65937–65952 di 75864 risultati

Vittorio

Cosa può fare un uomo quando perde tutto se non lasciarsi andare e toccare il fondo? Eppure una volta a terra ci si può solo rialzare, ed è quello che tenta di fare Vittorio, aggrappandosi al lavoro, agli amici e a una giovane avvocatessa dal carattere scontroso che entra nella sua vita come un uragano.
Fra loro niente è voluto o cercato, semplicemente accade.
Lui è caparbio e impulsivo, un uomo che ha avuto tante donne ma ne ha amata una sola per poi perderla, mentre lei è una donna complicata, enigmatica e sfuggente che non si lascia domare e non permette a nessuno di entrare nella sua vita. Eppure basta uno scontro, un incontro e il destino fa scattare il meccanismo dell’amore.
Le ferite del passato però faticano a rimarginarsi e per Vittorio non è facile dimenticare Emma e i vent’anni trascorsi accanto a lei.
Meglio arrendersi ai rimpianti o seguire a capofitto l’istinto, qualsiasi cosa riservi?
Romanzo autoconclusivo, spin off della duologia “L’anello di Beatrice”
**
### Sinossi
Cosa può fare un uomo quando perde tutto se non lasciarsi andare e toccare il fondo? Eppure una volta a terra ci si può solo rialzare, ed è quello che tenta di fare Vittorio, aggrappandosi al lavoro, agli amici e a una giovane avvocatessa dal carattere scontroso che entra nella sua vita come un uragano.
Fra loro niente è voluto o cercato, semplicemente accade.
Lui è caparbio e impulsivo, un uomo che ha avuto tante donne ma ne ha amata una sola per poi perderla, mentre lei è una donna complicata, enigmatica e sfuggente che non si lascia domare e non permette a nessuno di entrare nella sua vita. Eppure basta uno scontro, un incontro e il destino fa scattare il meccanismo dell’amore.
Le ferite del passato però faticano a rimarginarsi e per Vittorio non è facile dimenticare Emma e i vent’anni trascorsi accanto a lei.
Meglio arrendersi ai rimpianti o seguire a capofitto l’istinto, qualsiasi cosa riservi?
Romanzo autoconclusivo, spin off della duologia “L’anello di Beatrice”

Vittoria

Uno dei libri cardine del più affascinante tra i generi letterari, prima parte: Cos’è accaduto alla regina d’Inghilterra? È realmente lei la creatura dagli strani appetiti che da qualche tempo siede sul trono dell’Impero Britannico?
Tra i tanti sottogeneri del fantastico, della fantascienza e del fantasy, lo Steampunk è uno dei più affascinanti, con i suoi scenari vittoriani, con le sue straordinarie tecnologie senza elettronica ed elettricità ma basate su ingranaggi e motori a vapore.
Tra i pionieri del genere, che annoverano nomi come Tim Powers, William Gibson, Bruce Sterling e Alan Moore con la sua Lega degli Uomini Straordinari, un posto particolare spetta a Paul Di Filippo, primo a usare il termine Steampunk in un titolo proprio con il presente libro.
La Trilogia raccoglie tre romanzi brevi ambientati nel diciannovesimo secolo, in una girandola di avventure narrate con l’arguzia e il consueto filo di ironia che caratterizza Paul Di Filippo. Cos’è accaduto alla regina d’Inghilterra? È realmente lei la creatura dagli strani appetiti che da qualche tempo siede sul trono dell’Impero Britannico?

Vite Parallele/Vol. II

Spesso un breve episodio, una parola, un motto di spirito mette in luce il carattere molto meglio che non battaglie con migliaia di morti, grandissimi schieramenti di eserciti, assedi di città. Di vite e non di storia s’impegna a scrivere Plutarco, autore di lingua greca tra i più importanti e fecondi del mondo classico. Nato a Cheronea intorno al 50 d.C., durante il regno dell’imperatore Claudio, egli fu cittadino dell’Impero romano e condusse una lunga vita: morì ottantenne, dopo essere stato studioso, politico, filosofo, scrittore e sacerdote del dio Apollo a Delfi. Consapevole di vivere in una fase della storia caratterizzata dalla necessità di riunire sotto un unico cielo due mondi distinti, quello greco e quello latino, Plutarco reinterpretò in modo originale la tradizione romana della biografia aneddotica, modificandone la forma e la struttura per venire incontro alle nuove esigenze di un impero che aveva sempre meno frontiere tra Oriente e Occidente. Le Vite Parallele raccolgono così, a coppie, le biografie di un uomo illustre greco e di un suo corrispettivo latino, scelti secondo criteri di somiglianza nel carattere o nel destino, allo scopo, di natura morale, di mettere in luce l’uomo.

(source: Bol.com)

Vita intima e vita nomade in Oriente

Ci sono donne la cui vita non potrà mai essere narrata e analizzata con certezza perché sugli avvenimenti reali si è depositata un’aura di leggenda e di mistero che ha animato violente polemiche tra i contemporanei e poi tra gli storici. Questo è il destino della principessa Cristina Trivulzio di Belgioioso (1808 – 1871), una delle figure più significative dell’Ottocento italiano, una donna che ha sempre vissuto al di fuori degli schemi stabiliti dalla società del suo tempo. Fervente patriota, partecipa attivamente al Risorgimento italiano fin dagli anni ’30. Costretta all’esilio, fugge in Francia, da dove sostiene finanziariamente la lotta antiaustriaca. Intellettuale di spicco, durante il suo soggiorno parigino anima un importante salotto culturale, luogo di incontro degli esuli italiani. Donna affascinante e coraggiosa, suscita violente passioni d’amore: i nomi che ricorrono, tra storia e leggenda, sono quelli di Liszt, di Alfred de Müsset e addirittura del giovane principe Luigi Napoleone, il futuro Napoleone III. Ritornata in Italia, nel 1848, è a Milano durante l’insurrezione e l’anno dopo partecipa alla difesa di Roma. Di nuovo inseguita dalla polizia segreta, è costretta a fuggire e sceglie la via di Costantinopoli e dell’Asia Minore. In Oriente rimane quattro anni, e la sua opera testimonia di una conoscenza non superficiale della vita delle popolazioni in mezzo a cui ha vissuto. Prefazione di Giorgio Cusatelli.
**

Vita e morte di Adria e dei suoi figli

Vita e morte di Adria e dei suoi figli è il racconto della bellezza e della morte. Una straordinaria bellezza che segnerà drammaticamente il destino della donna a cui è toccata in sorte e quello di coloro che più si sono avvicinati a lei. Un superamento dei limiti, una hybris di cui Adria si rende colpevole – con la sola attenuante di una natura con lei troppo prodiga – e che seminerà morte per ristabilire gli equilibri infranti.
Pubblicato nel 1930, appena un anno dopo Il figlio di due madri, al quale si lega per la stessa atmosfera di convincente implausibilità, Vita e morte di Adria realizza felicemente la formula bontempelliana del Realismo magico: «raccontare un sogno come se fosse realtà e la realtà come se fosse un sogno».

Vita di Demostene e Cicerone

PLUTARCO DI CHERONEA
VITE PARALLELE
DEMOSTENE E CICERONE
**
### Sinossi
PLUTARCO DI CHERONEA
VITE PARALLELE
DEMOSTENE E CICERONE

Vita activa: La condizione umana

Nelle condizioni di benessere economico e pace civile che ne è della libertà politica? Qual è lo spazio consentito a un agire politico che non sia solo angusta difesa degli interessi materiali o rituale comportamento elettorale? Domande fondamentali che l’autrice ha posto in questo libro divenuto ormai un classico della filosofia del pensiero politico. Spregiudicata analisi della società di massa, accorata denuncia della condizione dell’uomo contemporaneo condannato a una sostanziale solitudine. La Arendt anticipa la critica ecologica e denuncia un grave pericolo: l’“espropiazione del mondo” da parte dell’uomo moderno, prima corrode lo spazio politico e poi minaccia il cosmo naturale.

Visita di scortesia

In Kuwait farà presto più caldo del solito. Il barbaro assassinio di un cugino dell’emiro, trucidato da killer armati di pugnali da commando, è un brutto segnale per la CIA. Perché la vittima era un informatore, pronto a fornire i nomi di un gruppo terroristico che si prepara a colpire un obiettivo eccellente: il segretario di Stato americano Henry Kissinger, atteso in visita ufficiale. Uccidere l’uomo simbolo del compromesso lancerebbe un messaggio forte e chiaro contro qualsiasi negoziato con Israele. Il potenziale bersaglio sarà sotto la protezione di un centinaio di agenti dei servizi segreti, e uno in più o in meno farebbe poca differenza. A meno che non si tratti di Malko Linge. Il piano di Langley per neutralizzare gli attentatori si riassume in due parole: eliminarli fisicamente. Malko però non è un sicario e il suo compito sarà scovarli. Difficile ma non impossibile per il Principe delle Spie in un paese minuscolo come questo? Meglio non sbilanciarsi, se appena arrivato nella California araba benedetta dal petrolio è già nelle mani della Gestapo locale. Ed è solo l’inizio.
L’autore incoronato dal “New York Times” come il più grande scrittore di spy story del mondo, con oltre 100 milioni di copie vendute!

Visions

Racconti:
Il Proibito
La Madonna
I Figli Di Babele
Nella Carne

Visioni e profezie

Al nome di Davide Lazzaretti si riconnette l’unico movimento religioso di carattere popolare che abbia avuto l’Italia moderna. Ma non era possibile farsi un’idea precisa del contenuto mistico del movimento essendo irreperibili gli scritti dell’apostolo, dei quali Francesco Sapori offre oggi la parte più interessante.
**

Visioni di robot

Visionario e profetico, Isaac Asimov scrisse il suo primo racconto sui robot quando aveva diciannove anni. Si intitolava Robbie e segnò un nuovo corso della fantascienza, oltre che il primo passo nell’esplorazione di una nuova disciplina, la robotica. In questo volume Asimov ha raccolto in modo organico i suoi più importanti racconti e saggi sui robot. Qui sono presenti tutti i personaggi che sono entrati nella storia della letteratura fantascientifica: il primo automa Robbie, la robopsicologa Susan Calvin e Lije Barley, che con Daneel Olivaw forma la coppia di investigatori uomo-robot.
**

Visioni della notte

Night Visions è forse la maggiore serie dedicata all’horror. Una dozzina di volumi, curati da vari antologisti (parecchi nomi prestigiosi come Clive Barker, George R.R. Martin, Robert McCammon, Thomas Tessier), ciascuno dedicato a tre autori, diviso equamente un centinaio di pagine per ciascuno, con racconti e romanzi brevi. Tra gli autori i nomi più illustri della panoramica horror: Ramsey Campbell, Lisa Tuttle, Ray Garton, Sheri S. Tepper, F. Paul Wilson, Richard Laymon, Chet Williamson, Kim Newman, Lucius Shepard e molti altri. La storia di maggior successo è stata senz’altro The Hellbound Heart, di Clive Barker, uscita in Italia in volume singolo (Schiavi dell’Inferno). In questo volume. l’unico arrivato in Italia, Douglas E Winter presenta tre tra i più grandi autori dell’orrore: Stephen King, con tre racconti (I Reploidi, Scarpe da tennis, Dedica), Dan Simmons, anche lui con tre racconti (Metastasi, Vanni Fucci è vivo e vegeto e abita all’inferno, Le Fosse di Iverson) e George R.R. Martin col romanzo breve Commercio di pelle.

Vision of heat

Usata dal Silenzio, Faith NightStar è improvvisamente tormentata da visioni oscure di sangue e omicidi. Un brutto segno per chiunque, ma ancora di più per Faith, una F-Psy con delle capacità molto apprezzate di predire il futuro. Ma oltre le visioni si fa strada anche qualcosa di ancora più pericoloso, un doloroso bisogno … un piacere squisito. Ma tanto potente è la sua vista quanto fragile è l’equilibrio della sua mente: sa che le emozioni che lei stessa desidera ardentemente abbracciare potrebbero distruggerla. Il changeling Vaughn D’Angelo può assumere la forma sia di uomo che di giaguaro, ma è il suo lato animale che viene straordinariamente attratto da Faith. L’istinto del giaguaro è quello di rivendicare questa donna che trova così intrigante e l’uomo, anche se combattuto dalla razionalità, non può sottrarsi al richiamo della compagna. Ma mentre per Vaughn la fame ed il piacere per quella donna sono necessari sia all’uomo che alla bestia, per Faith il desiderio è un pericolo che potrebbe spezzare gli ultimi fili della sua sanità mentale. E poi ci sono Psy che hanno bisogno della vista di Faith per i propri scopi. Lui deve portarla fuori dal Silenzio e tenerla con sé…

Virus letale

Dal cuore dell’Africa nera alle affollate metropoli americane, la travolgente avventura di due medici coraggiosi, decisi a lottare contro le trame di uomini potenti e corrotti per salvare l’intera umanità dalla minaccia di un virus letale.

Virus

Una tempesta che spazza l’oceano mette in pericolo la vita dei sette membri dell’equipaggio del rimorchiatore oceanico “Sea Star” finché l’imbarcazione non raggiunge la quiete irreale dell’occhio del ciclone, dove incontra una nave russa per controllo e guida di veicoli spaziali “Kosmonaut Yury Gagarin”. L’imbarcazione è deserta e proprio allora per l’equipaggio della “Sea Star” ha inizio un incubo infernale. Perché una presenza non umana comincia ad uccidere…
**