalista come lei. L’Iran si svela così ai suoi occhi di donna e reporter: un incontro di tradizioni e di culture, nel quale convivono etnie diverse e orientamenti politici e religiosi opposti. E nel mezzo di questo mondo, percorso da contraddizioni e infinite contaminazioni tra modernità e tradizione, tra fondamentalismo e innovazione, che Azadeh apre il suo cuore e incontra Arash, giovane e brillante ingegnere deciso a portare la tecnologia open source, democratica e aperta, nella sua patria. Bastano poche parole ed è subito amore. Anche Arash ha vissuto a lungo in Occidente, e i due fanno fatica a conformarsi alle consuetudini iraniane. Vanno ad abitare insieme e, quando Azadeh rimane incinta, i due capiscono che non possono più sfidare la clemenza del regime. Frequentano quindi un corso prematrimoniale e si sposano. Ma per Azadeh e Arash è l’inizio di un’altra vita… **

Alla vigilia dell’elezione di Ahmadinejad, nella primavera del 2005, il “Time” invia come corrispondente a Teheran la giornalista Azadeh Moaveni. Per lei, originaria dell’Iran, è l’occasione di riabbracciare il suo Paese e vincere la forte nostalgia che da sempre la lega alla sua terra. L’arrivo nella capitale è sconvolgente. Azadeh subisce l’impatto con uno stile di vita e una cultura lontani dalla libertà a cui è abituata negli Stati Uniti. Ma l’aria di casa non tarda a travolgerla, le antiche abitudini riprendono vita grazie all’amicizia con Nasrine, giornalista come lei. L’Iran si svela così ai suoi occhi di donna e reporter: un incontro di tradizioni e di culture, nel quale convivono etnie diverse e orientamenti politici e religiosi opposti. E nel mezzo di questo mondo, percorso da contraddizioni e infinite contaminazioni tra modernità e tradizione, tra fondamentalismo e innovazione, che Azadeh apre il suo cuore e incontra Arash, giovane e brillante ingegnere deciso a portare la tecnologia open source, democratica e aperta, nella sua patria. Bastano poche parole ed è subito amore. Anche Arash ha vissuto a lungo in Occidente, e i due fanno fatica a conformarsi alle consuetudini iraniane. Vanno ad abitare insieme e, quando Azadeh rimane incinta, i due capiscono che non possono più sfidare la clemenza del regime. Frequentano quindi un corso prematrimoniale e si sposano. Ma per Azadeh e Arash è l’inizio di un’altra vita… **

Only registered users can download this free product.

Viaggio Al Termine Dell’Italia

Se Federico Fellini è uno dei più grandi autori della storia del cinema, egli rientra anche nel solco di una tradizione di intellettuali e artisti che da Leopardi a Pasolini si è interrogata sul rapporto tra l’identità italiana e la modernità nelle sue implicazioni sociali, culturali, politiche. I motivi che notoriamente attraversano la sua opera, dalla nostalgia dell’infanzia ai fantasmi della femminilità, dall’invenzione del ricordo al sogno, assumono così, alla luce della lettura politica proposta in questo saggio, un’unica connotazione patologica. E diventano, anzitutto, l’allegoria di un Paese incapace di uscire da un’adolescenza permanente, tratto dominante della sua storia e del carattere nazionale. Il libro è corredato da un’appendice che esplora il rapporto tra Federico Fellini e Giulio Andreotti a partire dalle lettere conservate nell’archivio del senatore.

Se Federico Fellini è uno dei più grandi autori della storia del cinema, egli rientra anche nel solco di una tradizione di intellettuali e artisti che da Leopardi a Pasolini si è interrogata sul rapporto tra l’identità italiana e la modernità nelle sue implicazioni sociali, culturali, politiche. I motivi che notoriamente attraversano la sua opera, dalla nostalgia dell’infanzia ai fantasmi della femminilità, dall’invenzione del ricordo al sogno, assumono così, alla luce della lettura politica proposta in questo saggio, un’unica connotazione patologica. E diventano, anzitutto, l’allegoria di un Paese incapace di uscire da un’adolescenza permanente, tratto dominante della sua storia e del carattere nazionale. Il libro è corredato da un’appendice che esplora il rapporto tra Federico Fellini e Giulio Andreotti a partire dalle lettere conservate nell’archivio del senatore.

Only registered users can download this free product.

Verso Una Teoria Evoluzionistica Della Conoscenza

The essays in this volume represent an approach to human knowledge that has had a profound influence on many recent thinkers. Popper breaks with a traditional commonsense theory of knowledge that can be traced back to Aristotle. A realist and fallibilist, he argues closely and in simple language that scientific knowledge, once stated in human language, is no longer part of ourselves but a separate entity that grows through critical selection.

The essays in this volume represent an approach to human knowledge that has had a profound influence on many recent thinkers. Popper breaks with a traditional commonsense theory of knowledge that can be traced back to Aristotle. A realist and fallibilist, he argues closely and in simple language that scientific knowledge, once stated in human language, is no longer part of ourselves but a separate entity that grows through critical selection.

Only registered users can download this free product.

Vergogna

“A suo avviso, per essere un uomo della sua età, cinquantadue anni, divorziato, ha risolto il problema del sesso piuttosto bene”. E’ la prima frase di “Vergogna”, e chi la pronuncia, il professor David Lurie, quel problema non l’ha risolto affatto. Non a caso, una sera Lurie invita a casa sua una studentessa e la seduce. Costretto a lasciare la professione, Lurie si rifugia da sua figlia, in campagna. Qui potrebbe trovare la pace, e invece trova altra violenza, quella che tre sconosciuti esercitano sulla ragazza. Lurie vorrebbe denunciarli, ma sua figlia si oppone, sostenendo che il pericolo con cui i bianchi convivono è il prezzo da pagare per avere diritto alla terra.

“A suo avviso, per essere un uomo della sua età, cinquantadue anni, divorziato, ha risolto il problema del sesso piuttosto bene”. E’ la prima frase di “Vergogna”, e chi la pronuncia, il professor David Lurie, quel problema non l’ha risolto affatto. Non a caso, una sera Lurie invita a casa sua una studentessa e la seduce. Costretto a lasciare la professione, Lurie si rifugia da sua figlia, in campagna. Qui potrebbe trovare la pace, e invece trova altra violenza, quella che tre sconosciuti esercitano sulla ragazza. Lurie vorrebbe denunciarli, ma sua figlia si oppone, sostenendo che il pericolo con cui i bianchi convivono è il prezzo da pagare per avere diritto alla terra.

Only registered users can download this free product.

Vengo a vivere da te

Sara Simmons ha finalmente trovato la tanto sospirata felicità: ha acquistato dall’affascinante costruttore Gavin Blake una casa che è un sogno e ha un fidanzato con il quale dividere gioie, dolori e oneri finanziari. Avrebbe invece fatto volentieri a meno di trovare il suo presunto innamorato a letto con un’altra! Asciugate le lacrime di rabbia e cacciato il fedifrago, la povera Sara si accorge che i suoi guai non sono finiti. Come farà infatti a sostenere da sola le ingenti spese per la nuova casa? Gavin ha un’idea… **
### Sinossi
Sara Simmons ha finalmente trovato la tanto sospirata felicità: ha acquistato dall’affascinante costruttore Gavin Blake una casa che è un sogno e ha un fidanzato con il quale dividere gioie, dolori e oneri finanziari. Avrebbe invece fatto volentieri a meno di trovare il suo presunto innamorato a letto con un’altra! Asciugate le lacrime di rabbia e cacciato il fedifrago, la povera Sara si accorge che i suoi guai non sono finiti. Come farà infatti a sostenere da sola le ingenti spese per la nuova casa? Gavin ha un’idea…

Sara Simmons ha finalmente trovato la tanto sospirata felicità: ha acquistato dall’affascinante costruttore Gavin Blake una casa che è un sogno e ha un fidanzato con il quale dividere gioie, dolori e oneri finanziari. Avrebbe invece fatto volentieri a meno di trovare il suo presunto innamorato a letto con un’altra! Asciugate le lacrime di rabbia e cacciato il fedifrago, la povera Sara si accorge che i suoi guai non sono finiti. Come farà infatti a sostenere da sola le ingenti spese per la nuova casa? Gavin ha un’idea… **
### Sinossi
Sara Simmons ha finalmente trovato la tanto sospirata felicità: ha acquistato dall’affascinante costruttore Gavin Blake una casa che è un sogno e ha un fidanzato con il quale dividere gioie, dolori e oneri finanziari. Avrebbe invece fatto volentieri a meno di trovare il suo presunto innamorato a letto con un’altra! Asciugate le lacrime di rabbia e cacciato il fedifrago, la povera Sara si accorge che i suoi guai non sono finiti. Come farà infatti a sostenere da sola le ingenti spese per la nuova casa? Gavin ha un’idea…

Only registered users can download this free product.

Vendetta d’amore

SILK & SCANDAL Vol.3
Cornovaglia, 1814. Quando Lady Honoria, diamante del ton, viene sorpresa con le vesti strappate tra le braccia di un uomo, nessuno è disposto a credere che sia vittima di un complotto. Caduta in disgrazia, la gentildonna si rifugia così in Cornovaglia e si presenta a tutti come Miss Foxe. Qui conosce il capitano Gabe Hawksworth, un affascinante contrabbandiere con cui instaura un rapporto intenso e magico e al quale racconta ciò che è accaduto a Londra. Gabe, che pur non essendo nobile è un vero gentiluomo, si offre di aiutarla a smascherare chi ha ordito l’intrigo anche se a quel punto è chiaro che lei non potrà mai essere sua. Ma al cuore, e al vero amore, non si comanda… **
### Sinossi
SILK & SCANDAL Vol.3
Cornovaglia, 1814. Quando Lady Honoria, diamante del ton, viene sorpresa con le vesti strappate tra le braccia di un uomo, nessuno è disposto a credere che sia vittima di un complotto. Caduta in disgrazia, la gentildonna si rifugia così in Cornovaglia e si presenta a tutti come Miss Foxe. Qui conosce il capitano Gabe Hawksworth, un affascinante contrabbandiere con cui instaura un rapporto intenso e magico e al quale racconta ciò che è accaduto a Londra. Gabe, che pur non essendo nobile è un vero gentiluomo, si offre di aiutarla a smascherare chi ha ordito l’intrigo anche se a quel punto è chiaro che lei non potrà mai essere sua. Ma al cuore, e al vero amore, non si comanda…

SILK & SCANDAL Vol.3
Cornovaglia, 1814. Quando Lady Honoria, diamante del ton, viene sorpresa con le vesti strappate tra le braccia di un uomo, nessuno è disposto a credere che sia vittima di un complotto. Caduta in disgrazia, la gentildonna si rifugia così in Cornovaglia e si presenta a tutti come Miss Foxe. Qui conosce il capitano Gabe Hawksworth, un affascinante contrabbandiere con cui instaura un rapporto intenso e magico e al quale racconta ciò che è accaduto a Londra. Gabe, che pur non essendo nobile è un vero gentiluomo, si offre di aiutarla a smascherare chi ha ordito l’intrigo anche se a quel punto è chiaro che lei non potrà mai essere sua. Ma al cuore, e al vero amore, non si comanda… **
### Sinossi
SILK & SCANDAL Vol.3
Cornovaglia, 1814. Quando Lady Honoria, diamante del ton, viene sorpresa con le vesti strappate tra le braccia di un uomo, nessuno è disposto a credere che sia vittima di un complotto. Caduta in disgrazia, la gentildonna si rifugia così in Cornovaglia e si presenta a tutti come Miss Foxe. Qui conosce il capitano Gabe Hawksworth, un affascinante contrabbandiere con cui instaura un rapporto intenso e magico e al quale racconta ciò che è accaduto a Londra. Gabe, che pur non essendo nobile è un vero gentiluomo, si offre di aiutarla a smascherare chi ha ordito l’intrigo anche se a quel punto è chiaro che lei non potrà mai essere sua. Ma al cuore, e al vero amore, non si comanda…

Only registered users can download this free product.

Vendetta al bacio

Alla Maddox Communications Ash Williams è famoso per essere in grado di risolvere qualunque crisi con calma glaciale. Allora come mai è sull’orlo del panico quando la sua disponibile e stuzzicante amante, Melody Trent, lo lascia senza apparente motivo? Lui non ha certo intenzione di arrendersi e, dopo settimane di ricerche, finalmente ritrova la fuggitiva. Ma una sorpresa lo attende: Melody, a causa di un incidente, non ricorda nulla, nemmeno il suo amore per Ash che deve risolvere un profondo dilemma. Vendicarsi di lei, seducendola e poi lasciandola, per farle sperimentare la stessa delusione che ha provato lui? Oppure riconquistarla pazientemente, bacio dopo bacio? I PADRONI DEL SUCCESSO governano il loro impero con il pugno di ferro e seducono la donna giusta con carezze di velluto.

Alla Maddox Communications Ash Williams è famoso per essere in grado di risolvere qualunque crisi con calma glaciale. Allora come mai è sull’orlo del panico quando la sua disponibile e stuzzicante amante, Melody Trent, lo lascia senza apparente motivo? Lui non ha certo intenzione di arrendersi e, dopo settimane di ricerche, finalmente ritrova la fuggitiva. Ma una sorpresa lo attende: Melody, a causa di un incidente, non ricorda nulla, nemmeno il suo amore per Ash che deve risolvere un profondo dilemma. Vendicarsi di lei, seducendola e poi lasciandola, per farle sperimentare la stessa delusione che ha provato lui? Oppure riconquistarla pazientemente, bacio dopo bacio? I PADRONI DEL SUCCESSO governano il loro impero con il pugno di ferro e seducono la donna giusta con carezze di velluto.

Only registered users can download this free product.

Varcare la soglia della speranza

Varcare la soglia della speranza è un saggio scritto da Giovanni Paolo II e Vittorio Messori. Nell’ottobre del 1993, viene chiesto a Messori di condurre un’intervista televisiva con Giovanni Paolo II, in occasione dei suoi quindici anni di pontificato; sarebbe stata la prima intervista della storia ad un pontefice, per un’ora, di domande lasciate, per giunta, alla completa autonomia dell’intervistatore. Il Papa aveva già dato la propria disponibilità al progetto, la cui regia sarebbe stata affidata a Pupi Avati e che sarebbe stato trasmesso dalla RAI e in seguito dalle maggiori emittenti televisive mondiali. A causa di una serie di impegni del Pontefice fu tuttavia impossibile realizzare il progetto. Giovanni Paolo II si era però interessato alle domande postegli dal giornalista e, nei mesi successivi al loro incontro, aveva risposto per iscritto: «Anche se non c’è stato modo di risponderle di persona – comunica il Papa a Messori -, ho tenuto sul tavolo le sue domande. Mi hanno interessato, credo che occorra non lasciarle cadere. Così, ci ho riflettuto e, da qualche tempo, nei pochi momenti che i miei impegni mi concedono, mi sono messo a rispondere per iscritto. Lei mi ha posto dei quesiti, dunque ha in qualche modo diritto ad avere delle risposte… Ci sto lavorando. Gliele farò avere. Poi, faccia come crede più opportuno». Così, sul naufragio di un’operazione televisiva, è nato «un libro del Papa», ed alcuni mesi dopo, tramite l’allora direttore della Sala Stampa Vaticana, Joaquín Navarro-Valls, fece recapitare al giornalista il manoscritto, che recava il titolo: Varcare la soglia della speranza. Il libro presenta delle domande che riguardano le basi della fede: come ha potuto Dio permettere tante guerre, i campi di concentramento, l’olocausto? Il Dio che permette tutto questo è ancora davvero Amore? è giusto nei riguardi della Sua creazione? non carica troppo le spalle dei singoli uomini? non lascia l’uomo solo con questi pesi, condannandolo a una vita senza speranza?
Per citare lo stesso Messori il libro che ne è nato è “mixer inedito di magistero e di paternità”, oggi abbiamo forse più che mai bisogno delle parole del Cristo risorto: “Non abbiate paura!”. Ne hanno bisogno i popoli e le nazioni del mondo intero. Occorre che nella loro coscienza riprenda vigore la certezza che esiste Qualcuno che tiene in mano le sorti di questo mondo che passa; Qualcuno che ha le chiavi della morte e degli inferi; Qualcuno che è l’Alfa e l’Omega della storia dell’uomo. E questo Qualcuno è Amore: Amore fatto uomo.

Varcare la soglia della speranza è un saggio scritto da Giovanni Paolo II e Vittorio Messori. Nell’ottobre del 1993, viene chiesto a Messori di condurre un’intervista televisiva con Giovanni Paolo II, in occasione dei suoi quindici anni di pontificato; sarebbe stata la prima intervista della storia ad un pontefice, per un’ora, di domande lasciate, per giunta, alla completa autonomia dell’intervistatore. Il Papa aveva già dato la propria disponibilità al progetto, la cui regia sarebbe stata affidata a Pupi Avati e che sarebbe stato trasmesso dalla RAI e in seguito dalle maggiori emittenti televisive mondiali. A causa di una serie di impegni del Pontefice fu tuttavia impossibile realizzare il progetto. Giovanni Paolo II si era però interessato alle domande postegli dal giornalista e, nei mesi successivi al loro incontro, aveva risposto per iscritto: «Anche se non c’è stato modo di risponderle di persona – comunica il Papa a Messori -, ho tenuto sul tavolo le sue domande. Mi hanno interessato, credo che occorra non lasciarle cadere. Così, ci ho riflettuto e, da qualche tempo, nei pochi momenti che i miei impegni mi concedono, mi sono messo a rispondere per iscritto. Lei mi ha posto dei quesiti, dunque ha in qualche modo diritto ad avere delle risposte… Ci sto lavorando. Gliele farò avere. Poi, faccia come crede più opportuno». Così, sul naufragio di un’operazione televisiva, è nato «un libro del Papa», ed alcuni mesi dopo, tramite l’allora direttore della Sala Stampa Vaticana, Joaquín Navarro-Valls, fece recapitare al giornalista il manoscritto, che recava il titolo: Varcare la soglia della speranza. Il libro presenta delle domande che riguardano le basi della fede: come ha potuto Dio permettere tante guerre, i campi di concentramento, l’olocausto? Il Dio che permette tutto questo è ancora davvero Amore? è giusto nei riguardi della Sua creazione? non carica troppo le spalle dei singoli uomini? non lascia l’uomo solo con questi pesi, condannandolo a una vita senza speranza?
Per citare lo stesso Messori il libro che ne è nato è “mixer inedito di magistero e di paternità”, oggi abbiamo forse più che mai bisogno delle parole del Cristo risorto: “Non abbiate paura!”. Ne hanno bisogno i popoli e le nazioni del mondo intero. Occorre che nella loro coscienza riprenda vigore la certezza che esiste Qualcuno che tiene in mano le sorti di questo mondo che passa; Qualcuno che ha le chiavi della morte e degli inferi; Qualcuno che è l’Alfa e l’Omega della storia dell’uomo. E questo Qualcuno è Amore: Amore fatto uomo.

Only registered users can download this free product.

Vangeli apocrifi

La chiesa ha quattro vangeli, l’eresia ne ha moltissimi…; così lo scrittore cristiano Origene nel III secolo stigmatizzava la severità con cui la Chiesa di Roma aveva selezionato il ricchissimo patrimonio scritturale e documentario che ripropone il vangelo di Cristo, cioè il suo messaggio di salvezza, calato nei tempi, nello scenario e tra le figure di contorno della sua vita terrena. Eppure a questo patrimonio apocrifo non hanno mai smesso di attingere il popolo nel suo folclore e le arti figurative per i soggetti di grandi capolavori, recuperando alla dimensione umana e quotidiana il mistero religioso dell’incarnazione di Dio.

La chiesa ha quattro vangeli, l’eresia ne ha moltissimi…; così lo scrittore cristiano Origene nel III secolo stigmatizzava la severità con cui la Chiesa di Roma aveva selezionato il ricchissimo patrimonio scritturale e documentario che ripropone il vangelo di Cristo, cioè il suo messaggio di salvezza, calato nei tempi, nello scenario e tra le figure di contorno della sua vita terrena. Eppure a questo patrimonio apocrifo non hanno mai smesso di attingere il popolo nel suo folclore e le arti figurative per i soggetti di grandi capolavori, recuperando alla dimensione umana e quotidiana il mistero religioso dell’incarnazione di Dio.

Only registered users can download this free product.

Use of force

Mar Mediterraneo. Mentre i lampi accendono il mare in tempesta e i tuoni si abbattono fragorosi, il Comando generale della guardia costiera italiana risponde a una disperata richiesta di aiuto. Ma la comunicazione è disturbata e l’imbarcazione non si trova. Qualche giorno dopo, la Marina rinviene un corpo al largo di Lampedusa: è un terrorista sparito dai radar delle agenzie di intelligence tre anni prima. L’uomo potrebbe essere collegato a un laptop ritrovato dagli americani che contiene file e progetti per una serie di attentati. Non c’è tempo da perdere e la CIA mette in campo il suo uomo migliore, Scot Harvath, ex Navy SEAL dell’unità d’élite antiterrorismo, che però non riesce a impedire lo scoppio della prima bomba a un grande raduno in Nevada. Quando altri feroci attacchi, tutti collegati tra loro, devastano Santiago de Compostela e Parigi, inizia una serrata caccia all’uomo tra Libia, Malta e Italia. In una folle lotta contro il tempo, Harvath e i suoi dovranno ricorrere a ogni possibile espediente per sventare i piani efferati del Califfato e capire quali ambigui rapporti intercorrano tra lo Stato Islamico, i trafficanti di uomini nordafricani, le milizie libiche filoislamiche e le più temibili organizzazioni criminali italiane. Adrenalinico, diabolico, perfetto come una macchina da guerra, Use of force è un thriller magistralmente costruito, firmato da una nuova e brillante voce del techno-thriller, sempre ai primi posti delle classifiche dei libri più venduti d’America. **

Mar Mediterraneo. Mentre i lampi accendono il mare in tempesta e i tuoni si abbattono fragorosi, il Comando generale della guardia costiera italiana risponde a una disperata richiesta di aiuto. Ma la comunicazione è disturbata e l’imbarcazione non si trova. Qualche giorno dopo, la Marina rinviene un corpo al largo di Lampedusa: è un terrorista sparito dai radar delle agenzie di intelligence tre anni prima. L’uomo potrebbe essere collegato a un laptop ritrovato dagli americani che contiene file e progetti per una serie di attentati. Non c’è tempo da perdere e la CIA mette in campo il suo uomo migliore, Scot Harvath, ex Navy SEAL dell’unità d’élite antiterrorismo, che però non riesce a impedire lo scoppio della prima bomba a un grande raduno in Nevada. Quando altri feroci attacchi, tutti collegati tra loro, devastano Santiago de Compostela e Parigi, inizia una serrata caccia all’uomo tra Libia, Malta e Italia. In una folle lotta contro il tempo, Harvath e i suoi dovranno ricorrere a ogni possibile espediente per sventare i piani efferati del Califfato e capire quali ambigui rapporti intercorrano tra lo Stato Islamico, i trafficanti di uomini nordafricani, le milizie libiche filoislamiche e le più temibili organizzazioni criminali italiane. Adrenalinico, diabolico, perfetto come una macchina da guerra, Use of force è un thriller magistralmente costruito, firmato da una nuova e brillante voce del techno-thriller, sempre ai primi posti delle classifiche dei libri più venduti d’America. **

Only registered users can download this free product.

Uomini, donne, ghiaccio e lime

Donne fatali e virago, uomini umiliati, sconcertati e disturbati, relazioni a intermittenza in metropoli insensate, parole algide, pensieri aspri, dissoluzioni sensuali e cinismo erotico: questo è il mondo di “Uomini, donne, ghiaccio e lime”.

Donne fatali e virago, uomini umiliati, sconcertati e disturbati, relazioni a intermittenza in metropoli insensate, parole algide, pensieri aspri, dissoluzioni sensuali e cinismo erotico: questo è il mondo di “Uomini, donne, ghiaccio e lime”.

Only registered users can download this free product.