64001–64016 di 69633 risultati

Controcorrente

Lucida e ossessionante storia, una vicenda che sviluppa gli antichi ma affascinanti temi dell’amore per il denaro, della gelosia e del ricatto, sulla falsariga di un giallo-suspense impeccabile. Il protagonista è un uomo che lotta con la verità, disperatamente cercata e disperatamente temuta, ed è travolto da rivelazioni che alterano la sua visione della vita. I due autori che scrivono sotto lo pseudonimo « Patrick Quentin », hanno impegnato a fondo la loro intelligenza e la loro abilità di giallisti per creare un capolavoro di antiretorica che ha qualcosa da dire a chiunque si interessi di «gialli» o, più semplicemente, di esseri umani.

Contro tutti

L’ex Navy SEAL Max Moore è l’unico sopravvissuto all’attentato che, in Pakistan, ha spazzato via l’unità della CIA con cui era andato a prelevare un importante prigioniero talebano. Qualcuno ha tradito. Ma la ricerca della verità condurrà l’agente molto lontano, al confine con il Messico dove, dopo anni di trattative, il più feroce cartello della droga ha stretto un accordo con i terroristi islamici: soldi, potere e controllo totale del mercato degli stupefacenti, contro la disponibilità di una ramificata rete di contatti in grado di portare il fuoco della jihad nel cuore degli Stati Uniti. Insieme a una task-force congiunta di agenti della CIA e dell’FBI, Max Moore dovrà dare inizio a una pericolosa caccia all’uomo, in una corsa contro il tempo per fermare l’organizzazione del secondo 11 settembre.

Contro lo sport

Lo sport nel suo complesso sembra aver sostituito riti, assorbito funzioni e paradigmi fondamentali nella cultura primitiva, per riproporli in una forma modernamente accettabile. Non solo, ma fornisce un’efficace integrazione al sistema educativo e alla religione. Per alcuni, rappresenta un’innocua metafora della guerra, per molti altri il farmaco universale grazie a cui è possibile far crescere bene i giovani, sviluppare e fissare sani valori etici e morali, far tornare belli i brutti, prevenire ogni tipo di malattia, allungare la vita media dell’uomo medio. In definitiva lo sport «fa bene», ci aiuta nella nostra lotta contro il male e, in virtù di ciò, fare sport diviene quasi un dovere etico. Invece, lo sport fa male.
**
### Sinossi
Lo sport nel suo complesso sembra aver sostituito riti, assorbito funzioni e paradigmi fondamentali nella cultura primitiva, per riproporli in una forma modernamente accettabile. Non solo, ma fornisce un’efficace integrazione al sistema educativo e alla religione. Per alcuni, rappresenta un’innocua metafora della guerra, per molti altri il farmaco universale grazie a cui è possibile far crescere bene i giovani, sviluppare e fissare sani valori etici e morali, far tornare belli i brutti, prevenire ogni tipo di malattia, allungare la vita media dell’uomo medio. In definitiva lo sport «fa bene», ci aiuta nella nostra lotta contro il male e, in virtù di ciò, fare sport diviene quasi un dovere etico. Invece, lo sport fa male.

Contrattacco

Il mistero dell’Anello delle Rovine, la caduta dell’antica civiltà dei Laymil… Cosa ha provocato la scomparsa, oltre venti secoli fa, di quella cultura inumana? Ione Saldana crede di saperlo. E’ una di coloro che hanno dedicato la vita alla soluzione di quell’angoscioso enigma spaziale e sa che non si tratta di un problema squisitamente archeologico. Perchè ci sono le prove che la sparizione dei Laymil è collegata con il mistero dei “virus d’energia” che stanno attaccando il tessuto stesso dell’universo. L’allarme è partito da un pianeta remoto, ma ora l’intera galassia sta lottando per sopravvivere. Per Joshua Calvert, Dexter e gli altri si avvicina la battaglia finale.

Contatto visivo

Una quieta cittadina americana. È l’ora della ricreazione alla Woodside Elementary School. Adam, un bambino autistico di nove anni e la compagna di classe Amelia svaniscono nel nulla. Scatta l’allarme, partono le ricerche. Adam viene ritrovato alcune ore dopo nel bosco ai margini della scuola. Accanto a lui il cadavere della piccola Amelia, uccisa con una coltellata al cuore. Per la polizia la testimonianza del bambino è fondamentale, ma Adam non riesce a dire che cosa abbia visto o sentito. Si è chiuso in un silenzio invalicabile, un silenzio che anche la madre, Cara, non riesce a spezzare. Non resta che cercare di leggere dietro quegli occhi spaventati, decifrare qualsiasi segnale, capire perché Adam, che di solito non infrange mai le regole, si sia allontanato dalla scuola. Un aiuto inaspettato arriva da Morgan, adolescente con lievi deficit mentali, che sembra aver trovato un canale di comunicazione con il bambino. Ma mentre sospetti e indizi si rincorrono, la violenza erompe di nuovo…

Consigli d’amore

La rubrica di Lady Truelove 1

Londra, 1892.
Cara Lady Truelove,
per la prima volta nella vita mi sono perdutamente innamorata. L’uomo in questione, però, non è della mia stessa estrazione sociale: è un pittore, un artista di talento. Inutile dire che la mia famiglia non approverebbe…
Henry, Duca di Torquil, non può credere ai propri occhi quando legge la lettera pubblicata nella rubrica di consigli di un famoso giornale scandalistico, comprendendo che il mittente è nientemeno che sua madre. E fatica ancora di più a capacitarsi del suggerimento che le viene offerto di seguire il cuore e non le convenzioni. Oltraggiato, decide di incontrare l’autrice del pezzo affinché ritratti la risposta e convinca sua madre a non trascinare nello scandalo l’intera famiglia.
Peccato che quando si trova davanti la bellissima e brillante Irene Deverill è il suo stesso cuore a rischiare la rovina!

(source: Bol.com)

Conquista del caos

Da cinquecento anni la Terra è caduta nella barbarie: sopravvivono soltanto piccole comunità isolate e feudali, che vivono da secoli nel terrore della Desolazione e dei suoi mostri.
La Desolazione è una zona circolare, del diametro di 150 chilometri e più, in cui è assente ogni forma di vita.
Che cosa sia contenuto nel suo interno è un profondo mistero: si sa soltanto che ne scaturiscono forme di vita aliene e pericolose, che il popolino chiama “demoni”.
Ma non tutti si acontentano di queste semplici spiegazioni, anche se il mistero della Desolazione si colora di aspetti contraddittori: che cosa sono i sogni e le visioni che affiorano in alcune persone sottoposte a ipnosi, e che paiono indicare che al centro della Desolazione ci siano i resti dell’antica civiltà, ancora in funzione e minacciosi?
**Conquista del caos** è la storia della spedizione che viene organizzata per risolvere il secolare mistero.

Congo

1979, nella foresta pluviale del Congo imperversa sanguinosa la guerra civile tra l’esercito regolare e gli indigeni cannibali dell’interno. Una missione scientifica, segretamente finanziata da una multinazionale americana per ricercare i mitici «diamanti blu», da cui può dipendere il futuro della tecnologia dei computer, scopre suo malgrado l’esistenza di una misteriosa e intelligentissima razza di primati, anello di congiunzione nella catena biologica tra il gorilla e l’uomo. Poi scompare. Tra le rovine della leggendaria città perduta di Zinj, all’ombra della turbolenta catena vulcanica dei Virunga, Karen Ross è incaricata di fare luce sull’accaduto. Ma scoprirà ben presto di essere lei stessa esemplare di una specie a rischio di estinzione. Un romanzo straordinario, considerato da molti il capolavoro di Crichton.
**
### Sinossi
1979, nella foresta pluviale del Congo imperversa sanguinosa la guerra civile tra l’esercito regolare e gli indigeni cannibali dell’interno. Una missione scientifica, segretamente finanziata da una multinazionale americana per ricercare i mitici «diamanti blu», da cui può dipendere il futuro della tecnologia dei computer, scopre suo malgrado l’esistenza di una misteriosa e intelligentissima razza di primati, anello di congiunzione nella catena biologica tra il gorilla e l’uomo. Poi scompare. Tra le rovine della leggendaria città perduta di Zinj, all’ombra della turbolenta catena vulcanica dei Virunga, Karen Ross è incaricata di fare luce sull’accaduto. Ma scoprirà ben presto di essere lei stessa esemplare di una specie a rischio di estinzione. Un romanzo straordinario, considerato da molti il capolavoro di Crichton.

Confetti a colazione

Vera Reid è la più grande di quattro sorelle ma soprattutto, una wedding planner fissata con il suo lavoro.
Da circa due anni gestisce Confetti, uno showroom che si occupa dell’organizzazione di matrimoni di ogni tipo dalla A alla Z, insieme alle sue tre sorelle e suo padre.
Il sogno di Vera è quello di ampliare il suo negozio acquistando quello vicino ma purtroppo, quando questo viene messo in vendita, l’immobile le viene soffiato sotto al naso in meno di ventiquattrore.
Il nuovo proprietario dell’immobile si chiama James Grant ed è un famoso pasticciere dall’aspetto da bello e dannato, conosciuto in tutto lo stato del New Jersey.
Differentemente da Vera e dalle sue sorelle, James odia i matrimoni e tutto ciò che comporta dei legami duraturi. La sua è una vera e propria idiosincrasia, tanto da non aver mai realizzato una torta di matrimonio.
Tuttavia, quando la banca e l’assicurazione iniziano a dargli qualche problema, prima e dopo l’apertura del suo nuovo punto vendita, il Delicious Sin, James è costretto a scendere a compromessi e ad accettare di collaborare con lo showroom di Vera, anche se entrambi non si sopportano e sembrano avere due modi diversi d’intendere la vita e il lavoro.
Per lei il matrimonio è solo un business.
Lui è un “cinico” che odia i legami.
Chi si innamorerà per primo?
“Confetti a colazione” è il primo romanzo breve della serie Confetti, una raccolta di commedie romantiche e leggere sulle sorelle Reid.
Genere: Romance, Humor, Chick lit.
Romanzo breve/Racconto autoconclusivo.
Numero di pagine: 102.
**
### Sinossi
Vera Reid è la più grande di quattro sorelle ma soprattutto, una wedding planner fissata con il suo lavoro.
Da circa due anni gestisce Confetti, uno showroom che si occupa dell’organizzazione di matrimoni di ogni tipo dalla A alla Z, insieme alle sue tre sorelle e suo padre.
Il sogno di Vera è quello di ampliare il suo negozio acquistando quello vicino ma purtroppo, quando questo viene messo in vendita, l’immobile le viene soffiato sotto al naso in meno di ventiquattrore.
Il nuovo proprietario dell’immobile si chiama James Grant ed è un famoso pasticciere dall’aspetto da bello e dannato, conosciuto in tutto lo stato del New Jersey.
Differentemente da Vera e dalle sue sorelle, James odia i matrimoni e tutto ciò che comporta dei legami duraturi. La sua è una vera e propria idiosincrasia, tanto da non aver mai realizzato una torta di matrimonio.
Tuttavia, quando la banca e l’assicurazione iniziano a dargli qualche problema, prima e dopo l’apertura del suo nuovo punto vendita, il Delicious Sin, James è costretto a scendere a compromessi e ad accettare di collaborare con lo showroom di Vera, anche se entrambi non si sopportano e sembrano avere due modi diversi d’intendere la vita e il lavoro.
Per lei il matrimonio è solo un business.
Lui è un “cinico” che odia i legami.
Chi si innamorerà per primo?
“Confetti a colazione” è il primo romanzo breve della serie Confetti, una raccolta di commedie romantiche e leggere sulle sorelle Reid.
Genere: Romance, Humor, Chick lit.
Romanzo breve/Racconto autoconclusivo.
Numero di pagine: 102.

Confessioni Di Un Codardo

Due coniugi frustrati e senza un soldo osservano il proprio fallimento in uno squallido alloggio, mentre alla porta bussano i creditori; un patito dell’ippica, giocatore accanito e non sempre fortunato, trova la puntata vincente per una bella e procace sconosciuta; un uomo stanco della vita e deciso a suicidarsi sventa (quasi) una rapina in un ristorante e si guadagna i favori di una pingue, espansiva, confortante cameriera; un «duro» dei bassifondi liquida, in un bar, un magnaccia venuto a vendicare un torto fatto alle sue protette; due rapitori molto sboccati e aggressivi, ma in fondo di buon cuore, liberano il ragazzo di ricca famiglia che è loro ostaggio; un vecchio divo del cinema si fa ammazzare dalla donna che lo accudisce e lo domina; un tale entra in un locale alquanto sinistro, e fa una fatica terribile per uscirne intatto… Le situazioni e le trame più tipiche della narrativa di Charles Bukowski si ripresentano in questi dodici racconti, che hanno l’evidenza, la fisicità, il realismo (sporco), lo stile insomma che ha reso inconfondibile lo scrittore americano; e forse (sono testi degli ultimi anni di vita di Bukowski) una nota di umorismo più sulfureo, un tono più amaro, un senso di assurdità e di follia. Ritroviamo in questo libro quell’America marginale, plebea, clandestina, pezzente che lo scrittore ha saputo così magnificamente rivelare e rappresentare. Ancora una volta, però, il lettore sarà conquistato soprattutto da un’elementare e straordinaria qualità: la pura e semplice capacità d’inventare storie.
**
### Sinossi
Due coniugi frustrati e senza un soldo osservano il proprio fallimento in uno squallido alloggio, mentre alla porta bussano i creditori; un patito dell’ippica, giocatore accanito e non sempre fortunato, trova la puntata vincente per una bella e procace sconosciuta; un uomo stanco della vita e deciso a suicidarsi sventa (quasi) una rapina in un ristorante e si guadagna i favori di una pingue, espansiva, confortante cameriera; un «duro» dei bassifondi liquida, in un bar, un magnaccia venuto a vendicare un torto fatto alle sue protette; due rapitori molto sboccati e aggressivi, ma in fondo di buon cuore, liberano il ragazzo di ricca famiglia che è loro ostaggio; un vecchio divo del cinema si fa ammazzare dalla donna che lo accudisce e lo domina; un tale entra in un locale alquanto sinistro, e fa una fatica terribile per uscirne intatto… Le situazioni e le trame più tipiche della narrativa di Charles Bukowski si ripresentano in questi dodici racconti, che hanno l’evidenza, la fisicità, il realismo (sporco), lo stile insomma che ha reso inconfondibile lo scrittore americano; e forse (sono testi degli ultimi anni di vita di Bukowski) una nota di umorismo più sulfureo, un tono più amaro, un senso di assurdità e di follia. Ritroviamo in questo libro quell’America marginale, plebea, clandestina, pezzente che lo scrittore ha saputo così magnificamente rivelare e rappresentare. Ancora una volta, però, il lettore sarà conquistato soprattutto da un’elementare e straordinaria qualità: la pura e semplice capacità d’inventare storie.

Condanna sommaria

Invitato a partecipare a un talk show televisivo su un caso di omicidio che sta facendo discutere gli Stati Uniti, l’avvocato Antonelli incontra un giovane professore di legge, Justin Sinclair, con il quale si trova in piena sintonia sia sugli aspetti tecnici che su quelli morali della giustizia: nessuno può condannare una persona prima che la legge si sia pronunciata, né l’opinione pubblica né la stampa né la televisione. Ma è proprio ciò che accade quando poco tempo dopo lo stesso Sinclair viene accusato di avere ucciso una procuratrice distrettuale alla quale sarebbe stato sentimentalmente legato nonostante fosse sposata. La spettacolarizzazione del delitto a opera dei media non lascia scampo all’uomo: la condanna è assicurata visto che la gente ha già deciso in questo senso. Antonelli, che ne ha assunto la difesa, nutre ben poche speranze finché un altro delitto porterà a una rilettura del caso.

Concordiagate

I giornalisti Luciano Castro e Patrizia Perilli erano a bordo della nave e hanno scritto a quattro mani il libro “Concordiagate”. Il loro è un esclusivo diario della tragedia, scandito dagli eventi che l’hanno caratterizzata, dai pensieri, le paure, i luoghi, gli incontri, le esperienze che li hanno visti protagonisti. I due giornalisti sono stati i primi a dare la notizia della collisione e per tutta la notte del 13 gennaio hanno raccontato in diretta alla stampa nazionale il naufragio della nave, il ritardo degli ordini dalla plancia, l’evacuazione sulle scialuppe, lo sbarco all’Isola del Giglio e il recupero delle prime vittime. “All’improvviso, un grande botto”, raccontano. “Si capisce che c’è stato un urto. Subito dopo arriva una fortissima e lunghissima vibrazione: sembra un terremoto. Le luci si spengono per qualche secondo e immediatamente iniziano le grida, le urla, la grande fuga”. Oltre ai diari dei due autori, “Concordiagate” contiene schede e documenti sui protagonisti della vicenda, i testi delle telefonate fra De Falco e Schettino e una particolareggiata cronistoria delle indagini dal giorno della tragedia fino ad oggi.