6705–6720 di 82931 risultati

Falli parlare

“Nostra figlia? Non è più la stessa.” “Nostro figlio… non lo riconosciamo più.” “Ci sembra di avere a che fare con un alieno.” E infine, ineluttabile: “Temiamo che abbia qualcosa”.
Eccoli qui, i genitori, nello studio del terapeuta: padri e madri affranti, ansiosi, inquieti, alle prese con l’adolescenza dei propri figli e con un muro fatto di silenzi, reticenze, allusioni, non-detti, che possono sfociare nell’ostilità e nel mutismo.
In *Falli parlare* , Matteo Rampin descrive gli aspetti di questa incomunicabilità, ne indaga le cause e propone strategie a uso degli adulti per costruire ponti tra le generazioni. Grazie alla sua lunga esperienza di psicoterapeuta, Rampin risponde alle domande più diffuse tra i genitori – Quando farli parlare? In che modo costruire le occasioni per instaurare il dialogo? Quali leve motivazionali usare per promuovere la comunicazione e quali errori evitare? – e fornisce indicazioni pratiche su come prevenire per tempo questo fenomeno, partendo proprio dall’ascolto e dal confronto. “Basta avere la seria intenzione di essere presenti, di osservare e di ascoltare, con autentica disposizione a volere il loro bene e ad anteporlo al nostro ego di genitori. Se lo facciamo, accade una cosa sorprendente: sentendo di essere da noi considerati, iniziano a parlare sempre meno con i gesti e il corpo, e sempre più con le parole.” Una guida pratica ed efficace, una risorsa indispensabile dedicata ai genitori – e a tutti gli adulti in generale – in cerca di consigli per instaurare un dialogo autentico con gli adolescenti.

Facce da funerale

Come se non bastassero tutte le rogne che mi ritrovo quotidianamente sul gobbo, adesso ci si mette pure quel balordo di un nipote di Bérurier, alias Berù junior, alias il pugile (suonato) di famiglia, a rompermi i santissimi! Volete sapere che cosa mi ha combinato il Cerdan dei poveri? Una bazzecola: si è sposato (sì, sì, lo so che spesso è un male inevitabile). Dunque, dicevo che Berù junior si è impalmato una florida garzoncella, e le sta freneticamente mettendo le dita dei piedi a mazzolin di viole. E con questo? mi direte voi che, come al solito, non vedete più in là del vostro naso. Con questo, il Berù è stato costretto a fare un regalo alla coppia, ed è andato al mercato delle pulci a comperare una macchina fotografica. Naturalmente usata. E usata in modo bizzarroide, perché la prima immagine che salta fuori dalla pellicola precedentemente impressionata (mai parola fu più appropriata) è un’orrida e misteriosa faccia da morto…
E, come al solito, tocca a me metterle un’etichetta. Uffa!

Eugenia

Eugenia è cresciuta a Iaşi, centro culturale cosmopolita e raffinato, dove però, così come nel resto della Romania degli anni Trenta, gli ebrei iniziano a essere malvisti. Lo stesso accade nella famiglia di questa giovane studentessa di Lettere: sia i genitori che il fratello maggiore di Eugenia si lasciano contagiare dai pregiudizi razziali. Quando lo scrittore ebreo Mihail Sebastian, invitato per una conferenza all’università, viene violentemente aggredito da alcuni militanti di estrema destra, soltanto la ragazza si schiera in sua difesa; colpita da un’improvvisa presa di coscienza, che le apre gli occhi di fronte al pericoloso espandersi dell’odio razziale, si trasferisce a Bucarest, dove ritrova Mihail e finisce per innamorarsene. Mentre il malinconico scrittore, impegnato a confrontarsi con il suo ruolo di intellettuale nel contesto dell’antisemitismo crescente, è esposto a rischi sempre maggiori, Eugenia è determinata a opporsi alla barbarie e a difendere i suoi ideali di libertà: cercando di sopravvivere in un paese sconvolto dalla guerra arriverà a comprendere che l’unico modo per combattere il male è ricercarne l’origine.
Sullo sfondo di una nazione contraddittoria e affascinante, questo romanzo vede intrecciarsi magistralmente la grande storia del secondo conflitto mondiale e le vicende intime dei suoi personaggi. Traendo ispirazione dalle voci degli intellettuali che animarono la scena culturale dell’epoca, in particolare quella del brillante scrittore romeno Mihail Sebastian, Lionel Duroy firma un libro appassionante e profondo: accuratissimo nella ricostruzione storica, al tempo stesso *Eugenia* invita il lettore a porsi gli stessi interrogativi che qui animano la riflessione sull’origine del male portata avanti dalla protagonista, riflessione oggi più che mai necessaria.
**«Il romanzo di Duroy è al tempo stesso storico, filosofico, tragico, rigoglioso, straziante, affascinante. Totale».
«L’Express»**
**«Il lettore di Lionel Duroy non dimenticherà facilmente *Eugenia* ».
«Livres Hebdo»**
**«Lionel Duroy esplora la storia dimenticata della Romania durante la seconda guerra mondiale. Un romanzo vibrante di realtà».
«Elle»**

Essere Leader

L’autorevolezza di una persona non si misura esclusivamente sul posto di lavoro e nel rapporto con i colleghi, ma anche nella vita privata, a scuola, nello sport, in famiglia e persino nelle relazioni di coppia. Essere leader significa suscitare entusiasmo e sentimenti positivi nelle persone che ci circondano. Significa saper stimolare, farsi apprezzare, coinvolgere e trascinare. Il dispotismo non serve, la bravura e la competenza non sono sufficienti: la prerogativa della leadership è infatti di natura emozionale. In questo libro – non un semplice manuale di management, ma una coinvolgente indagine sull’intelligenza umana – Daniel Goleman ci spiega come essere leader non sia semplicemente una questione di testa, ma come siano necessarie empatia, sensibilità, creatività e flessibilità. Caratteristiche che non costituiscono il privilegio di pochi, ma rappresentano le potenzialità nascoste in ciascuno di noi. Bisogna soltanto imparare a riconoscerle e allenarle.

Eravamo una cosa sola

2026: sono passati cinque anni dalla peggior catastrofe della storia, scatenata dalla drammatica rivelazione dell’ultimo papa. Colpi di stato, rivolte ed esplosioni di violenza collettiva hanno ridotto gran parte del mondo a un cumulo di macerie, una discarica in cui i superstiti sopravvivono nella paura e nell’odio. In una Roma distrutta e senza legge si aggirano tribù di selvaggi urbani che hanno forgiato folli culti post-cristiani, sciacalli pronti a tutto e dittatori fanatici.
Tra il sottosuolo infestato di presenze a malapena giudicabili umane e le strade assassine della capitale si svolge il viaggio di due fratelli con in mente un piano pazzesco, l’ultimo tentativo di strappare la città al caos.
Una storia di sangue, di guerre combattute quartiere per quartiere, di bestialità consumate in ossequio a pantheon grotteschi e semidei improvvisati. Una storia di inganni, bugie, tradimenti e pazzia.
E di speranza.
Prima che sia troppo tardi anche per ricordarsi cosa significhi sperare.

Enneadi

Il filosofo neoplatonico Plotino ci è noto solo per quanto viene riportato dal suo discepolo Porfirio, che ne raccolse gli scritti e li ordinò sistematicamente pubblicando le Enneadi. L’opera è così denominata in quanto formata da cinquantaquattro trattati divisi in sei gruppi di nove ciascuno, ordinati secondo uno schema ascensionale che traccia per il lettore un percorso che parte dalla vita terrena per giungere fino alla realtà divina suprema (l’Uno), fonte di tutto l’Essere. Con una scrittura capace di alternare logica ed elevali livelli di lirismo, e con un linguaggio fatto di immagini, allegorie e simboli, Plotino intende indicare al lettore come superare la condizione terrena per giungere alla completa comprensione della filosofia. Oggi Utet rende disponibili, per la prima volta in Italia, una ricca edizione delle Enneadi in formato digitale. L’ebook comprende un utile apparato critico, navigabile in modo interattivo. **
### Sinossi
Il filosofo neoplatonico Plotino ci è noto solo per quanto viene riportato dal suo discepolo Porfirio, che ne raccolse gli scritti e li ordinò sistematicamente pubblicando le Enneadi. L’opera è così denominata in quanto formata da cinquantaquattro trattati divisi in sei gruppi di nove ciascuno, ordinati secondo uno schema ascensionale che traccia per il lettore un percorso che parte dalla vita terrena per giungere fino alla realtà divina suprema (l’Uno), fonte di tutto l’Essere. Con una scrittura capace di alternare logica ed elevali livelli di lirismo, e con un linguaggio fatto di immagini, allegorie e simboli, Plotino intende indicare al lettore come superare la condizione terrena per giungere alla completa comprensione della filosofia. Oggi Utet rende disponibili, per la prima volta in Italia, una ricca edizione delle Enneadi in formato digitale. L’ebook comprende un utile apparato critico, navigabile in modo interattivo.

Elogio dell’imperfezione

Nel 1986 Rita Levi Montalcini riceve il Premio Nobel per la medicina per la scoperta del Nerve growth factor (Ngf), l’agente promotore della crescita nervosa che gioca un ruolo essenziale nella crescita e differenziazione delle cellule nervose sensoriali e simpatiche. Nella motivazione del Premio si legge: “La scoperta del NGF all’inizio degli anni ’50 è un esempio affascinante di come un osservatore acuto possa estrarre ipotesi valide da un apparente caos. In precedenza i neurobiologi non avevano idea di quali processi intervenissero nella corretta innervazione degli organi e tessuti dell’organismo”.
Un anno dopo, nel 1987, Rita Levi Montalcini pubblica Elogio dell’imperfezione, una sorta di bilancio del suo operato dove viene dato largo spazio all’Ngf e ai più recenti sviluppi delle ricerche a proposito.

Elefante a sorpresa

Dopo anni trascorsi a combattere il crimine insieme, qualcosa tra Hap e Leonard è cambiato: Hap, fresco di nozze con Brett, è ora un uomo di famiglia e il peso delle violenze commesse in passato, anche se a fine di giustizia, si sta facendo insostenibile. Ma quando, durante una delle peggiori inondazioni della storia dell’East-Texas, i due soccorrono per caso una donna inseguita da un manipolo di delinquenti, l’antica sete di avventura sembra riaccendersi. La ragazza, in stato di shock, è sopravvissuta a un’esecuzione mafiosa e il boss e i suoi sgherri continuano a cercarla per impedirle di testimoniare contro di loro. Tra strade allagate, torrenti in piena e inseguimenti spericolati, Hap e Leonard dovranno mettere in salvo la ragazza e sbarazzarsi dei suoi nemici prima che i nemici catturino loro. Un nuovo, ruggente caso da risolvere e una sfida che, una volta per tutte, metterà a durissima prova i due «eroi piú celebri» del noir.
«Sono tante le ragioni per cui amiamo irragionevolmente Joe R. Lansdale, le sue implausibili storie e il salutare regresso all’infanzia che la loro lettura ci garantisce da anni».
***Il Foglio***
\- Il tuo piano punta tutto sull’elemento sorpresa, giusto? Insomma, sul nostro solito elefante.
\- Non so se sarà grossa quanto un elefante, come sorpresa, ma se stai pensando a una di quelle nostre trovate un po’ sceme ma piene di energia, ci hai preso. E ho anche qualcos’altro, in mente.
\- Be’, nel caso finisca male, è stato bello conoscerti, fratello.

Eichmann: dove inizia la notte

Nel 1960 viene arrestato in Argentina Adolf Eichmann, il gerarca nazista responsabile di aver pianificato, strutturato e dunque reso possibile lo sterminio di milioni di ebrei. Dai verbali degli interrogatori a Gerusalemme, dagli atti del processo, dalla storiografia tedesca ed ebraica oltre che dai saggi di Hannah Arendt, Stefano Massini trae questo dialogo di feroce, inaudita potenza. Il testo è un atto unico, un’intervista della stessa Arendt a colui che più di tutti incarna la traduzione della violenza in calcolo, in disegno, in schema effettivo. In un lucidissimo riavvolgere il nastro, Eichmann ricostruisce tutti i passaggi della sua travolgente carriera, dagli albori nella piccola borghesia travolta dalla crisi fino all’ebbrezza del potere, con Hitler e Himmler raccontati come mai prima, fra psicosi e dolori addominali, in un tripudio di scuderie, teatri e salotti. Da una promozione all’altra, in un crescendo di poltrone, prestigio e denaro, si compone lentamente il quadro della Soluzione Finale, qui descritta nel suo aspetto più elementare di immane macchina organizzativa: come si sperimentò il gas? Quando fu deciso (e comunicato) l’inizio dello sterminio? Come si gestiva in concreto l’orrore di Auschwitz? Ed ecco prendere forma, passo dopo passo, una prospettiva spiazzante: Eichmann non è affatto un mostro, bensì un uomo spaventosamente normale, privo di alcun talento se non quello di trarsi d’impaccio, capace di stupire più per la bassezza che per il genio. Incalzato dalle domande della filosofa tedesca, egli si rivela il ritratto squallidissimo dell’arrivismo, della finzione, del più bieco interesse personale, ma niente di più. È mai possibile che l’uomo più temuto da milioni di deportati, il cui solo nome incuteva terrore, fosse un essere così vicino all’uomo medio? Contraddittorio, superficiale, perfino goffo, Eichmann assomiglia a noi più di quanto si possa immaginare. Ma è proprio qui, in fondo, che prende forma il male: nella più comune e insospettabile piccolezza umana.

Ehi, prof!

Negli anni Cinquanta, i cieli delle città americane (e anche gli schermi dei relativi cinema) pullulavano di oggetti volanti non identificati. L’oggetto che il primo giorno di scuola attraversa il cielo della classe, sotto gli occhi attoniti del professor Frank McCourt, è invece identificabilissimo – in un panino che l’immancabile mamma italiana ha farcito, a beneficio del suo pupo, con peperoni, cipolla, formaggio fuso e mortadella. Se la prima inquadratura del libro risulta quantomeno inattesa, l’epilogo della sequenza, col professore che raccoglie il panino e lo mangia lentamente davanti alla scolaresca annichilita, è destinato a restare. E a farci vivere il clima delle trentatremila ore di lezione (cifre dell’autore) che McCourt terrà nei tre decenni successivi, in varie scuole – tecniche e non – sparse fra Brooklyn, Manhattan e Staten Island. Per ragioni di spazio non tutti i dodicimila rissosi e pestiferi studenti di McCourt compaiono qui – ma la loro fragorosa presenza, filtrata dalla psiche sovraesposta del docente, ci assale e ci delizia. E se i lettori delle “Ceneri di Angela” e di “Che paese, l’America” sanno già cosa aspettarsi da McCourt in termini di sarcasmo, empatia e comicità allo stato puro, quelli di “Ehi, prof!” scopriranno come i tre elementi possano fondersi a caldo in un genere completamente nuovo, che difficilmente troverà, in futuro, epigoni all’altezza.

E’ lui o non e’ lui?

Il bersaglio della satira di Greggio, questa volta, sono tutti quelli che ci “attapirano”, in primo luogo politici, conduttori e giornalisti televisivi, facce note della vita mondana. Insieme a una serie di aneddoti esilaranti sui retroscena di trasmissioni come “Striscia la notizia” e su tutta la gente pazza e squinternata che popola il mondo dello spettacolo e la vita politica. il pavimento della celebre cattedrale, la giovane olandese protagonista del romanzo, vivrà una storia d’amore sospesa tra la realtà e il sogno. **

Due Come Noi

Da quando la donna che amava è morta, Arrow non è più lo stesso. Di lui è rimasta solo un’ombra, schiacciata dai sensi di colpa. E così trascorre il suo tempo tra moto, alcol e spogliarelliste, cercando di dimenticare il dolore. Fino al giorno in cui un incontro non gli cambia la vita. Anna è diversa da qualunque altra donna abbia mai incontrato. È una brillante studentessa, sorvegliata a vista da suo fratello, che si prende cura di lei da quando erano bambini, mettendo in fuga qualunque uomo osi avvicinarsi. Ma l’attrazione che è divampata tra loro è impossibile da ignorare. Saranno disposti a rischiare il tutto per tutto per seguire il loro cuore? **Amore, brividi e pura adrenalina
Bestseller di USA Today**
«Questa autrice ha un dono con i personaggi maschili. Chimica, intrighi e una storia che cattura.» 
**Pepper Winters**
«Tra Dex e Faye volano scintille. Questo libro è bollente, chi ha amato Sons of Anarchy lo adorerà.» 
**Booklist**
**Chantal Fernando**
vive in Australia ed è un’autrice bestseller di New York Times e USA Today. Quando non è impegnata a scrivere, a leggere o a sognare a occhi aperti, si gode la vita con i suoi tre figli. **
### Sinossi
Da quando la donna che amava è morta, Arrow non è più lo stesso. Di lui è rimasta solo un’ombra, schiacciata dai sensi di colpa. E così trascorre il suo tempo tra moto, alcol e spogliarelliste, cercando di dimenticare il dolore. Fino al giorno in cui un incontro non gli cambia la vita. Anna è diversa da qualunque altra donna abbia mai incontrato. È una brillante studentessa, sorvegliata a vista da suo fratello, che si prende cura di lei da quando erano bambini, mettendo in fuga qualunque uomo osi avvicinarsi. Ma l’attrazione che è divampata tra loro è impossibile da ignorare. Saranno disposti a rischiare il tutto per tutto per seguire il loro cuore? **Amore, brividi e pura adrenalina
Bestseller di USA Today**
«Questa autrice ha un dono con i personaggi maschili. Chimica, intrighi e una storia che cattura.» 
**Pepper Winters**
«Tra Dex e Faye volano scintille. Questo libro è bollente, chi ha amato Sons of Anarchy lo adorerà.» 
**Booklist**
**Chantal Fernando**
vive in Australia ed è un’autrice bestseller di New York Times e USA Today. Quando non è impegnata a scrivere, a leggere o a sognare a occhi aperti, si gode la vita con i suoi tre figli.

Drogata Di Te

Jocelyn, per tutti Jo, ha sei fratelli maggiori ed è una ragazza introversa e insicura ma anche curiosa; preferisce rifugiarsi nei libri invece che affrontare il mondo reale. Ma a un certo punto della sua vita succede qualcosa e lei sarà costretta a cambiare. Jo conoscerà Ash, che le stravolgerà la vita mostrandole un mondo che lei aveva solo potuto immaginare ed osservare da lontano. Tuttavia, insieme alla meraviglia, giungerà a scoprire anche una realtà colma di problemi e, infine, di inaspettate, amare conseguenze. Due modi di vivere completamente opposti, due mondi in collisione che non potranno fare a meno di attrarsi l’un con l’altro come due calamite, scoprendo che l’unica cosa di cui hanno bisogno è stare insieme. Perché la loro vita ha un unico scopo e forse riusciranno a capirlo prima che sia troppo tardi: diventare ciò che in fondo avevamo sempre desiderato essere. Sarà solo un sogno?
Star di Wattpad, erede di Cristina Chiperi, Sophia Blakee ci racconta, con la freschezza e l’intensità di una giovane donna, quanto può essere difficile lasciarsi amare. **
### Sinossi
Jocelyn, per tutti Jo, ha sei fratelli maggiori ed è una ragazza introversa e insicura ma anche curiosa; preferisce rifugiarsi nei libri invece che affrontare il mondo reale. Ma a un certo punto della sua vita succede qualcosa e lei sarà costretta a cambiare. Jo conoscerà Ash, che le stravolgerà la vita mostrandole un mondo che lei aveva solo potuto immaginare ed osservare da lontano. Tuttavia, insieme alla meraviglia, giungerà a scoprire anche una realtà colma di problemi e, infine, di inaspettate, amare conseguenze. Due modi di vivere completamente opposti, due mondi in collisione che non potranno fare a meno di attrarsi l’un con l’altro come due calamite, scoprendo che l’unica cosa di cui hanno bisogno è stare insieme. Perché la loro vita ha un unico scopo e forse riusciranno a capirlo prima che sia troppo tardi: diventare ciò che in fondo avevamo sempre desiderato essere. Sarà solo un sogno?
Star di Wattpad, erede di Cristina Chiperi, Sophia Blakee ci racconta, con la freschezza e l’intensità di una giovane donna, quanto può essere difficile lasciarsi amare.