67889–67904 di 74503 risultati

Il gatto che sentiva puzza di bruciato

La contea di Moose è minacciata dagli incendi dolosi, e un pompiere volontario viene assassinato dopo un rogo particolarmente sospetto. Poco dopo, il presidente del club del curling muore cadendo dalle scale, e Jim Qwilleran, per far luce sul doppio mistero, non può che ricorrere agli amici felini e al loro curioso interesse per le mele, per i pettirossi e per la rubrica delle lettere al direttore.

Il gatto che attraversa i muri

Il colonnello Colin Campbell, alias dottor Richard Ames, ex appartenente ai corpi speciali e attualmente scrittore a tempo perso, conduce un’esistenza agiata e tranquilla su Regola Aurea, un habitat artificiale in orbita attorno alla Luna. Ha il suo lavoro e i suoi hobby a cui pensare, senza dimenticare le donne. Anzi, la sera in cui tutto ha inizio, in un ristorante, il colonnello sta addirittura pensando di proporre il matrimonio alla sua attuale compagna, l’affascinante Gwen Novak.

Il gatto che annusava le streghe

Jim Qwilleran, Koko e Yum Yum sono in vacanza nella ridente contea di Moose. mentre i due pestiferi siamesi si divertono ad inseguire gli scoiattoli, Jim s’interessa alle usanze dei boscaioli e alla compagnia teatrale del villaggio di Black Creek. Sembra, però, che la locanda dove alloggiano sia stregata e Jim, relegato in uno dei bungalow esterni a causa delle scorribande dei suoi gatti, si trova a occuparsi degli strani fenomeni che avvengono in quel luogo. Ma non c’é niente di soprannaturale nell’assassino che si sta apprestando a colpire ancora…

Il garofano rosso

Mignon G. Eberhart è, dopo la Christie, la più grande e prolifica scrittrice di gialli. Ma pochi sanno che anche lei, ancora come la Christie, ha voluto cimentarsi nella narrativa di spionaggio. Questo romanzo, uscito nel 1949, offre una descrizione della Washington del tempo di guerra: nella capitale americana si muovono figure misteriose, dai fini oscuri. Ed è chiaro che l’intrigo tende a sconvolgere l’equilibrio bellico attraverso la più pericolosa delle armi: lo spionaggio.

Il Gallerista

Vivienne Queen è una bellissima e facoltosa donna in carriera. Quando ottiene il lavoro dei suoi sogni presso la Galleria Leonardo non può fare a meno d’interessarsi al nuovo capo, un tenebroso, misterioso e potente gallerista. Tra Vivienne e il Signor Sallinger inizia a crearsi un rapporto teso ed erotico, che alterna momenti di lucidità ad altri in cui i sensi prendono il sopravvento. Vivienne inizia a sognare quell’uomo di cui sembra non riuscire a fare a meno mentre, nella nervosa New York dove vive e lavora, continua a colpire il killer delle messicane. Un giorno Vivienne scopre che la sua nuova vittima è una persona a lei molto vicina e quest’evento finisce per rivoluzionare il suo mondo. Vivienne, infatti, si vedrà divisa tra la nuova vita emotiva e quella vecchia, da cui torneranno fantasmi che non sono mai scomparsi, fino a che tutto non si ricongiungerà verso un unico obiettivo: scoprire fino a che punto il desiderio può offuscare la mente. Mentre le sue certezze crollano, il rapporto tra lei e il gallerista s’intensificherà fino a raggiungere vette molto alte e a trasportare Vivienne lontana, o forse vicina, alla verità sugli omicidi che scuotono la città. In un crescendo emozionale tra arte, passione, sesso e soldi nella high society newyorkese, si snoderà l’intera esistenza di Vivienne che scoprirà presto che non è tutto oro ciò che luccica.
“Il gallerista” è un romanzo erotico-thriller mozzafiato da cui non riuscirete a separarvi.
ATTENZIONE: Il libro contiene scene di sesso esplicitamente descritte.
“Si spostò i capelli dal viso e, stesa sul sedile, allargò una gamba dietro il poggiatesta del guidatore e l’altra la mise sul parabrezza. Tutta la sua eccitazione era alla sua portata, doveva solo allungare una mano e lei sarebbe stata sua. Senza rimproveri, tentennamenti, paure, ansie. Sarebbe stata sua e sua soltanto, per tutto il tempo che avrebbe voluto. Si chiese se, una volta avuto quel corpo che tanto bramava, si sarebbe accontentata, se il sogno si sarebbe spezzato costringendola a guardare avanti. O se, mossa dal desiderio di averne ancora perché lui era diventato indispensabile, avrebbe fatto di tutto per farlo rimanere.”
**
### Sinossi
Vivienne Queen è una bellissima e facoltosa donna in carriera. Quando ottiene il lavoro dei suoi sogni presso la Galleria Leonardo non può fare a meno d’interessarsi al nuovo capo, un tenebroso, misterioso e potente gallerista. Tra Vivienne e il Signor Sallinger inizia a crearsi un rapporto teso ed erotico, che alterna momenti di lucidità ad altri in cui i sensi prendono il sopravvento. Vivienne inizia a sognare quell’uomo di cui sembra non riuscire a fare a meno mentre, nella nervosa New York dove vive e lavora, continua a colpire il killer delle messicane. Un giorno Vivienne scopre che la sua nuova vittima è una persona a lei molto vicina e quest’evento finisce per rivoluzionare il suo mondo. Vivienne, infatti, si vedrà divisa tra la nuova vita emotiva e quella vecchia, da cui torneranno fantasmi che non sono mai scomparsi, fino a che tutto non si ricongiungerà verso un unico obiettivo: scoprire fino a che punto il desiderio può offuscare la mente. Mentre le sue certezze crollano, il rapporto tra lei e il gallerista s’intensificherà fino a raggiungere vette molto alte e a trasportare Vivienne lontana, o forse vicina, alla verità sugli omicidi che scuotono la città. In un crescendo emozionale tra arte, passione, sesso e soldi nella high society newyorkese, si snoderà l’intera esistenza di Vivienne che scoprirà presto che non è tutto oro ciò che luccica.
“Il gallerista” è un romanzo erotico-thriller mozzafiato da cui non riuscirete a separarvi.
ATTENZIONE: Il libro contiene scene di sesso esplicitamente descritte.
“Si spostò i capelli dal viso e, stesa sul sedile, allargò una gamba dietro il poggiatesta del guidatore e l’altra la mise sul parabrezza. Tutta la sua eccitazione era alla sua portata, doveva solo allungare una mano e lei sarebbe stata sua. Senza rimproveri, tentennamenti, paure, ansie. Sarebbe stata sua e sua soltanto, per tutto il tempo che avrebbe voluto. Si chiese se, una volta avuto quel corpo che tanto bramava, si sarebbe accontentata, se il sogno si sarebbe spezzato costringendola a guardare avanti. O se, mossa dal desiderio di averne ancora perché lui era diventato indispensabile, avrebbe fatto di tutto per farlo rimanere.”

Il G.G.G.

Sofia non sta sognando quando vede oltre la finestra la sagoma di un gigante avvolto in un lungo mantello nero. È l’Ora delle Ombre e una mano enorme la strappa dal letto e la trasporta nel Paese dei Giganti. Come la mangeranno, cruda, bollita o fritta? Per fortuna il Grande Gigante Gentile, il GGG, è vegetariano e mangia solo cetrionzoli; non come i suoi orribili colleghi, l’Inghiotticicciaviva o il Ciuccia-budella, che ogni notte s’ingozzano di popolli, cioè di esseri umani. Per fermarli, Sofia e il GGG inventano un piano straordinario, in cui sarà coinvolta nientemeno che la Regina d’Inghilterra.

Il furfante gentiluomo

Anthony Braid, abile e fortunato finanziere della City, è abituato a dominare nella Borsa come sui campi delle corse; impeccabile ma talvolta spietato, gode della fiducia degli amici e rappresenta un vero perÏcolo per i suoi avversari. E’ lui il responsabile della prematura fine di un aristocratico londinese improvvisatosi finanziere? Il compito di trovare una risposta a questa e ad altre domande spetta all’ispettore Elk, di Scotland Yard.

Il fuoco sotto la neve

Montana rancher Tate Hollister had to be the grouchiest, grumpiest humbug man widow Maggie Jeffries had ever met. But, as the holiday season progressed, Maggie discovered that Tate wasn’t completely immune to the Christmas spirit-his loving embrace on a cold winter’s night could prove to be the gift of a lifetime…

Il fuoco nero

Durante una crociera di addestramento il ponte di comando dell’Enterprise viene devastato da una violenta esplosione che lascia Kirk gravemente ferito. L’unico a sospettare un sabotaggio è Spock che, in aperta sfida alle decisioni del Comando di Flotta, avvia delle indagini che lo portano ad un’improbabile alleanza con Romulani e Klingon e alla scoperta della minaccia costituita dai bellicosi Tomariiani. Al suo ritorno Spock viene però condannato per tradimento e rinchiuso in un carcere federale di massima sicurezza da cui riesce a fuggire con l’aiuto di un pirata romulano… e Kirk si viene così a trovare di fronte ad una delle situazioni più difficili della sua carriera, mentre in gioco ci sono la pace e la libertà dell’intera galassia.

Il fuoco di sangue

La ricerca delle Pietre Magiche, ormai perdute da troppo tempo, ha fatto sì che i Druidi più importanti delle Quattro Terre si siano spinti fino al Divieto – la dimensione dove sono state racchiuse tutte le creature più malvagie e demoniache – restandone imprigionati. Intanto, nel villaggio di Arborlon, l’Eterea, l’albero magico e senziente, sta morendo. E solo lei sapeva mantenere la separazione tra le Quattro Terre e il Divieto. L’unica che adesso può impedire che l’orda mostruosa e infernale degli esseri che abitano il Divieto si riversi nelle Quattro Terre a portare la morte, il dolore e la distruzione è la giovane e coraggiosa Arlingfant Elessedil. Arlingfant è stata scelta per portare il seme dell’Eterea al Fuoco di Sangue. Se ci riuscirà, la barriera che divide il Divieto dalle Quattro Terre verrà ripristinata nella sua piena forza. Ma al tempo stesso Arling dovrà cessare di esistere, tramutandosi nella nuova Eterea. Sospesa tra due scelte terribili potrà Arling salvare le Quattro Terre, senza rinunciare alla sua vita? Il secondo capitolo degli “Oscuri segreti di Shannara”, la nuova trilogia del maestro del fantasy, che ha saputo incantare e appassionare milioni di lettori ai quattro angoli della Terra.

Il fratello del duca

Un duca all’altare 1

Londra, inizi ‘800.
Ogni debuttante aspira a sposare un buon partito…
Peccato che Elin Morris conosca sin dalla nascita l’uomo a cui è destinata, Gavin, Duca di Baynton. Gli eventi, tuttavia, costringono i due giovani a posticipare l’annuncio del loro fidanzamento e così a lei resta tutto il tempo per domandarsi come potrà sposare Gavin dal momento che non riesce a dimenticare suo fratello Benedict.
Frustrato per avere dovuto congedarsi dall’esercito così da rispettare gli obblighi familiari, Ben deve sopportare di vedere l’arrogante fratello far da cavaliere alla donna che ha sempre amato. Arruolarsi gli aveva permesso di non annegare nell’amarezza, ma rivedere Elin lo riporta al giorno in cui, molto tempo prima, la passione aveva preso il sopravvento tra loro.
Sarà un incombente pericolo a riportarli l’uno fra le braccia dell’altra, ma alla fine prevarrà l’amore o il dovere?

(source: Bol.com)

Il forte stregato

Jefferson Davenport denuncia la scomparsa di due quadri, custoditi nella scuola d’arte da lui finanziata. I due dipinti sono opera di un suo celebre antenato, il generale Jason Davenport, valoroso combattente nella guerra di secessione. Hanno un valore più storico che artistico, ma forse possono rivelarsi molto più preziosi di quanto a prima vista si potrebbe pensare. In essi, infatti, pare che sia celato l’indizio indispensabile al ritrovamento del favoloso tesoro del forte Senandaga. Frank e Joe Hardy, incaricati di scoprire l’autore del furto, si trovano così in piena caccia al tesoro: ma sulla loro strada incontrano qualcuno ben deciso a far sì che non riescano a mettervi le mani sopra. La vicenda, ricca di colpi di scena, di agguati e di trappole mortali, si avvierà alla conclusione nei sotterranei del vechio forte, luogo molto apprezzato a quanto pare anche da qualche fantasma dai modi non troppo amichevoli.