64161–64176 di 66061 risultati

Il ritorno

Anni Cinquanta del XXI secolo. Il pianeta Terra è iper-popolato e iper-inquinato, la natura esiste solo in qualche vecchio documentario, una terribile malattia ha spopolato l’intero continente australiano. Daniel Dyson potrebbe vivere in tutta tranquillità come programmatore al livello 31 della Microcore. Ma l’incontro con la bella e misteriosa Raven scatena la sua inquietudine e lo spinge a tentare l’avventura più estrema: una strana agenzia di viaggi offre immersioni in un ambiente totalmente selvaggio. Niente a che fare con i soliti “viaggi di avventura”, ma un deserto-prigione dove è possibile incontrare la natura e sfidare la morte.

Il risveglio dei maiali. PIIGS

Questo è un pamphlet sulla crisi attuale dell’economia capitalistica: la sua origine nel 1971, a partire dagli usa, la recente storia dell’economia europea e italiana, la situazione dei piigs (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) e la possibilità per i piigs e per il nostro paese di trasformare la crisi in opportunità. Si tratta di una critica radicale a come è stata condotta l’Unione Economica e Monetaria (uem) e di un monito alle conseguenze infinite negative di chi volesse seguitare ad ammansire la crisi con un keynesismo di guerra. Una proposta, infine, per quanto riguarda il nostro paese, su come si possa evitare la dialettica tra un’economia dei famigli di stampo berlusconiano e un’economia dei manager del grande capitale di stampo prodiano e bersaniano. Una reale opportunità che espande le sue possibilità per il fatto di trovarsi assieme con altri paesi in analoga situazione socio-economico-culturale: piigs. piigs sono le iniziali di Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna; in inglese piigs si pronuncia pigs e significa maiali. Questo è l’epiteto che i grandi finanzieri europei danno nelle riunioni strategiche dell’Unione Economica e Monetaria ai paesi del Sud Europa e all’Irlanda (da sempre, colonia britannica sfruttata). L’analisi del presente pamphlet riprende i fondamentali dell’economia e le sue proposte allargano il respiro economico all’antropologico, mostrando che è possibile trovare nella crisi l’opportunità di un diverso modo di concepire la stessa ricchezza di un paese e di un gruppo di paesi. C’è una corsa alla ricchezza che crea miseria e c’è una ricchezza in forme di vita che non perseguono obiettivi di sviluppo impossibile. Nel leggere le proposte finali – distaccarsi dall’area dell’euro, distaccarsi da eccessivi legami con l’azienda mondo e con istituzioni che difendono la mondializzazione di un liberismo sfrenato e apprensivo, ridurre la massa di merce importata, ritrovare nelle proprie risorse una messa in valore del lavoro interno, nazionalizzazione delle banche, di fonti energetiche e di servizi, apertura di uno scambio paritetico tra i piigs, un alias che imiti l’alba dell’America centro-meridionale – occorrerà fare lo sforzo di non credere di sapere come finisce la pellicola. Se avessero fatto così, paesi come Kerala, Bolivia ed Ecuador oggi non sarebbero lì a dirci esperienze economico-sociali utili per l’umanità.

Il ristorante degli chef innamorati

“Jacques è uno dei migliori cuochi di Francia. Il ristorante che gestisce insieme alla moglie Elli è immerso nell’incantevole paesaggio della Normandia, fatto di ampi spazi verdi che si affacciano sul mare. Prenotare un tavolo è difficile come preparare il boeuf bouguignon perfetto. Ma alla morte improvvisa di Elli, Jacques perde ogni ispirazione, il suo talento è soffocato da una cupa disperazione e la sua cucina è vuota, lontana dai profumi paradisiaci e dai sapori straordinari che l’hanno reso famoso. Jacques sopravvive, ma il ristorante rischia la bancarotta ed è noto ormai soltanto per il pessimo servizio.
Ellie riuscirà però a cambiargli la vita per la seconda volta. Quando Jacques trova in soffitta un piccolo ricettario rosso scritto dalla molgie, ricomincia a cucinare per amor suo e, lentamente, si apre a un nuovo inizio. Grazie al suo talento e a due donne innamorate, Jacques riesce ad abbandonare il suo mondo fatto di ricordi e rimpianti e ritorna ad assaporare la vita, con un pizzico di fiducia, molto amore e un po’ di magia”.

Il Risorgimento italiano

Scrivere una storia del Risorgimento, inteso nel suo significato di movimento politico-culturale centrale dell’Italia contemporanea, è un’opera importante. Che è riuscita splendidamente ad Alberto Mario Banti in questo libro.Roberto Coaloa, “Il Sole 24 Ore”Nel 1861 si forma il Regno d’Italia: dopo molti secoli di frammentazione statale la Penisola è così riunita in un’unica compagine, i cui territori vengono completati nei dieci anni seguenti. È un evento rivoluzionario, vissuto in questi termini dai contemporanei, in Italia e fuori d’Italia. In questo libro, il lungo processo di formazione del movimento nazionale dai primi slanci patriottici di fine Settecento alle organizzazioni insurrezionali, ai tentativi rivoluzionari della prima metà dell’Ottocento, fino all’anno cruciale del Regno.
(source: Bol.com)

Il risolutore

Col tempo sarebbe giunto a pensare di poter fare tutto ciò che voleva senza doverne rispondere a nessuno, e avrebbe finito col prenderci gusto.

Due vite. Più nomi di quanti un uomo possa ricordare. Un bagaglio pieno di segreti inconfessabili. Per oltre vent’anni, la storia di Gian Ruggero Manzoni – pronipote di Alessandro e cugino dell’irriverente Piero – è stata una messinscena dai toni tragici, un buco nero da cui nessuno sarebbe potuto uscire vivo. Figuriamoci raccontarla. Fino all’incontro con Pier Paolo Giannubilo, un’onda d’urto da cui è nato questo romanzo, il ritratto impietoso e intimo di un uomo qualunque con un cognome fatale che ha saputo fare di sé, del bambino Palla di grasso bullizzato dai coetanei a Lugo di Romagna, un’inspiegabile leggenda. Dalla militanza nella Bologna del ’77, segnata dall’amicizia con Tondelli e Pazienza e dal clima libertino del Dams, al reclutamento nei Servizi, dalle missioni under cover in Libano a quelle nei Balcani in fiamme, passando per ingaggi da killer, prodezze erotiche e sogni d’artista affascinato dalle avanguardie degli anni Ottanta: Ruggero firma ogni suo gesto con l’inchiostro dell’eccesso, dannato e insieme eroe, fuori da ogni schema e per questo irresistibile, sempre disposto a tutto pur di restare umano. Con struggente lucidità Giannubilo ci racconta ciò che dell’altro gli fa più paura come se si stesse guardando allo specchio, mettendo a nudo le contraddizioni che rendono unica una vita. Nelle sue pagine la grande Storia abbraccia la vicenda avventurosa di un irregolare fino a rendere impossibile riconoscere dove finisca l’una e inizi l’altra. Ed è questo il punto esatto dove si fa letteratura.

(source: Bol.com)

Il riscatto del desiderio

Farabutti, mascalzoni, canaglie, furfanti, manigoldi, scampaforche, mariuoli, rinnegati e agitatori. Saranno anche dei poco di buono, ma sono irresistibili, e a volte la persona giusta riesce a rubare loro il cuore e a ricondurli sulla retta via.

Erede del suo clan irlandese, l’energica Temair O’Keeffe rinnega il proprio destino per unirsi a una banda di fuorilegge dei boschi che rubano ai ricchi per dare ai poveri… ossia a tutti coloro che sono stati defraudati dal suo avido padre. Di conseguenza, quando il possente cavaliere inglese sir Ryland de Ware è inviato dall’ancora fresco di incoronazione re John per forgiare un’alleanza tramite il matrimonio con Temair, la prima impresa che Ryland si trova a dover compiere è la ricerca della sua sposa fuggiasca. L’indipendente Temair non desidera essere trovata, ma non può nemmeno lasciare il suo clan nelle mani di uno straniero avido di terra. Per cui tende un’ardita imboscata al suo futuro sposo nella foresta e lo fa prigioniero, chiedendo il titolo che le spetta di diritto come riscatto, non sapendo che l’irresistibile cavaliere ha intenzione di guadagnarsi la sua fiducia, rubarle il cuore e farla sua.

(source: Bol.com)

Il Rinascimento europeo

La storia, ampia e variegata, del Rinascimento in Europa, nella prosa brillante di uno degli storici più autorevoli sul tema. Peter Burke analizza in dettaglio i fenomeni di ricezione culturale e imitazione creativa che, interagendo con le diverse forme politiche e sociali dei singoli paesi, inducono la circolazione delle idee rinascimentali non solo nelle arti ma anche nella vita quotidiana del continente, contribuendo così a “europeizzare’ l’Europa. Un volume oramai classico, giudicato prezioso da Jacques Le Goff, per rispondere alle grandi domande che stanno dinanzi a coloro che fanno e faranno l’Europa: chi siamo, dove andiamo.

(source: Bol.com)

Il ricordo

Pleasure Series Una serie da oltre 2 milioni di copie nel mondo Il desiderio ha molte più sfumature del grigio In psichiatria si parla di cinque fasi del dolore: negazione, rabbia, patteggiamento, depressione e accettazione. Quando Dominik è morto, non ho attraversato nessuna di queste. Inizialmente ero sotto shock, ma poi ho capito che la sola cosa che avrei potuto fare era sentire la sua mancanza, ancora e ancora. Desiderare la sua presenza, le sue parole, il familiare tepore del suo corpo nel letto accanto a me quando mi svegliavo nelle fredde mattine invernali e tutti i modi in cui faceva l’amore: la foga con cui mi possedeva e il modo in cui ha lasciato che mi aprissi a lui e ai suoi desideri come non avevo mai fatto con nessun altro uomo. Quella che sto per raccontarvi è la nostra calda, felice, dolorosa storia. Tradotta in 20 Paesi Bestseller del Sunday Times Ha sempre saputo di essere diversa dalle altre donne… ‘Una bellissima e sorprendente scrittura.’ Publishers Weekly ‘Il desiderio ha molte più sfumature del grigio.’ Belle de Jour ‘Dà seriamente dipendenza.’ Look Magazine Vina JacksonÈ lo pseudonimo di due autori affermati che lavorano insieme. Provenienti da due diversi continenti, le due metà di Vina Jackson condividono l’amore per le atmosfere dark nelle loro storie romantiche ad alto tasso erotico. Parlano in totale quattro diverse lingue, ma ne hanno solo una in comune. Il loro lavoro è un fenomeno internazionale.

(source: Bol.com)

Il richiamo della luna

Sheila ha sedici anni quando scopre una verità atroce da cui fugge spaventata rinnegando la famiglia, le proprie origini e la sua stessa natura.
Non sa che la verità le scorre nel sangue ed è un richiamo per tutti quelli come lei. Ed è così che si imbatte in Vukovic, il capobranco di Londra che la ritiene fuori controllo e pericolosa.
È Luke, ignaro del segreto di Sheila, a salvarla e a farle scoprire una realtà sotterranea e sconosciuta, nuova ma altrettanto pericolosa e minacciosa. Sheila vorrebbe far parte di quel mondo di umani, ma è costretta a fare i conti con la propria natura e con il passato rinnegato per troppo tempo.
Scoprirà, ben presto, che non può tenersi lontana dalle proprie origini, come non può sottrarsi al richiamo della luna. Ovunque andrà, in qualsiasi posto si nasconderà, l’influenza della luna piena la soggiogherà e la farà sua come vuole la maledizione.
**
### Sinossi
Sheila ha sedici anni quando scopre una verità atroce da cui fugge spaventata rinnegando la famiglia, le proprie origini e la sua stessa natura.
Non sa che la verità le scorre nel sangue ed è un richiamo per tutti quelli come lei. Ed è così che si imbatte in Vukovic, il capobranco di Londra che la ritiene fuori controllo e pericolosa.
È Luke, ignaro del segreto di Sheila, a salvarla e a farle scoprire una realtà sotterranea e sconosciuta, nuova ma altrettanto pericolosa e minacciosa. Sheila vorrebbe far parte di quel mondo di umani, ma è costretta a fare i conti con la propria natura e con il passato rinnegato per troppo tempo.
Scoprirà, ben presto, che non può tenersi lontana dalle proprie origini, come non può sottrarsi al richiamo della luna. Ovunque andrà, in qualsiasi posto si nasconderà, l’influenza della luna piena la soggiogherà e la farà sua come vuole la maledizione.

Il respiro della marea

Una protagonista tenace e volitiva. Un’ambientazione di grande fascino. Una serie di gialli di enorme successo: tre milioni di copie vendute in Francia

Tra Lanester e Lorient, due tranquille cittadine sulla costa bretone, al ritirarsi della marea viene ritrovato il cadavere di un vagabondo. Ma è una fine più che scontata, per un uomo notoriamente dedito al bere.

L’amministratore di un’azienda è scomparso, ma sono tante le persone che spariscono senza un evidente motivo.

Alcuni balordi, infine, hanno rubato un’auto e svaligiato una casa.

Ordinaria amministrazione, niente di eccezionale per la sonnolenta routine del commissariato di Lorient. Ma la giovane ispettrice Mary Lester, uscita da poco dalla scuola di Polizia, insiste nel voler seguire il proprio istinto e collegare questi avvenimenti, al di là di ogni apparenza. In un ambiente rigorosamente comandato da uomini, riuscirà Mary a convincere i colleghi ad aiutarla nell’indagine e portare a galla la verità?
Il respiro della marea è il fortunato debutto sulla scena del romanzo giallo di Mary Lester, la giovane protagonista che dimostra già in queste pagine quel piglio e quella caparbietà che la porteranno ad affrontare con successo una lunga serie di indagini e a conquistare un ampio consenso di pubblico.

Il respiro della marea è già apparso in Italia con i titoli di Omicidio a Lorient

(source: Bol.com)

Il Respiro Della Felicità

Solo ventotto giorni! Tanto basta per cambiare approccio nei confronti della vita, rimuovere gli ostacoli che ci separano dalla felicità e (ri)trovare la consapevolezza di sé. Come? Attraverso la meditazione, che ci insegna a concentrarci su ciò che accade nel presente e sulle nostre reazioni, osservandole senza giudicare. Scopriremo allora i meccanismi invisibili che ci guidano e potremo eliminare gli atteggiamenti non salutari. Perché il problema non è ciò che ci accade, ma il modo in cui lo viviamo. Non è una religione che si propone qui, non si richiedono capacità o conoscenze particolari, né la rinuncia alle passioni e l’isolamento ascetico. Bastano pochi minuti al giorno, anche al lavoro o in coda alle Poste, per seguire un programma che ci porterà un passo dopo l’altro a vivere più serenamente le avversità, accogliere i cambiamenti e godere finalmente di tutto ciò che di buono ci riserva la vita.

Il Reietto

“Un romanzo eccezionale.” – Tanya Anne Crosby, autrice di bestseller del New York Times

DONNE DI SCOZIA… Ecco a voi le donne del mondo di Mary, regina degli scozzesi. Come il cardo di Scozia, queste fanciulle sono affascinanti ma tenaci, belle ma pungenti, e solo i più forti e saggi tra gli eroi sono in grado di eludere le loro spine e scoprire i delicati fiori che si celano in loro.

Il reietto – Preludio alla serie “Donne di Scozia”

Lachlan Mar, guerriero scozzese mutilato e dal cuore a pezzi, è convinto che nulla possa guarire le ferite del suo animo fino a quando Alisoune Hay, una giovane bella e brillante, entra per caso nella sua casa e nella sua vita, lenendo i dolori del suo corpo e del suo cuore con la magia più grande di tutte: l’amore.

(source: Bol.com)

Il Regno della Terra: Saga – Le Cronistorie degli Elementi (Vol. 4)

## ** SAGA FANTASY COMPLETA**
## ***«Azione e volontà sono strettamente collegate: discerni sempre ciò che vuoi, la via per la meta troverà te.»***
È difficile fingere di non provare niente per qualcuno che ami disperatamente, ma è ancora più complesso manifestare un amore che non esiste. Celine sarà costretta a fare entrambe le cose. Il Prescelto si è risvegliato e la Regina è attraversata da sensazioni contrastanti: vorrebbe stare con Aidan, ma il senso di colpa la divora. Tamnais è buono, gentile e la ama, mentre lei dissimula e cerca un modo per svincolarsi dal loro legame.
La forzata segretezza su ciò che sente davvero la obbliga a mentire a tutti, ammantando ogni suo rapporto di finzione, costringendola ad allontanarsi da tutti gli affetti, lasciandola sola.
La speranza di trovare qualche indizio sul dono che lega lei e Aidan le dà la forza di prepararsi alla spedizione nel Regno della Terra. Nuovi problemi preoccupano Celine. Bethia, la figlia dei Sovrintendenti, afflitta da mesi da una strana malattia che l’ha resa un vegetale, si rianima improvvisamente rivelando qualcosa che sconvolge tutti.
La Regina è costretta a prendere decisioni difficili che minano qualsiasi certezza abbia mai avuto, persino l’unica sulla quale avrebbe scommesso: l’amore che Aidan nutre per lei.
Mentre Aidan è lontano, in giro per le Divisioni del Regno, alla ricerca delle informazioni di cui necessitano, Celine si pone nuove domande e si accorge che i suoi poteri si indeboliscono giorno dopo giorno, lasciandola sfiancata e incapace di avere il minimo contatto con gli Spiriti.
Solo il coraggio di usare la forza interiore che l’ha sempre animata potrà condurla di nuovo alla vittoria. Riuscirà Celine a trovare il coraggio necessario, nonostante creda di aver perso tutto, anche la persona che per lei conta di più al mondo?
* * *
**Saga fantasy italiana Libro 4 di 6**
## **TUTTI i seguiti sono già disponibili**
** Per conoscere meglio l’autrice è possibile collegarsi al sito laurarocca.it – alla pagina Facebook Laura Rocca Autrice – al gruppo Facebook Laura Rocca Books – seguire i pulsanti relativi ai social contenuti nel libro**
**
### Sinossi
## ** SAGA FANTASY COMPLETA**
## ***«Azione e volontà sono strettamente collegate: discerni sempre ciò che vuoi, la via per la meta troverà te.»***
È difficile fingere di non provare niente per qualcuno che ami disperatamente, ma è ancora più complesso manifestare un amore che non esiste. Celine sarà costretta a fare entrambe le cose. Il Prescelto si è risvegliato e la Regina è attraversata da sensazioni contrastanti: vorrebbe stare con Aidan, ma il senso di colpa la divora. Tamnais è buono, gentile e la ama, mentre lei dissimula e cerca un modo per svincolarsi dal loro legame.
La forzata segretezza su ciò che sente davvero la obbliga a mentire a tutti, ammantando ogni suo rapporto di finzione, costringendola ad allontanarsi da tutti gli affetti, lasciandola sola.
La speranza di trovare qualche indizio sul dono che lega lei e Aidan le dà la forza di prepararsi alla spedizione nel Regno della Terra. Nuovi problemi preoccupano Celine. Bethia, la figlia dei Sovrintendenti, afflitta da mesi da una strana malattia che l’ha resa un vegetale, si rianima improvvisamente rivelando qualcosa che sconvolge tutti.
La Regina è costretta a prendere decisioni difficili che minano qualsiasi certezza abbia mai avuto, persino l’unica sulla quale avrebbe scommesso: l’amore che Aidan nutre per lei.
Mentre Aidan è lontano, in giro per le Divisioni del Regno, alla ricerca delle informazioni di cui necessitano, Celine si pone nuove domande e si accorge che i suoi poteri si indeboliscono giorno dopo giorno, lasciandola sfiancata e incapace di avere il minimo contatto con gli Spiriti.
Solo il coraggio di usare la forza interiore che l’ha sempre animata potrà condurla di nuovo alla vittoria. Riuscirà Celine a trovare il coraggio necessario, nonostante creda di aver perso tutto, anche la persona che per lei conta di più al mondo?
* * *
**Saga fantasy italiana Libro 4 di 6**
## **TUTTI i seguiti sono già disponibili**
** Per conoscere meglio l’autrice è possibile collegarsi al sito laurarocca.it – alla pagina Facebook Laura Rocca Autrice – al gruppo Facebook Laura Rocca Books – seguire i pulsanti relativi ai social contenuti nel libro**
### L’autore
Laura Rocca nasce a Genova sul morire dell’estate. Forse è per questo che ama tanto l’autunno; o forse perché colori, profumi e suoni autunnali alimentano la sua indole fantasiosa. Fin da piccola vive avventure fantastiche, eludendo la realtà. Ricorda ancora con gioia le scuole elementari, quando immaginava, insieme alla migliore amica, che un grosso chiodo bitorzoluto fosse la porta segreta per il Paese delle meraviglie. Crescendo dirotta la sua apertura mentale nella scrittura, dando libero sfogo all’immaginazione. Pomeriggi interi spesi a dipingere, tramite una penna e un vecchio diario, realtà incantate che solo lei può vedere, nelle quali si rifugia. Pur conseguendo un diploma non umanistico, continua ad assecondare la sua passione, perché crede fermamente nella realizzazione dei sogni, con determinazione e spirito di sacrificio. Dal 2005 al 2011, infatti, cura un blog su Splinder, piattaforma ormai dismessa, nel quale racconta le sue vicissitudini lavorative, con ironia e sarcasmo. Nel frattempo continua a scrivere poesie, piccoli racconti e fiabe, ma non ha il coraggio di mostrarli a nessuno. Nel settembre 2013 decide che è ora di provare a realizzare uno dei suoi più grandi sogni: pubblicare un romanzo fantasy. Inizia così, nel giorno del suo trentatreesimo compleanno, la stesura del primo volume de Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. Nel gennaio 2015 apre un blog nel quale si concentra sull’epoca vittoriana – un’altra sua grande passione – e pubblica romanzi a puntate ambientati nell’Inghilterra del 1800. Nel 2015 pubblica il primo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. Nel dicembre dello stesso anno pubblica il relativo Spin-off Aidan. Nel 2016 pubblica il secondo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Aria. Nel gennaio 2017 pubblica il terzo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno del Fuoco. Nel maggio 2017 pubblica il romanzo rosa vittoriano Un mistero per lady Jessica. Nel luglio 2017 pubblica il quarto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno della Terra.

Il regno della nube

Le navi interstellari raggiungono la Fascia Esterna della Galassia. Le colonie fedeli alla Lega sono in guerra contro i Pianeti Liberi. I mondi bruciano. Il caos dilaga. L’umanità è alle soglie del Medioevo Cosmico. Questo è il rovente e apocalittico universo ne! quale Luigi Menghini ambienta IL REGNO DELLA NUBE, una Vicenda di profondi conflitti, di battaglie, di intrighi politici: un «palcoscenico galattico» che è lo specchio rovesciato delle nostre contraddizioni quotidiane. IL REGNO DELLA NUBE fa seguito al primo romanzo di Menghini, REAZIONE A CATENA, che ha sollevato l’entusiasmo fra i lettori e che è stato tradotto anche all’estero. In questa nuova opera di Menghini ritornano due indimenticabili personaggi: Frank il mercenario, e la «pasticca azzurra», la creaturina aliena salvata dal rogo del suo pianeta. Ne IL REGNO DELLA NUBE ritornano anche l’azione e l’avventura. Dal caos emergono gli avventurieri, uomini come Carm Eter che attraverso l’inganno e la violenza è diventato presidente della Lega; o come il pirata spaziale Toner il quale, accecato dalla ricchezza e dalla potenza, si proclama Re della Nube, il terrificante ammasso di antimateria che vaga ai confini del Cosmo

Il re di denari

All’indomani di una terribile tempesta di neve che ha gelato le Marche, l’ex vicequestore Colomba Caselli trova nel suo capanno degli attrezzi un ragazzo autistico infreddolito e sotto shock. E imbrattato di sangue. Colomba, però, da ormai un anno e mezzo non è più una poliziotta, e trascorre il tempo a tentare di riprendersi dal giorno in cui un uomo senza nome l’ha quasi uccisa e ha rapito Dante Torre, il geniale e bizzarro cacciatore di scomparsi, uno dei suoi pochi amici. Tormentata dall’insonnia e dagli attacchi di panico, Colomba non vorrebbe lasciar rientrare nella sua vita la violenza e la morte ma presto scopre che Tommy – così si chiama il ragazzo – è l’unico sopravvissuto di una strage famigliare e, soprattutto, nel suo modo di fare Colomba legge il marchio del Padre, il rapitore e assassino seriale che ha ucciso anni prima.

C’è qualcuno che ne sta seguendo le orme o Tommy è il primo tassello di un mistero che affonda nel passato e può aiutarla a scoprire dove Dante è tenuto prigioniero? E proprio Dante, intanto, si è risvegliato in un luogo che non può esistere e adesso deve lottare per sopravvivere.

Il terzo capitolo dell’elettrizzante serie di Colomba e Dante, iniziata con Uccidi il Padre, ‘un thriller mozzafiato – in tutti i sensi – ma che è anche sfaccettatissimo, capace di scavare nella mentalità complessa e affascinante di tutti coloro che, buoni o cattivi, abitano le sue pagine (Jeffery Deaver) e proseguita con L’Angelo.

(source: Bol.com)