66193–66208 di 75864 risultati

Un Adorabile Bugiardo

**Odio e amore sono più simili di quanto si possa pensare
Dall’autrice di *The Club Series***
Non è andata proprio come mi aspettavo. Di solito il colpo di fulmine non si trasforma subito in odio. Ma è proprio quello che è successo quando l’uomo affascinante e sexy che ho conosciuto in un locale si è rivelato un bugiardo senza un briciolo di buonsenso. Mi ha persino chiamato sociopatica… Adesso, tre mesi dopo, per una serie di eventi assurdi che non avrei mai potuto prevedere, vengo a sapere che il mio capo sta per sposare la sorella di quel cretino, alle Hawaii, e io dovrò fare buon viso a cattivo gioco per un’intera settimana, se non voglio rischiare di perdere il lavoro. Dovrò fingere di non averlo mai conosciuto. Anche se lo odio. Vorrei solo che il cervello spiegasse al mio corpo che è un bastardo. Perché, ogni volta che mi lancia uno di quei sorrisi irresistibili, devo fare appello a tutto il mio autocontrollo per non saltargli letteralmente addosso… 
**Un’autrice bestseller di USA Today
Tradotta in tutto il mondo
Credeva che fosse l’uomo giusto invece ha cominciato a odiarlo 
Passare sette giorni con lui potrebbe rivelarsi un inferno**
«Due personaggi carismatici che mi hanno fatto innamorare, è veramente un libro perfetto.»
«La lettura preferita di quest’anno. Un libro ironico, sexy e brillante! Mi ha conquistato su tutti i fronti.»
**Lauren Rowe**
È lo pseudonimo di una poliedrica autrice bestseller di USA Today, artista e cantante che ha deciso di liberare il proprio alter ego per scrivere senza alcuna censura. Lauren vive a San Diego, in California, con la sua famiglia. La Newton Compton ha pubblicato la *Club Series*. *Un adorabile bugiardo* è il romanzo autoconclusivo con cui torna in Italia.
**
### Sinossi
**Odio e amore sono più simili di quanto si possa pensare
Dall’autrice di *The Club Series***
Non è andata proprio come mi aspettavo. Di solito il colpo di fulmine non si trasforma subito in odio. Ma è proprio quello che è successo quando l’uomo affascinante e sexy che ho conosciuto in un locale si è rivelato un bugiardo senza un briciolo di buonsenso. Mi ha persino chiamato sociopatica… Adesso, tre mesi dopo, per una serie di eventi assurdi che non avrei mai potuto prevedere, vengo a sapere che il mio capo sta per sposare la sorella di quel cretino, alle Hawaii, e io dovrò fare buon viso a cattivo gioco per un’intera settimana, se non voglio rischiare di perdere il lavoro. Dovrò fingere di non averlo mai conosciuto. Anche se lo odio. Vorrei solo che il cervello spiegasse al mio corpo che è un bastardo. Perché, ogni volta che mi lancia uno di quei sorrisi irresistibili, devo fare appello a tutto il mio autocontrollo per non saltargli letteralmente addosso… 
**Un’autrice bestseller di USA Today
Tradotta in tutto il mondo
Credeva che fosse l’uomo giusto invece ha cominciato a odiarlo 
Passare sette giorni con lui potrebbe rivelarsi un inferno**
«Due personaggi carismatici che mi hanno fatto innamorare, è veramente un libro perfetto.»
«La lettura preferita di quest’anno. Un libro ironico, sexy e brillante! Mi ha conquistato su tutti i fronti.»
**Lauren Rowe**
È lo pseudonimo di una poliedrica autrice bestseller di USA Today, artista e cantante che ha deciso di liberare il proprio alter ego per scrivere senza alcuna censura. Lauren vive a San Diego, in California, con la sua famiglia. La Newton Compton ha pubblicato la *Club Series*. *Un adorabile bugiardo* è il romanzo autoconclusivo con cui torna in Italia.

Umiliati e offesi

Come molti romanzi dell’epoca, anche questo capolavoro della sconfinata produzione di Dostoevskij fu inizialmente pubblicato a puntate nel 1861, dalla rivista ‘Vremja’. Tipico esperimento di appendice, gli ingredienti appassioneranno tutti gli amanti del genere e i cultori della grande letteratura russa: la trama ricca di colpi di scena, i tempi narrativi che si comprimono e si espandono come una fisarmonica, una narrazione volutamente avvolta nel velluto conturbante del mistero. I personaggi sono stavolta schierati in maniera netta e opposta: da una parte vizi e tenebre, dall’altra virtù e luce. Un grande autore è anche quello che riesce a entrare nelle pieghe più intime dei suoi protagonisti, a vivere i loro drammi con loro, a provare l’intensità dei loro sentimenti, ad accompagnarli attraverso una continua linea di tensione che può spezzarsi da un momento all’altro: in questo Dostoevskij, nella storia della letteratura mondiale, è insuperabile. Aspro, realista in maniera estrema, magistrale nella descrizione delle miserie umane, è il vostro libro se volete leggere l’inesorabile decadenza della nobiltà russa della seconda parte dell’Ottocento. E se volete accompagnare al loro destino alcuni dei protagonisti più memorabili nella storia della letteratura europea. All’interno – come in tutti i volumi Fermento – gli ”Indicatori” per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

(source: Bol.com)

Umano, troppo umano. Un libro per spiriti liberi

“Dedicato alla memoria di Voltaire nell’anniversario della sua morte avvenuta il 30 maggio 1778” volle scrivere Nietzsche sul frontespizio della prima edizione di Umano, troppo umano, quasi a sottolineare il carattere “illuministico” di questa sua opera. Scritto tra il 1876 e il 1879, il libro, nella sua forma definitiva, comprende due volumi, nel secondo dei quali Nietzsche raccolse Opinioni e detti diversi e II viandante e la sua ombra, già pubblicati separatamente. Circola in quest’opera, che rifiuta la tentazione metafisica e le sue cristallizzazioni dogmatiche di un conoscere separato dalla vita, una sorta di sottile e spregiudicata ebbrezza intellettuale che cattura il lettore per la ritmica felicità espressiva, perfettamente aderente al gusto della conquista interiore.

Umani a condizione

Walter M. Miller jr. è una delle figure più singolari della fantascienza americana. Nato nel 1922, ha pubblicato le sue storie (una quarantina) in un arco di tempo molto ristretto, fra il 1951 e il 1960, e poi è misteriosamente scomparso dalla vita pubblica. Per strana coincidenza, il 1960 è anche l’anno in cui appare in volume il suo capolavoro, UN CANTICO PER LEIBOWITZ, subito premiato con un Hugo. Questo volume ospita gli altri due romanzi di Miller. UMANI A CONDIZIONE (sul tema del controllo delle nascite e su cosa potrebbe sostituire i bambini) e BENEDIZIONE OSCURA, dove un’epidemia aliena porta alla rovina il genere umano.

Ultramarina

Classico racconto di mare nella grande tradizione conradiana, e insieme storia della ruvida iniziazione di un ragazzo alla comunità degli uomini, Ultramarina è il romanzo d’esordio parzialmente autobiografico, nel quale hanno avuto origine e germinazione tutti i temi, le voci e le immagini che ossessionano Malcolm Lowry in Sotto il vulcano. Fu scritto in seguito a un viaggio per mare che l’autore fece tra il 1927 e il 1929, come giovinotto di coperta e poi come aiuto fuochista su un mercantile inglese diretto in estremo Oriente.
Diciottenne, appena diplomato a Cambridge, abitante a Coldy in una casa che s’affacciava sul grande porto di Liverpool, nutrito delle letture di O’Neil e di Conrad, il giovane Lowry aveva il mare nel sangue: insistette e ottenne infine dal padre il permesso di imbarcarsi, prima di entrare all’università. Dagli appunti presi durante il viaggio Lowry trasse due racconti, che fece poi confluire in Ultramarina. Quel viaggio fornì dunque l’ambientazione e lo sfondo del romanzo, nel quale si risente anche l’influsso di Conrad Aiken (Blue Voyage) e di Nordhal Grieg (The Ship Sails On) dalla cui lettura Lowry ricevette una forte impressione. Ma il vero tema di Ultramarina – altamente originale e per i tempi arditamente sperimentale – è il bisogno che sente un ragazzo, Dana Hilliot, di dar prova di sé, uomo fra altri uomini.

Ultimo respiro

Un delitto promesso, pregustato, che ha origini lontane, la vendetta di qualcuno che ha molto sofferto: Questo nuovo thriller di Carlene Thompson è un intreccio dolceamaro di storie, caratteri, colpi di scena su un canovaccio teso e convincente fino alla rivelazione finale.
**

Ultima speranza

Florida. Jill Lawton, fascinosa signora, si rivolge all’avvocato Matthew Hope perché le ritrovi suo marito Jack. Il racconto della donna è banale: un marito di mezza età va nel Nord per cercare lavoro, trova un’altra donna e non torna a casa. La moglie, amareggiata, vuole il divorzio, con relativi alimenti. Ma su una spiaggia di Calusa compare il cadavere di un uomo con i documenti di Jack in tasca. Hope comincia a indagare prima al Nord e poi in Florida, trovandosi così immischiato con strani tipi dei bassifondi, di fronte a un caso complesso ed emozionante in cui è in gioco la sua stessa vita.
**

Ultima corsa per Elysian Fields

Ormai al suo tredicesimo romanzo, Dave Robicheaux, l’eroe più popolare della serie più lunga di James Lee Burke, si trova ad affrontare gli ennesimi cambiamenti della sua vita: Bootsie, la seconda moglie, è morta, la sua casa è bruciata, sua figlia Alafair è andata a studiare al college. Forse è giunto per lui il momento di rimettere piede in quella New Orleans che significa i ricordi di una vita, vecchi fantasmi e ferite che si riaprono. Il detective di New Iberia torna a immergersi tra la fauna criminale della celebre città della Louisiana per aiutare il suo vecchio amico Jimmie Dolan: un prete insofferente alle regole, che è stato vittima di una brutale aggressione per aver pestato i piedi alla mafia locale.

Ucciderò Pery Mason

Alle due, Mildred era la ragazza più felice di Oceanside. Tre ore dopo, il suo fidanzamento era andato a monte, e lei saliva sulla sua macchina, partiva, senza sapere cosa avrebbe fatto, senza sapere dove andava. Iniziava così un viaggio che doveva cambiare la sua vita, mutarle nome, gettare una famiglia nella disperazione, la polizia sulle tracce di un assassino-fantasma, Perry Mason in un aggrovigliato raggiro: le tappe di questo oscuro mistero sono segnate da una mezza dozzina di punteruoli da ghiaccio, che sono le «pietre migliori» per arrivare alla conclusione del «viaggio». Erle Stanley Gardner ha scoperto, nella trama di questo romanzo, fatti e personaggi che eguagliano i successi più luminosi della sua carriera. Un «giallo con Perry Mason» nuovo, non solo come data, ma soprattutto come perla della collana di gialli gardneriani.

Two for Texas

Son Holland e Hugh Allison sono prigionieri in un carcere tra le paludi della Lousiana e sanno di non avere futuro. Il loro destino è morire lontani da un mondo che li ha dimenticati. Non hanno nulla in comune: il primo è giovane ed è finito dentro con l’unica colpa di essere un ingenuo, il secondo invece è una vecchia canaglia che nella vita ne ha già viste troppe. Ma per un colpo di fortuna coglieranno insieme l’ultima occasione per fuggire, lasciandosi l’inferno alle spalle. Per Son e Hugh inizia così una fuga contro il tempo, fatta di sudore e sangue, attraverso una natura sontuosa e indifferente, nel disperato tentativo di raggiungere il Texas. La notizia della loro evasione si diffonde, sempre più in fretta, il cerchio attorno a loro si stringe come la corda tesa di una forca. A pochi giorni dalla Dichiarazione di Indipendenza del Texas e dall’epica sconfitta di Fort Alamo, i due latitanti, troppo onesti per una terra spietata, sfioreranno da eroi il corso della storia e scopriranno che il loro viaggio li ha resi uomini nuovi.
**

Tutto su mio padre

Sandro e Maura sono sposati da circa dieci anni, ma non possono certo definirsi due santi. Tradimenti, differenze sociali e incomprensioni di una storia nata già sbagliata mettono in crisi il loro matrimonio. Solo l’affetto per la figlia Eva è forte e profondo. Ma persino questo sentimento, l’unico per cui riuscire a trovare il modo di non fare della separazione un sanguinoso campo di battaglia diventa, invece, la miccia, il pretesto, il luogo dell’odio che totalizza e tutto spazza via. Una vicenda familiare feroce e appassionante, una guerra in nome dell’amore dove il verbo amare viene coniugato solo all’imperfetto del tempo sprecato e del futuro perduto.
Sylvia Kant, già autrice di due bestseller erotici, ha smesso per un attimo i panni della dark lady, e scritto un romanzo intenso, coraggioso, ma soprattutto autentico. Impossibile smettere di leggerlo o dimenticarlo, una volta girata l’ultima pagina. 
**Sylvia Kant**
Con il suo esordio narrativo,* Prova ad amarmi*, ha ottenuto un clamoroso successo facendo scandalizzare e impazzire i lettori. Un successo che continua con *Prova ad amarmi ancora*.
**
### Sinossi
Sandro e Maura sono sposati da circa dieci anni, ma non possono certo definirsi due santi. Tradimenti, differenze sociali e incomprensioni di una storia nata già sbagliata mettono in crisi il loro matrimonio. Solo l’affetto per la figlia Eva è forte e profondo. Ma persino questo sentimento, l’unico per cui riuscire a trovare il modo di non fare della separazione un sanguinoso campo di battaglia diventa, invece, la miccia, il pretesto, il luogo dell’odio che totalizza e tutto spazza via. Una vicenda familiare feroce e appassionante, una guerra in nome dell’amore dove il verbo amare viene coniugato solo all’imperfetto del tempo sprecato e del futuro perduto.
Sylvia Kant, già autrice di due bestseller erotici, ha smesso per un attimo i panni della dark lady, e scritto un romanzo intenso, coraggioso, ma soprattutto autentico. Impossibile smettere di leggerlo o dimenticarlo, una volta girata l’ultima pagina. 
**Sylvia Kant**
Con il suo esordio narrativo,* Prova ad amarmi*, ha ottenuto un clamoroso successo facendo scandalizzare e impazzire i lettori. Un successo che continua con *Prova ad amarmi ancora*.

Tutto quello che sai è falso. Manuale dei segreti e delle bugie

“Tutto quello che sai è falso” è l’edizione italiana della raccolta di saggi, inchieste e testimonianze curata dal sito cult d’informazione alternativa Disinformation.com, diventato negli Stati Uniti un vero e proprio caso editoriale. Howard Zinn, William Blum, Greg Palast, Noreena Hertz e altre firme autorevoli affrontano i temi più controversi, censurati e falsificati dai mass media.
**

Tutto quel nero

Troppo tardi per i ripensamenti, Susanna. Non avresti dovuto accettare quello strano incarico, anche perché il compenso era davvero troppo alto. Okay, avevi appena perso il lavoro e l’idea di dare la caccia a una vecchia pellicola scomparsa non ti sembrava male. Fare il topo di cineteca non è mai stato un mestiere rischioso, anche questo è vero. Ma almeno la fantomatica agenzia che ti ha assunta, per conto di un altrettanto misterioso collezionista, avrebbe dovuto insospettirti. Tutti quei soldi, quanti non ne hai mai visti in vita tua, per ritrovare un insulso documentario girato a Lisbona negli anni Sessanta? Andiamo, bastava rifletterci un po’. Ora invece salta fuori che si tratta di un film maledetto… Be’, cara Susanna, ormai è troppo tardi per ripensarci. E attenta a tutto quel nero.