737–752 di 74503 risultati

Delitti imperfetti atto II

Donato Bilancia, il primo serial killer italiano, ha colpito diciassette volte. Diciassette omicidi compiuti in quasi diciassette modi e luoghi diversi, con diciassette vittime quasi altrettanto diverse. Una squadra d’inquirenti e il RIS di Parma, guidato da Luciano Garofano, devono fermare l’omicida seriale più inclassificabile (e tra i più spietati) della storia criminale. Ma in questo libro, lo scrittore-investigatore affronta anche altri casi, d’interesse non minore. Dopo il primo volume, pubblicato nel 2004, Luciano Garofano ritorna coi nuovi casi del RIS di Parma. Ed è come mostrare nuovi e oscuri aspetti del crimine, e i modi più avanzati per contrastarli. **

Decimo Millennio

Iniziando il loro viaggio in Cornovaglia, David e Jennifer non avevano nessuna idea di quanto, e come, lontano li avrebbe portati il loro vagabondare, né potevano d’altra parte prevedere che un improvviso temporale, con acquazzone da diluvio universale, potesse avere tanta importanza nella loro vita. David e Jennifer erano persone normali, e ogni persona normale, colta da un violento scroscio d’acqua cerca di mettersi al riparo. Se poi la pioggia coglie qualcuno in piena campagna, in un punto in cui l’unico rifugio visibile è una villa imponente, non c’è nulla di male a chiedere ospitalità al proprietario della villa. I guai incominciano quando il padrone di casa è uno stravagante milionario, il cui unico hobby è la scienza, e al quale i milioni servono per coronare il suo più grande sogno di scienziato. Gli sono serviti infatti per far fare, nella sua proprietà, imponenti scavi nei quali ricavare un rifugio blindato, e per assicurarsi il silenzio di quanti hanno partecipato all’insolito lavoro. Inoltre gli sono serviti, fra l’altro, per far costruire una precisissima e gigantesca clessidra. Ed è a questo punto che incomincia ad aver bisogno di David e Jennifer.

Danzafilo

Sono passati tre anni da quando Lift aveva chiesto a una dea di non farla invecchiare, un desiderio che credeva le fosse stato concesso. Ora Lift è un Radioso e ha capito che il tempo non si ferma per nessuno. Sebbene il giovane imperatore Azish le abbia concesso un rifugio sicuro da un carnefice conosciuto come Buio, la vita di corte la sta soffocando: Lift è uno spirito libero e non può fare a meno di dirigersi verso Yeddaw quando apprende che Buio si trova lì a dare la caccia a persone con poteri come lei. Gli oppressi di Yeddaw non hanno nessuno che li possa aiutare e Lift capisce di doversi assumere questa responsabilità.

Dalle Parti Di Arenzano

“Scusi, signor Mike, le è mai bruciato il culo dalle parti di Arenzano?”
Un temporale, un elettricista, due fratelli a lungo separati e il ricordo indimenticabile dello scherzo perfetto. Perché, a distanza di tanti anni, “il bruciorino” rimane ancora un’icona delle estati dell’infanzia a Solaria. Ma oggi?
L’Ottolina è a Londra col Franco Garbagnati, il vecchio Alfredo Pampaloni non c’è più. Carla e suo fratello Edo, pacificati, accompagnati dai figli, si ritrovano nella villa di Solaria, un paio d’anni dopo i fatti di Una Commedia Italiana, il romanzo di Piersandro Pallavicini del 2014. Questo racconto lo si può allora immaginare come un allegro spin off di quel libro. O come un omaggio esplicito a uno dei suoi numi tutelari, Marcello Marchesi. Ma a leggere “Dalle parti di parti di Arenzano” si ride anche senza saper nulla di Una commedia italiana e dei suoi personaggi. Numero di caratteri: 28.898. **
### Sinossi
“Scusi, signor Mike, le è mai bruciato il culo dalle parti di Arenzano?”
Un temporale, un elettricista, due fratelli a lungo separati e il ricordo indimenticabile dello scherzo perfetto. Perché, a distanza di tanti anni, “il bruciorino” rimane ancora un’icona delle estati dell’infanzia a Solaria. Ma oggi?
L’Ottolina è a Londra col Franco Garbagnati, il vecchio Alfredo Pampaloni non c’è più. Carla e suo fratello Edo, pacificati, accompagnati dai figli, si ritrovano nella villa di Solaria, un paio d’anni dopo i fatti di Una Commedia Italiana, il romanzo di Piersandro Pallavicini del 2014. Questo racconto lo si può allora immaginare come un allegro spin off di quel libro. O come un omaggio esplicito a uno dei suoi numi tutelari, Marcello Marchesi. Ma a leggere “Dalle parti di parti di Arenzano” si ride anche senza saper nulla di Una commedia italiana e dei suoi personaggi. Numero di caratteri: 28.898.

Dak warrior

MASTERS OF TIME Vol.3 Aidan, il temerario Lupo di Awe, ha abbandonato la Confraternita e il suo ruolo di Maestro per dare la caccia a Moray, il demone malvagio che ha distrutto suo figlio. Inasprito dal dolore e assetato di vendetta, si è trasformato in un uomo cupo e insensibile, molto diverso dal guerriero coraggioso e affascinante che ha lasciato nel cuore di Brianna Rose un segno indelebile. Eppure, quando sente il suo grido di terrore, lui torna dal passato per salvarla, e Brianna spera contro ogni logica di poterlo risvegliare di nuovo all’amore. Ma come, se non modificando il passato?

Dago Red

Com’è tradizione nella storia della migliore prosa moderna americana, il Fante delle short stories non ha nulla da invidiare all’autore dei grandi romanzi, e si dimostra, fin dall’inizio degli anni Trenta, in grado di utilizzare questo genere narrativo con virtuosismo stilistico e una sempre nuova capacità di divertire e commuovere. In racconti come il “Muratore nella neve”, Fante raggiunge alcuni dei suoi vertici espressivi e fantastici, e lo stesso può dirsi di tanti testi scritti e pubblicati dopo “Dago Red”, anche se lo scrittore, eternamente insoddisfatto della sua opera, non pensò mai a raccoglierli in un nuovo volume. **

Cuori Strappati

Un uomo armato di bisturi si aggira per le strade di Ambrosia, cercando le case dei suoi pazienti che si augurano di non incontrarlo affatto, o almeno di non incontrarlo oggi. E’ un chirurgo che dopo ogni operazione scompare, ma si fa rivedere presto perché lavora a un progetto più ambizioso. Pochi sanno che i pazienti (anche i più spaventati) sono in realtà “vittime” del tutto consenzienti, o che un’inquietante teoria sulla fine del tempo abbia a che fare con quelle che sembrano le gesta di un criminale; eppure, dopo l’ennesimo “cuore strappato” qualcuno si è messo in cerca della verità. Una donna vuole vederci chiaro, anche se l’esperimento sembra arrivato ormai al termine e manca così poco allo scoccare dell’Ora Degna…
**INDICE**

**INCONTRO CON GLAUCO DE BONA – La parola al vincitore del premio Urania, un appassionato di scienza, fantascienza e poesia – l’Autore** |
GIUSEPPE LIPPI
**JEFF HAWKE, LO SPAZIO ELEGANTE – Libri**
|
GIUSEPPE LIPPI
**LONCON 2014 – Uno sguardo d’insieme alla 72° convention mondiale della fantascienza – Dossier**
|
DARIO TONANI

Cuore di cane

Sotto il bisturi di uno scienziato, un cane viene trasformato in uomo, ma lo spirito umano, innestatogli grazie al trapianto dell’ipofisi, si abbassa al livello canino: una situazione grottesca, che si snoda tra turpi soliloqui, espressioni gergali, imprecazioni, suoni onomatopeici di estrazione canina, gesti osceni curiosamente frammisti a nuove acquisizioni della semiologia burocratica. Tra la fantascienza e il simbolismo, questo racconto si avvale di una prosa piena, carica, essenziale, tutta animata, tipica di un edificio sostanzialmente drammaturgico, costruito sulla tangibilità delle immagini, sulla immediatezza visiva. E di derivazione teatrale è pure la cura della caratterizzazione a oltranza che, con perfetta, scientifica esattezza, guida la satira di Bulgakov fino a rendere credibile anche l’assurdo.

Cronache Del Dopobomba

Che cosa accade dopo la fine del mondo? Cosa avviene quando la Bomba – quella di cui tutti parlavano dal 1945 – viene finalmente lanciata? Apparso nel 1963, Cronache del dopobomba narra il mondo dopo il lancio dell’ordigno che ha messo in ginocchio l’umanità, cancellando dalla faccia della terra città ed esseri viventi. I sopravvissuti non sono più uguali a prima, ma rappresentano l’embrione di una stirpe che ha innestato sulle malinconie di una civiltà al crepuscolo il vitalismo confuso di una razza agli albori. L’intero pianeta viene rappresentato da una piccola comunità californiana, in cui i superstiti vivono aggrappati alle onde radio che provengono dallo spazio. Il loro profeta è Walt Dangerfield, l’astronauta rimasto bloccato in orbita prima della catastrofe atomica, e che dal cielo trasmette alla Terra nastri musicali e pedagogici.
Un’opera epica e travolgente, un’ipnotica rappresentazione dell’imperitura speranza che Dick ripone nel genere umano.

Cronache D’Un Mondo Perduto

Due amici tornano da una battuta di caccia, felici per la prossima ripresa dei loro viaggi archeologici, e non sospettano certo che il destino li abbia scelti a depositari di un segreto assai più affascinante di quelli racchiusi nelle antiche tombe egizie. Una meteorite, pur essendo cosa abbastanza rara, anche se enorme come quella caduta nella tenuta di uno di due amici non basterebbe a convincerli di rinunciare al loro viaggio. Ma una meteorite che porta su una faccia delle strane incisioni è sufficiente a farli diventare curiosi. Poi la curiosità diventa ansia quando si scopre che il corpo celeste è soltanto l’involucro di un grande scrigno metallico che contiene ogni genere di oggetti, da preziosi gioielli a sconosciuti strumenti. Così, dopo mesi e mesi di accanito lavoro, dimentichi ormai di quello che era una volta lo scopo della loro vita, i due giovani, con l’aiuto di uno scienziato, scoprono Morar e il suo mondo. È una scoperta entusiasmante ma velata di malinconia, perché Morar e tutto ciò che lo circondava è morto da tempo immemorabile. Ma il suo diario forse servirà a salvare altre vite.

Critica della tolleranza

«Tempo fa – scrivono gli autori di questo volume – ci accordammo per stendere i nostri pensieri intorno alla tolleranza e al posto che occupa nell’atmosfera politica che ci circonda.
Partendo da punti di vista molto diversi e attraverso strade molto diverse, siamo tutti e tre arrivati all’incirca alla stessa conclusione. Ad ognuno di noi la teoria e la pratica oggi prevalenti della tolleranza si sono rivelate dopo attento esame essere in varia misura nient’altro che maschere ipocrite per coprire realtà politiche spaventose. L’indignazione sale di saggio in saggio. Noi speriamo, forse invano, che il lettore seguirà i gradini del ragionamento che ci hanno condotto a questo risultato. V’è, dopo tutto, un senso di offesa e di indignazione che accende l’intelletto oltre che il cuore».

Credo. La verità fondamentali della fede

Quali sono le verità della fede che un cristiano deve credere per conseguire la vita eterna? In un momento contrassegnato da dubbi, da ripensamenti e persino da confusione riguardo al patrimonio della fede, è necessario che il cristiano abbia la certezza su ciò che è necessario credere. È a partire da una chiara identità cristiana che sarà possibile una efficace testimonianza di fronte al mondo e un dialogo fruttuoso con le religioni non cristiane. Nell’esposizione del “Credo” viene illustrata, con chiarezza e semplicità, la dottrina cattolica, facendo costante riferimento alle fonti della divina Rivelazione e al Magistero vivo della Chiesa, in particolare a quello straordinario dono di Dio che sono i Documenti del Concilio Vaticano II e il Catechismo della Chiesa Cattolica.

Creature della notte. Il diario degli angeli

Dru Anderson è una ragazza “strana”, da sempre. La sua vita è un continuo trasferirsi di città in città a caccia di creature notturne: fantasmi, vampiri, lupi mannari. È una vita pericolosa, ma è l’unica che Dru conosce, da quando il padre è diventato uno zombie e lei si è ritrovata nel bel mezzo di un gioco mortale dove ogni mossa potrebbe essere l’ultima. Un giorno infatti, in un paesino ghiacciato del Dakota, uno zombie molto affamato bussa alla sua porta. Sola, terrorizzata e in trappola, Dru avrà bisogno di tutto il suo ingegno per rimanere viva: le creature notturne hanno deciso di tornare a cacciare, e Dru sarà il loro menu. La piccola Anderson avrà qualche chance di sopravvivere? Riuscirà a scoprire quanto sia speciale e quanti sono i suoi poteri nascosti? Con una scrittura tagliente, una buona dose di ironia, atmosfere invernali, desolate e spettrali, Lili St. Crow costruisce un romanzo al cardiopalmo, il primo di una serie di thriller ad alta tensione: una nuova fantastica eroina dal sapore mitologico, che può combattere, che ha poteri soprannaturali, ma che puo spezzare anche più di un cuore… **