63985–64000 di 69633 risultati

Corteggiando Stazy

Jordan è l’ultimo dei fratelli Hunter a essere ancora scapolo, eppure non ha alcuna intenzione di capitolare. Finché non si innamora di Stazy, la sua vicina di casa. Troppi uomini ronzano però attorno alla donna dei suoi sogni. C’è solo un modo per liberarsene!

Corteggiando Gaye

ROMANTICO INVERNO VOL. 2 – Per Jonathan lei è una scommessa. Ma perché la bella Gaye non vuole proprio saperne di lui? Forse perché è un ricco industriale con fama da playboy? No, dev’esserci qualcosa di più. Come potrebbe espugnare quella fortezza? Proponendole un matrimonio, ad esempio? Neanche per sogno!

Corteggiando Abbie

ROMANTICO INVERNO VOL. 1 – Per Jarrett è un colpo di fulmine. Appena conosce Abbie viene subito conquistato dal suo fascino e non riesce a capire perché una donna così bella e giovane rifiuti l’amore. Anche Abbie si scopre fortemente attratta da lui, ma ha sofferto molto in passato e adesso non vuole lasciarsi andare…

Corso Di Ipnosi

“Corso di Ipnosi è un manuale pratico che possa consentire di sviluppare le abilità di ipnotista nel modo più semplice possibile. Anche per chi ha deciso di avvicinarsi a questa disciplina senza alcuna conoscenza pregressa e affinché possa sviluppare le proprie abilità nel totale rispetto di chi ha di fronte, migliorando allo stesso tempo il loro stato emotivo.” Giudizio: ★★★★★ Ipnosi: Corso di Ipnosi. Tecniche e Metodologie di Induzione della Trance per Praticare l’Ipnosi a Beneficio degli Altri. Ipnosi conversazione e altre strategie per autoipnosi, ansia, regressiva e non verbale.COME IPNOTIZZARE IN MODO SICURODa cosa dipende la riuscita di una buona induzione di ipnosi e come scegliere i soggetti più adatti.Quali sono i soggetti che non bisogna assolutamente ipnotizzare e perché.Come curare la sicurezza fisica prestando massima attenzione all’ambiente in cui si opera.Come svegliare il soggetto alla fine della sessione di ipnosi e cosa fare se il soggetto non si sveglia.COSA FARE PRIMA DELL’INDUZIONE IPNOTICACome creare sintonia tra te e il soggetto prima di iniziare l’induzione di ipnosi.Come avere un buon rapport verbale e non verbale.Come sviluppare le tue abilità nel creare rapport.Come trasmettere sicurezza e presenza durante l’induzione grazie all’uso di un tono di voce caldo e profondo.COME ESEGUIRE L’INDUZIONE DI IPNOSI ERICKSONIANACome eseguire il ricalco e guida verbale alternando cinque descrizioni e un ordine.Cosa vuol dire incorporare e come far in modo che questo non disturbi il processo d’ipnosi.Come descrivere lo stato interno del soggetto per rendere più profonda la trance.Come creare una forte suggestione nel soggetto.Come sviluppare la capacità di dire truismi e usare un linguaggio morbido.COME ESEGUIRE L’INDUZIONE DI ELMANLe sei fasi dell’induzione di Elman: quali sono le tecniche di ipnosi e cosa comportano.Come e perché è fondamentale contare all’indietro per approfondire la trance.Cosa fare se il soggetto fallisce il test e perché questo accade.Quando usare l’induzione di Erickson e quando quella di Elman.COME DARE LE SUGGESTIONI: GLI SCRIPTCosa sono gli script di ipnosi e quando e come usarli.Come trasformare la conoscenza in un atto pratico.Come predisporre il soggetto per la trance facendo parlare in modo coinvolgente.

Corsican option. Il professionista

Dopo il dramma della Guyana francese, Chance Renard è sparito dalla circolazione lasciando il posto a Chance LaVolpe, mercenario indipendente. Si è stabilito a Parigi, e nel giro è noto come il Professionista, risolutore di faccende delicate e pericolose. Come l’eredità del boss Cargese: un boccone troppo grosso che fa gola a molti. L’unica erede è la giovane Oxana e tutti, tranne Chance, sono contro di lei… Il volume è il secondo di una serie, tuttora in corso di pubblicazione da “Segretissimo”.
**

Corrispondenza di guerra per codardi

Chris è l’inviato del London Times da Los Angeles dove si occupa di gossip. Una mattina il suo caporedattore gli propone di andare in Iraq come giornalista embedded. Mezzo addormentato, risponde di sì e si ritrova nel deserto iracheno con un battaglione di marines. Descrive la paura provata da un uomo che si sente nel posto sbagliato al momento sbagliato, non certo l’immagine dell’inviato di guerra impavido. Pagine di black-humour sono dedicate al crollo delle Torri Gemelle. Destino vuole che Chris sbarchi a New York come corrispondente economico e che il giorno dopo si trovi ad appena tre isolati di distanza dal WTC quando inizia il crollo. Divertente la preparazione in vista della partenza, con Ayres che fa acquisti nei negozi più alla moda di Los Angeles, come se la meta non fosse l’Iraq in guerra ma qualche isola tropicale. In Iraq si rende conto che i giornalisti non godono di privilegi ma sono soltanto bersagli tra una serie di bersagli. Ma l’esperienza è servita a fargli passare l’ansia. Dice con ironia: “Non ho più paura di eventuali bombe nella metropolitana. Stamattina cantavo sotto la doccia perché l’acqua era calda e perché nessuno stava cercando di uccidermi”.
**

Corridoi di sangue

Nelle gallerie della sotterranea si nasconde la morte. Nei corridoi della metropolitana qualcuno – o qualcosa – è in agguato per uccidere. Il buio è il suo santo protettore, l’odore di chiuso e di muffa che aleggia nei tunnel è il suo ambiente naturale. I treni sfrecciano, urlano, spariscono in un attimo: ma quando tornano il silenzio e la calma quell’essere d’ombra e violenza omicida torna indisturbato ad agire. Su uno dei temi classici dell’orrore moderno (i labirinti sotterranei delle metropoli) un romanzo sanguinoso e scattante, una storia diversa al ritmo della paura e dell’ossessione.

Corridoi del tempo

La Terra è sovrappopolata. La pressione demografica fa nascere enormi problemi, che il governo mondiale cerca di risolvere utilizzando tutti i moderni ritrovati. Due anime, due teorie si scontrano ai massimi livelli: c’è chi vuole usare metodi “naturali” per abbassare il numero degli abitanti, e c’è chi vorrebbe utilizzare il nuovo sistema di viaggi nel tempo per spostare nel passato, il più lontano possibile, interi agglomerati urbani. Ma cosa si piò fare quando, per mancanza di mezzi appropriati, un’intera cittadina svanisce nel tempo? Come recuperare quei poveretti? Pochi sono i krononauti esperti, e solo al migliore di essi verrà affidato quest’immane compito: ma riuscirà Konteau a ritrovare i dispersi quando ad alto livello si trama per la sua disgrazia?

Corpo contundente

Ernest Fletcher è bello, ricco e gradevole. Amici e parenti lo chiamano Ernie, le donne in genere « il caro Ernie ». Tutti lo stimano e gli vogliono bene. Eppure, una sera viene trovato nel suo studio con la testa sfondata. L’agente Glass, che risulta il primo a vedere il cadavere, dichiara di averlo trovato alle 10,05; ma altre persone sono entrate nello studio prima di lui e dalle loro deposizioni risulta che nessuna di loro ha avuto il tempo materiale per commettere il delitto. Neppure un certo signor X, che alcuni hanno visto e nessuno sa chi sia, può avere avuto il tempo di sfondare la testa di Ernie. Se il suo cadavere non fosse la prova palpabile del contrario, ci sarebbe da pensare che Ernest Fletcher non è mai stato ucciso. È questa incongruenza che tormenta il sergente Hemingway, finché una nuova vittima, uccisa nello stesso modo, non viene a confermare il primo delitto. La polizia brancola nel buio e le sue indagini non risparmiano nessuno, ma chi ha un movente non avrebbe avuto il tempo e chi potrebbe aver avuto il tempo non ha la forza o il movente…

Corpo a corpo: le interviste impossibili

Tredici grandi autori in un corpo a corpo impossibile e straordinario: ognuno di loro sceglie un amore lontano, un maestro, un doppio, un nemico. E gli fa un sacco di domande. Immaginate che Tex Willer esca dalle vignette, cappello in mano, esclamazioni in bocca, e che passeggi sulla terra spaesatissimo. Immaginate che incontri Gianrico Carofiglio, che da sempre lo ama. Immaginate cosa si direbbero. Fate lo stesso esercizio altre dieci volte, pensando a dieci incontri impossibili che diventano più veri del vero. Andrea Camilleri, con la sua consueta arguzia, induce Venerdì a esprimere le sue sfrontatissime teorie su Robinson e sullo schiavismo. Piergiorgio Odifreddi, matematico impertinente, incrocia Galileo Galilei in carne e ossa, portandolo a rivivere parola per parola la sua abiura. Alessandro Baricco e Victoria Cabello intervistano in duetto telepatico Rossini. E immaginate che Antonio Scurati confessi Garibaldi; che Carlo Lucarelli possa parlare con Edgar Allan Poe; che Walter Siti incontri Ercole, dio borgataro; che Vinicio Capossela discuta di musica con Bach; che Emma Dante s’imbatta in Polifemo; che Tommaso Pincio pungoli Kurt Cobain; che Gianmaria Testa chiacchieri con Fred Buscaglione. Insomma, il gioco è questo: si chiede ad alcuni grandi scrittori, artisti, musicisti, intellettuali del nostro tempo di scegliere un personaggio, rovistando nel tempo lungo della Storia. Può essere un personaggio letterario o mitologico o storico o immaginario: l’importante è che ci pensino molto bene, perché deve trattarsi non di un personaggio qualsiasi, ma del loro personaggio. Di qualcuno a cui hanno delle domande da fare. E anche inventarsi le risposte diventa una forma d’interrogazione o di rispecchiamento, se ci si lascia guidare da un’ossessione, da una simmetria, dall’ironia o dalla complicità. Un gioco nuovo che si misura con la tradizione: erano i primi anni Settanta quando la Rai rivolse lo stesso singolare invito ad alcuni dei maggiori scrittori e intellettuali italiani, tra cui Calvino, Eco, Sciascia, Manganelli, Sanguineti e – nella doppia veste di autori e registi – Sermonti e Camilleri stesso. Ne vennero fuori delle indimenticabili interviste radiofoniche, interpretate dagli stessi scrittori e dai grandi attori del tempo, raccolte poi in un volume da Bompiani nel 1975 e da Donzelli nel 2006. Le nuove “Interviste impossibili” qui pubblicate sono state invece pensate per il palcoscenico, per essere recitate dal vivo in luoghi teatrali canonici o insoliti: molte sono già andate in scena con grande successo all’Auditorium Parco della Musica di Roma, per la regia di Gabriele Vacis, altre avranno una nuova e imprevedibile vita teatrale.

Coriolano. Testo inglese a fronte

Il romano Caio Marzio, detto Coriolano perché eroe della battaglia di Corioli, è personaggio chiuso nel proprio orgoglio ed egocentrismo, cieco al mondo e incapace di comunicare con gli altri: una volta bandito dal suo popolo aizzatogli contro dagli avversari, si rifugia dai nemici volsci guidati da Tullo Aufidio, si mette alla loro testa contro Roma per trovare la morte per mano dei cospiratori volsci.
**

Coriolano della Floresta: 2 (Vento della Storia)

Dalle scalinate romane di Trinità dei Monti alle stradine di Napoli, dai boschi siciliani ai sotterranei e ai palazzi di Palermo continua la saga dei Beati Paoli.A cinquant’anni dalle vicende del romanzo che rese famoso Luigi Natoli, la setta degli incappucciati continua ad agire nel buio dei sotterranei e dei vicoli di Palermo.Sarà l’amore tragico e contrastato tra il giovane Cesare Brancaleone, valoroso ma di oscure origini, e la bella e nobile Giovanna Oxorio a far tornare sulla scena gli adepti della setta in difesa dei due giovani, vittime inconsapevoli di un sanguinoso intreccio di passioni e vendette familiari.Al loro fianco si ergono quali paladini della giustizia i due indimenticabili protagonisti dei “Beati Paoli”: Blasco di Castiglione e Coriolano della Floresta, vecchi compagni di avventure ancora una volta insieme nella eterna lotta tra il bene e il male.Sullo sfondo di una Palermo settecentesca bellissima e decadente, si conclude con questo romanzo la saga dei Beati Paoli.NOTELuigi Natoli, di famiglia messinese, nacque a Palermo nel 1857. Fu narratore, letterato e giornalista fecondo e brillante. La sua produzione letteraria è vasta e spazia dalla narrativa, alla storia, alla poesia.
**
### Sinossi
Dalle scalinate romane di Trinità dei Monti alle stradine di Napoli, dai boschi siciliani ai sotterranei e ai palazzi di Palermo continua la saga dei Beati Paoli.A cinquant’anni dalle vicende del romanzo che rese famoso Luigi Natoli, la setta degli incappucciati continua ad agire nel buio dei sotterranei e dei vicoli di Palermo.Sarà l’amore tragico e contrastato tra il giovane Cesare Brancaleone, valoroso ma di oscure origini, e la bella e nobile Giovanna Oxorio a far tornare sulla scena gli adepti della setta in difesa dei due giovani, vittime inconsapevoli di un sanguinoso intreccio di passioni e vendette familiari.Al loro fianco si ergono quali paladini della giustizia i due indimenticabili protagonisti dei “Beati Paoli”: Blasco di Castiglione e Coriolano della Floresta, vecchi compagni di avventure ancora una volta insieme nella eterna lotta tra il bene e il male.Sullo sfondo di una Palermo settecentesca bellissima e decadente, si conclude con questo romanzo la saga dei Beati Paoli.NOTELuigi Natoli, di famiglia messinese, nacque a Palermo nel 1857. Fu narratore, letterato e giornalista fecondo e brillante. La sua produzione letteraria è vasta e spazia dalla narrativa, alla storia, alla poesia.
### Dalla quarta di copertina
1720-1773. In quest’arco di tempo si snoda la trama di questo grande romanzo storico che conclude in maniera impeccabile la saga dei Beati Paoli. In un clima di nascenti scontri sociali, in una eterna lotta tra buoni e cattivi, tra ricchi e poveri, Natoli ci immerge in una narrazione ricca di colpi di scena, personaggi ben tratteggiati e situazioni storiche verosimili che rendono questo romanzo una lettura ancor oggi affascinante e piena di emozioni.Sullo sfondo di una Palermo antica, incredibilmente viva, vediamo nascere e fortificarsi il contrastato amore tra Cesare Brancaleone, di incerte origini, e Giovanna Oxorio, dolce e caparbia nipote di Blasco da Castiglione, protagonista del primo romanzo.A protettore dei giovani si erge Coriolano della Floresta, leggendario capo della setta degli “incappucciati”, in un ruolo ricco di sfaccettature e più complesso rispetto a quello del precedente romanzo.Tra splendidi palazzi aristocratici, ricchi conventi e squallidi catoi popolari si snodano vicende reali e immaginarie che confermano ancora una volta la maestria narrativa di Luigi Natoli.

Conversazioni con Dio. Un dialogo fuori del comune: 2

Continua, col secondo volume, la trilogia di Neale Donald Walsch. L’autore riprende i temi cari a filosofi e teologi ma a cui né la ragione né la fede hanno dato risposte convincenti, proponendo un nuovo modo di pensare e di vivere. Guerre, religioni, divorzio, omosessualità, ruolo della donna: argomenti di stretta attualità trattati in modo libero dai pregiudizi, pieno di dolcezza e ironia, ma anche ricchi di spunti rivoluzionari e controcorrente, illuminanti per chi persegue la ricerca della verità. Una lettura stimolante, che invita a mettere in discussione le proprie convinzioni per accedere a un risveglio profondo della coscienza e a un rapporto sereno con il mondo.
**

Conversazioni con Dio. Un dialogo fuori del comune: 1

In questo saggio Neale Donald Walsch instaura un dialogo apparentemente impossibile fra Dio e l’uomo, un “incontro” toccante, sincero e venato di un sottile umorismo, che non elude i temi cruciali su cui né la ragione né la fede hanno ancora dato una risposta definitiva. Chi siamo? Esiste un aldilà? Perché c’è il dolore? Un libro per tutti coloro che si sono impegnati nella ricerca della verità con cuore sincero, spinti da un anelito dell’anima e con una mentalità aperta; un libro che potrebbe essere definito “l’ultima parola di Dio sulle cose”.
**

Convenienza o amore

Hannah e Miguel si sono sposati per un unico motivo: unire i patrimoni delle loro famiglie e concepire un erede. Pur essendo un semplice patto finanziario, i due scoprono di condividere un intensa attrazione fisica; Hannah trascorre le sue giornate gestendo il suo negozio d’alta moda , e le notti fra le braccia del suo passionale marito. Sembrerebbe una vita perfetta, due persone adulte che non desiderano complicare le cose lasciando spazio ai sentimenti… allora perché quando un’affascinante modella francese decide di conquistare Miguel, Hannah si scopre terribilmente gelosa?