63921–63936 di 64539 risultati

Creature della notte

Dru Anderson è da sempre una ragazza “strana”. La sua vita è un continuo trasferirsi di città in città insieme al padre, cacciatore di creature notturne: fantasmi, poltergeist, lupi mannari. È una vita pericolosa, ma è l’unica che conosce. Finché un giorno, in un paesino ghiacciato del Dakota, le accade qualcosa di terribile: suo padre rientra a casa, ma qualcuno lo ha trasformato in zombi. Da questo momento Dru si trova nel bel mezzo di un gioco mortale, dove ogni mossa potrebbe essere l’ultima. Terrorizzata e in trappola, dovrà fare appello a tutte le sue risorse per rimanere viva: le creature notturne hanno deciso di tornare a cacciare, e l’hanno scelta come loro pasto, perché in lei si nasconde un segreto che nemmeno Dru conosce… In questa fuga da un mondo popolato da figure inquietanti, Dru avrà due compagni di viaggio: Graves, solitario ma molto protettivo, e Chris, che conosce bene chi le sta dando la caccia e forse potrà aiutarla a salvarsi. La piccola Anderson avrà qualche chance di sopravvivere? Riuscirà a scoprire quanto è speciale e quali sono i suoi poteri nascosti? Con una scrittura tagliente, una buona dose d’ironia, atmosfere invernali, desolate e spettrali, Lili St. Crow costruisce un romanzo mozzafiato, con un’eroina dal sapore mitologico, che può combattere, ha poteri soprannaturali e può spezzare anche più di un cuore…

Creature

Quattro storie. Quattro luoghi speciali, carichi di fascino e mistero. Il macello, la fabbrica abbandonata, il giardino di gesso, il monastero. Quattro incredibili creature al di là di ogni immaginazione. E quattro intrepidi protagonisti, pronti ad affrontare l’ignoto. Un ragazzino che riconosce negli operai del macello un branco di feroci assassini e si fa assumere per poterli smascherare, scoprendo una realtà assai diversa. Una zitella di mezz’età ossessionata da un incubo ricorrente che si ritrova in una fabbrica abbandonata. L’accompagnatrice di un vecchio militare cieco che ascolta i suoi folli ricordi di guerra in un giardino di gesso. Una ragazza che scopre casualmente che sua sorella non respira e il suo cuore non batte, pur continuando a vivere, e si unisce a lei in un pellegrinaggio tra i monti, fino a uno strano monastero dove si nasconde la verità sulla sua nascita. Stanno tutti per incontrare qualcosa di unico, creature ignote all’uomo, esseri speciali, terrificanti e pericolosi. Contiene i romanzi: MACELLO IL GIARDINO DI GESSO PALME LUCE

Creare una società dell’apprendimento. Un nuovo approccio alla crescita, allo sviluppo e al progresso sociale

Combinando una prosa accessibile con un’analisi economica raffinata, Stiglitz e Greenwald spiegano perché è importante eliminare il divario di conoscenza, se si vuole ridurre il divario nello sviluppo. Da tempo si è riconosciuto che un miglioramento degli standard di vita deriva dai progressi nella tecnologia e non dall’accumulazione di capitale. Ciò che separa veramente i Paesi sviluppati dagli altri non è solo un divario nelle risorse o nella produzione ma un divario nella conoscenza. La velocità in base a cui i Paesi in via di sviluppo crescono è funzione della velocità con cui riescono a colmare tale divario. Gli autori illuminano il significato di questa intuizione per la teoria economica e le politiche di intervento necessarie. Ci spiegano perché la produzione di conoscenza differisce da quella degli altri beni e perché le economie di mercato generalmente non producono e trasmettono conoscenze in modo efficiente. Ridurre il divario delle conoscenze e aiutare tutti i Paesi ad allungare il passo sono elementi centrali per la crescita e lo sviluppo.
**

Creare La Libertà: Potere, Controllo E La Lotta Per Il Nostro Futuro

La libertà è un concetto alle fondamenta del sistema politico e sociale in cui viviamo; dà forma al senso della giustizia e al nostro stile di vita, ed è spesso la risposta alle domande più profonde su chi siamo e chi vorremmo essere. Ma è anche stato distorto e strumentalizzato per giustificare il suo contrario, da disuguaglianze laceranti a politiche estere a dir poco criminali. “Creare la libertà” solleva il velo sui meccanismi che controllano la nostra vita e demolisce alcuni miti fondanti della nostra società: miti sul libero arbitrio, sul libero mercato, sulle elezioni libere. In un momento storico così critico, in cui si parla di muri, divisioni, isolamenti e conflitti, Martinez dà voce a un pensiero di massima apertura ed empatia, e dimostra che sì, forse siamo meno liberi di quanto ci piacerebbe essere, ma la libertà è un qualcosa che possiamo creare insieme.

Creare la libertà

La libertà è un concetto alle fondamenta del sistema politico e sociale in cui viviamo; dà forma al senso della giustizia e al nostro stile di vita, ed è spesso la risposta alle domande più profonde su chi siamo e chi vorremmo essere. Ma è anche stato distorto e strumentalizzato per giustificare il suo contrario, da disuguaglianze laceranti a politiche estere a dir poco criminali. “Creare la libertà” solleva il velo sui meccanismi che controllano la nostra vita e demolisce alcuni miti fondanti della nostra società: miti sul libero arbitrio, sul libero mercato, sulle elezioni libere. In un momento storico così critico, in cui si parla di muri, divisioni, isolamenti e conflitti, Martinez dà voce a un pensiero di massima apertura ed empatia, e dimostra che sì, forse siamo meno liberi di quanto ci piacerebbe essere, ma la libertà è un qualcosa che possiamo creare insieme.

(source: Bol.com)

CR7. La biografia

‘Cristiano Ronaldo è un’ala destra? Anche. Cristiano Ronaldo è un’ala sinistra? Pure. Cristiano Ronaldo è un centravanti? Quando vuole. Cristiano Ronaldo è un difensore? A volte. Cristiano Ronaldo segna di testa? Sì. Segna di destro? Ovvio. Segna di sinistro? Certamente. E in rovesciata? Se serve.’ I media non smettono di cantarne le gesta. Perché Ronaldo è un fenomeno, una macchina da record, anzi: il calciatore che i record li ha polverizzati tutti.
Quando il 3 aprile del 2018, a Torino, tutto lo Juventus Stadium si è alzato in piedi per omaggiarlo dopo lo strepitoso gol contro i bianconeri, uno dei più belli mai visti, sembrava il tributo a un dio irraggiungibile. ‘La Juve mi piace sin da bambino’, aveva dichiarato CR7. Nessuno allora poteva immaginare che il sogno si realizzasse. Ma adesso Ronaldo è qui, per una stagione che sembra far rivivere l’epoca d’oro del calcio italiano, quando sul campo si potevano ammirare Platini, Van Basten, Zico, Maradona.
Della sua carriera sportiva si sa tutto o quasi, poco o nulla si conosce dell’uomo. Quarto figlio non voluto di una famiglia povera di Madeira in Portogallo, padre alcolizzato e assente, Cristiano sin da bambino non si staccava dal pallone. È un narcisista e un perfezionista, un maniaco dell’allenamento e della forma fisica, il primo a iniziare gli allenamenti e l’ultimo ad andarsene, in eterna sfida con se stesso e con il limite. Il ragazzino che si è costruito fuoriclasse.
Guillem Balague ha seguito le tracce del campione, ha parlato con amici, allenatori, ex compagni di scuola, e decine di altre persone a lui vicine. Ora svela tutto. E finalmente sapremo perché Ronaldo è il più grande.

(source: Bol.com)

Costumi degli italiani

“Di sera più che altro lui aspettava che scoccasse l’ora d’uscire a spasso con l’amico Bordignoni, e mangiava la minestra alla svelta. «Aurelio mangia più adagio.» Allora rallentava le cucchiaiate, e in quel momento sentiva la sera avvolgerlo coi rumori di altri cucchiai e altre forchette dal piano di sotto, e gli passava per la testa il dubbio che tutti facessero le stesse cose, e che tutti pensassero le stesse cose che pensava lui mangiando la minestra, e anzi che in altre case ci fossero altri Pucci che mangiavano per sempre la minestra in famiglia, tutti con la fretta di scappar fuori come lui.’’

Costi quel che costi (THIRDS Vol. 1)

Quando la testimonianza del detective della Omicidi Dexter J. Daley manda il suo partner in prigione per omicidio, le conseguenze – e la frenesia dei media – non si fanno attendere. Ben presto si ritrova senza fidanzato, senza amici e, dopo uno spiacevole incontro in un parcheggio al termine del processo, quasi senza denti.
Dex teme di essere trasferito dal Corpo di Polizia Umana o, peggio, di essere buttato fuori. Invece, suo padre adottivo, un sergente dello squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, fa in modo che Dex venga reclutato come agente della Difesa.
Dex è determinato a rimettere in sesto la propria vita ed è ansioso di iniziare il nuovo lavoro. Ma il suo primo incontro con il capo squadra, Sloane Brodie, che risulta poi anche essere il suo nuovo partner teriano giaguaro, si rivela un disastro.
Quando la squadra è chiamata a indagare sull’omicidio di tre attivisti UmanTeriani, diventa ben presto chiaro che Dex dovrà lottare duramente sia per essere accettato dal suo partner e dalla sua squadra, che per riuscire a prendere il killer.
*Nota dell’editore. Consigliamo a tutti coloro che hanno prenotato il libro qui su Amazon di aggiornarlo (se non avete quella funzione attiva in automatico), perché il giorno stesso dell’uscita è stato ricaricato il file in quanto il precedente presentava delle imperfezioni. Grazie.*
**
### Sinossi
Quando la testimonianza del detective della Omicidi Dexter J. Daley manda il suo partner in prigione per omicidio, le conseguenze – e la frenesia dei media – non si fanno attendere. Ben presto si ritrova senza fidanzato, senza amici e, dopo uno spiacevole incontro in un parcheggio al termine del processo, quasi senza denti.
Dex teme di essere trasferito dal Corpo di Polizia Umana o, peggio, di essere buttato fuori. Invece, suo padre adottivo, un sergente dello squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, fa in modo che Dex venga reclutato come agente della Difesa.
Dex è determinato a rimettere in sesto la propria vita ed è ansioso di iniziare il nuovo lavoro. Ma il suo primo incontro con il capo squadra, Sloane Brodie, che risulta poi anche essere il suo nuovo partner teriano giaguaro, si rivela un disastro.
Quando la squadra è chiamata a indagare sull’omicidio di tre attivisti UmanTeriani, diventa ben presto chiaro che Dex dovrà lottare duramente sia per essere accettato dal suo partner e dalla sua squadra, che per riuscire a prendere il killer.
*Nota dell’editore. Consigliamo a tutti coloro che hanno prenotato il libro qui su Amazon di aggiornarlo (se non avete quella funzione attiva in automatico), perché il giorno stesso dell’uscita è stato ricaricato il file in quanto il precedente presentava delle imperfezioni. Grazie.*

Costellazioni

Fra i patrimoni che il Novecento ci ha lasciato in eredità, il pensiero e l’opera di Walter Benjamin sono fra i piú produttivi e fecondi. La sua scrittura, fulminea e penetrante, ha spaziato dalla critica letteraria alla teologia, dalla teoria dei media alla filosofia della storia, dall’estetica delle arti visive alla teoria dell’architettura e della città. Collocandosi al punto di convergenza di tradizioni eterogenee (messianismo ebraico e marxismo eterodosso, pensiero romantico e morfologia), la riflessione di Benjamin ha trovato espressione in una molteplicità di generi e di stili, la cui natura ibrida ha sempre affascinato, ma spesso disorientato i suoi lettori, che si sono accostati e continuano ad accostarsi alle sue opere provenendo da percorsi e ambiti disciplinari differenti.

(source: Bol.com)

Costante solare

Questo riuscitissimo romanzo di un autore già conosciuto e apprezzato dai nostri lettori, piacerà sicuramente tanto a coloro che si occupano di problemi tecnici quanto a chi si appassiona di psicologia umana. E per tutti sarà una lettura scorrevole e interessante. Il principale protagonista di questa storia, l’Ispettore Bordman, una specie di medico condotto per pianeti malati, è un abilissimo ufficiale del Servizio Coloniale, ma la sua innata modestia lo condanna a non essere mai soddisfatto di sé, a sentirsi sempre inferiore agli altri, a voler fare sempre di più e sempre meglio. Chi ci guadagna, naturalmente, è il Servizio. Infatti, i superiori dì Bordman, che sanno di poter contare su di lui, non esitano ad affidargli i problemi più difficili. Dimesso, incerto, ìncapace di imporsi, l’uomo nelle cui mani sta il destino dei pianeti in agonia, e la vita di migliaia di esseri umani, viene accolta ogni volta con malevolenza, con irritazione, o con ironica superiorità. Ma ogni volta riesce a conquistarsi l’ammirazione, la simpatia, la riconoscenza, perché gli esseri umani rimarranno gli stessi, anche quando avranno conquistato le Galassie, con le stesse qualità e gli uguali basilari difetti. Qualità e difetti che rendono questo romanzo profondamente umano.
Copertina di Carlo Jacono
3 • Il ghiaccio • [Colonial Survey] • (1956) • by Murray Leinster (trans. of Critical Difference)
38 • La sabbia • [Colonial Survey] • (1958) • by Murray Leinster (trans. of Sand Doom 1955)
75 • La palude • [Colonial Survey] • (1958) • by Murray Leinster (trans. of The Swamp Was Upside Down 1956)
118 • Un universo troppo grande (Part 5 of 11) • (1958) • serial by Isaac Asimov (trans. of Sucker Bait 1954)
125 • Curiosità scientifiche – Il nostro pianeta si sta sfasciando? • (1958) • essay

Cosmo

Due uomini arrancano nel solleone di una campagna polacca che ronza di canicola e insetti. Arrancano e arrancano, tra boschi neri di ombre, campi neri di terra, siepi nere di sterpi. Lungo la strada un passero penzola incapestrato al ramo di un albero, con il becco aperto, nero di morte. È il primo indizio che apre un’improvvisata caccia all’enigmatico assassino, un’indagine sbalestrata e costellata di microcosmici indizi, messaggi che portano alla luce altre impiccagioni rituali, biascichii notturni e cabalistici oggetti disseminati, forse criminosamente o forse solo per caso, tra le stanze della dimessa pensione in cui i due decidono di sostare.Qui, nella complicità di una famiglia di misteriosi albergatori, altri ritrovamenti e anomalie amplificano l’eccitazione: il cadavere di un gatto che oscilla nella caligine montana, un uomo con le scarpe gialle appeso nel cuore della boscaglia, una donna silenziosa dalla bocca sfigurata, i colpi selvaggi di un martello nella notte, e gracidii di rospi alle porte, appetiti orgiastici, cigolii di talami incestuosi. Tutti nella casa sembrano nascondere un segreto, sfilandosi però dall’interrogatorio dei giovani ospiti con lepidezze e contraccuse, mentre le piste si moltiplicano, si contraddicono, si confondono nel disincanto di ogni verosimile soluzione.Cosmo – che il Saggiatore propone in una nuova traduzione – è l’ultima perturbante storia raccontata da Witold Gombrowicz; la più violenta, ironica, oscura favola mai scritta dal visionario autore polacco, uno dei grandi maestri del Novecento. Un romanzo che coglie nell’atmosfera poliziesca gli smerigli filosofici di un’indagine sulla tragedia umana, i disperati tentativi di scovare un senso nei dettagli marginali dell’esistenza, gli impulsi sessuali esasperati fino all’aberrazione che manipolano la nostra percezione del mondo, e l’ambiguità del reale cui la noia del vivere rivendica inesauribili interpretazioni, formulando di continuo cosmi paralleli, fantasmi, invisibili assassini le cui tracce si fanno evidenti solo per chi li ha immaginati. In questa foresta di segni, il Cosmo – il grande ordine che dà forma al Caos – è solo un altro nome con cui appellare la morte. È la sua apparizione sfingica, il suo subdolo serpeggiare nella vita tra simboli che si imboscano ovunque, ma che raramente riusciamo a decifrare.

Così parlò Vasco Rossi: Antologia poetica. Tutti i testi commentati

A inaugurare la presenza di musicisti/poeti italiani nella collana TXT non poteva che essere il rocker di Zocca, al quale Salvatore Martorana dedica uno studio monumentale. “Così parlò Vasco Rossi”, infatti, nasce con l’intento di scovare tra tutti i testi del musicista ogni singola traccia del caos, del disordine mentale, dello spirito ribelle e geniale che ha fatto di lui la più grande stella del panorama rock italiano. L’autore si inoltra tra le righe stupefacenti della sua produzione artistica, mettendo scrupolosamente al vaglio le provocazioni, i doppi sensi, l’acuta ironia, ma anche le citazioni, i riferimenti culturali, i richiami appena accennati eppure ben presenti, troppo spesso non evidenziati secondo un processo di banalizzazione del personaggio che forse ha fatto comodo anche allo stesso Vasco nella conquista sconfinata del mercato tricolore. Prima del rocker verrà, dunque, il cantautore, il poeta. Non la voce, rauca e inconfondibile, ma il tocco della mano, fragile e incendiario, capolinea in versi scritti delle nausee della pancia, dei tumulti del cuore, delle fantasie della mente, delle paranoie e delle eccitazioni di un’anima fragile e di molte generazioni, che in essi si riconoscono. Se il cantautorato troverà, come tutti auspichiamo, il suo definitivo e riconosciuto spazio nel programma di istruzione nazionale, allora questa potrebbe essere la prima antologia dedicata all’opera di uno tra i più grandi, contraddittori e dissacranti autori italiani viventi.
**

Così come sei

A ventiquattro anni, Johanna Walker è convinta di sapere cosa vuole dalla vita: un uomo forte, solido, e soprattutto benestante, che sia disposto a prendersi cura di lei e del fratellino Cole, costretti da sempre a cavarsela da soli. Ma quando incontra Cameron MacCabe tutte le sue certezze sembrano crollare: il nuovo barman del Club 39 non assomiglia per nulla all’uomo che ha sempre cercato. È giovane, senza un lavoro fisso, ma irresistibilmente sexy… L’attrazione fra loro è fin da subito travolgente. Cam cerca in tutti i modi di avvicinarsi a Jo, ma negli anni la ragazza si è costruita una corazza difficile da incrinare. Quando però Cam si trasferisce nel palazzo di Jo in London Road, il sentimento che provano diventa impossibile da ignorare. Via via che la loro intesa si fa più forte, Jo non potrà più nascondere la verità su di sé e sulla propria famiglia. Cam saprà accettare Jo per quello che è? E Jo sarà disposta a far cadere le proprie difese e a lasciare che qualcuno entri nella sua vita per sempre? Samantha Young ci regala una nuova, avvincente storia d’amore ambientata nell’incantevole cornice di Edimburgo, in cui ritroveremo anche Joss, Braden, Ellie e Adam, gli indimenticabili protagonisti di Sei bellissima stasera.

(source: Bol.com)

Cosa resta della letteratura?

«Sono idiosincratico, individualista, non ho colleghi e non faccio parte di alcuna scuola. Sono un’isola, un’università dentro l’università.» Nella sua vita Harold Bloom si è fatto molti nemici, ma un numero assai superiore di ammiratori, molti dei quali giovani, affascinati dal suo modo di rileggere i classici. Con rigore e fedeltà al testo, facendone compagni di vita e di quotidiana ispirazione per migliorare non necessariamente il mondo, ma di sicuro se stessi. In questo ebook della «Lettura», nato da una serie di conversazioni a tutto campo avute con Alessandra Farkas tra il 2009 e il 2014, l’autore del Canone occidentale si racconta con generosità e vasta erudizione e affronta molti argomenti spinosi, dalla crisi dell’insegnamento alla politicizzazione della cultura, dal fascino intramontabile della poesia all’esistenza di Dio, dalle trasformazioni dell’editoria alla sua sentita identità ebraica. Non mancano riflessioni su autori amati e continuamente riletti (molti classici come Dante, Cervantes, Wilde o Faulkner e pochi contemporanei come Cormac McCarthy e l’amico Philip Roth) e su altri considerati sopravvalutati, compresi alcuni Premi Nobel. Una ricognizione del panorama culturale del presente che ci ricorda cosa significa e quanto vale una tradizione letteraria che è la grande eredità del nostro passato.
**
### Sinossi
«Sono idiosincratico, individualista, non ho colleghi e non faccio parte di alcuna scuola. Sono un’isola, un’università dentro l’università.» Nella sua vita Harold Bloom si è fatto molti nemici, ma un numero assai superiore di ammiratori, molti dei quali giovani, affascinati dal suo modo di rileggere i classici. Con rigore e fedeltà al testo, facendone compagni di vita e di quotidiana ispirazione per migliorare non necessariamente il mondo, ma di sicuro se stessi. In questo ebook della «Lettura», nato da una serie di conversazioni a tutto campo avute con Alessandra Farkas tra il 2009 e il 2014, l’autore del Canone occidentale si racconta con generosità e vasta erudizione e affronta molti argomenti spinosi, dalla crisi dell’insegnamento alla politicizzazione della cultura, dal fascino intramontabile della poesia all’esistenza di Dio, dalle trasformazioni dell’editoria alla sua sentita identità ebraica. Non mancano riflessioni su autori amati e continuamente riletti (molti classici come Dante, Cervantes, Wilde o Faulkner e pochi contemporanei come Cormac McCarthy e l’amico Philip Roth) e su altri considerati sopravvalutati, compresi alcuni Premi Nobel. Una ricognizione del panorama culturale del presente che ci ricorda cosa significa e quanto vale una tradizione letteraria che è la grande eredità del nostro passato.

Cosa resta dell’Occidente

Gli occidentali hanno la sindrome del post (post-democrazia, post-secolarismo, post-eroismo). Sono epigoni di un Occidente la cui essenza è stata identificata classicamente nella ‘razionalità’. Cosa rimane oggi di questa razionalità, che ne è della sua pretesa di rappresentare un modello universale per tutte le culture?La brutalità della crisi in corso smentisce la (presunta) razionalità del sistema economico-finanziario e produce mutazioni culturali e politiche che mettono in questione l’idea stessa di razionalità su cui si è costruita la civiltà dell’Occidente. Ne sono coinvolti non solo i presupposti normativi della democrazia ma l’insieme dei cosiddetti ‘valori occidentali’. Questo saggio riesamina i criteri della razionalità occidentale ripercorrendone i passaggi essenziali dalla ridefinizione della modernità al confronto con le altre culture, sino all’elaborazione della scienza dell’uomo-natura. Soltanto affrontando questi problemi possiamo recuperare quella razionalità senza la quale l’Occidente rischia di perdere se stesso.

(source: Bol.com)

Cosa Nasconde La Radura

La detective Tracy Crosswhite è imbattibile quando si tratta di affrontare crimini irrisolti. Dopo aver perso la sorella, assassinata in giovane età, Tracy è entrata nelle forze dell’ordine per amore della giustizia e per permettere alle famiglie e agli amici delle vittime di scrivere la parola fine.
Così quando Jenny, ex compagna dell’accademia di polizia e sua protetta, le chiede di aiutarla a risolvere un vecchio caso che riguarda il dubbio suicidio di un’adolescente nativa americana avvenuto quarant’anni prima, Tracy accetta. Non le basteranno però le prove raccolte dal padre di Jenny, ai tempi agente dello sceriffo. Dovrà anche fare i conti con i torbidi segreti di una comunità solo all’apparenza tranquilla.
Tracy riuscirà a mantenere la promessa fatta alla famiglia della ragazza e a svelare che cosa accadde davvero?
**