65505–65520 di 74503 risultati

Ponte di comando

Nella galassia tutto è affidato all’aristocratico mondo delle Famiglie: sono loro a dominare i traffici spaziali e loro a dettare regole precise per la guerra, il potere, il sesso, l’amicizia. In questo universo dai codici infrangibili (o presunti tali) vivono Esmay Suiza – che i nostri lettori hanno già conosciuto – e la sua amica Brun Meager. Ma la galassia non è un sistema pacifico, e la guerra è in agguato. C’è per esempio una setta militare-religiosa che trama rapimenti e Brun si troverà esposta a un rischio terribile….

Poltergeist

Da un grande film ideato da Steven Spielber, padre di E.T, la grande “versione romanzata” di James Kahn, lo stupefacente autore di Tempo di mostri, fiume di dolore.

Political TV. Informazione e satira, da Obama a Trump

Contenuti dalla forte valenza politica attraversano da sempre la televisione americana. In anni recenti la presidenza di Barack Obama, abilissimo nel costruire la sua narrazione anche attraverso i mezzi di comunicazione, e quella di Donald Trump, star della reality television prima di approdare alla Casa Bianca, hanno enfatizzato ulteriormente sia lo stretto rapporto tra tv e politica, nelle rappresentazioni e nell’immaginario, sia le conseguenze di questo intreccio. “Political tv” offre una panoramica completa e ragionata sul tema, indagando tanto i generi televisivi più tradizionalmente legati alla necessità di informare (i telegiornali, le reti ali news), quanto quelli dove la politica è solo uno tra i molti ingredienti (le serie tv, i reality, la satira, il late night). Con rigore storico e chiarezza d’analisi Chuck Tryon esplora la costruzione televisiva di concetti fondamentali come la cittadinanza e l’identità nazionale, l’impatto di temi e idee sulle narrazioni (e viceversa), le contaminazioni con le logiche dell’intrattenimento e della pubblicità, lo statuto della tv politica nello scenario mediale post network. La postfazione al volume è stata scritta appositamente per questa edizione italiana e allarga lo sguardo al presente della presidenza Trump e al suo rapporto inedito con i media.
**

Polgara la maga

Polgara la Maga è la donna più affascinante dell’intero universo. Avrebbe potuto scegliere il proprio sposo tra re e imperatori e vivere in un fastoso palazzo. Ha preferito sposare un semplice maniscalco, Durnik, e ora abita con lui e con i loro due gemelli in una fattoria di una incantata e remota località. Ma la tranquillità di Polgara è minacciata da esseri maligni e da terribili malefici che lei deve decidersi a combattere quando, sulla fine dell’inverno, riceve la visita del nipote, il prepotente Re Garion e di sua moglie, Ce’Nedra.

Poesie Varie

Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.

Poesie inedite

Nel testamento redatto pochi giorni prima di morire nel gennaio del 1854 Pellico definisce la marchesa Giulia Falletti Di Barolo “venerata ed amata” e non si puo negare che Pellico si sentisse grato ai coniugi Barolo che nel 1834 gli avevano offerto un impiego o meglio una sorta di pensione / vitalizio in cambio di una sua collaborazione a tutto campo: nel corso degli anni, infatti, Pellico aveva tenuto i conti delle sale d’asilo per bambini poveri ospitate a palazzo Barolo, riordinato i libri e la collezione di autografi dei Barolo e scritto molte lettere soprattutto per Giulia come segretario personale. In cambio di questa disponibilita del Pellico a svolgere mansioni piu qualificate, ma anche compiti piuttosto modesti, lo scrittore aveva goduto nel corso degli anni dell’amicizia e della stima dei Barolo e in particolare di Giulia che dopo la morte del marito aveva continuato le sue attivita caritatevoli e amministrato in modo generoso, ma razionale l’eredita lasciatele dal marito.

Poesie Di Una Vita

*Poesie di una vita* offre una vasta scelta della poetica nerudiana: è un lungo e appassionante viaggio al cuore di Pablo Neruda, con pagine intense e vibranti che spaziano dalle composizioni giovanili delle *Venti poesie d’amore e una canzone disperata* del 1924 ai grandi libri della maturità come *Cento sonetti d’amore* e *Stravagario*, passando attraverso il surrealismo, l’impegno e il fervore politico dei tre volumi delle *Residenze*. Un itinerario che, seguendo le principali tematiche del poeta cileno – l’amore, la lotta, gli ideali, la natura, la memoria – consente al lettore di avvicinarsi al suo mondo palpitante e umano, intimo e insieme universale o, per chi già lo conosce, di scoprirne nuove, inaspettate sfumature.
**
### Sinossi
*Poesie di una vita* offre una vasta scelta della poetica nerudiana: è un lungo e appassionante viaggio al cuore di Pablo Neruda, con pagine intense e vibranti che spaziano dalle composizioni giovanili delle *Venti poesie d’amore e una canzone disperata* del 1924 ai grandi libri della maturità come *Cento sonetti d’amore* e *Stravagario*, passando attraverso il surrealismo, l’impegno e il fervore politico dei tre volumi delle *Residenze*. Un itinerario che, seguendo le principali tematiche del poeta cileno – l’amore, la lotta, gli ideali, la natura, la memoria – consente al lettore di avvicinarsi al suo mondo palpitante e umano, intimo e insieme universale o, per chi già lo conosce, di scoprirne nuove, inaspettate sfumature.

Poesie

François Villon nacque a Parigi nel 1431. Si chiamava François de Montcorbier, e prese il nome di Villon dal Cappellano di Saint-Benoît-le-Bétourné, Guillaume Villon, che fu suo protettore alla prematura morte del padre. Il poeta segui regolari studi, e nel 1452 si licenziò presso la Facoltà delle Arti di Parigi. La sua biografia, troppo spesso romanzata dalla morbosa sensibilità dei moderni cui riesce difficile inquadrarla nella rozza cornice della società medievale, è quella di un cattivo soggetto, anzi di un delinquente comune. A Parigi, la sera del 5 giugno 1455, uccise un prete in una rissa; nel 1456 prese parte al furto di cinquecento scudi d’oro nel collegio di Navarra. Vagabondò a lungo: in carcere nel 1561, a Meung-sur-Loire; ancora in carcere, nel 1462, a Parigi, una volta per furto, un’altra per rissa. In quest’ultima occasione i giudici, esasperati, lo condannarono a morte. La pena gli fu poi commutata nel bando per dieci anni da Parigi. Tale bando, che porta la data del 5 gennaio 1463, è l’ultimo documento intorno alla sua vita. Come la sua patria, memore ancora degli orrori della guerra dei Cento Anni e della santa esaltazione di Giovanna d’Arco; come la sua Parigi, la Parigi di Carlo VII e poi di Luigi XI, con i suoi conventi e le sue prigioni, con le sue sordide case e la sua Sorbona; cosi anche i temi e gli accenti della poesia di Villon sono i più vari e i più contradditori: dal riso plebeo ai crucci di un’anima tormentata; dalla pittura brutale del mondo delle taverne, al commosso meditare sull’umano destino; dall’orrore di fronte alla morte, alla pietà per la vecchia madre. Ma scherni e pianti, oscenità e rimorsi si sciolgono in una dolorosa cadenza, fatta di stanchezza della vita randagia, di nostalgia per la giovinezza perduta, di pietosa contemplazione della morte.

Poesie

“La ricerca più persuasiva nella poesia francese del primo Novecento, la più ricca d’invenzione, una ricerca morbida, ambigua ma anche tumultuosa: è la ricerca di Guillaume Apollinaire, il poeta francese più famoso del XX secolo. E divenne famoso per il ruolo di enorme importanza che svolse all’interno delle avanguardie, offrendo una molteplicità di spunti a scrittori contemporanei e futuri.” (Enrico Guaraldo)
**

Poemi conviviali

La visione pascoliana del mondo antico non è né umanistica né decorativa, ma antropologica e archetipica, volta a ricercare nell’antico i modelli di fondo dell’umano comportamento, le radici degli interrogativi e della sofferenza dell’uomo, e insieme della poesia, che la tiene a bada. Sotto questo aspetto la rappresentazione del mondo greco nei Conviviali s’inserisce nella nuova lettura, “profonda” e mitica, che ne ha dato la modernità, da Nietzsche a Freud e Jung. Proprio questa dimensione intende sottolineare Giuseppe Nava nelle introduzioni ai singoli poemi, mentre le note sono di carattere non solo esegetico e linguistico, ma anche antiquario e interpretativo, in modo da permettere al lettore di analizzare i modi del riuso degli autori greci e latini e di cogliere l’intertestualità con la lingua poetica della nostra tradizione e i rimandi interni all’intero corpus della poesia pascoliana.
**NOTA!** Il libro viene distribuito con le pagine da tagliare, questo non è un difetto ma volontà dall’editore.
**

Poche cose per il tuo viaggio

A 26 anni Summer si sente smarrita. Sembra che tutto vada storto: un incidente ha messo fine alla sua carriera di ballerina; il suo fidanzato pretende una decisione che lei non è in grado di prendere; e, soprattutto, il suo adorato fratello Tom sta morendo di Aids. Nella cittadina dell’Ohio, dove si è trasferita per assistere Tom, e dove ha trovato lavoro come insegnante, Summer consuma le sue giornate in lunghe ore di osservazione e attesa. E osservando come Tom condivida il dolore ma anche la gioia con Jacob, il suo compagno, Summer comprenderà il vero significato della parola amore capirà come un sentimento così forte possa sconfiggere il tempo, il male, i pregiudizi e le differenze.

Plenilunium

Novembre 2016. Notte della super luna piena.
Il sangue di un uomo misterioso fortemente protetto dal Vaticano, macchia il sagrato della chiesa vecchia. Qualcosa di molto antico si è svegliato; è affamato, ha artigli affilati e zanne e sconvolgerà le vite tranquille degli abitanti del quartiere di Baggio a Milano.
A questa prima sconcertante aggressione, seguiranno una serie di omicidi, tutti commessi in notti di plenilunio, che squarceranno il velo di apparente normalità che avvolge la zona. Gli omicidi, impossibile negarlo, hanno un che di soprannaturale così come anche la miracolosa guarigione della prima vittima che, di certo, non è chi dice di essere. Quale indicibile segreto nasconde? E perché la Santa Sede ne vuole occultare a tutti i costi l’identità?
**
### Sinossi
Novembre 2016. Notte della super luna piena.
Il sangue di un uomo misterioso fortemente protetto dal Vaticano, macchia il sagrato della chiesa vecchia. Qualcosa di molto antico si è svegliato; è affamato, ha artigli affilati e zanne e sconvolgerà le vite tranquille degli abitanti del quartiere di Baggio a Milano.
A questa prima sconcertante aggressione, seguiranno una serie di omicidi, tutti commessi in notti di plenilunio, che squarceranno il velo di apparente normalità che avvolge la zona. Gli omicidi, impossibile negarlo, hanno un che di soprannaturale così come anche la miracolosa guarigione della prima vittima che, di certo, non è chi dice di essere. Quale indicibile segreto nasconde? E perché la Santa Sede ne vuole occultare a tutti i costi l’identità?

Plenilunio di morte

Penzola dal ramo della quercia un cadavere… I resti di un vecchio castello, con le sue torri sbrecciate, si stagliano contro la luce sulfurea dell’alba lunare… Il fantasma è nei luoghi, è presente la sua secolare maledizione… Cinismo e indifferenza impediscono a sir George di capire e di vedere. Ma per lui sarà come uno scivolare, un precipitarsi, un distruggersi graduale per toccare con una realtà che non fa parte della coscienza…

Player: A Love Game

“Da quando avevamo iniziato a frequentarci, mi sembrava di vivere in un’oasi felice. Tutto andava per il meglio e tra le sue braccia mi sentivo come in un angolo di paradiso. Non sapevo però che quelle erano solo la porta per l’inferno.”
Nicole si sente una ragazza come tante: la sua vita si divide tra scuola e volontariato in un canile, qualche amica e nessun ragazzo all’orizzonte. All’improvviso, però, ne arrivano due. E non sono due tipi qualunque, ma i ragazzi più belli e popolari della scuola che frequenta. Ed entrambi sembrano intenzionati a fare sul serio con lei.
Le sue amiche non riescono a credere a tanta fortuna: Luca e Marco, che possono avere chiunque, chiedono di uscire proprio a lei?
È solo fortuna o c’è una scommessa dietro a tutto questo interesse?
Ed è così: entrambi stanno giocando, ma uno dei due sa solo che non può perdere. Non deve perdere. Vincere diventerà per lui di vitale importanza. Perché?
Player è un nuovo romance Young Adult di Flora A. Gallert, autrice di numerosi bestsellers:
“Solo a un passo da te”
“Il sapore dei baci”
“L’uomo (im)perfetto”
“A Natale non puoi fingere”
“Dammi un altro Natale”
“Inside me, le insidie del destino”
E tanti altri
**
### Sinossi
“Da quando avevamo iniziato a frequentarci, mi sembrava di vivere in un’oasi felice. Tutto andava per il meglio e tra le sue braccia mi sentivo come in un angolo di paradiso. Non sapevo però che quelle erano solo la porta per l’inferno.”
Nicole si sente una ragazza come tante: la sua vita si divide tra scuola e volontariato in un canile, qualche amica e nessun ragazzo all’orizzonte. All’improvviso, però, ne arrivano due. E non sono due tipi qualunque, ma i ragazzi più belli e popolari della scuola che frequenta. Ed entrambi sembrano intenzionati a fare sul serio con lei.
Le sue amiche non riescono a credere a tanta fortuna: Luca e Marco, che possono avere chiunque, chiedono di uscire proprio a lei?
È solo fortuna o c’è una scommessa dietro a tutto questo interesse?
Ed è così: entrambi stanno giocando, ma uno dei due sa solo che non può perdere. Non deve perdere. Vincere diventerà per lui di vitale importanza. Perché?
Player è un nuovo romance Young Adult di Flora A. Gallert, autrice di numerosi bestsellers:
“Solo a un passo da te”
“Il sapore dei baci”
“L’uomo (im)perfetto”
“A Natale non puoi fingere”
“Dammi un altro Natale”
“Inside me, le insidie del destino”
E tanti altri