65–80 di 65579 risultati

Oltre la terapia psicologica

Quando si parla di psicoterapia si allude sempre a una relazione: a un rapporto tra due individui che tentano, insieme, di comprendere il senso e il significato dell’accadere psichico; è una sorta di “alleanza” quella che viene a crearsi tra analista e paziente, nella quale ogni sforzo e ogni emozione sono indirizzati verso la comprensione del mondo interno del paziente innanzitutto. Tuttavia, nel fare questo anche il terapeuta non può che mettere in gioco una parte della propria interiorità. L’intento comune è quello di utilizzare quanto avviene nel “qui ed ora” della relazione analitica per aprire uno squarcio di luce nelle dinamiche inconsce di chi ha richiesto l’aiuto per guidarlo non verso la strada di una presunta “guarigione”, bensì verso il sentiero della conoscenza di sé. Che è, d’altro canto, anche l’unico percorso possibile per gestire meglio l’inquieto rapporto del soggetto col mondo.

Oltre la tempesta: Parte Prima

Non credevo che la vita potesse essere così bastarda, con un uomo che non aveva mai fatto fesserie. Ero sempre stato uno a posto: passato limpido, pediatra affermato, avevo una splendida moglie e un figlio che per me era tutto. È proprio questo il punto. Era. Perché Dylan è morto. Non sono stato in grado di curarlo. Non ho potuto fare nulla contro quella maledetta malattia fulminante. E così è iniziata la mia discesa verso l’inferno. Sono quasi impazzito, mi sono dimesso immediatamente dopo il funerale di mio figlio e con i risparmi ho acquistato un ranch in un luogo sperduto. Mia moglie non ha retto, mi ha piantato un paio di mesi dopo. Ero solo, in mezzo al nulla. Tutto filava liscio, piatto e ordinario, fino al giorno in cui mi sono ritrovato tra le braccia la donna più bella che io avessi mai visto. Esanime. La sua auto era stata inghiottita dalla fanghiglia e un uragano stava per abbattersi su di noi. L’ho rianimata e portata nel mio rifugio, combattendo contro il feroce e crescente bisogno di farla mia. Sono Liam Graystone, e questa è la mia storia. **
### Sinossi
Non credevo che la vita potesse essere così bastarda, con un uomo che non aveva mai fatto fesserie. Ero sempre stato uno a posto: passato limpido, pediatra affermato, avevo una splendida moglie e un figlio che per me era tutto. È proprio questo il punto. Era. Perché Dylan è morto. Non sono stato in grado di curarlo. Non ho potuto fare nulla contro quella maledetta malattia fulminante. E così è iniziata la mia discesa verso l’inferno. Sono quasi impazzito, mi sono dimesso immediatamente dopo il funerale di mio figlio e con i risparmi ho acquistato un ranch in un luogo sperduto. Mia moglie non ha retto, mi ha piantato un paio di mesi dopo. Ero solo, in mezzo al nulla. Tutto filava liscio, piatto e ordinario, fino al giorno in cui mi sono ritrovato tra le braccia la donna più bella che io avessi mai visto. Esanime. La sua auto era stata inghiottita dalla fanghiglia e un uragano stava per abbattersi su di noi. L’ho rianimata e portata nel mio rifugio, combattendo contro il feroce e crescente bisogno di farla mia. Sono Liam Graystone, e questa è la mia storia.

Occupy Wall Street

Noi paghiamo il prezzo dei loro misfatti. Viviamo in un sistema che socializza le perdite e privatizza i guadagni. Questo non è capitalismo. È economia distorta. Joseph Stiglitz a Zuccotti Park

Non Ti Voglio Vicino

Lena è giovane, bellissima e intelligente e accanto ha un marito che farebbe qualunque cosa pur di renderla felice. Ma lei non sa più dare né ricevere amore fin da quando – aveva nove anni – qualcuno le ha rubato l’innocenza, segnandola per sempre. Un segreto nascosto con cura, sepolto nell’anima, un fantasma di cui però non riesce a liberarsi e che a poco a poco sgretola il suo equilibrio. L’affetto e la dedizione di Lorenzo non bastano, e nemmeno la nascita di Prisca scalfisce la scorza di questa donna gelida, nemica, distante. C’era la guerra all’epoca in cui Lena aveva vissuto sulla propria pelle la follia degli adulti; da allora è trascorso molto tempo, eppure lei continua a combattere un’infinita battaglia dentro se stessa, contro i demoni che l’assediano. La sua bambina la teme e la respinge fino al punto di odiarla, di non volerla vicino, e la tragica scomparsa di Lorenzo accelera il distacco della figlia dalla madre. Un rapporto distruttivo, logorante, che lentamente intacca anche la psiche di Prisca, inducendola a difendersi con una straziante, terribile forma di rifiuto. Ambientata fra il 1939 e i giorni nostri, una storia di infanzia tradita, di sentimenti calpestati, di amori molesti, cui la scrittura limpida e affilata di Barbara Garlaschelli imprime un pathos e una drammaticità crescenti, che catturano il lettore sino al liberatorio finale.

Niente lieto fine

Un giorno di dicembre, nel bagno dell’ufficio in cui lavora Héctor Belascoarán Shayne, detective indipendente, viene trovato il cadavere di un uomo travestito da antico ramano, con tanto di elmo, armatura e sandali (ma con i calzini). A breve distanza di tempo Héctor riceve una busta contenente la fotografia di un altro cadavere, un minaccioso invito a non immischiarsi e un biglietto aereo per New York. La malsana ossessione di Belascoarán lo spinge abuttarsi a capofitto in un caso sempre più complicato che a poco a poco assume le caratteristiche di un vero incubo coinvolgendo gli altri 3 inquilini dell’ufficio, i suoi fratelli e la sua misteriosa compagna “a intermittenza”, la ragazza con la coda di cavallo.

Neve sottile

Nel 1942 il governo giapponese imponeva la censura su “Neve sottile,” il romanzo che Jun’ichir? Tanizaki stava pubblicando a puntate su una rivista: nelle sue pagine la guerra, minacciosa e inarrestabile marea, suscitava nei personaggi sgomento e preoccupazione, non il fervore dell’allineamento. Tanizaki era ben lontano dall’urgenza degli eventi: nella storia di quattro sorelle di Osaka, degli equilibri e squilibri affettivi che giocano in seno alle famiglie, straordinaria è l’intensità dell’esperienza psicologica; mai il racconto si aggiusta nei limiti angusti di una cronaca. Ma c’è di più. Il confronto fra il modello occidentale e le antiche tradizioni nipponiche si fa materia e motivazione delle scelte, emblema dei destini personali. “Neve sottile” è il grande romanzo della maturità di Tanizaki: nelle sue pagine l’erotismo delle prime e delle ultime opere si arricchisce fino a una profonda ricognizione dell’esistenza umana.

Nell’Intreccio Del Tempo

New York, novembre 2020. Per la prima volta dopo sei anni e dopo tutto ciò che hanno passato, Melita sta per rivedere Simon, il suo grande amore. Sembra essere trascorsa un’eternità da quando ha usato le tele del mulino Ta’ Kola per viaggiare attraverso il tempo e, da quel momento, molte cose sono cambiate. Adesso vive con Murad, che dice di amarla, eppure questo non basta a garantirle la tranquillità. Sa che ci sono ancora molte cose in sospeso e lei ha bisogno di capire. Rivedere Simon, però, riporta a galla tutte le emozioni e la passione che Melita credeva fossero ormai sopite, nonché tutte le preoccupazioni legate al loro comune destino di cavalieri di Malta. Che fine ha fatto la folle Claire De Blanchefort, da sempre assetata di vendetta? In quale epoca è stata sbalzata dalle tele del Ta’ Kola e, soprattutto, può ancora costituire una minaccia? Melita scoprirà ben presto che queste non sono le uniche domande alle quali dovrebbe trovare risposta. Un incredibile segreto si cela dietro il lontano incidente d’auto in cui lei e sua sorella Sara sono state coinvolte anni addietro, da bambine, e di cui non serbano alcuna memoria. Una trama fitta di menzogne e segreti si dipana dinanzi a Melita, che non ha altra scelta se non quella di tornare a Malta per cercare se stessa e la propria verità tra le pieghe del tempo.

Nel XXIX secolo e Frritt-Flacc

Il protagonista del racconto Nel XXIX secolo – La giornata di un giornalista americano nel 2889 è Francis Benett, un magnate dell’informazione e proprietario di un giornale cui ruotano intorno grandi interessi economici e politici. L’imprenditore, infatti, finanzia ricerche scientifiche e imprese spaziali in un futuro immaginato da Verne non molto lontano da noi. In Frritt-Flacc, invece, l’atmosfera si fa gotica e surreale: un medico avaro scoprirà in breve tempo il prezzo da pagare per la disumanità dei suoi comportamenti, avvolto in un misterioso paesaggio dominato da forze psichiche incontrollabili.

Nel labirinto

Martin e Åsa Horn – lui noto e apprezzato editor, lei affermata psicologa – sono troppo assorbiti dal lavoro per poter dedicare la loro attenzione a Magda, la figlia di undici anni, una bambina paurosa e difficile. Ma una sera di maggio, mentre Martin e Åsa cenano in un ristorante vicino alla loro casa in un sobborgo bene di Stoccolma, una zona tranquilla abitata da vicini che conoscono e di cui si fidano, Magda scompare inspiegabilmente dalla sua stanza. La polizia è convinta che i genitori nascondano qualcosa, e a Martin e Åsa non rimane che esplorare ossessivamente ogni singola traccia e ogni dettaglio rimosso, nella disperata ricerca di un’illuminazione che possa condurli alla loro bambina. Ma sono davvero angosciati come vogliono far credere? Sono coinvolti loro malgrado nelle indagini anche Tom, fedele collaboratore di Martin, e la sua ragazza Katja, un’infermiera scolastica che, nel tempo trascorso con Magda a scuola, aveva già conosciuto i suoi lati bui. Quattro voci inaffidabili che seducono il lettore, ognuna con la propria versione dei fatti, trascinandolo in un labirinto di indizi e segreti, dove tutti corrono in tondo in cerca di se stessi, finendo per smarrirsi sempre più e dando vita a mille false piste in un crescendo di sospetti, fino alla fulminante rivelazione finale. **
### Sinossi
Martin e Åsa Horn – lui noto e apprezzato editor, lei affermata psicologa – sono troppo assorbiti dal lavoro per poter dedicare la loro attenzione a Magda, la figlia di undici anni, una bambina paurosa e difficile. Ma una sera di maggio, mentre Martin e Åsa cenano in un ristorante vicino alla loro casa in un sobborgo bene di Stoccolma, una zona tranquilla abitata da vicini che conoscono e di cui si fidano, Magda scompare inspiegabilmente dalla sua stanza. La polizia è convinta che i genitori nascondano qualcosa, e a Martin e Åsa non rimane che esplorare ossessivamente ogni singola traccia e ogni dettaglio rimosso, nella disperata ricerca di un’illuminazione che possa condurli alla loro bambina. Ma sono davvero angosciati come vogliono far credere? Sono coinvolti loro malgrado nelle indagini anche Tom, fedele collaboratore di Martin, e la sua ragazza Katja, un’infermiera scolastica che, nel tempo trascorso con Magda a scuola, aveva già conosciuto i suoi lati bui. Quattro voci inaffidabili che seducono il lettore, ognuna con la propria versione dei fatti, trascinandolo in un labirinto di indizi e segreti, dove tutti corrono in tondo in cerca di se stessi, finendo per smarrirsi sempre più e dando vita a mille false piste in un crescendo di sospetti, fino alla fulminante rivelazione finale.

My Brooklyn Boy

UN NEW ADULT PICCANTE E ROMANTICO.
Blake Cook e Claire Reed appartengono a due mondi completamente opposti; lei è una ricca ereditiera dell’Upper East Side, lui un meccanico di Manhattan. Una sera si conoscono ad una festa di amici comuni e, all’inizio, non si sopportano. Le cose cambiano quando la conoscenza si approfondisce e i due cominciano a provare un’irresistibile attrazione l’uno per l’altra. Quello che non sanno, quando cominciano a frequentarsi, è che un segreto del passato che li coinvolge entrambi rischia di rovinare tutto…

Morte a Pemberley

Profonda estimatrice di Jane Austen, P.D. James sceglie di confrontarsi con la sua opera più nota, *Orgoglio e pregiudizio* , rivisitandola con originalità e rispetto e conferendole il suo tocco inconfondibile con una sorprendente trama gialla.
Inghilterra, 1803. Sono passati sei anni da quando Elizabeth e Darcy hanno iniziato la loro vita insieme nella splendida tenuta di Pemberley. Elizabeth è felice del suo ruolo di padrona di casa ed è madre di due bellissimi bambini. La sorella maggiore Jane, cui lei è legatissima, vive nelle vicinanze insieme al marito Charles, vecchio amico di Darcy, e il suo adorato padre, Mr Bennet, va spesso a farle visita.
Ma in una fredda e piovosa serata d’ottobre, mentre fervono gli ultimi preparativi per il grande ballo d’autunno che si terrà il giorno successivo, l’universo tranquillo e ordinato di Pemberley viene scosso all’improvviso dalla comparsa di Lydia, la sorella minore di Elizabeth e Jane. In preda a una crisi isterica la giovane donna urla che suo marito, l’ambiguo e disonesto Wickham, non gradito a Pemberley per la sua condotta immorale, è appena stato ucciso proprio lì, nel bosco della tenuta.
Di colpo, l’ombra pesante e cupa del delitto offusca l’eleganza e l’armonia di Pemberley, e i protagonisti si ritrovano loro malgrado coinvolti in una vicenda dai contorni drammatici.
Grande conoscitrice delle ambiguità dell’animo umano, P.D. James con *Morte a Pemberley* firma un romanzo giallo di grande atmosfera, regalando una seconda vita agli indimenticabili personaggi di uno dei classici più amati della letteratura.

Montreal

Cosa è successo a Montreal? Le 24 ore che hanno cambiato la vita di Brando e Agnese. La luce in fondo al tunnel. Un “missing moment”, direttamente dalle pagine di “Un maledetto lieto fine”Ordine di lettura consigliato:Un maledetto lieto fineMontrealUn maledetto per sempreUn maledetto addio (novella prequel)Bio dell’autrice:Sono Bianca Marconero. Ho esordito con la saga di Albion e continuo a esordire ogni volta che pubblico qualcosa di mio. La storia di Brando e Agnese si completa con la novella “Un maledetto addio” che potete scaricare in e-book.Se volte restare aggiornati su quello che faccio, vi rimando ai miei profili su Facebook, Instagram e Wattpad. **

Mondi senza fine

Al principio sono modeste bottegucce, sparse qua e là per l’America, che vendono oggetti d’uso comune, lampadine, lamette, accendisigari. La gente passa, legge il cartellino che ne vanta la durata eterna, e sorride. Ma poi, incuriosita, entra. Il prezzo è bassissimo, perchè non provare? E a migliaia, a milioni, le lampadine e le lamette eterne cominciano a diffondersi, seguite dalle automobili eterne, dalle case prefabbricate eterne, dagli indumenti eterni… Di colpo, tutto il mondo industriale si trova sull’orlo del collasso, i governi sono presi dal panico, il sistema economico internazionale sta per saltare. Chi sono i misteriosi fabbricanti? Cosa si nasconde dietro questa incredibile operazione commerciale? Un gruppo operativo segreto, formato dai massimi cervelli della politica, della scienza, dell’economia, viene incaricato di scoprire il nemico e combatterlo con qualsiasi mezzo. E questi uomini disperati, con le spalle al muro, hanno l’idea di convocare uno scrittore niente affatto celebre, che vive in campagna, e di fargli una proposta giornalistica niente affatto stravagante. Sembra un po’ poco come contromisura: non c’è libro o inchiesta che possa capovolgere la situazione, a questo punto. A meno che lo scrittore non sia affatto quello che sembra, che il suo mestiere sia soltanto una facciata, che la sua vera identità si nasconda tra le strisce colorate di una vecchia trottola che gira all’infinito, verso l’infinito, dentro l’infinito.
Urania n. 719 del 27-03-1977
Ring Around The Sun, 1955

Michelangelo

Questo libro è un’occasione preziosa per conoscere Michelangelo senza le incrostazioni del tempo: quest’uomo ossessionato dall’arte, a volte selvatico, senz’altro fragile, comunque unico. Forcellino conosce anche i millimetri del marmo con cui ha lottato l’artista e ci riporta sulle impalcature, ci fa riascoltare il lavoro dello scalpello. Armando Torno, “Corriere della Sera” Pochi sono i biografi italiani capaci di raccontare con passione di romanziere e precisione di studioso come Forcellino. Il suo Michelangelo racconta la vita di un artista che pagò un prezzo altissimo alla creatività che lo rese più celebre di un re. Brunella Schisa, “il Venerdì di Repubblica”

Metagenealogía

«Todo el mundo debería conocer su árbol genealógico. La familia es nuestro cofre del tesoro o nuestra trampa mortal.»                  Alejandro Jodorowsky Metagenealogía continúa la estela que dejaron en su día libros tan importantes y necesarios como Psicomagia o La vía del Tarot. Este libro único enseña cómo estudiar y analizar nuestro árbol genealógico, para así poder entender nuestro pasado familiar y sanar nuestro presente. Un paso más allá de las técnicas terapéuticas de la «psicomagia» y la «psicogenealogía», está la Metagenealogía, que «no es estrictamente una terapia, sino un trabajo de toma de conciencia que supone la comprensión de los elementos del pasado que nos han formado, así como el inicio de un impulso futuro al cual nosotros damos forma». La lectura del libro y sus ejercicios hacen al lector tomar conciencia del estado de «salud» del árbol genealógico en el que ha nacido, y también le enseña a ser consciente de la tradición familiar que él carga. Una vez comprendida la influencia que ejercen en nosotros las vidas de bisabuelos, abuelos, padres, tíos o hermanos; o los lazos especiales que algunos miembros de nuestro árbol establecieron entre sí; o cómo la imposición de las ideas y tabúes familiares ha obstaculizado la expansión de nuestro Yo esencial, seremos capaces de desarrollar un nivel de Conciencia más elevado y entregarnos con espíritu libre y sin miedo a nuestro futuro.

Mastodonia

Ogni vero scrittore inventa i luoghi di cui racconta. La Parigi di Simenon è immaginaria quanto l’impero galattico di Asimov, la Londra di Dickens quanto la colonia lunare di Heinlein. Lo stato americano del Winsconsin, dove si svolgono di solito i romanzi di Simak, ha finito per diventare anch’esso una specie di paese delle meraviglie in cui nulla è impossibile. I boschi, i monti, i radi villaggi, le sperdute capanne di tronchi così amorosamente descritti, confinano con gli stupefacenti paesaggi della fantascienza. Basta un cane per passare dall’uno all’altro universo, un cane che torna a casa un mattino con la punta di una lancia preistorica conficcata in una gamba. Sarà lui, come il coniglio di Alice, a guidare il padrone, Asa Steele, con la sua amica Rila, lo scemo del villaggio, il banchiere locale, lo sceriffo, un avvocato di New York, e via via giornalisti, cameramen, senatori, miliardari e infine lo stesso FBI, verso la più sensazionale scoperta dopo quella dell’America e verso il più colossale affare turistico di tutti i tempi. Nonchè verso il più divertente e ingegnoso paradiso fiscale che mente di evasore abbia mai concepito.
Urania n. 762 del 19-11-1978
*Mastodonia,*  1978