68369–68384 di 74503 risultati

Giganti nel cielo

Sesto appuntamento con la collana IL MEGLIO DI WEIRD TALES, curata da Gianni Pilo. I racconti presenti in questo volume: GIGANTI NEL CIELO di Frank Belknap Long, IN UN CIMITERO di Eando Binder, LA SEDUTA di Ronal Kayser, MIDA di Bassett Morgan, ORRORE E RACCAPRICCIO di Thorp McClusky, L’UOMO IN NERO di Paul Ernst, IL «FISHERMAN SPECIAL» di H.L. Thomson, UNA TELEFONATA NELLA NOTTE di Chandler H. Whipple e LE MANI DELLA MORTA di Seabury Quinn.

Giganti

La magia di Tony Wolf nel più classico dei suoi mondi. Barba lunga e piedi enormi: un gigante dal cuore buono vi sta già aspettando… Piccole fiabe affascinanti da leggere, raccontare o semplicemente sfogliare per fare amicizia con tanti simpatici personaggi.

(source: Bol.com)

Giganti

L’ENIGMA DI RAGNAROK di Theodore Sturgeon. Balder era morto, e tutti gli indizi facevano pensare che il suo assassino fosse un Gigante. Ma poteva mai qualcuno, sia pur nemico degli Dei, uccidere l’essere più amato dell’Universo? I PICCOLI SIGNORI di Frederih Pohl. Quanto a lungo avrebbero potuto sopravvivere gli Uomini, come schiavi di una piccolissima razza guerriera di Moscerini? IL PICCOLO LEGULEIO di Gordon R. Dickson. Come sarebbe mai stato in grado un piccolo uomo di discutere – e vincere – delle cause nell’ambito di una Corte composta da esseri simili a orsi, alti dieci piedi. IL DISPERSO Dl ATLANTIDE di Manly Wade Wellmann. Finito tra una razza di giganti in una terra spaventosa e lontana, lui era l’ultimo sopravvissuto di Atlantide… Sulla Terra e su mondi lontani, nel remoto passato o nel futuro più prossimo, strane creature e giganti, leviatani e mostri terribili, vi accompagnano nel Magico Mondo dei Giganti di Isaac Asimov…

Gideon (Romanzi Dark Passion)

Con il loro amore Isabella e Jacob hanno sfidato tutte le convenzioni e adesso stanno per mettere al mondo un figlio, il primo dopo centinaia di anni a nascere dall’unione di un druido con un demone. Ma qualcuno trama contro la loro felicità e la loro vita. A proteggerli vengono chiamati Magdalena, sorella del re dei demoni, e Gideon, il più potente fra i demoni e medico dalle doti eccezionali. Il loro compito è improbo e nella lotta fra creature dai poteri straordinari, Magdalena e Gideon dovranno affrontare anche le insidie nascoste nella loro selvaggia passione. Una lotta per la vita che diventa anche lotta per la conquista della loro felicità.

Giallo Panettone

Giallo Panettone by Loriano Macchiavelli, Francesco Guccini, Gianfranco Nerozzi, Sandro Toni
Nove storie gialle. Nove storie che ruotano attorno a un alimento, un ingrediente, una ricetta segreta.
Gli autori dei racconti raccolti in questo volume ci conducono attraverso tutte le emozioni legate al cibo, all’arte di prepararlo, alla gioia di condividerlo, e al tempo stesso affondano con maestria la lama della narrazione in quella piccola crepa, in quello slittamento sinistro che spesso si accompagna al piacere dei sensi. Dagli Appennini dove si macella il maiale in brumose giornate invernali fino al lontano Sudamerica dove le piantagioni di caffè nascondono un segreto, da una lucente cipolla di Tropea a un calice di vino fruttato, ogni momento di questo banchetto letterario riserva ai commensali una sorpresa inquietante.
In tutti e nove questi racconti la tensione si condensa in un momento dell’anno molto speciale: il Natale, che con il suo carico di attese, desideri, sentimenti forti finisce spesso per spingere anche le persone più insospettabili a uscire dai binari della normalità.
Pagine deliziosamente feroci, che trovano il loro suggello nelle parole di Wodehouse citate da Luca Crovi nella sua introduzione: attenzione, perché “il Natale ci azzannerà presto alla gola”.

Giallo in famiglia

Il «giallo» è di rigore, in casa Carstaìrs. La mamma è scrittrice di romanzi polizieschi e i figli: Dinah, quattordicenne, Aprii, tredicenne e Archie di appena dieci anni, seguono con passione e curiosità le opere materne. Figuriamoci quando un autentico delitto viene commesso nella villa accanto alla loro; per i Carstairs non c’è più pace. I ragazzini sono convinti che la mamma possa risolvere un vero mistero con la stessa abilità con cui li risolve nei suoi romanzi. La signora Carstairs, però, non vuole saperne di indagini, e i ragazzi decidono di agire, da soli. Non sono stati forse loro a udire le due detonazioni e ad accorrere quasi in tempo per sorprendere l’assassino? E grazie ai gialli della madre non sanno forse come smascherare il colpevole? Colpi di scena, brividi e sorrisi sono gli ingredienti di questo cocktail originale e stimolante, che si beve tutto d’un fiato.

Ghost story

In un sinistro motel della Florida un ragazzo angosciato e esitante tiene in ostaggio una bimba stranamente calma. In una sonnolenta cittadina dello stato di New York, cinque rispettabili signori fondano la Chowder Society e si riuniscono ogni due settimane per raccontarsi agghiaccianti storie di fantasmi, che non finiscono necessariamente quando terminano le riunioni. Un giorno, durante una festa in onore di un’attrice di passaggio nella cittadina, uno di loro muore in circostanze misteriose. In California un giovane insegnante è travolto da un’ossessiva passione per una delle sue allieve, una ragazza stupenda, ma ambigua e ‘pericolosa’… Quale filo lega questi luoghi, queste persone e questi strani fatti che sembrano recare il segno di presenze e fenomeni soprannaturali?

Ghost Force

2010: la tensione fra la Siberia e Mosca è alle stelle, e la morte improvvisa, apparentemente casuale, dei principali responsabili della politica e delle società petrolifere siberiane suscita indignazione nelle vaste terre a est degli Urali. Temendo che la Siberia possa far valere il proprio diritto all’indipendenza, privando in tal modo la Russia della maggiore fonte di petrolio, Mosca si vede costretta a cercare un nuovo fornitore, e lo trova nell’Atlantico meridionale: le isole Falkland. Nel corso di una missione segreta, la Russia convince l’Argentina a invadere nuovamente le isole. In cambio del diritto allo sfruttamento dei giacimenti petroliferi, il sottomarino nucleare Viper 157, orgoglio della flotta subacquea russa, eliminerà una portaerei britannica inviata con altre navi a difesa delle isole, lasciando così libera l’Argentina di occupare le «Malvinas». Ma gli Stati Uniti non possono restare indifferenti di fronte a un simile atto di pirateria internazionale, senza contare che la loro più importante società petrolifera è proprietaria dei diritti su quell’oro nero. Sotto l’occhio vigile dell’ammiraglio Morgan, entra in azione il capitano di fregata Rick Hunter, leggendario comandante dei Navy SEAL, l’unico in grado di sbrogliare l’intricata matassa. La sua missione: respingere l’azione militare argentina e liberare le Falkland. Per lui, l’incarico ha inoltre un risvolto personale: suo cognato è a capo di un reparto del SAS britannico, rimasto isolato nelle Falkland, che cerca di sfuggire a una spietata caccia all’uomo. Poco tempo dopo, un’agenzia russa batte la notizia che il Viper 157 è scomparso nell’Atlantico…

Geta

Donald Kingsbury – Geta (1982) Geta: un pianeta sul quale si è sviluppata una strana, complessa e impenetrabile civiltà, dove gli appartenenti a clan apparentemente primitivi possiedono invece un’intelligenza sofisticata e conoscenze scientifiche avanzatissime, dove il cannibalismo e la clonazione convivono tranquillamente e i più grandi scienziati esibiscono misteriosi tatuaggi. Un mondo di ineffabile alienità eppure ricco di straordinari personaggi, dove un affascinante e complesso “rito di corteggiamento” che prelude all’unione di due famiglie diventa la chiave per comprendere i segreti piu profondi e le vere forze in gioco sul pianeta, nel cuore di un’alienità ancora più grande che può trasformare il destino dl Geta, fin dentro i meccanismi stessi dell’evoluzlone di una civiltà che sembra ripercorrere la storia umana… . Questo bellissimo romanzo è stato candidato al Premio Hugo 1983.

Gesù E I Saldi Di Fine Stagione

Immaginate che un guru del marketing sia convocato presso la Santa Sede da un alto prelato vaticano. Immaginate gli sia sottoposto il problema della perdita di credibilità della Chiesa e della inarrestabile emorragia di fedeli: fuga verso altri culti, seminari vuoti, messaggi accusati di anacronismo, preti che non ispirano fiducia, liturgie con pochi praticanti, rifiuto dell’etica evangelica. Immaginate che il consulente riceva l’incarico di studiare un “rilancio” e accetti la sfida, persuaso che la curva in discesa della sua committente non sia da attribuirsi solo a una crisi di contenuti, che sembrano essere lontani dalla modernità, ma anche a una crisi di comunicazione, quasi che le gerarchie non riescano più a riformulare efficacemente i fondamenti della religione cristiana.
Accade così che uno dei più quotati esperti di comunicazione strategica in Italia decida di cimentarsi nell’analisi delle cause che hanno arrestato il moto di espansione del cattolicesimo negli ultimi decenni. È un viaggio appassionante alla fine di una stagione, ma è soprattutto la scommessa di trovare una nuova strada: una strategia che aiuti la Chiesa a ristabilire la purezza della sua “marca”, a riscoprire l’essenza del suo “prodotto”, a rimotivare la “forza vendita” dei sacerdoti e dei religiosi e a “fidelizzare” vecchi e nuovi credenti attraverso la più straordinaria e capillare rete di punti in franchising – diocesi e parrocchie – che sia mai stata creata nella storia.
In gioco c’è la sopravvivenza stessa del cristianesimo.

(source: Bol.com)

George: vita e miracoli di un uomo fortunato

Nel febbraio del prossimo anno, cominceranno a tenersi le elezioni primarie e George Bush jr., già alcolista, religiosissimo e cattivissimo, secondo quanto raccontano coloro che l’hanno conosciuto da vicino, si avvia con molta probabilità a riconfermarsi l’uomo più potente del pianeta. Forse qualcosa (le tante bugie raccontate per andare in guerra) potrebbe mettere in discussione un pronostico già scritto. Ma forse qualcos’altro (un altro clamoroso attentato come quello dell’11 settembre) potrebbe riportare in seguito la rotta della storia al posto “giusto”. Questo è un libro sull’uomo George, non solo sul politico, sugli aneddoti che circondano la sua personalità, la moglie, la sua potentissima famiglia.

Gente Di Dublino: Ediz. Integrale

Gente di Dublino: Ediz. integrale by James Joyce
Scritti da James Joyce nel 1906, ma pubblicati soltanto nel 1914, perché ritenuti da molti editori troppo audaci, i quindici racconti che costituiscono il volume “Gente di Dublino” sono considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento. I protagonisti sono abitanti della città di Dublino, che vengono raffigurati nella loro quotidianità, e il tema che unisce tutti i racconti è la “morte in vita”. I personaggi descritti da Joyce sono infatti frustrati, destinati a fallire o rinunciatari e l’ambiente in cui si svolgono le vicende è sempre squallido e desolato. Alcune volte un’improvvisa illuminazione o una rivelazione rendono palesi ai personaggi le misere condizioni in cui versano, ma per loro è sempre impossibile uscirne, perché vittime di una “paralisi morale”. Le storie possono essere suddivise in quattro sezioni, che rappresentano le diverse fasi della vita umana: l’infanzia (Le sorelle, Un incontro, Arabia), l’adolescenza (Eveline, Dopo la corsa, I due galanti, Pensione di famiglia), la maturità (Una piccola nube, Rivalsa, Polvere, Un caso pietoso), la vecchiaia (Il giorno dell’Edera, Una madre, La grazia), a cui fa seguito il celebre racconto “I morti”. Fa da sfondo a tutte le storie una Dublino grigia e malinconica, che diventa l’emblema delle città occidentali del secolo scorso e della loro decadenza morale.

Gente di Dublino

Scritti da James Joyce nel 1906, ma pubblicati soltanto nel 1914, perché ritenuti da molti editori troppo audaci, i quindici racconti che costituiscono il volume “Gente di Dublino” sono considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento. I protagonisti sono abitanti della città di Dublino, che vengono raffigurati nella loro quotidianità, e il tema che unisce tutti i racconti è la “morte in vita”. I personaggi descritti da Joyce sono infatti frustrati, destinati a fallire o rinunciatari e l’ambiente in cui si svolgono le vicende è sempre squallido e desolato. Alcune volte un’improvvisa illuminazione o una rivelazione rendono palesi ai personaggi le misere condizioni in cui versano, ma per loro è sempre impossibile uscirne, perché vittime di una “paralisi morale”. Le storie possono essere suddivise in quattro sezioni, che rappresentano le diverse fasi della vita umana: l’infanzia (Le sorelle, Un incontro, Arabia), l’adolescenza (Eveline, Dopo la corsa, I due galanti, Pensione di famiglia), la maturità (Una piccola nube, Rivalsa, Polvere, Un caso pietoso), la vecchiaia (Il giorno dell’Edera, Una madre, La grazia), a cui fa seguito il celebre racconto “I morti”. Fa da sfondo a tutte le storie una Dublino grigia e malinconica, che diventa l’emblema delle città occidentali del secolo scorso e della loro decadenza morale.

Gente delle Stelle

Il Popolo, una comunità che vive sul nostro pianeta sognando un mondo lontano e aspettando l’arrivo di qualcuno che forse non arriverà mai. Il Popolo: all’apparenza contadini, minatori, casalinghe che vivono in una località sperduta dell’Arizona e conservano un segreto che nessuno sospetterà mai. Ma i loro straordinari poteri mentali, le loro conoscenze, i pensieri che si nascondono in fondo alla loro mente, non minacciano l’equilibrio già precario del nostro mondo, di questa Terra imperfetta e così poco accogliente per chi come il Popolo è arrivato dalle profondità dello spazio? Un libro unico e struggente che completa l’odissea del Popolo, per la prima volta offerta al pubblico italiano nella sua completezza

Gengiz Khan

Nella primavera del 1206, nell’estremo est della steppa eurasiatica, un’assemblea generale delle popolazioni nomadi di quella immensa regione si riunì per scegliere il leader destinato a guidare tutte le popolazioni nomadi dell’Asia. La scelta cadde su Temüjin, un uomo che aveva già superato i quarant’anni. Nei venti anni successivi Temüjin avrebbe lanciato le sue tribù alla conquista del più grande impero che la storia abbia conosciuto. E il mondo avrebbe imparato a conoscere e temere il guerriero – ma anche il politico e il saggio amministratore – che i mongoli chiamavano Genghiz Khan.