63745–63760 di 74503 risultati

Una chef a Virgin River

VIRGIN RIVER 13
La vita a Virgin River scorre quasi in un’altra dimensione, avvolta nell’abbraccio protettivo dei boschi che la circondano. Il luogo ideale per trovare rifugio e rigenerarsi.
Kelly Matlock è una stimata chef di San Francisco, ma quando viene ingiustamente accusata di adulterio dalla moglie del suo mentore, lo chef italiano Luca Brazzi, Kelly decide che la pressione per lei è troppa e decide di partire alla volta di Virgin River, dove sua sorella Jillian possiede un’azienda agricola specializzata in prodotti biologici.
Kelly si rende subito conto che questo è un posto speciale. La gente è accogliente, la natura incontaminata e il tempo sembra dilatarsi per fare spazio a tutto ciò che può rendere felici. C’è l’occasione così anche per incontrare l’amore, quello vero, basato su rispetto e passione. Kelly infatti conosce l’affascinante Leif Holbrook per il quale prova subito una forte e contraccambiata passione. Leif si è però appena trasferito lì insieme alla figliastra Courtney, che ha da poco perso la madre. Anche le cose semplici spesso si complicano, ma qui a Virgin River la soluzione è sempre dietro l’angolo.
(source: Bol.com)

Check-point

Cinque giovani – quattro uomini e una giovane donna – guidano i due camion di una ONG francese che trasportano aiuti umanitari in un villaggio bosniaco durante la guerra nella ex Jugoslavia. Sotto il cappello dell’azione umanitaria i cinque sono mossi da motivazioni diverse e nascoste, che si riveleranno solo nel corso della vicenda. Amori, frustrazioni, ideali, opportunismi, tradimenti, paura e coraggio si dipanano man mano che il convoglio avanza nel livido inverno di guerra. Ma chi sono i buoni e i cattivi in questa guerra e in tutte le guerre? E in ogni caso, l’impotenza dell’azione umanitaria (ONU e ONG) richiede ormai il passaggio a uno schieramento militare? La bellezza del romanzo di Rufin sta nella sua capacità di raccontare questo attualissimo dibattito non attraverso argomentazioni ideologiche, bensì attraverso la creazione di personaggi con storie diverse alle spalle, motivazioni personali e politiche che si confondono. Gli scontri che li vedono contrapporsi all’interno di una trama ricca di colpi di scena, di suspense e di storie incastrate una dentro l’altra, come bambole russe, sono tutt’altro che ideologici: sono umani, fin troppo umani.

Che Litti che Fazio: I duetti più divertenti di “Che tempo che fa”

Pur essendo sostanzialmente dei monologhi, l’interdizione di Fazio li ha trasformati in un battibecco lei contro lui. Il gioco delle parti fa sì che questo divertente pezzo di televisione italiana sia diventato per molti un appuntamento fisso della domenica sera. Il libro contiene, oltre ad una introduzione di Fabio Fazio, i famosi pezzi di satira di Luciana Littizzetto nei confronti di “Eminens”, un cardinal Ruini divenuto suo malgrado tormentone comico.
**

Che fine faranno i libri?

Che cos’è un eBook? E che ne sarà dell’editoria quando il libro elettronico si imporrà, trasformando in modo radicale il mondo della scrittura e della lettura, le regole del copyright, la filiera produttiva dei testi, gli strumenti dell’offerta e della ricezione? Quale sarà il destino del libro nel caos della rete? L’autore ci invita ad affrontare questa rivoluzione con sguardo consapevole ma non apocalittico: perché è rischioso considerare solo come un ”nemico” il libro di domani.
(source: Bol.com)

Che cosa vogliono gli algoritmi?

Che cosa vogliono gli algoritmi? by Ed Finn
Gli algoritmi ci aiutano a percorrere le strade delle città, a scegliere un libro o un film, forniscono una risposta a ogni nostro bisogno. Crediamo in essi come in una formula taumaturgica in grado di svelare ciò che dobbiamo sapere e ciò che vogliamo. Ed Finn sottolinea come l’algoritmo – ovvero «un metodo per risolvere un problema» – affondi le sue radici non solo nella logica matematica, ma anche nella cibernetica, nella filosofia e nel pensiero magico. Gli algoritmi dunque non solo descrivono il mondo, ma lo creano, riorganizzando la caotica realtà quotidiana con risultati imprevedibili, inquietanti e talvolta affascinanti. Spaziando da *Snow Crash* di Neal Stephenson all’Encyclopédie di Diderot, da Adam Smith al computer di *Star Trek*, l’autore esplora il divario tra orizzonte teorico ed effetti pratici, esamina lo sviluppo degli assistenti intelligenti come Siri, l’estetica algoritmica di Netflix, il gioco satirico virtuale *Cow Clicker*, la rivoluzionaria economia dei bitcoin, l’obiettivo di Google di anticipare ogni nostra esigenza e intenzione, le mappe di Uber, la crescita esponenziale di Facebook e molto altro ancora.

Che cos’è la letteratura?

Pubblicato nel 1947 sulla rivista “Los Temps Alodarnu”, per la prima volta nella storia del pensiero estetico questo scritto rifiuta l’idea che il romanzo abbia “esistenza autonoma”, sia frutto di un atto di creazione assoluto. La letteratura, per Sartre, è lo spazio in cui autore e lettore dialogano a partire dalle proprie concrete esistenze storiche: il senso dei loro sforzi opposti e complementari è approfondire la coscienza della libertà umana. Da questa concezione innovativa e feconda nasce un metodo critico tramite cui, negli altri saggi del libro, lo scrittore e filosofo francese si confronta con i protagonisti della scrittura del suo tempo, molti dei quali Gide, Camus, Faulkner – appartengono al pantheon letterario del suo secolo.
**

Che ci importa del mondo

«Le coppie sono un mistero. Gli equilibri sui quali si reggono sono una rappresentazione imperscrutabile e non c’è spettatore che possa comprendere a fondo cosa tenga unite due persone. Nelle coppie c’è una verità che esiste solo dentro le mura di chi le abita. In ogni casa c’è un quadro appeso che gli abitanti vedono dritto e che gli ospiti vedono lievemente storto ed è così alla fine che funziona la vita di chi divide un tetto: vedere il dritto che è storto.» Viola ha trentotto anni e, dopo un matrimonio lampo, vive sola con suo figlio Orlando, un bambino acuto e bigotto. Opinionista di successo nei salotti tv più popolari del Paese, Viola si è ritagliata il ruolo di femminista rampante e severa fustigatrice di usi e costumi maschili. Il pubblico femminile la ama per la sua apparente spietatezza, gli uomini la temono, ma quello che fan e detrattori non sanno è che Viola recita una parte che non le appartiene: la sua vita sentimentale è una disastrosa sequela di tentativi falliti che nascondono l’incapacità di dimenticare l’ex, Giorgio, in corsa per diventare il candidato sindaco della città. Tra cene con uomini improbabili, chiacchiere disincantate con le amiche, telefonate rabbiose dell’ex marito e dialoghi col figlio moralista, Viola cercherà la propria strada, provando a tenere insieme, con fatica, la sua vita da single, quella di madre e quella di celebrità televisiva. Il tutto sembra reggere, finché sentimenti e politica non si intrecciano inaspettatamente e una scoperta traumatica non le fa commettere un errore imperdonabile.

Charlie Chan E Il Pappagallo Cinese (Il Giallo Mondadori)

Charlie Chan e il pappagallo cinese (Il Giallo Mondadori) by Earl Derr Biggers
Sally Jordan, un’ereditiera di Honolulu che naviga in cattive acque, è costretta a vendere una preziosa collana di perle. Il detective Charlie Chan, in arrivo dalle Hawaii, e il figlio di un gioielliere vengono incaricati di consegnarla all’acquirente, un finanziere di New York. All’improvviso c’è un cambio di programma: la consegna dovrà avvenire nel ranch californiano del finanziere. Laggiù, nel bel mezzo del deserto, i due trovano una situazione piuttosto strana: un compratore parecchio nervoso, un pappagallo bilingue che parla inglese e cinese, e le prove di un omicidio dove l’unica cosa che manca è il cadavere. Ovviamente l’affare delle perle passa in secondo piano. E quando il pappagallo, che potrebbe essere l’unico testimone del crimine, ci lascia le penne avvelenato con l’arsenico prima di poter rivelare qualche indizio, per Charlie è il momento di fare appello a tutta la sua saggezza orientale.
**ALL’INTERNO**, il racconto “Danuta e il colonnello” di Maria Cristina Taddeucci, secondo classificato all’ottava edizione del concorso Carabinieri in Giallo.

Cestus Dei

All’inizio del Terzo Millennio, la ricostruzione dell’impero terrestre nell’universo pesa sulle robuste spalle di cinque fedi religiose che per l’occasione hanno scelto di convivere più o meno pacificamente. Si riaprono le rotte interstellari e si riscoprono le antiche colonie umane, fra cui quella di Charun, un pianeta che dispone di armi atomiche ma che per certi aspetti sembra tornato ai tempi corrotti della Roma imperiale. L’arduo compito di ricondurre all’ovile le pecorelle smarrite toccherà a due singolari figure: fratello Jeremiah, un mite francescano, e padre Miles, un agguerrito gesuita membro dell’organizzazione segreta Cestus Dei. Un complotto da svolgere senza indugi e senza troppe sottigliezze… perchè su Charun abbondano i Senzanima e c’è chi intende annientare per questo l’intero pianeta.

Cesare senza miti

L’autore in questo saggio fa un’accurata analisi della vita e delle imprese del condottiero Giulio Cesare che fu la figura chiave della storia di Roma.

Cesare

Cesare by Antonio Spinosa
Ognuno ha la propria immagine di Cesare. C’è chi lo vede come un conquistatore o il fondatore di un nuovo ordine, un condottiero temerario o un elegante scrittore, un capo di Stato clemente e generoso oppure il freddo e subdolo artefice di un piano sottile e tortuoso per abbattere la Repubblica. Tra tutti questi aspetti si nasconde il mistero di un uomo. In mezzo agli interrogativi che la figura di Cesare pone, quella che emerge viva e vitale in questo libro è l’immagine complessa di un uomo capace di affascinare amici e nemici e in grado di lasciare un’impronta duratura nella Storia, dando vita a una costruzione politica che ha travalicato i secoli.

Il cervello creativo

Il manuale indispensabile per eliminare i blocchi mentali e liberare la tua creatività. A volte abbiamo l’impressione che gli altri siano, se non più dotati, sicuramente più abili nell’utilizzare le risorse della mente. Niente di più sbagliato. In questo libro il coach della creatività Neil Pavitt ci insegna quali sono i trucchi e gli stratagemmi da imparare ad adottare per riprogrammare il nostro cervello, sviluppando potenzialità e abilità in grado di rivoluzionare dalle fondamenta il nostro modo di pensare, risolvere problemi e prendere decisioni. Imparare a ragionare in modo più brillante; scoprire approcci creativi a situazioni complicate; superare preconcetti radicati e blocchi mentali: sono solo alcuni dei risultati sorprendenti a cui la semplice lettura del Cervello creativo è in grado di condurci. Piccole e graduali conquiste da cui la nostra vita non potrà che trarre un profondo e solido giovamento. Nelle pagine di questo libro scoprirete infatti l’importanza, nel processo creativo, di alcuni approcci spesso trascurati o insospettabili. Ad esempio: • prendete meno decisioni: concentratevi su quelle realmente importanti; • siate sarcastici: l’ironia rende più creativi; • scrivete a mano: il cervello è più sollecitato e crea ricordi più nitidi dell’argomento trattato; • lasciate le cose piacevoli in sospeso: la mente non vedrà l’ora di riprendere a lavorarci; • apprezzate i blocchi mentali: l’importante è cominciare, il vostro inconscio troverà la strada.

(source: Bol.com)

Certe ragazze

“Mia madre – scrive nel suo diario la quasi tredicenne Joy Shapiro – è la persona più imbarazzante mai nata sulla terra.” Destinataria inconsapevole del commento, Cannie Shapiro cerca da sempre di bilanciare le esigenze della propria vita privata con quelle della carriera. Poco dopo essere diventata una scrittrice di successo, ha rinunciato alla fama e alla luce dei riflettori per poter crescere la [leggi tutto …] figlia, ma all’avvicinarsi del Bat Mitzvah di Joy è chiaro che alcuni nodi del passato devono ancora venire al pettine. La ragazza, infatti, non le rivolge quasi la parola e cerca disperatamente di sottrarsi alle eccessive attenzioni materne. Nel frattempo, poi, ci si mette anche l’adorato marito Peter, che ha deciso all’improvviso di volere a tutti i costi un bambino pur sapendo che, dopo il parto prematuro della primogenita, Cannie ha problemi a restare incinta. Ci mancano solo le compagne di scuola di Joy, che per invidia le rivelano uno scioccante segreto sul libro scritto in gioventù dalla madre, la conseguente fuga da casa della ragazza, decisa ad approfondire la faccenda, e l’arrivo improvviso di una tragica notizia a far precipitare del tutto la situazione.

La cerimonia degli addii – Conversazioni con Jean-Paul Sartre

Con una obiettività che non è mai distacco, Simone de Beauvoir ripercorre, nella prima parte di questo libro, gli ultimi dieci anni vissuti con Sartre, anni punteggiati per il filosofo da crisi di salute, ma caratterizzati anche da una vivace presenza politica, da un interesse mai sopito per quanto accadeva in Francia e all’estero. La seconda parte del libro ce ne riporta la viva voce. Nel corso delle conversazioni che Simone de Beauvoir ebbe con Sartre a Roma nell’estate del 1974, emerge uno spaccato di vita intellettuale francese degli ultimi decenni. Personaggi come Nizan, Merleau-Ponty, Aragon, Camus, Genet – per citare solo alcuni interlocutori di Sartre – ci vengono restituiti con forte suggestione in questo volume che è al tempo stesso una testimonianza letteraria e un libro di memorie inseriti a pieno titolo nell’opera autobiografica di Simone de Beauvoir.