60673–60688 di 65579 risultati

Ventiquattresimo Rapporto sulle migrazioni 2018

L’immigrazione è diventata una delle principali questioni dell’Unione europea e dei Paesi che ne fanno parte. Il Rapporto analizza gli atteggiamenti degli italiani nei confronti degli immigrati; affronta il rapporto tra Europa e immigrazione, partendo dagli esiti delle elezioni politiche in Italia e toccando alcune tematiche di grande attualità quali il dibattito su Brexit e la crisi del sistema europeo d’asilo; approfondisce alcuni aspetti fondamentali quali la trasformazione delle appartenenze religiose a fronte delle migrazioni internazionali, il fenomeno dei minori non accompagnati e l’attivazione dei corridoi umanitari.

(source: Bol.com)

Venti di morte. La caduta di Malazan: 72

L’Impero Letherii, governato dallo spietato Cancelliere Triban Gnol, è sotto la II minaccia di un’invasione da parte dei Tiste Edur, che sembrano essersi inaspettatamente alleati con i Tiste Andii. La guerra incombe. La grande flotta Edur avanza incontrastata, i suoi guerrieri sono selezionati fra un numero sterminato di aspiranti. Le loro file annoverano, tra gli altri, Rarsa Orlong e Icarium, destinati a incrociare le rispettive lame con l’Imperatore in persona. Ma nell’attraversare mezzo mondo, i Tiste Edur si sono lasciati alle spalle una vistosa scia di sangue, e la loro brutalità non può restare Impunita. Per qualcuno si avvicina la resa dei conti, per altri è ancora lontana. E il duro scontro non coinvolgerà solo i mortali, ma anche le malvagie e bizzose divinità…
**

Vent’anni son già troppi. Romanzo di lotta e di vita

Diario di una ventenne spaesata che il “mal di vivere” porta a reiterati tentativi di suicidio. Trovare il proprio equilibrio, il proprio posto nel mondo, è il suo sforzo. Tratti comuni a più di una generazione di giovani, che non trovano valori di riferimento in una società protesa alla competizione, all’apparire. Non c’è posto in questo mondo e la morte arriverà quando lei smetterà di cercarla. Il destino che strappa la vita a vent’anni è tanto crudele quanto sempre più frequente. In molti Paesi occidentali il suicidio casato dal disagio psicologico, dall’ansia e dall’angoscia, è tra le prime cause di morte. Fin da piccola la protagonista fugge al mondo degli adulti rifugiandosi nella sua Arcadia, nella sua cuccia fatta di animali, di cani randagi, di libri.

Vent’ anni dopo

Il romanzo ricomincia vent’anni dopo le vicende raccontate ne I tre moschettieri. Il cardinale Richelieu è morto nel 1642 ed è stato sostituito dal cardinale italiano Giulio Mazarino, “odiato” da gran parte del popolo; era morto anche il re Luigi XIII, lasciando Luigi XIV, il Re Sole, ancora bambino, che regnava sotto la reggenza della madre Anna d’Austria. A Parigi, inoltre, dopo un aumento delle tasse da parte di Mazarino scoppia la Fronda, che porta scompiglio nella città e preoccupa il cardinale. D’Artagnan ha ormai quarant’anni, è tenente nei moschettieri del re e non vede i suoi amici da molto tempo.
**
### Sinossi
Il romanzo ricomincia vent’anni dopo le vicende raccontate ne I tre moschettieri. Il cardinale Richelieu è morto nel 1642 ed è stato sostituito dal cardinale italiano Giulio Mazarino, “odiato” da gran parte del popolo; era morto anche il re Luigi XIII, lasciando Luigi XIV, il Re Sole, ancora bambino, che regnava sotto la reggenza della madre Anna d’Austria. A Parigi, inoltre, dopo un aumento delle tasse da parte di Mazarino scoppia la Fronda, che porta scompiglio nella città e preoccupa il cardinale. D’Artagnan ha ormai quarant’anni, è tenente nei moschettieri del re e non vede i suoi amici da molto tempo.

Vendetta d’amore (eLit)

SILK & SCANDAL Vol.3 Cornovaglia, 1814. Quando Lady Honoria, diamante del ton, viene sorpresa con le vesti strappate tra le braccia di un uomo, nessuno è disposto a credere che sia vittima di un complotto. Caduta in disgrazia, la gentildonna si rifugia così in Cornovaglia e si presenta a tutti come Miss Foxe. Qui conosce il capitano Gabe Hawksworth, un affascinante contrabbandiere con cui instaura un rapporto intenso e magico e al quale racconta ciò che è accaduto a Londra. Gabe, che pur non essendo nobile è un vero gentiluomo, si offre di aiutarla a smascherare chi ha ordito l’intrigo anche se a quel punto è chiaro che lei non potrà mai essere sua. Ma al cuore, e al vero amore, non si comanda…

(source: Bol.com)

Vedute sul mondo reale. Gurdjieff parla agli allievi 1917-1931

George I. Gurdjieff, profondo conoscitore della tradizione orale propria delle regioni a sud del Caucaso dove si incrociano culture diverse e antichissime, dopo aver viaggiato a lungo in Europa, Africa, Medio Oriente, Asia Centrale per raccogliere i frammenti sparsi delle antiche tradizioni di saggezza, si dedicò a ricostruire la conoscenza della verità e a trasmetterla agli occidentali attraverso l’insegnamento. Questo libro raccoglie una serie di testimonianze di quegli incontri così frequenti che Gurdjieff aveva coi suoi allievi.
**

Vathek

La terra si apre; con terrore e speranza, Vathek scende fino infondo al mondo. Una silenziosa e pallida moltitudine di persone che non si guardano erra per le superbe gallerie del palazzo infinito. L’Alcázar del Fuoco Sotterraneo abbonda in splendori e talismani, ma è anche l’Inferno. Saintsbury e Andrew Long dichiarano o suggeriscono che l’Alcázar del Fuoco Sotterraneo è la maggior gloria di Beckford. Io affermo che si tratta del primo Inferno realmente atroce della letteratura. L’Inferno dantesco magnifica la nozione di carcere; quello di Beckford, i cunicoli di un incubo. Beckford incarnò un tipo di playboy milionario, gran signore, viaggiatore, bibliofilo, libertino e costruttore di palazzi. Innalzò un’azzardata magione a Fonthill, della quale, forse fortunatamente per il buon gusto, non rimane pietra su pietra.

Vanish. La Traditrice

Ho tradito il mio clan per amore di un cacciatore. Ho rivelato la mia natura draki trasformandomi proprio davanti agli avversari di sempre, uomini capaci di ogni malvagità, di ogni bassezza. Era l’unica cosa da fare per salvare la vita a Will, il mio amore, il mio nemico. Senza l’intervento di Cassian, il principe ereditario, sarei finita peggio che morta, e di fronte a un gesto simile, nessuna ragazza può restare indifferente, nemmeno io. Il compromesso è stato abbandonare Will e tornare a vivere con il clan, ma non più come futura regina. Nessuno parla a una traditrice, nessuno vuole avere a che fare con me, nessuno capisce quello che ho fatto e perché. Nemmeno mia sorella Tamra, la mia gemella, innamorata di Cassian da sempre. Tutto si complica quando Will supera le barriere protettive del clan per ritrovarmi e, senza saperlo, si porta dietro la sua famiglia. Tutti cacciatori, dal primo all’ultimo.

Valzer d’amore

Inghilterra, 1846
Da quando il padre si è ammalato, Emma Harrison ha preso le redini della prestigiosa ditta di costruzioni di famiglia, rinunciando alle frivolezze della vita mondana e a tutti i suoi sogni. Ma durante le festività natalizie, ricompare a Newcastle Jack Stanton, e all’improvviso tutto cambia. Diventato uno degli uomini più ricchi d’Inghilterra e abituato a ottenere tutto ciò che desidera, Jack ha messo gli occhi proprio sulla dolce Emma. E lei, costretta a collaborare con il giovane imprenditore alla realizzazione di un ponte, sente rinascere il sentimento che molto tempo prima li aveva uniti. Eppure un dubbio insidioso si fa largo nel suo cuore: e se lui fosse tornato solo per impossessarsi dell’impresa del padre?

(source: Bol.com)

Vacanza sugli altipiani

Garden City, Kansas, 1888. Una piccola città dell’Ovest riceve un regalo di Natale anticipato: un nuovo pastore per la chiesa.

È giovane, bello e celibe. Ma per l’organista Kristina Heitschmidt, il Reverendo Cody Williams è solo un problema. Soprattutto perché la sua prima mossa è cercare di toglierle il controllo della musica. Ma Kristina non ha intenzione di rinunciare al lavoro di una vita.

Con il Natale alle porte, sembra che i due siano arrivati ad uno stallo. O almeno finché una tempesta improvvisa non li intrappola in chiesa durante la notte. Costretti ad affrontarsi, si rendono conto che i sentimenti esplosivi tra loro sono in realtà i sintomi di una travolgente passione che potrebbe, se riescono ad essere onesti, portare all’amore di una vita.

(source: Bol.com)

Va’ dove ti porta il cuore – Ascolta la mia voce

Va’ dove ti porta il cuore ha emozionato lettrici e lettori di ogni età e ha segnato la nascita di una scrittrice di fama internazionale, oltre che di una tendenza letteraria che porta emozioni e sentimenti in primo piano. A distanza di quindici anni da quel primo romanzo, Susanna Tamaro ha consegnato di nuovo la parola ai personaggi indimenticabili di Olga e sua nipote. Dopo la lunga lettera-diario in cui l’anziana signora apriva il proprio cuore alla donna più giovane, lasciandole un testamento di amore incondizionato, è ora il momento di invertire i ruoli. La storia aspettava ancora un finale, i personaggi avevano vissuto oltre il romanzo una storia che ancora doveva essere raccontata. Per la prima volta riuniti in un unico volume, i due capolavori indiscussi di una delle più amate scrittrici del nostro Paese.

Va’ dove ti porta il cuore

“Va’ dove ti porta il cuore”, racconta una storia forte e umanissima in forma di lunga lettera – scandita come un diario – di una donna anziana alla giovane nipote lontana. È una lettera di amore e allo stesso tempo una pacata ma appassionata confessione a cuore aperto di un’intera vita che nel gesto della scrittura ritrova finalmente il senso della propria esperienza e della propria identità.

V.

V. è un’entità misteriosa, forse è il principio stesso della femminilità; V. assume molteplici aspetti e sembianze, e sfugge a ogni precisa identificazione. V. è di volta in volta la dea Venere e il pianeta Venere, la Vergine, la città della Valletta a Malta, il Venezuela, l’immaginaria terra di Vheissu. E V. è molte donne: Vittoria, Veronica, Violet… V. è un enciclopedico, labirintico, ambizioso, infinito e corrosivo gioco di specchi: una grande prova d’autore.

V per vendetta

In un’Inghilterra scampata alla guerra nucleare e oppressa da una dittatura poliziesca, un uomo dal volto coperto da una maschera inizia la sua rivolta contro il potere. Il suo nome è V, e vuole vendicarsi di coloro che l’hanno internato in un campo di concentramento e l’hanno sottoposto a crudeli esperimenti medici. In un mondo orwelliano in cui gli altoparlanti diffondono le notizie ufficiali dell’emittente del regime, la Voce del Fato, V cerca di spingere la gente all’insurrezione. “V for Vendetta” è una drammatica rappresentazione della perdita della libertà e dell’identità in un mondo totalitario che, all’inizio degli anni Ottanta, ha segnato una svolta nella narrazione a fumetti. Dal libro un nuovo film dei registi di “Matrix”.
**

Utz

Ultimo libro pubblicato da Chatwin, questo romanzo fu subito salutato come “una gemma squisita, compatta, luccicante, riccamente sfaccettata”.

Utopie minimaliste

Le utopie massimaliste hanno dominato il secolo scorso. Con la promessa di un mondo migliore hanno acceso passioni viscerali seminando violenze peggiori di quelle che volevano combattere. Ma la nostra società senza utopie, minacciata da un fatalismo di massa, rappresenta uno scenario altrettanto preoccupante. In questo libro Luigi Zoja, da sempre interessato alla psicologia degli eventi sociali, mette in scena una trama finora inesplorata dell’utopia, con una straordinaria ricchezza di riferimenti storici, politici ed economici. Le utopie minimaliste occupano uno spazio psicologico prima che politico, non impongono modelli dall’esterno ma propongono un cambiamento interiore che passa, tra l’altro, dal rispetto dell’ambiente in cui viviamo, degli altri come anche degli animali, dei ritmi naturali del corpo e della mente. Un lavoro anzitutto di coscienza (nel doppio senso di consapevolezza e moralità), che può disegnare la strada verso un mondo più desiderabile.
(source: Bol.com)