63873–63888 di 64539 risultati

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

Ieri una bambina faceva i compiti sul tavolo della cucina mentre il fuoco dei fornelli trasformava ingredienti semplici in cibo superbo. Ieri quattro bambini, Rosario, Anna, Catena e Giuseppe, osservavano quasi inconsapevoli la mamma mentre compiva magie per far quadrare i conti, e ridevano insieme a un papà che al ritorno dal lavoro aveva voglia di scherzare con loro. Oggi Catena racconta quegli anni, in cui a vincere è sempre stata la serenità unita alla forza di credere nel futuro: perché la vera ricchezza della sua famiglia era racchiusa tutta nei piatti che sua madre Sara preparava ogni giorno, ispirandosi unicamente alla propria fantasia. Un libro intimo, commovente, ironico, un manuale di cucina atipico e per questo autentico, che porta con sé i sapori e gli odori di una famiglia vera. Una come tante.

(source: Bol.com)

Da Uomo A Uomo

Tutto ciò che dovevo fare era scrivere un libro su di lui. Tutto ciò che ho fatto è stato innamorarmi di lui…
Talon Cooper è un giovane scrittore in difficoltà, che decide di inoltrarsi nel genere male to male, o gay romance, per espandere i propri orizzonti. Alexander Mendes è un acclamato autore di romanzi gay che prende Talon sotto la sua (muscolosa) ala, per introdurlo nel vibrante mondo LGBT+ e assicurarsi che si avvicini all’argomento in modo rispettoso.
Mentre due vecchi amici si avvicinano e sentimenti a lungo repressi iniziano a venire a galla, la vita comincia a imitare l’arte in un modo che Talon non si sarebbe mai aspettato… perché non sta più semplicemente scrivendo la sua prima storia d’amore gay. La sta vivendo sulla sua pelle.
“Volevo solo scrivere di Alexander e del suo mondo. Volevo catturare la sua magia e speravo di renderle giustizia sulle pagine… ma ora sono stato fatto prigioniero da quella magia. La mia musa è diventata il mio padrone, e non so cosa fare…”
**
### Sinossi
Tutto ciò che dovevo fare era scrivere un libro su di lui. Tutto ciò che ho fatto è stato innamorarmi di lui…
Talon Cooper è un giovane scrittore in difficoltà, che decide di inoltrarsi nel genere male to male, o gay romance, per espandere i propri orizzonti. Alexander Mendes è un acclamato autore di romanzi gay che prende Talon sotto la sua (muscolosa) ala, per introdurlo nel vibrante mondo LGBT+ e assicurarsi che si avvicini all’argomento in modo rispettoso.
Mentre due vecchi amici si avvicinano e sentimenti a lungo repressi iniziano a venire a galla, la vita comincia a imitare l’arte in un modo che Talon non si sarebbe mai aspettato… perché non sta più semplicemente scrivendo la sua prima storia d’amore gay. La sta vivendo sulla sua pelle.
“Volevo solo scrivere di Alexander e del suo mondo. Volevo catturare la sua magia e speravo di renderle giustizia sulle pagine… ma ora sono stato fatto prigioniero da quella magia. La mia musa è diventata il mio padrone, e non so cosa fare…”

Da qualche parte verso la fine

The *New York Times* bestseller: a prize-winning, critically acclaimed memoir on life and aging —“An honest joy to read” (Alice Munro).
Hailed as “a virtuoso exercise” *(Sunday Telegraph*), this book reflects candidly, sometimes with great humor, on the condition of being old. Charming readers, writers, and critics alike, the memoir won the Costa Award for Biography and made Athill, now ninety-one, a surprising literary star.
Diana Athill is one of the great editors in British publishing. For more than five decades she edited the likes of V. S. Naipaul and Jean Rhys, for whom she was a confidante and caretaker. As a writer, Athill has made her reputation for the frankness and precisely expressed wisdom of her memoirs. Now in her ninety-first year, “entirely untamed about both old and new conventions” *(Literary Review*) and freed from any of the inhibitions that even she may have once had, Athill reflects candidly, and sometimes with great humor, on the condition of being old—the losses and occasionally the gains that age brings, the wisdom and fortitude required to face death. Distinguished by “remarkable intelligence…[and the] easy elegance of her prose” (*Daily Telegraph*), this short, well-crafted book, hailed as “a virtuoso exercise” (*Sunday Telegraph*) presents an inspiring work for those hoping to flourish in their later years.

Da molto lontano

* Nell’imminente estate delle notti magiche del Campionato del mondo giocato in Italia, il figlio di un potente imprenditore romano scompare nel nulla. A indagare viene chiamato uno svogliato commissario Balistreri, per niente contento di dover mettere il guinzaglio al figlio finto ribelle di un palazzinaro. Ma il ritrovamento del cadavere del giovane, orrendamente mutilato, assieme a quello di una ragazza sottomessa a un boss della Camorra, cambia le cose. Balistreri si ritroverà coinvolto in una sparatoria i cui risvolti drammatici gli impediranno di risolvere il caso. Oggi. Dopo quasi quarant’anni di onorata carriera nella polizia, Michele Balistreri è andato in pensione. Il suo corpo e la sua mente portano addosso le cicatrici di una vita densa e dolorosa. E anche la sua memoria inizia a perdere colpi. Ma neanche adesso c’è pace per lui, perché quando due manichini che riproducono la scena del crimine irrisolto quasi trent’anni prima vengono ritrovati sepolti nel complesso residenziale in cui vive il padre del ragazzo ucciso, l’ex commissario dovrà aiutare il suo storico vice Graziano Corvu – che ha preso il suo posto – a condurre quella che forse sarà la sua ultima indagine.

(source: Bol.com)

Da Lenin a Stalin: 1917-1937. Cronaca Di Una Rivoluzione Tradita

A cento anni dalla Rivoluzione d’Ottobre cosa sappiamo di quegli eventi? Quanto è rimasto nelle generazioni più giovani di quella storia complessa, violenta, alla lunga perdente – e tuttavia animata da un profondo afflato ideale, guidato da ideali di uguaglianza, giustizia e libertà –, che i libri di storia chiamano Rivoluzione comunista?
I trentenni di oggi sono nati in un mondo che non è più diviso in due da una cortina di ferro. Dopo la caduta del muro di Berlino l’universo comunista si è rapidamente dissolto, e la storia di quel mondo, che una generazione fa era ben nota e aspramente dibattuta nel bene e nel male, è oggi quasi eclissata.
Per questo è tanto più importante rileggere lo sviluppo di quegli eventi, il racconto dei primi vent’anni della Rivoluzione, descritti in questo libro forse dal più lucido, appassionato e lungimirante intellettuale e rivoluzionario dell’epoca. Attraverso la narrazione e il prisma interpretativo di Victor Serge – pensatore troppo presto dimenticato, come scrive David Bidussa nella prefazione di questo volume – percepiamo quel mutamento di fini, quello stravolgimento politico e ideologico che fu il passaggio dalla Rivoluzione comunista guidata da Lenin all’istituzione del regime dittatoriale di Stalin. Pochi, come Victor Serge, percepirono per tempo questo stravolgimento come il tradimento di un ideale, denunciandone pubblicamente la barbarie. Ben pochi, come lui, in Russia e in Europa occidentale, furono disposti a subire le conseguenze delle proprie idee, lottando fino all’ultimo per farsi sentire.

DA HEGEL A NIETZSCHE

Pubblicato per la prima volta a Zurigo nel 1941, questo libro fu il primo tentativo di rappresentare organicamente la dissoluzione dello hegelismo. Da allora tali tentativi si sono moltiplicati, ma nessuno ha raggiunto la robustezza strutturale di questo. Hegel è qui visto come l’ultimo erede e sistematore della tradizione cristiano-borghese, che i suoi successori – in un arco che va da Marx a Kierkegaard – si accingono a demolire in un processo culminante in Nietzsche. Questo processo appare insieme negativo, in quanto approda al nichilismo, e storicamente necessario affinché il pensiero occidentale viva fino in fondo il suo dramma. Uno schema siffatto può sembrare forzato e arbitrario – Marx, Kierkegaard e Nietzsche a prima vista non risultano collegati da un nesso particolare -, ma ha il grande merito di impostare in modo unitario la storia del pensiero post-hegeliano. La prospettiva di Löwith, sorta internamente dal compito di mettere a confronto i protagonisti riconosciuti del pensiero del secolo scorso, ed esternamente dall’esigenza di spiegare la genesi del nichilismo moderno e del suo rovesciamento, già implicito in Nietzsche, mantiene ancora oggi intatta la sua attualità.

(source: Bol.com)

Da dove vengo io: Cent’anni vol. 1

Partire dal fondo per arrivare in cima. New York, inizi del Novecento: Charlie Luciano, Meyer Lansky, Bugsy Siegel e Frank Costello sono soltanto dei ragazzini: figli degli ultimi, emigranti senza un soldo in tasca, rinchiusi a Ellis Island e poi risputati nel fango del Lower East Side, il quartiere più miserabile di tutti e cinque i distretti. I ragazzi hanno sete di riscatto, non vogliono assomigliare ai propri genitori che tirano a campare con un salario da fame. Decidono di diventare qualcuno a qualunque costo: onoreranno la Terra delle Opportunità a modo loro. La scalata parte dal basso: gioco d’azzardo, quello che i poveracci consumano in strada. Meyer si riempie le saccocce imbrogliando ai dadi. Bugsy rapina i polli. Frank sogna di sposare la ragazza dei suoi sogni, ma ha il grilletto facile: per tutti è il Pistolero. Charlie vende “protezione”, dall’East Village fino a Delancey Street la sua parola è legge: se qualche irlandese ti importuna, ragazzino, rivolgiti a Luciano. Per due centesimi a settimana se ne occuperà lui, e nessuno ti darà più fastidio. I quattro danno vita a una joint venture mai vista prima nel mondo da cui provengono: italiani ed ebrei gomito a gomito per gettare le fondamenta di un autentico impero del crimine. Ma è alla proclamazione del Volstead Act, il 17 gennaio 1920, che arriva la rivoluzione: il Proibizionismo cambia ogni cosa, i soldi grossi sono dietro l’angolo. Sotto l’egida dell’elegante farabutto Arnold Rothstein, l’improbabile squadra italoebraica trasforma il contrabbando di alcolici in un’autentica miniera d’oro. Casse di whisky pregiato passano di mano in acque internazionali, le sirene della guardia costiera ululano. Sparatorie, assalti ai convogli al chiaro di luna, folli corse nella notte a fari spenti. E ancora: il fumo degli speakeasy, la musica indiavolata del Cotton Club, le call girls di Polly Adler, il rombo del primo V8 marchiato Ford, i mitra Thompson che cantano. Gli Anni Ruggenti vissuti al massimo: è qui che tutto ha inizio. Con una scrittura epica e graffiante, tra James Ellroy e Don Winslow, Sarasso firma il primo romanzo di una straordinaria saga in nove volumi su un secolo di crimine a New York.

Da Amici a Innamorati

*Saprai quando sarà il momento giusto. Lo sentirai. Non lasciare nemmeno che avvenga con la persona sbagliata. È una cosa che non potrai riprenderti.*
Si aprì a lui, assaporando le leggere note di vaniglia del bourbon. Nick non baciava come Steve. Baciava bene. Baciava con intenzione. Ma non baciava con la stessa passione senza fiato, non come Steve.
“Sembri pensierosa.”
Rise un po’. “No, scusa. È solo che… un mio amico è passato da me l’altro giorno con una storia folle, e mi è rimasta in testa. Mi dispiace.” Sorrise. “Qualche altro bacio e sono quasi sicura che la dimenticherò.”
Nick rise. “Quasi sicura, eh?”
“Oh sì.” Lo tirò in un altro bacio. “I tuoi baci sanno distrarre, Nick…”
* * *
Ria Cameron è stata un maschiaccio per tutta la vita. A venticinque anni, la sua vita si divide tra bici, corsa in montagna e guardare le partite di rugby con il suo migliore amico, Steve.
**Steve.**
**La stella della squadra di rugby, sexy, alto, muscoloso**.
L’unico ragazzo che abbia mai amato.
Ma Steve non l’ha mai vista come qualcosa di diverso da un’amica. In effetti, nessuno l’aveva mai guardata.
Quando però Ria ottiene un tirocinio prestigioso in uno studio legale importante, ha bisogno di un nuovo guardaroba e di un rinnovo, e ne ha bisogno velocemente. Nuovi vestiti, nuovo taglio di capelli e, improvvisamente, tutti gli occhi sono su di lei. Ria inizialmente è a disagio, finché non capisce che gli uomini la notano per la prima volta.
*Ma Steve inizia a comportarsi stranamente.*
Quando poi Ria attira l’attenzione del compagno di squadra di Steve, Nick, il supporto di Steve diventa rabbia. Ha ragione quando insiste nel dire a Ria che non è sicuro stare con Nick? O il suo comportamento è dettato solo dalla gelosia?
Ria non riesce a capire cosa passa per la testa di Steve. Pensava che non l’avesse mai guardata.
**Ora è troppo tardi.**
**Ha scelto Nick, ha deciso di fidarsi di lui e adesso è pronta a darsi a lui.**
*Ma quando chiude gli occhi, è Steve che appare nei suoi sogni più selvaggi…*
* * *
ATTENZIONE: Questo eBook contiene tematiche e linguaggio adatti a un pubblico di soli maggiorenni.

D’arte e d’amore

Below Stairs Mysteries 2
Kat Holloway, cuoca richiestissima e mente acuta con una sfortunata propensione a finire invischiata in situazioni quanto meno ingarbugliate, è davvero delusa e amareggiata. Non certo dal suo lavoro, visto che si trova piuttosto bene nella villa a Mayfair, ma dall’incorreggibile e affascinante Daniel: nonostante le avesse promesso di rivelarle finalmente qualcosa di sé e del suo passato, lui non si fa vedere da ben due mesi. È ancora una volta un caso da risolvere a far sì che le loro strade si incrocino di nuovo. Entrambi stanno infatti indagando sulla sparizione di numerose opere d’arte e antichi reperti, non solo da collezioni private, ma addirittura dal British Museum. Coinvolti in una girandola di indizi e colpi di scena, insieme dovranno riuscire a scovare i colpevoli prima che la situazione si complichi in maniera irreparabile…

(source: Bol.com)

D’Annunzio: diario segreto dell’Uomo d’Ombra

1899, Marina di Pisa, Gabriele D’Annunzio sta vivendo la sua estate di passione con l’amata Eleonora Duse, tra feste a villa Romboli, pranzi di gala, vernissage, incontri letterari e bagni di sole. Questa atmosfera da villeggianti è però solo una copertura per la vera indole del Vate, che di notte veste i panni dell’Uomo d’Ombra, lo spietato vigilante delle forze occulte. Con al fianco la fidata e letale Eleonora, esperta di tecnologie e armamenti all’avanguardia, la coppia si appresta ad affrontare una minaccia che viene dal mare, partendo da un remotissimo passato e che forse neanche è originaria di questo mondo. Il diario segreto dell’Uomo d’Ombra, una snella avventura con elementi horror che si rifà agli eroi pulp dei magazine anni ’30 come “The Shadow”, “Doc Savage” e “The Phantom”.
**
### Sinossi
1899, Marina di Pisa, Gabriele D’Annunzio sta vivendo la sua estate di passione con l’amata Eleonora Duse, tra feste a villa Romboli, pranzi di gala, vernissage, incontri letterari e bagni di sole. Questa atmosfera da villeggianti è però solo una copertura per la vera indole del Vate, che di notte veste i panni dell’Uomo d’Ombra, lo spietato vigilante delle forze occulte. Con al fianco la fidata e letale Eleonora, esperta di tecnologie e armamenti all’avanguardia, la coppia si appresta ad affrontare una minaccia che viene dal mare, partendo da un remotissimo passato e che forse neanche è originaria di questo mondo. Il diario segreto dell’Uomo d’Ombra, una snella avventura con elementi horror che si rifà agli eroi pulp dei magazine anni ’30 come “The Shadow”, “Doc Savage” e “The Phantom”.

D-day: La battaglia che salvò l’Europa

“Il giorno più lungo”, come lo definì Rommel, sta per iniziare. Sono le ore 0.00 del 6 giugno 1944 e le truppe vengono allertate: è il D-Day, gli Alleati stanno per sbarcare in Normandia. L’obiettivo è la resa incondizionata della Germania nazista. Il contingente coinvolto è massiccio: 5000 navi e mezzi anfibi, 104 cacciatorpedinieri, 130.000 soldati che quella notte si avvicineranno via mare alla costa francese e 20.000 uomini paracadutati. Nonostante i dubbi di Churchill sull’invasione dell’Europa attraverso la Manica e l’arroganza del generale Montgomery, Eisenhower fuma nervoso mentre scrive, oltre all’annuncio della vittoria, una dichiarazione in cui si assume ogni responsabilità dell’operazione Overlord, che poteva rivelarsi un disastro. Cosa andò storto? Cosa rese la battaglia che salvò l’Europa un selvaggio spargimento di sangue? Lettere dal fronte, diari e memorie personali delle truppe alleate si intrecciano con la documentazione ufficiale della grande Storia, in questo libro che è la ricostruzione definitiva della battaglia sulla spiaggia di Omaha: Antony Beevor sa dare spazio alle voci autorevoli della storiografia, ma anche all’orrore del soldato atterrato incolume che assiste allo schianto di 18 uomini lanciati dall’aereo a quota talmente bassa da impedire ai loro paracadute di aprirsi. E dalla carneficina del 6 giugno alle teorie neonaziste di un complotto contro Hitler, ripercorre la storia di una campagna sanguinosa, durata tre mesi, che dal D-Day culmina nella liberazione di Parigi il 25 agosto 1944. Un resoconto crudo e incalzante di un evento bellico inciso a fuoco nella memoria collettiva d’Europa.

Curiosità Indomabile

“Dal primo momento in cui posai gli occhi su di lui avevo desiderato trovarmi in questa posizione, ma non avevo osato sperare.”
Giacomo è un giovane studente di fisioterapia, proprio come il suo nuovo vicino, Stefano, sportivo fanatico. Credendolo il classico bullo, Giacomo tenta a tutti i costi di evitare Stefano, il quale invece non ne vuole sapere e invita l’amico ad una gita a due. Un imprevisto li costringe finalmente nella stessa stanza e Giacomo comincia a nutrire una speranza dentro di lui, mentre il viaggio mostra un lato ben più tollerante di Stefano. Sarà Giacomo in grado di aprire il suo cuore al ragazzo che ha aspettato per tutto questo tempo?

Cura Dell’orto Biologico Per Principianti

Quasi tutti noi, probabilmente, siamo stati in grado a scuola di piantare un seme in un batuffolo di cotone, innaffiare, e vederlo crescere. Ma la creazione di un orto che produce cibo fresco: ortaggi, verdure, insalate e piante aromatiche per tutte le stagioni, non è così elementare.
Questa guida ti fornisce semplici e pratiche nozioni di coltivazione biologica e chiavi per il successo sperimentate in anni di esperienza.
Quando avrai finito di leggere, guardandoti il pollice, potrai vedere una lieve sfumatura verde che prima non c’era!

Cuori Bugiardi

Allyson Laine è una donna in carriera che rifiuta ogni tipo di relazione. Vive secondo il suo rigido schema in cui il lavoro viene prima di ogni cosa, persino di se stessa.Convinta di avere in mano la promozione che ha sempre desiderato, si ritroverà ad avere a che fare con il suo nuovo collega, Tristan Clark, arrivato a Boston da Filadelfia proprio per soffiarle il posto.Nonostante cerchi in ogni modo di ignorarlo, non può negare che Tristan sia affascinante e fin troppo sexy per i suoi gusti: la passione divamperà tra loro senza che lei riesca a evitarlo, mandando all’aria tutti i suoi piani e infuocando la posta in gioco…ma fino a quando?