62129–62144 di 62912 risultati

Dolore e ragione

“Dolore e ragione” apparve a New York nel 1995, poche settimane prima della scomparsa dell’autore, offrendosi così, inevitabilmente, come opera testamentaria. Di fatto, leggendo i tre grandi saggi su Frost, Hardy e Rilke, che fanno da perno al libro, risulta difficile immaginare un grado ulteriore di tensione. Se si uniscono i saggi qui presentati a quelli su W. H. Auden e Marina Cvetaeva pubblicati in precedenza, si intravede un paesaggio della poesia moderna nuovo, ben più convincente di quelli offerti in varie scuole accademiche. Ma parlare di poesia per Brodskij ha sempre significato parlare di tutto e del tutto, poiché per lui la poesia era “l’unica assicurazione disponibile contro la volgarità del cuore umano”.

Dodici porte

“Dodici porte” è una lunga fiaba che si snoda attraverso dodici passaggi simboleggiati dalle porte che la protagonista (Lunar) supera, trovandosi a conoscere di volta in volta luoghi e dimensioni diverse. È un percorso di guarigione, ma anche un viaggio iniziatico alla scoperta delle sue reali origini. I personaggi e i luoghi incontrati rappresentano simbolicamente parti psichiche della protagonista e manifestazioni del percorso da compiere per superare il dolore legato al trauma subito.
Lunar è una giovane, vittima di violenza. La notte stessa in cui si consuma il terribile episodio si trova a bussare a una porta in cerca di aiuto. È la porta della Casa. Le apre una strana donna accompagnata da un animale speciale. È questo il primo contatto di Lunar con una dimensione interiore che non credeva esistesse. La giovane tenterà di far fronte al periodo di dolore e di angoscia che la aspetta contando sulle sue forze e sull’aiuto della famiglia, ma quando si ritrova faccia a faccia con il suo carnefice, si rende conto di aver bisogno di un aiuto ‘particolare’.
Inizia così il percorso di guarigione all’interno della Casa, alla scoperta di personaggi e luoghi fantastici: i contenuti della sua psiche, ma non solo.

Doble Silencio

Sam and Andrea, Stina and Hakan, and John and Beata are three couples who go on vacation together each year. This time they are off to the beautiful island of Faro to coincide with the annual Ingmar Bergman Film Festival. What should have been a dream vacation turns into a nightmare when the body of one of the six is found on the beach. Anders Knutas and his partner Karin Jacobsson are given the case. To discover what happened, they must delve deep into the complicated relationship between the three couples because even among the best of friends, there are some things that should not be shared!

Dizionario inesistente

*Attacismo*, *caransèbico*, *quèstico*, *zeissiano*… sono solo alcune delle parole che costellano questo dizionario. Ma non affrettatevi a cercarne altrove il significato: non lo troverete, per il semplice fatto che non esistono. Viceversa, esistono eccome gli stati d’animo che queste nuove parole definiscono: un sorprendente catalogo di umanissime sfumature delle nostre emozioni. Ed è proprio per dar voce a questa variopinta tavolozza che Stefano Massini si è inventato un *Dizionario inesistente*, che dalla A alla Z ci accompagna in un meraviglioso viaggio letterario, in un rincorrersi di racconti straordinari.
Da una carrellata di personaggi reali Massini crea un ventaglio di nuovissimi sostantivi, verbi, aggettivi, talmente efficaci da farti venir subito voglia di usarli nel parlare quotidiano. Ed ecco dunque sfilare l’inventore della penna a sfera László Biró (da cui *birismo*), i tenaci guerriglieri cileni Mapuche (che porteranno al verbo *mapuchare*), ma anche mostri sacri come Leonardo e Galileo, Leopardi e Kafka, passando per nobili del Seicento e miniere sudafricane, instancabili bugiardi e scienziati camerieri.
Dopo lo straordinario successo di *Qualcosa sui Lehman *e dopo aver riscritto Sigmund Freud con irriverente libertà creativa, Stefano Massini ci incanta di nuovo con i suoi magistrali affreschi narrativi: è il tratto distintivo del suo essere un autore indefinibile, sopra ogni genere, acclamato come una rockstar nei massimi festival culturali italiani e nel suo seguitissimo appuntamento televisivo su La7 all’interno del talkshow “Piazzapulita”.
Con questa fucina di nuove parole l’autore si conferma un vulcanico rabdomante di storie, il cui istinto narrativo dipinge l’infinito labirinto di voci di cui risuona l’animo umano.
**
### Sinossi
*Attacismo*, *caransèbico*, *quèstico*, *zeissiano*… sono solo alcune delle parole che costellano questo dizionario. Ma non affrettatevi a cercarne altrove il significato: non lo troverete, per il semplice fatto che non esistono. Viceversa, esistono eccome gli stati d’animo che queste nuove parole definiscono: un sorprendente catalogo di umanissime sfumature delle nostre emozioni. Ed è proprio per dar voce a questa variopinta tavolozza che Stefano Massini si è inventato un *Dizionario inesistente*, che dalla A alla Z ci accompagna in un meraviglioso viaggio letterario, in un rincorrersi di racconti straordinari.
Da una carrellata di personaggi reali Massini crea un ventaglio di nuovissimi sostantivi, verbi, aggettivi, talmente efficaci da farti venir subito voglia di usarli nel parlare quotidiano. Ed ecco dunque sfilare l’inventore della penna a sfera László Biró (da cui *birismo*), i tenaci guerriglieri cileni Mapuche (che porteranno al verbo *mapuchare*), ma anche mostri sacri come Leonardo e Galileo, Leopardi e Kafka, passando per nobili del Seicento e miniere sudafricane, instancabili bugiardi e scienziati camerieri.
Dopo lo straordinario successo di *Qualcosa sui Lehman *e dopo aver riscritto Sigmund Freud con irriverente libertà creativa, Stefano Massini ci incanta di nuovo con i suoi magistrali affreschi narrativi: è il tratto distintivo del suo essere un autore indefinibile, sopra ogni genere, acclamato come una rockstar nei massimi festival culturali italiani e nel suo seguitissimo appuntamento televisivo su La7 all’interno del talkshow “Piazzapulita”.
Con questa fucina di nuove parole l’autore si conferma un vulcanico rabdomante di storie, il cui istinto narrativo dipinge l’infinito labirinto di voci di cui risuona l’animo umano.

Dizionario enciclopedico dei papi: storia e insegnamenti

“Per comporre un’opera così impegnativa l’Autore ha attinto alle fonti più autorevoli: le migliori storie dei Papi (Caspar, Ranke, Pastor, Seppelt-Schwaiger) e della Chiesa (Fichte-Martin, Jedin). L’Opera è utile sia per il pubblico colto, ma anche meno colto, per studenti di teologia e per studiosi di storia della Chiesa e delle sue dottrine, per il clero, per i laici e per tutte le famiglie cattoliche”. (A. Macchi) Il volume è stato aggiornato ai pontificati di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, fino alla pubblicazione, per quest’ultimo, dell’enciclica “Deus Caritas est”.
**

Dizionario di archeologia. Temi, concetti e metodi

Mai come in quest’ultimo ventennio l’archeologia storica ha subito evoluzioni e cambiamenti strutturali tanto profondi. Nel corso dell’Ottocento e del Novecento si è andata consolidando, soprattutto nell’Europa centro-settentrionale, una simmetrica tradizionale che ha allargato al Medioevo il raggio di interesse. Il volume, che non si presenta come manuale ma con una sua organica e ordinata articolazione, vuole dare un’immagine della complessità delle tematiche dell’archeologia contemporanea, organizzato per voci e aggiornato che tiene conto dell’evoluzione e dei profondi cambiamenti strutturali che l’archeologia storica ha conosciuto negli ultimi decenni.
**

Dizionario delle sentenze latine e greche

Paese che vai, proverbio che trovi? Eppure i motti che tornano tanto spesso nel nostro parlare sono presenti in tutta Europa, dalla penisola iberica agli Urali. E in questa grande summa che raccoglie 2286 tra proverbi, motti e citazioni, Renzo Tosi traccia una mappa dell’incredibile ramificazione culturale che la tradizione antica ha subito attraverso le massime. Dalla cultura greco-latina alla tradizione cristiana, dagli autori del Medioevo a quelli del Rinascimento, seguiamo questa evoluzione attraverso il commento che accompagna ogni sentenza, e che, come un filo rosso, permette al lettore di scoprirne finalmente le origini, i significati e la trasmissione. Una storia delle idee, che ci permette di imparare quanto il nostro patrimonio di immagini deve alla cultura classica. Con l’aggiunta di nuove voci e di un corposo apparato di indici, che consente di orientarsi facilmente nella raccolta, questo testo non è solo un prezioso repertorio organizzato con coerenza tematica, ma anche uno strumento spesso sorprendente per riscoprire in modo inedito le radici della nostra identità culturale.
**

Dizionario del Diavolo (Fogli volanti)

Un dizionario originale e unico nel suo genere, caustico, cinico, infernale. Nulla è risparmiato dagli strali ironici e dissacratori di Ambrose Bierce, uno fra gli autori più celebrati e controversi della letteratura americana.
**
### Sinossi
Un dizionario originale e unico nel suo genere, caustico, cinico, infernale. Nulla è risparmiato dagli strali ironici e dissacratori di Ambrose Bierce, uno fra gli autori più celebrati e controversi della letteratura americana.

Dizionario Bitcoin – Italiano: Glossario ragionato sul mondo Bitcoin per i meno esperti

Vuoi capire qualcosa sui Bitcoin ma non vuoi perderti in mille dettagli tecnici? Quando segui i forum dedicati ti fa rabbia la disinvoltura con cui vengono snocciolati termini esoterici come blockchain, chiave pubblica, hashing e vorresti capire ma senza prendere una laurea in Matematica applicata? Anche la voce Bitcoin su Wikipedia inizia facile ma poi si perde in un linguaggio oscuro? Allora questo piccolo testo fa per te. Introduce i concetti base nel modo più semplice possibile e poi prosegue strutturato come un glossario da cui attingere le definizioni che ci servono per capire senza impazzire.
**
### Sinossi
Vuoi capire qualcosa sui Bitcoin ma non vuoi perderti in mille dettagli tecnici? Quando segui i forum dedicati ti fa rabbia la disinvoltura con cui vengono snocciolati termini esoterici come blockchain, chiave pubblica, hashing e vorresti capire ma senza prendere una laurea in Matematica applicata? Anche la voce Bitcoin su Wikipedia inizia facile ma poi si perde in un linguaggio oscuro? Allora questo piccolo testo fa per te. Introduce i concetti base nel modo più semplice possibile e poi prosegue strutturato come un glossario da cui attingere le definizioni che ci servono per capire senza impazzire.

Dizionario Bilingue Italiano Cane E Cane Italiano. 150 Parole Per Imparare A Parlare Cane Correntemente

Nel mondo del cane la parola ha meno importanza di altri mezzi di comunicazione, come gli odori, la gestualità, le posture, lo sguardo, la mimica, il ritmo, le intonazioni della voce…. Ecco come spesso troviamo difficoltà a stabilire questa relazione con il nostro amico peloso, a capire e a farci capire. Nasce per questo il primo dizionario bilingue per cani e per i loro conviventi umani dove vengono passati in rassegna e decodificati tutti i comportamenti e le situazioni della vita quotidiana «lato umano» e «lato cane», attraverso oltre 150 parole-chiave del comportamento canino classificate dalla A alla Z: abbaiare, emozioni, fuga, gioco, leccare, maltrattamento… ma anche pulce, ringhio, sete, ubbidienza … Cosa ci vuole dire, come dobbiamo rivolgerci al nostro cane, come possiamo interpretare il comportamento tra loro. E tutte le regole che rendono serena la nostra convivenza.
Nella prima parte del dizionario Cane-Italiano sono presentate situazioni in cui il cane invia un messaggio al proprio umano, rivolgendosi a lui secondo il suo linguaggio. La seconda parte, Italiano-Cane, presenta situazioni in cui è l’umano a inviare un messaggio e spiega come esso viene decodificato dal cane. Infine, nella terza parte, Cane-Cane, si trovano situazioni di comunicazione tra cani, quasi «traducendo» nella lingua umana il messaggio del cane rivolto ai suoi simili. E ancora, un approfondimento sulla normativa: Codice civile e penale.
Questo dizionario Sonda-Larousse, presenta l’approccio cognitivo-zooantropologico alla relazione con il cane messo a punto dal suo fondatore, lo zooantropologo ed etologo Roberto Marchesini. Le illustrazioni di Christophe Besse mettono in risalto, in modo umoristico, delle situazioni abituali con le quali quanti convivono con un cane si sono confrontati almeno una volta. Rendendo la lettura più gradevole, questi disegni permettono di riconoscere alcune situazioni vissute e di correggere, se necessario, gli errori di comunicazione e di linguaggio che turbano le relazioni tra noi e il cane.

Divieto di soggiorno

A Parigi la primavera sembra traboccare da ogni angolo di strada. Simon lavora in una gioielleria, la sua vita scorre tranquilla, certo, forse un po’ mediocre, ma tranquilla. Un giorno, per caso, incontra Suzy e se ne innamora. Lei è una donna straordinaria, terribilmente sexy e, allo stesso tempo, dolcissima. Basta qualche sera al chiaro di luna e i due sono travolti irrimediabilmente dal vortice della passione. Tutto sembra perfetto ma qualcosa inizia a girare per il verso sbagliato… Stretto in una duplice morsa, ricattato dalla Mala e dalla polizia, Simon si becca un divieto di soggiorno che è un chiaro invito a infrangere la legge, il suo speciale passaporto per l’infelicità.

Dita come Farfalle

“- Ho diverse residenze di cui potrete disporre in… seguito.- precisò lui.
Caroline sollevò allora lo sguardo e si permise di osservare il volto del suo futuro marito.
Colse immediatamente il senso di quella frase.
Le stava in pratica dicendo che non erano obbligati a vivere insieme, che lui non se lo aspettava né lo desiderava e che lei avrebbe potuto scegliere un’altra residenza in seguito, cioè una volta rimasta incinta..”
** Londra. 1818.**
Per Lady Caroline Webster, figlia del duca di Clarendon, è naturale sposare per convenienza James Cavendish, duca di Rothsay. E non trova nulla di anormale nemmeno nell’essere del tutto ignorata da lui dopo le nozze. Del resto, unico scopo della loro unione è il mantenimento del casato e il concepimento di un erede, obiettivo che richiede sporadica e taciturna applicazione.
Il tranquillo menage precipita quando, in seguito a un aborto spontaneo, Caroline scopre che suo marito non è l’uomo freddo e posato che si è sforzato di apparire.
** Dopo numerosi successi e continui apprezzamenti entusiastici da parte dei lettori, Rebecca Quasi si cimenta, aggiungiamo noi con successo, in un Regency vero e proprio.
Pur rispettando i canoni stringenti di questo particolare genere, riesce a dare vita ai suoi personaggi, descrivendoli accuratamente dal punto di vista sia psicologico che emozionale, rendendoli autentici e veramente interessanti. Come del resto aveva già dimostrato di saper fare egregiamente nelle sue pubblicazioni più contemporanee. **

Distruzione: Poema Futurista

” Mare, divino Mare, io non credo, non voglio credere che la terra sia rotonda! Miopia dei
nostri sensi! Sillogismi nati morti! Logiche defunte!… O Mare, io non credo che tu
malinconicamente t’avvoltoli sul dorso della Terra come una vipera sul dorso d’un ciottolo!
… L’han dimostrato i Sapienti, che tutto seppero misurarti, e che tutte scandagliarono le
tue onde… E che importa?… Nessun sapiente mai saprà comprendere il verbo tuo di
delirio!… Sei infinito e divino!… Me lo giurasti, o Mare, col grave giuramento delle tue
labbra schiumanti che va da spiaggia a spiaggia, ripercosso dagli Echi attenti e protesi
come vedette in agguato. Me lo giurasti, o Mare, coll’irosa tua voce, che i tuoni
furiosamente scandono! ”
Filippo Tommaso Marinetti (1876- 1944) è stato un poeta, scrittore e drammaturgo, noto
principalmente come fondatore del Movimento Futurista, la prima avanguardia artistica
italiana.

Disposto a tutto

“Disposto a tutto” di Luisa D. Contemporaneo M/M
Cosa succede quando si è disposti a tutto per la felicità altrui ma non per la propria? A volte si commettono errori a cui è difficile porre rimedio.
Simon lavora come escort in un hotel di lusso, ha un figlio, una famiglia da mantenere e un segreto da custodire. Bruce è prossimo alle nozze con la sua migliore amica, vive prigioniero delle proprie bugie e di una vita che non avrebbe mai voluto vivere. I due uomini sono legati da un destino all’apparenza infelice e che sembra non promettere loro nulla di buono. Quello stesso destino beffardo, però, metterà entrambi sulla stessa strada, e da quel momento in poi niente sarà più come prima. Ma quando Simon e Bruce toccheranno il fondo, sapranno rialzarsi per ricominciare da capo e sperare in qualcosa di diverso?
**
### Sinossi
“Disposto a tutto” di Luisa D. Contemporaneo M/M
Cosa succede quando si è disposti a tutto per la felicità altrui ma non per la propria? A volte si commettono errori a cui è difficile porre rimedio.
Simon lavora come escort in un hotel di lusso, ha un figlio, una famiglia da mantenere e un segreto da custodire. Bruce è prossimo alle nozze con la sua migliore amica, vive prigioniero delle proprie bugie e di una vita che non avrebbe mai voluto vivere. I due uomini sono legati da un destino all’apparenza infelice e che sembra non promettere loro nulla di buono. Quello stesso destino beffardo, però, metterà entrambi sulla stessa strada, e da quel momento in poi niente sarà più come prima. Ma quando Simon e Bruce toccheranno il fondo, sapranno rialzarsi per ricominciare da capo e sperare in qualcosa di diverso?

Disorientale

**Uno dei maggiori successi editoriali dell’ultimo anno in Francia.**
«Emozionante, divertente, intenso e drammatico».
*Elle *
«Una voce che incanta e al tempo stesso ci stringe dolorosamente».
*Le Monde des livres*
«Un’epopea romanzesca».
*Le Figaro littéraire*
«Una storia romanzesca all’ennesima potenza, piena di digressioni squisitamente orientali».
*Télérama *
In esilio a Parigi dall’età di dieci anni, Kimiâ, nata a Teheran, ha sempre cercato di tenere a distanza il suo paese, la sua cultura, la sua famiglia. Ma i *jinn*, i genii usciti dalla lampada (in questo caso il passato), la riacciuffano per far sfilare una strabiliante serie d’immagini di tre generazioni della sua storia familiare: le tribolazioni degli antenati, un decennio di rivoluzione politica, il passaggio burrascoso dell’adolescenza, la frenesia del rock, il sorriso malandrino di una bassista bionda…
Un affresco fiammeggiante sulla memoria e l’identità; un grande romanzo sull’Iran di ieri e sull’Europa di oggi.
Premio 2016 per il miglior esordio letterario della rivista Lire.
Premio 2016 dello Stile.
Premio delle Librerie Folies d’Encre & L’Autre Monde.
**
### Sinossi
**Uno dei maggiori successi editoriali dell’ultimo anno in Francia.**
«Emozionante, divertente, intenso e drammatico».
*Elle *
«Una voce che incanta e al tempo stesso ci stringe dolorosamente».
*Le Monde des livres*
«Un’epopea romanzesca».
*Le Figaro littéraire*
«Una storia romanzesca all’ennesima potenza, piena di digressioni squisitamente orientali».
*Télérama *
In esilio a Parigi dall’età di dieci anni, Kimiâ, nata a Teheran, ha sempre cercato di tenere a distanza il suo paese, la sua cultura, la sua famiglia. Ma i *jinn*, i genii usciti dalla lampada (in questo caso il passato), la riacciuffano per far sfilare una strabiliante serie d’immagini di tre generazioni della sua storia familiare: le tribolazioni degli antenati, un decennio di rivoluzione politica, il passaggio burrascoso dell’adolescenza, la frenesia del rock, il sorriso malandrino di una bassista bionda…
Un affresco fiammeggiante sulla memoria e l’identità; un grande romanzo sull’Iran di ieri e sull’Europa di oggi.
Premio 2016 per il miglior esordio letterario della rivista Lire.
Premio 2016 dello Stile.
Premio delle Librerie Folies d’Encre & L’Autre Monde.