63905–63920 di 66061 risultati

Introduzione Alla Metafisica

«Vi è almeno una realtà che cogliamo completamente dal di dentro, per intuizione e non con la semplice analisi. Essa è la nostra stessa persona nel suo scorrere attraverso il tempo, il nostro Io che dura. Non possiamo simpatizzare intellettualmente con nessun altra cosa, ma simpatizziamo certamente con noi stessi».

Introduzione alla filosofia di Aristotele

Aristotele, ”il maestro di color che sanno” come lo definisce Dante nell’Inferno, occupa da sempre una posizione centrale nella storia della filosofia e il suo pensiero ha costituito lungo i secoli e continua a costituire, nei consensi e nei dissensi, un termine essenziale di riferimento e confronto teoretico. In sede storiografica, gli studiosi ne hanno proposto ricostruzioni ancorate a criteri interpretativi differenti. Quella che qui si presenta (e che raccoglie oltre quarant’anni di ricerche del suo autore) si caratterizza per un approccio fortemente innovativo: propone un proprio percorso attraverso gli scritti aristotelici – analizzandoli in un ordine inedito e dando risalto a opere finora poco considerate – e smonta l’idea che a lungo si è avuta del pensiero dello Stagirita come di un ”sistema”, mostrando invece quanto l’attenzione alla molteplicità del reale e del sapere abbia suggerito al filosofo una differenziazione negli usi della ragione. Si delinea così un quadro completo e nuovo, che mette in luce aspetti fino a un recente passato non individuati, quale l’importanza del metodo dialettico non solo nell’ambito della filosofia pratica, ma nella stessa indagine ontologica e fisica. Un’introduzione puntale che fa del rapporto diretto con i testi la propria linea guida e permette anche ai meno esperti di avvicinarsi al grande filosofo greco.

(source: Bol.com)

Introduzione alla filosofia della biologia

Gradualismo e puntuazionismo, geni e ambiente, adattamento e selezione, progresso e contingenza, strutture e funzioni, caso e necessità: la biologia fa della straordinaria diversità e imprevedibilità della vita il proprio oggetto di studio. Nonostante gli intriganti sviluppi conosciuti dalla disciplina negli ultimi anni, non si è ancora affermata – almeno in Italia – una solida tradizione di studi filosofici in materia. Questa introduzione alla filosofia della biologia ripercorre i grandi temi delle scienze del vivente da un punto di vista evoluzionistico, colmando un vuoto nella letteratura del settore.

(source: Bol.com)

Intrigo interstellare

“Ahi, ahi” vi direte leggendo il prologo di questo romanzo, “ecco un’altra di quelle grandi saghe del futuro, di tipo astratto e sociologizzante.” Ma non tarderete a ricredervi. L’intrigo in cui vi siete cacciati, non ha nulla di astratto e i suoi personaggi – dal Vecchio Pete a Jo Finch e all’enigmatica razza di fatalistici alieni che lavorano dietro le quinte – non hanno tanto a che vedere con la lontana sociologia del futuro, quanto col più vicino distretto di polizia… In altre parole, se seguirete attentamente le indagini consecutive al delitto, se saprete scoprire le tracce e raccogliere gli indizi di cui l’autore ha disseminato il suo “mistery” apposta per voi, vi troverete a risolvere uno dei più smaliziati e meglio congegnati enigmi di tutta la letteratura fantapoliziesca.

Intrigo delizioso

Carter, Claire e Gavin ora sono una piccola famiglia perfetta. Attorno a loro gli amici si sposano, crescono, maturano, si preparano ad affrontare il futuro.
Be’, non esattamente… In effetti, dal giorno in cui Claire ha afferrato il bouquet di nozze della sua amica Liz, le cose hanno cominciato a precipitare: tra sbornie imbarazzanti, disastrose proposte di matrimonio, manette di peluche e chili di biscotti al cioccolato, Claire e Carter non riescono più a parlarsi con sincerità. E se a questo si aggiunge l’intervento non richiesto di una comitiva di amici più pazzi di loro, gli equivoci non possono che aumentare! Ma per fortuna il più dolce dei finali può arrivare anche dopo una storia d’amore a dir poco non convenzionale…
Un nuovo spassosissimo capitolo della serie Chocolate Lovers.

Intriganti fantasie

3 ROMANZI IN 1 –
CHI E’ IL PIU’ BELLO DEL REAME?
Jack è bello da togliere il fiato e ha successo nel suo lavoro. Per non parlare delle donne! È così irresistibile che riuscirebbe a sedurre chiunque. Anche Heather? Lei è insofferente agli uomini troppo avvenenti e sicuri di sé ed è pronta a dare a Jack una lezione difficile da dimenticare.
LINEA BOLLENTE
Samantha è alla ricerca di un uomo attraente, sensuale, ma a zero rischio innamoramento e quel fotografo incontrato al bar sembra proprio il tipo giusto. In fondo lui di bellezze femminili deve intendersene parecchio, dato che trascorre il tempo a osservarle dietro l’obiettivo.
CALDA ISPIRAZIONE
May ha ricevuto non una, ma ben due delusioni amorose e ora si trova, da sola, in un hotel che è un vero paradiso in terra per coppie desiderose di sperimentare ogni aspetto della passione. Che fare? Buttarsi sul primo uomo che le capiti a tiro sembra fuori questione. Fino a quando incontra Beck.

(source: Bol.com)

Intervista con il potere

Dopo il successo planetario di Intervista con la storia (1974), Oriana Fallaci coltiva l’idea di raccogliere in volume le nuove interviste, lascia note, appunti e scrive un testo introduttivo che è una riflessione appassionata sul Potere. La scomparsa di Panagulis e della madre la spinge a un totale isolamento, ma poi, dopo la pubblicazione di Un uomo nel 1979, mette a segno per il “Corriere della Sera” i due straordinari reportage dall’Iran di Khomeini e dalla Libia di Gheddafi, che compongono la prima parte di Intervista con il Potere, uscito postumo nel 2009. Nella seconda parte, dal 1964 al 1982, sfilano davanti al lettore i nomi che hanno fatto la storia della seconda metà del Novecento, nei memorabili incontri realizzati per “L’Europeo” e per il “Corriere della Sera”: Robert Kennedy, il Dalai Lama, Sandro Pertini, Giovanni Malagodi, Ugo La Malfa, Giancarlo Pajetta, Deng Xiao-ping, Ariel Sharon… Nessuno, come la Fallaci, è mai riuscito ad avere accesso a personaggi di quel calibro, quelli che possono realmente decidere del destino dell’umanità.
**
### Sinossi
Dopo il successo planetario di Intervista con la storia (1974), Oriana Fallaci coltiva l’idea di raccogliere in volume le nuove interviste, lascia note, appunti e scrive un testo introduttivo che è una riflessione appassionata sul Potere. La scomparsa di Panagulis e della madre la spinge a un totale isolamento, ma poi, dopo la pubblicazione di Un uomo nel 1979, mette a segno per il “Corriere della Sera” i due straordinari reportage dall’Iran di Khomeini e dalla Libia di Gheddafi, che compongono la prima parte di Intervista con il Potere, uscito postumo nel 2009. Nella seconda parte, dal 1964 al 1982, sfilano davanti al lettore i nomi che hanno fatto la storia della seconda metà del Novecento, nei memorabili incontri realizzati per “L’Europeo” e per il “Corriere della Sera”: Robert Kennedy, il Dalai Lama, Sandro Pertini, Giovanni Malagodi, Ugo La Malfa, Giancarlo Pajetta, Deng Xiao-ping, Ariel Sharon… Nessuno, come la Fallaci, è mai riuscito ad avere accesso a personaggi di quel calibro, quelli che possono realmente decidere del destino dell’umanità.

Intervista con il mito

CHE GRANDE SCRITTRICE, L’ORIANA!
Eroica sui fronti di guerra e impareggiabile quando si misura, diva tra i divi, con lo snobismo di Franca Valeri, l’inafferrabilità di Frank Capra, l’ironia di Monica Vitti, la sincerità di Isa Miranda, i paradossi di Cesare Zavattini, la perfezione di Paul Newman, l’intensità di Juliette Gréco, la metafisica di Totò, lo splendore di Virna Lisi, la malinconia di Peter Sellers, la risata di Jack Lemmon, la stravaganza di Rosalind Russell, il genio di Danny Kaye, l’energia di Shirley MacLaine, l’anticonformismo di Lea Massari, l’inesorabilità di Sue Lyon, i silenzi di Geraldine Chaplin, il naso di Barbra Streisand, la distanza di Omar Sharif, lo sguardo da 007 di Sean Connery, la fierezza di Lucia Bosé, il coraggio di Ingrid Bergman, il sorriso di Dean Martin, per citare solo alcuni dei tanti nomi che affollano questa galleria di celebrità.
Nel suo percorso giornalistico Oriana li incontra tutti, anche più di una volta: nessuno come lei riesce a fargli ammettere vizi, capricci e debolezze. *Intervista con il Mito* presenta per la prima volta in volume una selezione delle indimenticabili interviste che la Fallaci realizza negli anni Sessanta, come inviata de “L’Europeo”, tra Cinecittà e Hollywood. In Appendice uno straordinario reportage sul viaggio di Pier Paolo Pasolini a New York, città da cui il grande regista e scrittore era profondamente affascinato, e il testo in memoria della sua cara amica Ingrid Bergman, che si spegne dopo una lotta estenuante con il cancro: parole e pensieri toccanti che testimoniano il legame profondo di Oriana con i suoi intervistati.
“Non assomiglia a nessuno, è incatalogabile come nessuno, e tipi come lei capitano tutt’al più una volta in una generazione: riscattandoci dalla mediocrità, la banalità, la noia nella quale viviamo.”
ORIANA FALLACI
(dall’intervista a Barbra Streisand)

Interpretazione e sovrainterpretazione

In viaggio tra la semiosi ermetica dell’antichità e le fatiche di Gabriele Rossetti alla ricerca di un Dante massonico rosacrociano, tra le attuali pratiche di lettura post-strutturaliste e decostruzioniste fino alla riflessioni suscitate dai commenti ai suoi stessi romanzi, Eco affronta alcuni dei luoghi più problematici di una teoria del testo e dell’interpretazione: la finitezza o meno delle possibili letture, i risvolti di un pensiero del sospetto e del segreto, la differenza tra uso e interpretazione, l’apertura dei testi e la proliferazione dei contesti.

Interpretazione di culture

Questo volume ormai classico consente di apprezzare appieno la vastità degli interessi e la ricchezza dell’esperienza maturata da Geertz in lunghi anni di indagine sul campo, e si pone come punto di riferimento imprescindibile per quanti si interrogano sul significato della ricerca antropologica. Che si tratti dell’elaborazione di un sofisticato discorso teorico, o dell’elegante discussione di casi, Geertz si richiama a un concetto di cultura interdipendente rispetto alla struttura sociale, e mette al centro della propria riflessione il ruolo del pensiero – delle forme simboliche, dei significati “intersoggettivi”–Nella società e nella costruzione dell’azione sociale. Un approccio che lo ha portato a intendere il lavoro dell’antropologo in termini non tanti di osservazione quanto di interpretazione dei fatti, siano essi religiosi, artistici, politici o economici. Così, le cerimonie funebri giavanesi, i combattimenti di galli sull’isola di Bali – di cui, in un appassionante resoconto, si illumina il senso etnografico – diventano terreno di applicazione privilegiato di questa originale teoria interpretativa della cultura.

Intelligenza emotiva per la coppia

L’intelligenza emotiva come recente scoperta psicologica in applicazione alla vita di coppia e al menage matrimoniale.
“Perche il matrimonio certe volte e cosi difficile? Perche alcune relazioni funzionano come orologi per tutta una vita, mentre altre esplodono letteralmente come una bomba a orologeria? E come si puo impedire che un matrimonio vada male o salvarne uno che e gia fallito?” Sono queste le domande da cui sono partite, piu di sedici anni fa, le ricerche sul campo di John Gottman che hanno condotto a questo libro. La risposta, fondata su una mole impressionante di dati scientifici e illustrata da una vivida raccolta di storie vere, e sorprendentemente semplice. “Le coppie felicemente sposate non sono piu intelligenti, piu ricche o piu psicologicamente astute delle altre. Ma nella loro vita quotidiana hanno messo in moto una dinamica che impedisce ai loro pensieri e sentimenti negativi (che tutte le coppie hanno) di avere la meglio su quelli positivi”. Cioe hanno dato vita a un matrimonio emotivamente intelligente. La chiave di un positivo rapporto di coppia e dunque l’intelligenza emotiva, una delle grandi scoperte della psicologia degli ultimi anni, che ha avuto un impatto rivoluzionario su moltissimi settori della vita di relazione (dal mondo del lavoro alla scuola all’educazione dei bambini). Tutti sappiamo – per averlo sperimentato sulla nostra pelle o osservato nelle coppie che ci circondano – che la felicita di un rapporto d’amore non ha nessuna relazione con l’astratto quoziente intellettivo dei membri della coppia. Le cose che contano, le cose indispensabili, sono l’empatia, l’attenzione all’altro, la tenacia, l’autocontrollo, l’abilita di comprendere i sentimenti altrui al di la delle parole. Intelligenza emotiva per la coppia e un’indagine illuminante, profonda e documentata che mostra le forze che minano o rafforzano un’unione, e un efficace manuale pratico che mette a disposizione di tutti noi la risorsa piu importante di un felice rapporto d’amore.

Intelligenza e pregiudizio

La scienza non è sempre stata imparziale e in passato ha abbracciato, talvolta rafforzandoli, stereotipi razziali e sociali. Per secoli gli scienziati hanno classificato gli esseri umani in base alle caratteristiche fisiche e, soprattutto, intellettuali: ci sono uomini intelligenti e non, razze intelligenti e non, ceti sociali e lavori degni solo di chi è intelligente. Stephen Jay Gould ripercorre la storia del razzismo scientifico e dei goffi tentativi di calcolare quell’entità sfuggente che è l’intelligenza. Fin dalla sua prima edizione Intelligenza e pregiudizio è stato accolto come una risposta sferzante a tutti coloro che hanno catalogato gli individui e le razze in base a presunte capacità intellettuali innate.

Intelligence. Storia dello spionaggio militare da Napoleone a Al-Qaeda

Attraverso una ricostruzione dei movimenti e delle tattiche che stanno dietro le grandi battaglie militari, John Keegan sfata il luogo comune secondo cui l’uso dell’intelligenza in guerra sia la chiave per la riuscita di una battaglia e quindi per la vittoria finale. John Keegan ha insegnato per molti anni alla Royal Military Academy di Sandhurst ed è caporedattore militare del “Daily Telegraph”.
**

Instant English di John Peter Sloan: Nuova edizione aggiornata e ampliata

Torna il manuale che ha venduto mezzo milione di copie e ha già fatto spiccare il volo all’inglese di tanti italiani, ancora più efficace e mirato. Un corso completo e divertente che permette a chiunque di apprendere la lingua e di cavarsela in tutte le situazioni senza timore di sbagliare o di fare brutte figure.