64593–64608 di 74503 risultati

Virus

Una tempesta che spazza l’oceano mette in pericolo la vita dei sette membri dell’equipaggio del rimorchiatore oceanico “Sea Star” finché l’imbarcazione non raggiunge la quiete irreale dell’occhio del ciclone, dove incontra una nave russa per controllo e guida di veicoli spaziali “Kosmonaut Yury Gagarin”. L’imbarcazione è deserta e proprio allora per l’equipaggio della “Sea Star” ha inizio un incubo infernale. Perché una presenza non umana comincia ad uccidere…
**

Virus

Corpus Christi, cittadina del Maine. Lois Larkin, entomologa ventinovenne, insegna alle elementari nella scuola locale. La sua vita è un disastro: suo padre è morto suicida, la madre è alcolizzata, il fidanzato l’ha lasciata e lei ha scoperto di aspettare un figlio. Ma la catastrofe avviene al ritorno da una gita nel bosco che Lois aveva organizzato per i suoi allievi. All’appello manca un bambino. Uno strano, cattivo bambino, quel James Walker, sempre pronto a gioire se un compagno si fa male… Il bosco viene setacciato. Ma James non si trova. Qualcosa ha invece trovato lui. È l’inizio dell’incubo. L’inizio della peggiore epidemia immaginabile: il virus non risparmierà nessuno.

Virtus (Il Metodo Shepard vol. III)

Terzo capitolo della saga di Frank Shepard, l’uomo che non può mentire a causa di una lieve malformazione della corteccia orbito-frontale. Alle prese con un nuovo capo entrato a far parte della Società per cui lavora e chiamato a offrire consulenza per la Polizia di Miami, Frank dovrà destreggiarsi tra bugiardi compulsivi, situazioni imbarazzanti e pericoli dietro ad ogni angolo. Al suo fianco Christine e l’amico e avvocato in pensione Jim Harrison, che ormai fanno parte della squadra in pianta stabile.

Violenza stradale

Sulle strade di Francia si muore ogni giorno, ma sulla statale RN 86 si muore ammazzati. Tra il 30 giugno e il 9 agosto dodici omicidi e sei stupri. Sei donne, sei turiste imprudenti che hanno passato la notte dentro la loro auto, parcheggiata in una piazzola alla mercé del Grande Stupratore.. Bisogna fermare il massacro. Il commissario Jacques Beauclair e i membri del gruppo IV della Brigata antigang hanno teso allo Stupratore una trappola machiavellica. Ci cadrà? Il Grande Stupratore della RN 86 è un duro, non c’è dubbio. Ma tanto meglio! Sarà una preda d’eccezione per dei poliziotti d’eccezione.

Viola: il colore della mia vita

Dopo “Volevo guidare il taxi”, Elena Cinelli torna a condividere esperienze e pensieri in forma di diario. Diario che copre l’arco temporale di un anno particolarmente significativo nel percorso esistenziale di Elena. Un anno nodale, fondamentale nella sua crescita personale, durante il quale la ragazza non vedente che con grinta temerarietà ha affrontato il fallimento del proprio matrimonio e vinto la malattia, riparte da se stessa, facendo faticosamente tabula rasa delle proprie certezze e delle proprie paure, abbandonandosi alla prodigiosa scoperta di eventi ed esperienze totalmente nuove e inaspettate.
**

Vino Di Zaffiro

La vita si svolge immutabile, nelle grandi città artificiali che, in un remoto futuro, ospitano l’essenza e la matrice di tutti gli esseri umani, in un fantastico regno dell’utopia dove tutto è permesso… a patto di obbedire alle regole del gioco. Accuditi continuamente dai robot e dagli strumenti perfetti della città, gli abitanti possono fare qualsiasi cosa… suicidarsi e rinascere subito dopo, cambiare a volontà corpo e aspetto e sesso, giocare con la vita e con i sogni in una perpetua ricerca delle felicità. Esiste però nella città dell’utopia, una regola che nessuno ha mai infranto, nessuno ha mai neppure pensato di infrangere: e per coloro che violano questa regola, una legge dimenticata impone l’esilio, impone la rinuncia perenne al paradiso. Ma l’essere umano è veramente così debole da non poter vivere senza l’aiuto dei robot e delle macchine e degli androidi creati per servirlo? Questo grande romanzo è il più recente di Tanith Lee, la scrittrice già considerata la più grande apparsa nel mondo della fantascienza nell’ultimo decennio. È il secondo e conclusivo libro del ciclo iniziato con Non mordere il sole, un’opera apparsa da pochi mesi negli Stati Uniti e subito diventata uno dei maggiori successi dell’anno: un romanzo affascinante e nuovo, che aumenterà ancora il numero degli ammiratori dell’autrice che ha conquistato in breve tempo il mondo della fantascienza.

Villa Sventura

«Quando Eddie Dickens aveva undici anni, entrambi i suoi genitori si presero una brutta malattia che li fece diventare gialli, un po’ stropicciati ai bordi e li fece puzzare di vecchie borse per l’acqua calda». Eppure, nonostante che da questa eccentrica malattia i genitori di Eddie Dickens guariscano, Eddie diventa stranamente un orfano che dovrà subire crudeltà, stenti e sofferenze all’orfanotrofio di Sant’Orrido. La sua sfortuna è comunque provvisoria ma, come conclude l’autore – che ha in serbo per Eddie nuove disgraziate avventure – nulla è più permanente del provvisorio. La costruzione del racconto è alla Charles Dickens, lo humour nero è alla Roald Dahl, le invenzioni linguistiche alla Roddy Doyle: non manca nulla!

Vietato essere neri

Dov’è Harlan James? Rilasciato in libertà dietro cauzione, il focoso leader dei Cuori Neri di Banbury sembra essersi dato alla macchia. La sua voce si fa ancora udire, registrata su nastro, e minaccia di trascinare la città verso il terrore di una lotta razziale senza quartiere. Harlan James ha sempre caldeggiato un’azione drastica, ha sempre esortato i fratelli di colore a scendere in piazza, ad attaccare i leaders bianchi della città per ottenere giustizia, parità di diritti. Ma quando mai si è spinto, con la sua propaganda, fino a chiedere ai fratelli di commettere un assassinio? In un clima reso più pesante dalle imminenti elezioni municipali, un eminente candidato bianco viene ucciso e l’assassino riesce a scomparire. Se non lo troveranno sarà poco meno che la guerra civile. Ebbene, ricordate Mike McCall, l’investigatore di «Vietato vietare»? È un nuovo tipo di «combattente» contro il crimine, e la sua attività lo porta a essere coinvolto, inevitabilmente, nelle crisi dell’America d’oggi, con tutte le sue contraddizioni, con tutte le sue contestazioni. Ed è proprio a lui, a McCall, che spetta il compito di sciogliere uno dei nodi più difficili che mai siano venuti al pettine del problema razziale.

Vieni, dolce felicità

Le tranquille passeggiate di Faith Hallister nella tenuta dei Watson ebbero termine il giorno in cui incontrò un giovane a cavallo, bellissimo e tenebroso, che era il nuovo padrone di quelle terre. Quando poi trovò lavoro presso i Donnell scoprì che l’affascinante cavaliere era proprio Cliff Donnell, il proprietario della tenuta. Struggendosi in silenzio per il suo infelice amore, Faith sarà calunniata per gelosia dall’orgogliosa fidanzata di Cliff e accusata di furto dall’uomo che ama. Sarà uno scontro duro, una partita senza regole, alla quale Faith rifiuterà di prestarsi, pur sapendo che è in gioco la sua felicità.

Video kill

Da quando Michael Powell girò il terribile Peeping Tom (in Italia L’occhio che uccide), molti sono stati i film e i romanzi in cui l’occhio, l’atto del vedere (e oggi la sua riproduzione elettronica attraverso le videocamere) sono assurti al rango di primario senso… della morte. Vedere è ferire, vedere è uccidere. Ma cosa si può nascondere dietro una serie di delitti “al ralenti”, dietro un teleschermo insanguinato, dietro una minaccia che sembra trasformare il video in un carnaio? In questo sinistro romanzo di una nuova autrice americana ne “vedrete” delle belle (si fa per dire), senza che l’andamento quasi da poliziesco disturbi minimamente l’allucinante atmosfera horror.

Vicoli Bui

Vicoli Bui by Marco Peluso
Cosa sarebbe disposto a fare ognuno di noi per sopravvivere? Se tu fossi braccato, odiato, affamato, cosa faresti pur di sopravvivere? Continueresti a fare le tue buone azioni? Continueresti a desiderare la pace nel mondo e a pensare che faresti di tutto per difendere le persone a te care?Lo faresti? O penseresti solo a salvarti la vita? A tutti i costi! Proprio come un animale. Come qualcosa di più selvaggio di un animale.Questa non è la storia di un criminale, né quella di un anti-eroe in fuga. Non ci sono personaggi alla Gomorra, o simili a quelli della Marvel, né cattivi dal cuore d’oro. In queste pagine troveremo la storia di Nicola. Di un uomo come noi. Un uomo come tanti. Un uomo senza futuro, proprio come tanti.Un uomo in fuga, e non da se stesso. Un uomo in fuga dal mondo. Dai soldi che mancano, dai lavori insopportabili, dalle donne che non durano.Un uomo in fuga tra le strade di Napoli. Quelle strade che percorriamo ogni giorno quando andiamo a lavoro, a fare la spesa, a vedere amici, o qualsiasi altra cosa che ci serve per sentirci vivi, normali, utili al mondo.Quelle strade sotto gli occhi di tutti noi. Strade che si perdono in vicoli bui. Un mondo fatto di disperati, di morti di fame, di puttane, barboni, zingari, e gente prossima alla morte.Un mondo sotto gli occhi di tutti, ma che nessuno vuole vedere. Il mondo di Nicola! Un mondo fatto di violenza, di cinismo, di alcool. Un mondo dove la sola cosa che conta è sopravvivere. A ogni costo! Anche quando il sapore del sangue quasi ti soffoca.

Vicino al cuore

La casuale scoperta, nella campagna inglese, delle ossa di un ragazzino scomparso da più di trent’anni risveglia l’orrore che sconvolse un’intera comunità e il rimorso di un uomo incapace di dimenticare. Quando l’ispettore capo della polizia dello Yorkshire Alan Banks viene a sapere del ritrovamento, rientra precipitosamente dalla vacanza per collaborare alle indagini. Perché Banks si ritiene responsabile della sorte di Graham Marshall, l’amico d’infanzia sparito nel nulla nell’estate del 1965, e da troppo tempo porta con sé il peso di quella colpa. Ma i fantasmi del passato sono in agguato, e scavare in quella vecchia storia potrebbe scatenare conseguenze terribili.
**

Viaggio in Italia

Il volume ripercorre una delle esperienze fondamentali della vita di Goethe e dell’intera cultura del suo tempo. Quel soggiorno nel nostro paese (durato circa due anni) diede allo scrittore tedesco un nuovo senso della realtà e una nuova serenità, aprendogli la via verso il recupero del classicismo. In un’esperienza che coinvolse tutti i suoi sensi, i monumenti dell’antichità, che aveva sempre studiato, e il paesaggio mediterraneo parlarono al suo cuore, fino ad ispirargli una nuova concezione di bellezza.
**

Viaggio al centro delle tenebre

“Viaggio al centro delle tenebre” è la testimonianza dolorosa, ma vitale di un viaggio nelle zone d’ombra dell’esistenza umana. Come sempre quando ci si addentra nel mistero si evocano mostri e la paura ci assale. Ma cosa accade quando ci accorgiamo che i mostri, in realtà, vivono da sempre dentro di noi?

Viaggio a Ixtlan

Viaggio a Ixtlan è il capitolo finale della trilogia dedicata agli insegnamenti di don Juan Matus, l’indio yaqui che ha svelato a Castaneda i misteri della sua antica cultura. Un racconto illuminante, che ci permette di ripercorrere l’ultimo apprendistato dell’autore: il viaggio destinato a portarlo – attraverso lezioni, esercizi corporali e spirituali, prove, visioni – a percepire finalmente l’universo quale è, senza il filtro delle convenzioni. È giunto il momento di accostare, e fare proprio, un concetto fondamentale, che sta alla base del cammino verso una comprensione profonda dell’esistenza: la differenza tra il ”guardare” quotidiano e il ”vedere” del saggio. E, attraverso questo nuovo sguardo, padroneggiare la facoltà di ”fermare il mondo”, per interrompere il flusso di immagini nel quale scomponiamo il reale e giungere a un istante di totale lucidità. All’apice del lungo percorso intrapreso con coerenza da Castaneda, la via ”occidentale” alla sapienza si incarna nella figura del ”cacciatore”: quell’uomo ”senza abitudini, libero, fluido, imprevedibile” proposto come modello di vita a ciascuno di noi.

(source: Bol.com)