61825–61840 di 72034 risultati

Un Amore Proibito 2

Un Amore Proibito 2 by Manuela Ricci
Damon ed Allyson: due mondi lontani, tempeste su fronti differenti che inevitabilmente si scontrano, il giorno e la notte, il bene e il male, non potrebbero esistere l’uno senza l’altro… ma se invece di attrarsi come due calamite si fossero distrutti a vicenda? Risucchiati dai segreti, dalle bugie, dai misteri e dal pericolo costante che avvolge la vita di Damon, dal passato di Allyson che non la lascia libera di respirare, segnata anche lei fino in fondo all’anima. Insieme hanno affrontato gioie, dolori e urla riuscendo a sopravvivere a quell’*amore proibito* che li ha separati. Ora, lontani da quell’amore troppo malato, dovranno imparare a camminare da soli, raccogliere i loro pezzi e rimetterli insieme, per tornare a vivere nuovamente. Riusciranno a resistere alla passione travolgente che continua ad unirli? Saranno pronti ad affrontare segreti non ancora svelati? A salvarsi dal baratro nel quale sono precipitati mentre c’è chi continua a bramare alle loro spalle?

L’amore prima di noi

L’amore prima di noi by Paola Mastrocola
I grandi miti d’amore raccontati come storie vive.
Eros e Psiche, Apollo e Dafne, Orfeo ed Euridice, Teseo e Arianna… Le loro storie sono le nostre. Le abbiamo chiamate miti, ma hanno il gusto, e il senso, della nostra vita. Il racconto di Paola Mastrocola è puro incanto: nel fuoco delle sue pagine anche ciò che conosciamo da sempre diventa nuovo sotto i nostri occhi.
I miti sono quel che resta dopo la dimenticanza, la rovina, il tempo che passa. Per questo sono eterni, perché sono al fondo di noi. Paola Mastrocola ha trovato una misura miracolosa per raccontarci una volta ancora queste storie infinite: nelle sue pagine la ricchezza e la leggerezza s’incontrano per la gioia pura del lettore, parlando in fondo dell’amore e basta. L’amore per un uomo, una donna, un fiume, una stella. La nostra porzione illuminata, il punto in cui alla nostra vita tocca ancora una parte del divino. L’amore per il mondo, cosí com’è. Dentro ogni storia c’è una domanda, che va dritta al cuore. In quale forma dobbiamo amare? E la bellezza si può rapire? Si può, amando, non conoscere l’amore? E quanto conta una promessa? E perché a una certa età che chiamiamo giovinezza abbiamo voglia di non concederci a nessuno, e giocare, e stare a mezz’aria, in volo? Le domande pungolano il mito, lo piegano a parlare da sé. Il racconto seduce con la sua forza, muovendosi con naturalezza dal passato al presente, in un tempo indifferenziato, inanellando dialoghi senza virgolette, parole che restano nell’aria. Storie che si richiamano e si inseguono, componendo un unico romanzo. L’amore, come lo raccontano i Greci, è struggente. Non è un sentimento, è di piú: è la forza che lega insieme il tutto, il nodo che ci stringe, il cielo che ci sovrasta: ciò che ci determina, ci toglie la libertà ma ci dà senso, ci eleva, nutre la nostra piú profonda sostanza di esseri umani transitori, cosí attaccati alla vita, cosí amanti… Perciò, tornare a raccontare quelle storie è come riavvicinarsi a un mondo in cui ogni cosa aveva un’anima, e poteva accadere che gli dèi s’innamorassero di noi.

Un amore per ricominciare

Un tempo era diverso. Ero un uomo appassionato, ero un amico fedele, onoravo la vita e servivo l’esercito. Poi un’immensa tragedia ha stravolto tutta la mia esistenza e sono diventato un altro.
L’uomo per bene ha lasciato spazio al freddo e spietato calcolatore e tutto è cambiato. Mi sono rifugiato a Salt Lake City per scappare al dolore e nascondermi e mai avrei immaginato che proprio lì, due occhi chiarissimi e un corpo da favola avrebbero sconvolto tutto il mio mondo.
Perché lei è luce e io sono la tenebra più nera. Perché sono pericoloso e macchierò la sua purezza con la mia oscurità. Eppure la voglio come non ho mai voluto altro al mondo…
Ma cosa succederebbe se proprio lei mi insegnasse a restare invece che fuggire?
La mia vita scorre su un chiaro binario prestabilito e ho tutto: una fantastica migliore amica, l’amore del mio meraviglioso ragazzo Dean e il lavoro più affine a me, che mi aiuta a salvare le persone. Questo finché una terribile tragedia non si abbatte su di noi e io devo cambiare.
La mia luce si spegne, perché la vita della mia migliore amica Annie è in pericolo e io devo fare di tutto per starle accanto.
A Salt Lake City combatteremo insieme, solo che ancora non so che in riva alle acque salate di quell’immenso lago incontrerò un ragazzo capace di scavare nella mia anima e attrarmi.
Un uomo misterioso e incredibile, che mi aiuterà a superare me stessa e il dolore che mi attraverserà.
Però non so niente di lui, e qualcosa mi dice che le cose potrebbero precipitare…
Lei è la luce e lui l’ombra, lei è come un angelo mentre lui assomiglia a un demone nero. Insieme si cureranno le ferite, nonostante un terribile segreto rischi di compromettere ogni cosa.
Tra dolore, speranze, amore e perdite, due anime tormentate, affini e destinate, due cuori che sanguinano allo stesso modo, si ritroveranno oppure di distruggeranno per sempre.

Un amore nuovo (I Romanzi Classic)

Dopo una vita trascorsa a giocare, bere e amoreggiare con donne sposate, Grayson Rhodes, figlio illegittimo di un duca, lascia Londra per volere del padre e insieme a due amici va in America in cerca di fortuna. Conquistato dalla bellezza di quella terra, coglie l’opportunità di lavorare nella piantagione di cotone di Abbie Westland, donna ben diversa dalle frivole bellezze che era abituato a frequentare. Grayson desidera stringerla tra le braccia fin dal primo momento in cui la vede e ben presto fra loro si accende una grande passione. Ma sul più bello, il passato di Abbie minaccia di dividerli per sempre…

Amore Mio, Ti Odio

Amore mio, ti odio by Natalia Aspesi
Le più alte sfere dell’amore, l’amore che riscalda, che congela, l’amore nelle case accanto. Amore, dove gli uccelli cantano lodi, amore, remi che fendono il mare, amore ieri, amore oggi, amore domani.Sin dagli inizi dei tiepidi anni novanta, Natalia Aspesi tiene sulle pagine del Venerdì di Repubblica la rubrica «Questioni di cuore».Frotte di italiani corrono a scriverle. Frotte di italiani corrono a leggerla. Una pioggia di lettere,spesso scritte a mano, o e-mail; un grande coro italiano sull’amore e su tutto ciò che circonda quelloche è l’oggetto luminoso – e così misterioso! – che muove il mondo.Selezionare, montare questi dialoghi in un’unica grande sceneggiatura, l’epos amoroso italiano, sorprende. Le lettere distanti, geograficamente, temporalmente, dialogano come per meraviglia, quasi secondo un ordine precostituito; è l’ordine del destino, quello dei sentimenti, grande comune denominatore dell’essere umano. Ne emerge un grande romanzo polifonico italiano.C’è chi si innamora follemente, in questo libro.C’è la minorenne abbandonata da un uomo di ventinove anni, con cui viveva un amore clandestino.Il professore che ha bisogno dell’allieva. La studentessa universitaria che si innamora del prete.L’eterosessuale che si scopre omosessuale. Chi si innamora di Claudio Baglioni, chi di Claudia Koll,chi di Vladimir Luxuria.Ci sono pulsioni sessuali, storie di sesso ardito, storie di sesso finito.Il marito della signora Martina di Martina Franca che, dopo aver visto Basic Instinct, inizia a legarla al letto. Luca di Roma che viene abbandonato proprio nel bel mezzo dell’amplesso, perché la donna con cui sta trascorrendo la serata ha appena ricevuto una telefonata dal suo innamorato.I sentimenti sono come piume, o come coltelli.E allora si susseguono anche le storie tra moglie e marito, storie di amori lunghissimi, storie davverointricate talvolta. Storie di delusione, di adulteri, di piccoli segreti o segreti immensi. Di incomprensioni,equivoci, gesti irreparabili.Tradimenti virtuali, amori che sono prigionie, passati che sgorgano. Mariti drogati di brasiliane virtuali, un marito che sul letto di morte confessa un tradimento. Donne violente, coming out. Maschi mai cresciuti, lunghi amori gay non accettati, uomini che uccidono le donne.Storie private, pubbliche. Storie del genere umano e del motore più grande del mondo, quello dei sentimenti.Amore mio, ti odio non è che un grande romanzo italiano dell’amore, da leggere in un flusso continuo,come un’opera di Jane Austen, o da sfogliare, per lasciarsi sorprendere a ogni pagina, dal caso, dal destino, dalle questioni del cuore, e dalla sferzante penna di Natalia Aspesi, una vera e propria Miss Lonelyhearts contemporanea.

L’Amore Fa Male

Non sempre l’amore è dolce e romantico. Iolanda, alle prese con amici che si rivelano insinceri e giornate di scuola terribili da sopportare, deve affrontare anche una serie di incertezze in amore. Chi scegliere? Tony, che la getta in confusione senza esporsi mai? O Paolo, un ragazzo dolce ma molto più grande di lei?
**
### Sinossi
Non sempre l’amore è dolce e romantico. Iolanda, alle prese con amici che si rivelano insinceri e giornate di scuola terribili da sopportare, deve affrontare anche una serie di incertezze in amore. Chi scegliere? Tony, che la getta in confusione senza esporsi mai? O Paolo, un ragazzo dolce ma molto più grande di lei?

L’amore è un rischio

** L’amore non chiede mai permesso, l’amore devasta. **
Daniele non è più il ragazzo di una volta: la prigione l’ha reso irascibile e ostile. Dopo aver pagato per colpe non sue, aver perso la fidanzata, il lavoro e il rispetto, una volta fuori il suo obiettivo è quello di vendicarsi del torto subito. Il destino però lo condurrà a Valencia per dargli una possibilità di riscatto e dimenticare il passato: sua cugina Paola, che gestisce un rinomato Night, decide di assumerlo come buttafuori e autista.
Claire è una giovane ballerina che però non ha coronato il suo sogno e, dopo aver perso i suoi genitori in un incidente, è finita a fare la spogliarellista per potersi mantenere. Sensibile e riservata, vuole tenersi lontana dagli uomini, soprattutto da Daniele che irruente invade la sua vita: quello sconosciuto – pieno di tatuaggi e muscoli, dal sorriso beffardo e gli occhi tristi – è antipatico come pochi e maledettamente attraente…
Ma il passato non perdona e vecchi rancori bussano alla porta e manderanno in crisi il labile equilibrio costruito dai due…
** Nessuna armatura impedirà mai all’amore di accadere. **
** La forza di quei baci le impediva qualsiasi tentativo di ragione… **
Scopri gli altri ebook della Butterfly Edizioni, ecco gli ultimi pubblicati:
* “Maledetta voglia di averti” di Mia H.
* “Amore a seconda (s)vista” di Alexandra Maio
* “Regalami un sorriso” di Antonella Maggio
* “Una sorpresa per te (in ogni tuo respiro)” di Rujada Atzori
* “Sfida d’amore a San Valentino” di Antonella Maggio
* “Come vento ribelle” di Francesca Prandina
* “Amarti è il mio destino” di Margaret Privitera
* “Prova a guardare col cuore” di Antonella Valletta
* “Anima dannata” di Massimiliano Bellezza
* “L’amore nei tuoi occhi” di Rujada Atzori
* “Manchi solo tu” di Antonella Maggio
* “L’eco del mio cuore” di Annarita Pizzo
* “Scrittore innamorato nei guai” di Mirko De Gasperis
… e tanti altri!

L’amore è un gioco

The Billionaire Boys Club Series Dall’autrice del bestseller Scommessa indecente Jonathan Lyons, playboy, milionario, avventuriero, vive una vita spericolata. Quando viene a sapere che il suo mentore, Phineas DeWitt, possedeva un diario contenente le indicazioni per arrivare a un artefatto leggendario, Jonathan entra subito in azione per recuperare quel tesoro. Ma non immagina di incontrare sulla propria strada un ostacolo imprevisto: Violet, la figlia di DeWitt. Lei ha ciò di cui Jonathan ha bisogno. E non ha intenzione di concederlo all’uomo che le ha spezzato il cuore. Eppure il legame tra i due è tutt’altro che chiaro, nonostante si siano lasciati ormai da dieci anni. Quando le attenzioni di Jonathan verso di lei iniziano a farsi pressanti, Violet sembra quasi cedere. Ma innamorarsi di nuovo di lui potrebbe essere pericoloso. Perché c’è una domanda alla quale Violet non riesce a sottrarsi: Jonathan vuole davvero lei o soltanto il segreto che nasconde? Lusso, potere, amore, sesso: benvenuti al Billionaire Boys Club Hanno scritto di questa serie: ‘Davvero rovente.’ USA Today ‘Grande narrazione… una lettura deliziosa. È divertente e veramente hot!’ Kirkus Reviews ‘Una lettura divertente e sexy che vi farà morire dalla voglia di leggere il prossimo libro.’ The Romance Reviews Jessica ClareÈ lo pseudonimo con cui l’autrice firma i suoi libri erotici. Scrive storie paranormali con il nome di Jessica Sims e come Jill Myles è autrice di romanzi di vario tipo, dagli urban fantasy alle storie di zombie. Vive in Texas. Della serie dedicata ai membri del Billionaire Boys Club la Newton Compton ha pubblicato Scommessa indecente, Troppo bello per dire di no, È l’uomo per me, Ho scelto di amarti, L’amore è un gioco e, in ebook, Sempre più vicino, L’amore non esiste, Per me esisti solo tu, Aspettavo solo te.

(source: Bol.com)

L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore

***** Vincitore Premio Bancarella 2014 *** **
Michela Marzano guarda dentro di sé, nella propria infanzia, nelle storie amorose, dal rapporto con il padre e con la madre alle relazioni con gli uomini disperatamente desiderati. Ma il suo occhio indagatore, coraggioso, limpido, scopertamente vero, riesce a vedere così a fondo da uscire dai propri confini, per incontrare gli altri. Tutti. Il racconto abbraccia passato e presente: rievoca, osserva, interroga, chiamando a volte in causa altri autorevoli compagni di strada, filosofi, scrittori, sociologi, psicoanalisti. Giunge così a comprensioni parziali, punti d’arrivo che sono solo nuove partenze, nel corso del lungo, turbinoso, amorosissimo viaggio. In ciascuna di queste tappe è impossibile non riconoscersi. «L’amore, in fondo, è quel segreto che ci portiamo dentro.»
«Una partita libera tra mente e cuore» – Leonetta Bentivoglio, *la Repubblica*
«Le domande che si pone Michela Marzano ce le poniamo tutte, è inutile fingere il contrario» – Elvira Serra, *Corriere della Sera*
**
### Sinossi
***** Vincitore Premio Bancarella 2014 *** **
Michela Marzano guarda dentro di sé, nella propria infanzia, nelle storie amorose, dal rapporto con il padre e con la madre alle relazioni con gli uomini disperatamente desiderati. Ma il suo occhio indagatore, coraggioso, limpido, scopertamente vero, riesce a vedere così a fondo da uscire dai propri confini, per incontrare gli altri. Tutti. Il racconto abbraccia passato e presente: rievoca, osserva, interroga, chiamando a volte in causa altri autorevoli compagni di strada, filosofi, scrittori, sociologi, psicoanalisti. Giunge così a comprensioni parziali, punti d’arrivo che sono solo nuove partenze, nel corso del lungo, turbinoso, amorosissimo viaggio. In ciascuna di queste tappe è impossibile non riconoscersi. «L’amore, in fondo, è quel segreto che ci portiamo dentro.»
«Una partita libera tra mente e cuore» – Leonetta Bentivoglio, *la Repubblica*
«Le domande che si pone Michela Marzano ce le poniamo tutte, è inutile fingere il contrario» – Elvira Serra, *Corriere della Sera*

Dell’amore e di altri demoni

Da un’antica tomba nel convento delle clarisse di Cartagena emerge una lunghissima chioma rossa. Dal singolare evento, cui il giovane Garcia Màrquez, allora cronista alle prime armi, si trovò ad assistere, scaturisce questo affascinante racconto pubblicato nel 1994, con il quale Gabo torna alle atmosfere di “Cent’anni di solitudine” e ai temi dell'”Amore ai tempi del colera”, la passione erotica che diventa malattia, metafora della letteratura e della vita. Al centro della vicenda, ambientata in una Cartagena de Indias perduta in un vago e oscuro passato coloniale, sospeso tra il possibile e il misterioso, c’è la passione innaturale e distruttiva che vede protagonisti una bellissima bambina morsa da un cane rabbioso, un medico negromante e un giovane esorcista posseduto dal mal d’amore. Costruito con la logica di Calderón de la Barca e l’ironia di Cervantes, “Dell’amore e di altri demoni” vive di una prosa insolitamente scarna ed essenziale. Una scrittura decantata e limpida che dà vita a pagine di struggente poesia e di emozionato pudore con cui Gabriel Garcia Márquez riesce ad avvincere il lettore, trascinandolo in un enigmatico universo capace di travolgere i sensi e i sentimenti.
**

L’amore e altre forme d’odio

Un murale dipinto sopra il letto diventa il grafico delle disgrazie di una coppia, una lezione di geografia degenera in una vendetta fra ex coniugi, un bastone da passeggio abbandonato incrina le certezze di un giovane padre. Nel chiuso delle stanze matrimoniali, dietro l’apparente tranquillità delle villette a schiera, si cela un’aggressività pronta a esplodere, un universo domestico dove ognuno nasconde un segreto.
Luca Ricci racconta i piccoli e grandi incidenti di cui sono fatte le nostre giornate, ma anche la fantasia, l’erotismo, le complicità che animano «quel gruppo insolito, eppure comunissimo, denominato famiglia». Ecco che allora la vita di coppia si trasforma in una passeggiata su un campo minato.
***
«I ventuno racconti compresi in questo volume delineano un’etologia del quotidiano all’insegna dell’incubo e della violenza. Verrebbe da dire che l’incubo è la forma del libro e che la violenza ne è il contenuto: anche se, voglio precisarlo subito, si tratta di un incubo di cui il narratore ci lascia appena intravedere i contorni, e di una violenza che si concede a stento e sempre a grande distanza, sullo sfondo di un orizzonte remoto. L’incubo scaturisce a tratti da una serie di scompensi: tra immaginazione e realtà, tra norma e anormalità, tra passato e presente. La violenza talvolta si rapprende in oggetti-simbolo, talaltra aleggia come semplice minaccia, e solo in rari casi si scatena in microaggressività. Le sue cellule d’elezione sono la coppia e la famiglia: Ricci si china su esse con caparbio puntiglio e al tempo stesso con straniato distacco. Il risultato è uno stile minuzioso e traslucido, che procede per nessi impalpabili sino a slittare verso epiloghi inattesi. È proprio questa scrittura a fare di Luca Ricci, a mio avviso, uno dei più originali giovani scrittori degli ultimi anni».
**Guido Davico Bonino**
(source: Bol.com)

Un amore di fine secolo

Un uomo non ha il diritto di essere tanto seducente, che sia un principe o un semplice… Questo pensa Camille Brontee, giovane inglese da poco sbarcata a New York, nell’attimo in cui il suo sguardo si posa per la prima volta sull’impetuoso e imprevedibile Frank Raleigh, scambiandolo per un facchino. E quando, poche sere dopo, lo incontra di nuovo in un palco del Metropolitan, affascinante nel suo impeccabile abito da sera nero, a pensare non riesce neppure, perché il respiro all’improvviso le si blocca in gola. Inizia così, nell’ottobre del 1898, l’avventura di Camille Brontee nel Nuovo Mondo, dove tutto è possibile, dove persino una donna può guadagnarsi un posto in un universo maschile come quello della redazione di un giornale. Nel suo consueto stile brillante e arguto, Viviana Giorgi ci racconta un’appassionata quanto tormentata storia d’amore ambientata, tra realtà e finzione, nella New York moderna e vibrante del mondo dell’editoria e della high society, ma anche dei conflitti sociali e delle prime rivendicazioni femminili. Non solo. C’è un altro personaggio che sgomita e spinge lungo tutto il romanzo per emergere: è il Novecento, il nuovo secolo, con le sue promesse e le sue speranze. [L’AUTRICE] Ex giornalista, milanese, amante dei bassotti e dei gatti rossi, Viviana Giorgi scrive per lo più commedie romantiche contemporanee, più speziate che sfumate, con eroine decise, ma un po’ imbranate e non certo sofisticate, ed eroi gloriosamente da sballo. Tra una romantic comedy e l’altra, ogni tanto si lascia tentare anche dal lato più sorridente e vivace del romance storico, suo primo indimenticato amore. Il lieto fine per Viviana Giorgi? Obbligatorio e altamente glicemico, sia che la sua eroina vesta in jeans o in stile impero. Perché, come ripete spesso: se si deve sognare, meglio farlo alla grande, no?
**
### Sinossi
Un uomo non ha il diritto di essere tanto seducente, che sia un principe o un semplice… Questo pensa Camille Brontee, giovane inglese da poco sbarcata a New York, nell’attimo in cui il suo sguardo si posa per la prima volta sull’impetuoso e imprevedibile Frank Raleigh, scambiandolo per un facchino. E quando, poche sere dopo, lo incontra di nuovo in un palco del Metropolitan, affascinante nel suo impeccabile abito da sera nero, a pensare non riesce neppure, perché il respiro all’improvviso le si blocca in gola. Inizia così, nell’ottobre del 1898, l’avventura di Camille Brontee nel Nuovo Mondo, dove tutto è possibile, dove persino una donna può guadagnarsi un posto in un universo maschile come quello della redazione di un giornale. Nel suo consueto stile brillante e arguto, Viviana Giorgi ci racconta un’appassionata quanto tormentata storia d’amore ambientata, tra realtà e finzione, nella New York moderna e vibrante del mondo dell’editoria e della high society, ma anche dei conflitti sociali e delle prime rivendicazioni femminili. Non solo. C’è un altro personaggio che sgomita e spinge lungo tutto il romanzo per emergere: è il Novecento, il nuovo secolo, con le sue promesse e le sue speranze. [L’AUTRICE] Ex giornalista, milanese, amante dei bassotti e dei gatti rossi, Viviana Giorgi scrive per lo più commedie romantiche contemporanee, più speziate che sfumate, con eroine decise, ma un po’ imbranate e non certo sofisticate, ed eroi gloriosamente da sballo. Tra una romantic comedy e l’altra, ogni tanto si lascia tentare anche dal lato più sorridente e vivace del romance storico, suo primo indimenticato amore. Il lieto fine per Viviana Giorgi? Obbligatorio e altamente glicemico, sia che la sua eroina vesta in jeans o in stile impero. Perché, come ripete spesso: se si deve sognare, meglio farlo alla grande, no?

L’Amore Davvero

Jim Clearwater è un nativo americano grande e grosso, è un tecnico esperto e apprezzato, lavora immerso nelle profondità marine di mezzo mondo, crede che l’amore sia roba per stolti romantici e i suoi contatti umani, al di fuori di quelli professionali, si limitano a meri incontri sessuali privi di qualsiasi coinvolgimento emotivo.
Ci vuole un pericoloso incidente in mare e la malattia di un amico per fargli toccare con mano l’inutilità della propria vita, occupata solo dal lavoro.
Un lungo viaggio per tornare a casa, una famiglia meravigliosa dalle grandi braccia amorevoli sempre spalancate, il matrimonio di suo fratello e un anno trascorso a recuperare i rapporti che credeva perduti e a instaurarne di nuovi: tanto ci vuole per fargli capire che la vita dà e prende, ma quando ti capita l’insperata fortuna di trovare la persona giusta, il giusto feeling, nel momento giusto, non puoi fartelo scappare. Devi giocare e, perché no, rischiare di perdere, perché la posta in gioco è alta. È l’amore… l’amore davvero.
**
### Sinossi
Jim Clearwater è un nativo americano grande e grosso, è un tecnico esperto e apprezzato, lavora immerso nelle profondità marine di mezzo mondo, crede che l’amore sia roba per stolti romantici e i suoi contatti umani, al di fuori di quelli professionali, si limitano a meri incontri sessuali privi di qualsiasi coinvolgimento emotivo.
Ci vuole un pericoloso incidente in mare e la malattia di un amico per fargli toccare con mano l’inutilità della propria vita, occupata solo dal lavoro.
Un lungo viaggio per tornare a casa, una famiglia meravigliosa dalle grandi braccia amorevoli sempre spalancate, il matrimonio di suo fratello e un anno trascorso a recuperare i rapporti che credeva perduti e a instaurarne di nuovi: tanto ci vuole per fargli capire che la vita dà e prende, ma quando ti capita l’insperata fortuna di trovare la persona giusta, il giusto feeling, nel momento giusto, non puoi fartelo scappare. Devi giocare e, perché no, rischiare di perdere, perché la posta in gioco è alta. È l’amore… l’amore davvero.

Un Amore da Film

Un Amore da Film by Jean C. Joachim
Grace Brewster commette l’errore più grande di tutta la sua vita con Gunther Quill, un produttore cinematografico sexy e dissoluto. Umiliata da Quill e da Jake Matthews, il coprotagonista di sua sorella, Grace si ripromette di vendicarsi con entrambi. Usando un soprannome su Internet, pianifica un’ingegnosa vendetta. I suoi attacchi hanno il risultato sperato, quello di colpire i suoi bersagli. Tuttavia, credendo che le sue parole crudeli non potessero diventare virali così rapidamente, la sua vendetta raggiunge un nuovo livello. La sua soddisfazione ha vita breve quando il suo piano si ritorce contro di lei, in un doloroso segreto di cui è a conoscenza solo una giornalista dal sangue freddo. Potrà fidarsi della discrezione di quella donna così opportunista per tenere nascosta la sua identità all’uomo che ama e alla sorella che adora? O la sua identità sarà rivelata, togliendole l’unica felicità che abbia mai conosciuto fin dai giorni spensierati della sua infanzia?

L’amore capovolto

Un romanzo tenero, malinconico e straordinariamente divertente. Il romanzo dei vent’anni che ci portiamo dentro. Firenze, fine degli anni Novanta. Giacomo ha diciotto anni e si è appena trasferito in città con Marta, la sua fidanzata di sempre, per studiare Scienze Politiche. Giacomo e Marta vengono dalla lontana Basilicata, e subito sono travolti dall’effervescenza degli ambienti studenteschi e di un mondo inaspettato. Un giorno, però, Giacomo scopre che Marta non è la ragazza che aveva tanto idealizzato. Il sogno d’amore che credeva eterno si infrange e lui si consola a suon di bevute e lunghissime confidenze notturne con Momi, il coinquilino egiziano. Sarà proprio Momi a consegnare a Giacomo un vecchio carteggio in cui è racchiusa una storia speciale: cinquant’anni prima, due ragazzi, Tino e Adele, si abbracciano agli angoli delle strade di uno dei quartieri più antifascisti di Firenze, la stessa zona in cui ora vive Giacomo. C’è la guerra, una città occupata dai nazisti. Sembra che gli americani non arrivino mai, così come una vita insieme per loro due: costretti a separarsi, si scrivono lettere mentre partecipano con coraggio alla Resistenza. Giacomo impara presto a conoscere questi due suoi coetanei che appartengono a un’epoca che non aveva mai sentito così vicina prima di allora. Tra quelle righe, cura le proprie ferite e ritrova la bellezza dei vent’anni e dell’amore romantico e senza tempo che solo a quell’età si prova.

(source: Bol.com)

Amore al profumo di lavanda

A volte, c’è bisogno di un po’ di magia per curare un cuore spezzato. A trent’anni, Heidi ha smesso di sognare. Rimasta vedova troppo giovane, con un figlio troppo piccolo, non riesce più a guardare al futuro. Almeno fino al giorno in cui la madre le propone di trascorrere qualche settimana in Provenza, nella vecchia casa di famiglia dove altre donne prima di lei hanno trovato una cura per il cuore infranto. Heidi accetta e parte alla volta del sud della Francia con il figlio Abbot e la nipote adolescente Charlotte. Si rifugia così nel delizioso paesino ai piedi del Mont Sainte-Victoire che ha ospitato molte estati felici della sua infanzia. Un luogo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato e la serenità sembra ancora a portata di mano. E mentre Charlotte deve fare i conti con una notizia inaspettata e i vicini iniziano a curiosare nella vita dei nuovi arrivati, Heidi ritrova Julien, il compagno di mille giochi dimenticati, ora un uomo affascinante e premuroso. Cullati dai venti caldi del Mediterraneo, dal profumo della lavanda e dalle risate a tarda notte, i due riscoprono una complicità che credevano perduta e diventano più uniti che mai. Insieme si dedicano ai lavori di ristrutturazione della grande casa, finendo così sulle tracce di uno sconvolgente segreto di famiglia: un amore proibito, consumato sotto il sole della Provenza, tra vini di ottima annata e squisita pâtisserie francese. Un amore che riesce a risvegliare i sensi di Heidi, aprendo il suo cuore alla magia di una casa in cui tutto pare finalmente possibile…
(source: Bol.com)