61553–61568 di 62912 risultati

I presocratici

Con i Presocratici, nella Grecia del VI secolo a. C., inizia la riflessione filosofica nella cultura occidentale. Inizia anche quella che oggi viene chiamata la “storia della filosofia”. Il volume affronta i seguenti argomenti: chi sono i presocratici. Modalità e problematicità della ricostruzione del loro pensiero; Creta e Mileto; i pitagorici; la poesia filosofica del VI e V secolo, Eraclito; Empedocle; medicina e matematica tra V e IV secolo; la filosofia giunge ad Atene; filosofia e scienza ad Abdera.
**

I Predoni Di Palmyra: Un Deserto Di Fuoco Per Gordon Spada

Maggio 2015. La città di Palmyra, antichissimo centro mercantile della Siria, è caduto assieme al suo preziosissimo sito archeologico in mano ai crudeli miliziani dell’Isis. Senza che il mondo possa fare nulla, migliaia di manufatti dal valore inestimabile sono in pericolo.
Il mercante d’arte fiorentino Gordon Spada si trova in Egitto, al Cairo, per un viaggio d’affari insieme alla sua inseparabile assistente francese, Marion. I due vengono avvicinati da un misterioso ed enigmatico individuo che sostiene di lavorare per un gruppo di illuminati mecenati internazionali, disposti a tutto pur di salvare le bellezze e le antichità della città di Palmyra, ormai caduta nelle mani del terrorismo islamico e destinata ad essere depredata o, peggio, rasa al suolo.
Il compito di Gordon Spada è complesso: unirsi a un team di esperti internazionali e rintracciare alcuni incredibili manufatti scomparsi. Tuttavia, la missione si rivelerà fin da subito molto più complessa di quello che l’italiano aveva immaginato.
Sul loro cammino Spada e Marion incontreranno una serie di temibili nemici, pronti a tutto pur di mettere le mani sulla famigerata Scimitarra Nera: un’arma favolosa che consentirebbe al suo portatore di rifondare il possente impero dell’Islam. Spada si troverà allora coinvolto in una corsa contro il tempo che catapulterà il lettore tra le rovine di una delle perle del patrimonio dell’umanità, alle prese con agenti della CIA e del Mossad, terroristi e uomini senza scrupoli disposti a tutto pur mettere le mani sull’incredibile Scimitarra Nera.
IL PROTAGONISTA
Gordon Spada non è un semplice mercante d’arte della piccola Firenze, ma qualcosa di più. Spada è un uomo strano, per certi versi inquietante. E’ un solitario, un esteta pieno di ossessioni, che alla compagnia degli esseri umani preferisce di gran lunga quella dei dipinti e delle opere antiche. Ma è anche un avventuriero. Da anni, infatti, va alla ricerca di preziose e perdute opere d’arte per soddisfare le brame dei facoltosi collezionisti che a lui si rivolgono. Non si arrende mai, sempre pronto a mettere a repentaglio ogni cosa pur di fare luce sui misteri che pretendono di restare nascosti ai suoi occhi e – soprattutto – pur di ottenere la ricompensa finale.
Questo ebook contiene in omaggio per i lettori gli estratti gratuiti di quattro avventure di Gordon Spada, più le prime pagine della nuova serie che racconterà le incredibili missioni della spia inglese Percyval Emsworth nell’Europa di fine Ottocento, presto disponibile su Kindle.
Dall’Autore de:
“Quando sorge la luna” N.1 BestSeller Gratuiti Avventura
“L’abate e la Maddalena” N. 1 BestSeller Gratuiti Gialli&Thriller e Avventura
“Il ritorno del Botticelli” N. 5 BestSeller Gratuiti Gialli&Thriller
“La dimora del collezionista” N. 3 BestSeller Gratuiti Gialli&Thriller
Visita il sito dell’Autore:
[www.maxfiorelli.com](http://www.maxfiorelli.com)
Questo ebook è realizzato con i migliori software disponibili sul mercato e le migliori procedure multimediali, tutto per offrire la migliore esperienza di lettura possibile.

I ponti di Madison County

*I ponti di Madison County* è la storia di Robert Kincaid, fotografo di fama, e Francesca Johnson, moglie di un agricoltore. Kincaid, singolare, quasi mistico viaggiatore dei deserti asiatici, di fiumi lontani, di antiche città, è un uomo che quasi non appartiene al suo tempo. Francesca Johnson, un’italiana giunta in America come sposa di guerra, vive tra le colline dello Iowa meridionale e, di tanto in tanto, torna col pensiero ai suoi sogni di ragazza. Nessuno dei due ha mai cercato qualcosa di diverso da quello che ha, ma quando Robert, in viaggio per un servizio, entra nel cortile di lei per chiedere un’informazione, il ritmo delle loro esistenze si spezza sotto la forza di un’emozione inesprimibile. L’incontro fra Robert e Francesca diventa rapidamente un legame profondo e ciò che accade durante pochi giorni di una torrida estate, presso i vecchi ponti coperti di Madison County, è per entrambi un’esperienza così intensa da trasfigurare i luoghi consueti e i gesti quotidiani. I momenti trascorsi insieme diventano un patrimonio raro e prezioso di sentimenti a cui attingere per il resto della vita e che sopravviverà a loro stessi.
Una storia appassionante, che riscopre nell’amore la forza originaria dell’esistenza, una vicenda profondamente commovente, espressa in una prosa lirica, che consacra Robert James Waller autore fra i più rappresentativi della nuova narrativa americana.

I polimorfi

Chi sono i Polimorfi? Esseri superiori, mutazioni genetiche, guardiani del genere umano, nemici nascosti e invincibili? E qual è la loro funzione, quale la loro ragione di essere, quali le avventure che essi possono vivere sulla Terra o nell’immensità degli spazi siderali? Nat Cemp è un Polimorfo… uno degli abitanti di un futuro nel quale gli spazi siderali sono accessibili all’uomo, nel quale i prodigi dell’universo sono come un libro aperto per coloro che possiedono la formidabile potenza tecnologica della propria era. E questo romanzo narra la storia di Nat Cemp e dei Polimorfi… una storia che si sviluppa attraverso momenti di titanica grandezza, come l’esplosione di giganteschi soli e la folgorante bellezza degli spazi, ma anche attraverso momenti di drammatica tensione e di sofferenza. Perché essere un Polimorfo è qualcosa di più di una condizione o di uno stato di esistenza… si tratta di una missione, una missione i cui fini apparentemente lineari possono scontrarsi contro l’imperscrutabile volontà di coloro che reggono i fili delle civiltà cosmiche… e l’uomo, anche nel futuro, anche in possesso di formidabili mezzi biologici e scientifici, continua a vivere i problemi di sempre.

I pilastri di Atlantide

Migliaia di anni fa il Mar Nero non era che un lago, e solo nel 5600 a.C., in seguito ad un sensibile innalzamento del livello dei mari, il Mediterraneo si è riversato prepotentemente sulla terraferma. Indagini effettuate grazie a sofisticati mezzi robotizzati hanno consentito di individuare nel Mar Nero straordinari reperti perfettamente conservati: si tratta di rsti di case a pianta rettangolare, e di numerosi manufatti che attestano l’elevato grado di civilizzazione degli uomini che li hanno creati. Può essere questa la realtà della leggendaria Atlantide? Sono questi, svestiti dell’aura del mito, Gli Atlantidei?

I piccoli maestri

”Scommetto che avete fatto gli atti di valore.” ”Macché atti di valore. Non eravamo mica buoni, a fare la guerra.” Una battuta fulminante, a inizio romanzo,restituisce in una pennellata sapore e colore di una tragedia collettiva che per il narratore e il suo gruppo di compagni si trasforma in apprendistato alla vita. Subito dopo l’8 settembre 1943 uno sparuto gruppo di studenti vicentini, guidato da un giovane professore antifascista, si dà alla macchia sull’altopiano di Asiago per tentare di organizzare la Resistenza. La voce narrante – autoironica, commossa e marcatamente autobiografica – dipana un lungo filo di agguati, rastrellamenti, uccisioni, ”fughe” e ”atti di valore” di cui i ragazzi si rendono protagonisti e vittime. Opera di grande equilibrio, frutto anche della distanza tra il tempo della scrittura e quello dell’esperienza (il libro uscì nel 1964), I piccoli maestri dona corpo e parola a personaggi indimenticabili ed è unanimemente riconosciuto come un gioiello stilistico nel panorama della letteratura contemporanea.

(source: Bol.com)

I pendolari della luna

È notte. Ascoltiamo le voci di sette viaggiatori, sette anime randagie accucciate sul lento Intercity che da Roma sferraglia verso Milano. Durante una tempesta di neve, e di emozioni, tra i vagoni si consuma un delitto. La ricerca del colpevole costringe i passeggeri a fare i conti con un passato tormentato che sembra aver lasciato qualcosa in sospeso nella vita di ognuno. Sospetti, accuse velate, rimproveri, coscienze impolverate, sono gli indizi raccolti da una misteriosa investigatrice. Quello che sembrava essere un semplice viaggio, in poche ore diventa una traghettata infernale, destinata a trasformarsi nel preludio di una possibile redenzione. La luna pare partecipare a questo viaggio dentro il cuore buio dei viaggiatori. Poi, schiarito il mistero, cede il passo all’aurora.
Siete pronti a viaggiare con Massimo Cerina, Azzurra Ferretti, Silvia Fontanari, Beata Kozak, Stefania Losa, Erika Pompili e Alessia Sita?
**
### Sinossi
È notte. Ascoltiamo le voci di sette viaggiatori, sette anime randagie accucciate sul lento Intercity che da Roma sferraglia verso Milano. Durante una tempesta di neve, e di emozioni, tra i vagoni si consuma un delitto. La ricerca del colpevole costringe i passeggeri a fare i conti con un passato tormentato che sembra aver lasciato qualcosa in sospeso nella vita di ognuno. Sospetti, accuse velate, rimproveri, coscienze impolverate, sono gli indizi raccolti da una misteriosa investigatrice. Quello che sembrava essere un semplice viaggio, in poche ore diventa una traghettata infernale, destinata a trasformarsi nel preludio di una possibile redenzione. La luna pare partecipare a questo viaggio dentro il cuore buio dei viaggiatori. Poi, schiarito il mistero, cede il passo all’aurora.
Siete pronti a viaggiare con Massimo Cerina, Azzurra Ferretti, Silvia Fontanari, Beata Kozak, Stefania Losa, Erika Pompili e Alessia Sita?

I Peccati Del Papa. Il Quinto Comandamento

Il terzo episodio del romanzo a puntate di Fabio DelizzosLe indagini di Bellerofonte Castaldi, investigatore veneziano al servizio del papaRoma, febbraio 1756. La città del papa non ha pace. Nelle sue vie millenarie continuano a scorrere sangue e veleno. I bambini vengono castrati da barbieri senza scrupoli, sfruttati per denaro da loschi insegnanti di canto e acquistati da potenti personaggi, che vogliono bearsi delle loro voci angeliche e del loro prezioso sangue. Finché a un certo punto il Santo Uffizio comincia ad arrestare comuni cittadini, a quanto pare colpevoli di tanto orrore. Il boia della Città eterna ha eretto il suo tetro patibolo a Campo dei Fiori, e nelle segrete dell’Inquisizione la camera delle torture sta lavorando a pieno ritmo. Forse qualcuno, dall’alto, ha interesse a ottenere confessioni, perché quelle macabre storie vengano dimenticate. Ma Bellerofonte Castaldi continua le sue indagini. Lui sa bene che nella Roma in cui vive niente è più ingiusto della presunta giustizia…Fabio DelizzosÈ nato a Torino nel 1969 e vive a Roma. Laureato in filosofia, copywriter freelance, per la Newton Compton ha già pubblicato con grande successo i romanzi La setta degli alchimisti, La cattedrale dell’Anticristo e La loggia nera dei veggenti.
(source: Bol.com)

I peccati del padre

CAMPAGNA PROMOZIONALE – OFFERTA LIMITATA

Il destino di una famiglia
nelle mani di un solo uomo…

New York 1939.
Appena sbarcato in America, Tom Bradshaw viene arrestato per omicidio di primo grado. Così, quando Sefton Jelks, un affermato avvocato di Manhattan, gli offre gratuitamente i propri servigi e gli garantisce che riuscirà a fargli avere uno sconto sulla pena, lo squattrinato giovane non può fare altro che accettare. Le cose però non vanno affatto come sperava: all’indomani del processo, in cui viene dichiarato colpevole e condannato a sei anni di galera, l’avvocato sparisce e Tom si rende conto che l’unico modo per provare la propria innocenza è rivelare chi è davvero, anche se per proteggere la donna che ama ha giurato che non lo avrebbe mai fatto.
Nel frattempo Emma Barrington arriva a New York, decisa a tutto pur di ritrovare l’uomo che avrebbe dovuto sposare benché le abbiano detto che è morto in mare. L’unica prova su cui si fondano le sue certezze è una lettera. Una lettera spedita più di un anno prima, che è rimasta dimenticata sulla mensola di un caminetto a Bristol…

Tra oscuri segreti, scandali, drammi familiari e avventure emozionanti,il secondo volume della Saga dei Clifton si sposta dai sobborghi di Bristol ai grattacieli di New York e ai campi di battaglia della Seconda guerra mondiale, in un crescendo di tensione e colpi di scena.

(source: Bol.com)

I padroni dell’umanità

In questa straordinaria raccolta – che antologizza oltre quarant’anni di lotte e di pensiero – è il rigore dell’analisi a trascinare sul banco degli imputati i «padroni dell’umanità» e le idee che per decenni, anzi secoli, hanno giustificato lo sfruttamento capitalistico e le guerre, dal Vietnam al Nicaragua, dal Centro America alla Serbia e all’Iraq. Principali accusati restano gli Stati Uniti: un’economia ufficialmente liberista ma in realtà sovvenzionata dallo Stato, una visione «messianica» del proprio ruolo nel mondo, una società dominata dalle multinazionali, la manipolazione dell’opinione pubblica per costruire un «consenso senza consenso» e piegare le masse «stupide» alla volontà di pochi «illuminati», la deroga al principio di universalità che vorrebbe regole uguali per tutti nel diritto internazionale, l’indifferenza e anzi l’occultamento della catastrofe ambientale: sono questi per Chomsky gli elementi fondanti di un potere non solo statunitense ma globale, che agisce per assoggettare i popoli e fare gli interessi di pochi, con il consenso e il belletto intellettuale fornito dalle tecno-intellighenzie di turno. È questo universale richiamo morale il fiume carsico di tutte le opere di Chomsky, una delle voci più autorevoli dei nostri tempi, in grado come pochissimi altri di pronunciare verità indocili e di indicare la strada di un vero cambiamento.
**
### Sinossi
In questa straordinaria raccolta – che antologizza oltre quarant’anni di lotte e di pensiero – è il rigore dell’analisi a trascinare sul banco degli imputati i «padroni dell’umanità» e le idee che per decenni, anzi secoli, hanno giustificato lo sfruttamento capitalistico e le guerre, dal Vietnam al Nicaragua, dal Centro America alla Serbia e all’Iraq. Principali accusati restano gli Stati Uniti: un’economia ufficialmente liberista ma in realtà sovvenzionata dallo Stato, una visione «messianica» del proprio ruolo nel mondo, una società dominata dalle multinazionali, la manipolazione dell’opinione pubblica per costruire un «consenso senza consenso» e piegare le masse «stupide» alla volontà di pochi «illuminati», la deroga al principio di universalità che vorrebbe regole uguali per tutti nel diritto internazionale, l’indifferenza e anzi l’occultamento della catastrofe ambientale: sono questi per Chomsky gli elementi fondanti di un potere non solo statunitense ma globale, che agisce per assoggettare i popoli e fare gli interessi di pochi, con il consenso e il belletto intellettuale fornito dalle tecno-intellighenzie di turno. È questo universale richiamo morale il fiume carsico di tutte le opere di Chomsky, una delle voci più autorevoli dei nostri tempi, in grado come pochissimi altri di pronunciare verità indocili e di indicare la strada di un vero cambiamento.

I novantanove nomi di Dio nel Corano

Secondo la teologia musulmana i Nomi di Dio sono quattromila: mille sono conosciuti solo da Dio, mille da Dio e dagli angeli, mille da Dio, dagli angeli e dai profeti, mille da Dio, dagli angeli, dai profeti e dai credenti. Di questi ultimi, trecento sono menzionati nella Thorà, trecento nei Salmi, trecento nei Vangeli e cento nel Corano: di questi novantanove sono noti ai comuni fedeli; uno è nascosto, segreto e accessibile solo ai mistici più illuminati. Secondo l’insegnamento del profeta Maometto, “vi sono 99 Nomi che appartengono solamente a Dio. Colui che li impara, li capisce e li enumera entra in paradiso e raggiunge la salvezza eterna”. Cogliere “l’essenza” di questi attributi è il primo passo per arricchirsi spiritualmnte.
**

I Nostri Due Carichi Di Amore

### ***Non poteva essere serio. Come poteva chiedermi di fare un figlio?***
Non è che non voglia bambini in assoluto, è che probabilmente non ho incontrato l’uomo giusto.
Ultimamente ogni donna che mi circonda sembra incinta, ma cos’hanno di sbagliato?
Beh, immagino sia questo che succede quando sei vicina ai trenta.
Insomma, non era che non lo avessimo già fatto.
Però era stata solo una notte, anni fa.
*La miglior notte della mia vita.*
**Era uno che contava, ricco e sexy come il peccato**.
Avrei dovuto dimenticarmi di lui e non guardarmi indietro.
Mi buttai a capofitto nel lavoro.
*Ma ci sono cose che non si dimenticano.*
**Ora è tornato nella mia vita nel modo più inaspettato.**
**E non so quanto a lungo gli resisterò…**
**
### Sinossi
### ***Non poteva essere serio. Come poteva chiedermi di fare un figlio?***
Non è che non voglia bambini in assoluto, è che probabilmente non ho incontrato l’uomo giusto.
Ultimamente ogni donna che mi circonda sembra incinta, ma cos’hanno di sbagliato?
Beh, immagino sia questo che succede quando sei vicina ai trenta.
Insomma, non era che non lo avessimo già fatto.
Però era stata solo una notte, anni fa.
*La miglior notte della mia vita.*
**Era uno che contava, ricco e sexy come il peccato**.
Avrei dovuto dimenticarmi di lui e non guardarmi indietro.
Mi buttai a capofitto nel lavoro.
*Ma ci sono cose che non si dimenticano.*
**Ora è tornato nella mia vita nel modo più inaspettato.**
**E non so quanto a lungo gli resisterò…**

I nomi

Fine degli anni Settanta: è il periodo della rivoluzione islamica in Iran, della crisi energetica, dei sequestri terroristici. JamesAxton, un americano che svolge analisi di rischio per una compagnia assicurativa, si occupa di dare notizie sulla situazione geopolitica in Medio Oriente. Dal suo ufficio di Atene va a trovare la moglie e il figlio che vivono in un’isoletta dell’Egeo. Qui Axton viene a conoscenza di un omicidio rituale, forse l’ultimo anello di una misteriosa catena di delitti. E inizia a indagare, seguendo le tracce di una setta misteriosa, che lo affascina. Dalla Grecia la vicenda si snoda attraverso un emozionante viaggio in Oriente. Un thriller che evoca il potenziale magico del linguaggio.

(source: Bol.com)

I morti

L’ascolto di una vecchia canzone durante un ricevimento per le festività natalizie, spinge una donna a tornare con la memoria ad un avvenimento lontano, ad un ragazzo che l’aveva amata e poi era morto. E contro questo ricordo, che continua a turbare la donna, il marito non può che provare una inutile gelosia. Un racconto delicato e intenso, uno dei testi più celebri dell’autore di Ulisse.

(source: Bol.com)

I monologhi della vagina

‘La prima volta che ho messo in scena I monologhi della vagina ero certa che qualcuno mi avrebbe sparato. Perciò quando sono salita sul palco di un piccolo teatro di Manhattan mi sono sentita come se stessi attraversando una barriera invisibile, rompendo un tabù molto profondo. Ma non mi hanno sparato. Alla fine di ogni spettacolo c’erano lunghe code di donne che volevano parlare con me. Sulle prime ho pensato che volessero condividere le loro storie di desiderio e appagamento sessuale. In realtà si mettevano in fila per dirmi come e quando fossero state stuprate o aggredite o picchiate o molestate. Ero sconvolta al vedere che, una volta rotto il tabù, si liberava un fiume in piena di memorie, rabbia e dolore. E poi accadde qualcosa di completamente inaspettato. Lo spettacolo venne ripreso in tutto il mondo da altre donne che volevano infrangere il silenzio sui propri corpi e sulle proprie vite all’interno della comunità di appartenenza. E ora, vent’anni dopo, possiamo parlare ed essere viste. Hanno provato a impedirci perfino di nominare alcune delle parti più preziose del nostro corpo. Ma ecco ciò che ho imparato. Se una cosa non viene nominata, non viene vista, non esiste. Ora più che mai è il momento di raccontare le storie importanti e dire le parole, che siano “vagina” o “il mio patrigno mi ha stuprata”. Quando rompi il silenzio ti accorgi di quante altre persone stessero attendendo il permesso di fare lo stesso.’ Eve EnslerA vent’anni dalla prima pubblicazione, il Saggiatore presenta la nuova edizione dei Monologhi della vagina, con una nuova introduzione, nuovi contributi e testi inediti. Con humour trasgressivo, la vagina prende la parola per raccontare e raccontarsi attraverso la sua voce, che sa essere seria, divertita, fantasiosa o drammatica. Un manifesto contro la violenza che non cessa di essere il punto di riferimento fondamentale nella lotta quotidiana di tutte le donne del mondo.

(source: Bol.com)