62657–62672 di 75864 risultati

Perché la cultura classica

Qual è il valore che oggi viene attribuito alla cultura classica? È vero, come sostengono in molti, che lo studio del greco antico e del latino sarebbe ormai del tutto inutile nelle società moderne, marcatamente orientate verso discipline e conoscenze di immediata utilità, e che il liceo classico dovrebbe essere abolito?

Per molti secoli, dal Rinascimento ad almeno tutto l’Ottocento, le fonti classiche hanno svolto un ruolo chiave all’interno del pensiero europeo, come è testimoniato dai numerosissimi debiti linguistici di parecchie scienze nei confronti del greco antico. Per non parlare di concetti che sono considerati fondamentali per la nostra civiltà, come quelli di ‘contratto sociale’ e ‘democrazia’, attinti dalla cultura greca. Poi c’è stato uno strappo. Nel corso del Novecento la conoscenza del mondo classico si è via via indebolita, fin quasi a scomparire dagli studi superiori, soppiantata da un’evoluzione della cultura verso una collezione di saperi disgiunti che sembrano aver dimenticato le radici comuni, al punto da indulgere a derive irrazionalistiche.

Lucio Russo, in questo saggio magistrale per chiarezza espositiva e solidità di argomentazione, mostra con una vasta gamma di esempi come il debito dell’Occidente verso le civiltà greca e romana sia di gran lunga superiore a quello usualmente riconosciuto, perché ha riguardato tutti gli aspetti della cultura e non solo – come vorrebbe un diffuso luogo comune – quelli oggi classificati come ‘umanistici’ (pensiero politico, diritto, filosofia, arte, musica e letteratura). Spaziando dall’astronomia alla fisica, dalla geometria alla matematica, dalla geografia all’ottica, l’autore chiarisce infatti in modo inoppugnabile come la scienza europea abbia mutuato i suoi fondamenti epistemologici – i metodi dimostrativo e sperimentale – dallo studio dei pochi trattati ellenistici che ci sono pervenuti, in particolare le opere di Archimede e gli Elementi di Euclide.

‘La tesi principale del libro’ scrive Russo ‘è che la cultura classica, se profondamente rivisitata, potrebbe assumere di nuovo, pur se in modo diverso, quel ruolo unificante svolto in passato e per il quale non è mai stato trovato un valido sostituto.’

(source: Bol.com)

Perché i gatti si fanno di erba e noi siamo pazzi di loro

Perché i gatti ”fanno la pasta”? Cosa comunicano con le fusa? E’ vero che amano la musica? E perché perdono la testa per l’erba gatta? Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sui gatti, per comprenderli e amarli senza impazzire (o quasi) di fronte ai loro comportamenti bizzarri.

Perché gli uomini sono fissati con il sesso… e le donne sognano l’amore?

Avete mai avuto la sensazione, nei rapporti con l’altro sesso, che di fronte a voi ci fosse un alieno con cui è impossibile parlare senza scatenare una guerra intergalattica? Care lettrici, vi siete mai chieste che cosa spinge un uomo a provarci sistematicamente con qualsiasi individuo di sesso femminile che respiri? E a voi, lettori maschi, non lascia senza parole la capacità delle donne di parlare per ore di sentimenti senza mai arrivare all’azione? Allan e Barbara Pease, con i loro bestseller mondiali, da anni aiutano a capire e accettare le differenze tra uomo e donna e a sfruttarle per avere un rapporto di coppia felice e appagante. Ma questa volta gli espertissimi coniugi si spingono oltre, offrendoci il “libro nero” delle relazioni, dove uomini e donne vengono letteralmente messi a nudo: i segreti celati dietro le abitudini dell’intimità sono svelati e spiegati attraverso l’uso sempre ironico e divertente di dati e ricerche scientifiche, un vero marchio di fabbrica degli autori. Con questo nuovo, libro i Pease chiariscono i motivi del comportamento in amore e rompono innumerevoli tabù, spiegando alle donne la vera ragione delle erezioni mattutine e rivelando agli uomini cosa la fa impazzire a letto e i gesti che la convincono a dire di sì. Un viaggio nella mente maschile e in quella femminile che svelerà rispettivamente all’altra metà del cielo ciò che non avrebbe minimamente immaginato.

Perché Gli Uomini Sono Fissati Con Il Sesso¿ E Le Donne Sognano L’amore?

Avete mai avuto la sensazione, nei rapporti con l’altro sesso, che di fronte a voi ci fosse un alieno con cui è impossibile parlare senza scatenare una guerra intergalattica? Care lettrici, vi siete mai chieste che cosa spinge un uomo a provarci sistematicamente con qualsiasi individuo di sesso femminile che respiri? E a voi, lettori maschi, non lascia senza parole la capacità delle donne di parlare per ore di sentimenti senza mai arrivare all’azione? Allan e Barbara Pease, con i loro libri, da anni aiutano a capire e accettare le differenze tra uomo e donna e a sfruttarle per avere un rapporto di coppia felice e appagante. Ma questa volta gli espertissimi coniugi si spingono oltre, offrendoci il “libro nero” delle relazioni, dove uomini e donne vengono letteralmente messi a nudo: i segreti celati dietro le abitudini dell’intimità sono svelati e spiegati attraverso l’uso sempre ironico e divertente di dati e ricerche scientifiche, un vero marchio di fabbrica degli autori. Con questo libro i Pease chiariscono i motivi del comportamento in amore e rompono innumerevoli tabù, spiegando alle donne la vera ragione delle erezioni mattutine e rivelando agli uomini cosa la fa impazzire a letto e i gesti che la convincono a dire di sì. Un viaggio nella mente maschile e in quella femminile che svelerà rispettivamente all’altra metà del cielo ciò che non avrebbe minimamente immaginato.

Per una notte o per sempre

Per una notte o per sempre by Robin C.
Numero 1 del passaparola
Dall’autrice del bestseller Tra di noi nessun segreto
Wyatt Walker è un ambizioso studente che frequenta l’ultimo semestre alla Columbia University di New York. La sua è una vita quasi perfetta: ha una famiglia che lo ama, una compagna che tollera le sue scorribande amorose e un futuro assicurato come avvocato. Un giorno però, durante la simulazione di un processo, incontra la giovanissima Kaelee Connery. Wyatt ne rimane affascinato e decide di concedersi con lei una notte di passione che potrebbe anche essere l’inizio di una bella storia d’amore, se Kaelee non scomparisse senza lasciare traccia di sé. Qualche mese dopo Wyatt torna in Arizona per fare visita alla famiglia, rivede Kaelee e così scopre chi è veramente. Combattuto tra attrazione e odio, tenterà di cancellarla dalla propria vita. Ma quando l’amore decide di farsi strada nel cuore niente può fermarlo. 
Una storia straordinaria, in bilico tra passione, odio e vero amore.
Hanno scritto di Tra di noi nessun segreto:
«L’ho letto tutto d’un fiato. È una storia avvincente, ci sono proprio tutti gli ingredienti: passione, amore, paura, suspense.»
«Dopo due notti insonni passate a leggere, sono rimasta senza parole. Sconvolta da ciò che sono stata in grado di sentire, provata dagli innumerevoli sentimenti contrastanti che si sono insinuati con prepotenza dentro di me. Un libro che consiglio tantissimo.»
**Robin C.**
è lo pseudonimo di una scrittrice che ha scalato le classifiche sul web e ha ottenuto recensioni entusiastiche dai suoi lettori. Con la Newton Compton ha pubblicato Tra di noi nessun segreto, diventato un bestseller, È solo colpa tua e Per una notte o per sempre.

Per sempre tua

Lei ha perso tutto quello in cui credeva. Lontana da una vita che ormai sembra non appartenerle più sceglie di lasciarsi alle spalle i confort e la ricchezza di una famiglia benestante.
Lui vorrebbe solo ritornare alla sua vecchia vita, prima che errori dettati dalla superficialità mandassero tutto a monte. Con la responsabilità di farsi carico di quello che rimane della sua famiglia, non si rende conto che ciò che gli manca è l’amore, quello vero, l’amore disposto a tutto pur di vedere sul suo volto un sorriso. Fino al giorno in cui i suoi occhi si incrociano con quelli di Beatrice.
Un destino già scritto per entrambi, ma il fato cambia le regole del gioco proprio quando tutto sembrava perduto. Quando la speranza di una vita felice diventa un’utopia, nasce nei loro cuori un sentimento che li porterà l’uno nelle braccia dell’altra, protagonisti di una passione che farà riaccendere i loro cuori. Riusciranno però a sopravvivere alla tempesta che il passato provocherà, o le fondamenta di quel sentimento aveva basi troppo deboli?
La vita è fatta di compromessi e priorità, sta a Massimo e Beatrice scegliere cosa seguire, quale strada percorrere, anche se cuore e ragione non sempre viaggiano di pari passo.
Non si può ricucire un cuore spezzato, resterà sempre una cicatrice a ricordo del dolore.

Per sempre nel mio cuore

Una vedova segnata dal dolore e dalla perdita…
Dopo anni trascorsi al seguito del marito, nella campagna militare contro Napoleone, lady Lettie Hughes rimane vedova e ritorna a Londra per riprendere il posto nel ton che le spetta in qualità di figlia di un conte. I genitori e gli amici si aspettano che si metta alla ricerca di un nuovo marito, questa volta degno del suo rango. Ma Lettie non è più la ragazza innocente che era prima di partire per Waterloo. Gli incubi legati alle esperienze della guerra la perseguitano, e ormai non prova più alcun interesse per lo scintillio dell’alta società.
Un lord determinato a salvare la donna che ama…
Daniel Greaves, duca di Linwood, sa cosa significano il dolore e la perdita. Ha vissuto da solo gli ultimi sei anni, dopo che la donna con cui era fidanzato lo ha abbandonato per sposare un altro. Invece di assumersi le responsabilità del titolo, Daniel cade in una spirale di alcool, donne e gioco d’azzardo. Ma ora, la donna che si è portata via il suo futuro è di nuovo a Londra.
Quando si rivedono, l’antico legame risorge dalle ceneri, più forte di prima. Ma nessuno dei due è la stessa persona che era in gioventù…
E allora, non possono fare altro che provare a fidarsi l’uno dell’altro, per guarire dalle ferite del passato e trovare un amore che duri per sempre.
**
### Sinossi
Una vedova segnata dal dolore e dalla perdita…
Dopo anni trascorsi al seguito del marito, nella campagna militare contro Napoleone, lady Lettie Hughes rimane vedova e ritorna a Londra per riprendere il posto nel ton che le spetta in qualità di figlia di un conte. I genitori e gli amici si aspettano che si metta alla ricerca di un nuovo marito, questa volta degno del suo rango. Ma Lettie non è più la ragazza innocente che era prima di partire per Waterloo. Gli incubi legati alle esperienze della guerra la perseguitano, e ormai non prova più alcun interesse per lo scintillio dell’alta società.
Un lord determinato a salvare la donna che ama…
Daniel Greaves, duca di Linwood, sa cosa significano il dolore e la perdita. Ha vissuto da solo gli ultimi sei anni, dopo che la donna con cui era fidanzato lo ha abbandonato per sposare un altro. Invece di assumersi le responsabilità del titolo, Daniel cade in una spirale di alcool, donne e gioco d’azzardo. Ma ora, la donna che si è portata via il suo futuro è di nuovo a Londra.
Quando si rivedono, l’antico legame risorge dalle ceneri, più forte di prima. Ma nessuno dei due è la stessa persona che era in gioventù…
E allora, non possono fare altro che provare a fidarsi l’uno dell’altro, per guarire dalle ferite del passato e trovare un amore che duri per sempre.

Per Sconfiggerti

Per Sconfiggerti by Chiara Cilli
Ho ucciso la donna che amo.
*Ha ucciso il nostro amore.*
L’ho vista diventare il mio avversario più pericoloso, e non ho fatto niente per impedirlo.
*È diventato il mio nemico, e il mio cuore ha già iniziato a sanguinare.*
Sta venendo per me.
*Pagherà per ciò che ha fatto.*
Vuoi la mia vita, piccola rossa?
*Avrò il suo sangue.*
Vieni a prenderla.
**Dark Contemporary Romance**
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente e omicidi. Non adatto a persone suscettibili ai temi trattati. +18

Per sapere la verita’

Di ritorno da un corso di aggiornamento, durato alcuni giorni, una donna trova il marito ucciso: questa è la sua versione dei fatti… Il commissario incaricato delle indagini si confronta con lei, in ripetuti incontri-scontri, cercando di far luce sul delitto. Perché la vittima, Pietro, non è un uomo qualunque! Ricco di famiglia, attraente, matematico di successo nonostante la giovane età, oltre a suscitare prevedibili rivalità professionali fra i colleghi dell’Università, ha, forse, relazioni extraconiugali. Anche la sorella della vittima aveva motivi per uccidere? Forse… Ma è sempre alla moglie della vittima che il commissario ritorna nelle sue indagini, perché ha la sensazione che lei non dica tutta la verità: la segue mentre lei cerca di ritrovare la verità non soltanto sulla morte del marito, ma soprattutto sul loro matrimonio.
La usa come guida nell’ambiente, per lui estraneo, dei matematici di professione.
L’indagine diventa così una dialogo a due voci fra la moglie e il commissario, in un lungo percorso per appropriarsi della verità.

(source: Bol.com)

Per quieto vivere

4 giugno 1944. Una donna si getta dal decimo piano di un caseggiato popolare per sfuggire al linciaggio della folla. È la portiera del palazzo che, fedele al regime fascista, con le sue denunce ha provocato la condanna a morte di alcuni giovani partigiani. Settant’anni dopo, il nipote, un uomo superficiale e indolente che ha ereditato il ruolo di portiere nel medesimo stabile, è all’ossessiva ricerca dei responsabili del suicidio della nonna. Sotto il suo sguardo morboso si dipanano le vite dei condomini: un giornalista colpito da una malattia degenerativa accudito amorevolmente dal figlio; un’anziana donna, considerata matta, che cela nella sua follia un terribile passato; un uomo che è al contempo spacciatore pregiudicato e padre premuroso; una bambina enigmatica e solitaria; un padre in fin di vita e un ragazzo addolorato dall’indifferenza che sente per la sorte del genitore. Il portiere osserva e si nutre dei tormenti di questa umanità disgregata, ma quello che prova non è che sprezzante distacco: nel suo cuore c’è posto solo per il rancore.
L’autore, con grande abilità mimetica e introspettiva, tratteggia una galleria di personaggi tormentati dalla propria storia, la cui lotta per trovare requie sembra imprescindibilmente legata al distacco e al disincanto.
Un romanzo sulle trame del passato e i nodi del presente: Per quieto vivere, una storia in cui nessuno è in pace.
**
### Sinossi
4 giugno 1944. Una donna si getta dal decimo piano di un caseggiato popolare per sfuggire al linciaggio della folla. È la portiera del palazzo che, fedele al regime fascista, con le sue denunce ha provocato la condanna a morte di alcuni giovani partigiani. Settant’anni dopo, il nipote, un uomo superficiale e indolente che ha ereditato il ruolo di portiere nel medesimo stabile, è all’ossessiva ricerca dei responsabili del suicidio della nonna. Sotto il suo sguardo morboso si dipanano le vite dei condomini: un giornalista colpito da una malattia degenerativa accudito amorevolmente dal figlio; un’anziana donna, considerata matta, che cela nella sua follia un terribile passato; un uomo che è al contempo spacciatore pregiudicato e padre premuroso; una bambina enigmatica e solitaria; un padre in fin di vita e un ragazzo addolorato dall’indifferenza che sente per la sorte del genitore. Il portiere osserva e si nutre dei tormenti di questa umanità disgregata, ma quello che prova non è che sprezzante distacco: nel suo cuore c’è posto solo per il rancore.
L’autore, con grande abilità mimetica e introspettiva, tratteggia una galleria di personaggi tormentati dalla propria storia, la cui lotta per trovare requie sembra imprescindibilmente legata al distacco e al disincanto.
Un romanzo sulle trame del passato e i nodi del presente: Per quieto vivere, una storia in cui nessuno è in pace.

Per questo ho vissuto

‘Quel giorno ho perso la mia innocenza. Quella mattina mi ero svegliato come un bambino. La notte mi addormentai come un ebreo.”Come tanti sopravvissuti alla Shoah, per molti anni Sami Modiano è rimasto in silenzio. In che modo dare voce al dolore di un’adolescenza bruciata, di una famiglia dissolta, di un’intera comunità spazzata via? Nato nella Rodi degli anni Trenta, Sami non conosce la lingua dell’odio e della discriminazione. Ma quando le leggi razziali colpiscono la sua terra, all’improvviso si ritrova bollato come ”diverso”. E a tredici anni, nell’inferno di Auschwitz-Birkenau, vedrà morire familiari e amici fino a rimanere solo al mondo, lottando per la sopravvivenza. Sfuggito al campo di sterminio, Sami riuscirà con caparbietà a costruirsi una nuova vita, ma in lui resterà sempre la determinazione a riappropriarsi delle sue radici, a dispetto di chiunque abbia provato a strapparle. Oggi, a decenni di distanza da quegli orrori, Sami sente di essere sopravvissuto proprio per raccontarli. Lo fa con un libro semplice fino all’asperità, portatore di una lingua universale.Una lingua figlia delle ferite che dividono i popoli e della speranza che li vorrebbe unire.

(source: Bol.com)

PER PUCCINI E PER LA PATRIA

Il libro – Richard Brandon, uno dei «big» dell’Intelligence Service, arriva a Roma per partecipare a una conferenza internazionale (che prevede noiosa e tranquilla), e soprattutto per prendersi qualche giorno di vacanza. A Roma Brandon torna sempre con piacere: vi ha vissuto a lungo, vi ha molti amici, parla perfettamente la nostra lingua. Ma presto si accorge di essere pedinato; poi «qualcuno» cerca di farlo fuori; subito dopo, nell’affollata via Veneto, «qualcuno» ammazza un tassista e fa ricadere la colpa su Brandon: Brandon deve fuggire, nascondersi in quella grande città che gli appare non più amica, dove dietro ogni angolo c’è «qualcuno» pronto a sparare. E scoprirà quanto può essere crudele il mondo dello spionaggio.

I personaggi – Richard Brandon, un tipo in gamba che sa cavarsela in ogni situazione. O quasi. Ma forse è troppo onesto per lavorare nello spionaggio.
Honey Kirby, una bella ragazza che per Brandon farebbe tutto, ma proprio tutto.
Giorgio, un amico italiano. Professione: paparazzo, e a tempo perso latin-lover.
Gerry Howard, di cui è bene fidarsi, ma non fidarsi…

L’autore – Robin Close è nato in Inghilterra nel 1934. Ha fatto numerosi lavori (è stato attore, insegnante, fotografo ecc.) prima di dedicarsi alla narrativa d’azione. Con “Per Puccini e per la patria” ha ottenuto in Inghilterra un grande successo.

Per noi sarà sempre estate

Per noi sarà sempre estate by Jenny Han
Sono già passati due anni da quando Conrad ha detto a Belly di mettersi con suo fratello. Da allora, lei e Jeremiah sono stati inseparabili. La loro storia però non è felice come dovrebbe. Così, quando Jeremiah commette il peggior errore che un ragazzo può commettere, Belly è costretta a chiedersi se Jeremiah sia davvero il grande amore e se davvero ha smesso di amare Conrad.

Per legge superiore

“Per legge superiore” è prima di tutto il ritratto di un magistrato di fronte a un dilemma morale che gli fa percepire, con abbagliante chiarezza, quanto sia divenuta inadeguata l’idea di giustizia che coltiva da sempre. Roberto Doni ha più di sessant’anni, fa il sostituto procuratore a Milano, è sobrio, formale, ineccepibile. Il suo pensiero prevalente è l’ultimo passo della carriera, il più alto: ma non è un uomo di potere. Prende il privilegio come vive il resto, come cosa dovuta, inevitabile. Così Milano gli sembra operosa, prevedibile, asettica, ma in fondo straniera a tutti; la bella moglie, con la sua intelligenza, con il suo ragionevole amore, lo appaga; lo stupisce appena l’atteggiamento della figlia lontana, che gli sembra sempre un tacito, inspiegabile, rimprovero. A quest’uomo, che non s’è più incontrato con il tormento del dubbio da quando, agli inizi, dialogava con un collega coraggioso che gli fu maestro di ideali, capita una pratica di routine. Dovrà sostenere in appello l’accusa contro un muratore tunisino, ora in galera per un crimine commesso dalle parti di via Padova, un’aggressione che ha suscitato clamore di giornali e proteste popolari. Tutto scontato: perfino l’imputato sembra accettare quello che tutti vogliono, una condanna. Ma in quel momento a Doni si presenta una giovane giornalista free-lance. Chiede al procuratore di proporre, addirittura, l’assoluzione. Non solo è convinta dell’innocenza dell’uomo, ma si dichiara in grado di provarla…
**

Per la sua bocca

Dall’incipit del libro:

”Non si stava male in quella pensione. Eravamo sette: sei uomini e una donna. La donna si chiamava Eulalia, mi pare; Eulalia Delfranco; non bella e non brutta, vestiva con accuratezza, compariva silenziosa all’ora di tavola e di rado faceva udir la sua voce, se non le si rivolgeva la parola. Usciva spesso, ritornava tardi, aveva abitudini guardinghe e silenziose. Subito ci aveva fatto comprendere che sarebbe stato inutile tentar di sedurla. L’ho incontrata parecchie volte in istrada; e l’eleganza della sua linea, la disinvoltura del suo parlare quand’era accompagnata da un uomo o da un’amica, mi sono sempre parse in contrasto curioso con l’atteggiamento cauto e dimesso in cui si ammantava quand’era con noi.

Gli uomini: due impiegati, due ufficiali, il principe e io. Il principe vantava una trentina di titoli nobiliari; non credo che a ciascuno corrispondesse un milione, ma doveva tuttavia esser ricco. Sottile come un ago, testa piccola, volto ovale con piccola barba bionda; mani bellissime. Entrava, sorrideva a tutti, parlava cortesemente, fingeva di non accorgersi che qualcuno mangiava male col coltello in bocca ad ogni istante o con lo stuzzicadenti sempre tra le dita. Se ne andava pel primo: dopo colazione tornava nelle sue stanze; la sera qualche volta a teatro, qualche volta a far visita. Ma lo udivo rincasare sempre prima di mezzanotte.”

Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.

Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

(source: Bol.com)

Per la gloria dell’impero

N°1 in tutto il mondo Nessuno come lui Un grande romanzo storico Se non conosci Scarrow, non conosci Roma Britannia, 52 d.C. Le tribù occidentali sono pronte a schierarsi. Ma saranno in grado di eguagliare la disciplina e il coraggio dei legionari? Macrone, ferito, è rimasto indietro a difesa dell’accampamento, mentre il prefetto Catone cerca di penetrare nelle colline. Il suo intento è consolidare il trionfo di Roma schiacciando definitivamente la roccaforte dei Druidi. Ma con l’inverno che avanza, il percorso è funestato dalle piogge fredde e dalle tempeste di neve. Quando le pattuglie di Macrone riferiscono che il presidio degli indigeni si sta assottigliando, un terribile sospetto prende forma nella mente del soldato. È possibile che il governatore Quintato abbia sottovalutato il nemico? Se c’è in atto un piano sofisticato e mortale, saranno Catone e i suoi uomini a pagarne il prezzo… 5 milioni di copie nel mondo Simon Scarrow è leggenda ‘Il miglior scrittore di romanzi storici? Simon Scarrow.’ Corriere della Sera ‘Il nuovo capitolo della lunga serie di Scarrow sull’esercito romano è come sempre un grande piacere. Per gli appassionati di Catone e Macrone è rincuorante sapere che le loro avventure sono più che mai vive.’ The Times ‘Un buon libro, facile da leggere ma travolgente.’ Mail on Sunday Simon ScarrowÈ nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi. Scarrow è autore dei romanzi Sotto l’aquila di Roma, Il gladiatore, Roma alla conquista del mondo, La spada di Roma, La legione, Roma o morte, Il pretoriano, La battaglia finale, Il sangue dell’impero, La profezia dell’aquila, L’aquila dell’impero, Sotto un unico impero, La spada e la scimitarra, Per la gloria dell’impero e I conquistatori (con T.J. Andrews), tutti pubblicati dalla Newton Compton.

(source: Bol.com)