68673–68688 di 74503 risultati

Dipende cosa intendi per cattivo

Dipende da cosa intendi per cattivo by Gaia Rayneri
Costanza vuole diventare fisica teorica, ha una scimmia che le parla in testa e si sente piena di spifferi. Non ha ancora fatto nulla di illegale quando sua madre, ansiosa di buone azioni, la porta a vivere alle case popolari per un progetto di volontariato.
Nel suo nuovo palazzo, il mondo degli adulti produce un frastuono ininterrotto, tra chi vive di espedienti e chi dichiara guerra alle buone intenzioni altrui scagliando oggetti dal balcone. Non avrebbe mai immaginato di incontrare una madre peggiore della sua, e di affezionarsi al suo dolore. Né di condurre una squinternata indagine sulla morte di un vicino insieme a Maria Jennifer, un’adolescente come lei ma completamente diversa dagli esseri umani conosciuti prima. La ribattezza Hubble: come un telescopio spaziale, la sua nuova amica – cresciuta a suon di incantesimi e disamore – le mostra modi di pensare opposti a quelli che insegnano a scuola. Forse folli, ma in grado di distillare la salvezza dalla sofferenza, come un arcobaleno trovato in mezzo alla spazzatura. La scrittura impetuosa e freschissima di Gaia Rayneri schiude un microcosmo abitato da figure che oscillano tra un disperato bisogno d’amore e il terrore di lasciarsi amare, tra l’odio per la società cosí com’è e il desiderio di farne parte. Il ritratto di due anime fragili dentro le quali candore, magia e rabbia hanno lo stesso diritto d’asilo.

Dio e il computer

È possibile realizzare il supercomputer a programmazione funzionale? È forse possibile dimostrare matematicamente l’esistenza di Dio? Alla Softhill, un’azienda romana di software, lo scienziato triestino Krall, trova un errore grave e fatale nella teoria di base del progetto del «supercomputer più veloce del mondo». Vittorio Vivaldi, che dirige l’azienda, vede profilarsi la propria rovina, anche se Marta, la matematica del gruppo innamorata di Vittorio, tenta ostinatamente di trovare un rimedio all’errore teorico, negli scritti di Pietro Ispano, papa Giovanni XXI, morto tragicamente a Viterbo nel 1277. La violenza di cui fu vittima Pietro Ispano, minaccia ora Marta, Vittorio e i loro colleghi: anche Barbara, una psicoterapista che analizza motivazioni e psiche dei personaggi, verrà drammaticamente coinvolta nella vicenda. Tra amore e business, logica medievale e computer, l’autore evidenzia lo spaccato di un mondo di violenza, erudizione, nevrosi, danaro e alta tecnologia: una storia contemporanea vista attraverso gli occhi di un moderno tecnocrate.

Dio è giovane

Dio è giovane by Papa Francesco
*«Dio è giovane, è sempre nuovo».* Testimoniando un Dio non solo Padre – e Ma­dre, come già aveva rilevato Giovanni Paolo I – ma Figlio, e per questo Fratello, il messaggio di liberazione di papa Francesco attraversa il presente e disegna il futuro, per rinnovare davvero le nostre società. Con le Sue memorabili parole, il pontefice rivendica per le giovani generazioni una centralità, le indica come protagoniste della storia comune, sottraendole dai margini in cui troppo a lungo sono state relegate: i grandi scartati del nostro tempo inquieto sono in realtà “della stessa pasta” di Dio, le loro migliori caratteristiche sono le Sue, e solo costruendo un ponte tra anziani e giovani sarà possibile dar vita a quella rivoluzione della tenerezza di cui abbiamo tutti profondamente bisogno. Nel dialogo coraggioso, intimo e diretto con Thomas Leoncini, Francesco si rivolge non solo ai giovani di tutto il mondo, dentro e fuori la Chiesa, ma anche a tutti quegli adulti che a vario titolo hanno un ruolo educativo e di guida nella famiglia, nelle parrocchie e nelle diocesi, nella scuola, nel mondo del lavoro, nell’associazionismo, nelle istituzioni più diverse. Le Sue riflessioni affrontano con forza, saggezza e passione i grandi temi dell’oggi – da quelli più intimi a quelli maggiormente legati alla sfera sociale e pubblica – mescolando ricordi personali, annotazioni teologiche e considerazioni puntuali e profetiche, senza sottrarsi a nessuna sfida della contemporaneità. Queste pagine profumano di avvenire e di speranza e, nelle parole stesse del pontefice, il Sinodo dei giovani 2018 rappresenta la cornice ideale per accoglierle e valorizzarle nel profondo. ***Dio è giovane***** viene pubblicato in tutto il mondo. Il titolo del libro è autografo di papa Francesco nelle sei principali lingue.**

Dio ci salvi dagli inglesi… o no!?

Firmato da un famoso e brillante giornalista, un best-seller sul più “esotico” e originale dei popoli europei e sul loro paese, dove l’attaccamento alla regina, il classismo, il senso della privacy resistono senza scosse accanto al culto delle celebrità, alle aste per accaparrarsi le lettere più intime di principi e principesse e all’ubriachezza molesta di massa. Corrispondente da Londra della RAI per dieci anni, l’autore ha osservato molto da vicino la vita, la cultura e la mentalità degli inglesi, dei quali offre in questo libro un ritratto scanzonato e graffiante, ricchissimo di informazioni, aneddoti e curiosità.

Dimmi dove sei

Mack è scomparso ormai da dieci anni senza lasciare tracce e neppure la morte del padre è servita a riportarlo a casa. Una volta all’anno telefona alla madre per dirle che sta bene, ma si rifiuta di rispondere alle sue domande, lasciando la povera donna disperata e sempre più depressa. La sorella Carolyn, invece, si ribella a questo gioco crudele. Brillante avvocato, decide di fare di tutto per rintracciare il fratello. Nella sua frenetica ricerca, si scontra con pericoli inattesi e interrogativi senza risposta. Qual è il segreto che i coniugi Kramer, custodi dell’edificio in cui Mack viveva, celano? E cosa nascondono i vecchi coinquilini del ragazzo, il carismatico Nick DeMarco e il gelido Bruce Galbraith? Quando poi la polizia incomincia a sospettare che dietro la scomparsa di una serie di giovani ragazze ci sia Mack, per Carolyn il bisogno di scoprire la verità diventa una questione di vita o di morte. Un thriller psicologico teso e avvincente, una protagonista affascinante e appassionata che, per amore del fratello, non esita a esplorare i meandri oscuri delle relazioni famigliari.
**

Dimmi di sì

Dimmi di sì. Extra Tangled Series1.5 by Emma Chase
IN ESCLUSIVA LE PRIME PAGINE DI “CERCAMI ANCORA”Che cosa avrà ancora da raccontare Drew Evans dopo tutto quello che è successo in Non cercarmi mai più? Scopritelo in questa storia ricca del suo fascino sexy, della sua personalità e di continue battute esilaranti.Matrimonio: l’ultima frontiera. Steven ci è cascato per primo. Ed era come un test di laboratorio, tipo quelle scimmie che la NASA ha inviato nello spazio negli anni Cinquanta, pur sapendo che non sarebbero mai tornate. Ed ora un altro razzo è pronto per essere lanciato. Questo non sarà solo un elegante matrimonio a New York. Avete conosciuto i miei amici, incontrato le nostre famiglie, potete immaginare che sarà un evento speciale. Tutti vogliono che il loro matrimonio sia indimenticabile. Questo sarà uno stramaledetto-indimenticabile-matrimonio. Lo stramaledetto-indimenticabile-matrimonio si celebra un anno dopo la fine di Non cercarmi mai più e il punto di vista è quello di Drew. Buon divertimento!Emma ChaseNonostante sia l’autrice di Non cercarmi mai più, Emma Chase è una moglie fedele e una madre premurosa. Passa le notti in compagnia dei suoi personaggi, e ha una relazione di amore-odio con la caffeina. È un’avida lettrice e prima del suo debutto letterario divorava un libro al giorno.

Dimensione infinita

Ray Cummings, scienziato di chiara fama e ottimo autore di romanzi d’anticipazione non rinnega affatto di “proiettarsi” in un mondo futuro ricco di avventure, ipotizzando una “macchina del tempo” capace di penetrare nel microcosmo e nel macrocosmo. Sottili “dimensioni” filosofiche si concretizzato dall‘ultradecimale, come “espressione”, al senza fine. Tempo, spazio e dimensione si annullano nell’abisso infinito del vuoto cosmico. Comparso per la prima volta nel 1927 sulle pagine di Weird Tales, è uscito come romanzo solo nel 1965.

Dimagrisci senza dieta

Dimagrisci senza dieta by Debora Conti
Se sei in sovrappeso… non è colpa tua. Se mangi troppo, disordinatamente, in tutti i momenti della giornata, anche quando non vorresti… non è colpa tua. Debora Conti è stata una delle prime coach ad applicare con successo in Italia le tecniche della PNL (programmazione neurolinguistica) alla regolazione del peso. La premessa del suo approccio è tanto semplice quanto rivoluzionaria: la responsabilità dei chili in eccesso risiede in abitudini e percorsi mentali che condizionano in modo automatico il nostro comportamento senza che ce ne rendiamo conto. Con il suo metodo Giusto Peso Per Sempre è possibile «riprogrammare» tali meccanismi e neutralizzarli in modo definitivo. Questo libro offre inoltre uno strumento potentissimo che le moderne tecniche psicologiche utilizzano ormai in molti ambiti: le visualizzazioni. Che cosa sono? Sono un modo mirato di proporre con l’immaginazione alla nostra mente inconscia delle alternative valide a ciò che non va nella nostra vita. Per aiutare la mente a metterle in pratica. Oltre a insegnarci passo dopo passo come visualizzare efficacemente, l’autrice propone 21 visualizzazioni guidate che hanno già fatto dimagrire migliaia di persone. Grazie anche a un training step by step potremo finalmente dire basta a conteggi calorici, rinunce e diete.

Dilvish il maledetto

“Fuggire dall’Inferno fu solo l’inizio per Silvish e Black, il suo cavallo d’acciaio demoniaco. L’unica cosa che gli premeva era trovare Jelerak, il diabolico Mago che in precedenza gli aveva inflitto duecento anni di torture inenarrabili. Ma il destino aveva in mente per lui degli altri piani. Gli eserciti del colonnello Lylish avevano invaso la sua terra natale, e soltanto Black sarebbe stato in grado di condurre Dilvish attraverso le linee nemiche per portare aiuto al Re. La città di Dilfar era assediata e soltanto Dilvish, discendente di Selar, era in grado di far sorgere le Legioni di Fantasmi di Shoredan per poter usufruire del loro aiuto. Una bellissima fanciulla in difficoltà lo pregò di aiutarla: ma, in realtà, voleva il suo sangue! Due Maghi poi, avevano bisogno di lui come pegno in un gioco mortale avente per premio il potere. Infine, un’antica Dea dimenticata cercò – e fallì – nell’intento di fermare la sua inesorabile vendetta! Alla fine, mentre Dilvish scalava l’imprendibile fortezza di Jelerak, la Torre di Ghiaccio, si accorse che davanti a lui non c’era altro se non tutta una serie di nuovi, tremendi pericoli che ancora lo dividevano dal suo antico nemico….“.

Dietro lo specchio

Perché la bella e intelligente Ashley Patterson, che ha sempre condotto una vita irreprensibile, viene coinvolta in una serie di agghiaccianti delitti a sfondo sessuale, insieme con altre due affascinanti donne? Che cosa si nasconde dietro quegli uomini trovati uccisi ed evirati, senza un movente plausibile? La giustizia procede a tentoni finché le indagini sfociano in un processo dove la difesa viene impostata su un sorprendente fatto medico.
**

Dietro le quinte della storia: la vita quotidiana attraverso il tempo

La Storia è come un film: un emozionante succedersi di fotogrammi. Nel raccontarla, però, c’è spesso la tendenza a concentrarsi sui grandi avvenimenti e sui singoli protagonisti, trascurando così le realtà sociali ed economiche che sono all’origine degli eventi. Ma l’evolversi della vita quotidiana nel tempo è anch’esso un racconto appassionante e, soprattutto, capire come sia cambiato nei secoli il modo in cui la gente si nutre, si sposta, riscalda gli ambienti, fa l’amore, amministra la giustizia… è una chiave fondamentale per leggere correttamente il cammino dell’umanità attraverso le epoche, dall’Antichità a oggi. In un dialogo stimolante Piero Angela, il padre della divulgazione in Italia – qui nelle vesti di interlocutore curioso -, e lo storico Alessandro Barbero ci accompagnano in un viaggio che ci immerge nelle esistenze di tanti uomini comuni di diversi periodi e di differenti aree geografiche, svelandone gli usi, i costumi e la mentalità. In questo percorso, raccontato con rigore storico ma anche punteggiato di tanti aneddoti e curiosità, è affascinante accorgersi come l’uomo abbia sempre affrontato difficoltà e condizioni avverse con fantasia, intelligenza e spirito di adattamento. Inoltre, risulta chiaro il ruolo rivoluzionario della tecnologia, dell’energia e della conoscenza, fattori che da sempre dominano lo sviluppo economico e consentono a un Paese o a un popolo di essere all’altezza delle grandi sfide in corso.

Dietro La Maschera

Dietro La Maschera by Terry Towers
Chiunque sostenga che una secchiona non sia in grado di stare al gioco non ha mai conosciuto Trina Abbot…
La stella del football Brice è oggetto di attenzioni da parte di molte donne, ma nessuna è mai riuscita a coinvolgerlo in modo tale da instaurare una relazione – fino al giorno in cui nota Tina in un costume estremamente sexy, diretta a un raduno. Nonostante la veda tutti i giorni da quasi due anni, Brice non ha mai pensato che ci potesse essere una donna così sexy dietro quei vestiti sformati e quegli occhiali orrendi. Ma, una volta scoperta la sexy e bollente donna dietro la maschera, è determinato a fare qualsiasi cosa per renderla sua.

Dietro il sipario

Gli occhi viola di Nancy Pearl sono fari irresistibili per tutti i gentiluomini che comprano da lei un bouquet di fiori da offrire alle loro signore. Persino Edmund Peckinpah, attore la cui bravura è nota in tutta Londra al pari della sua irascibilità e arroganza di libertino, non sembra esserne immune. Nonostante possa vantare una fitta schiera di ricche pretendenti che richiedono i suoi favori a letto, infatti, Edmund permette che Nancy entri a far parte della sua compagnia per sottrarla alle minacce di un uomo inquietante che vorrebbe impossessarsi dell’unico pegno del suo misterioso passato: un medaglione. Ma nessuno avrebbe previsto che, mettendo in scena l’unica notte d’amore tra Romeo e Giulietta, potesse scatenarsi una passione così …

Dieci piccoli infami

La migliore amica che tradì la sua fiducia dopo cinque anni, quelli delle elementari, di complicità ininterrotta e simbiosi pressoché totale. Un parrucchiere anarchico, poco incline all’ascolto delle clienti e molto a gestire taglio e colore in assoluta libertà. Il primo ragazzo a essersi rivolto a lei chiamandola gentilmente ”signora”. Un ex fidanzato soprannominato Mister Amuchina per la sua ossessione paranoide verso l’igiene e l’ordine, prima che un incidente ponesse provvidenzialmente fine all’asettica relazione. La suora che avrebbe voluto fare di lei la prima ”Santa Selvaggia” della storia. Sono solo alcuni dei personaggi inseriti da Selvaggia Lucarelli nella sua personalissima blacklist, un girotondo di piccoli infami che, più o meno inconsapevolmente, l’hanno trasformata anche solo per pochi minuti in una persona peggiore. Dopo il grande successo di Che ci importa del mondo, suo romanzo d’esordio, Selvaggia Lucarelli ci consegna un libro scritto con sincerità, autoironia e con il suo inconfondibile stile corrosivo. Perché Dieci piccoli infami non è solo una rassegna di incontri sciagurati ma un’autentica resa dei conti: con i mostri più o meno terribili in cui inciampiamo nella vita e anche un po’ con la nostra capacità di riderne e di (non riuscire proprio a) perdonare.

(source: Bol.com)

Dieci domande alle quali la scienza non può (ancora) rispondere

Come ha avuto origine la vita? Perché ci sono due sessi? Sono la stessa persona che ero un minuto fa? Di cosa è fatto il 96% dell’universo? Quelle che trovate in questo libro sono le domande che un ragazzino sveglio potrebbe fare al suo insegnante prima di sentirsi dire di non rompere le scatole e di tornare alle sue equazioni. Sono le domande che, poste nel modo giusto, potrebbero dare filo da torcere anche agli esperti più navigati. La scienza, ci dice Michael Hanlon, è stata, è tuttora e sarà in futuro un continuo percorso di ricerca.
Se oggi siamo in grado di dare una risposta chiara ed esauriente a una miriade di problemi che appena un secolo fa erano considerati pura fantascienza, ne restano ancora infiniti da risolvere. Problemi che nella maggior parte dei casi, ad esempio l’indagine sul concetto di tempo, presuppongono un approccio trasversale e multidisciplinare e una capacità di sintesi che talvolta non si sposano con l’estrema specializzazione che caratterizza la ricerca scientifica odierna.
Le dieci domande di Hanlon, se da un lato stuzzicano la curiosità del lettore, dall’altro ne stimolano la riflessione con un avvertimento: quando vi sedete soddisfatti sulla sommità di una conoscenza acquisita, è già ora di rimettersi in piedi e ripartire. Ma non è proprio questo il bello?