61457–61472 di 68366 risultati

Il presagio

22 luglio 2011. Mentre la Norvegia è sconvolta dagli attentati a Oslo e Utoya e l’intero corpo di polizia viene mobilitato, a chi viene in mente di indagare sulla morte di un bambino in casa sua? Per di più se ha tutta l’aria di essere un incidente domestico. Ellen, una vecchia amica, dà una festa, e Johanne Vik accetta di aiutarla nei preparativi. Quando però arriva a villa Mohr, viene accolta da una scena devastante: Sander, il figlio di Ellen e suo marito Jon, è caduto da una scala ed è morto. Un momento di disattenzione da parte dei genitori, una tragica fatalità? Henrik Holme, poliziotto neodiplomato a cui viene affidato il caso mentre tutti i colleghi si dedicano a una serie di attentati, non ci crede: negli anni, il piccolo Sander aveva accumulato un po’ troppi «incidenti domestici», anche per un bambino vivace come lui. Neppure Johanne, di fronte alle reticenze e alle contraddizioni dei Mohr, crede del tutto alla disgrazia; e insieme al giovane agente si mette a caccia della verità. In uno dei suoi romanzi più tesi, Anne Holt dipinge il ritratto dolente di una violenza che non risparmia nessuno e punisce tutti, anche gli innocenti.
**

Il pozzo di Shiuan

Morgaine, una eroina singolare e affascinante dedita a un compito molto arduo: distruggere le Porte, i dispositivi capaci di trasportare istantaneamente le persone attraverso i mondi che sono stati costruiti dall’antica razza dei Qhal e che ora rischiano di lacerare la struttura dell’intero continuum spazio-temporale. E per scongiurare la definitiva distruzione della civiltà, Morgaine vaga di mondo in mondo per richiudere le Porte, abbandonate dai Qhal quando questi sono misteriosamente svaniti. Il pozzo di Shiuan è la storia delle nuove avventure di Morgaine e del suo scudiero Nhi Vanye, l’uomo fiero e orgoglioso esiliato dal suo clan, ma è anche la storia di un pianeta condannato dall’arrivo di un nuovo satellite, un pianeta di terribili maree e inondazioni e di spaventosi terremoti, la cui gente ha soltanto due possibilità: morire assieme al suo mondo o fuggire attraverso le Porte. La Saga della Regina Morgaine è composta da quattro episodi, di cui i primi tre sono stati pubblicati in Italia: La Porta Di Ivrel, Il Pozzo Di Shiuan e I Fuochi Di Azeroth.

Il pozzo delle lacrime

Jewel è l’ultima discendente dello stregone Janus Jaravhor e l’unica in grado di schiudere la Cupola di Strang, mitica costruzione che, stando alle leggende, nasconde tesori inimmaginabili. La ragazza, però, ignora che il malvagio re Uabhar, mosso da un’irrefrenabile sete di ricchezza, è deciso a catturarla e a servirsi del suo potere. Miracolosamente scampata alle truppe del re, Jewel si rifugia allora nell’altipiano di High Darioneth, una terra sotto il controllo dei Signori del Tempo, che sono in grado di dominare e chiamare a raccolta i venti. Lì trova una nuova famiglia e una rinnovata serenità; ma, quando viene a sapere che la Cupola di Strang non è più difesa dagli uomini di Uabhar, decide di riprendere il cammino, mossa dal desiderio di scoprire il mistero di quel luogo e con esso la verità sul conto del proprio padre. La accompagna il giovane Arran, uno dei Signori del Tempo, che si offre di proteggerla e aiutarla nella ricerca. E, insieme, i due scopriranno che la chiave che può finalmente svelare tutti i segreti si trova nello straordinario Pozzo delle Lacrime…

Il pozzo dell’oscurità

Nella splendida Vinnengael, capitale del regno degli uomini, il piccolo Gareth, segnato dagli dèi, scopre il suo destino: diventare la vittima dei giochi e delle trame del principe Dagnarus. Il regno è prospero e pacifico, e i magici Portali, sotto la protezione dei nobili Signori del Dominio, permettono di viaggiare da Vinnengael alle terre degli elfi, dei nani e degli orchi, e di assicurare a tutti un florido commercio. Quando l’avidità e la malafede di alcuni mettono in pericolo l’accordo fra le razze, il saggio re Tamaros riceve dagli dèi la Pietra Sovrana, per riportare l’armonia fra i popoli. Ma i doni degli dèi hanno sempre due facce, e al centro dei quattro elementi di cui è composta la pietra si nasconde il Vuoto…

Il pozzo dell’eternità

Nel primo capitolo di questa epica trilogia, l’esito della leggendaria Guerra degli Antichi è alterato per sempre dall’arrivo di tre eroi: il drago Krasus, che ha visto inesplicabilmente affievolirsi i suoi smisurati poteri magici e le sue memorie del vecchio conflitto; l’umano Rhonin, un mago i cui pensieri si dividono fra la sua famiglia e la seducente fonte di una forza in continua espansione; l’orco Broxigar, un guerriero veterano che cerca una morte gloriosa in battaglia. Se questi improbabili alleati non riusciranno a convincere il semidio Cenarius e i diffidenti elfi della notte del tradimento della loro regina, il portale della Legione Infuocata si aprirà di nuovo e Azeroth cadrà. E questa volta le lotte del passato potrebbero riversarsì sul futuro…
**

Il pozzo dei desideri

San Antonio, Texas, 1891: Ada vive in una famiglia numerosa e, come tutte le ragazzine dell’epoca, deve solo obbedire e star zitta, oltre che badare a una torma di fratellini. Perciò sogna un futuro diverso, in cui le donne saranno libere e indipendenti.
San Antonio, Texas, 1991: Ambra è infuriata con i suoi genitori che, tutti presi dal lavoro, hanno dimenticato di annunciarle il loro divorzio. E pensa che le piacerebbe vivere cent’anni prima, in una famiglia unita e in un mondo dove non esistono inquinamento, violenza, droga.
Ora provate a pensare cosa succederebbe se il loro sogno si realizzasse e le sue ragazze si scambiassero di posto, finendo una nel secolo dell’altra. Impossibile? Non se nei dintorni c’è un pozzo dei desideri.

Il potere. I diari delle streghe

Cassie non è più la ragazza timida e insicura che è riuscita a farsi accettare all’interno del Circolo delle Streghe, è cresciuta. Ha dovuto affrontare sfide e pericoli, ha visto morire giovani studenti come lei, è stata costretta ad accettare il tradimento e l’inganno. E, soprattutto, ha dovuto rinunciare all’amore per Adam, in nome della fedeltà e dell’amicizia che la lega a Diana, la leader del gruppo. Ma Faye, la strega accecata dalla sete di potere, sa tutto e ricatta Cassie. Dopo averla costretta a rubare un misterioso teschio, la coinvolge nelle sue infide macchinazioni. Ma il male ha anche un altro volto: i pericoli sono ovunque, e qualcuno sa molte, troppe cose sul Circolo. Più di quante ne sappiano le streghe stesse. Tra vecchie rivalità, nuove minacce e, forse, un nuovo amore, Cassie deve essere pronta a lottare per la sopravvivenza del Circolo.

Il potere di una donna

A quarant’anni, Stephanie può ritenersi abbastanza serena e appagata: nonostante sia rimasta vedova giovanissima, ha saputo allevare da sola i propri figli e anche costruire un impero economico. Ma un gesto folle commesso all’altro capo del mondo la getta in un abisso di dolore e di paura, minacciando i suoi affetti più cari e mettendo a dura prova il suo equilibrio di donna e madre.
**

Il potere della kabbalah. Una tecnologia per l’anima

Rabbino americano, Yehuda Berg spiega il complesso delle dottrine esoteriche e mistiche della cabala, “l’argomento più trendy nel campo della spiritualità e dell’autoaiuto”. Da sempre considerato di difficile comprensione, il sapere della cabala è qui reso accessibile a persone di ogni ceto, di ogni età e di tutte le fedi. Secondo l’autore questa misteriosa e antica saggezza, che fonda le sue radici nella tradizione ebraica, può svelare i segreti dell’universo, dare una risposta a ogni domanda del lettore, risolvere ogni dilemma.
**

Il potere della cucina

Chi l’ha detto che in cucina si elaborano solo ricette? Nelle storie raccontate in questo libro la cucina è al centro di un gioco di cultura e di potere. Maestro Martino, Bartolomeo Scappi, François Vatel: tre cuochi – dell’Umanesimo, del Rinascimento e del Barocco – capaci di fare la storia del loro tempo. Percorrendo le loro vite scopriamo la cucina, il gusto, le ricette del tempo, ma anche i raffinati giochi di potere che, come accade ancora oggi, presero vita sulle tavole di allora.

Tre vite a cento anni di distanza l’una dall’altra. Tre cuochi del passato i cui nomi sono così importanti da essere giunti fino a noi. Le loro storie, le loro ricette, i loro banchetti si intrecciano con le vicende cruciali di tre epoche dell’età moderna.

Premio ex aequo Bancarella della Cucina 2017.

(source: Bol.com)

Il potere della bellezza

Il libro ripercorre l’importanza del “look” nella nostra vita dall’infanzia all’adolescenza, fino all’età adulta e alla vecchiaia. Esamina l’esperienza personale dell’autrice, le epoche della vita, la rivoluzione femminista e la cultura contemporanea. Inoltre tira le somme di un decennio di ricerche che l’autrice ha condotto sulla psicologia dell’apparenza fisica.
**

Il potere dei sogni

Nel tempio dell’Olimpo il Dio della guerra Ares vuole impossessarsi delle 12 pietre che racchiudono il potere delle divinità. Il suo scopo è unire Cielo e Terra sotto un unico, feroce dominio. Afrodite, Artemide e Atena riescono a scappare e scompaiono dall’Olimpo per rinascere come mortali sulla Terra, a Rainbow Hill. Ora i doni speciali delle dee si sono risvegliati nella forza di Sid, nel fascino di Luce e nella genialità di Hoon. Le tre amiche, grazie all’aiuto del dio dei sogni Morfeo, scoprono il proprio passato di dee e ritrovano le pietre del potere con cui affrontano il primo attacco di Ares, sconfiggendolo. Ma il dio della guerra è implacabile: ha pietrificato Morfeo eha inviato i suoi emissari sotto le spoglie del fratello di Hoon e di un nuovoallievo alla scuola di scherma di Sid, che subdolamente tenta di mettere le amiche l’una contro l’altra. Età di lettura: da 10 anni.
**

Il potere dei druidi

«Mio, il cielo vasto e nero; miei, gli spazi tra le stelle che mi chiamano; mia, la promessa di magia.» Sono le parole del giovane Ainvar, secoli prima dell’era di Arturo e Merlino. Fin dalla nascita, Ainvar era destinato a diventare un capo leggendario e i suoi talenti lo porteranno a conoscere i misteri, la saggezza e i poteri magici dei Druidi. Insieme al principe Vercingetorix attraverserà inverni dal freddo pungente ed estati illuminate dalle stelle, chiamando a raccolta tutte le tribù celtiche contro l’invasione potente delle legioni romane…
In un romanzo che fonde sapientemente l’elemento magico con quello storico e avventuroso, Morgan Llywelyn ci racconta la campagna di Cesare per la conquista della Gallia, narrata da oltre duemila anni sempre dal punto di vista dei vincitori, dalla prospettiva inedita dei Celti che lottarono strenuamente e disperatamente per la propria sopravvivenza.

Il potere

Ogni grande cambiamento porta con sé dei conflitti, e il Covenant del South Dakota è diventato terreno di scontro tra i Puri che vogliono ripristinare le Leggi Interraziali, e i mezzosangue che rivendicano il diritto di scegliere il proprio destino.
Anche se Iperione è stato sconfitto, Josie e Seth sanno che la tregua durerà poco e che il tempo rimasto per rintracciare gli altri semidei e convincerli a unirsi a loro nella guerra contro i Titani è ormai agli sgoccioli. Ma c’è un problema ancor più urgente da risolvere: la natura semi divina di Josie esercita su Seth un’attrazione irresistibile, e quando il desiderio si mescola all’amore amplificando la sua energia di Apollyon, lui si rende conto che starle vicino è pericoloso, per lei e per tutti i loro amici. Lasciarla andare, d’altra parte, richiederebbe un altruismo che semplicemente non è nel suo stile.
Ma quando la furia dei Titani si scatena, con conseguenze devastanti, l’oscuro richiamo del potere torna a farsi vivo, più forte che mai, e questa volta Josie potrebbe non essere in grado di proteggere Seth da se stesso…

Un romanzo avventuroso e adrenalinico, in cui mitologia, azione e passione si fondono in un susseguirsi di colpi di scena che tengono il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

(source: Bol.com)

Il porto del tradimento

Cosmopolita e vivace è la folla che si aggira nel porto di La Valletta, a Malta: marinai e civili passeggiano sotto un sole così brillante da far sembrare allegre perfino le faldette, i cappucci neri delle donne maltesi, mentre le uniformi degli ufficiali, splendenti come magnifici fiori, accostano il rosso e l’oro dell’esercito inglese al rosa corallo dei croati di Kresimir, al blu bordato d’argento degli ussari napoletani. Ma le apparenze ingannano, perché, dietro le quinte di quell’allegro spettacolo, numerose sono le spie francesi che, approfittando del vuoto di potere creatosi nel comando della flotta inglese con la morte dell’ammiraglio Thornton, sono ben determinate a non lasciarsi sfuggire l’occasione di scardinare la rete del servizio segreto britannico, infliggendo così un duro colpo ai loro nemici di sempre, diventati altresì da poco padroni dell’isola. Grimaldello nelle loro mani è Laura Fielding, giovane e affascinante moglie di un ufficiale detenuto in Francia: per ottenere preziose informazioni, la donna deve sedurre nientemeno che Stephen Maturin, il quale, pur non indifferente al suo fascino, intuisce la verità. È dunque con sollievo che si allontana dall’isola per accompagnare Jack Aubrey in una nuova – e mai come questa volta ambita – missione, che porterà i due amici nel mar Rosso con la prospettiva di catturare una fregata francese e d’impadronirsi del suo favoloso carico. Ma ad attenderli, oltre agli squali che infestano quelle acque, c’è una trappola progettata per non lasciare scampo. Chi sarà mai il Giuda, l’insospettabile traditore che vuole far richiudere per sempre il mare sopra Aubrey e Maturin? Per trovare risposta a questa domanda, i due amici dovranno fare ritorno a Malta, divenuta ormai per loro l’isola dei veleni…