68657–68672 di 72802 risultati

Royal flush: Gioco d’azzardo

“Mi chiamo Artemisia Duisenberg, ho diciannove anni e un talento innato per i numeri e le probabilità. Il poker è molto più di un semplice passatempo, per me. È un modo di essere ed è l’unico mezzo che ho per arrivare alla verità.
Io sto cercando il Diavolo. E non posso permettermi nessuna distrazione”.
Dalla tragica notte che ha distrutto per sempre la sua infanzia, ogni mossa compiuta da Artemisia ha avuto lo scopo di portarla nel posto in cui si trova in questo momento: a un passo dalla verità. Finalmente sta per ottenere le informazioni su cui cerca di mettere mano da una vita intera.
Ma il destino ha intenzione di giocare sporco con lei e mette sul piatto due carte pericolose: Klaus Meyer e Dorian Von Bodman.
Klaus è il nuovo fidanzato di sua sorella Lucilla, l’ultimo per il quale dovrebbe provare certi sentimenti. Dorian, affascinante e glaciale, è l’avversario da battere al tavolo da gioco.
Due uomini a cui sembra impossibile resistere, due uomini da usare nel poker come in amore, tra bluff, puntate e scommesse.
La mano sembra buona, ma il rischio è alto. Per la prima volta Artemisia sente di avere troppe cose da perdere: la sua famiglia, le sue convinzioni e, soprattutto, se stessa.

Roverandom. Le avventure di un cane alato

Mentre è in vacanza nel 1925 il piccolo Michael, cinque anni, perde l’amatissimo cane sulla spiaggia. Suo padre, J.R.R. Tolkien, per consolarlo gli racconta la storia di un cane di nome Rover che, trasformato in un minuscolo giocattolo da un mago, affronta una tumultuosa girandola di avventure. Rover finisce nella vetrina di un negozio di giocattoli, poi tra le mani di un bambino che lo smarrisce. Cominciano così le mirabolanti peripezie di Roverandom, come viene ribattezzato, che lo portano a viaggiare a dorso di gabbiano fino alla luna, dove impara a volare, e poi in un palazzo sottomarino abitato da fate, gnomi e sirene. Solo allora l’incantesimo potrà essere rotto, solo allora Roverandom potrà realizzare il suo desiderio più grande: tornare a casa come un cane normale.
**

Roulette Cambogiana (Segretissimo SAS)

Come ci è finito Malko in un angolo sperduto della giungla cambogiana? È lui il primo a chiederselo, mentre piovono colpi di mortaio sulla linea del fronte che divide le truppe governative dai khmer rossi in avanzata su Phnom Penh. L’obiettivo è il generale Krom: braccio destro del maresciallo Lon Nol sostenuto dal governo americano, è diventato un ostacolo per i piani della CIA e dev’essere tolto di mezzo senza troppo rumore. Più facile a dirsi che a farsi, visto che il generale sospetta di chiunque ed è capace di scannare personalmente i suoi nemici. A Malko non piace l’idea di ritrovarsi tagliato a fettine, ma è un’eventualità tutt’altro che remota in un paese sprofondato in un bagno di sangue dove le più atroci crudeltà sono all’ordine del giorno. Sopravvivere in quell’inferno è come giocare alla roulette russa in versione locale. Non basta allora essere il miglior agente sulla piazza, ci vuole anche una buona dose di fortuna. E il Principe delle Spie ama il rischio calcolato. L’azzardo molto meno.
L’autore incoronato dal “New York Times” come il più grande scrittore di spy story del mondo, con oltre 100 milioni di copie vendute!

Rosso passione

Accade che un destino capriccioso metta sulla nostra strada chi non stiamo cercando. Ed è così che, senza volerlo, troviamo la persona di cui abbiamo bisogno.
Poche scrittrici come Diana Palmer sanno cogliere la magia di un incontro scritto nelle stelle: la congiunzione di due anime diverse in tutto, ma accomunate dal desiderio di mettersi in gioco. Nonostante le ferite del passato, nonostante i rischi del presente.
Infatti le sorprese che il fato ci riserva non sono sempre positive, come i protagonisti delle storie della Palmer hanno imparato nel corso delle loro vite. Ricchezza, esperienza e coraggio a volte non bastano a difendersi dall’avidità, dagli intrighi e dal cinismo di chi trama nell’ombra ai nostri danni.
Solo la scoperta di una passione davvero complice e travolgente riesce a riaccendere le esistenze di Nicole e Kane, di Phoebe e Jeremiah, di Gretchen e Philippe. Dalle spietate lotte per il potere politico in America, alle indagini su un prezioso ritrovamento archeologico, alle pericolose dune di un piccolo regno arabo le seduzioni del destino offrono sempre una seconda possibilità.
(source: Bol.com)

Rose al veleno: Storie d’amore e d’odio

“Le storie qui raccolte, tutte assolutamente vere e narrate dai diretti protagonisti, sono le storie di chi, per avere accettato un fiore, uno scambio di sorrisi, una gentilezza, talvolta un affetto, si è trovato poi trascinato in un incubo, ostaggio di un predatore chiamato stalker.” Stalking è un termine che indica il ripetuto tentativo da parte di un individuo di diventare padrone della vita di un altro seguendone le tracce e i movimenti, come in una caccia, ossessionandolo. Inizialmente con modi gentili, via via con una insistenza impressionante e maniacale. E gli esiti – come leggerete da queste testimonianze – sono devastanti, talvolta mortali. Secondo l’ISTAT sono oltre 7 milioni in Italia le vittime di violenza fisica e/o psichica, in massima parte donne. E poco meno della metà, ovvero 2 milioni e 777 mila, ha dovuto sopportare un’azione di stalking. Come emerge da queste storie la vittima di uno stalker non ha una specifica tutela giuridica, può difendersi al massimo con una denuncia per molestie (sei mesi di pena, nella stragrande maggioranza dei casi mai scontati in carcere). Nulla in confronto al pericolo a cui si espone con la sua stessa reazione. Questa inchiesta nasce da una ricerca condotta sul campo e porta alla luce, per la prima volta, un fenomeno diffusissimo eppure ancora malcompreso e frainteso. Perché non si possa più dire che non si sapeva.

Romanzi: Il gioco preferito – Beautiful Losers

Il gioco preferito, pubblicato originariamente nel 1963, è un esuberante romanzo di formazione, paragonato dalla critica al Ritratto dell’artista da giovane di Joyce, che narra la giovinezza di Lawrence Breavman, figlio unico di una ricca famiglia ebrea di Montreal e alter ego dell’autore, dalla reazione alla morte del padre al controverso rapporto con la religione e la cultura ebraica; dalle scorribande notturne con l’amico Krantz alle ambizioni letterarie, le avventure sessuali e infine la scoperta dell’amore.Beautiful Losers, scritto in Grecia nell’estate del 1965, quando Cohen attraversava il tormentato periodo di crisi spirituale che si sarebbe concluso di lì a poco con l’inizio della sua trionfale carriera di cantautore, ruota attorno a tre personaggi – il narratore, la moglie defunta e un amico – coinvolti in un triangolo amoroso e ossessionati dalla figura di una santa pellerossa vissuta nel Canada del Seicento. Più che seguire una trama lineare, si sviluppa come un flusso di coscienza o una serie di illuminazioni, attingendo ai temi che saranno cari al Cohen musicista – la religione, il misticismo, l’eros, la critica alla società contemporanea – e traducendoli in una prosa visionaria e psichedelica che riscosse l’ammirazione, tra gli altri, di Lou Reed.

Romanzi e racconti

###
Cuore di cane, Romanzo teatrale, Diavoleide, Il numero civico tredici, Le avventure di Čičikov, Le uova fatali, I racconti di un giovane medico

Con una premessa di Eraldo Affinati
Traduzioni di A. Ferrari, V. Melander, C. Spano • Edizioni integrali

‘…Una volta, nel 1919, viaggiavo di notte su un treno sgangherato e alla luce di una candela infilata nel collo di una bottiglia scrissi il mio primo racconto’. Così Bulgakov disse di aver compiuto il suo esordio in letteratura. Aveva 28 anni ed era medico. Molti episodi della sua vita di allora forniranno lo spunto per I racconti di un giovane medico, qui presentati insieme a romanzi e racconti tra i più celebri dell’autore de Il maestro e Margherita. In alcuni, come in Diavoleide, Le uova fatali, Cuore di cane o Romanzo teatrale, ritroviamo la scrittura graffiante e l’ironica fantasia del Bulgakov più noto; in altri, come appunto ne I racconti di un giovane medico, il grande scrittore rivela, attraverso spunti autobiografici, la profonda umanità e la carica empatica dei suoi incontri con la gente del popolo nella campagna e nelle città russe del primo Novecento.

‘Filìpp Filìppovič appoggiò il mento all’orlo del tavolo, alzò con due dita la palpebra destra del cane, guardò l’occhio morente e disse: ‘Accidenti, non è mica crepato! Ma creperà. Sa, dottor Bormentàl’, mi dispiace per il cane. Era furbo, ma affettuoso’.’

Michail A. Bulgakov

nacque nel 1891 a Kiev, dove si laureò in medicina. Dopo la rivoluzione si stabilì a Mosca, collaborando con dei giornali e dedicandosi all’attività letteraria. Nel 1925 la rivista ‘Rossija’ cominciò la pubblicazione del suo primo romanzo, La guardia bianca, presto interrotta. I rapporti dello scrittore con il potere non furono facili e durante gli anni di Stalin le sue opere furono proibite. Bulgakov morì nel 1940. La maggior parte di ciò che scrisse, tra cui Il maestro e Margherita (pubblicato dalla Newton Compton nella collana Grandi Tascabili Economici), fu data alle stampe soltanto dopo il 1965.

(source: Bol.com)

Romantico incontro a venezia

Miss Lucas, dolce psicologa.
Jude Lucas, psicologa infantile, da sempre spera di incontrare un uomo che possa condividere con lei sogni e ispirazioni. E quell’uomo non può di certo essere Luca Di Rossi, milionario e playboy. Lui l’ha contattata per una consulenza, e le scintille che si sprigionano durante quell’incontro serio e formale non possono essere facilmente ignorate. Luca desidera avere Jude nel suo letto e per sedurla la invita a Venezia, per trascorrere una romantica vacanza all’insegna della scoperta del desiderio e della passione. Jude vorrebbe rifiutare, rispettare la deontologia professionale, ma lui è una tentazione troppo forte e basta un bacio per farla a capitolare.
(source: Bol.com)

Romani, Bizantini, Parti e Persiani: Un Secolare Scontro Tra Civiltà per l’egemonia Sull’Armenia

Con questo libro ho voluto affrontare in modo sistematico una tematica della storia romana di cui spesso si fa fatica a seguirne il filo logico nei classici manuali, ma ad occhio attento si evidenziano le linee di continuità nel tempo. Se il settore saliente dello scontro tra Romani e Parti era l’Armenia – in balia delle diverse fazioni filo romane o filo partiche e in quest’ambito sono significativi gli interventi sotto Augusto e Nerone – con la caduta degli Arsacidi subentra la lotta tra Roma e la Persia e il saliente armeno continua ad essere un punto di equilibrio e di contesa tra i due imperi. Alla caduta dell’impero romano d’Occidente saranno i Bizantini a ereditare lo scontro con la Persia per poi arrivare all’epilogo finale dell’espansione araba. Anche in questo periodo il saliente armeno continuerà ad essere un punto di contesa tra i due imperi

Roma in Fiamme (Il Destino Dell’imperatore Vol. 8)

**«La saga di Fabbri è il massimo.»
la Repubblica
Autore del bestseller* Il giustiziere di Roma***
Vespasiano è appena diventato governatore della provincia d’Africa. Nerone, il folle imperatore dal temperamento imprevedibile, gli ordina di intraprendere un viaggio con i suoi uomini più fidati in una regione remota per liberare duecento cittadini romani che sono stati resi schiavi. Quando Vespasiano arriva per negoziare la loro liberazione, sperando di poter presto fare ritorno a Roma da eroe, scopre che l’intera popolazione di schiavi è sull’orlo di una rivolta. Non ci sono eserciti per controllare i tumulti ed è solo questione di tempo prima che la situazione degeneri nel caos. Dovrà fare ritorno insieme ai romani liberati fuggendo nel deserto. E con i ribelli che incalzano alle loro spalle, la sete e la stanchezza potrebbero rivelarsi fatali. È una disperata corsa contro il tempo per la sopravvivenza. Ma intanto, a Roma, le stravaganze dell’imperatore destano grande preoccupazione. I senatori temono per la loro vita e persino i più vicini a Nerone cominciano ad abbandonare la città, timorosi di ritorsioni. Chi potrà salvare Roma e riportare l’ordine?
**Un autore da oltre 50.000 copie in Italia 
Vespasiano intraprende una rischiosa missione attraverso il deserto per salvare duecento romani resi schiavi **
«Nell’avvincente saga di Fabbri, Vespasiano non può sfuggire alla tumultuosa politica di Roma, ormai sull’orlo della disgregazione.»
**la Repubblica**
«Fabbri fa un lavoro eccellente.»
**The Times**
«Una serie che entusiasma.»
**The History**
«Ricco di intrighi di potere e vivide rappresentazioni di battaglie e torture, l’ottavo libro della serie di Fabbri è straordinario.»
**Sunday Sport**
**Roberto Fabbri**
è nato a Ginevra e vive tra Londra e Berlino. Per venticinque anni ha lavorato in produzioni televisive e cinematografiche. La passione per la storia, in particolare per quella dell’antica Roma, lo ha spinto a scrivere la serie dedicata all’imperatore Vespasiano, di cui la Newton Compton ha già pubblicato *Il tribuno, Il giustiziere di Roma, Il generale di Roma, Il re della guerra, Sotto il nome di Roma, Il figlio perduto di Roma* e *La furia di Roma. Roma in fiamme* è il suo ultimo romanzo.
**
### Sinossi
**«La saga di Fabbri è il massimo.»
la Repubblica
Autore del bestseller* Il giustiziere di Roma***
Vespasiano è appena diventato governatore della provincia d’Africa. Nerone, il folle imperatore dal temperamento imprevedibile, gli ordina di intraprendere un viaggio con i suoi uomini più fidati in una regione remota per liberare duecento cittadini romani che sono stati resi schiavi. Quando Vespasiano arriva per negoziare la loro liberazione, sperando di poter presto fare ritorno a Roma da eroe, scopre che l’intera popolazione di schiavi è sull’orlo di una rivolta. Non ci sono eserciti per controllare i tumulti ed è solo questione di tempo prima che la situazione degeneri nel caos. Dovrà fare ritorno insieme ai romani liberati fuggendo nel deserto. E con i ribelli che incalzano alle loro spalle, la sete e la stanchezza potrebbero rivelarsi fatali. È una disperata corsa contro il tempo per la sopravvivenza. Ma intanto, a Roma, le stravaganze dell’imperatore destano grande preoccupazione. I senatori temono per la loro vita e persino i più vicini a Nerone cominciano ad abbandonare la città, timorosi di ritorsioni. Chi potrà salvare Roma e riportare l’ordine?
**Un autore da oltre 50.000 copie in Italia 
Vespasiano intraprende una rischiosa missione attraverso il deserto per salvare duecento romani resi schiavi **
«Nell’avvincente saga di Fabbri, Vespasiano non può sfuggire alla tumultuosa politica di Roma, ormai sull’orlo della disgregazione.»
**la Repubblica**
«Fabbri fa un lavoro eccellente.»
**The Times**
«Una serie che entusiasma.»
**The History**
«Ricco di intrighi di potere e vivide rappresentazioni di battaglie e torture, l’ottavo libro della serie di Fabbri è straordinario.»
**Sunday Sport**
**Roberto Fabbri**
è nato a Ginevra e vive tra Londra e Berlino. Per venticinque anni ha lavorato in produzioni televisive e cinematografiche. La passione per la storia, in particolare per quella dell’antica Roma, lo ha spinto a scrivere la serie dedicata all’imperatore Vespasiano, di cui la Newton Compton ha già pubblicato *Il tribuno, Il giustiziere di Roma, Il generale di Roma, Il re della guerra, Sotto il nome di Roma, Il figlio perduto di Roma* e *La furia di Roma. Roma in fiamme* è il suo ultimo romanzo.

Roma in Fiamme

**’La saga di Fabbri è il massimo.’
la Repubblica

Autore del bestseller Il giustiziere di Roma**

Vespasiano è appena diventato governatore della provincia d’Africa. Nerone, il folle imperatore dal temperamento imprevedibile, gli ordina di intraprendere un viaggio con i suoi uomini più fidati in una regione remota per liberare duecento cittadini romani che sono stati resi schiavi. Quando Vespasiano arriva per negoziare la loro liberazione, sperando di poter presto fare ritorno a Roma da eroe, scopre che l’intera popolazione di schiavi è sull’orlo di una rivolta. Non ci sono eserciti per controllare i tumulti ed è solo questione di tempo prima che la situazione degeneri nel caos. Dovrà fare ritorno insieme ai romani liberati fuggendo nel deserto. E con i ribelli che incalzano alle loro spalle, la sete e la stanchezza potrebbero rivelarsi fatali. È una disperata corsa contro il tempo per la sopravvivenza. Ma intanto, a Roma, le stravaganze dell’imperatore destano grande preoccupazione. I senatori temono per la loro vita e persino i più vicini a Nerone cominciano ad abbandonare la città, timorosi di ritorsioni. Chi potrà salvare Roma e riportare l’ordine?

**Un autore da oltre 50.000 copie in Italia

Vespasiano intraprende una rischiosa missione attraverso il deserto per salvare duecento romani resi schiavi **

‘Nell’avvincente saga di Fabbri, Vespasiano non può sfuggire alla tumultuosa politica di Roma, ormai sull’orlo della disgregazione.’
la Repubblica

‘Fabbri fa un lavoro eccellente.’
The Times

‘Una serie che entusiasma.’
The History

‘Ricco di intrighi di potere e vivide rappresentazioni di battaglie e torture, l’ottavo libro della serie di Fabbri è straordinario.’
Sunday Sport

Roberto Fabbri

è nato a Ginevra e vive tra Londra e Berlino. Per venticinque anni ha lavorato in produzioni televisive e cinematografiche. La passione per la storia, in particolare per quella dell’antica Roma, lo ha spinto a scrivere la serie dedicata all’imperatore Vespasiano, di cui la Newton Compton ha già pubblicato Il tribuno, Il giustiziere di Roma, Il generale di Roma, Il re della guerra, Sotto il nome di Roma, Il figlio perduto di Roma e La furia di Roma. Roma in fiamme è il suo ultimo romanzo.

(source: Bol.com)

Roma Caput Mundi. L’Ultimo Cesare

***Il romanzo del nuovo impero*
Un autore da oltre 1 milione di copie
«Frediani è un grande narratore di battaglie.»
Corrado Augias
L’impero è ormai diviso tra due soli imperatori: Costantino in Occidente, suo cognato Licinio in Oriente.**
Il loro accordo, però, è molto precario, la diffidenza e l’odio reciproco fortissimi. L’inevitabile rottura tra loro non potrà che condurre a una nuova sanguinosa guerra civile, che consacrerà Costantino padrone assoluto dell’impero. Ma in seno alla sua stessa famiglia si consumano tragedie e intrighi che gettano una luce sinistra sulla sua figura, mentre cresce la fama del suo più tenace avversario, l’ex pretoriano Sesto Martiniano, che non si rassegna ad ammainare la bandiera della tradizione di fronte all’avanzata del Cristianesimo e dei barbari. Battaglie cruente, inganni continui e tradimenti: la storia di Roma s’intreccia ancora una volta con le vite di personaggi coraggiosi, passionali, umani.
**Un autore da oltre 1 milione di copie
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Grande conoscitore del quotidiano annidato nella storia, Frediani usa il particolare come un fregio arricchendo le vicende con precisione, dalle descrizioni degli abiti imperiali fino alle regole dei cerimoniali.»
**Sette del Corriere della Sera**
«Ascesa, regno e decadenza dell’imperatore Costantino. Una saga narrativa dello storico e romanziere Andrea Frediani, che ha venduto un milione di copie dei suoi libri.»
**La Lettura del Corriere della sera**
«In questo romanzo di Andrea Frediani la vicenda storica di Costantino si accompagna a un’intensa storia d’amore.»
**la Repubblica**
**Andrea Frediani**
È nato a Roma nel 1963; consulente scientifico della rivista «Focus Wars», ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi (tra cui *Le grandi battaglie di Roma antica*; *I grandi generali di Roma antica*; *I grandi condottieri che hanno cambiato la storia*; *Le grandi battaglie di Alessandro Magno*; *L’ultima battaglia dell’impero romano* e *Le grandi battaglie tra Greci e Romani*) e romanzi storici: *Jerusalem*; *Un eroe per l’impero romano*; la trilogia *Dictator* (*L’ombra di Cesare*, *Il nemico di Cesare* e *Il trionfo di Cesare*, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); *Marathon*; *La dinastia*; *Il tiranno di Roma*; *300 guerrieri,* *300. Nascita di un impero* e *I 300 di Roma*. Ha firmato la serie *Gli invincibili*, una quadrilogia dedicata ad Augusto (*Alla conquista del potere*, *La battaglia della vendetta*, *Guerra sui mari*,* Sfida per l’impero*). *L’ultimo pretoriano* e *L’ultimo Cesare* inaugurano la serie *Roma Caput Mundi. Il romanzo del nuovo impero*, incentrata sulla controversa figura di Costantino. Le sue opere sono state tradotte in sette lingue.

Roma Caput Mundi

***Il romanzo del nuovo impero*
Un autore da 1 milione di copie
«Frediani è un grande narratore di battaglie.»
Corrado Augias
L’impero romano sta cambiando.**
I barbari sono un pericolo sempre più pressante alle frontiere, ma sono anche le nuove reclute che ingrossano le file dell’esercito imperiale. Il Cristianesimo si dimostra capace di superare ogni ostacolo, perfino sanguinose persecuzioni, fino a diventare la più autorevole tra le religioni. Quando Diocleziano lascia il trono, si scatenano feroci lotte per la successione. Tra i protagonisti di queste trasformazioni c’è Costantino, figlio bastardo di uno degli imperatori tra cui Diocleziano ha diviso il potere: è il più spregiudicato e determinato tra coloro che si contendono il trono, e punta con ogni mezzo a ottenere quel potere dal quale è stato escluso. La sua irresistibile ascesa si incrocia con la vicenda di una donna fragile e ingenua, ma allo stesso tempo fortemente passionale, Minervina, e con quella di Sesto Martiniano, un pretoriano deciso a difendere i valori di una società e di una tradizione che si stanno sgretolando. Tra i due nascerà una storia d’amore intensa, epica e tormentata quanto l’epoca in cui vivono, fino all’epilogo nella fatidica battaglia di Ponte Milvio: il passaggio di testimone tra la Roma antica e quella medievale, tra gli dèi tradizionali e il Dio dei cristiani.
**Un autore da 1 milione di copie
Hanno scritto dei suoi romanzi:**
«Intrighi, passioni, sesso e omicidi. Andrea Frediani è uno dei maestri del romanzo storico.»
**Il Messaggero**
«Frediani è abile nell’immergere il lettore dentro le battaglie, nell’accendere emozioni, nel ricostruire fin nei minimi particolari paesaggi e ambienti, nel portare i lettori in prima linea, fra scintillii di spade e atroci spargimenti di sangue.»
**Corriere della Sera**
«Andrea Frediani accompagna i lettori a conoscere una civiltà straordinaria. Senza perdersi in luoghi comuni e tenendo fede alla correttezza della ricostruzione storica.»
**il Venerdì di Repubblica**
**Andrea Frediani**
È nato a Roma nel 1963; consulente scientifico della rivista «Focus Wars», ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi (tra cui *Le grandi battaglie di Roma antica*;* I grandi generali di Roma antica*; *I grandi condottieri che hanno cambiato la storia*;* Le grandi battaglie di Alessandro Magno*; *L’ultima battaglia dell’impero romano* e *Le grandi battaglie tra Greci e Romani*) e romanzi storici: *Jerusalem*; *Un eroe per l’impero romano*; la trilogia *Dictator *(*L’ombra di Cesare*, *Il nemico di Cesare *e *Il trionfo di Cesare*, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); *Marathon*; *La dinastia*; *Il tiranno di Roma*; *300 guerrieri *e *300. Nascita di un impero*. Ha firmato la saga *Gli invincibili*, una quadrilogia dedicata ad Augusto (*Alla conquista del potere*, *La battaglia della vendetta*, *Guerra sui mari*,* Sfida per l’impero*). Le sue opere sono state tradotte in sette lingue.
**
### Sinossi
***Il romanzo del nuovo impero*
Un autore da 1 milione di copie
«Frediani è un grande narratore di battaglie.»
Corrado Augias
L’impero romano sta cambiando.**
I barbari sono un pericolo sempre più pressante alle frontiere, ma sono anche le nuove reclute che ingrossano le file dell’esercito imperiale. Il Cristianesimo si dimostra capace di superare ogni ostacolo, perfino sanguinose persecuzioni, fino a diventare la più autorevole tra le religioni. Quando Diocleziano lascia il trono, si scatenano feroci lotte per la successione. Tra i protagonisti di queste trasformazioni c’è Costantino, figlio bastardo di uno degli imperatori tra cui Diocleziano ha diviso il potere: è il più spregiudicato e determinato tra coloro che si contendono il trono, e punta con ogni mezzo a ottenere quel potere dal quale è stato escluso. La sua irresistibile ascesa si incrocia con la vicenda di una donna fragile e ingenua, ma allo stesso tempo fortemente passionale, Minervina, e con quella di Sesto Martiniano, un pretoriano deciso a difendere i valori di una società e di una tradizione che si stanno sgretolando. Tra i due nascerà una storia d’amore intensa, epica e tormentata quanto l’epoca in cui vivono, fino all’epilogo nella fatidica battaglia di Ponte Milvio: il passaggio di testimone tra la Roma antica e quella medievale, tra gli dèi tradizionali e il Dio dei cristiani.
**Un autore da 1 milione di copie
Hanno scritto dei suoi romanzi:**
«Intrighi, passioni, sesso e omicidi. Andrea Frediani è uno dei maestri del romanzo storico.»
**Il Messaggero**
«Frediani è abile nell’immergere il lettore dentro le battaglie, nell’accendere emozioni, nel ricostruire fin nei minimi particolari paesaggi e ambienti, nel portare i lettori in prima linea, fra scintillii di spade e atroci spargimenti di sangue.»
**Corriere della Sera**
«Andrea Frediani accompagna i lettori a conoscere una civiltà straordinaria. Senza perdersi in luoghi comuni e tenendo fede alla correttezza della ricostruzione storica.»
**il Venerdì di Repubblica**
**Andrea Frediani**
È nato a Roma nel 1963; consulente scientifico della rivista «Focus Wars», ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi (tra cui *Le grandi battaglie di Roma antica*;* I grandi generali di Roma antica*; *I grandi condottieri che hanno cambiato la storia*;* Le grandi battaglie di Alessandro Magno*; *L’ultima battaglia dell’impero romano* e *Le grandi battaglie tra Greci e Romani*) e romanzi storici: *Jerusalem*; *Un eroe per l’impero romano*; la trilogia *Dictator *(*L’ombra di Cesare*, *Il nemico di Cesare *e *Il trionfo di Cesare*, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); *Marathon*; *La dinastia*; *Il tiranno di Roma*; *300 guerrieri *e *300. Nascita di un impero*. Ha firmato la saga *Gli invincibili*, una quadrilogia dedicata ad Augusto (*Alla conquista del potere*, *La battaglia della vendetta*, *Guerra sui mari*,* Sfida per l’impero*). Le sue opere sono state tradotte in sette lingue.

Roma Arena Saga. La rivincita

Il quarto romanzo della serie Roma Arena Saga, pubblicata solo in ebook
L’apertura dei Giochi a Roma è un giorno di festa in onore del nuovo imperatore. Ma per Marco Valerio Pavone, giovane tribuno caduto in disgrazia, c’è in serbo solo disperazione. Insieme al suo ex mentore Macrone, Pavone deve combattere per la vita in una feroce lotta contro gli animali. Nello scontro con orsi e leoni, dovrà usare tutta la sua astuzia per sopravvivere, e sarà persino costretto ad accettare l’aiuto di un odiato rivale. Ma quando Pavone, malgrado tutto, ne esce vincitore, il suo premio sarà la condanna a morte. Il giovane gladiatore dovrà affrontare una corsa contro il tempo per trionfare sulle avversità, salvare suo figlio, e ottenere la rivincita definitiva sull’imperatore…
Simon Scarrow
È nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi. Macrone e Catone sono i protagonisti anche di Sotto l’aquila di Roma, Il gladiatore, Roma alla conquista del mondo, La spada di Roma, La legione, Roma o morte, Il pretoriano e La battaglia finale. La Newton Compton sta pubblicando anche gli ebook della serie Roma Arena Saga.
**
### Sinossi
Il quarto romanzo della serie Roma Arena Saga, pubblicata solo in ebook
L’apertura dei Giochi a Roma è un giorno di festa in onore del nuovo imperatore. Ma per Marco Valerio Pavone, giovane tribuno caduto in disgrazia, c’è in serbo solo disperazione. Insieme al suo ex mentore Macrone, Pavone deve combattere per la vita in una feroce lotta contro gli animali. Nello scontro con orsi e leoni, dovrà usare tutta la sua astuzia per sopravvivere, e sarà persino costretto ad accettare l’aiuto di un odiato rivale. Ma quando Pavone, malgrado tutto, ne esce vincitore, il suo premio sarà la condanna a morte. Il giovane gladiatore dovrà affrontare una corsa contro il tempo per trionfare sulle avversità, salvare suo figlio, e ottenere la rivincita definitiva sull’imperatore…
Simon Scarrow
È nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi. Macrone e Catone sono i protagonisti anche di Sotto l’aquila di Roma, Il gladiatore, Roma alla conquista del mondo, La spada di Roma, La legione, Roma o morte, Il pretoriano e La battaglia finale. La Newton Compton sta pubblicando anche gli ebook della serie Roma Arena Saga.

Roma

“Il mix inebriante di siti indimenticabili e maestose opere d’arte l’atmosfera vivacissima fanno della città eterna più belle del mondo.” Duncan Garwood, Autore Lonely Planet
Esperienze straordinarie: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi.
Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci.
Scelte d’autore: i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio.
La cucina romana
Il Foro Romano in 3D
La visita ai Musei Vaticani
Gite di un giorno
La guida comprende: Pianificare il viaggio, Roma antica, Centro storico, Tridente, Trevi e il Quirinale, Città del Vaticano, Borgo e Prati, Monti, Esquilino e San Lorenzo, Trastevere e Gianicolo, Da San Giovanni a Testaccio, Roma Sud, Villa Borghese e Roma Nord, Conoscere Roma, Guida pratica.