61377–61392 di 62912 risultati

Il delitto di Agora

”Io questo libro non lo volevo fare. Non avevo nessunissima intenzione di impicciarmi in questa storia.” E invece, il romanzo alla fine su carta ci è arrivato lo stesso. Ma cos’aveva di particolare ”questa storia” per disturbare tanto l’autore premio Strega Antonio Pennacchi, e allo stesso tempo per convincerlo a impicciarsi?

Tutto inizia ad Agora, un paesaccio sull’Agro Pontino, che una notte di fine febbraio diventa il teatro di un cruentissimo delitto: Loredana ed Emanuele, giovani fidanzati, vengono ritrovati uccisi da centottantaquattro coltellate. A scoprire i cadaveri sono il padre e il fratellino della ragazza, insieme a Giacinto, un amico delle vittime, ovviamente le prime tre persone informate sui fatti che la polizia interroga. Presto però arriva il turno di parenti, amici e semplici conoscenti, un caleidoscopio di voci che l’autore di Canale Mussolini rincorre e restituisce con la consueta maestria, un coro disarticolato da cui piano piano emergono discrepanze di orari, comportamenti incongruenti, alibi poco attendibili, tutte cose che mal si combinano con l’urgenza tipica dell’essere umano di trovare sempre e comunque un colpevole anche a costo di accanirsi su probabili innocenti.

Ispirandosi a fatti realmente accaduti ma rielaborandoli con le armi della scrittura e dell’invenzione letteraria, Antonio Pennacchi tesse un romanzo giallo inconsueto e imprevedibile, una vicenda originale, universale e paradigmatica insieme, un dramma esistenziale sulla spasmodica ricerca della Verità.

(source: Bol.com)

Il debito (Italian Edition)

A Mitch Jenkins viene a mancare la terra sotto i piedi quando la relazione di due anni con il suo compagno arriva a una brusca fine. Sono passati due mesi e lui sta ancora soffrendo. Nel tentativo di risollevargli il morale, un collega lo conduce in un club ʻsegretoʼ. Mitch non è minimamente interessato a quei giovani gay che si pavoneggiano, finché non nota in fondo alla sala un ragazzo con il naso infilato in un libro, incurante dell’ambiente circostante. Adesso sì che Mitch è interessato. Nikko Kurokawa vuole estinguere il proprio debito e andarsene dal Black Lounge. Guadagnarsi la libertà non è un compito semplice, specialmente quando inizia ad attirare l’attenzione. La vita diventa un po’ più facile da sopportare quando conosce Mitch. Lui non è come gli altri uomini che frequentano il club. Mitch lo intriga e riesce a catturare il suo cuore, dandogli il coraggio di affrontare qualsiasi cosa. A breve Nikko sarà fuori di lì, e lui e Mitch potranno capire se esiste un futuro per loro. Nessuno dei due ha tenuto conto di chi non vuole che Nikko se ne vada…

Il cuore vigile. Autonomia individuale e società di massa

Questo libro, che parte da un’analisi minuziosa del comportamento delle varie categorie di deportati e dei loro rapporti con le SS, rappresenta forse il primo tentativo di chiarire i motivi profondi alla base di un fenomeno che è una delle prove più dure per la nostra capacità di capire: i campi di concentramento nazisti. Nato a Vienna, cresciuto in un ambiente influenzato dalle teorie freudiane da un lato e da quelle marxiste dall’altro, Bruno Bettelheim viene rinchiuso, nel 1938, prima a Dachau e poi a Buchenwald. Ben presto si rende conto che il campo di concentramento, più ancora della vita del recluso, tende a distruggerne la personalità, e che l’unico modo per tentare di salvarsi consiste nell’opporsi a questo processo di disintegrazione restando incrollabilmente attaccati ad alcuni valori fondamentali della vita e mantenendo lucida la propria capacità di comprendere fino in fondo il significato di un’esperienza così terrificante. L’osservazione del comportamento proprio e altrui in quella situazione di «estrema coercizione» gli fa capire che le teorie freudiane in cui crede non bastano a spiegare le profonde modificazioni prodotte nella personalità degli internati dalla vita del campo e, più in generale, il fenomeno stesso dei campi di concentramento nei suoi complessi legami con la realtà sociale circostante. Quando, un anno dopo, uscito da Buchenwald ed emigrato negli Stati Uniti, egli comincerà a riflettere sulla propria esperienza, a completarla con notizie che va man mano raccogliendo e a inquadrarla in un sistema di pensiero più vasto, suggeritogli dalla sua attività di educatore, di psicologo e di sociologo, il Lager nazista gli apparirà come una società di massa in miniatura, organizzata secondo i metodi più efficienti per ottenere il massimo rendimento possibile con il minimo dei costi. Il principio fondamentale di una società tecnologica, secondo cui il valore dell’uomo è dato dalla sua capacità produttiva, giunge qui alle sue estreme conseguenze: l’uomo può non valere nulla, neppure i tre Pfennig che sono il prezzo di una pallottola di fucile. Così, quello che era sorto, in un dato contesto storico, come un sistema per produrre beni con il minimo dei costi, si trasforma paradossalmente in una grande industria di morte. Ma il «dato contesto storico» non deve trarci in inganno: se la Germania di Hitler rappresenta il primo e più aberrante esempio di una società «totale» di massa, non possiamo nasconderci che l’intervento sociale e statale nella vita dell’individuo, nelle sue idee e nei suoi gusti, va aumentando di pari passo col progredire della tecnica. E l’autore, esaminando vari aspetti della società tecnologicamente più avanzata, quella americana, giunge in questo libro alla conclusione che il pericolo è ancora ben vivo, e che la sola speranza di tenerlo lontano sta nella consapevolezza dei nessi profondi che ne sono all’origine, e quindi in un’educazione fondata su princìpi capaci di assicurare la necessaria integrazione del singolo senza imporgli, insieme alla perdita del rispetto di se stesso, quella della propria autonomia di giudizio e di azione. Il cuore vigile è apparso per la prima volta nel 1960.

Il Cuore Finto Di D.R.

Milano nel futuro. Una megalopoli multirazziale avvolta da volute di fumo e scarichi mefitici. Nei suoi bassifondi si può comprare di tutto, anche il Sintar, una droga artificiale capace di logorare uomini e sintetici, regalando solo pochi attimi di sogni allucinogeni. E’ in questo scenario che si muove Penelope DeRossi, in arte DR, una sintetica che una catena di drammatiche circostanze hanno portato a intraprendere la difficile professione del detective privato. Con il sarcastico distacco di Philip Marlowe e l’umanità malinconica dei replicanti di Blade Runner, DR si muove nei vicoli della città, seguendo una pista intricata alla ricerca di un marito (alieno) che una moglie (terrestre) non sembra avere realmente intenzione di ritrovare. Questo romanzo, avvincente e amaro, racchiude tutta l’atmosfera dei grandi “noir” pur possedendo la grinta dei migliori esempi del Cyberpunk. URANIA lo premia assegnandogli il PREMIO URANIA 1992 proprio per la capacità dell’autrice di riportare sulla pagina scritta suggestioni care all’immaginario collettivo in maniera originale e coinvolgente.

Il cuore delle ragazze arde più forte

Una volta al mese, la giovane Poornima sale al tempio sull’Indravalli Konda a pregare per la madre, spentasi dopo una lunga malattia. Sedici anni, la pelle scura come il cielo della notte e cinque fratelli più piccoli di cui prendersi cura, Poornima trascorre le giornate a filare seduta al charkha e a immaginare per sé un destino migliore di quello che ha approntato per lei suo padre. Uomo brusco e autoritario che appartiene alla casta dei tessitori, il padre la vorrebbe infatti maritata il prima possibile, poiché dopo la morte della moglie ha bisogno di nuove braccia che lo aiutino nella tessitura di sari. Un giorno, entrando in casa, Poornima scorge una ragazza seduta al telaio di sua madre: indossa un modestissimo sari di cotone e sull’avambraccio destro ha una grossa voglia rotonda. Eppure, quella giovane sconosciuta brilla di una luce speciale. Savitha, questo il nome della ragazza, ha tre sorelle minori che passano la giornata a perlustrare i mucchi d’immondizia per raggranellare qualche rupia, la madre fa le pulizie nelle case altrui e il padre, dopo anni di alcolismo, ha smesso di bere quando la sua artrite reumatoide si è aggravata al punto da impedirgli di reggere in mano un bicchiere. Eppure, nonostante questo, Savitha non perde mai il sorriso. Tra le due ragazze si instaura una profonda amicizia, un legame fortissimo che accende in entrambe la scintilla della ribellione al mondo che le vorrebbe miti e sottomesse. Fino a quando, una notte, Poormina viene svegliata da un gemito sommesso che arriva dal capanno della tessitura… Da questo momento, l’esistenza che le due ragazze hanno sempre condotto verrà spazzata via, e soltanto l’amicizia che le lega l’una all’altra saprà condurle, in un pericoloso viaggio attraverso un’India sconosciuta e spietata, verso le difficili prove che la vita porrà loro davanti. Sorprendente esordio letterario di una nuova, potente voce dell’India contemporanea, Il cuore delle ragazze arde più forte ‘esplora i legami dell’amicizia e il modo in cui l’ambizione femminile sia in grado di scontrarsi con le restrizioni dettate dalla povertà e dalle società patriarcali’ (The Huffington Post), donando al lettore due eroine il cui sentimento della vita è così forte da non poter essere spento dalla crudeltà del mondo.

(source: Bol.com)

Il cuore degli uomini

Nelson dorme da solo, nella tenda che lo ospita per la quinta estate consecutiva al campo Chippewa. Le sue medaglie da giovane scout, la bravura nell’accendere il fuoco, la straordinaria abilità con cui all’alba suona la sveglia con la tromba non sono il massimo per farsi degli amici, a tredici anni. Solo Jonathan, il ragazzo più popolare della scuola, sembra concedergli stima e attenzione; è l’unico a ricordarsi del suo compleanno, l’unico ad aiutarlo quando i bulli del campo vorrebbero vederlo annegare nella latrina. Nelson e Jonathan non possono ancora saperlo, sul finire di quell’estate del 1962, ma la loro amicizia sopravvivrà al tempo. Ai problemi in famiglia, alla durezza dell’Accademia militare, agli orrori del Vietnam. E più di trent’anni dopo, i due ragazzini del Wisconsin diventati ormai adulti si ritroveranno a discutere di lealtà e ipocrisia, di generosità ed egoismo, delle crepe del matrimonio e dell’abisso della guerra, davanti al figlio di Jonathan, Trevor, e a un numero di bicchieri di whisky di cui non è facile tenere il conto. Di padre in figlio, tre generazioni di uomini dovranno confrontarsi con gli equivoci del proprio coraggio e della propria vigliaccheria. E dinanzi alle sfide della vita, con le sue ambigue domande sul bene e sul male e i suoi falsi eroismi, nell’abbraccio di una natura primitiva e magnifica, sarà una lezione d’amore a illuminare il cammino, come quella lanterna che era l’ultima a spegnersi nella notte del campo Chippewa.
**
### Sinossi
Nelson dorme da solo, nella tenda che lo ospita per la quinta estate consecutiva al campo Chippewa. Le sue medaglie da giovane scout, la bravura nell’accendere il fuoco, la straordinaria abilità con cui all’alba suona la sveglia con la tromba non sono il massimo per farsi degli amici, a tredici anni. Solo Jonathan, il ragazzo più popolare della scuola, sembra concedergli stima e attenzione; è l’unico a ricordarsi del suo compleanno, l’unico ad aiutarlo quando i bulli del campo vorrebbero vederlo annegare nella latrina. Nelson e Jonathan non possono ancora saperlo, sul finire di quell’estate del 1962, ma la loro amicizia sopravvivrà al tempo. Ai problemi in famiglia, alla durezza dell’Accademia militare, agli orrori del Vietnam. E più di trent’anni dopo, i due ragazzini del Wisconsin diventati ormai adulti si ritroveranno a discutere di lealtà e ipocrisia, di generosità ed egoismo, delle crepe del matrimonio e dell’abisso della guerra, davanti al figlio di Jonathan, Trevor, e a un numero di bicchieri di whisky di cui non è facile tenere il conto. Di padre in figlio, tre generazioni di uomini dovranno confrontarsi con gli equivoci del proprio coraggio e della propria vigliaccheria. E dinanzi alle sfide della vita, con le sue ambigue domande sul bene e sul male e i suoi falsi eroismi, nell’abbraccio di una natura primitiva e magnifica, sarà una lezione d’amore a illuminare il cammino, come quella lanterna che era l’ultima a spegnersi nella notte del campo Chippewa.

Il crollo della Galassia Centrale (Fondazione e Impero)

L’immenso impero galattico è scosso dai sussulti dell’agonia, dilaniato da sanguinose lotte intestine, e le autorità centrali non sono più in grado di tenere a freno le rivolte che scoppiano da ogni parte. Da questa caotica situazione emerge una nuova temibilissima forza: una sorta di milizia privata che con l’astuzia si impadronisce via via di tutte le leve di comando. Il suo capo è un avventuriero misterioso dotato, a quanto si dice, di poteri sovrumani: il Mutante. Chi è? Da dove viene? Dove si nasconde? Troppo tardi coloro che vogliono annientarlo si accorgeranno che il Mutante è più forte e più vicino di quanto sospettino.

Il Cristianesimo Dei Rosacroce

Questo libro offre in una forma piana, accessibile a tutti, le verità circa la vera essenza dell’uomo, e spiega il perchè  dei misteri che hanno turbato milioni di anime, facendo loro ripudiare la Bibbia ed abbracciare il materialismo.
Il significato spirituale dell’Astrologia, quale chiave dell’anima, è esposto in un capitolo del libro; in un altro sono chiaramente delineate le allegorie astronomiche della Bibbia. Il significato esoterico del ’’Padre Nostro” e quello della ’’Stella di Betlemme”, sono lucidamente rivelati al lettore, come pure il significato esoterico della Crocifissione di Gesù.
La vita presente e la futura; gli Angeli e la loro azione a favore dell’umanità; il Parsifal ed il Mistero del Santo Graal; la Scienza della nutrizione e quella che insegna a prolungare la giovinezza e numerosi altri argomenti sono trattati in modo autorevole da un Veggente, che fu prescelto come Messaggero dei Grandi: dei Fratelli Maggiori dell’Ordine Rosacroce.

Il Cristallo Della Luce: Serie – La Casa Delle Streghe 1

Ciao, mi chiamo Melissa, Mel per gli amici. Ho tredici anni e abito nella bellissima casa padronale in cima alla collina chiamata “La Casa del Pino”, assieme a nonna Ortensia e a molte altre cugine e consorelle.
La mamma è scappata di casa quando aveva poco più di quindici anni e, adesso che ne ho compiuti tredici, la nonna mi tiene d’occhio come un falco, anzi come un piccione… Poi vi spiegherò.
Lei e la mamma si odiano, praticamente non si parlano da anni, solo perché la mamma non ha mai voluto accettare il nostro stile di vita.
Ah, dimenticavo, noi siamo Streghe.
Un’antica leggenda delle Streghe narra di un medaglione chiamato “Il Pentacolo della Vita” che esiste solo nella dimensione magica. La Sacra Magia Naturale lo dona alla Strega prescelta che dovrà combattere per mantenere l’equilibrio.
Un Cristallo di Luce per
combattere l’Oscurità,
uno Azzurro per proteggere la Congrega,
uno Rosso per rafforzare il potere,
uno Viola per il dono della guarigione,
uno Verde per infondere coraggio.
Durante la festa di Halloween, Mel rischia di essere rapita, non è la prima Strega e non sarà l’ultima.
Chi si cela dietro ai rapimenti? E a chi verrà donato il Sacro Medaglione per ristabilire l’equilibrio nella Magia ?
Questo romanzo fa parte della Serie “La Casa delle Streghe” composta da cinque romanzi indipendenti che raccontano le storie di diverse Streghe. “La Gemma Azzurra” è già in fase di correzione.
**
### Sinossi
Ciao, mi chiamo Melissa, Mel per gli amici. Ho tredici anni e abito nella bellissima casa padronale in cima alla collina chiamata “La Casa del Pino”, assieme a nonna Ortensia e a molte altre cugine e consorelle.
La mamma è scappata di casa quando aveva poco più di quindici anni e, adesso che ne ho compiuti tredici, la nonna mi tiene d’occhio come un falco, anzi come un piccione… Poi vi spiegherò.
Lei e la mamma si odiano, praticamente non si parlano da anni, solo perché la mamma non ha mai voluto accettare il nostro stile di vita.
Ah, dimenticavo, noi siamo Streghe.
Un’antica leggenda delle Streghe narra di un medaglione chiamato “Il Pentacolo della Vita” che esiste solo nella dimensione magica. La Sacra Magia Naturale lo dona alla Strega prescelta che dovrà combattere per mantenere l’equilibrio.
Un Cristallo di Luce per
combattere l’Oscurità,
uno Azzurro per proteggere la Congrega,
uno Rosso per rafforzare il potere,
uno Viola per il dono della guarigione,
uno Verde per infondere coraggio.
Durante la festa di Halloween, Mel rischia di essere rapita, non è la prima Strega e non sarà l’ultima.
Chi si cela dietro ai rapimenti? E a chi verrà donato il Sacro Medaglione per ristabilire l’equilibrio nella Magia ?
Questo romanzo fa parte della Serie “La Casa delle Streghe” composta da cinque romanzi indipendenti che raccontano le storie di diverse Streghe. “La Gemma Azzurra” è già in fase di correzione.

Il Crepuscolo Della Dea (1918) Serie WERDENSTEIN Ep. 4 Di 6 (Collana: Romanzi a Puntate)

Quarto episodio: “Il crepuscolo della dea”
WERDENSTEIN
Una figura femminile eccezionale, fuori dalle regole del proprio tempo
Un genio nella creatività e nella dissolutezza
GERMANIA 1907-1938. Da moglie e madre sottomessa e infelice, Helèna von Waldenburg si trasforma in donna forte e trasgressiva. È lei “il genio”, la creatrice di Werdenstein, fra le cui mani tutto sembra fiorire. Donna d’affari audace e ambiziosa, eterna rivale del marito, il gelido opportunista Heinrich von Rosenberg, ufficiale dell’esercito tedesco, Helèna è anche madre di Philipp (il tragico duca de “Lo scrigno di Ossian”), su cui riversa tutto il suo amore: amore assoluto, amore disarmante, amore profondo e totalizzante… ma non amore materno. Dietro le mura dorate del castello di Werdenstein si nasconde, infatti, un inconfessabile segreto: l’ultimo tabù dell’umanità, da sempre tenuto sepolto agli occhi delle folle, innominabile e intoccabile anche ai nostri giorni…
Attraverso una scrittura raffinata e intensa che non risparmia nulla al lettore, passando dai toni del giallo, a quelli della saga familiare e del romanzo storico-politico, l’autrice delinea il ritratto di una società decadente – quella che dalla Germania di Guglielmo II condurrà alla follia del Terzo Reich − e apre uno squarcio sul tema delle contraddizioni esistenziali, delle degenerazioni erotiche che sottostanno all’ideologia nazista e su alcune delle tematiche più scottanti dell’umanità: l’incesto madre-figlio, l’innocenza e la colpa, l’eterno femminino e l’esistenza di Dio.
* * *
CARMEN MARGHERITA DI GIGLIO.
IL SOPRANO CHE SCRIVEVA ROMANZI STORICI.
Ha lasciato un’applaudita carriera nella lirica per la scrittura e oggi i suoi romanzi, ricchi di mistero, esoterismo, passione ed eros, appassionano i lettori. I suoi titoli sono saliti in cima ai bestseller di Amazon: “Lo scrigno di Ossian” e ” Werdenstein” (#1 ebook Bestseller Amazon 2014 nelle categorie Narrativa storica, Azione e avventura e Miti saghe e leggende) e il thriller “La contessa di Calle” (#1 ebook Bestseller Amazon 2014 in Narrativa storica e Horror). Carmen è anche editrice e traduttrice. Ha tradotto e pubblicato per Nemo Editrice: “La chiave d’oro” di Emmet Fox, “Il metodo scientifico per diventare ricchi” di W. D. Wattles, “La porta segreta del successo” e “Il magico sentiero dell’intuizione” di Florence Scovel Shinn, prima edizione in Italia (2014), ognuno dei quali si è collocato nei top 10 e-book bestseller di Amazon per il self-help e il raggiungimento del successo. Nel 2010 ha pubblicato il romanzo “Werdenstein” (il sèguito de Lo scrigno di Ossian). Altre sue pubblicazioni: “La porta alchemica” (poemetto esoterico) e “Sogno di una notte di pieno inverno” (racconto mistery), entrambi illustrati con le immagini di William Blake.
* * *
“Werdenstein” ebook è disponibile in versione integrale, oppure suddiviso in 6 volumi:
1- Il regno segreto
2- Il mistero dell’abate Alexander
3- La duchessa
4- Göttindämmerung: Il crepuscolo della dea
5- Notte dei Lunghi Coltelli
6- Lo scrigno
**
### Sinossi
Quarto episodio: “Il crepuscolo della dea”
WERDENSTEIN
Una figura femminile eccezionale, fuori dalle regole del proprio tempo
Un genio nella creatività e nella dissolutezza
GERMANIA 1907-1938. Da moglie e madre sottomessa e infelice, Helèna von Waldenburg si trasforma in donna forte e trasgressiva. È lei “il genio”, la creatrice di Werdenstein, fra le cui mani tutto sembra fiorire. Donna d’affari audace e ambiziosa, eterna rivale del marito, il gelido opportunista Heinrich von Rosenberg, ufficiale dell’esercito tedesco, Helèna è anche madre di Philipp (il tragico duca de “Lo scrigno di Ossian”), su cui riversa tutto il suo amore: amore assoluto, amore disarmante, amore profondo e totalizzante… ma non amore materno. Dietro le mura dorate del castello di Werdenstein si nasconde, infatti, un inconfessabile segreto: l’ultimo tabù dell’umanità, da sempre tenuto sepolto agli occhi delle folle, innominabile e intoccabile anche ai nostri giorni…
Attraverso una scrittura raffinata e intensa che non risparmia nulla al lettore, passando dai toni del giallo, a quelli della saga familiare e del romanzo storico-politico, l’autrice delinea il ritratto di una società decadente – quella che dalla Germania di Guglielmo II condurrà alla follia del Terzo Reich − e apre uno squarcio sul tema delle contraddizioni esistenziali, delle degenerazioni erotiche che sottostanno all’ideologia nazista e su alcune delle tematiche più scottanti dell’umanità: l’incesto madre-figlio, l’innocenza e la colpa, l’eterno femminino e l’esistenza di Dio.
* * *
CARMEN MARGHERITA DI GIGLIO.
IL SOPRANO CHE SCRIVEVA ROMANZI STORICI.
Ha lasciato un’applaudita carriera nella lirica per la scrittura e oggi i suoi romanzi, ricchi di mistero, esoterismo, passione ed eros, appassionano i lettori. I suoi titoli sono saliti in cima ai bestseller di Amazon: “Lo scrigno di Ossian” e ” Werdenstein” (#1 ebook Bestseller Amazon 2014 nelle categorie Narrativa storica, Azione e avventura e Miti saghe e leggende) e il thriller “La contessa di Calle” (#1 ebook Bestseller Amazon 2014 in Narrativa storica e Horror). Carmen è anche editrice e traduttrice. Ha tradotto e pubblicato per Nemo Editrice: “La chiave d’oro” di Emmet Fox, “Il metodo scientifico per diventare ricchi” di W. D. Wattles, “La porta segreta del successo” e “Il magico sentiero dell’intuizione” di Florence Scovel Shinn, prima edizione in Italia (2014), ognuno dei quali si è collocato nei top 10 e-book bestseller di Amazon per il self-help e il raggiungimento del successo. Nel 2010 ha pubblicato il romanzo “Werdenstein” (il sèguito de Lo scrigno di Ossian). Altre sue pubblicazioni: “La porta alchemica” (poemetto esoterico) e “Sogno di una notte di pieno inverno” (racconto mistery), entrambi illustrati con le immagini di William Blake.
* * *
“Werdenstein” ebook è disponibile in versione integrale, oppure suddiviso in 6 volumi:
1- Il regno segreto
2- Il mistero dell’abate Alexander
3- La duchessa
4- Göttindämmerung: Il crepuscolo della dea
5- Notte dei Lunghi Coltelli
6- Lo scrigno

Il costruttore di stelle

Il libro ha un sottofondo filosofico – religioso che ne è il filo logico. Al termine del viaggio dell'”anima” lungo tutto il tempo e lo spazio di questo universo il protagonista scopre che il costruttore di stelle (mai nel romanzo esso è identificato esplicitamente con Dio, in ossequio all’agnosticismo) crea continuamente nuovi universi in un’evoluzione delle cosmologie e dei successivi Big Bang.

Il Cosmonauta

«*Un esordio ricco di vitalità e originalità, frutto di un immaginario vulcanico. La voce di Kalfar è inconfondibile e lascia il segno*»
**The New York Times**
«*Uno straordinario debutto… Questo romanzo può essere la rampa di lancio per una carriera stratosferica*»
**The Times**
«*Divertente e ironico mix di generi: un incrocio fra 2001: odissea nello spazio e un romanzo di Milan Kundera, ambientato in un universo alla Philip K. Dick, e con un pizzico di Franz Kafka*»
**Library Journal**
«*Questo libro fa rivivere le emozioni che si provano leggendo Ogni cosa è illuminata*»
**The Guardian**
Praga, primavera 2018. Rimasto orfano in giovane età e cresciuto in campagna dai suoi strambi nonni, Jakub Procházka è uno scienziato di scarsa importanza con un grande sogno: diventare il primo astronauta del suo paese, la Repubblica Ceca, una nazione in cerca di identità dopo il crollo della cortina di ferro. Per questo, quando gli viene proposta una missione sul pianeta Venere, non ha dubbi: potrà diventare un eroe e riscattare il nome della sua famiglia, infangato dalle gravi colpe del padre, informatore e torturatore durante il regime comunista. Ma tutto ha un costo, e il prezzo da pagare in questo caso è abbandonare la moglie Lenka, sacrificando sull’altare dell’ambizione personale il matrimonio e il progetto di un figlio insieme. Sotto lo sguardo adorante del suo popolo, Jakub parte a bordo dello shuttle: d’ora in poi sarà solo nello spazio profondo, anzi no, godrà della compagnia (reale o immaginaria) di un bizzarro alieno. Ma l’impresa è pericolosa e Jakub rischia la vita: sarà l’intervento di una flotta russa in missione segreta a riportarlo sulla Terra dalla sua Lenka?
Divertente e ricco di suspense, Il cosmonauta è un folgorante romanzo d’esordio che trascina il lettore in un’imprevedibile girandola di eventi, un’odissea intergalattica sull’amore, il coraggio e la scoperta di sé e delle proprie aspirazioni.
**
### Sinossi
«*Un esordio ricco di vitalità e originalità, frutto di un immaginario vulcanico. La voce di Kalfar è inconfondibile e lascia il segno*»
**The New York Times**
«*Uno straordinario debutto… Questo romanzo può essere la rampa di lancio per una carriera stratosferica*»
**The Times**
«*Divertente e ironico mix di generi: un incrocio fra 2001: odissea nello spazio e un romanzo di Milan Kundera, ambientato in un universo alla Philip K. Dick, e con un pizzico di Franz Kafka*»
**Library Journal**
«*Questo libro fa rivivere le emozioni che si provano leggendo Ogni cosa è illuminata*»
**The Guardian**
Praga, primavera 2018. Rimasto orfano in giovane età e cresciuto in campagna dai suoi strambi nonni, Jakub Procházka è uno scienziato di scarsa importanza con un grande sogno: diventare il primo astronauta del suo paese, la Repubblica Ceca, una nazione in cerca di identità dopo il crollo della cortina di ferro. Per questo, quando gli viene proposta una missione sul pianeta Venere, non ha dubbi: potrà diventare un eroe e riscattare il nome della sua famiglia, infangato dalle gravi colpe del padre, informatore e torturatore durante il regime comunista. Ma tutto ha un costo, e il prezzo da pagare in questo caso è abbandonare la moglie Lenka, sacrificando sull’altare dell’ambizione personale il matrimonio e il progetto di un figlio insieme. Sotto lo sguardo adorante del suo popolo, Jakub parte a bordo dello shuttle: d’ora in poi sarà solo nello spazio profondo, anzi no, godrà della compagnia (reale o immaginaria) di un bizzarro alieno. Ma l’impresa è pericolosa e Jakub rischia la vita: sarà l’intervento di una flotta russa in missione segreta a riportarlo sulla Terra dalla sua Lenka?
Divertente e ricco di suspense, Il cosmonauta è un folgorante romanzo d’esordio che trascina il lettore in un’imprevedibile girandola di eventi, un’odissea intergalattica sull’amore, il coraggio e la scoperta di sé e delle proprie aspirazioni.

Il Cosmo e il Buondio

La Terra sta per essere colpita da un cataclisma naturale e l’Onnipotente si risolve finalmente a occuparsi dell’umanità, per lui solo una insignificante briciola di un cosmo infinito e multiforme. Chiama dunque a consulto i grandi pensatori di tutti i tempi, da Pitagora a Newton, da Democrito a Galileo e Laplace, da Aristarco a Einstein e Hubble, da Aristotele a Darwin, oltre ad alcuni scienziati viventi, perché lo aiutino a risolvere la situazione riassumendogli le geniali intuizioni e le straordinarie imprese sperimentali che hanno trasformato l’astronomia da una fantasia filosofica in una delle branche della scienza che più testimonia il potere raggiunto dall’intelletto umano. A 400 anni dalle scoperte di Galileo e di Keplero, Andrea Frova accompagna i lettori lungo un’avventura millenaria che, nel rispondere ai grandi quesiti sull’universo, non cessa di interrogare la ragione sulle nostre origini e il nostro destino. E coglie lo spunto per una critica appassionata di quegli atteggiamenti dogmatici e irrazionali che sempre hanno frapposto ostacoli all’avanzamento della scienza, alla libera emancipazione dello spirito umano, al vivere civile.

(source: Bol.com)