63825–63840 di 64539 risultati

Delitto Pasolini. Un Mistero Italiano

In contemporanea nelle sale il film Pasolini di Abel Ferrara con Willem Dafoe, Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea Scrittore, poeta, regista, giornalista, Pier Paolo Pasolini è stato probabilmente l’intellettuale più influente e controverso del Novecento italiano. E forse proprio per questo la sua misteriosa morte lascia molti interrogativi irrisolti. In concomitanza con l’uscita italiana del film diretto da Abel Ferrara e interpretato da Willem Dafoe questo breve saggio ripercorre le ultime ore della vita dell’intellettuale e contribuisce a illuminare, finalmente, le tante zone d’ombra rimaste intorno alla sua tragica fine.Massimo CentiniÈ nato a Torino nel 1955, laureato in Antropologia culturale, collabora con alcune università e musei italiani e stranieri. È autore di numerosi studi di antropologia tra i quali ricordiamo L’uomo selvatico e La sindrome di Prometeo. Con la Newton Compton ha pubblicato, oltre ad alcuni libri sulla storia e la cultura del Piemonte, Misteri d’Italia, Torino criminale, e con Andrea Accorsi I grandi delitti italiani risolti o irrisolti.
(source: Bol.com)

Delitto al fantacongresso

I congressi di appassionati di fantascienza sono, negli Stati Uniti, molto frequenti. Si chiamano “conventions” e si svolgono in grandi alberghi dove per due o tre giorni se ne vedono di tutti i colori: gli autori più famosi tengono conferenze e concedono autografi, c’è un gran mercato fra collezionisti di libri, riviste e comics, ci sono mostre, dibattiti, concerti, e soprattutto balli mascherati. In questa baraonda un po’ alcoolica e un po’ folle, ma bonaria come un raduno di ex-alpini, capita un cronista che non sa nulla della science-fiction e dei suoi riti e che deve semplicemente bussare alla porta della stanza 1826. E non appena ha bussato, tutto cambia. La festa si trasforma in un romanzo poliziesco di genere alquanto strano. Il morto ovviamente c’è, e poi ce ne sono altri. L’assassino ovviamente è ignoto, e la polizia di dà molto da fare per scoprirlo. Ma i metodi tradizionali servono a poco. Il mistero, che coinvolge potenti gangster e cantanti pop, sceriffi ed ex ergastolani, gira attorno a una cosa, che tanto gli uomini d’ordine quanto i fuorilegge non sono abituati a prendere sul serio, ma che è invece ben nota ai cultori di fantascienza. Una cosa chiamata ESP.
**INDICE**

**IL TERMINAL**
Terminal (1975) |
CHARLES RUNYON

Delitto a Villa Rose

Madame Dauvray, ricca ed eccentrica vedova appassionata di spiritismo, viene trovata brutalmente strangolata nel salone di Villa Rose, ad Aix-les-Bains. Per risolvere in fretta il caso, viene chiamato in campo il famoso ispettore Hanaud, della Sùreté, che si trova sul luogo per una vacanza. Ma presto c’è una seconda vittima: una donna che, forse, conosceva l’identità dell’assassino. Districandosi abilmente tra falsi indizi, dichiarazioni reticenti e misteriose sedute spiritiche, l’ispettore Hanaud darà prova del suo fiuto proverbiale e scoprirà il nome dell’autore degli efferati delitti.

Delitto a bordo

Liverpool-New York, una tranquilla traversata sulla Florabunda, una lussuosa nave da crociera. A bordo, ben nove leggendari investigatori privati. Fin da subito, il viaggio si fa interessante. Sotto un telone viene ritrovato il cadavere di Paul Price,un cronista mondano. Quanto ai sospettati, c’è solo l’imbarazzo della scelta: Price, infatti, aveva il pessimo vizio di ricattare le persone su cui scopriva informazioni scottanti. E tutti hanno qualcosa da nascondere. Con i pochi indizi a disposizione, per i nove segugi si apre un virtuosistico gioco d’ingegno. E d’indagine criminale.

Deleuze. «Il Clamore Dell’Essere»

The works of Gilles Deleuze—on cinema, literature, painting, and philosophy—have made him one of the most widely read thinkers of his generation. This compact critical volume is not only a powerful reappraisal of Deleuze’s thought, but also the first major work by Alain Badiou available in English.
*Deleuze* draws on a five-year correspondence undertaken by Badiou and Deleuze near the end of Deleuze’s life, when the two put aside long-standing political and philosophical differences to exchange ideas about similar porblems in their work. The result is a critical tour de force that radically repositions Deleuze and offers new insights to even the veteran Deleuze reader.

Del Terremoto, Del Cholera E Dell’Aria Cattiva

DAL LIBRO: La pestilenza ha percorso in un anno gran parte d’Europa, ma l’Italia che finora ne andò esente provò invece i funesti effetti del terremoto all’una e all’altra estremità, e nel centro; e la pestilenza stessa che la minacciava da nord, ora con più furore sembra che voglia attaccarla dirigendosi verso l’ovest. La prima di queste due calamità percuote l’uomo, e la seconda l’opera specialmente delle sue mani; e se contro l’una non è mai valsa l’umana forza, contro l’altra non valse finora l’umano ingegno.
**
### Sinossi
DAL LIBRO: La pestilenza ha percorso in un anno gran parte d’Europa, ma l’Italia che finora ne andò esente provò invece i funesti effetti del terremoto all’una e all’altra estremità, e nel centro; e la pestilenza stessa che la minacciava da nord, ora con più furore sembra che voglia attaccarla dirigendosi verso l’ovest. La prima di queste due calamità percuote l’uomo, e la seconda l’opera specialmente delle sue mani; e se contro l’una non è mai valsa l’umana forza, contro l’altra non valse finora l’umano ingegno.

Del Postmoderno

Peter Carravetta propone in questo libro una riflessione storico-critica sul postmoderno, una categoria che non pertiene solo all’ambito della critica letteraria ma anche, sempre più, all’ambito filosofico, sociale, dei costumi e delle istituzioni. Secondo l’autore, il postmoderno è la chiave di lettura per comprendere l’America della seconda metà del ’900, in particolare dagli anni ’70 al 2001, e proprio per questa sua centralità è necessario capirne meglio le definizioni e le conseguenze sul nostro presente. Riannodando studi e interventi che coprono l’arco di un quindicennio, Carravetta ripercorre in modo sistematico e metacritico le tante definizioni che di postmoderno sono state date da molte figure di rilievo, e alcuni movimenti teorici che l’hanno alimentato: la complessa eredità delle avanguardie, il femminismo, i Cultural Studies, il decostruzionismo, il neostoricismo, la globalizzazione, l’ermeneutica (a ciascuno dei quali è dedicato un capitolo). Una verifica, dunque, di cosa ha significato il postmoderno in maniera pluriprospettica, comparativa e interdisciplinare, con in aggiunta una sezione dedicata all’America “vista dall’interno”, in una serrata esposizione, descrittiva e insieme spassionata, in cui vediamo un paese che cerca di capire se stesso, in particolare nel modo di ripensare il proprio passato, le sue istituzioni educative e religiose, il rapporto con le culture altre, il ruolo che vorrebbe svolgere sullo scacchiere mondiale, l’impasse che segue la fine della guerra fredda, fino all’anno e all’evento che — almeno per l’America – mette tutte le discussioni a tacere, soprattutto quelle moderniste e segnate dall’ironia. All’alba del nuovo secolo, ci troviamo ad affrontare la possibilità che si stia entrando nell’epoca della distopia generalizzata, della distorsione perenne.

Del Capello e del Fango. Riflessioni sul cinema

Per grande che sia, per quanto legato alla nostra epoca, il cinema si radica per sempre nel gusto di tutte le classi, di tutte le età e di tutte le nazioni, per mostrare lo spettacolo del potente che viene ricoperto di sterco da un vagabondo; di un`enorme nave che affonda, di un mostro spaventoso emerso dalle profondità della terra; del Buono che, dopo innumerevoli vicissitudini, uccide in pieno sole il Cattivo; del poliziotto che acciuffa il ladro malavitoso; dei bizzarri costumi degli stranieri e dei cavalli nella pianura; dei guerrieri fraterni, del dramma sentimentale e della donna nuda fatta a pezzi per Amore. I più grandi artisti di questa arte, Chaplin o Fiedrich Wilhelm Murnau, non fecero altro che mettere in rilievo questo procedimento volgare, senza tentare mai – anzi, facendo esattamente il contrario – di abolirlo. Se il cinema è idea, o visitazione casuale dell`idea, lo è nel senso in cui il vecchio Parmenide, in Platone, la esige dal giovane Socrate: che ammetta, insieme al Bene, al Giusto, al Vero, al Bello, alcune idee altrettando ideali, per quanto meno convenienti: quella del Capello o del Fango. (Alain Badiou)

(source: Bol.com)

Dei, Demoni e Uomini

Un giovane mago, un religioso eretico, una spregiudicata mercantessa, un abile ladro, una spietata assassina, un burbero scout e uno spadaccino rinnegato. Sono questi i protagonisti di questa epica avventura, pochi di loro hanno ideali e meno ancora scrupoli, eppure affronteranno il Male. Tutto ha inizio dalla partenza per un viaggio che li porterà più in là di ogni loro pensiero, alla ricerca della Verità sull’essenza di ogni cosa e a schierarsi contro il più temibile dei nemici: il Destino. Attraverso le terre di un mondo che ricorda molto il nostro passato, i protagonisti di questa storia dovranno affrontare uomini votati al Male e soprattutto le loro paure più cupe. “Dei, Demoni e Uomini” è il primo libro della Trilogia fantasy de “Il Cerchio dei Giganti”, la storia di un gruppo di uomini e donne che si scoprirono eroi. Gli altri due libri della Trilogia, “Cacciatori di Demoni” e “Piramide Nera”, sono già conclusi e pubblicati.

Deep Learning for Computer Vision

Deep learning has shown its power in several application areas of Artificial Intelligence, especially in Computer Vision, the science of manipulating and processing images. In this book, you will learn different techniques in deep learning to accomplish tasks related to object classification, object detection, image segmentation, captioning, image generation, and more. You will also explore their application using the popular Python libraries such as TensorFlow and Keras.

Deathless: Un Lord dal cuore di ghiaccio

Jason strinse i pugni. “Io vi rispetto, Emily. E lo farò per sempre. Col tempo, magari, arriverà qualcosa di più del rispetto. Nel frattempo, voi avrete l’opportunità di vivere nell’agiatezza, amata dalla gente di Inverness, e mi darete dei figli.”
** LONDRA, NOVEMBRE 1819**
Emily Sarah Walker giunge a Londra dalle lontane Americhe, ospite dello zio, il Conte Barnaby Spencer. Emily, di carattere ribelle e indipendente, è costretta a convolare a nozze con Alastair Gordon, un Laird Scozzese affascinante, arrivato a Londra, in compagnia dell’amico Jason MacDonald, per aiutare il governo inglese a sventare un attentato contro il Reggente.
Emily, seppur provando attrazione per Alastair, viene catturata fin da subito dal fascino tenebroso di Jason, che però si dimostra gelido e distaccato nei suoi confronti.
Dopo aver saputo che Lord MacDonald è rimasto vedovo da poco, e che ha deciso di chiudere il suo cuore all’amore, Emily decide di scalfire il muro che lui ha innalzato dinanzi a sé, per aiutarlo a superare il lutto che lo ha devastato.
Mentre i rivoluzionari si organizzano per eliminare il Reggente, tra Emily e Jason si accende la passione. Un amore altalenante, che rischierà di bruciare entrambi.
E che li condurrà sino al colpo di scena finale, tra momenti d’amore intenso, pericoli, intrighi e sotterfugi.
IL SECONDO EPISODIO DELLA SAGA “DEATHLESS” CONDUCE ANCORA UNA VOLTA IL LETTORE NELLO SFARZOSO PERIODO “REGENCY” INGLESE, TRA INTRIGHI POLITICI, PASSIONI, MISTERI E BALLI DI CORTE.
** Dopo l’incredibile successo del primo episodio DEATHLESS – IL SEGRETO DI LORD BROWN (n° 4 della classifica generale e a lungo primo in quella fantasy), l’autrice conduce ancora una volta il lettore nello sfarzoso mondo del periodo inglese del Regency.
Tra intrighi politici, passioni, misteri e balli di corte ci regala poi, grazie alle sue sapienti mani, un delicato tocco di fantasy, che rende la lettura ancor più avvincente.
RICORDIAMO CHE IL SECONDO VOLUME E’ DISPONIBILE, PER CHI NON AVESSE LETTO IL PRIMO, ANCHE IN BUNDLE AL PREZZO SPECIALE DI EURO 4.99!**

Deathdate

Denton Little ha diciassette anni e una sola certezza: morirà la notte del ballo di fine anno. Ma – escluso il pessimo tempismo – nulla di strano. Perché il mondo di Denton funziona così: tutti conoscono la data della propria morte, e tutti aspettano il fatidico momento contando i minuti. Per questo, fino a oggi, la vita di Denton è stata piuttosto normale: la scuola, gli amici e Taryn, la fidanzata. Ma ora mancano due giorni al ballo… e Denton sente di non avere più un secondo da sprecare. Non soltanto perché vuole collezionare più esperienze possibili in meno di quarantotto ore – la prima sbronza, la prima volta, e il primo tradimento – ma anche perché le cose sembrano essersi improvvisamente complicate. Chi è l’uomo sbucato fuori dal nulla che dice di avere un messaggio da parte di sua madre, morta ormai da molti anni? È soltanto un pazzo? E allora perché suo padre ha iniziato a comportarsi in modo tanto bizzarro? D’un tratto le ultime ore di Denton Little si trasformano in una corsa contro il tempo, una disperata ricerca della verità. E forse di una via d’uscita. Dalla straordinaria penna di Lance Rubin, il primo romanzo di una nuova serie distopica. Una lettura brillante, irriverente e provocatoria. Una storia che vi lascerà con il fiato sospeso e che metterà in dubbio tutte le vostre certezze. “Divertente e toccante, come solo John Green sa essere.” – *Bustle* “Finalmente una nuova voce sulla scena letteraria Young Adult.” – *School Library Journal*

Deadly Heat

Ripartiamo dalla conclusione di Frozen Heat e ritroviamo la detective Nikki Heat all’inseguimento dell’imprendibile ex agente della CIA che aveva ordinato l’uccisione di sua madre dieci anni prima. Nella caccia Nikki è ancora una volta affiancata dal suo irresistibile compagno di lavoro, il giornalista premio Pulitzer Jameson Rook, e la loro ricerca della spia e dei motivi di quell’omicidio svela un intrigo terroristico che non riguarda affatto una vecchia storia. È letale. È adesso. E il piano è già entrato nella fase di escalation finale. A complicare la missione di Heat, consegnare alla giustizia la spia corrotta e sventare l’incombente minaccia terroristica, si presenta un serial killer che minaccia il Ventesimo distretto di Polizia. La squadra omicidi di cui Heat è a capo è così impegnata a fermare l’uomo, e deve far presto. Il terribile assassino, conosciuto per la sua agghiacciante capacità di rimanere in incognito, non solo ha scelto Nikki come unica destinataria dei suoi messaggi provocatori, ma ha anche dichiarato il nome della sua prossima vittima: la detective Heat.
**

Dead Man

Il mio nome e Cisco Suarez: negromante, incantatore di ombre, fuorilegge della magia nera. Sembra abbastanza fico, vero? Lo era, fino a quando non mi sono risvegliato mezzo morto in un cassonetto. Ho detto mezzo morto? Perche intendevo morto al 100%. Non faccio le cose a meta. Percio eccomi qui, ancora vivo per una qualche ragione, in un altro giorno assolato a Miami. E un paradiso perfetto, se non fosse che mi sono immischiato in qualcosa di brutto. Ricercato dalla polizia, avvolto dal fetore della magia oscura, con creature dell’Altrove che sbucano da tutte le parti… per non parlare delle gang voodoo haitiane. Credetemi, e tutto molto divertente fino a quando non hai un cane zombie alle calcagna. Il mio nome e Cisco Suarez: negromante, incantatore di ombre, fuorilegge della magia nera… e sono totalmente fottuto.