7729–7744 di 72034 risultati

Il Gene Del Diavolo

È bastata una generazione di medici per mutare radicalmente la prospettiva sulle malattie genetiche. Un tempo erano accettate come una fatalità; oggi, in molti casi, possono essere governate, tanto che alcune di loro sono quasi sparite, come la talassemia, scomparsa da Cipro grazie a una decisione politica, o la malattia di Tay-Sachs, non più diffusa come un tempo tra gli ebrei ashkenaziti. Anche la fibrosi cisticasi è ridimensionata in alcune parti del mondo e dell’Italia.
La malattia genetica è come una «maledizione familiare», serpeggia tra le generazioni, scompare e ricompare. È cosa ben diversa da un’epidemia infettiva: mentre virus e batteri sono nemici esterni, visibili, identificabili, contro i quali è lecito, persino doveroso combattere, i geni non lo sono: la malattia genetica la porti dentro, è parte di te, è il diavolo in corpo.
L’intervento sanitario contro le malattie ereditarie ha una valenza sociale. È una questione antropologica prima ancora che medica, dal momento che non mira a guarire i malati, bensì a diminuire l’incidenza del male nelle generazioni future. Sono stati diversi i modelli di intervento per il controllo delle malattie genetiche: si trovano in contesti culturali differenti e hanno esiti e motivazioni diverse, ben descritte in questo libro. Oggi si torna a parlare di programmi «neo-eugenetici», ma ancora pesano le metafore che il «gene del diavolo» porta con sé, le stigmatizzazioni sociali e persino, in certi casi, l’identità etnica di intere popolazioni.

Il gatto

**Dagli albori della storia alla Roma dell’età imperiale, dalle persecuzioni del Medioevo alla nuova alba del Rinascimento, questa è la documentata epopea di un animale seducente che ha determinato lo sviluppo della nostra civiltà.**
Fin dagli albori della civiltà, la storia dei gatti è strettamente intrecciata a quella dell’uomo.
Addomesticato per la prima volta in Egitto quattromila anni fa e venerato come animale sacro, il micio è stato per secoli non solo amato compagno domestico, ma anche insostituibile alleato degli uomini nella lotta quotidiana contro gli animali velenosi, i topi e le moltissime malattie di cui sono portatori. Nella terra dei faraoni come fra i Sumeri, tra i Celti e tra i Galli, in Grecia e a Roma.
Ma ecco il Medioevo, i tempi bui. La posizione sociale del gatto cambia radicalmente, così come muta la mentalità della nostra specie. L’abitudine di curare l’igiene personale viene abbandonata, ostracizzata da un’idea distorta della religione. Le case diventano malsane, le città cloache a cielo aperto. I ratti fanno festa. In una situazione così critica, nemmeno i gatti possono giungere in soccorso. Pure loro, infatti, sono caduti vittime di una follia che raggiunge il suo apice negli anni della caccia alle streghe, quando, nel fanatico tentativo di purificare l’umanità, molte donne vengono condannate al rogo in compagnia del loro micio.
Poi è il Rinascimento, nuova alba per la storia umana. E anche per quella gattesca.

Il funesto demiurgo

«Agli inizi, nella promiscuità in cui si operò lo slittamento verso la vita, qualcosa di innominabile dovette accadere, che si propaga nei nostri malesseri se non nei nostri ragionamenti. Che l’esistenza sia stata viziata alla sorgente, insieme agli elementi, chi potrebbe esimersi dal supporlo? Colui che non sia stato indotto a considerare questa ipotesi, come minimo una volta al giorno, avrà vissuto da sonnambulo». Cioran, che è l’opposto del sonnambulo – e subisce, se mai, la coazione alla «lucidità cronica» –, ha contemplato la suddetta ipotesi per lunghi anni. E così ha evocato, quasi un personaggio di romanzo, quel «funesto demiurgo» a cui accenna il titolo di questo libro e che ritroviamo, quale fedele compagno, non solo nei testi gnostici ma in ogni pensiero che non distoglie lo sguardo dal male. Se la colpa e «l’infermità di essere» hanno sulla nostra esistenza una presa così tenace, è perché avvertiamo che esse appartengono al mondo nella sua costituzione e non sono certo qualcosa che nasce e muore per un supposto arbitrio dell’uomo. Dire questo implica gettarsi in una lunga e fosca avventura. E qui ne percorriamo alcuni tratti, in acri variazioni sulle quali sembrano vegliare due numi tutelari: Baudelaire e il Buddha. Si parla, fra l’altro, del politeismo e del suicidio, del dubbio e della tolleranza, della liberazione e della sua impossibilità. I temi sono gravi, ma la prosa è leggera. Cioran è un virtuoso nell’evitare la ponderosità professionale del teologo o del filosofo. E ci offre qualcosa di più: una riflessione senza barriere protettive, lo stile acuminato di un etnografo del vuoto, di un clinico della tara primordiale. *Il funesto demiurgo* è apparso per la prima volta nel 1969.

Il fermo volere. Una nuova avventura dell’ingegnoso Spirit

È un romanzo? È un fumetto? È Spirit?… no, è un noir anfibio! Parola, suono, immagine collassano in un vortice di appiattimenti e dissoluzioni: inutile ormai cercare scampo nel riquadro d’una vignetta… In allegato il cd audio Merrie Melodies di Steven Brown e Gabriele Frasca.

Il Confine

Art Keller pensava che una volta scomparso Adán Barrera avrebbe trovato pace. Si sbagliava. A prendere il posto che è stato di Adán, e prima ancora di suo zio don Miguel Ángel, ci sono già *Los Hijos* , la terza generazione. E ora, a capo della Dea, Art si rende conto che in realtà i nemici sono dappertutto: nei campi di papavero messicani, a Wall Street, alla Casa Bianca. Gente che cerca di farlo tacere, di sbatterlo in galera, di distruggerlo. Gente che vuole ucciderlo. Con *Il confine* Don Winslow tira le fila di una storia di violenza e vendetta, corruzione e giustizia, ormai divenuta leggenda. E dipinge un ritratto di straordinaria potenza dell’America d’oggi.
« *Il confine* mi ha totalmente conquistato. Tutti dovrebbero leggerlo. È un romanzo sociale al livello di Tom Wolfe e John Steinbeck. Attento, furente, pieno di suspence, a tratti comico, e sempre avvincente. Un libro duro ma importantissimo».
**Stephen King**

Il Condominio Della Signora Lia

Una storia diversa, un’ambientazione inusuale e ristretta all’interno di un condominio, una potente intensità di passioni sfumate di intriganti toni erotici per un romanzo che invade il cuore e non lo lascerà più.
Durante il periodo natalizio, in una piccola cittadina italiana, fredda e innevata, in cui ancora aleggia il profumo dell’antico borgo d’altri tempi, la vita cambia per gli abitanti della palazzina dallo stile classico di proprietà dell’anziana Lia, regalando loro un Natale indimenticabile.
Incidenti notturni danno inizio alle vicende che avranno come protagonisti la saggia e dolce Lia, l’attraente donnaiolo Luca, l’ingenua e semplice Stella, l’affascinante pediatra Stefano, la mamma single Giulia, lo spensierato Gabriele, la donna in carriera Grazia, la malinconica Roberta, il duro poliziotto Alessio, l’imprenditore Leonardo, l’eterea Sara.
Equivoci e drammi sono narrati con estrema attenzione per emozioni e sentimenti, amori e passioni irrazionali sono insaporite da sfumature erotiche piacevoli, il ritmo della vita dei personaggi è scandito dagli eventi inaspettati che accadono nel condominio nel giro di pochi giorni.
L’autrice ha scritto anche: “Il Duca – The Northcliff Series”, romanzo storico rosa a sfumature erotiche, che ha venduto oltre 15.000 ebook e “La strada per Hopeful Ranch”, romanzo contemporaneo rosa, dove passione e realtà ne vanno un gioiello, dedicato “alle donne e agli uomini che hanno combattuto la guerra, quella contro il tumore al seno e quella con le armi”.
Profilo fb: “Emma Lee Bennett”
Gruppo lettrici su fb: “L’angolo di Emma Lee Bennett” **
### Sinossi
Una storia diversa, un’ambientazione inusuale e ristretta all’interno di un condominio, una potente intensità di passioni sfumate di intriganti toni erotici per un romanzo che invade il cuore e non lo lascerà più.
Durante il periodo natalizio, in una piccola cittadina italiana, fredda e innevata, in cui ancora aleggia il profumo dell’antico borgo d’altri tempi, la vita cambia per gli abitanti della palazzina dallo stile classico di proprietà dell’anziana Lia, regalando loro un Natale indimenticabile.
Incidenti notturni danno inizio alle vicende che avranno come protagonisti la saggia e dolce Lia, l’attraente donnaiolo Luca, l’ingenua e semplice Stella, l’affascinante pediatra Stefano, la mamma single Giulia, lo spensierato Gabriele, la donna in carriera Grazia, la malinconica Roberta, il duro poliziotto Alessio, l’imprenditore Leonardo, l’eterea Sara.
Equivoci e drammi sono narrati con estrema attenzione per emozioni e sentimenti, amori e passioni irrazionali sono insaporite da sfumature erotiche piacevoli, il ritmo della vita dei personaggi è scandito dagli eventi inaspettati che accadono nel condominio nel giro di pochi giorni.
L’autrice ha scritto anche: “Il Duca – The Northcliff Series”, romanzo storico rosa a sfumature erotiche, che ha venduto oltre 15.000 ebook e “La strada per Hopeful Ranch”, romanzo contemporaneo rosa, dove passione e realtà ne vanno un gioiello, dedicato “alle donne e agli uomini che hanno combattuto la guerra, quella contro il tumore al seno e quella con le armi”.
Profilo fb: “Emma Lee Bennett”
Gruppo lettrici su fb: “L’angolo di Emma Lee Bennett”

Il codice delle ragazze

Lin, Carlotta e Chiara hanno tredici anni e non hanno quasi nulla in comune. Tranne il luogo dove si ritrovano a passare l’estate: il campo estivo del CRAC, il Centro di Ricerche Avanzate in Coding creativo, nel cuore della Svizzera. Le tre, arrivate al campus con motivazioni assai diverse, diventano presto quattro: in camera con loro c’è infatti l’irrefrenabile Nina. Comincia così un’estate speciale in una «scuola» tutt’altro che tradizionale, dove a lezione può succedere qualunque cosa: ci si ritrova in giardino a superare un percorso a ostacoli, in cucina a sfidare una combinazione di ingredienti, in officina a smontare un motore, ma mai e poi mai ci sarà un’aula con i banchi e un professore in cattedra. Le amiche scopriranno che la tecnologia può essere uno strumento geniale, capace di aprire le porte ai loro sogni, cambiare il mondo… e risolvere qualche mistero, tra cui un intrigo con al centro un loro compagno di corso, il suo ricco ed equivoco zio e un pericolo che incombe sull’istituto. Un romanzo che tra computer e realtà virtuali parla di sentimenti molto veri: l’amore, l’amicizia, la lealtà e il coraggio. Un inno alla forza delle ragazze e all’importanza di pensare con la propria testa. Età di lettura: da 11 anni. **

Il cervello in azione: Introduzione alle nuove scienze della mente

Le nuove scienze cognitive hanno ormai abbandonato la “metafora del computer”, secondo la quale la mente umana è paragonabile a un software la cui comprensione non richiede informazioni sull’hardware, il corpo. Viceversa, ci troviamo di fronte a un mosaico di proposte teoriche adottate in molteplici settori di ricerca – dalla psicologia sperimentale alla filosofia della mente – e accomunate dall’idea che la maggior parte dei processi cognitivi superiori avvenga mediante i sistemi di controllo del corpo agente. Una mappa chiara per orientarsi nel mondo della “embodied cognition”. **
### Sinossi
Le nuove scienze cognitive hanno ormai abbandonato la “metafora del computer”, secondo la quale la mente umana è paragonabile a un software la cui comprensione non richiede informazioni sull’hardware, il corpo. Viceversa, ci troviamo di fronte a un mosaico di proposte teoriche adottate in molteplici settori di ricerca – dalla psicologia sperimentale alla filosofia della mente – e accomunate dall’idea che la maggior parte dei processi cognitivi superiori avvenga mediante i sistemi di controllo del corpo agente. Una mappa chiara per orientarsi nel mondo della “embodied cognition”.

Il Canto Della Vendetta

*L’epico, conclusivo capitolo della saga Il Giglio e il Grifone*
*Giovanni Melappioni ha talento: le pagine dei suoi romanzi storici sono pura adrenalina. Leggetelo! Me ne sarete grati – Matteo Strukul*
Lontani dalle loro vite passate, Guibert, Bertram e Reinar ricostruiscono faticosamente un futuro ma niente può spegnere il bisogno di vendicarsi di chi ha distrutto il loro vecchio mondo, lo spietato cavaliere normanno Hugh di Le Puiset.
Attraversando l’Europa dalla Francia alla Spagna dei Mori fino a un viaggio attraverso il Mediterraneo che li condurrà in Grecia a combattere su opposti fronti la guerra di Boemondo di Taranto contro l’imperatore bizantino Alexio Comneno, e incrociando le strade di Godfroy di Saint-Omer, iniziatore dei Templari, dovranno arrivare a tradire tutto ciò in cui credono per raggiungere la vittoria più grande.
Assedi sanguinosi e grandi battaglie, atti di viltà e coraggio scandiscono il capitolo finale del più realistico affresco sul Medioevo mai scritto, con personaggi intensi, unici e fascinosi. Una grande chanson de geste moderna.
I personaggi di Melappioni sono vividi e reali, complessi e contraddittori, e si discostano dagli stereotipi. Cura e precisione nei dettagli ricostruiscono magistralmente l’epoca – Mangialibri **
### Sinossi
*L’epico, conclusivo capitolo della saga Il Giglio e il Grifone*
*Giovanni Melappioni ha talento: le pagine dei suoi romanzi storici sono pura adrenalina. Leggetelo! Me ne sarete grati – Matteo Strukul*
Lontani dalle loro vite passate, Guibert, Bertram e Reinar ricostruiscono faticosamente un futuro ma niente può spegnere il bisogno di vendicarsi di chi ha distrutto il loro vecchio mondo, lo spietato cavaliere normanno Hugh di Le Puiset.
Attraversando l’Europa dalla Francia alla Spagna dei Mori fino a un viaggio attraverso il Mediterraneo che li condurrà in Grecia a combattere su opposti fronti la guerra di Boemondo di Taranto contro l’imperatore bizantino Alexio Comneno, e incrociando le strade di Godfroy di Saint-Omer, iniziatore dei Templari, dovranno arrivare a tradire tutto ciò in cui credono per raggiungere la vittoria più grande.
Assedi sanguinosi e grandi battaglie, atti di viltà e coraggio scandiscono il capitolo finale del più realistico affresco sul Medioevo mai scritto, con personaggi intensi, unici e fascinosi. Una grande chanson de geste moderna.
I personaggi di Melappioni sono vividi e reali, complessi e contraddittori, e si discostano dagli stereotipi. Cura e precisione nei dettagli ricostruiscono magistralmente l’epoca – Mangialibri

Il cantico dei cantici

Non c’è libro biblico che abbia esercitato sull’anima cristiana un effetto comparabile a quello del Cantico dei Cantici. Questo breve poema canta l’amore umano e insieme descrive l’unione delle anime con Dio e di Cristo con la Chiesa. Il volume propone il poderoso studio di mons. Ravasi che affronta il contesto storico-letterario del libro e per ogni nucleo tematico propone struttura del testo, esegesi letterale, simboli e messaggio religioso, concludendo infine col rintracciare le tante risonanze prodotte dal Cantico in campo artistico, letterario, teologico e spirituale. **

Il Bambino E La Montagna

Nell’estate del 1894 un bambino di sei anni, Hans Torske, scomparve inspiegabilmente fra i boschi dello Skrim, una regione montuosa nel sud della Norvegia. Oltre un secolo dopo, ossessionato dalla triste e misteriosa vicenda di Hans, il giornalista e scrittore Torbjørn Ekelund decide di organizzare una «spedizione» nella stessa zona con il figlio August, di sette anni. I due si avventurano nella natura selvaggia, trascorrono diverse notti in tenda, scalano la cima dell’imponente monte Styggemann. Per il piccolo August è un’avventura piena di giochi e scoperte, per il padre è il motivo per riscoprire il valore autentico della natura in un’epoca ipertecnologica e iperconnessa. «Ho imparato che la natura può essere bella e ho imparato che può essere pericolosa»: sul filo dell’ambiguità fra una visione idilliaca e una *wilderness* matrigna e spietata, la figura di Hans Torske diventa il simbolo di una condizione universale, la piccolezza dell’uomo di fronte alla forza e all’indifferenza della natura.

Il baco da seta: Le indagini di Cormoran Strike

IL SECONDO IRRESISTIBILE ROMANZO DELLA SERIE NOIR SCRITTA DA ROBERT GALBRAITH, PSEUDONIMO DI J.K. ROWLING, AUTRICE DI HARRY POTTER«Per le strade ghiacciate e fangose di Londra si aggira zoppicando un eroe di cui sentiremo parlare a lungo. L’eroe giusto per i nostri tempi.»Antonio D’Orrico – Corriere della Sera«Una nuova prova di maestria. Un giallo classico con venature rosa e commedia sociale. Variano gli ingredienti, resta la piacevolezza.»La StampaUN PERICOLOSO MANOSCRITTO, UN BRUTALE ASSASSINIO, UN’INDAGINE MOZZAFIATO.Londra. L’eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l’investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c’è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n’è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler mettere a tacere lo scrittore.Appassionante e ricco di colpi di scena, uno spaccato degli intrighi del mondo editoriale londinese, Il baco da seta è il secondo romanzo della serie che ha per protagonisti Cormoran Strike e la sua assistente, la giovane e determinata Robin Ellacott.

Il bacio del lupo

Angus McLeod è il signore e padrone dell’intera comunità di lupi mutaforma della Scozia. Non è un lupo come tutti gli altri, dentro di lui ha due anime ben distinte. Per metà è lupo e, per metà è vampiro. Discende direttamente da un’antica dinastia che è quasi estinta del tutto. Nella sua lunga esistenza secolare non ha mai incontrato il vero amore, non si è mai lasciato andare ai sentimenti più veri e intensi e, gli è sempre andato bene così. Fino al giorno in cui incontra di nuovo due occhi particolari che scatenano dentro di lui delle emozioni mai provate prima. Faith Grayson è un lupo mutaforma e, ha sempre vissuto in modo semplice e genuino. Non conosce la cattiveria e la brama del potere. Ha un animo pulito e sincero. Quando suo fratello Rys viene rapito dai ribelli, deve chiedere l’aiuto al lupo più potente di tutta la Scozia. A quello più temuto, a quello a cui tutti si inchinano con rispetto e devozione. Faith conoscerà entrambe le anime di Angus e, verrà letteralmente travolta da sentimenti forti e contrastanti. Angus, si troverà a combattere la battaglia più dura di tutta la sua lunghissima vita e, per la prima volta dovrà riuscire a domare sia il lupo che il vampiro che ha dentro di sé. Per la prima volta dovrà dare retta solamente a quello che gli suggerisce il suo cuore. Le loro vite verranno sconvolte, i loro destini saranno intrecciati in un susseguirsi di eventi. Il fato li metterà davanti a una realtà che non possono modificare in nessun modo. Dovranno aggrapparsi unicamente a quello che provano l’uno per l’altra, per potersi salvare.
Romanzo autoconclusivo.
Segui la pagina Lastirpedeldrago su Facebook per avere anticipazioni ed estratti.
**
### Sinossi
Angus McLeod è il signore e padrone dell’intera comunità di lupi mutaforma della Scozia. Non è un lupo come tutti gli altri, dentro di lui ha due anime ben distinte. Per metà è lupo e, per metà è vampiro. Discende direttamente da un’antica dinastia che è quasi estinta del tutto. Nella sua lunga esistenza secolare non ha mai incontrato il vero amore, non si è mai lasciato andare ai sentimenti più veri e intensi e, gli è sempre andato bene così. Fino al giorno in cui incontra di nuovo due occhi particolari che scatenano dentro di lui delle emozioni mai provate prima. Faith Grayson è un lupo mutaforma e, ha sempre vissuto in modo semplice e genuino. Non conosce la cattiveria e la brama del potere. Ha un animo pulito e sincero. Quando suo fratello Rys viene rapito dai ribelli, deve chiedere l’aiuto al lupo più potente di tutta la Scozia. A quello più temuto, a quello a cui tutti si inchinano con rispetto e devozione. Faith conoscerà entrambe le anime di Angus e, verrà letteralmente travolta da sentimenti forti e contrastanti. Angus, si troverà a combattere la battaglia più dura di tutta la sua lunghissima vita e, per la prima volta dovrà riuscire a domare sia il lupo che il vampiro che ha dentro di sé. Per la prima volta dovrà dare retta solamente a quello che gli suggerisce il suo cuore. Le loro vite verranno sconvolte, i loro destini saranno intrecciati in un susseguirsi di eventi. Il fato li metterà davanti a una realtà che non possono modificare in nessun modo. Dovranno aggrapparsi unicamente a quello che provano l’uno per l’altra, per potersi salvare.
Romanzo autoconclusivo.
Segui la pagina Lastirpedeldrago su Facebook per avere anticipazioni ed estratti.

Il ‘Ponte’ Di Quattro Giorni

Prima di ogni “ponte” di lunga durata siamo abituati a ricevere, dalla televisione, dalla radio, dai giornali, raccomandazioni e ammonizioni sempre più pressanti. E dopo ogni “ponte” siamo abituati a elenchi di incidenti mortali sempre più lunghi e raccapriccianti. La Strage di Ferragosto, l’Ecatombe di Pasqua, l’Eccidio del 2 giugno, sono ormai diventati funeste, e quasi rituali, ricorrenze, sacrifici collettivi al Dio Automobile. Perchè? Si risponde che siamo imprudenti, incoscienti, infantilmente e morbosamente legati al nostro terribile giocattolo su quattro ruote. Che ne siamo, anziché i dominatori, gli schiavi. Ma se invece che un modo di dire, una semplice figura retorica, questa nostra “schiavitù” fosse, a nostra insaputa, una verità letterale? Se le automobili fossero davvero i nostri occulti padroni, se fossero loro a guidare noi, da un week-end all’altro, da un “ponte” all’altro, in una fatale, inarrestabile progressione, verso lo sterminio definitivo, verso il genocidio?

II segreto del dottore

Il nuovo brillante ma tenebroso dottore incontra il solare infermiere della porta accanto di Copper Point… e niente può impedire al loro amore di sbocciare.
Il dottor Hong-Wei Wu arriva a Copper Point, Wisconsin, dopo che la pressione di un tirocinio presso un ospedale prestigioso ha bruciato la sua carriera ancora prima che cominciasse. Schiacciato dalla vergogna di aver deluso la sua famiglia dopo tutto quello che ha sacrificato per lui, si propone di vivere una vita tranquilla come chirurgo generale in una minuscola cittadina del nord. I suoi piani, però, non hanno tenuto conto di Simon Lane, il suo gentile, estroverso e attraente infermiere strumentista.
Simon non è pronto ad affrontare un bel chirurgo rubacuori che continua a chiedergli aiuto per ambientarsi e che lo corteggia con fantastici piatti taiwanesi. Non c’è dubbio: il dottor Wu è interessato a lui, e Simon ricambia il suo interesse. C’è solo un problema: la politica del St. Ann scoraggia le relazioni tra i membri dello staff dell’ospedale, il che significa che tra loro non può esserci una storia … a meno che non aggirino le regole.
Tuttavia, una relazione tenuta – letteralmente – nascosta nello sgabuzzino non può portare a un vissero per sempre felici e contenti. Simon non vuole essere un segreto, e Hong-Wei non vuole più impedirsi di vivere la propria vita. Per conquistare la felicità, dovranno far cambiare opinione all’amministrazione dell’ospedale. Ma quali altri segreti finiranno per scoprire su Copper Point… e su loro stessi?