8001–8016 di 81643 risultati

Viaggio in Russia

Nell’estate del 1926 la «Frankfurter Zeitung» propose a Joseph Roth un viaggio in Russia. Dopo i primi anni di entusiasmo per la rivoluzione, quando si firmava «Roth il Rosso», egli era entrato, ora, in una fase di dubbio: così vide quel viaggio come una preziosa occasione di verifica. Attento, curioso, con occhio vivido e mano ferma, vagò per le grandi città, seguì il corso del Volga, si spinse fra i popoli dell’Asia Centrale, scrivendo a caldo le sue corrispondenze. All’inizio, il suo atteggiamento è di forte simpatia verso quel mondo in formazione. Ma la sua lucidità gli permette anche di vedere il tetro squallore di quell’«uomo nuovo» che già si incontra in ogni strada. Mentre schiere di scrittori occidentali avrebbero visitato la Russia per decenni, gareggiando (salvo poche eccezioni) in cecità e servilismo, Roth vide e seppe raccontare tutto ciò che allora si poteva vedere. Queste sue pagine vibrano non solo per la sua arte di narratore, ma per la sua chiaroveggenza di testimone. A Walter Benjamin, quando si incontrarono a Mosca, Roth disse di essere partito bolscevico e di ritornare monarchico. In verità si stava compiendo in quei mesi la trasformazione di Roth in uno dei suoi personaggi: Franz Tunda, il protagonista di *Fuga senza fine* , colui che combatte per la rivoluzione e poi si aggira in un’Europa decaduta, ma soprattutto non appartiene più a nulla, ha reciso ogni legame di affinità con tutti i mondi che lo circondano e ascolta «rapito il canto dei tarli». Questo viaggio è una delle prime testimonianze illuminate di uno scrittore occidentale sulla Russia sovietica: ma esso segna anche un passaggio decisivo nell’evoluzione di Roth. Come leggiamo in una lettera da Odessa a Bernhard von Brentano: «È una gran fortuna che abbia fatto questo viaggio in Russia: altrimenti non avrei mai riconosciuto me stesso».

Nell’estate del 1926 la «Frankfurter Zeitung» propose a Joseph Roth un viaggio in Russia. Dopo i primi anni di entusiasmo per la rivoluzione, quando si firmava «Roth il Rosso», egli era entrato, ora, in una fase di dubbio: così vide quel viaggio come una preziosa occasione di verifica. Attento, curioso, con occhio vivido e mano ferma, vagò per le grandi città, seguì il corso del Volga, si spinse fra i popoli dell’Asia Centrale, scrivendo a caldo le sue corrispondenze. All’inizio, il suo atteggiamento è di forte simpatia verso quel mondo in formazione. Ma la sua lucidità gli permette anche di vedere il tetro squallore di quell’«uomo nuovo» che già si incontra in ogni strada. Mentre schiere di scrittori occidentali avrebbero visitato la Russia per decenni, gareggiando (salvo poche eccezioni) in cecità e servilismo, Roth vide e seppe raccontare tutto ciò che allora si poteva vedere. Queste sue pagine vibrano non solo per la sua arte di narratore, ma per la sua chiaroveggenza di testimone. A Walter Benjamin, quando si incontrarono a Mosca, Roth disse di essere partito bolscevico e di ritornare monarchico. In verità si stava compiendo in quei mesi la trasformazione di Roth in uno dei suoi personaggi: Franz Tunda, il protagonista di *Fuga senza fine* , colui che combatte per la rivoluzione e poi si aggira in un’Europa decaduta, ma soprattutto non appartiene più a nulla, ha reciso ogni legame di affinità con tutti i mondi che lo circondano e ascolta «rapito il canto dei tarli». Questo viaggio è una delle prime testimonianze illuminate di uno scrittore occidentale sulla Russia sovietica: ma esso segna anche un passaggio decisivo nell’evoluzione di Roth. Come leggiamo in una lettera da Odessa a Bernhard von Brentano: «È una gran fortuna che abbia fatto questo viaggio in Russia: altrimenti non avrei mai riconosciuto me stesso».

Only registered users can download this free product.

Viaggio a Nanga

Bjørk non crede ai suoi occhi quando da Capo Thompson vede la *Vesle Mari* farsi strada tra i ghiacci per rifornire i cacciatori della costa. Perché a bordo c’è proprio Halvor, che un Natale di anni prima ha divorato per errore il suo compagno, il Vecchio Niels, scambiandolo per il maiale di casa. Le cure mediche e il ritiro in seminario non sono serviti a placare i sensi di colpa del cacciatore, tornato in Groenlandia per cercare qualcosa che ha dimenticato, qualcosa di molto importante, che forse potrà dargli pace, ma cosa? Per ricordarlo intraprende un viaggio alla riscoperta della grande isola bianca, attraverso l’immenso buio dell’inverno polare, in cui “il tempo è un’illusione” che confonde il giorno e la notte, la realtà del nudo confronto quotidiano con una natura imperiosa e l’immaginazione paradossale, innaffiata di acquavite, degli avventurieri poetici e scanzonati che abitano queste terre sperdute. Come Mads Madsen, che per la crisi di astinenza dalla sua pipa rischia di perdere un amico fraterno e qualche connotato in una furibonda scazzottata, o il raffinato Conte, che con una bottiglia di Chablis mette in piedi il primo allevamento di bue muschiato al mondo, o Fjordur, il vendicatore solitario con una ferita insanabile nel cuore e una passione per il lavoro a maglia. Se, come insegna il saggio Bjørk, l’intelligenza è il semplice frutto della fantasia, niente è impossibile a chi sa ascoltare la natura fuori e dentro di sé, e la più impetuosa tempesta artica può dare a Halvor le risposte che cerca, conducendolo fino a Nanga, la meravigliosa montagna azzurra del Kashmir.

Bjørk non crede ai suoi occhi quando da Capo Thompson vede la *Vesle Mari* farsi strada tra i ghiacci per rifornire i cacciatori della costa. Perché a bordo c’è proprio Halvor, che un Natale di anni prima ha divorato per errore il suo compagno, il Vecchio Niels, scambiandolo per il maiale di casa. Le cure mediche e il ritiro in seminario non sono serviti a placare i sensi di colpa del cacciatore, tornato in Groenlandia per cercare qualcosa che ha dimenticato, qualcosa di molto importante, che forse potrà dargli pace, ma cosa? Per ricordarlo intraprende un viaggio alla riscoperta della grande isola bianca, attraverso l’immenso buio dell’inverno polare, in cui “il tempo è un’illusione” che confonde il giorno e la notte, la realtà del nudo confronto quotidiano con una natura imperiosa e l’immaginazione paradossale, innaffiata di acquavite, degli avventurieri poetici e scanzonati che abitano queste terre sperdute. Come Mads Madsen, che per la crisi di astinenza dalla sua pipa rischia di perdere un amico fraterno e qualche connotato in una furibonda scazzottata, o il raffinato Conte, che con una bottiglia di Chablis mette in piedi il primo allevamento di bue muschiato al mondo, o Fjordur, il vendicatore solitario con una ferita insanabile nel cuore e una passione per il lavoro a maglia. Se, come insegna il saggio Bjørk, l’intelligenza è il semplice frutto della fantasia, niente è impossibile a chi sa ascoltare la natura fuori e dentro di sé, e la più impetuosa tempesta artica può dare a Halvor le risposte che cerca, conducendolo fino a Nanga, la meravigliosa montagna azzurra del Kashmir.

Only registered users can download this free product.

Verso casa. Viaggio nella narrativa di Pier Vittorio Tondelli

In questo saggio critico l’autrice individua un percorso sotterraneo che accomuna la produzione giovanile di Tondelli all’ultimo lirico e meditativo “Camere separate”. L’immagine di un Tondelli libertino e disimpegnato, restituita da gran parte della critica, viene attenuata in favore di una lettura estremamente partecipata, attenta a cogliere complessità non immediatamente evidenti. **

In questo saggio critico l’autrice individua un percorso sotterraneo che accomuna la produzione giovanile di Tondelli all’ultimo lirico e meditativo “Camere separate”. L’immagine di un Tondelli libertino e disimpegnato, restituita da gran parte della critica, viene attenuata in favore di una lettura estremamente partecipata, attenta a cogliere complessità non immediatamente evidenti. **

Only registered users can download this free product.

Vendetta per vendetta – Morire a Kowloon

Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Ecco, a cadenza quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo. VENDETTA PER VENDETTA In una base abbandonata delle Filippine un ex operativo della Delta Force si è impossessato di testate nucleari. Solo Chance Renard e Ivelda Verdugo possono fermarlo e recuperare gli ordigni. Mentre dal passato del Professionista riaffiorano le avventure del bisnonno Stéphane ai tempi delle Brigate del Tigre, ogni vendetta che si consuma è solo l’ultima di una catena senza fine. MORIRE A KOWLOON Nell’imminente ritorno di Hong Kong sotto il controllo della Cina Popolare, un intrigo che coinvolge i servizi segreti di mezzo mondo passa per il Medio Oriente e la Thailandia. All’origine di tutto c’è un nome che nessuno vorrebbe sentir pronunciare: Shaibat. Una leggenda della malavita internazionale. Un maledetto incubo che Chance credeva sepolto per sempre. E che qualcuno, ora, deve ricacciare all’inferno.

Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Ecco, a cadenza quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo. VENDETTA PER VENDETTA In una base abbandonata delle Filippine un ex operativo della Delta Force si è impossessato di testate nucleari. Solo Chance Renard e Ivelda Verdugo possono fermarlo e recuperare gli ordigni. Mentre dal passato del Professionista riaffiorano le avventure del bisnonno Stéphane ai tempi delle Brigate del Tigre, ogni vendetta che si consuma è solo l’ultima di una catena senza fine. MORIRE A KOWLOON Nell’imminente ritorno di Hong Kong sotto il controllo della Cina Popolare, un intrigo che coinvolge i servizi segreti di mezzo mondo passa per il Medio Oriente e la Thailandia. All’origine di tutto c’è un nome che nessuno vorrebbe sentir pronunciare: Shaibat. Una leggenda della malavita internazionale. Un maledetto incubo che Chance credeva sepolto per sempre. E che qualcuno, ora, deve ricacciare all’inferno.

Only registered users can download this free product.

Veleno D’Inchiostro

Meggie sa che può farlo, perché ha lo stesso prodigioso dono del padre Mo. Ma tornare indietro può diventare molto difficile, e lei sta per scoprirlo: per aiutare l’amico Farid a ritrovare il suo maestro Dita di Polvere, si è tuffata insieme a lui nel Mondo d’inchiostro, rimanendovi intrappolata. Amici, nemici, amori da perdere e ritrovare, fughe, incendi, scambi di persona e duelli: ecco cosa aspetta Meggie “dall’altra parte”. Dopo Cuore d’inchiostro tornano Lingua di Fata, Resa e Fenoglio, perché “le storie non finiscono mai con l’ultima pagina”.

Meggie sa che può farlo, perché ha lo stesso prodigioso dono del padre Mo. Ma tornare indietro può diventare molto difficile, e lei sta per scoprirlo: per aiutare l’amico Farid a ritrovare il suo maestro Dita di Polvere, si è tuffata insieme a lui nel Mondo d’inchiostro, rimanendovi intrappolata. Amici, nemici, amori da perdere e ritrovare, fughe, incendi, scambi di persona e duelli: ecco cosa aspetta Meggie “dall’altra parte”. Dopo Cuore d’inchiostro tornano Lingua di Fata, Resa e Fenoglio, perché “le storie non finiscono mai con l’ultima pagina”.

Only registered users can download this free product.

Vampiri della morte

Creature provenienti dalle profondità del cosmo sono tra noi. Invisibili, operanti su un altro piano materiale che non il nostro, da milioni di anni essi perseguono un loro fine misterioso ed immenso, nel quadro del quale rientrano le sorti dell’umanità. Ma gli uomini non possono vedere queste creature. Chi sono? Donde vengono? Le misteriose creature provengono dal quarto pianeta della fulgida stella ALFA AURIGAE, detta anche CAPELLA, o CAPRA, della costellazione dell’Auriga. È una stella doppia, distante 55 anni-luce dal nostro Sole. Cinquantamila anni fa il nostro pianeta fu invaso da queste creature superiori, che per scopi misteriosi infusero negli animaleschi primati che allora popolavano la Terra la potenza mentale e spirituale che permise loro di diventare esseri umani.. Ma una crisi è imminente: l’umanità sta per perdere il dono preziosissimo della ragione, avuto 50 millenni or sono: le creature del pianeta di Alfa Aurigae stanno per abbandonare la Terra, portando seco ciò che ci dettero. Il giornalista Martin Enders non avrebbe mai scoperto tanto, se la sorte non lo avesse fatto innamorare della bellissima Virginia Penn. Una serie di eventi terrificanti, sovrumani, la cui origine è da ricercarsi negli imperscrutabili motivi di esseri operanti in altre regioni e altri pianeti del cosmo, si scatena in questi VAMPIRI DELLA MORTE, autentico capolavoro della più audace e ingegnosa fantascienza. Jerry Sohl è insuperabile.
Copertina di Curt Caesar

Creature provenienti dalle profondità del cosmo sono tra noi. Invisibili, operanti su un altro piano materiale che non il nostro, da milioni di anni essi perseguono un loro fine misterioso ed immenso, nel quadro del quale rientrano le sorti dell’umanità. Ma gli uomini non possono vedere queste creature. Chi sono? Donde vengono? Le misteriose creature provengono dal quarto pianeta della fulgida stella ALFA AURIGAE, detta anche CAPELLA, o CAPRA, della costellazione dell’Auriga. È una stella doppia, distante 55 anni-luce dal nostro Sole. Cinquantamila anni fa il nostro pianeta fu invaso da queste creature superiori, che per scopi misteriosi infusero negli animaleschi primati che allora popolavano la Terra la potenza mentale e spirituale che permise loro di diventare esseri umani.. Ma una crisi è imminente: l’umanità sta per perdere il dono preziosissimo della ragione, avuto 50 millenni or sono: le creature del pianeta di Alfa Aurigae stanno per abbandonare la Terra, portando seco ciò che ci dettero. Il giornalista Martin Enders non avrebbe mai scoperto tanto, se la sorte non lo avesse fatto innamorare della bellissima Virginia Penn. Una serie di eventi terrificanti, sovrumani, la cui origine è da ricercarsi negli imperscrutabili motivi di esseri operanti in altre regioni e altri pianeti del cosmo, si scatena in questi VAMPIRI DELLA MORTE, autentico capolavoro della più audace e ingegnosa fantascienza. Jerry Sohl è insuperabile.
Copertina di Curt Caesar

Only registered users can download this free product.

VAMPIRE KISSES

Raven ha sedici anni ed è una goth-girl, di quelle che vestono sempre di nero e amano l’oscurità, i cimiteri e i vampiri… Abita a Dullsville, una piccola cittadina dove non succede quasi mai niente, ma adesso qualcosa è cambiato… Il maniero di Benson Hill, che ha la fama di essere infestato da fantasmi, è disabitato da anni… Fino all’arrivo di alcuni misteriosi individui, che si trasferiscono proprio lì. Chi sono questi inquietanti personaggi?… o meglio, che cosa sono? Sarà vero che Alexander Sterling, uno dei nuovi arrivati, bello, oscuro e sfuggente, è un vampiro? Il primo romanzo Renoir, dall’autrice Ellen Schreiber.

Raven ha sedici anni ed è una goth-girl, di quelle che vestono sempre di nero e amano l’oscurità, i cimiteri e i vampiri… Abita a Dullsville, una piccola cittadina dove non succede quasi mai niente, ma adesso qualcosa è cambiato… Il maniero di Benson Hill, che ha la fama di essere infestato da fantasmi, è disabitato da anni… Fino all’arrivo di alcuni misteriosi individui, che si trasferiscono proprio lì. Chi sono questi inquietanti personaggi?… o meglio, che cosa sono? Sarà vero che Alexander Sterling, uno dei nuovi arrivati, bello, oscuro e sfuggente, è un vampiro? Il primo romanzo Renoir, dall’autrice Ellen Schreiber.

Only registered users can download this free product.

Utilizzatori finali

La vita parallela e segreta di milioni di maschi italiani. Dopo “Se questi sono gli uomini”, il libro che ha documentato i tanti casi di violenza sulle donne da parte di mariti, compagni ed ex fidanzati, Riccardo Iacona propone un racconto ancora più crudo e spiazzante, ma necessario. Che cosa stanno diventando le relazioni di coppia in Italia? Queste pagine registrano la voce più inconfessabile dei maschi italiani. Padri di famiglia, mariti all’apparenza integerrimi, fidanzati premurosi che frequentano abitualmente escort di lusso, prostitute di strada o bordelli oltreconfine. Milioni di clienti. O ancora uomini che farebbero carte false pur di portarsi a letto una minorenne, fregandosene di rischi, denunce, controlli. Sono loro stessi a parlare, finalmente. Senza filtri. Tra cronaca e testimonianza diretta. Dal caso delle “baby squillo dei Parioli” alle altre lolite che oggi riempiono le aule dei tribunali. E ancora i tantissimi minorenni, ragazzi e ragazze, incontrati fuori dalle scuole, per i quali il sesso è ormai pura merce di scambio, usa e getta. Questo libro racconta un’emergenza di cui nessuno si cura. Scomparse le istituzioni, decimati i consultori e i servizi sociali, l’educazione sentimentale e sessuale è diventata un tabù, meglio tacere. Ed è proprio questo silenzio che produce mostri. Con Liza Boschin, Federico Ruffo, Elena Stramentinoli. **

La vita parallela e segreta di milioni di maschi italiani. Dopo “Se questi sono gli uomini”, il libro che ha documentato i tanti casi di violenza sulle donne da parte di mariti, compagni ed ex fidanzati, Riccardo Iacona propone un racconto ancora più crudo e spiazzante, ma necessario. Che cosa stanno diventando le relazioni di coppia in Italia? Queste pagine registrano la voce più inconfessabile dei maschi italiani. Padri di famiglia, mariti all’apparenza integerrimi, fidanzati premurosi che frequentano abitualmente escort di lusso, prostitute di strada o bordelli oltreconfine. Milioni di clienti. O ancora uomini che farebbero carte false pur di portarsi a letto una minorenne, fregandosene di rischi, denunce, controlli. Sono loro stessi a parlare, finalmente. Senza filtri. Tra cronaca e testimonianza diretta. Dal caso delle “baby squillo dei Parioli” alle altre lolite che oggi riempiono le aule dei tribunali. E ancora i tantissimi minorenni, ragazzi e ragazze, incontrati fuori dalle scuole, per i quali il sesso è ormai pura merce di scambio, usa e getta. Questo libro racconta un’emergenza di cui nessuno si cura. Scomparse le istituzioni, decimati i consultori e i servizi sociali, l’educazione sentimentale e sessuale è diventata un tabù, meglio tacere. Ed è proprio questo silenzio che produce mostri. Con Liza Boschin, Federico Ruffo, Elena Stramentinoli. **

Only registered users can download this free product.

Uomini Come Topi

Quando si dice "romanzo di sopravvivenza" si pensa a opere come La pista dell'orrore di Roger Zelazny o Gli uomini nei muri di William Tenn. D'ora in poi alla lista si aggiungerà un altro memorabile romanzo, il presente Uomini come topi di Rob Chilson, salutato in America come una rivelazione. Dopo una spettacolare invasione della Terra, gli uomini sono costretti a vivere letteralmente come sorci, braccati da nemici crudelissimi e ridotti alla fame, ma soprattutto trattati come animali inferiori dai nuovi padroni. L'orrore, però, non finisce qui: gli extraterrestri hanno un piano terribile che un piccolo gruppo di superstiti deve a tutti i costi sventare: come dicevamo sopra, "sopravvivenza" è la parola d'ordine di questo romanzo. A tutti i costi.

Quando si dice "romanzo di sopravvivenza" si pensa a opere come La pista dell'orrore di Roger Zelazny o Gli uomini nei muri di William Tenn. D'ora in poi alla lista si aggiungerà un altro memorabile romanzo, il presente Uomini come topi di Rob Chilson, salutato in America come una rivelazione. Dopo una spettacolare invasione della Terra, gli uomini sono costretti a vivere letteralmente come sorci, braccati da nemici crudelissimi e ridotti alla fame, ma soprattutto trattati come animali inferiori dai nuovi padroni. L'orrore, però, non finisce qui: gli extraterrestri hanno un piano terribile che un piccolo gruppo di superstiti deve a tutti i costi sventare: come dicevamo sopra, "sopravvivenza" è la parola d'ordine di questo romanzo. A tutti i costi.

Only registered users can download this free product.