65121–65136 di 68366 risultati

Le Vendicatrici: Eva

Non c’è una romana più romana di Eva D’Angelo. Schietta, solare, gestisce da sempre la profumeria Vanità. Il marito Renzo l’ha lasciata in un mare di debiti. Eppure, quando torna da lei, Eva non sa sottrarsi alla dolcezza di quell’amore ritrovato. Ma Renzo, come al solito, si è ficcato nei guai. Eva è disposta a salvarlo per l’ennesima volta, anche se questo significa sfidare le regole di un mondo crudele e sconosciuto, che la spaventa. Ksenia, Luz e Sara sono però al suo fianco, pronte a proteggerla. Perché quando le cose prendono una piega davvero minacciosa, la vendetta è l’unico modo per liberarsi dal passato.

Le veglie di Neri

Le vicende narrate ne Le veglie di Neri, prima raccolta di novelle di Renato Fucini, traggono la loro origine dall’esperienza venatoria dell’autore. È nel corso delle sue battute di caccia – «di un cacciatore che va cogliendo con le starne di palude anche le storie degli uomini che quei luoghi abitano» – che lo scrittore incontra i propri personaggi, che poi tratteggia con la vivezza della pittura dei macchiaioli a lui contemporanei. Come nota Giovanni Tesio nella prefazione, i racconti di Fucini sono «bozzetti che accarezzano una fisionomia, una storia, e che anche quando toccano la tragedia (perché la tragedia c’è), finiscono per avvolgerla in un’aura sospensiva, allusiva, sempre sentimentale».
Una lettura «raccomandabile», non solo perché offre un ritratto vivo della Toscana rurale di fine ‘800, ma anche perché «Le veglie di Neri – racconto dopo racconto – sono come un vino onesto: limpido di presenza, rubino di colore, forte di struttura, rotondo di corpo, e venato di sentori locali, indigeni, buono per accompagnare carni di selvaggina e adatto a rievocare un mondo che non c’è più, insieme con un autore che – pur allacciato alle sue disillusioni – ci convoca a riconoscere nella sua scrittura un valore di vita, uno spiraglio di luce, un frammento di decoro, di umana e letteraria dignità».
**
### Sinossi
Le vicende narrate ne Le veglie di Neri, prima raccolta di novelle di Renato Fucini, traggono la loro origine dall’esperienza venatoria dell’autore. È nel corso delle sue battute di caccia – «di un cacciatore che va cogliendo con le starne di palude anche le storie degli uomini che quei luoghi abitano» – che lo scrittore incontra i propri personaggi, che poi tratteggia con la vivezza della pittura dei macchiaioli a lui contemporanei. Come nota Giovanni Tesio nella prefazione, i racconti di Fucini sono «bozzetti che accarezzano una fisionomia, una storia, e che anche quando toccano la tragedia (perché la tragedia c’è), finiscono per avvolgerla in un’aura sospensiva, allusiva, sempre sentimentale».
Una lettura «raccomandabile», non solo perché offre un ritratto vivo della Toscana rurale di fine ‘800, ma anche perché «Le veglie di Neri – racconto dopo racconto – sono come un vino onesto: limpido di presenza, rubino di colore, forte di struttura, rotondo di corpo, e venato di sentori locali, indigeni, buono per accompagnare carni di selvaggina e adatto a rievocare un mondo che non c’è più, insieme con un autore che – pur allacciato alle sue disillusioni – ci convoca a riconoscere nella sua scrittura un valore di vita, uno spiraglio di luce, un frammento di decoro, di umana e letteraria dignità».
### L’autore
Renato Fucini nacque a Monterotondo Marittimo (Grosseto) l’8 aprile 1843, da David Fucini, medico, e Giovanna Nardi. Renato visse la sua infanzia in campagna (dal ’43 al ’49 i Fucini abitarono a Campiglia Marittima, in provincia di Livorno) fino a quando, nel 1849, il padre non perse il posto di lavoro e la famiglia non fu costretta a trasferirsi prima a Livorno, poi ad Empoli e infine a Dianella, presso la stessa Empoli. Nel 1859 il giovane Renato si trasferì a Pisa per frequentare i corsi di agraria, grazie ai quali pochi anni dopo riuscì a trovare lavoro a Firenze, allora capitale d’Italia. Fu proprio a Firenze che iniziò a scrivere i primi sonetti in vernacolo pisano, sonetti che lo resero celebre in tutta la Toscana. Furono pubblicati con il titolo Cento sonetti in vernacolo pisano nel 1872, e si rivelarono un successo editoriale a livello nazionale.

Le vedove di Malabar Hill

Bombay, 1921. Figlia di una rispettabile famiglia parsi, Perveen Mistry è da poco entrata a far parte dello studio legale del padre, situato in un elegante edificio nel quartiere del Fort, l’insediamento originario di Bombay. Laureata in legge a Oxford, oltre alle funzioni di procuratore legale, la giovane donna svolge anche quelle di segretaria, traduttrice e contabile. Ma non può certo lamentarsi: nessun altro studio legale in città sarebbe disposto ad assumere un’avvocatessa. Incaricata dal padre di eseguire il testamento di Mr Omar Farid, un ricco musulmano che ha lasciato tre vedove, Perveen si trova al cospetto di tre purdahnashin, donne che non parlano con gli uomini e vivono in isolamento, musulmane ricche e in clausura che potrebbero rappresentare un’eccellente opportunità da un punto di vista professionale. Sfogliando, tuttavia, il carteggio relativo all’eredità, qualcosa di strano salta agli occhi dell’avvocatessa: in una lettera scritta in inglese, Faisal Mukri, amministratore dei beni della famiglia Farid, comunica che, su espressa richiesta delle tre donne, la rendita che, secondo le disposizioni patrimoniali, spetterebbe a ognuna di loro, va devoluta al wakf, un fondo di beneficienza. Una richiesta davvero singolare, considerato che le tre purdahnashin rinuncerebbero in tal modo ai loro unici mezzi di sostentamento dopo la morte del loro marito; una richiesta, inoltre, che due delle firme apposte alla lettera, pressoché identiche, rendono a dir poco sospetta. Convinta che le tre vedove stiano subendo il raggiro di un uomo senza scrupoli, Perveen si reca a casa Farid per appurare la veridicità di quel documento. Giunta però nella ricca dimora del defunto Mr Farid, si imbatte nel corpo senza vita di Faisal Mukri. Dalla gola dell’amministratore sporge un coltello argenteo e il sangue inonda la nuca e il collo. Che anche le tre purdahnashin siano in pericolo di vita? Ispirato alle prime avvocatesse indiane: Cornelia Sorabji, prima donna a frequentare legge a Oxford nel 1892, e Mithan Tata Lam, prima donna ammessa al foro di Bombay nel 1923, il personaggio di Perveen Mistry annuncia l’entrata in scena di una nuova, formidabile investigatrice e il felice debutto di una serie ambientata nella Bombay degli anni Venti, una metropoli abbagliante in cui suoni, odori e colori di mille comunità danno vita a un luogo dall’anima unica e irripetibile.

(source: Bol.com)

Le uova del drago

Eughenia Lenbach è giovane e bella. Ed è un soldato ad altissima specializzazione, anzi è considerata addirittura il “primo soldato del Reich”. E infine è una spia, scelta personalmente da Hitler. Opera in un ufficio commerciale al porto di New York, e non c’è nave che, grazie alle sue segnalazioni, riesca a uscire indenne dagli agguati dei sottomarini tedeschi dell’Atlantico. Scoperta, viene spostata su tutt’altro fronte e per ordine diretto del Nido delle Aquile scende in paracadute sui monti delle Madonie, in Sicilia. Siamo all’inizio dell’estate del 1943 e lo sbarco degli alleati è imminente… Una storia intricatissima, e vera, da cui Buttafuoco ha tratto un romanzo.
**

Le tue verità sull’amore

La vita spesso ci pone di fronte a scelte che hanno il sapore del prendere o lasciare. Quando Martina parte per andare a vivere a Dublino con Alberto non ha dubbi: é la cosa giusta da fare. Mirella, la sua miglior amica, non è dello stesso avviso, ma quando mai la voce del grillo saggio ha avuto la possibilità di farsi sentire tra un mare di cicale?
La ragazza sarà destinata a scoprire che ognuno possiede un sacco di verità, quando si tratta di sentimenti. E’ una lezione dura da imparare, che coinciderà con il dissolversi di quel ragazzo per cui lei ha lasciato tutto. Tra tante menzogne e verità da ricostruire ogni giorno, Martina scoprirà che non è necessario possedere per forza tutte le risposte. Nemmeno quelle nascoste in una sensualità che si ribella ai tentativi di ragionevolezza della giovane donna, e scopre nelle provocazioni di Klaus la forza e il turbamento necessari a porsi le domande più importanti.
Ma basterà il desiderio e l’irriducibile accerchiamento di quel coinquilino forzato a convincere Martina che le ragioni del cuore passano anche attraverso una passione che non sembra fatta per le brave ragazze?

Le Tue Innocenti Bugie

**Un’autrice bestseller di New York Times e USA Today

Pretty Series**

Lei. Sloane Locke vive in una campana di vetro. Non è strano, visto quello che ha passato, che il padre e i fratelli vogliano proteggerla. Per venti lunghi anni è stata alle loro regole, ha accettato di essere considerata fragile, ma quei giorni sono finiti. Ha fatto un patto con se stessa: le cose cambieranno non appena compirà ventun anni. Così, il giorno del suo compleanno, allo scoccare della mezzanotte, Sloane spiega finalmente le sue ali e si prepara a volare.
Lui. Oltre a saper creare tatuaggi straordinari, Hemi Spencer ha anche molte altre qualità. Tra queste però non rientra la pazienza. È sempre stato così: ha vissuto da sempre nell’autoindulgenza, fino a… quel tragico incidente. Adesso è tremendamente determinato e ha una sola missione nella vita. Non permetterà a nessuno di ostacolarlo. Loro. Niente nella vita avrebbe potuto preparare Sloane e Hemi a ciò che stanno per scoprire. Nessuno di loro è mai stato davvero onesto con se stesso. Ma quanto in là possono andare due persone che sanno vivere solo nel presente?

L’autrice bestseller di New York Times e USA Today che ha conquistato l’Italia
Autrice della Bad Boys Trilogy

‘Ho adorato ogni dettaglio della storia di Sloane e Hemi. Il fatto che il punto di vista fosse alternato mi ha dato modo di esplorare i sentimenti di Hemi e in più parti ho riso e ho pianto. Una splendida lettura!’

‘Volevo sbrigarmi a leggere per sapere che cosa sarebbe successo, ma allo stesso tempo volevo rallentare perché non volevo che finisse! Lo raccomando a chiunque ami le storie d’amore tormentate.’

‘Come fa M. Leighton a creare queste storie meravigliose con protagoniste fantastiche? Mi ha sciolto il cuore, l’ho adorato.’

M. Leighton

È nata in Ohio. Ha scritto più di una decina di romanzi e i suoi libri sono bestseller del ‘New York Times’ e di ‘USA Today’. La Newton Compton ha pubblicato la serie Bad Boys: Solo per te, Ti stavo aspettando e Tutto o niente e The Wild Series. Con Le tue innocenti bugie arriva in Italia anche la Pretty Series.

(source: Bol.com)

Le tre sorelle

Scandito efficacemente dai proverbi di Mao, dai tradimenti e dai pettegolezzi del villaggio, il romanzo di Bi Feiyu racconta con un tono inimitabile e ricco di humour, sospeso tra farsa e tragedia, la storia di tre donne e il loro tentativo di cambiare il proprio destino. Per proteggersi dall’«infinito oceano di persone» di una Cina che in fondo non gli appartiene, le sorelle Wang hanno pochi strumenti: le loro armi sono la dignità, la seduzione, l’ambizione, e con queste sperano di prendere possesso del proprio mondo, del proprio corpo, di una vita che vorrebbero diversa da quella che si sono trovate a vivere.
**
### Sinossi
Scandito efficacemente dai proverbi di Mao, dai tradimenti e dai pettegolezzi del villaggio, il romanzo di Bi Feiyu racconta con un tono inimitabile e ricco di humour, sospeso tra farsa e tragedia, la storia di tre donne e il loro tentativo di cambiare il proprio destino. Per proteggersi dall’«infinito oceano di persone» di una Cina che in fondo non gli appartiene, le sorelle Wang hanno pochi strumenti: le loro armi sono la dignità, la seduzione, l’ambizione, e con queste sperano di prendere possesso del proprio mondo, del proprio corpo, di una vita che vorrebbero diversa da quella che si sono trovate a vivere.

Le testimoni del club omicidi: Un’indagine delle donne del Club Omicidi

Si può essere testimoni di un omicidio… prima che l’omicidio avvenga? L’estate è iniziata da poco a San Francisco e per la detective Lindsay Boxer dovrebbe essere un periodo di calma e di serenità. Lindsay infatti ha appena avuto una bambina e la piccola Julie è tutto quello che desidera dal mondo. Ma il mondo ha in serbo altri piani per lei. Lindsay è costretta da circostanze uniche a rientrare in servizio: cosa ci può essere di più unico, infatti, del testimone di un omicidio che deve ancora avvenire? L’uomo, un professore di inglese dall’aria del tutto normale, si presenta al dipartimento perché ha una denuncia da fare. La sera precedente ha assistito a un omicidio, ed è pronto a rilasciare una dichiarazione giurata. Ne descrive la vittima e le modalità, con ricchezza di particolari. Una donna sulla quarantina, freddata in un supermercato con tre colpi di pistola mentre sta comprando del gelato. Al dipartimento non risulta nessun omicidio, certo, perché, come spiega il professore, il suo è stato un sogno, ma è sicuro che le cose andranno come ha detto lui. Pochi giorni dopo l’assassinio avviene davvero. E il professore ha un alibi solido e inattaccabile. E questo è solo il primo di una catena di omicidi senza logica né senso, annunciati dal professore, che gettano la città nel panico. Lindsay dovrà avvalersi di tutte le sue risorse investigative per venire a capo dell’enigma, e potrà farlo soltanto contando sulla collaborazione delle amiche del Club Omicidi – anche se ciascuna di loro è impegnata a risolvere faccende quasi altrettanto drammatiche. Ma il vero dramma è quello che sta per colpire Lindsay nella sua vita privata… JAMES PATTERSON è l’autore di thriller più venduto al mondo. In questa collana sono apparse le sue serie di maggior successo: i romanzi del detective Alex Cross e quelli delle Donne del Club Omicidi. I LIBRI DI JAMES PATTERSON NEL CATALOGO LONGANESI I THRILLER DI ALEX CROSS Jack & Jill, Gatto & Topo, Il gioco della donnola, Ricorda Maggie Rose, Mastermind, Ultima mossa, Il caso Bluelady, La tana del Lupo, Ultimo avvertimento, Sulle tracce di Mary, La memoria del killer, Il regista di inganni, L’istinto del predatore, Il segno del male, Il ritorno del killer I THRILLER DELLE DONNE DEL CLUB OMICIDI Primo a morire, Seconda chance, Terzo grado, Le donne del Club Omicidi, Qualcuno morirà, Il sesto colpo, Il settimo inferno, L’ottava confessione, Senza appello, La cerimonia, L’undicesima ora I THRILLER DI MICHAEL BENNETT Il negoziatore, Il maestro, Il rapitore, Conto alla rovescia I THRILLER DELL’AGENZIA PRIVATE INTERNATIONAL Private, Private Games E INOLTRE Quando soffia il vento, La casa degli inganni, Honeymoon, Come una tempesta, Bikini, Cartoline di morte (con Liza Marklund), Altrimenti muori
**
### Sinossi
Si può essere testimoni di un omicidio… prima che l’omicidio avvenga? L’estate è iniziata da poco a San Francisco e per la detective Lindsay Boxer dovrebbe essere un periodo di calma e di serenità. Lindsay infatti ha appena avuto una bambina e la piccola Julie è tutto quello che desidera dal mondo. Ma il mondo ha in serbo altri piani per lei. Lindsay è costretta da circostanze uniche a rientrare in servizio: cosa ci può essere di più unico, infatti, del testimone di un omicidio che deve ancora avvenire? L’uomo, un professore di inglese dall’aria del tutto normale, si presenta al dipartimento perché ha una denuncia da fare. La sera precedente ha assistito a un omicidio, ed è pronto a rilasciare una dichiarazione giurata. Ne descrive la vittima e le modalità, con ricchezza di particolari. Una donna sulla quarantina, freddata in un supermercato con tre colpi di pistola mentre sta comprando del gelato. Al dipartimento non risulta nessun omicidio, certo, perché, come spiega il professore, il suo è stato un sogno, ma è sicuro che le cose andranno come ha detto lui. Pochi giorni dopo l’assassinio avviene davvero. E il professore ha un alibi solido e inattaccabile. E questo è solo il primo di una catena di omicidi senza logica né senso, annunciati dal professore, che gettano la città nel panico. Lindsay dovrà avvalersi di tutte le sue risorse investigative per venire a capo dell’enigma, e potrà farlo soltanto contando sulla collaborazione delle amiche del Club Omicidi – anche se ciascuna di loro è impegnata a risolvere faccende quasi altrettanto drammatiche. Ma il vero dramma è quello che sta per colpire Lindsay nella sua vita privata… JAMES PATTERSON è l’autore di thriller più venduto al mondo. In questa collana sono apparse le sue serie di maggior successo: i romanzi del detective Alex Cross e quelli delle Donne del Club Omicidi. I LIBRI DI JAMES PATTERSON NEL CATALOGO LONGANESI I THRILLER DI ALEX CROSS Jack & Jill, Gatto & Topo, Il gioco della donnola, Ricorda Maggie Rose, Mastermind, Ultima mossa, Il caso Bluelady, La tana del Lupo, Ultimo avvertimento, Sulle tracce di Mary, La memoria del killer, Il regista di inganni, L’istinto del predatore, Il segno del male, Il ritorno del killer I THRILLER DELLE DONNE DEL CLUB OMICIDI Primo a morire, Seconda chance, Terzo grado, Le donne del Club Omicidi, Qualcuno morirà, Il sesto colpo, Il settimo inferno, L’ottava confessione, Senza appello, La cerimonia, L’undicesima ora I THRILLER DI MICHAEL BENNETT Il negoziatore, Il maestro, Il rapitore, Conto alla rovescia I THRILLER DELL’AGENZIA PRIVATE INTERNATIONAL Private, Private Games E INOLTRE Quando soffia il vento, La casa degli inganni, Honeymoon, Come una tempesta, Bikini, Cartoline di morte (con Liza Marklund), Altrimenti muori

Le strategie fatali

Uno dei più radicali e influenti pensatori contemporanei ci dà le coordinate per mappare e decodificare l’assurdo quotidiano. Perché non siamo più nel Reale, ma nell’Iperreale. Non siamo più nella Storia, ma nella Non-storia. Non abitiamo più l’era del Politico, ma del Transpolitico. “L’enigma si è capovolt una volta era la Sfinge che poneva all’uomo la domanda dell’uomo, che Edipo ha creduto di risolvere, che tutti noi abbiamo creduto di risolvere, oggi è l’uom che pone alla Sfinge, all’inumano, la domanda dell’inumano, del fatale, della disinvoltura del mondo verso le nostre azioni, della disinvoltura del mondo verso le leggi oggettive. L’oggetto (la Sfinge), più sottile, non risponde. Ma bisogna pure che disobbedendo alle leggi, eludendo il desiderio, risponda in segreto a qualche enigma. Che cosa resta se non il volgerci dalla parte di questo enigma?”
**

Le strade di Laredo

Texas, fine di un’epoca. Gli infiniti spazi aperti su cui scorrazzavano le grandi mandrie del West sono ora solcati dai binari dei treni, e su quei treni viaggiano merci preziose che i banditi possono rubare. Per fermarne uno astuto e spietato come Joey Garza serve ‘il piú famoso Texas Ranger di tutti i tempi’. Il capitano Woodrow Call è di nuovo in sella e, affiancato da compagni vecchi e nuovi, deve affrontare la piú insidiosa delle sfide: quella contro il tempo.

Texas, ultimo scampolo dell’Ottocento. Il mondo è cambiato, ma la storia continua. Niente piú mandrie di bestiame che percorrono praterie immense, ma treni che tagliano l’orizzonte. Tutto riprende da dove era iniziato, però con un salto di una ventina d’anni: Woodrow Call è di nuovo nella terra da cui si era allontanato per un’ormai leggendaria spedizione nel Montana. Tanti suoi amici di un tempo non ci sono piú, come non ci sono piú i nemici che conosceva bene, gli indiani e i messicani. I nuovi nemici sono i fuorilegge, che imperversano su entrambe le sponde del Rio Grande. Il capitano Call, ‘il piú famoso Texas Ranger di tutti i tempi’, è ormai un cacciatore di taglie. La sua fama lo precede e proprio per questo viene ingaggiato da un magnate delle ferrovie yankee per scovare un giovane bandito messicano che rapina i suoi treni e uccide i passeggeri. Sembrerebbe una faccenda di ordinaria amministrazione, ma Call è un eroe al tramonto, pieno di acciacchi e prigioniero dei ricordi, e ha bisogno di un compagno fedele per condurre la caccia. Come sempre convoca Pea Eye, suo caporale ai tempi dei ranger. Ma il mite Pea Eye ora è sposato con Lorena, l’ex bellissima prostituta dai tempi di Lonesome Dove, ha cinque figli e una fattoria da mandare avanti: la sua fedeltà va soprattutto alla famiglia. Call scopre di colpo che il suo rassicurante passato lo respinge, proprio mentre un irriconoscibile presente gli si para davanti sotto le sembianze di Ned Brookshire, un timoroso ragioniere di Brooklyn che gli viene messo alle costole dalla compagnia ferroviaria per tenere i conti della missione, ma soprattutto del terribile Joey Garza, un imberbe messicano gelido e individualista che colpisce con metodi inediti e imprevedibili. Carico di azione, violenza, umorismo e malinconia, Le strade di Laredo prosegue e completa la storia dei personaggi già cari ai lettori di Lonesome Dove e la intreccia con quella dei suoi nuovi, memorabili protagonisti – tra i quali giganteggia Maria, l’indomita madre di Joey Garza. Tutti saranno riuniti in una mirabile resa dei conti che, nello stile di Larry McMurtry, smonta qualsiasi stereotipo western. Le strade di Laredo non è un semplice sequel né soltanto la storia di un’estenuante caccia all’uomo, ma racconta un mondo brutale, in rapido cambiamento, dove i valori tradizionali quali l’amore, l’amicizia, la fedeltà e la solidarietà verranno rifondati alla luce della nuova era che sta per nascere.

(source: Bol.com)

Le Storie Di Selot: Volume I – Volume II

Le Storie di Selot – Versione completa – Vol ‘L’inizio’ e Vol II
Abbandonato alla nascita, Selot ha vissuto i primi quindici anni della sua vita chiuso nelle mura dell’Abbazia di Affradatis. Le rigidissime regole della vita monacale prevedono che i giovani frati non possano alzare la testa né lo sguardo in presenza di altri. Selot non conosce nulla di se stesso, neppure il colore dei suoi occhi.
Il marchese di Atiarav, signore delle terre a cui appartiene anche l’Abbazia, si reca presso l’abate per chiedergli aiuto in vista di una missione di vitale importanza, ma dai contorni imperscrutabili. Gli richiede il servizio di un frate di fedeltà assoluta, rigore personale, resistenza fisica, cieca obbedienza. L’abate sceglie Selot, nonostante la sua giovane età, per il carattere e per le qualità non comuni che lo distinguono. Il marchese e Selot partono per un viaggio verso le più alte cime dei monti Eizco. Lungo il viaggio, Selot inizia a scoprire la sua inaspettata natura che presto gli imporrà di prendere in mano le redini della sua vita. Iniziano così le avventure di Selot, segnate dal segreto che potrà forse salvare il marchesato di Atiarav da una terribile minaccia. Affiorano le sue origini e il suo destino, legato ad una stirpe di guerrieri creata da un misterioso popolo a difesa dell’umanità. Selot attraversa prove durissime, spingendosi incessantemente oltre i propri limiti, per servire e salvare.
“Quello che sei non dipende da quello che ti accade o dalle situazioni terribili che sei costretto a vivere, ma da come tu affronti tutto questo. Il tuo cuore saprà distinguere e ti condurrà sulla tua strada, anche in queste fiamme d’inferno. Resta dalla parte giusta del cuore.”

Le Storie Di Pat Hobby

Diciassette racconti, scritti da Francis Scott Fitzgerald tra il 1939 e il 1940, che hanno come protagonista Pat Hobby, scalcagnato sceneggiatore di Hollywood di mezz’età alquanto male in arnese, residuato dei tempi del muto, che nella capitale del cinema di fine anni Trenta si barcamena in mezzo a divi, produttori e registi (alcuni reali, altri immaginari) alla ricerca di un copione da scrivere.

Le stanze segrete: Giallo

La storia
E’ la vicenda di una famiglia normale: il padre ormai anziano afflitto da demenza senile, i quattro figli che si vedono raramente tra di loro e, solo in rare occasioni, tornano a casa.
Enrico, l’unico figlio che è rimasto a vivere vicino al padre, comincia ad avere dei problemi.
Il professor Giovanni, noto psichiatra, quando viene a conoscenza che il fratello ha bisogno del suo aiuto, con la scusa di tornare a vedere il padre malato, gli fa una visita.
Ma la scoperta che Enrico ha qualcosa che lo condiziona sarà il primo degli eventi con cui Giovanni dovrà confrontarsi perché anche lui ha un suo segreto inconfessabile.
La vicenda della famiglia precipita quando anche il fratello Antonio, maestro di tennis, all’improvviso ha un’esplosione incontrollata e sta per compiere un gesto insano che mette a rischio la sua famiglia.
In un crescendo di manifestazioni psicotiche, si arriverà alla scoperta delle verità nascoste.
Risorse infinite ma anche condizionamenti invisibili. Nelle stanze segrete della mente c’è un luogo affascinante in cui risiede ogni cosa: è l’inconscio. Freud e Jung dicono che è la nostra “memoria assoluta”: ogni evento, ogni situazione che vivi, ogni odore che senti viene registrato nella tua mente pensieri, idee e comportamenti che hai acquisito e che porti avanti in modo automatico, senza esserne cosciente.
Non c’è nulla di male, alcuni di questi automatismi sono assolutamente utili. Altri, però, invisibilmente ti stanno condizionando.
**
### Sinossi
La storia
E’ la vicenda di una famiglia normale: il padre ormai anziano afflitto da demenza senile, i quattro figli che si vedono raramente tra di loro e, solo in rare occasioni, tornano a casa.
Enrico, l’unico figlio che è rimasto a vivere vicino al padre, comincia ad avere dei problemi.
Il professor Giovanni, noto psichiatra, quando viene a conoscenza che il fratello ha bisogno del suo aiuto, con la scusa di tornare a vedere il padre malato, gli fa una visita.
Ma la scoperta che Enrico ha qualcosa che lo condiziona sarà il primo degli eventi con cui Giovanni dovrà confrontarsi perché anche lui ha un suo segreto inconfessabile.
La vicenda della famiglia precipita quando anche il fratello Antonio, maestro di tennis, all’improvviso ha un’esplosione incontrollata e sta per compiere un gesto insano che mette a rischio la sua famiglia.
In un crescendo di manifestazioni psicotiche, si arriverà alla scoperta delle verità nascoste.
Risorse infinite ma anche condizionamenti invisibili. Nelle stanze segrete della mente c’è un luogo affascinante in cui risiede ogni cosa: è l’inconscio. Freud e Jung dicono che è la nostra “memoria assoluta”: ogni evento, ogni situazione che vivi, ogni odore che senti viene registrato nella tua mente pensieri, idee e comportamenti che hai acquisito e che porti avanti in modo automatico, senza esserne cosciente.
Non c’è nulla di male, alcuni di questi automatismi sono assolutamente utili. Altri, però, invisibilmente ti stanno condizionando.

Le Spine del Pentimento. Il Purgatorio

Arkell ha riaperto gli occhi, ma al suo risveglio, al suo fianco, trova la persona sbagliata. Cecily, dopo svariate torture, è riuscita a salvare e a condurre a casa l’anima di Arkell, ma a un caro prezzo.
Lucifero l’ha maledetta!
Tormentato dal suo amore, questa volta, spetterà ad Arkell mettere in gioco la sua vita per salvare l’amata. Insieme a Lucrezia, amica del cuore della giovane ragazza, Arkell cercherà il passaggio verso il Purgatorio che Dante lasciò in eredità al mondo. Si spingeranno fin lì per ritrovare Cecily, ma con una grave sorpresa.
Cecily è cambiata sotto ogni aspetto.
La maledizione di Lucifero l’ha resa marcia e, adesso, dovrà sottoporsi alle pene del Purgatorio sfidando il suo padrone che rimane ignoto agli occhi di tutti. Quale mente può legare le anime a queste durissime pene? Dovrà giungere fin oltre il settimo peccato capitale per riuscire a purificarsi, ma il suo animo lotta tra la vita diabolica che Lucifero le ha concesso e l’amore di Arkell che sembra riuscire a sfidare ogni avversità. Lotterà in cerca della retta via, del suo amore e di se stessa, quella parte di lei che sembra ormai perduta per sempre.
Una nuova guida mostrerà loro la strada per le terre del Purgatorio, la rincarnazione stessa di Virgilio: Albert, fratello defunto di Arkell. Nuovi amori sbocceranno attraverso delle terre che sembrano intrise di violenza e di sangue. Lucifero si appresterà ad eseguire il suo diabolico piano. Gli angeli confideranno nell’anima di Cecily. E Arkell… lui ha ancora un mistero da risolvere, ma questa e tutt’altra storia…
Il cammino, per i nostri giovani protagonisti non si ferma. Amore, passione e pene nel secondo capitolo de “Le Spine del Pentimento, IL PURGATORIO”.
Può l’anima di Cecily tornare a splendere? Riuscirà Arkell a proteggerla? E che cosa ha in mente Lucifero? Cosa adombra il suo cuore di tenebra? Scopritelo in questa nuova, folgorante, avventura per le terre del Purgatorio, lì dove Dante ci ha lasciato il tesoro più inestimabile.

Le spade dell’imperatore

Un’oscura minaccia incombe sui figli dell’Imperatore di Annur. Kaden, erede al Trono Incompiuto, ha trascorso otto anni in un eremo sperduto sulle montagne, dove i monaci devoti al Dio Assoluto gli hanno trasmesso un enigmatico sapere. I loro rituali contengono la chiave per raggiungere un potere antico che Kaden deve imparare a controllare prima che sia troppo tardi. Sulle Isole Qirin, lontano da tutto, Valyn si sottopone allo stremante addestramento impartito dai Kettral, un’élite di guerrieri che combatte volando su giganteschi rapaci. Prima di affrontare il mondo esterno, però, Valyn dovrà superare un’ultima, terribile prova. Nella capitale dell’Impero, Adare, assurta al rango di ministro, vuole dimostrare il proprio valore davanti al popolo. Ma ha anche un’altra missione: vendicare suo padre. Niente e nessuno potrà fermarla, se riuscirà a dominare l’indole che ha ereditato dalla sua stirpe. Ora che l’Imperatore Sanlitun è morto, il destino dei suoi tre figli sarà deciso in una battaglia spietata contro nemici sconosciuti, sotto lo sguardo di antichi dèi sanguinari.
**