64273–64288 di 72034 risultati

La Chiave dei Desideri (Apotheosis, #1)

L’incontro di tre ragazzi, diversissimi per temperamento ed esperienze di vita; un’amicizia sincera, che sembra non possa essere in alcun modo turbata; poi un sogno, un infausto presagio costringe i protagonisti al ricordo di un passato che invano hanno tentato di allontanare.
Una antica lingua dimenticata, gli enigmi nel labirinto di Cnosso, situazioni rocambolesche nascono dal ritrovamento di un manufatto di Atlantide; ognuno dei protagonisti si ritroverà a percorrere un viaggio a ritroso nel tempo nel tentativo di risolvere questioni lontane che hanno segnato la loro vita.
Un viaggio di scoperta e di riscoperta, guidato da quella che sembra essere la chiave dei desideri e dalla promessa fatta dall’ultimo re di Atlantide, Gadiro, apparso nei sogni di Ilene, di cancellare l’orrore presente nel mondo e di rispondere alla domanda fondamentale: “perché?”.

La chiamata

In “Dragon Age. Il Trono Usurpato”, Maric ha attuato la sua vendetta contro i responsabili della morte di sua madre. Ora, dopo aver recuperato il trono, Re Maric consente infine al ritorno a Ferelden dei leggendari Custodi Grigi dopo oltre duecento anni di esilio. Al loro arrivo, però, portano cattive nuove: uno di loro è fuggito nelle Deep Roads e si è alleato con il loro antico nemico, le mostruose darkspawn. I Custodi Grigi hanno bisogno dell’aiuto di Maric per trovarlo, quest’ultimo accetta con riluttanza di condurli per i passaggi attraversati anni prima, all’inseguimento di un segreto mortale che minaccia di distruggere tutto il Regno.
**

La cattedrale sommersa

Da quali antichissime simbologie proviene la mezzaluna divenuta emblema dell’islam? A quale passato si riallacciano le distruzioni di statue e monumenti dell’Isis e cos’hanno a che fare con l’iconoclastia? In che modo il paganesimo si è ibridato con il cristianesimo? E chi era Cristo? Quali sono le altre facce della sua predicazione, che si innestarono e germogliarono nell’antico oriente, dall’avventura nestoriana a quella buddhista? In quali pieghe della nostra cultura sopravvive la voce dei mistici? Quanto è rimasto nel nostro immaginario di ciò che un tempo si chiamava religio? Quanto c’è di vero nel Trono di spade? In altre parole: quanto passato c’è nel nostro presente e quanto presente nel nostro passato? E quanto oriente c’è nel nostro occidente? Oggi il baricentro del mondo sembra essersi spostato. Per dissipare pregiudizi e malintesi nati da interferenze nella trasmissione dei saperi o da vere e proprie falsificazioni, Silvia Ronchey ci accompagna in questo libro in un viaggio avventuroso alla ricerca del sacro perduto, riportando alla luce una topografia rimossa dalla nostra coscienza storica e dalla nostra identità collettiva. Facendo emergere dal profondo del tempo e della psiche l’edificio sommerso e complesso di ciò che l’uomo contemporaneo ha smarrito: i legami che generano quell’unica civiltà orientale-occidentale in cui oggi, in un tempo di rivolgimenti culturali e migrazioni epocali, siamo globalmente implicati e coinvolti.
**
### Sinossi
Da quali antichissime simbologie proviene la mezzaluna divenuta emblema dell’islam? A quale passato si riallacciano le distruzioni di statue e monumenti dell’Isis e cos’hanno a che fare con l’iconoclastia? In che modo il paganesimo si è ibridato con il cristianesimo? E chi era Cristo? Quali sono le altre facce della sua predicazione, che si innestarono e germogliarono nell’antico oriente, dall’avventura nestoriana a quella buddhista? In quali pieghe della nostra cultura sopravvive la voce dei mistici? Quanto è rimasto nel nostro immaginario di ciò che un tempo si chiamava religio? Quanto c’è di vero nel Trono di spade? In altre parole: quanto passato c’è nel nostro presente e quanto presente nel nostro passato? E quanto oriente c’è nel nostro occidente? Oggi il baricentro del mondo sembra essersi spostato. Per dissipare pregiudizi e malintesi nati da interferenze nella trasmissione dei saperi o da vere e proprie falsificazioni, Silvia Ronchey ci accompagna in questo libro in un viaggio avventuroso alla ricerca del sacro perduto, riportando alla luce una topografia rimossa dalla nostra coscienza storica e dalla nostra identità collettiva. Facendo emergere dal profondo del tempo e della psiche l’edificio sommerso e complesso di ciò che l’uomo contemporaneo ha smarrito: i legami che generano quell’unica civiltà orientale-occidentale in cui oggi, in un tempo di rivolgimenti culturali e migrazioni epocali, siamo globalmente implicati e coinvolti.

La cattedrale dei vangeli perduti

**Enigmatico e leggendario
È arrivato il nuovo *I pilastri della terra*
Un grande thriller storico
Dall’autore del bestseller* Il cacciatore di libri proibiti*
Roma, dicembre 1564.**
Mentre in città un misterioso assassino traccia una croce di sangue sulla fronte delle sue vittime, in Vaticano qualcuno sta tramando per uccidere il papa. Raphael Dardo, agente segreto del duca Cosimo I de’ Medici, è a Roma con una missione: proteggere la vita di Pio IV e scoprire chi muove i fili della congiura. L’indagine lo porterà a fare ricerche tra cavatori di tesori, maghi, profeti eretici, nobili indebitati e potentissimi cardinali; dai piani alti del potere fino alle profondità labirintiche delle catacombe paleocristiane. Perché sono proprio quei cunicoli a nascondere qualcosa di estremamente prezioso e pericoloso, qualcosa di cui tutti sembrano desiderosi di impossessarsi, per poter poi esercitare qualsiasi forma di ricatto. Se vuole salvare se stesso, le persone che ama, il papa e l’intera Chiesa, Raphael deve scoprire cosa si nasconde nel ventre di Roma. E deve farlo al più presto…
**Nella città eterna un assassino traccia croci di sangue sulla fronte delle sue vittime 
La scia di morte conduce a un antico segreto custodito nel ventre di Roma
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Da abile alchimista della parola, Fabio Delizzos miscela gli ingredienti narrativi in una saga storica mozzafiato!»
**Matteo Strukul, autore del bestseller *I Medici. Una dinastia al potere***
«La miglior new entry è il giallo storico di Fabio Delizzos, con protagonista il mercante d’arte di Cosimo de’ Medici.»
**la Lettura – Corriere della Sera**
«Alchimia, arte e indagini. Il Rinascimento è un thriller. Il romanzo è picaresco, diverte ma è al tempo stesso efficace e preciso.»
**Il Giornale**
«Un’opera sorprendente.»
**Il Tempo**
**Fabio Delizzos**
Nato a Torino nel 1969, è cresciuto in Sardegna e vive a Roma. Laureato in Filosofia, creativo pubblicitario, per la Newton Compton ha pubblicato con grande successo i romanzi* La setta degli alchimisti*;* La cattedrale dell’Anticristo*;* La loggia nera dei veggenti*; *La stanza segreta del papa*;* Il libro segreto del Graal*;* Il collezionista di quadri perduti*,* Il cacciatore di libri proibiti *e* La cattedrale dei vangeli perduti*. Sempre ai vertici delle classifiche di vendita, i suoi romanzi sono stati tradotti in diversi Paesi.
**
### Sinossi
**Enigmatico e leggendario
È arrivato il nuovo *I pilastri della terra*
Un grande thriller storico
Dall’autore del bestseller* Il cacciatore di libri proibiti*
Roma, dicembre 1564.**
Mentre in città un misterioso assassino traccia una croce di sangue sulla fronte delle sue vittime, in Vaticano qualcuno sta tramando per uccidere il papa. Raphael Dardo, agente segreto del duca Cosimo I de’ Medici, è a Roma con una missione: proteggere la vita di Pio IV e scoprire chi muove i fili della congiura. L’indagine lo porterà a fare ricerche tra cavatori di tesori, maghi, profeti eretici, nobili indebitati e potentissimi cardinali; dai piani alti del potere fino alle profondità labirintiche delle catacombe paleocristiane. Perché sono proprio quei cunicoli a nascondere qualcosa di estremamente prezioso e pericoloso, qualcosa di cui tutti sembrano desiderosi di impossessarsi, per poter poi esercitare qualsiasi forma di ricatto. Se vuole salvare se stesso, le persone che ama, il papa e l’intera Chiesa, Raphael deve scoprire cosa si nasconde nel ventre di Roma. E deve farlo al più presto…
**Nella città eterna un assassino traccia croci di sangue sulla fronte delle sue vittime 
La scia di morte conduce a un antico segreto custodito nel ventre di Roma
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Da abile alchimista della parola, Fabio Delizzos miscela gli ingredienti narrativi in una saga storica mozzafiato!»
**Matteo Strukul, autore del bestseller *I Medici. Una dinastia al potere***
«La miglior new entry è il giallo storico di Fabio Delizzos, con protagonista il mercante d’arte di Cosimo de’ Medici.»
**la Lettura – Corriere della Sera**
«Alchimia, arte e indagini. Il Rinascimento è un thriller. Il romanzo è picaresco, diverte ma è al tempo stesso efficace e preciso.»
**Il Giornale**
«Un’opera sorprendente.»
**Il Tempo**
**Fabio Delizzos**
Nato a Torino nel 1969, è cresciuto in Sardegna e vive a Roma. Laureato in Filosofia, creativo pubblicitario, per la Newton Compton ha pubblicato con grande successo i romanzi* La setta degli alchimisti*;* La cattedrale dell’Anticristo*;* La loggia nera dei veggenti*; *La stanza segreta del papa*;* Il libro segreto del Graal*;* Il collezionista di quadri perduti*,* Il cacciatore di libri proibiti *e* La cattedrale dei vangeli perduti*. Sempre ai vertici delle classifiche di vendita, i suoi romanzi sono stati tradotti in diversi Paesi.

La casta. Perché i politici italiani continuano a essere intoccabili

Sinossi

Aerei di Stato che volano 37 ore al giorno, pronti al decollo per portare Sua Eccellenza anche a una festa a Parigi. Palazzi parlamentari presi in affitto a peso d’oro da scuderie di cavalli. Finanziamenti pubblici quadruplicati rispetto a quando furono aboliti dal referendum. “Rimborsi” elettorali 180 volte più alti delle spese sostenute. Organici di presidenza nelle regioni più “virtuose” moltiplicati per tredici volte in venti anni. Spese di rappresentanza dei governatori fino a dodici volte più alte di quelle del presidente della Repubblica tedesco. Province che continuano ad aumentare nonostante da decenni siano considerate inutili. Indennità impazzite al punto che il sindaco di un paese aostano di 91 abitanti può guadagnare quanto il collega di una città di 249mila. Candidati “trombati” consolati con 5 buste paga. Presidenti di circoscrizione con l’autoblu. La denuncia di come una certa politica, o meglio la sua caricatura obesa e ingorda, sia diventata una oligarchia insaziabile e abbia allagato l’intera società italiana. Storie stupefacenti, numeri da bancarotta, aneddoti nel reportage di due famosi giornalisti.

La cassaforte segreta. Artemis Fowl

Finalmente la chiave per entrare nel mondo segreto di Artemis. Direttamente dalla cassaforte di Casa Fowl, un dossier riservatissimo sui sogni di Artemis, i suoi incubi, i suoi pensieri, perfino la sua pagella! E poi le più incredibili invenzioni di Polledro, mappe, formule, un estratto dal Libro del Popolo in Codice Gnomico e una ghiotta sezione alla scoperta delle creature magiche. In più due nuove fantastiche storie. Età di lettura: da 10 anni.
**

La cassaforte segreta

Finalmente la chiave per entrare nel mondo segreto di Artemis. Direttamente dalla cassaforte di Casa Fowl, un dossier riservatissimo sui sogni di Artemis, i suoi incubi, i suoi pensieri, perfino la sua pagella! E poi le più incredibili invenzioni di Polledro, mappe, formule, un estratto dal Libro del Popolo in Codice Gnomico e una ghiotta sezione alla scoperta delle creature magiche. In più due nuove fantastiche storie. Età di lettura: da 10 anni.

La casa sulla scogliera

A certa gente non piace che gli Hardy ficchino il naso dove non dovrebbero, e fa di tutto per impedirglielo. Se ne accorgono a loro spese i fratelli quando vanno a dare un’occhiata alla vecchia casa sulla scogliera, e qualcuno prima li deruba e poi cerca di spaventarli. Le cose si complicano con la scomparsa del padre, Fenton, che ad un tratto sembra svanito nel nulla. Frank e Joe si buttano alla sua ricerca e capitano sulle tracce di una banda di pericolosi contrabbandieri, che vanno e vengono sul golfo a bordo di potenti motoscafi per poi sparire come inghiottiti dalle onde. Tipi poco raccomandabili, che usano trattare gli indiscreti, quando non hanno il tempo di farli prigionieri, a colpi di bombe a mano. Un osso duro da rodere per i due fratelli, che tuttavia riusciranno a venirne a capo e a ridurre alla ragione i delinquenti, magari con il provvidenziale aiuto delle bocche da fuoco di una velocissima motovedetta della guarda costiera.

La casa scomparsa

La verde Scozia prima e la tentacolare metropoli Londinese poi, fanno da sfondo a questo romanzo nel quale si fondono mistero e amore in un alternarsi di situazioni drammatiche e romantiche.

La casa estrema

La casa estrema: Un anno di vita sulla grande spiaggia di Cape Cod by Henry Beston
**«Scritto con semplicità, empatia e bellezza».**
**New York Herald Tribune**
Nel **1925 **lo scrittore e naturalista **Henry Beston** si fa costruire una piccola casa sulle dune di **Cape Cod**. La battezza **«Fo’ castle»**, castello di prua, perché il cottage ha ben dieci finestre affacciate sull’oceano aperto e, ovunque Beston si volti, proprio come su una nave, l’oceano gli restituisce i suoi colori, la sua quiete, ma anche la sua furia. Incantato dalla misteriosa bellezza del paesaggio e dalla natura che circonda la sua casa, nel 1926 l’autore decide di trascorrere un anno intero in questo luogo solitario annotando, proprio come **Thoreau**, le sue riflessioni. Convinto che l’uomo del suo tempo abbia perso di vista il rapporto con la natura, ogni sera Beston si sforza di cogliere con le parole le meraviglie del paesaggio osservate durante il giorno: i ritmi della marea, le dune spazzate dal vento, le migrazioni degli uccelli marini e la disposizione delle stelle nel cielo. Il risultato è una **prosa poetica e suggestiva**, che riflette il principio secondo cui «per comprendere il mondo la poesia è necessaria quanto la scienza», il pensiero di un autore appassionato e generoso, alla ricerca di «essenzialità» e di un contatto profondo, fisico con la vita. Pubblicato per la prima volta in America nel 1928, il libro è oggi universalmente riconosciuto come uno dei classici della letteratura naturalistica americana, e ogni generazione sembra riscoprirne il fascino.

La casa di vetro

Il matrimonio di Lily con Daniel ha messo fratello contro fratello. E adesso il desiderio violento per il cognato, alimentato dall’odio che ha tormentato Lily per due anni, ? ritornato al punto di partenza con la tragica morte del marito. Dane, il fratello di Daniel, le ha reso la vita un inferno, scatenando in lei desideri impossibili da appagare. Lily ? vissuta nella menzogna, anche se a fin di bene, ma ora ? giunto il momento di dire a Dane la verit?, per quanto penosa e spiacevole possa essere…

La casa di Martin

La storia esemplare del povero e onesto calzolaio visitato dal Signore è largamente nota, spesso attraverso le riduzioni a uso scolastico. Martin, figura tipicamente tolstoiana, è al tempo stesso ciò che l’autore è stato e vorrebbe essere: colpito dalla sorte negli affetti più cari, tentato dallo sconforto e dal vizio, tormentato dal dubbio di poter attingere la salvezza per il divario abissale fra l’umano e il divino, eppure attratto dal Vangelo e dalla figura di Cristo. In Martin questa sproporzione fra il bene e il male è colmata dalla carità verso i deboli, oltre che dalla fede e dalla speranza. Premio alla sua virtù è la consapevolezza finale di aver saputo accogliere degnamente il Signore nelle persone che ha ricevuto nella propria casa. Risulta molto interessante l’itinerario di “conversione” di questo personaggio, fondato sulla parola di Dio e sulla carità verso i fratelli, espressione eminente dell’amore per il Signore.
**

La casa della strega

Secondo volume della collana dedicata a Weird Tales, questo LA CASA DELLA STREGA si appresta a ribadire il successo ottenuto da LA VALLE DEGLI ASSASSINI da noi pubblicato a Gennaio scorso. Eravamo già sicuri dell’impatto favorevole che avrebbero avuto questi volumi presso gli amanti del fantastico, ma non ci aspettavamo davvero una tale quantità di consensi. Né diversamente poteva essere, se si considera che Weird Tales costituisce la Rivista del Fantastico dell’Età d’Oro degli Stati Uniti. Sulle pagine di Weird Tales infatti, scrissero autori prestigiosi e carismatici i cui nomi rispondevano a quelli di H.P. Lovecraft, Clark Ashton Smith, Robert Howard, Edmond Hamilton, Henry Kuttner, Jack Williamson, e tanti altri che sono ben conosciuti dagli appassionati della letteratura fantastica e di fantascienza. Questa volta, a guidarvi nell’excursus nel fantastico, saranno Robert Bloch, Bassett Morgan, Seabury Quinn, Robert Barbour Johnson, Ernst Wurm, Gordon Philip England, Lea Bodine Drake e Manly Wade Wellmann.

La casa dell’altra

«No, restava sempre la casa dell’altra. Là dentro non era cambiato nulla, e forse mai sarebbe cambiato. Con la sua avvenenza, la sua grazia, quel suo gusto innato per le cose belle, Alice aveva gettato una specie di sortilegio sulla casa e su tutto quanto essa conteneva…» Alice però sta per tornare dall’inferno dove è stata per anni, portando con sé tutte le tragedie del passato.

La Casa Del Padre

La casa del padre by Karen Dionne
Se vi dicessi il nome di mia madre, lo riconoscereste al volo. Era famosa, anche se non avrebbe voluto. Se vi facessi il suo nome lo riconoscereste, e poi vi chiedereste che fine ha fatto… Nonostante tutto, Helena Pelletier è riuscita ad avere la vita che voleva: un marito che ama, due figlie bellissime, un lavoro che le riempie le giornate. Finché, un giorno, un brutto giorno, sente un annuncio alla radio, e capisce di essere stata un’ingenua a credere di poter dimenticare il passato. Perché lei ha un segreto. Qualcosa che non ha rivelato neanche al marito, qualcosa che ha a che fare con la sua infanzia, con quella madre famosa suo malgrado, e con il padre la cui casa non era altro che una capanna nei boschi del Michigan. È lì che Helena ha vissuto i suoi primi dodici anni, nella foresta, senza luce né acqua corrente, senza un’anima a parte loro tre. E ha amato quella vita selvaggia, il fiume, la caccia, ha amato suo padre, quel padre brutale e amorevole a un tempo che le ha insegnato tutto quello che sa. Quel padre dal quale è dovuta scappare e che è finito in prigione. Sono passati quindici anni quando Helena sente alla radio che lui è evaso, e sa di essere in pericolo, proprio come tanti anni fa. Soprattutto sa di essere l’unica al mondo a poterlo catturare di nuovo. La casa del padre è un thriller psicologico di grande tensione e grandissimo fascino, con una protagonista formidabile: un misto di forza selvaggia e amore incondizionato, di ferocia e vulnerabilità, disposta a tutto per difendere il bene più prezioso. Le sue figlie.

La casa del giudice

«Un attimo dopo l’inverosimile accadde. L’uomo era di nuovo lì, curvo su una lunga massa che trascinava nel fango». «Doveva essere pesantissima. Fatti quattro metri si fermò a riprendere fiato. La porta di casa era rimasta aperta. Mancavano ancora venti o trenta metri al mare». «“Ah…”». «Intuirono quel gemito e lo sforzo di tutti i muscoli. La pioggia continuava a cadere. Aggrappata alla manica di Maigret, la mano del doganiere tremava in modo convulso». «“Vede!…”. «Eh sì! Era andata proprio come aveva detto la donna e come il doganiere aveva previsto. L’ometto era senz’altro il giudice Forlacroix. E quello che trascinava nel fango era certamente il corpo inerte di un uomo!». (Le inchieste di Maigret 19 di 75)
(source: Bol.com)