63585–63600 di 69633 risultati

Fiori dal giardino del male

Otto storie horror, storie tratte dalla parte oscura del fantastico, che parlano alla parte più oscura di noi. Otto storie apparse in appendice alle pubblicazioni della Garden Editoriale, raccolte in esclusiva per voi da Bluebook.

Finlandia: inverno in Lapponia

Lapland represents the great North in everybody’s mind: wild areas, impenetrable forests, pristine snow blankets stretching as far the eye can see, roads not going through any town for miles and miles, moose and reindeer on the roadside and a very low population density. Not to mention the last European indigenous people still living today, the Santa Claus house and the hunting for gold, which has always brought myths and legends to mind. Even nowadays visiting this land makes us discover the little adventurer hidden inside each of us.
Anemos guides are conceived for new means of communication with the same quality as the print publishing. The itineraries are described in a conversational way, and include in-depth information, curiosities and author’s experiences.

Fine amara

Il paté de fois gras è il minimo per i gusti esigenti di Nero Wolfe. E con Fritz Brenner costretto a letto da una spiacevole influenza, il grasso investigatore della Trentacinquesima Strada si deve accontentare di cibo in barattoli. Una mente perversa ha però osato aggiungere del chinino al paté. Per il palato sopraffino di Wolfe, l'offesa è imperdonabile. Scoprire il responsabile di un simile misfatto diventa per lui un punto d’onore, specie quando ai delitti del gusto si aggiungono quelli reali.

Finding Gobi: The True Story of a Little Dog and an Incredible Journey

THE SUNDAY TIMES NO.2 BESTSELLER
Like A Streecat Named Bob before it, Finding Gobi is a truly heart-warming story for animal lovers worldwide…
In 2016, Dion Leonard, a seasoned ultramarathon runner, unexpectedly stumbled across a little stray dog while competing in a gruelling 155 mile race across the Gobi Desert. The lovable pup, who earned the name ‘Gobi’, proved that what she lacked in size, she more than made up for in heart, as she went step for step with Dion over the treacherous Tian Shan Mountains, managing to keep pace with him for nearly 80 miles.
As Dion witnessed the incredible determination of this small animal, he felt something change within himself. In the past he had always focused on winning and being the best, but his goal now was simply to make sure that his new friend was safe, nourished and hydrated. Although Dion did not finish first, he felt he had won something far greater and promised to bring Gobi back to the UK for good to become a new addition to his family. This was the start of a journey neither of them would ever forget with a roller coaster ride of drama, grief, heartbreak, joy and love that changed their lives forever.
Finding Gobi is the ultimate story of hope, of resilience and of friendship, proving once again, that dogs really are ‘man’s best friend.’

Finché Pamlico Sound Non Ci Separi

Isla Wilson è una giovane ecologista e ambientalista. È all’ultimo anno d’università, è attiva nella sua missione per salvare il futuro della terra, è determinata e gestisce, insieme agli amici Lee e Ruby, una webTV dedicata al sociale e alla salvaguardia del mondo e della natura. Ha una vita intensa e le idee incredibilmente chiare in merito alla sua missione, anche se a volte il suo approccio nell’affrontare i problemi è un po’ estremista.
Una paladina che scende in campo ogni volta che può difendendo i diritti dei più deboli, che siano animali in via d’estinzione, foreste a rischio devastazione o lagune protette che rischiano di diventare un cantiere per la costruzione di un porto dove i ricchi possono ormeggiare le loro imbarcazioni da diporto. Come nel caso della laguna di Pamlico Sound, un ecosistema delicatissimo che occupa una zona di mare che parte dalla John Bay, nella contea di Hyde, e arriva alla striscia di banks che la separano dall’Oceano Atlantico.
Un microcosmo, un micromondo, fragile e stupendo che Finley Jenkins vuole distruggere per denaro.
Finley Jenkins ha quasi quarant’anni, un impero da gestire che conta cantieri navali in tutto il mondo, un carattere autoritario, una vita privata che tiene gelosamente riservata e un appalto con la contea di Hyde, in North Carolina, per poter costruire un nuovo porto nella laguna di Pamlico Sound.
Tra lui e Isla Wilson è battaglia fin dal primo momento.
Due caratteri determinati che non intendono cedere abbandonando la propria posizione in merito a Pamlico Sound. Lui e i suoi soci porteranno avanti il progetto in North Carolina e Isla Wilson intende fare di tutto per fermarli. Così tra i due è lotta all’ultimo sangue, a suon di servizi ecologisti diffusi sul web, manifestazioni non autorizzate, arresti e rilasci.
Uno scontro che non porta a nulla, da ambo le parti. Fino al momento in cui Isla e Finley sono costretti, a causa di una tempesta, a trascorrere la notte insieme in una locanda nella piccola cittadina di Hobacken. Una notte che, inaspettatamente, cambierà le loro esistenze in modo radicale.
Per una serie di sfortunati eventi e grazie a una legge di cui quasi tutti ignorano l’esistenza i due si ritrovano sposati senza volerlo. Ma, anche da sposati, il loro astio non si affievolisce e la loro guerra non trova comunque una tregua… almeno così sembra, ma le cose non sempre sono come appaiono e quello che sembra odio potrebbe essere la miccia per far divampare una passione bollente e inaspettata anche tra due nemici giurati.
Tutti i libri di Adele Ross sono disponibili su Amazon in versione cartacea ed ebook (anche in lettura gratuita con abbonamento KindleUnlimited):
Tutta colpa di Natale
Tutta colpa dei Caraibi
Il Cuore fragile di una Strega
Tutta colpa di San Valentino
Tutta colpa del matrimonio
**
### Sinossi
Isla Wilson è una giovane ecologista e ambientalista. È all’ultimo anno d’università, è attiva nella sua missione per salvare il futuro della terra, è determinata e gestisce, insieme agli amici Lee e Ruby, una webTV dedicata al sociale e alla salvaguardia del mondo e della natura. Ha una vita intensa e le idee incredibilmente chiare in merito alla sua missione, anche se a volte il suo approccio nell’affrontare i problemi è un po’ estremista.
Una paladina che scende in campo ogni volta che può difendendo i diritti dei più deboli, che siano animali in via d’estinzione, foreste a rischio devastazione o lagune protette che rischiano di diventare un cantiere per la costruzione di un porto dove i ricchi possono ormeggiare le loro imbarcazioni da diporto. Come nel caso della laguna di Pamlico Sound, un ecosistema delicatissimo che occupa una zona di mare che parte dalla John Bay, nella contea di Hyde, e arriva alla striscia di banks che la separano dall’Oceano Atlantico.
Un microcosmo, un micromondo, fragile e stupendo che Finley Jenkins vuole distruggere per denaro.
Finley Jenkins ha quasi quarant’anni, un impero da gestire che conta cantieri navali in tutto il mondo, un carattere autoritario, una vita privata che tiene gelosamente riservata e un appalto con la contea di Hyde, in North Carolina, per poter costruire un nuovo porto nella laguna di Pamlico Sound.
Tra lui e Isla Wilson è battaglia fin dal primo momento.
Due caratteri determinati che non intendono cedere abbandonando la propria posizione in merito a Pamlico Sound. Lui e i suoi soci porteranno avanti il progetto in North Carolina e Isla Wilson intende fare di tutto per fermarli. Così tra i due è lotta all’ultimo sangue, a suon di servizi ecologisti diffusi sul web, manifestazioni non autorizzate, arresti e rilasci.
Uno scontro che non porta a nulla, da ambo le parti. Fino al momento in cui Isla e Finley sono costretti, a causa di una tempesta, a trascorrere la notte insieme in una locanda nella piccola cittadina di Hobacken. Una notte che, inaspettatamente, cambierà le loro esistenze in modo radicale.
Per una serie di sfortunati eventi e grazie a una legge di cui quasi tutti ignorano l’esistenza i due si ritrovano sposati senza volerlo. Ma, anche da sposati, il loro astio non si affievolisce e la loro guerra non trova comunque una tregua… almeno così sembra, ma le cose non sempre sono come appaiono e quello che sembra odio potrebbe essere la miccia per far divampare una passione bollente e inaspettata anche tra due nemici giurati.
Tutti i libri di Adele Ross sono disponibili su Amazon in versione cartacea ed ebook (anche in lettura gratuita con abbonamento KindleUnlimited):
Tutta colpa di Natale
Tutta colpa dei Caraibi
Il Cuore fragile di una Strega
Tutta colpa di San Valentino
Tutta colpa del matrimonio

Finché morte non vi separi

La Eden lncorporated non è una semplice agenzia matrimoniale, è L’AGENZIA per eccellenza: ha infatti sviluppato un sofisticato e avveniristico sistema informatico in grado di combinare con precisione matematica un milione di tratti caratteriali di perfetti sconosciuti, mappati su computer di ultima generazione, e di trovare virtualmente il partner ideale per chiunque. La tariffa è salatissima, ma la clientela è esclusiva e nessuno ha mai chiesto di essere rimborsato: le coppie create dalla Eden sono perfette. Perfette… finché Lewis e Lindsay Thorpe, raro caso di compatibilità al 100%, vengono trovati cadaveri nella loro elegante casa di Flagstaff.
**

Finalmente sposa

L’ultima persona al mondo che la fiera Arabella Hadley desidera rivedere è Lucien Devereaux, duca di Wexford, l’uomo bellissimo e dissoluto che anni prima l’ha sedotta e poi abbandonata. Non si aspetta certo di ritrovarlo, ferito e privo di sensi, su una strada deserta di campagna. Cosa dovrebbe fare ora? Lasciarlo al suo destino, come meriterebbe, o portarlo a casa e prendersi cura di lui, rischiando però di mettere in pericolo i propri segreti? Quando Lucien la sorprende con un bacio appassionato, Arabella si rende conto di desiderarlo ancora, suo malgrado, e sarà molto difficile resistergli…

Fin de Siècle. Dove prendono casa gli Angeli

Inghilterra, XIX secolo.
È trascorso oltre un anno da quando Lord Roderick Chesterton è stato lasciato sull’altare dalla ricca e giovanissima Lavinia Carpenter che gli ha preferito un umile cocchiere.
Uno scandalo che ha fatto il giro di tutti i salotti londinesi e, soprattutto, che ha fatto svanire tutti i progetti del conte ormai quasi sul lastrico convinto di potersi risollevare con quel matrimonio di interesse. Nonostante l’accordo con la famiglia Carpenter sia andato a monte e Lord Chesterton stia dando fondo alle sue ormai magrissime finanze, il conte non sembra deciso a rinunciare alla vita a cui è abituato fatta di gioco d’azzardo e belle donne, due cose che non intende farsi mancare anche se la sua focosa amante Rosemary gli ha ormai preferito un nobile meno attraente e giovane ma decisamente più abbiente.
Così in una fredda notte che sta preparando Londra al Natale del 1888 Roderick Chesterton si ritrova ancora una volta in compagnia di donne a pagamento a perdere il suo denaro in una casa da gioco poco signorile in un quartiere londinese malfamato. E proprio al termine di quella serata il destino riserva al conte un incontro inatteso con una donna dai capelli rossi e dai modi alquanto inconsueti che gli strappa un bacio inaspettato riuscendo a sconvolgerlo come nessuna donna era riuscita a fare prima di quel momento.
Il conte trae la sconosciuta da una situazione imbarazzante e una volta riaccompagnata a casa, in uno dei quartieri più eleganti e ricchi della città, la saluta convinto di non rivederla mai più. Ma il fato sembra aver deciso diversamente e qualche giorno dopo, mentre il Natale si fa sempre più vicino, la misteriosa dama rossa ritorna nella sua vita proponendogli un insolito accordo, una proposta che lo lascia interdetto ma che potrebbe essere la soluzione di tutti i suoi problemi.
NOTA
L’epoca in cui si svolgono i fatti in Dove prendono casa gli Angeli copre lo stesso periodo storico in cui si svolgono gli eventi di Amore proibito pertanto, pur facendo parte della saga Fin de Siècle, questo volume può essere considerato uno spin-off degli altri romanzi più che un seguito ma la storia prosegue le vicende dei personaggi del racconto Rugiada e miele. Il protagonista Lord Chesterton, che compare in un ruolo cameo anche nel volume Passione proibita, è un personaggio decisamente anticonformista e libertino anche per l’epoca, dedito ai piaceri della carne e, pur essendo legato da rapporti amicali e di conoscenza sia con il visconte Abbott che con il conte Bramby, differente da entrambi i due nobili, principali protagonisti della saga.
È possibile trovare tutti i libri di Carragh Sheridan su Amazon in versione cartacea ed ebook (anche in lettura gratuita con abbonamento KindleUnlimited).
**
### Sinossi
Inghilterra, XIX secolo.
È trascorso oltre un anno da quando Lord Roderick Chesterton è stato lasciato sull’altare dalla ricca e giovanissima Lavinia Carpenter che gli ha preferito un umile cocchiere.
Uno scandalo che ha fatto il giro di tutti i salotti londinesi e, soprattutto, che ha fatto svanire tutti i progetti del conte ormai quasi sul lastrico convinto di potersi risollevare con quel matrimonio di interesse. Nonostante l’accordo con la famiglia Carpenter sia andato a monte e Lord Chesterton stia dando fondo alle sue ormai magrissime finanze, il conte non sembra deciso a rinunciare alla vita a cui è abituato fatta di gioco d’azzardo e belle donne, due cose che non intende farsi mancare anche se la sua focosa amante Rosemary gli ha ormai preferito un nobile meno attraente e giovane ma decisamente più abbiente.
Così in una fredda notte che sta preparando Londra al Natale del 1888 Roderick Chesterton si ritrova ancora una volta in compagnia di donne a pagamento a perdere il suo denaro in una casa da gioco poco signorile in un quartiere londinese malfamato. E proprio al termine di quella serata il destino riserva al conte un incontro inatteso con una donna dai capelli rossi e dai modi alquanto inconsueti che gli strappa un bacio inaspettato riuscendo a sconvolgerlo come nessuna donna era riuscita a fare prima di quel momento.
Il conte trae la sconosciuta da una situazione imbarazzante e una volta riaccompagnata a casa, in uno dei quartieri più eleganti e ricchi della città, la saluta convinto di non rivederla mai più. Ma il fato sembra aver deciso diversamente e qualche giorno dopo, mentre il Natale si fa sempre più vicino, la misteriosa dama rossa ritorna nella sua vita proponendogli un insolito accordo, una proposta che lo lascia interdetto ma che potrebbe essere la soluzione di tutti i suoi problemi.
NOTA
L’epoca in cui si svolgono i fatti in Dove prendono casa gli Angeli copre lo stesso periodo storico in cui si svolgono gli eventi di Amore proibito pertanto, pur facendo parte della saga Fin de Siècle, questo volume può essere considerato uno spin-off degli altri romanzi più che un seguito ma la storia prosegue le vicende dei personaggi del racconto Rugiada e miele. Il protagonista Lord Chesterton, che compare in un ruolo cameo anche nel volume Passione proibita, è un personaggio decisamente anticonformista e libertino anche per l’epoca, dedito ai piaceri della carne e, pur essendo legato da rapporti amicali e di conoscenza sia con il visconte Abbott che con il conte Bramby, differente da entrambi i due nobili, principali protagonisti della saga.
È possibile trovare tutti i libri di Carragh Sheridan su Amazon in versione cartacea ed ebook (anche in lettura gratuita con abbonamento KindleUnlimited).

Fin dal primo sguardo

Fra Londra e la Virginia di inizio ‘800, la passione travolgente di una giovane inglese per un affascinante armatore accusato di pirateria. Quando la bellissima Aurora vede per la prima volta Nicholas capisce cosa voglia dire desiderare un uomo. Le basta incontrare per un attimo quello sguardo e sa che il suo cuore gli appartiene. Non le importa nemmeno che lui sia condannato a morte: quando le chiede di sposarlo, accetta. Il matrimonio comunque conviene a entrambi: dopo l’esecuzione lei erediterà la fortuna di Nicholas, scampando così alle nozze combinate dal padre con un odioso aristocratico. In cambio dovrà solo prendersi cura della sorella minore del futuro sposo. Ma indipendentemente dall’accordo, i due sono troppo attratti l’uno dall’altra per rinunciare alla passione che li divora. La prima notte di nozze si abbandoneranno al desiderio, scoprendosi bacio dopo bacio, carezza dopo carezza, gemito dopo gemito. Poco prima dell’esecuzione Aurora riparte per l’Inghilterra imponendosi di dimenticare Nicholas. Una sera però, se lo ritrova davanti a un ballo, pronto a reclamare i propri diritti coniugali. Aurora non intende rinunciare proprio ora alla sua libertà e cerca di respingerlo, ma lui saprà essere molto persuasivo

Filosofia del Don Giovanni

«*Il dongiovannismo non è concepibile se non come «fase suprema» dell’ateismo.*»
Don Giovanni percorre la modernità con la tracotanza dell’eroe eponimo dell’erotismo seriale e insaziabile. L’appellativo comune ricalcato su di lui qualifica l’amatore compulsivo, il donnaiolo senza requie, l’agonista del corteggiamento che aggiorna di continuo il proprio medagliere.
Ma un simile stereotipo di sfrenatezza sessuale è in gran parte dovuto all’equivoco in cui sono rimaste intrappolate le tradizioni interpretative che a lungo si sono cimentate con la figura di Don Giovanni.
Finissimo indagatore della vitalità dei miti antichi, Umberto Curi qui riequilibra nettamente il profilo di quello che giudica il mito più emblematico degli ultimi secoli, restituendogli la pregnanza teologica e filosofica rimasta occultata per l’eccesso di enfasi sulle prodezze carnali. Solo se lo si libera dalle strettoie del paradigma seduzione/dannazione, si riesce infatti a decifrare l’enigma delle tre versioni principali – le *pièces* secentesche di Tirso de Molina e di Molière e il «dramma giocoso» di Mozart-Da Ponte – che mettono in scena Don Giovanni: l’asimmetria tra la colpa che gli si imputa e la pena atroce a cui viene condannato.
Sia che perverta l’amore in inganno, e schernisca così il caposaldo della religione cristiana (Tirso), sia che concepisca la conquista femminile come continuazione della guerra con altri mezzi (Molière), sia che recuperi attraverso la musica la cupa grandezza di cui lo priva un libretto poco sulfureo (Mozart – Da Ponte), Don Giovanni non può sottrarsi all’invarianza di una fine che lo precipita tra le fiamme dell’Inferno proprio in quanto *dis-soluto*, ossia sciolto da ogni vincolo con la trascendenza divina, prima che con i costumi degli uomini. Lo «spirito forte» che ha osato oltraggiare la sacralità della morte nella sfida al Commendatore non avrà scampo. Ecco la colpa irredimibile, che secondo Curi affiata il mito di Don Giovanni alla modernità più di qualsiasi riduzione «erotica».
**
### Sinossi
«*Il dongiovannismo non è concepibile se non come «fase suprema» dell’ateismo.*»
Don Giovanni percorre la modernità con la tracotanza dell’eroe eponimo dell’erotismo seriale e insaziabile. L’appellativo comune ricalcato su di lui qualifica l’amatore compulsivo, il donnaiolo senza requie, l’agonista del corteggiamento che aggiorna di continuo il proprio medagliere.
Ma un simile stereotipo di sfrenatezza sessuale è in gran parte dovuto all’equivoco in cui sono rimaste intrappolate le tradizioni interpretative che a lungo si sono cimentate con la figura di Don Giovanni.
Finissimo indagatore della vitalità dei miti antichi, Umberto Curi qui riequilibra nettamente il profilo di quello che giudica il mito più emblematico degli ultimi secoli, restituendogli la pregnanza teologica e filosofica rimasta occultata per l’eccesso di enfasi sulle prodezze carnali. Solo se lo si libera dalle strettoie del paradigma seduzione/dannazione, si riesce infatti a decifrare l’enigma delle tre versioni principali – le *pièces* secentesche di Tirso de Molina e di Molière e il «dramma giocoso» di Mozart-Da Ponte – che mettono in scena Don Giovanni: l’asimmetria tra la colpa che gli si imputa e la pena atroce a cui viene condannato.
Sia che perverta l’amore in inganno, e schernisca così il caposaldo della religione cristiana (Tirso), sia che concepisca la conquista femminile come continuazione della guerra con altri mezzi (Molière), sia che recuperi attraverso la musica la cupa grandezza di cui lo priva un libretto poco sulfureo (Mozart – Da Ponte), Don Giovanni non può sottrarsi all’invarianza di una fine che lo precipita tra le fiamme dell’Inferno proprio in quanto *dis-soluto*, ossia sciolto da ogni vincolo con la trascendenza divina, prima che con i costumi degli uomini. Lo «spirito forte» che ha osato oltraggiare la sacralità della morte nella sfida al Commendatore non avrà scampo. Ecco la colpa irredimibile, che secondo Curi affiata il mito di Don Giovanni alla modernità più di qualsiasi riduzione «erotica».

Filippo Tommaso Marinetti

Dopo il Rinascimento, la creazione culturale italiana più originale e importante è stata il Futurismo: avanguardia di tutte le avanguardie del Novecento, ha cambiato per sempre il modo di intendere l’arte e il rapporto di questa con la società. Eppure si continua a trascurare la figura e l’opera del suo geniale inventore, Filippo Tommaso Marinetti, poeta, editore, romanziere, saggista, oltre che uno straordinario provocatore, dissacratore e motore di cultura, in ogni ambito. Grazie a una documentazione eccezionale e alla sua capacità di analisi psicologica, in queste pagine Guerri ce lo restituisce finalmente intero, con tutta la sua gloria e le sue contraddizioni.

(source: Bol.com)

Fili rossi

Rex Stout, una volta tanto, si è staccato dal suo personaggio Nero Wolfe, ma in fondo ci troviamo lo stesso, in famiglia, poiché, stavolta, il deus ex machina della vicenda è il famoso ispettore Cramer che tante volte abbiamo visto collaborare, e litigare, con la “pariglia” Wolfe–Goodwin. Cramer ha tutti i numeri per essere classificato un ottimo segugio, sia per la sua intelligenza, sia per la costanza inesauribile con cui segue la pista. La matassa da dipanare è particolarmente complicata anche perché è composta di un filato rarissimo, lasciato nelle mani dei guerrieri pellirosse dagli antichi soldati spagnoli, che, nella lotta per la conquista ci rimettevano la vita… e i calzoni. Una strana collezione di esemplari umani sfila dinanzi agli occhi del lettore… un milionario superstizioso che fa dipendere le proprie azioni dal più strano degli oroscopi, una donna fatale che bara al gioco della vita; un bizzarro indigeno che veste di bianco e sputa sentenze: una coppia d’innamorati che non sono ben certi d’esserlo, e così via… in un crescendo d’interesse che, non concede d’interrompere la lettura se non si è giunti alla parola fine.

Fili di seta

In un clima pervaso di magia e di grande attesa, qui si narrano le gesta avventurose di due fratelli, Nicholas, il cavaliere di Solamnia, e Nikol; si raccontano gli eventi che porteranno alla distruzione della città di Istar e dell’antica dimora di famiglia dei due protagonisti.