73825–73840 di 75864 risultati

Il vero pianeta delle scimmie. Una nuova storia delle origini dell’uomo

Darwin aveva torto nel collocare in Africa le nostre origini? Il vero pianeta delle scimmie sostiene provocatoriamente che le grandi scimmie svilupparono in Europa e non in Africa le caratteristiche fondamentali della stirpe umana: mani abili e cervello di grandi dimensioni. In questo libro, appassionante e accessibile, David Begun, uno dei maggiori paleoantropologi viventi, trasporta il lettore in epoche remote, quando la Terra era abitata da molte specie di grandi scimmie migranti. Basandosi sulle ultime straordinarie scoperte di reperti fossili e sulla propria esperienza sul campo, maturata nel corso di spedizioni in Europa e Asia, Begun traccia una storia evolutiva mozzafiato di grandi scimmie ed esseri umani. Racconta come uno dei membri più antichi del nostro gruppo evolutivo – un nuovo tipo di primate chiamato Proconsul – si sia evoluto da una condizione simile a quella dei lemuri nelle foreste primordiali d’Africa. Begun descrive a colori forti come, nel corso di dieci milioni di anni, questi ominoidi si siano diffusi in Europa e in Asia, diventando abili arrampicatori con comportamenti sospensori, sviluppando tempi di crescita più lunghi e cervelli di maggiori dimensioni e preparando così il terreno per l’avvento degli esseri umani. Con il peggioramento del clima in Europa, circa dieci milioni di anni fa, queste grandi scimmie morirono o migrarono verso sud, invadendo di nuovo il continente africano e dando vita alle stirpi di gorilla, di scimpanzé e, alla fine, di esseri umani. Grazie a una nuova, sorprendente interpretazione dei nostri antenati fossili, Il vero pianeta delle scimmie cambia radicalmente la comprensione delle nostre origini.

Il vero gentiluomo

Tremaine St Michael è un facoltoso commerciante di lana, completamente dedito al lavoro. Sempre in giro per il mondo alla ricerca dei migliori affari, raramente soggiorna a lungo nello stesso posto, finché nel Kent, ospite nella tenuta di un caro amico, il conte di Bellefonte, le cose sembrano prendere una piega inaspettata… L’incontro con l’affascinante e riservata lady Nita Haddonfield non lo lascia indifferente, e per una volta Tremaine spera di poter finalmente conciliare gli affari con il piacere. Le cose, tuttavia, non vanno secondo i suoi piani: anche se in età da marito, infatti, la giovane donna non vuole sentir parlare di matrimonio, preferendo di gran lunga dedicare le proprie energie ad aiutare le persone bisognose della contea. Ma, si sa, al cuore non si comanda, e suo malgrado Nita inizia a provare interesse nei confronti del sensuale commerciante, un sentimento destinato a crescere e che, a lungo andare, le sarà impossibile nascondere. Anche perché Tremaine non è certo un uomo che si arrenda facilmente, e farà di tutto pur di scalfire le ritrosie della dolce Nita… Una storia d’amore al cardiopalma che vi travolgerà con la sua passione incandescente! p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 12.0px ‘Times New Roman’; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font-kerning: none}

Il vero desiderio

Per Daniel Banks, un uomo di chiesa dotato di genuina fede, la vocazione è l’ultimo conforto che gli è rimasto. Nel tentativo di voltare pagina e iniziare una nuova vita, accetta il posto di parroco nel villaggio di Haddondale, con il beneplacito del conte di Bellefonte. Lì Daniel incontra lady Kirsten Haddonfield, sorella del conte, una donna bella, sicura di sé e schietta, anche lei vittima di un passato che l’ha ferita nel profondo. L’interesse di Daniel è stuzzicato dall’atteggiamento sprezzante della nobildonna verso le disgrazie subite e dalla gentilezza che invece serba nei recessi più reconditi del suo cuore infranto. Dal canto suo, anche Kirsten subisce il fascino del signor Banks e se ne innamora perdutamente. Ma la relazione tra un parroco e un’aristocratica è quanto di più sconveniente si possa immaginare e, per tanto, sarebbe destinata a rimanere platonica se la Divina Provvidenza non offrisse loro una chance… La felicità completa sembra essere finalmente a un passo per Kirsten e Daniel, ma molto spesso anche il più idilliaco dei giardini ospita un serpente velenoso, furbo e determinato, pronto, proprio sul più bello, a creare scompiglio…

(source: Bol.com)

Il Vento Sulla Brughiera

Inghilterra, 1535 – 1587
Diventare dama di compagnia della Regina d’Inghilterra è la massima aspirazione per la maggior parte delle fanciulle del regno, eppure per Jane Sweetwater è solo una sgradita imposizione. Da sempre, infatti, la fanciulla sogna di vivere ad Allerbrook House, la casa nella brughiera in cui è nata e che ama più di ogni altro luogo al mondo. E quando finalmente vi fa ritorno, dopo un’avventurosa fuga da corte e il matrimonio impostole dal fratello con un uomo vecchio e rozzo, Jane fa a se stessa una silenziosa ma vincolante promessa: fintanto che vivrà si adopererà per proteggere Allerbrook e i suoi abitanti. E questa è solo la prima di tante decisioni che Jane dovrà prendere negli anni seguenti, mettendo più volte a repentaglio se stessa e persino i propri cari pur di mantenere quella promessa.

Il ventaglio di Lady Windermere – L’importanza di essere fedele – Salomé

Una delle più belle commedie “leggere” del teatro mondiale: così scrive Guido Almansi a proposito di *L’importanza di essere Fedele*. Leggera per levità di stile, e tuttavia graffiante sul piano della critica morale e sociale. Ma lo spirito sferzante di Oscar Wilde attraversa tutte e tre le commedie raccolte in questo volume, capolavori di parodia nei quali, attraverso la porta del riso, entra subdolamente il più nero scetticismo. La loro carica anarchica, rivoluzionaria, estremista, si unisce a una capacità straordinaria di ritrarre la società inglese di fine Ottocento nella sua palese contraddittorietà, mostrando come anche il più rigido conformismo possa candidamente tradursi nel più scandaloso anticonformismo e come l’ubiquità della menzogna renda implausibile la verità.

Il ventaglio

Inghilterra, 1815 – Jack Rotham riceverà in eredità il castello di Blydon nel Kent a una condizione: dovrà sposarsi entro sei settimane e vivere in quel luogo con la consorte per almeno sei mesi. Per sceglier la sposa, Jack decide di sorteggiare il ventaglio di una delle dame durante il ballo organizzato dalla madre. Purtroppo gli capita quello di Claire Ellison, giovane e bella aristocratica che aveva rifiutato una sua proposta di matrimonio sei anni prima!
**
### Sinossi
Inghilterra, 1815 – Jack Rotham riceverà in eredità il castello di Blydon nel Kent a una condizione: dovrà sposarsi entro sei settimane e vivere in quel luogo con la consorte per almeno sei mesi. Per sceglier la sposa, Jack decide di sorteggiare il ventaglio di una delle dame durante il ballo organizzato dalla madre. Purtroppo gli capita quello di Claire Ellison, giovane e bella aristocratica che aveva rifiutato una sua proposta di matrimonio sei anni prima!

Il Venditore di Draghi: Serie dei Draghi del Futuro

***LA MIGLIOR FANTASCIENZA DISTOPICA INCONTRA LE PIU’ AMATE CREATURE DEL FANTASY***
“In un futuro dove i draghi sono reali e vivono nelle nostre case come animali da compagnia, Jack Ports, un giovane allevatore in crisi, trova un uovo di una specie misteriosa, e prova a crescerlo”
Mentre la Siccità del Secolo colpisce gli Stati Uniti, creature leggendarie fanno la loro comparsa sulla terra: Draghi.
Come recita una delle famose pubblicità: “Grazie ai progressi dell’ingegneria genetica, i Draghi sono finalmente fuori dal mito e all’interno dei vostri negozi!”
Dai giocosi Outbacks agli imprevedibili Tang di giada, questi piccoli draghi di solito bruciano molto poco, amano la frutta e non molestano giovani vergini.
Ma sono lo stesso dei mostri, come Jack Ports sa molto bene.
Nel suo Giardino Volante vende ogni varietà, compresa la più pericolosa di tutte: il Mustang americano, una specie di draghi da battaglia creata da un esperimento fallito della Marina.
Lasciato dalla sua fidanzata prima del matrimonio e a corto di denaro, Jack vorrrebbe solo rimettere insieme i pezzi della sua vita ma, dopo un incidente a un suo collega, si ritrova in possesso di un uovo di drago dall’origine sconosciuta.
Deciso ad allevarlo, Jack scopre che l’uovo contiene un Primus, il primo drago di una nuova specie, nei cui geni è nascosto un segreto che molti uomini stanno cercando.
E alcuni sono disposti a uccidere pur di ottenerlo.
**
### Sinossi
***LA MIGLIOR FANTASCIENZA DISTOPICA INCONTRA LE PIU’ AMATE CREATURE DEL FANTASY***
“In un futuro dove i draghi sono reali e vivono nelle nostre case come animali da compagnia, Jack Ports, un giovane allevatore in crisi, trova un uovo di una specie misteriosa, e prova a crescerlo”
Mentre la Siccità del Secolo colpisce gli Stati Uniti, creature leggendarie fanno la loro comparsa sulla terra: Draghi.
Come recita una delle famose pubblicità: “Grazie ai progressi dell’ingegneria genetica, i Draghi sono finalmente fuori dal mito e all’interno dei vostri negozi!”
Dai giocosi Outbacks agli imprevedibili Tang di giada, questi piccoli draghi di solito bruciano molto poco, amano la frutta e non molestano giovani vergini.
Ma sono lo stesso dei mostri, come Jack Ports sa molto bene.
Nel suo Giardino Volante vende ogni varietà, compresa la più pericolosa di tutte: il Mustang americano, una specie di draghi da battaglia creata da un esperimento fallito della Marina.
Lasciato dalla sua fidanzata prima del matrimonio e a corto di denaro, Jack vorrrebbe solo rimettere insieme i pezzi della sua vita ma, dopo un incidente a un suo collega, si ritrova in possesso di un uovo di drago dall’origine sconosciuta.
Deciso ad allevarlo, Jack scopre che l’uovo contiene un Primus, il primo drago di una nuova specie, nei cui geni è nascosto un segreto che molti uomini stanno cercando.
E alcuni sono disposti a uccidere pur di ottenerlo.

Il vecchio e la pistola

Da questo libro l’ultimo grande film con Robert Redford

Il vecchio e la pistola racconta l’incredibile storia di Forrest Tucker che ha cominciato a infrangere la legge all’età di quindici anni e ha ‘cessato l’attività’ a settanta, con la sua ultima fuga da San Quentin. In mezzo ha vissuto una vita pericolosa e avventurosa: ha compiuto leggendarie rapine nei caveau della banche più blindate ed è finito diciotto volte in prigione, da cui per diciotto volte è riuscito a evadere nei modi più rocamboleschi e con i mezzi più impensati, fra cui un kayak…Nel frattempo ha avuto anche tempo di sposarsi tre volte. E di
guadagnarsi la simpatia dell’opinione pubblica. David Grann ha intervistato Forrest Tucker, e ne ha tratto il ritratto magistrale di un uomo che ha fatto del ‘brivido della fuga’ la sua vera
ragione di vita, splendidamente interpretato da Robert Redford sul grande schermo.
Il vecchio e la pistola è stato pubblicato nel volume Il demone di Sherlock Holmes, così come gli altri due racconti che compongono questo libro: Circostanze misteriose sulla morte del più autorevole studioso di Conan Doyle, e Il camaleonte, sul celebre impostore Frédéric Bourdin che durante la sua vita assunse decine di identità false e altrettanto credibili.
Con la sua incredibile capacità di raccontare le ossessioni che divorano la vita di uomini straordinari, David Grann si dimostra pienamente, come è stato definito, un ‘degno erede di Truman Capote’ e ‘semplicemente il miglior autore di narrativa non-fiction del momento’.

(source: Bol.com)

Il Varmo

Dall’incipit del libro: “Ogni disposizione di natura, per quanto semplice o sgraziata, spira tuttavolta per chi la contempli con ben temprato animo una sua singolar poesia dalla quale ci si rivelano bellezze tanto più delicate e pellegrine quanto meno aperte e comprese. Un tale che, partitosi dalle folte campagne del Trivigiano col mal del quattrino nel fegato, di qua del ponte della Delizia devii verso Camino per quella magra pianura che costeggia il Tagliamento, subito col desiderio ritorna alle negre arature di Oderzo e ai colli pampinosi di Conegliano, abbandonando alla rabbia della bora e delle montane quei deserti di ghiaia. Ma il pittore che va cavalcando le proprie gambe col fardello in ispalla e l’arte nel cuore, anche reduce da Napoli o dalla Svizzera, sarebbe indotto da quei primi aspetti a tirare innanzi; ed ecco che di lí a poco il piede gli sosterebbe quasi involontario; benché per quella volta indarno, trovandosi impotente ogni tavolozza meglio ingegnosa a ritrarre quella semplicità primitiva che non ha parentela con qualunque artificiale trovato.”
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

Il Vangelo secondo Gesu Cristo

Il Gesù Cristo di Saramago, da alcuni cristiani ortodossi ritenuto blasfemo, è un carattere fortemente spirituale, ma in tutto e per tutto umano, che incarna i dubbi e le sofferenze propri della condizione universale di uomo. Il figlio di Dio, dalla nascita a Betlemme alla morte sul Golgota, affronta le medesime esperienze descritte nel Vangelo, qui però narrate secondo una prospettiva terrena, con spirito critico e senso logico. In questa storia non c’è fede nei miracoli, bensì coscienza di trovarsi in balìa della volontà di potenza di un Dio padre distante e indifferente al dolore che provoca. La serie di disgrazie, stragi e morti che costellano l’esistenza di Gesù, fino al non cercato e non accettato compimento del destino di vittima sacrificale, diventa così un’occasione per riflettere sulla contrapposizione tra bene e male, sulla problematicità di fare il giusto tramite l’ingiusto, sull’imperscrutabilità del senso della vita umana e sulla sconcertante ambiguità della natura divina.

IL VANGELO SECONDO GAY

Due novelle, un unico romanzo, e forse un sequel: geniale nella promessa, avvincente nella lettura.
Se al secolo mancava una vera scrittura creativa, che facesse proprie le lezioni di poesia, filosofia e cinema, ora siamo davanti a un inaspettato fenomeno letterario.
Lo stile di scrittura di Angelo Orazio Pregoni non ha eguali per scioltezza e fluidità, diventando riconoscibile, trasversale e inimitabile dopo poche righe. Essenziale e veloce nel codificare frasi e pensieri, Pregoni caratterizza le pagine del libro con asciuttezza e un velato disincanto umano, senza mai permettersi giudizi, ma al contrario sollecitando il lettore a un senso critico.
Un’opera escatologica, emancipante che quando termina lascia un vuoto, come un’amante persa, un tempo remoto, un paese lontano.
Giuda sentì le sue parole in silenzio. Pianse. Disse: “Tu sei gloria, tu sei potenza, tu sei forza! Combatti con noi Gesù!”
Gesù lo baciò con amore, e tenendogli la testa fra le mani annunciò: “Io sono la buona novella! Io sono il rimorso della guerra! Io sono lo stupore del sangue versato! Lascia che io muoia per vivere in eterno! E così sia.”
“Il Vangelo secondo GAY”, “la più scioccante verità della storia”, è sicuramente un piccolo capolavoro dai risvolti antropologici e immaginifici, che affonda la sua narrazione nella nostra quotidianità, ribaltando la diffusa morale condivisa , ma concedendoci il raro privilegio di pensare con la nostra testa.
**
### Sinossi
Due novelle, un unico romanzo, e forse un sequel: geniale nella promessa, avvincente nella lettura.
Se al secolo mancava una vera scrittura creativa, che facesse proprie le lezioni di poesia, filosofia e cinema, ora siamo davanti a un inaspettato fenomeno letterario.
Lo stile di scrittura di Angelo Orazio Pregoni non ha eguali per scioltezza e fluidità, diventando riconoscibile, trasversale e inimitabile dopo poche righe. Essenziale e veloce nel codificare frasi e pensieri, Pregoni caratterizza le pagine del libro con asciuttezza e un velato disincanto umano, senza mai permettersi giudizi, ma al contrario sollecitando il lettore a un senso critico.
Un’opera escatologica, emancipante che quando termina lascia un vuoto, come un’amante persa, un tempo remoto, un paese lontano.
Giuda sentì le sue parole in silenzio. Pianse. Disse: “Tu sei gloria, tu sei potenza, tu sei forza! Combatti con noi Gesù!”
Gesù lo baciò con amore, e tenendogli la testa fra le mani annunciò: “Io sono la buona novella! Io sono il rimorso della guerra! Io sono lo stupore del sangue versato! Lascia che io muoia per vivere in eterno! E così sia.”
“Il Vangelo secondo GAY”, “la più scioccante verità della storia”, è sicuramente un piccolo capolavoro dai risvolti antropologici e immaginifici, che affonda la sua narrazione nella nostra quotidianità, ribaltando la diffusa morale condivisa , ma concedendoci il raro privilegio di pensare con la nostra testa.

Il vangelo delle streghe

Scritto nel 1899, il “Vangelo delle streghe” divenne subito un classico tra gli appassionati di magia e credenze popolari: il libro è una raccolta unica nel suo genere dei riti pagani compiuti da quelle che venivano definite “streghe”. Grazie alle testimonianze delle ultime donne che si tramandavano la cultura delle streghe, Leland ha collezionato incantesimi, invocazioni, preghiere blasfeme, leggende che facevano parte dell'”antica religione” estirpata dal cristianesimo. Un viaggio appassionante nelle tradizioni pagane che risalgono agli etruschi e al culto per Diana e sua figlia Aradia.
**

Il vampiro di Atlantide (eLit)

Da quando la sua amata compagna Susan è stata uccisa, Layel, re dei vampiri, vive solo per la vendetta. E niente, nemmeno il desiderio divorante che prova per l’affascinante Delilah, può distoglierlo dai suoi cupi propositi. Del resto neppure lei ha tempo da dedicare a un’emozione inutile come l’amore, anche se indubbiamente quel tormentato vampiro riesce a suscitarle sensazioni deliziose. Finché si ritrovano intrappolati su un’isola e devono scegliere se cedere a una passione che li unirà per sempre, o restare separati per l’eternità. Atlantis: 1)Il guardiano di Atlantide 2)Il gioiello di Atlantide 3)Passione ad Atlantide 4)Il vampiro di Atlantide 5)La maledizione dell’amazzone

(source: Bol.com)

Il valore di tutto

Banchieri, imprenditori, politici: tutti parlano della necessità di ‘creare valore’ per creare ricchezza. Ma cos’è realmente il ‘valore’? Chi crea ricchezza? Come decidiamo il valore delle cose che produciamo e quanto spetta a chi le realizza? Un contributo di grande originalità dell’autrice de Lo Stato innovatore, essenziale per riformare radicalmente il capitalismo in un sistema più inclusivo, che dia benefici a tutti. Un libro che ci obbliga a mettere in discussione convinzioni date ormai per scontate sul funzionamento dell’economia e su coloro che ne traggono profitto. Martin Wolf, ”Financial Times” Mariana Mazzucato ci racconta come nell’economia globale speculatori e rentiers si fingono creatori di valore. ”Prospect” Un convincente appello a ripensare il valore come la chiave per realizzare il mondo che tutti noi desideriamo. ”Nature” Al cuore della crisi economica e finanziaria degli ultimi anni c’è un problema evidente: nel moderno capitalismo l’estrazione del valore, ovvero la raccolta dei profitti – dai dividendi degli azionisti ai bonus dei banchieri – è ricompensato assai meglio della creazione effettiva di valore. Oggi scambiamo chi raccoglie i profitti con chi effettivamente crea valore, chi guadagna con chi produce. Quel concetto di valore così centrale nella storia del pensiero economico – basti pensare alle riflessioni di Ricardo, Marx, Schumpeter e Keynes – oggi è misconosciuto o distorto tanto nella teoria quanto nella prassi. Se vogliamo riformare il capitalismo dobbiamo porci una serie di domande radicali: da dove viene la ricchezza? Chi crea il valore? Chi lo estrae? Chi lo sottrae? Solo rispondendo a queste domande possiamo sostituire l’attuale sistema capitalistico di tipo parassitario con un capitalismo più sostenibile, più interdipendente: un sistema che funzioni per tutti. Con questo libro Mariana Mazzucato riaccende un dibattito indispensabile sul mondo in cui vorremmo vivere.

(source: Bol.com)

Il vaccino non è un’opinione. Le vaccinazioni spiegate a chi proprio non le vuole capire

“La terra è tonda, la benzina è infiammabile, i vaccini non provocano l’autismo. La scienza ci dice che i vaccini sono sicuri e affidabili e che proteggono i bambini e l’intera società da pericolosissime malattie. Però se vi collegate a Internet trovate un gran numero di medici e personaggi vari che vi dicono l’esatto contrario e che vi vogliono fregare. I praticoni che affollano la rete non solo mettono in pericolo il vostro conto corrente, ma anche la salute vostra, dei vostri figli e dei figli degli altri.” Roberto Burioni, professore di microbiologia e virologia all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, spiega le inoppugnabili ragioni scientifiche che rendono vitale vaccinare i bambini. Lo fa con l’autorevolezza di un professore in camice bianco e con quella forza comunicativa che lo ha fatto conoscere sui social network, in televisione e sui giornali come il medico che “cura” le paure dei genitori di oggi sui presunti effetti collaterali dei vaccini. Alcuni di questi genitori, disorientati, tendono a non vaccinare i propri figli con la conseguenza che la popolazione infantile non coperta dalle vaccinazioni è in repentina crescita e sta raggiungendo il livello di guardia oltre il quale si rischiano concretamente focolai di epidemie. Il professor Burioni riporta la discussione sui vaccini su un piano oggettivo: la sua esperienza clinica e scientifica. Racconta chi ha compiuto questa scoperta medica, cosa accade al “lupo virus” quando sbatte contro un “gregge immune”.
**

Il Tuo Metabolismo

Migliorare il proprio stile di vita facendo più movimento e adottando una dieta più salutare sta fortunatamente diventando una priorità per un numero sempre crescente di persone, spesso motivate dal desiderio di raggiungere una buona forma fisica o, semplicemente, di liberarsi di qualche chilo di troppo. Molti non sanno, però, che oltre a rappresentare un’antiestetica zavorra, un girovita debordante potrebbe anche essere indice di una condizione che va sotto il nome di ‘sindrome metabolica’, non una malattia nel significato classico della parola, ma un insieme di disturbi – quali ipertensione, iperglicemia, valori troppo bassi di colesterolo ‘buono’, trigliceridi alti e, appunto, accumulo di grasso addominale – che aumentano il rischio di contrarre determinate patologie,soprattutto di tipo cardiovascolare e oncologico.

È proprio a questa sindrome, tanto più insidiosa in quanto apparentemente asintomatica, che Antonio Moschetta, ordinario di Medicina interna, dedica la propria attenzione, e in particolare ai meccanismi biologici attraverso cui una cattiva alimentazione può contribuire a generare tessuto adiposo in eccesso e a ‘nutrire’ le cellule tumorali. Studi clinici recenti hanno infatti dimostrato che le persone con una circonferenza addominale superiore al metro non solo hanno maggiori probabilità di sviluppare un tumore, ma sono anche più resistenti alle terapie standard.

Il tuo metabolismo si propone quindi di spiegare, con rigore scientifico ma in modo chiaro ed efficace, come il cibo riesca a ‘dialogare’ con il corpo attraverso il DNA, e dunque in un linguaggio specifico, diverso da individuo a individuo. Grazie alla conoscenza di questi processi, ciascuno potrà cambiare il proprio personale rapporto con il cibo. ‘Perché’ sottolinea Moschetta ‘sebbene non esistano certezze, alla parola ”rischio” è comunque legata la parola ”speranza”: c’è sempre un momento in cui si può tornare indietro, invertire la tendenza negativa e correggere le cattive abitudini, adottando stili di vita che, se da soli non possono certo rappresentare una cura per le patologie più gravi, sono ancora il miglior strumento di prevenzione di cui ciascuno può disporre ogni giorno.’ Antonio Moschetta è medico, professore ordinario di Medicina interna all’Università Aldo Moro di Bari. Dottore di ricerca in epatologia presso l’Università di Utrecht, in Olanda, negli anni 1998-2011, è stato allievo del premio Nobel Al Gilman presso l’Howard Hughes Medical Institute di Dallas, Texas, dal 2012 al 2015. È titolare del progetto di ricerca AIRC su metabolismo dei tumori e regolazione genica. Autore di numerose pubblicazioni, ha ricevuto riconoscimenti internazionali come il Richard Weitzman Award a Chicago, il Rising Star in epatologia a Vienna, il David Williams Award a Vail (Colorado) e l’European Lipid Award a Göteborg.

(source: Bol.com)