63617–63632 di 75864 risultati

Lasciati amare

Lady Emeline Gordon è una giovane vedova, aristocratica e molto ricercata per la capacità di guidare le debuttanti nel loro ingresso in società e nella scelta dell¿uomo giusto da sposare. Samuel Hartley è un figlio del Nuovo Mondo, arricchitosi con il commercio. Da poco arrivato a Londra, è già oggetto di chiacchiere per i suoi natali, il modo di vestire poco formale e l’atteggiamento sfrontato, per qualcuno addirittura incivile. Tuttavia Emeline, dietro la maschera di compita e perfetta gentildonna, sente che quell’uomo le sta suscitando emozioni mai provate, scuotendo la sua sicurezza e il suo equilibrio. Ma ha troppo paura di lasciarsi andare…

Lasciarsi andare

*Lasciarsi andare* raccoglie diciassette racconti, scelti da Alice Munro tra i suoi preferiti. Diciassette pietre miliari che scandiscono un percorso affascinante lungo la sua carriera, le sue opere, i suoi temi. E che ci permettono di osservare, con un unico colpo d’occhio, l’evoluzione di un talento senza pari. Di un’autrice che, attraverso le sue storie, ci legge nel pensiero.

La lanterna di biancospino

‘Nel canone di Seamus Heaney La lanterna di biancospino occupa un posto importante di riflessione, di recupero, si può dire quasi di silloge di momenti del percorso del suo autore, per un nuovo slancio e per una riconquista di freschezza comunicativa.’ Come osserva Francesca Romana Paci nell’introduzione, The Haw Lantern è una raccolta dotata di struttura unitaria e va letta dunque come sistema. Un sistema in cui si mantiene vivo il coraggio di una ricerca ‘fondata nel reale, ricerca dei confini e del senso del reale stesso, del rapporto della mente con il reale, della verità nella contraddizione, dell’equilibrio tra tensioni opposte, della libertà pur nella indiscussa permanenza di legami importanti: questo è il cuore della poetica di Heaney, il vero argomento di tutta la sua poesia, il suo vero, continuo oggetto d’indagine’.

(source: Bol.com)

Lampedusa

Lampedusa by Maylis de Kerangal
Lampedusa: una noche de octubre de 2013 una mujer oye en la radio ese nombre a propósito del naufragio de un barco de emigrantes, y el eco de esa palabra mítica desencadena en su mente asociaciones de imagenes que acaban conformando un relato propio: de El Gatopardo de Giuseppe Tomasi di Lampedusa a Burt Lancaster en la escena del baile de la versión de Visconti; del actor irlandés, emigrante también él, y originario de una isla, a su imagen en El nadador de Frank Perry, cruzando piscinas como mares; y del desmoronamiento de la aristocracia siciliana, que simboliza el final de un mundo, a una escena imaginada acerca del desembarco en América en 1492. El nombre de la isla, que fue un referente literario y cinematografico, ahora se ha convertido en el símbolo de la falta de hospitalidad de Europa, en el epicentro de una tragedia humana. Maylis de Kerangal consigue, a través de un relato punzante, breve, de una extraordinaria intensidad, reproducir la experiencia precisa de una realidad contemporanea vergonzosa e insoslayable.

Lamento di Portnoy (Super ET)

Travolto da desideri che ripugnano alla coscienza e da una coscienza che ripugna ai desideri, Alex Portnoy ripercorre con l’analista la propria esistenza, a partire dalla famiglia ebraica. Quel che gli interessa piú di tutto, però, è il sesso: dopo un’adolescenza trascorsa chiuso in bagno, Alex si butta in una storia dietro l’altra, sempre con ragazze non ebree, quasi che penetrandole potesse penetrarne anche l’ambiente sociale. «Questa è la mia vita, la mia unica vita, e la sto vivendo da protagonista di una barzelletta ebraica».
**
### Sinossi
Travolto da desideri che ripugnano alla coscienza e da una coscienza che ripugna ai desideri, Alex Portnoy ripercorre con l’analista la propria esistenza, a partire dalla famiglia ebraica. Quel che gli interessa piú di tutto, però, è il sesso: dopo un’adolescenza trascorsa chiuso in bagno, Alex si butta in una storia dietro l’altra, sempre con ragazze non ebree, quasi che penetrandole potesse penetrarne anche l’ambiente sociale. «Questa è la mia vita, la mia unica vita, e la sto vivendo da protagonista di una barzelletta ebraica».
### Descrizione
Alex Portnoy ha trentrè anni ed è commissario aggiunto della Commissione per lo sviluppo delle risorse umane del Comune di New York. Nel lavoro è abile, intransigente, stimato. Il libro riporta il monologo di Alex che, dall’analista ripercorre la sua vita per capire perché è travolto dai desideri che ripugnano alla “mia coscienza e da una coscienza che ripugna ai miei desideri”.

La lama dei Druidi

Jill è solo una ragazzina smarrita, ma è anche la figlia di una delle più temibili “daghe d’argento” del reame di Deverry, carne e sangue di uno dei formidabili guerrieri che viaggiano attraverso il paese vendendo la propria spada. Così è quasi inevitabile che, dopo aver ritrovato suo padre, Jill diventi a sua volta una temibile combattente. Ma neppure Jill può immaginare che gli eventi hanno in serbo per lei un ruolo da eroina in una sfida cosmica. Nevyn il Druido esiste da secoli, sta ancora cercando di espiare un’antica colpa e intanto conduce una lotta magica ed epica insieme contro i perfidi negromanti di Annwyn. Chi prevarrà in questa battaglia che vede le forze del bene e del male usare re ed eroi come pedine di una immane scacchiera?

Il lago nero

Intrepida e battagliera, Miranda si scontra con il padre che vorrebbe farle sposare un nobile inglese affascinante ma dissoluto, Devin Aincourt, conte di Ravenscar, che mira, e lo confessa, unicamente ai suoi soldi.
La posta in palio è alta: un titolo prestigioso, un castello da ristrutturare, l’ingresso nella aristocrazia. Il costo, tuttavia, è altrettanto alto: legarsi a un uomo che non stima e che dichiara di non voler lasciare la sua splendida amante.
La scelta è ardua, ma Devin è bellissimo e forse nasconde in sé delle virtù insospettabili. Come resistere alla sfida?
Miranda propone un matrimonio solo di nome e comincia la sua difficile vita coniugale tra rischi, intrighi, minacce e colpi di scena travolgenti. Riuscirà la giovane ereditiera americana a superare i pericoli e a conquistare il cuore del conte?

Lady per sempre

Lady Georgiana Pearson ha inseguito giovanissima un sogno d’amore presto tramontato, che però le ha lasciato l’adorata figlioletta Caroline. Da allora Georgiana, affrancata dalle illusioni della passione, ha costruito nell’ombra un’esistenza molto particolare, il cui segreto è gelosamente custodito. Ma per il bene di Caroline, Georgiana si vedrà costretta ad affrontare ancora una volta il disprezzato ton per procurarsi un marito di facciata. E Duncan West, il famigerato direttore del foglio scandalistico che l’ha messa in quella delicata situazione, sembra avere una proposta per farle raggiungere il suo obiettivo…
**
### Sinossi
Lady Georgiana Pearson ha inseguito giovanissima un sogno d’amore presto tramontato, che però le ha lasciato l’adorata figlioletta Caroline. Da allora Georgiana, affrancata dalle illusioni della passione, ha costruito nell’ombra un’esistenza molto particolare, il cui segreto è gelosamente custodito. Ma per il bene di Caroline, Georgiana si vedrà costretta ad affrontare ancora una volta il disprezzato ton per procurarsi un marito di facciata. E Duncan West, il famigerato direttore del foglio scandalistico che l’ha messa in quella delicata situazione, sembra avere una proposta per farle raggiungere il suo obiettivo…

Lady Las Vegas. Le indagini di Neal Carey

Neal avrebbe di gran lunga preferito continuare il suo lavoro alla tesi di laurea su Smollett, ma i suoi mentori, gli Amici di Famiglia, gli affidano un caso che deve sbrigare alla svelta. Polly Paget, una rossa esplosiva con gli occhioni verdi e le gambe sempre in mostra, è braccata da chiunque negli Stati Uniti: Fbi, killer, mafiosi, magnati del porno e una quantità di giornalisti. Da quando ha osato denunciare per stupro Jack Landis, un noto conduttore televisivo del Family Cable Network, famoso soprattutto per le sue posizioni super moraliste, tutti le stanno alle calcagna. Se vuole avere uno straccio di credibilità nelle aule del tribunale, è necessario che da bambolona sexy si trasformi in una lady. E che arrivi viva al giorno del processo. È di questo che deve occuparsi Neal Carey.
**

Lady Las Vegas

Neal avrebbe di gran lunga preferito continuare il suo lavoro alla tesi di laurea su Smollett, ma i suoi mentori, gli Amici di Famiglia, gli affidano un caso che deve sbrigare alla svelta. Polly Paget, una rossa esplosiva con gli occhioni verdi e le gambe sempre in mostra, è braccata da chiunque negli Stati Uniti: Fbi, killer, mafiosi, magnati del porno e una quantità di giornalisti. Da quando ha osato denunciare per stupro Jack Landis, un noto conduttore televisivo del Family Cable Network, famoso soprattutto per le sue posizioni super moraliste, tutti le stanno alle calcagna. Se vuole avere uno straccio di credibilità nelle aule del tribunale, è necessario che da bambolona sexy si trasformi in una lady. E che arrivi viva al giorno del processo. È di questo che deve occuparsi Neal Carey.

Polly posò di nuovo la forchetta, poggiò il mento sulle mani, guardò Neal e disse: – Credi che io sia una sgualdrina, vero? Lo prese in contropiede.
– No, – rispose. – Di’ la verità. Se è quello che vuoi…
– Va bene, – disse. – Mi è passato per la mente.
– Neal! – disse Karen.
– Senza offesa, – disse Neal.
– Anche mia madre era una sgualdrina. Polly voltò di scatto la testa.
– È una cosa orribile da dire di tua madre! Dovresti vergognarti!
Neal fece spallucce. – È la verità.
– A maggior ragione! – Polly si rivolse a Karen. – Sai cosa non mi piace degli uomini? Karen si prese il tempo di lanciare un’occhiataccia a Neal, prima di rispondere: – Ho qualche idea.
– Sono stupidi, – disse Polly. Questo è certo, pensò Neal. Siamo degli stupidi.

(source: Bol.com)

Una lady intraprendente

Londra, 1820 – Lady Sophie Barnes è una donna decisa che non accetta un no come risposta, soprattutto quando si aggira per i bassifondi di Londra per difendere i diritti dei derelitti e delle ragazze di strada in difficoltà. Le buone intenzioni di Sophie, però, finiscono per metterla in serio pericolo e l’unico che può aiutarla è Lord Quint, l’uomo che le ha spezzato il cuore anni prima. Il visconte, dal canto suo, sta conducendo una battaglia con se stesso, dilaniato tra la volontà di vivere un’esistenza ritirata e il desiderio mai sopito per la bella e intraprendente Sophie. Quando l’attrazione fra i due si fa più intensa e passionale, una serie di intrighi rischia però di frapporsi tra loro…
**
### Sinossi
Londra, 1820 – Lady Sophie Barnes è una donna decisa che non accetta un no come risposta, soprattutto quando si aggira per i bassifondi di Londra per difendere i diritti dei derelitti e delle ragazze di strada in difficoltà. Le buone intenzioni di Sophie, però, finiscono per metterla in serio pericolo e l’unico che può aiutarla è Lord Quint, l’uomo che le ha spezzato il cuore anni prima. Il visconte, dal canto suo, sta conducendo una battaglia con se stesso, dilaniato tra la volontà di vivere un’esistenza ritirata e il desiderio mai sopito per la bella e intraprendente Sophie. Quando l’attrazione fra i due si fa più intensa e passionale, una serie di intrighi rischia però di frapporsi tra loro…

Ladro di spose

Kent, 1820
Turbato dagli infelici matrimoni della madre e della sorella, obbligate a sposare uomini che non amavano, Eric Landsdowne, conte di Wesley, combatte a modo suo l’odiosa usanza dei matrimoni combinati diventando il Ladro di Spose. È lui che libera con la forza le fanciulle infelici dalle grinfie di padri dispotici e di avido spasimanti per poi offrire loro i mezzi per ricominciare una nuova vita altrove. Ma, per la legge, Eric è solo un rapitore e la pena è il patibolo…

il ladro di bambini tristi

Un’ombra cupa si allunga sull’estate calda e rigogliosa dell’Exmoor: fra le ginestre e l’erica della brughiera, è un susseguirsi inspiegabile di rapimenti di bambini. ”Voi non li amate”, accusa uno dei biglietti lasciati dal misterioso rapitore. Cosa lo spinge a compiere un gesto così crudele e immotivato? Il piccolo villaggio di Shipcott si ritrova alla mercé di un orco psicopatico, e ancora una volta Steven Lamb (ormai diciassettenne, e teneramente innamorato di Emily) finisce suo malgrado al centro di una vicenda in cui niente – e soprattutto nessuno – è quello che sembra. Steven è proprio sicuro che Jonas Holly, il poliziotto del villaggio, abbia assassinato la moglie? E Jonas, a sua volta, è riuscito a riprendersi dal trauma della morte violenta e insensata della sua adorata Lucy? Intanto, l’indagine su questi enigmatici rapimenti deve proseguire, e come se non bastasse l’attenzione dei media nazionali si fa sempre più pressante: le vittime del “Pifferaio Magico” (come l’hanno soprannominato i tabloid) devono essere liberate prima che sia troppo tardi. In un clima tesissimo, avvelenato da sospetti, risentimenti e paranoie, all’ispettore Reynolds sembra di essere in un vicolo cieco. Nessun indizio utile, nessuna richiesta di riscatto, nessun motivo apparente. Nessuna speranza. Perché è vero: le persone fanno male ai bambini. E allora, in un’atmosfera carica di suspense morbosa, la lotta contro il tempo diventa estenuante. Dopo Blacklands e Negli occhi dell’assassino, anche per il suo terzo romanzo Belinda Bauer ritorna tra le brughiere misteriose del Somerset inglese, e ci consegna la sua personalissima versione di un gotico rurale dal fascino contemporaneo, vivificata da quei sottili tocchi di ironia di cui è maestra.

(source: Bol.com)

La Ladra Di Ricordi

La ladra di ricordi by Barbara Bellomo
Cosa accomuna l’omicidio, ai giorni nostri, di una dolce, vecchia signora dalla vita irreprensibile e i grandi protagonisti dell’età repubblicana – Cesare, Lepido, Cicerone, Marco Antonio, la crudele moglie Fulvia e la piccola Clodia? È quello che dovrà scoprire un terzetto stranamente assortito, chiamato in causa per l’occasione. Isabella De Clio, giovane archeologa siciliana specializzata in arte antica, è bella, volitiva, preparatissima, ma ha un motivo particolare per temere la polizia. E il fatto che l’affascinante Mauro Caccia, l’uomo che la affianca nelle indagini, sia un commissario non l’aiuta più di tanto. Con loro c’è anche Giacomo Nardi, depresso professore di museologia e beni culturali… È l’inizio di una storia che intreccia la Roma del I secolo a.C.e l’Italia contemporanea, gli antichi intrighi politici e i mediocri baroni universitari dei nostri tempi,la violenza che si nasconde tra le mura di casa e la precarietà in cui i ragazzi di oggi, anchei migliori, sono costretti a crescere e a diventare adulti. Un romanzo fresco e ricco d’atmosfera, che si muove con agilità tra passato e presente, per un esordio che non passa inosservato.

Il laccio rosso

Chi può essere il misterioso assassino dal laccio rosso? E quale il suo scopo? L’unica cosa che pare certa è che tra le mura di Marks Priory si nasconde un atroce segreto. Le indagini si presentano molto difficili, e il sergente Ferraby di Scotland Yard, appena giunto sul luogo dei delitti, rischia d’essere strangolato. E poi, quando la verità sembra raggiunta, il maggiore sospettato viene trovato ucciso, e tutta l’indagine deve ricominciare da zero. È questo uno dei più famosi romanzi di Wallace, e non a caso: osservando tutte le regole classiche del giallo, l’autore costruisce un intreccio affascinante e mozzafiato.Edgar Wallacenacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo, a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo. Tradotto in moltissime lingue, ha influenzato la letteratura gialla mondiale ed è considerato il maestro del romanzo poliziesco. È morto nel 1932.
(source: Bol.com)