7601–7616 di 66541 risultati

Come sigillo sul tuo cuore

L’irruzione violenta di una squadra di polizia in un piccolo appartamento alla periferia di Stoccolma causa la morte di un giovane profugo sudafricano. Rientrato in servizio dopo una lunga assenza, è Dag Lundmark a guidare la retata, ed è lui a fare fuoco. Ma era davvero necessario uccidere? Tocca a Paul Hjelm e Kerstin Holm interrogare il collega e fare luce sulla vicenda, un compito tutt’altro che semplice per Kerstin, considerando che, in un tempo lontano che le ripiomba addosso senza preavviso, lei e Dag erano stati una coppia. L’anello che porta ancora al dito è rimasto a sigillo di un legame tormentato che inutilmente ha cercato di cancellare. Il mondo dell’immigrazione clandestina è il punto di partenza per un’indagine che, passando per un misterioso pluriomicida, porta alla ricerca non proprio convenzionale condotta da una ditta farmaceutica all’avanguardia e procede senza tregua sulle tracce di qualcuno che, in una sorta di crociata dai toni biblici, insegue un’oscura idea di giustizia. In un thriller psicologico di grande tensione, Arne Dahl continua la sua personale indagine sui lati oscuri della società contemporanea con i suoi complessi interrogativi morali: nel mondo globalizzato, l’elite di poliziotti che compone il Gruppo A deve confrontarsi con crimini che sempre più spesso nascono dall’incapacità di sostenere trasformazioni troppo radicali e repentine e, ancor più, da un profondo senso d’inadeguatezza.

Come sfasciare un paese in sette mosse

**Ece Temelkuran è una delle voci politiche europee più influenti del momento.** « *Visionario, terribilmente familiare. Una lettura fondamentale per chiunque abiti sul pianeta Terra.* »
**Andrew Sean Green, premio Pulitzer** Turca, vive in esilio dopo aver visto il suo paese sgretolarsi sotto l’onda d’urto del regime sanguinario di Erdoğan. Da questa sua traumatica esperienza ha deciso di partire per denunciare in che modo una nazione possa, in breve tempo, scivolare nel baratro della dittatura.  I passaggi salienti che hanno condotto la Turchia al suo deprecabile e sanguinoso stato attuale sono ben riconoscibili in tutto il mondo e sono una costante della politica contemporanea in moltissime nazioni, compresa la nostra. Le «mosse» per sfasciare un paese sono le stesse ovunque. 1\. Crea un movimento (si badi bene, non un «partito», ma un «movimento», al limite una «lega»); 2\. Disgrega la logica, spargi il terrore nella comunicazione; 3\. Abolisci la vergogna: essere immorali è «figo» nel mondo della post-verità; 4\. Smantella i meccanismi giudiziari e politici; 5\. Progetta i tuoi cittadini e le tue cittadine ideali; 6\. Lascia che ridano dell’orrore; 7\. Costruisci il tuo paese.
Dove siamo arrivati in Italia? Forse al punto 4? Siamo già al 5? A che punto è la Gran Bretagna della Brexit e di Nigel Farage? E la Russia di Putin? L’Ungheria di Orbán? Gli Stati Uniti di Trump? Perché una cosa si comprende amaramente bene, leggendo queste pagine appassionate: il percorso è sempre lo stesso, inizia senza allarmare, ma poi procede sempre, inesorabile, verso il punto nel quale ci si accorge che ormai la democrazia è svanita. I populisti, in crescita in tutto il mondo, fanno più o meno gli stessi discorsi ovunque. Li fanno a nome delle «persone perbene», del «popolo», sottintendendo così che chi non li appoggia non fa davvero parte del popolo, quindi è un «nemico interno». *Come sfasciare un paese in sette mosse* è un appassionato appello al mondo: fate attenzione – ci dice Temelkuran – il populismo e il nazionalismo non marciano trionfalmente verso il governo, ci strisciano dentro di nascosto. Bisogna essere vigili più che mai o ce li ritroveremo in casa senza accorgercene fino al punto d’arrivo finale: la dittatura.

Come La Pioggia (Floreale)

Elena ha 25 anni e una laurea quasi raggiunta. Dopo essere stata abbandonata da Davide, il ragazzo amato per cinque anni, si ritrova ad attraversare uno dei momenti più difficili della sua vita. Quella separazione infatti la getta nello sconforto più totale e le fa perdere ogni tipo di fiducia nei confronti dell’amore, convincendola che sarebbe stato meglio farne a meno. Quando è ormai decisa a voltare pagina e a concentrarsi solo sullo studio e su se stessa, fa la fortuita conoscenza di Amedeo Corsini. L’uomo, un musicista di fama internazionale in crisi creativa da oltre un anno, si è rifugiato nella casa d’infanzia per ritrovare se stesso e soprattutto la sua musica. Dopo un incontro burrascoso, tra i due nasce un forte legame che con il tempo si trasforma in amore. La vita però mescola di nuovo le carte in tavola facendo riavvicinare Elena a Davide. Come la pioggia, accarezzami l’anima è un romanzo d’amore, di crescita, cambiamento, perdita e della forza di ricominciare da capo. È un romanzo che ti resterà nel cuore. Altri libri della Collana Floreale:
“Felice perché ho te” di Hazel Pearce
“Profumo di zucchero e vaniglia” di Elena Ungini
“L’inverno nei suoi occhi” di Marta Arvati
“Twins in love” di Therry Romano
“Fidati di me” di Jessica Verzeletti
“A shared dream” di Ilaria Militello

Come i Wanderers vinsero la coppa d’Inghilterra

Scandita dalle cronache pubblicate sul giornale locale, questa è la storia di come una squadretta di dilettanti di un piccolo villaggio dell’entroterra inglese riesce, partita dopo partita, ad aggiudicarsi la prestigiosa Coppa d’Inghilterra. Forte delle teorie calcistiche di Mr Kossuth – un professore profugo dall’Ungheria che, avendo fatto uno studio scientifico del gioco, è convinto di aver trovato i “sette postulati” indispensabili per il successo –, della generosità di Mr Fangfoss – un magnate locale con due mogli e un odio viscerale per tutti gli aspetti della vita moderna, che volentieri foraggia il club di cui è presidente – e dell’apporto decisivo di un ex giocatore professionista caduto in depressione che esce dal suo stato catalettico e ritrova tutta la grinta perduta, questo pugno di calciatori improvvisati gioca contro squadre di ben altra levatura e, senza perdersi d’animo e in maniera del tutto inaspettata, riesce a mietere vittorie tra lo sbalordimento generale. E intorno a loro l’intera comunità si mobilita in una gara di solidarietà che dal campo si proietta nella vita di tutti i giorni, sostenendo coralmente un’impresa che viene considerata di importanza capitale per il buon nome di tutti.
Dall’autore di Un mese in campagna, un ironico affresco del calcio com’era, fatto di amicizia, impegno e vera passione; una coinvolgente satira della società moderna, uno spaccato ironico e amaro sulla vita di provincia che sta lentamente e silenziosamente perdendosi per sempre.
«Come i Wanderers vinsero la coppa d’Inghilterra è un capolavoro».
Antonio D’Orrico
«È semplicemente il miglior libro di narrativa sul calcio. Non solo il più divertente romanzo mai scritto su questo argomento, ma uno dei grandi classici della letteratura inglese del dopoguerra».
D.J. Taylor, «The London Magazine» **
### Sinossi
Scandita dalle cronache pubblicate sul giornale locale, questa è la storia di come una squadretta di dilettanti di un piccolo villaggio dell’entroterra inglese riesce, partita dopo partita, ad aggiudicarsi la prestigiosa Coppa d’Inghilterra. Forte delle teorie calcistiche di Mr Kossuth – un professore profugo dall’Ungheria che, avendo fatto uno studio scientifico del gioco, è convinto di aver trovato i “sette postulati” indispensabili per il successo –, della generosità di Mr Fangfoss – un magnate locale con due mogli e un odio viscerale per tutti gli aspetti della vita moderna, che volentieri foraggia il club di cui è presidente – e dell’apporto decisivo di un ex giocatore professionista caduto in depressione che esce dal suo stato catalettico e ritrova tutta la grinta perduta, questo pugno di calciatori improvvisati gioca contro squadre di ben altra levatura e, senza perdersi d’animo e in maniera del tutto inaspettata, riesce a mietere vittorie tra lo sbalordimento generale. E intorno a loro l’intera comunità si mobilita in una gara di solidarietà che dal campo si proietta nella vita di tutti i giorni, sostenendo coralmente un’impresa che viene considerata di importanza capitale per il buon nome di tutti.
Dall’autore di Un mese in campagna, un ironico affresco del calcio com’era, fatto di amicizia, impegno e vera passione; una coinvolgente satira della società moderna, uno spaccato ironico e amaro sulla vita di provincia che sta lentamente e silenziosamente perdendosi per sempre.
«Come i Wanderers vinsero la coppa d’Inghilterra è un capolavoro».
Antonio D’Orrico
«È semplicemente il miglior libro di narrativa sul calcio. Non solo il più divertente romanzo mai scritto su questo argomento, ma uno dei grandi classici della letteratura inglese del dopoguerra».
D.J. Taylor, «The London Magazine»

Come diventai monaca

Come diventai monaca è un piccolo grande libro che ci fa tornare bambini e custodisce in poche pagine il tesoro più prezioso dell’infanzia: l’immaginazione. Un romanzo sorprendente, fra i più apprezzati e conosciuti di César Aira, sempre in bilico fra realtà e fantasia, tragico e comico, ombre scure e colori vivaci. Madre, padre e figlia si sono appena trasferiti in città. Il padre prende per mano la bambina e la porta a mangiare il gelato, una delizia mai provata prima. Fra tutti i gusti e colori, la bambina, emozionata, sceglie la fragola. Il gelato però è disgustoso. Il padre insiste, sempre più arrabbiato, ma alla fine lo assaggia anche lui: effettivamente, è avariato. I due tornano sul luogo del misfatto e, preso da un raptus, il padre uccide il gelataio affogandolo nel gelato alla fragola. Dopo un periodo in ospedale a causa dell’intossicazione, la bambina comincia la scuola in ritardo rispetto ai compagni. Non sa leggere né scrivere e trova rifugio nella sua prodigiosa fantasia, popolata di radio che prendono vita, nane che fanno miracoli, dentiere rubate per il carnevale, cieli che si tingono di rosa. Mescolando il ricordo all’immaginazione crea mondi sensibili e delicati, poetici e meravigliosi. A partire dalla narrazione di sé: una narrazione tutta sua. Finché, così come è cominciato, il racconto si chiude col gelato alla fragola, protagonista di un’atroce vendetta. «Una volta che cominci a leggere Aira, non vuoi più smettere». Roberto Bolaño «Come diventai monaca è la mia autobiografia parziale, perché copre solo un anno, dai sei ai sette: inizia quando assaggio il gelato per la prima volta e finisce quando la vedova del gelataio mi assassina». César Aira

Come capire E=mc2

È la formula più famosa di tutti i tempi. Ma quanti di noi sanno che cosa significa, esattamente? E perché è ancora importante per noi cent’anni dopo la sua esposizione?
Il fisico di fama mondiale Christophe Galfard considera il significato reale dietro all’iconica sequenza di simboli di cui è composta la più nota equazione di Einstein.
Nello stile accessibile ed evocativo che lo contraddistingue, Galfard dispiega in un racconto appassionato l’impatto di questa teoria sulla nostra visione della realtà, portandoci a una nuova comprensione della natura dello spazio e del tempo.
**
### Sinossi
È la formula più famosa di tutti i tempi. Ma quanti di noi sanno che cosa significa, esattamente? E perché è ancora importante per noi cent’anni dopo la sua esposizione?
Il fisico di fama mondiale Christophe Galfard considera il significato reale dietro all’iconica sequenza di simboli di cui è composta la più nota equazione di Einstein.
Nello stile accessibile ed evocativo che lo contraddistingue, Galfard dispiega in un racconto appassionato l’impatto di questa teoria sulla nostra visione della realtà, portandoci a una nuova comprensione della natura dello spazio e del tempo.

La Collina

Su quella collina non c’era nulla, solo una vigna non curata e un casolare abbandonato.Su quel pezzo di terra incolta Riccardo Mannoni ha costruito un mondo di salvezza e speranza. Rispettando le sue regole in Collina scoprirai la libertà del vivere in comune, una libertà diversa da quegli eccessi che diventano prigione. È questo che Riccardo promette a chiunque varchi quel cancello, la Collina può strapparti all’eroina e restituirti alla vita.Di quel regno Ivan è il figlio prediletto. Ha saputo guadagnarsi la fiducia di Riccardo, diventando il suo autista, la persona a cui affidare i compiti piu`delicati. In Collina Ivan ha conosciuto Barbara, inquieta e ribelle. Si sono innamorati e si sono sposati, dopo aver ottenuto il permesso di Riccardo. Perché è lui a decidere chi puoi amare e chi devi odiare. Valentina e` nata e cresciuta in comunità, un giardino incantato immerso nel verde dove tutti hanno da dormire e da mangiare. Tutti lavorano e sono uguali, il denaro non esiste.Ma non tutti sanno, e molti fanno finta di non sapere, che da quel paradiso e` impossibile scappare. Ci sono “gli angeli” per questo, chi ci prova viene ripreso e riportato indietro con qualunque mezzo, sempre. E la salvezza passa talvolta per l’umiliazione, le botte, le catene e le celle d’isolamento. Una cura che ha il sapore di una condanna.La Collina è un romanzo epico, la storia di una famiglia che si unisce a quella di tanti uomini e donne che hanno abitato quel mondo sperandodi tornare alla luce. È il racconto incalzante e appassionato di una voce candida che cuce insieme i fili di tanti destini, i salvati e i sommersi che in nome della guerra alla droga hanno finito spesso per sacrificare se stessi. **
### Sinossi
Su quella collina non c’era nulla, solo una vigna non curata e un casolare abbandonato.Su quel pezzo di terra incolta Riccardo Mannoni ha costruito un mondo di salvezza e speranza. Rispettando le sue regole in Collina scoprirai la libertà del vivere in comune, una libertà diversa da quegli eccessi che diventano prigione. È questo che Riccardo promette a chiunque varchi quel cancello, la Collina può strapparti all’eroina e restituirti alla vita.Di quel regno Ivan è il figlio prediletto. Ha saputo guadagnarsi la fiducia di Riccardo, diventando il suo autista, la persona a cui affidare i compiti piu`delicati. In Collina Ivan ha conosciuto Barbara, inquieta e ribelle. Si sono innamorati e si sono sposati, dopo aver ottenuto il permesso di Riccardo. Perché è lui a decidere chi puoi amare e chi devi odiare. Valentina e` nata e cresciuta in comunità, un giardino incantato immerso nel verde dove tutti hanno da dormire e da mangiare. Tutti lavorano e sono uguali, il denaro non esiste.Ma non tutti sanno, e molti fanno finta di non sapere, che da quel paradiso e` impossibile scappare. Ci sono “gli angeli” per questo, chi ci prova viene ripreso e riportato indietro con qualunque mezzo, sempre. E la salvezza passa talvolta per l’umiliazione, le botte, le catene e le celle d’isolamento. Una cura che ha il sapore di una condanna.La Collina è un romanzo epico, la storia di una famiglia che si unisce a quella di tanti uomini e donne che hanno abitato quel mondo sperandodi tornare alla luce. È il racconto incalzante e appassionato di una voce candida che cuce insieme i fili di tanti destini, i salvati e i sommersi che in nome della guerra alla droga hanno finito spesso per sacrificare se stessi.

Il codice dei cavalieri di Cristo

**«Uno scrittore che non ha niente da invidiare a molti celebrati autori stranieri.» 7 – Corriere della Sera
Autore del bestseller *La congiura dei monaci maledetti ** *
Palermo. Julien Brunner, docente di Geoscienze all’università di Losanna, mentre fa ricerche sul monte Pellegrino, s’imbatte in un cadavere sul cui petto sono stati incisi degli strani segni. Il passaporto di Brunner è in regola, ma a quanto pare Julien Brunner è morto la notte prima a Losanna. E il Brunner di Palermo sparisce nel nulla. Il giorno seguente, in una delle spiagge di Cefalù, vengono trovati i corpi di un uomo e una donna, vestiti con lunghe tuniche viola. Sul petto hanno segni simili a quelli della precedente vittima. Un rompicapo per il vicequestore Giovanni Barraco, capo della Squadra Mobile di Palermo, che ben presto si rende conto di essere alle prese con un intreccio che stritola chiunque tenti di capire. Gli omicidi sembrano infatti avere a che fare con dei numeri dettati da un sacerdote egiziano all’esoterista inglese Aleister Crowley, il fondatore dell’abbazia di Thélema, a Cefalù. Mentre Barraco brancola nel buio, alcuni indizi lo spingono a raggiungere Lisbona, dove Crowley ha vissuto. E dove si imbatte nei discendenti dei Cavalieri di Cristo, l’Ordine creato da re Dionigi i dopo la soppressione dell’Ordine dei Templari…
* *Tre cadaveri con strane incisioni sul petto
Simboli che rimandano a riti esoterici
I discendenti di un antico ordine sono tornati…**
**Hanno scritto di lui: **
«Un romanzo ricco di colpi di scena che tengono incollato il lettore verso un finale dove tutto si incastra alla perfezione.»
** Libero**
**Carmelo Nicolosi De Luca**
È nato a Catania, ma vive a Palermo, dove scrive per il «Giornale di Sicilia». Ha lavorato 23 anni per il «Corriere della Sera». Ha curato inchieste e servizi da Europa, Asia, Africa, Medio Oriente, Sudafrica, Americhe, intervistando molti personaggi che hanno fatto la storia mondiale, tra cui Nelson Mandela. Si è dedicato solo al giornalismo fino a pochi anni fa, quando è ritornato alla vecchia passione di scrittore, pubblicando *L’Italia degli inganni*. Il genere che preferisce, però, è il thriller. L’autore è stato insignito, nella sua carriera, di numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali. La Newton Compton ha già pubblicato *La congiura dei monaci maledetti*. **
### Sinossi
**«Uno scrittore che non ha niente da invidiare a molti celebrati autori stranieri.» 7 – Corriere della Sera
Autore del bestseller *La congiura dei monaci maledetti ** *
Palermo. Julien Brunner, docente di Geoscienze all’università di Losanna, mentre fa ricerche sul monte Pellegrino, s’imbatte in un cadavere sul cui petto sono stati incisi degli strani segni. Il passaporto di Brunner è in regola, ma a quanto pare Julien Brunner è morto la notte prima a Losanna. E il Brunner di Palermo sparisce nel nulla. Il giorno seguente, in una delle spiagge di Cefalù, vengono trovati i corpi di un uomo e una donna, vestiti con lunghe tuniche viola. Sul petto hanno segni simili a quelli della precedente vittima. Un rompicapo per il vicequestore Giovanni Barraco, capo della Squadra Mobile di Palermo, che ben presto si rende conto di essere alle prese con un intreccio che stritola chiunque tenti di capire. Gli omicidi sembrano infatti avere a che fare con dei numeri dettati da un sacerdote egiziano all’esoterista inglese Aleister Crowley, il fondatore dell’abbazia di Thélema, a Cefalù. Mentre Barraco brancola nel buio, alcuni indizi lo spingono a raggiungere Lisbona, dove Crowley ha vissuto. E dove si imbatte nei discendenti dei Cavalieri di Cristo, l’Ordine creato da re Dionigi i dopo la soppressione dell’Ordine dei Templari…
* *Tre cadaveri con strane incisioni sul petto
Simboli che rimandano a riti esoterici
I discendenti di un antico ordine sono tornati…**
**Hanno scritto di lui: **
«Un romanzo ricco di colpi di scena che tengono incollato il lettore verso un finale dove tutto si incastra alla perfezione.»
** Libero**
**Carmelo Nicolosi De Luca**
È nato a Catania, ma vive a Palermo, dove scrive per il «Giornale di Sicilia». Ha lavorato 23 anni per il «Corriere della Sera». Ha curato inchieste e servizi da Europa, Asia, Africa, Medio Oriente, Sudafrica, Americhe, intervistando molti personaggi che hanno fatto la storia mondiale, tra cui Nelson Mandela. Si è dedicato solo al giornalismo fino a pochi anni fa, quando è ritornato alla vecchia passione di scrittore, pubblicando *L’Italia degli inganni*. Il genere che preferisce, però, è il thriller. L’autore è stato insignito, nella sua carriera, di numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali. La Newton Compton ha già pubblicato *La congiura dei monaci maledetti*.

La città dei libri sognanti

*«Questa è la storia di un luogo in cui leggere è ancora un’avventura. Un luogo dove, a leggere, si rischia d’impazzire. Dove i libri possono ferire, avvelenare e perfino uccidere. Solo chi, pur di leggere, sia veramente disposto a correre simili rischi, solo chi sia pronto a giocarsi la pelle pur di conoscere la mia storia, mi segua e volti la pagina».*
L’ammonimento di Ildefonso de’ Sventramitis la dice lunga su questo romanzo ambientato a Zamonia. Il famoso dinosauro poeta ci conduce in un viaggio alla volta di Librandia, per risolvere il mistero del manoscritto perfetto. La leggendaria città è piena zeppa di pericoli, mostri feroci e libri dotati di vita propria. Qui incontreremo l’alter ego zamonico di Lovecraft, ma anche di Shakespeare, Edgar Allan Poe, Oscar Wilde, Honoré de Balzac e Goethe…
*«È la più bella e più grande dichiarazione d’amore alla lettura e alla letteratura che sia mai stata fatta».*
**Die Welt**
*«Un libro per tutti, un vero crossover sul lato oscuro e magico della lettura».*
**The Independent**
*«La scrittura di Walter Moers racchiude in sé Terry Pratchett, Douglas Adams e una bottiglia magnum di assenzio».*
**Die Tageszeitung**
*«La critica non riesce a classificare la scrittura di Walter Moers: fantasy, racconto di viaggio, romanzo di formazione, dissertazione, videogame. Ma questa è la letteratura del futuro. Il primo grande classico del Duemila».*
**Il Giornale**

Cinque ragioni per odiarti

**«Di ragioni per innamorarvi di questo libro ve ne basterà una sola.»
Dall’autrice del bestseller *Dieci piccoli respiri ** *
Reese MacKay – ragazza diretta e anticonformista – sa bene cosa significhi fare delle scelte sbagliate: ne ha commessi di errori, in meno di vent’anni di vita. Ecco perché, dopo che il suo matrimonio-lampo è naufragato, decide per una svolta netta: si trasferisce a Miami con l’intenzione di mettere la testa a posto. E sembra proprio esserci riuscita, a parte quell’avventura di una notte in un locale di Cancun con un biondo affascinante di nome Ben… Ma per fortuna, Reese può lasciarsi quest’ultima avventura alle spalle e tornare alla sua vita tranquilla.
Ben, intanto, ha finito l’università ed entra a lavorare come praticante in un prestigioso studio legale. Che sorpresa scoprire che il suo nuovo capo è anche il patrigno di quella favolosa ragazza che aveva incontrato in Messico e alla quale non aveva mai smesso di pensare. Ma Reese è una ragazza difficile, una di quelle da cui tenersi alla larga, e inoltre qualsiasi passo falso potrebbe costargli il posto. Nonostante questo, non riuscirà a restare lontano da lei molto a lungo…
* *Il quarto capitolo della serie che ha sedotto centinaia di migliaia di lettrici
Difficile tenersi lontani dai guai, quando i guai sono così dannatamente sexy**
«Grande atmosfera.»
**Amber Hart **
«Di ragioni per innamorarvi di questo libro ve ne basterà una sola.»
** Jennifer L. Armentrout **
«Una storia d’amore romantica, divertente e super sensuale».
** Jay Crownover**
**K.A. Tucker**
Vive vicino Toronto con il marito e le due figlie. I suoi romanzi, inizialmente autopubblicati, grazie al grande successo sono stati acquisiti dalla Simon & Schuster, uno dei maggiori gruppi editoriali di lingua inglese. *Dieci piccoli respiri* , *Una piccola bugia* , *Quattro secondi per perderti* e *Cinque ragioni per odiarti* sono stati pubblicati in Italia dalla Newton Compton. **
### Sinossi
**«Di ragioni per innamorarvi di questo libro ve ne basterà una sola.»
Dall’autrice del bestseller *Dieci piccoli respiri ** *
Reese MacKay – ragazza diretta e anticonformista – sa bene cosa significhi fare delle scelte sbagliate: ne ha commessi di errori, in meno di vent’anni di vita. Ecco perché, dopo che il suo matrimonio-lampo è naufragato, decide per una svolta netta: si trasferisce a Miami con l’intenzione di mettere la testa a posto. E sembra proprio esserci riuscita, a parte quell’avventura di una notte in un locale di Cancun con un biondo affascinante di nome Ben… Ma per fortuna, Reese può lasciarsi quest’ultima avventura alle spalle e tornare alla sua vita tranquilla.
Ben, intanto, ha finito l’università ed entra a lavorare come praticante in un prestigioso studio legale. Che sorpresa scoprire che il suo nuovo capo è anche il patrigno di quella favolosa ragazza che aveva incontrato in Messico e alla quale non aveva mai smesso di pensare. Ma Reese è una ragazza difficile, una di quelle da cui tenersi alla larga, e inoltre qualsiasi passo falso potrebbe costargli il posto. Nonostante questo, non riuscirà a restare lontano da lei molto a lungo…
* *Il quarto capitolo della serie che ha sedotto centinaia di migliaia di lettrici
Difficile tenersi lontani dai guai, quando i guai sono così dannatamente sexy**
«Grande atmosfera.»
**Amber Hart **
«Di ragioni per innamorarvi di questo libro ve ne basterà una sola.»
** Jennifer L. Armentrout **
«Una storia d’amore romantica, divertente e super sensuale».
** Jay Crownover**
**K.A. Tucker**
Vive vicino Toronto con il marito e le due figlie. I suoi romanzi, inizialmente autopubblicati, grazie al grande successo sono stati acquisiti dalla Simon & Schuster, uno dei maggiori gruppi editoriali di lingua inglese. *Dieci piccoli respiri* , *Una piccola bugia* , *Quattro secondi per perderti* e *Cinque ragioni per odiarti* sono stati pubblicati in Italia dalla Newton Compton.

Le cento migliori ricette con vino e champagne

Cucinare con il vino è un’arte che dona alle pietanze un tocco di particolarissima classe: è possibile cuocere gli alimenti direttamente nel vino, o aromatizzarli prima della cottura con la marinata (composta di vino e spezie varie), che serve a rendere tenere e a profumare soprattutto carne e selvaggina. Allo champagne e allo spumante ricorriamo invece per la preparazione di cibi molto raffinati e per la realizzazione di cene “speciali”.Graziella Costacatanese, laureanda in giurisprudenza, è da molti anni un’attenta studiosa di arte culinaria. Ricercatrice di antiche ricette di cucina tipica regionale, da tempo raccoglie centinaia di testimonianze scritte e orali sui piatti più rinomati della nostra gastronomia, che poi rielabora attraverso la sua fantasia.

I Cento Giorni

Gibilterra, 1815: il porto è un’immensa distesa deserta, nessun segno della vita di un Paese in tempo di guerra. Tutti gli occhi sono puntati all’orizzonte, sulla media distanza, dove una nave ammiraglia inglese ha appena virato, mettendosi con mure a dritta. Un’insegna familiare sventola sull’albero maestro: quella del comandante Jack Aubrey. In città lo attende un nuovo incarico, qualcosa che metterà a dura prova lui e il suo equipaggio. Napoleone è da poco fuggito dall’Elba e sta raccogliendo consensi, vuole tornare al potere. Si parla di trecentosessantamila uomini, cinque corpi d’armata lungo la frontiera settentrionale, trentamila soldati su quella meridionale. E non solo… Anche nelle remote terre arabe qualcosa sembra covare nell’ombra: forse un’alleanza musulmana che pare spalleggiare Bonaparte, e che coinvolge gli Stati della Barberia, Algeri, Tunisi, persino il Marocco e il piccolo regno di Azgar. Non c’è che dire, il quadro è a dir poco disastroso: l’Inghilterra deve correre ai ripari, se non vuole essere travolta. Ma come? A Aubrey non resta che partire per una nuova missione sull’amata Surprise, con l’aiuto dell’amico di sempre, il chirurgo di bordo Stephen Maturin, e del nuovo arrivato, il dottor Jacob, un giovane che vanta una perfetta conoscenza del turco e dell’arabo, oltre ad amicizie altolocate. Cosa gli riserverà, questa volta, il destino?

Il Castello Dell’arsenico

«Alle cinque ero là, come gli altri giorni… Stavo mandando giù un sandwich, e intanto mi guardavo intorno distrattamente… E a un tratto ho notato una donna che mi osservava sorridendo… «Non sono un dongiovanni, mi creda… Mi è sempre bastata mia moglie… «Ma quella lì… Mi sono subito chiesto che ci facesse in un locale così popolare… Le capita di andare al cinema, no?… Ha presente le dive americane, le vamp, come le chiamano?… «Be’, dottore, avevo davanti agli occhi una vamp!…».

La Casa di York

***Il mondo è mio… poi lei spezza ogni cosa.***
Potere, controllo e desiderio è l’unica vita che conosco.
Everly è tutto quello che io non sono: carina, gentile, normale.
**Non la merito, ma devo averla. Sono una falena. Lei è la mia fiamma.
Questo posto è pericoloso e non perdona, e lei non gli appartiene. Ma non si fida di me. Perché dovrebbe?**
Che succede quando lei diventa prigioniera e il potere che credevo di avere non è abbastanza?
**Che succede quando cercano di separarci?**
**RECENSIONI A CHARLOTTE BYRD**
“Decadente, delizioso e pericolosamente coinvolgente!” – ★★★★★
“Stuzzicante e magistralmente intrecciato, nessun lettore può resistere alla sua attrazione. UN MUST!” Bobbi Koe, ★★★★★
“Accattivante” – Crystal Jones ★★★★★
“Eccitante, intenso, sensuale” ★★★★★
“Sexy, misterioso, che trasuda passione…” ★★★★★
“Charlotte Byrd è una scrittrice brillante. Ho letto molto, e ho riso e pianto. Ha scritto un libro bilanciato con personaggi brillanti. Ben fatto!” ★★★★★
“Veloce, oscuro, coinvolgente e avvincente” ★★★★★
“Hot, avvolgente, e una trama fantastica.” – Christine Reese ★★★★★
“Mio Dio… Charlotte mi ha reso un fan per tutta la vita.” ★★★★★
“La tensione e la chimica sono al massimo livello d’allarme.” ★★★★★
“Spinto, sexy, intrigante viaggio di Ellie e del signor Aiden Black. – Robin Langelier ★★★★★
“Wow. Semplicemente wow. Charlotte Byrd mi lascia senza parole… Mi ha sicuramente tenuta sul bordo della sedia. Una volta iniziato, non lo riporrete più.” ★★★★★
“Sexy, appassionante e accattivante!” ★★★★★
“Intrighi, desiderio e grandi personaggi… cosa chiedere di più?!” – Dragonfly Lady ★★★★★
“Un libro fantastico. Estremamente coinvolgente, accattivante e un’interessante lettura sexy. Non riuscirei a smettere di leggerlo.” ★★★★★
“Semplicemente la storia migliore. Tutto quello che mi piace leggere, e molto di più. Una storia così bella che la rileggerei ancora e ancora. Da custodire con cura!!” – Wendy Ballard ★★★★★
“Ha la quantità perfetta di colpi di scena. Ho subito stabilito un legame con l’eroina e, naturalmente, con Mr. Black. YUM. È sexy, è sfacciato, è appassionante. È tutto.” – Khardine Gray, autrice di romanzi bestseller ★★★★★
**
### Sinossi
***Il mondo è mio… poi lei spezza ogni cosa.***
Potere, controllo e desiderio è l’unica vita che conosco.
Everly è tutto quello che io non sono: carina, gentile, normale.
**Non la merito, ma devo averla. Sono una falena. Lei è la mia fiamma.
Questo posto è pericoloso e non perdona, e lei non gli appartiene. Ma non si fida di me. Perché dovrebbe?**
Che succede quando lei diventa prigioniera e il potere che credevo di avere non è abbastanza?
**Che succede quando cercano di separarci?**
**RECENSIONI A CHARLOTTE BYRD**
“Decadente, delizioso e pericolosamente coinvolgente!” – ★★★★★
“Stuzzicante e magistralmente intrecciato, nessun lettore può resistere alla sua attrazione. UN MUST!” Bobbi Koe, ★★★★★
“Accattivante” – Crystal Jones ★★★★★
“Eccitante, intenso, sensuale” ★★★★★
“Sexy, misterioso, che trasuda passione…” ★★★★★
“Charlotte Byrd è una scrittrice brillante. Ho letto molto, e ho riso e pianto. Ha scritto un libro bilanciato con personaggi brillanti. Ben fatto!” ★★★★★
“Veloce, oscuro, coinvolgente e avvincente” ★★★★★
“Hot, avvolgente, e una trama fantastica.” – Christine Reese ★★★★★
“Mio Dio… Charlotte mi ha reso un fan per tutta la vita.” ★★★★★
“La tensione e la chimica sono al massimo livello d’allarme.” ★★★★★
“Spinto, sexy, intrigante viaggio di Ellie e del signor Aiden Black. – Robin Langelier ★★★★★
“Wow. Semplicemente wow. Charlotte Byrd mi lascia senza parole… Mi ha sicuramente tenuta sul bordo della sedia. Una volta iniziato, non lo riporrete più.” ★★★★★
“Sexy, appassionante e accattivante!” ★★★★★
“Intrighi, desiderio e grandi personaggi… cosa chiedere di più?!” – Dragonfly Lady ★★★★★
“Un libro fantastico. Estremamente coinvolgente, accattivante e un’interessante lettura sexy. Non riuscirei a smettere di leggerlo.” ★★★★★
“Semplicemente la storia migliore. Tutto quello che mi piace leggere, e molto di più. Una storia così bella che la rileggerei ancora e ancora. Da custodire con cura!!” – Wendy Ballard ★★★★★
“Ha la quantità perfetta di colpi di scena. Ho subito stabilito un legame con l’eroina e, naturalmente, con Mr. Black. YUM. È sexy, è sfacciato, è appassionante. È tutto.” – Khardine Gray, autrice di romanzi bestseller ★★★★★

La casa di tutte le guerre

**UNA STORIA INTENSA, UN ROMANZO SUL PASSAGGIO DA INFANZIA A ETÀ ADULTA, UNO SGUARDO INTENERITO E PROFONDO SUGLI AFFETTI FAMIGLIARI E SU COME POSSONO CAMBIARE NEL TEMPO.** Quando le estati erano lunghe e le vacanze duravano tre mesi, Silvia le trascorreva a Rocca, in Romagna, insieme alla nonna inglese, che benché avesse sposato un notabile del luogo e vivesse da mezzo secolo nella villa più bella e più antica del borgo, era ancora «la signora» per tutti gli abitanti, altera e un po’ temuta fuorché dalla nipote che amava teneramente ricambiata. Giornate belle e tutte uguali, scandite dai giochi con i ragazzini del paese, le chiacchiere con la nonna e la governante, l’attesa dei genitori nel weekend, le letture nell’immensa soffitta piena di segreti… Ma l’estate del ’67 è destinata a rimanere per sempre impressa nella memoria: Silvia, quasi undicenne, fa amicizia con Lisa, la figlia del balordo del paese, selvatica e ribelle e insieme faranno un scoperta sconvolgente che cambierà per sempre la loro vita e il loro sguardo sul mondo di adulti che le circonda… **
### Sinossi
**UNA STORIA INTENSA, UN ROMANZO SUL PASSAGGIO DA INFANZIA A ETÀ ADULTA, UNO SGUARDO INTENERITO E PROFONDO SUGLI AFFETTI FAMIGLIARI E SU COME POSSONO CAMBIARE NEL TEMPO.** Quando le estati erano lunghe e le vacanze duravano tre mesi, Silvia le trascorreva a Rocca, in Romagna, insieme alla nonna inglese, che benché avesse sposato un notabile del luogo e vivesse da mezzo secolo nella villa più bella e più antica del borgo, era ancora «la signora» per tutti gli abitanti, altera e un po’ temuta fuorché dalla nipote che amava teneramente ricambiata. Giornate belle e tutte uguali, scandite dai giochi con i ragazzini del paese, le chiacchiere con la nonna e la governante, l’attesa dei genitori nel weekend, le letture nell’immensa soffitta piena di segreti… Ma l’estate del ’67 è destinata a rimanere per sempre impressa nella memoria: Silvia, quasi undicenne, fa amicizia con Lisa, la figlia del balordo del paese, selvatica e ribelle e insieme faranno un scoperta sconvolgente che cambierà per sempre la loro vita e il loro sguardo sul mondo di adulti che le circonda…
### Dalla quarta di copertina
«Una storia sorridente e rassicurante che ci riporta ai mitici anni sessanta.» Sveva Casati Modigliani «La differenza tra una casa e un mausoleo è terribilmente lieve. Un viso che prima c’era, e poi non c’è più; un rumore di passi, una risata danno senso alle opere umane. Se vengono a mancare, rimangono mura, quadri e silenzio.»