59969–59984 di 68366 risultati

Le volte di fuoco

Sei anni sono passati da quando il coraggioso cavaliere Sparhawk, dopo aver trionfato sul malvagio dio Azash, ha fatto ritorno in Elenia e ne ha sposato la regina, Ehlana. Tuttavia, nuove, spaventose minacce oscurano l’orizzonte: trapelano infatti inquietanti voci circa gli spostamenti dei troll e si parla della ricomparsa di sanguinari eroi del passato, mentre nel vicino Lamorkand ribollono aspre tensioni politiche. Un giorno, dal remoto impero Tamul giunge un appello: si richiede l’intervento di Sparhawk per salvare quelle terre da un incubo che rischia di travolgere anche Elenia. Gli antichi guerrieri citati nelle leggende sono resuscitati dalle ombre, mostri e sortilegi seminano il terrore fra le popolazioni. Sparhawk, la sovrana e la figlia, la principessa Danae, si incamminano quindi alla volta del lontano regno orientale. Li scorta un drappello di fedeli compagni – i valorosi campioni dei quattro ordini militari, il cavaliere Berit, la gigantessa Mirtai e il giovane ladro Talen – e li protegge, sotto mentite spoglie, la divinità Aphrael. Superati mille pericoli, in un viaggio lungo e faticoso attraverso paesi in tumulto, l’indomito gruppo varca infine le soglie dell’esotica corte dell’imperatore, sontuosa e abbagliante. Ma anche qui lo attendono sorprese a non finire, in un luogo dove si tramano foschi tradimenti.

Le voci intorno

Alice, diciassette anni ancora da compiere, è una ragazza come ce ne sono tante, alle prese con la sfida di crescere. Una sorella minore, un padre con cui parla poco, un fidanzato, le amiche sono il suo mondo. Una madre che non c’è più, la grande assenza. Una serata in discoteca, però, diventa per lei l’inizio di un’altra storia, di un’altra vita. Alice si ritrova immobile in un letto d’ospedale, intorno a sé percepisce solo delle presenze, delle voci lontane, ovattate. Non sente più il suo corpo, non è più in grado di comandare un solo muscolo, un solo nervo. Neppure le lacrime riescono a sgorgare. Deve affrontare una nuova realtà, fatta di sospensione, ore che non passano mai, medici e infermiere che si avvicendano, ombre lontane. Voci intorno. Percepisce la presenza di suo padre accanto che non la lascia mai sola, sente tutto il suo amore, le parole di speranza che le sussurra. E sente sua sorella, che ogni giorno le legge pagine del suo diario quotidiano – fatto, quello sì, di tante giornate normali. Da quando Alice ha varcato la sottile linea rossa, non è altro che un barlume di pensiero sperduto in una dimensione parallela, fuori dallo spazio e dal tempo. E anche se si chiama Alice, il luogo dove si trova non è il Paese delle Meraviglie. Ha attraversato lo specchio per vagare senza scampo in un’eterna notte. E aspetta, aspetta una possibilità. Qualunque sia.
**

Le voci di una passione

Londra, 1876. La giovane e seducente Olivia Moreland non smentisce la fama di eccentricità del suo nobile casato: studiosa di fenomeni psichici, è un’investigatrice dell’occulto, decisa a smascherare ciarlatani e falsi medium. Un giorno, nel corso di una movimentata seduta spiritica, la ragazza incontra l’affascinante conte di St. Leger che, in seguito, la invita nel maniero avito di Castelfosco. Con il suo aiuto, vuole infatti sottrarre la madre all’influenza di un’imbrogliona che pretende di metterla in contatto con Roderick, l’altro figlio morto da qualche tempo. Ma la presenza di Olivia al castello, e le palesi attenzioni del conte nei suoi confronti, scatenano la gelosia di Pamela, l’ipocrita e avida vedova di Roderick. A rendere l’atmosfera ancora più inquietante si aggiungono i sogni dei due giovani, nei quali, stranamente, compaiono gli stessi protagonisti, una coppia di amanti vissuti secoli prima in circostanze drammatiche…

LE VOCI CIECHE

In una cittadina del Midwest, come ce ne sono tante, arrivano contemporaneamente due sorprese: ilprimo film sonoro e un circo con annesso Baraccone delle Meraviglie. Ma quello che avrebbe potuto svilupparsi come un tipico intreccio bradburiano prende una piega improvvisa e sinistra, del tutto personale… Tre ragazze alla fine dell’adolescenza si misureranno con qualcosa Che È Più Grande Di Loro, e che il circo nasconde come un geloso segreto. Una gorgone, una sirena, un ragazzo angelo e persino un minotauro assetato d’amore (o di qualcosa di più oscuro, di più primitivo) scatenano le ossessioni e i turbamenti di un mondo sulle soglie di avvenimenti incomprensibili. Questo romanzo, salutato negli USA come un capolavoro, è una delle opere più avvincenti e “segrete” dell’ultima fantascienza.

Le vette di Rimring

Nell’inaccessibile Tibet, tra i santuari segreti dei Lama e le caserme dell’esercito cinese, sono nascosti due inestimabili tesori: la “bibbia” del generale Sulzberger, un documento che potrebbe scongiurare la guerra tra Cina e Russia, e la Dea Smeralda, una statua preziosa appartenente al tesoro del Dalai Lama. Stirling, ex membro dei servizi speciali inglesi, affronta una marcia fantasmagorica attraverso l’Himalaya per impadronirsi dell’una e dell’altra.
Ma russi e cinesi lo tallonano da vicino, e la biondissima Kiri, che si è offerta di seguirlo, gli farà provare terribili emozioni, non solo amorose.

Le uova fatali

Uno scienziato che scopre un raggio rosso dalle qualità straordinarie, una misteriosa e inarrestabile moria di polli, un oscuro funzionario di partito che ottiene l’autorizzazione a usare il raggio su uova di gallina per ripristinare in tempi brevi la pollicoltura, un errore fatale: con questi quattro ingredienti Bulgakov confeziona, nel 1924, un racconto che costituisce un capolavoro della letteratura satirica russa. Attingendo ai procedimenti di vari generi letterari – il genere fantascientifico, l’apolago – Bulgakov dà vita a un’antiutopia dove s’incontrano satira di costume e satira politica, e che alla fine offre al lettore una chiarissima “morale”: la scienza può rivelarsi un’arma incontrollabile e micidiale se messa al servizio di una società arretrata dal punto di vista civile ed etico. Un ammonimento oggi più che mai attuale, racchiuso nell’involucro di una narrazione di rara comicità

Le Tredici

Haven Woods è una specie di paradiso fuori città, un luogo ideale dove abitare e crescere una famiglia. Un posto tranquillo con le sue ville lussuose, i roseti in fiore e le strade pulite, dove gironzolano indisturbati tanti, troppi gatti. Il tasso di criminalità è praticamente inesistente. Almeno in apparenza. Sì, perché a Haven Woods vivono tredici signore elegantissime con tailleur firmati e fili di perle al collo. La morte di una di loro risveglia non solo antiche paure ma anche qualcosa di misterioso e innominabile. E quando Paula Wittmore, che ha abbandonato la cittadina molti anni prima, ritorna per prendersi cura della madre improvvisamente ammalata, non sospetta di essere l’ultima possibilità per le dodici amiche di riportare il circolo al numero magico: tredici. E nemmeno può immaginare a quale destino stia andando incontro: sua figlia, giovane e innocente, potrebbe essere in serio pericolo. Un romanzo denso di colpi di scena e demoni, in cui il vero mostro sembra essere la superficialità.

(source: Bol.com)

Le tre bare

Il dottor Grimaud non crede al soprannaturale. Eppure qualcosa nell’uomo che lo ha minacciato in un pub lo atterrisce, con quelle frasi tanto inquietanti quanto sconnesse. Adesso attende la sua visita, chiuso nello studio. No, non può succedergli nulla, ora che ha portato a casa quel quadro. Un quadro che rappresenta tre tombe in un paesaggio oscuro e inquietante… E finalmente un uomo con una maschera da carnevale bussa alla porta di Grimaud, si barrica con lui nello studio e lo uccide, per poi dissolversi letteralmente nel nulla… L’indagine più geniale e terribile di Gideon Fell, con la sua celebre conferenza sulle camere chiuse.

Le Tre Bambine

Le tre bambine by Jane Corry
*Tre bambine, quindici anni fa. Il legame di due sorelle spezzato per sempre. Una vita intera di bugie.*
Vetrate artistiche. È una delle passioni di Alison 
- una delle cose che sa fare meglio e che ama insegnare agli studenti dei suoi corsi d’arte in un college di Londra. Corsi con cui riesce a malapena a sbarcare il lunario. Forse per questo, quando un giorno vede l’annuncio di un lavoro come insegnante d’arte in una prigione maschile, spinta da un richiamo che neanche lei capisce fino in fondo, decide di candidarsi e, quando le offrono il posto, accetta. Molto presto, però, comincia a ricevere strani messaggi, i messaggi di qualcuno che sembra osservare ogni sua mossa…
Urlare, scappare. È quello che vorrebbe fare Kitty in ogni momento della sua giornata, ma i danni al cervello che ha riportato in un incidente di molti anni fa glielo impediscono. Vive in un istituto, costretta su una sedia a rotelle, non sa che cosa le sia successo, cosa l’abbia portata fin lì. Ma i pensieri, dentro il suo cervello bloccato, sono chiarissimi, e adesso che anche la memoria sta tornando certe immagini riaffiorano più potenti che mai… C’è qualcuno là fuori che conosce il segreto di Alison, e anche quello di Kitty. Qualcuno che sa che nulla delle loro vite è davvero come sembra. Qualcuno che conosce il legame tra loro. Un legame vecchio di molti anni, che nulla potrà mai spezzare. Perché c’è qualcosa di cui solo loro due sono a conoscenza, il demone che entrambe, ora, dovranno affrontare.
Dall’autrice bestseller de *La nuova moglie*, un thriller che vi terrà incollati alle pagine, che esplora le terribili ambiguità dei legami, e la potenza rovinosa delle bugie.

Le trame del destino

Né con te né senza di te… è questo il destino di lady Madeline e James Purnell?
Si erano innamorati e respinti a vicenda, poi il sortilegio del loro burrascoso legame sembrava essersi spezzato alla partenza di James per il Canada.
Madeline, rimasta sola, si era anche convinta di essere pienamente felice.
Tutto finito? Ora che James è tornato in Inghilterra, lei non ne è più così sicura…

Le Torri di Darkover

“Lontano, molto lontano, da qualche parte al centro della galassia e a quattromila anni nel futuro, c’è un mondo con un grande sole rosso e quattro lune. Volete venire laggiù a giocare con me?” Così Marion Zimmer Bradley invitava a entrare nel mondo del pianeta Darkover. E in questa serie di racconti – che accostano autori ben noti a promettenti “novizi” – è possibile esplorare uno degli aspetti più interessanti della società darkovana: le Torri.
**

Le terribili notti

Un’antologia di racconti contro la noia, contro il conformismo del terrore televisivo (e cinematografico) selezionata tra i grandi del genere. Vi troverete il negozio più strabiliante che si possa sperare (o temere?) di incontrare, il modo più efficace per rubare il tempo altrui, una particolarissima categoria di insetti… Ma soprattutto il brivido, l’emozione che accompagnano ognuna di queste storie nel suo ambiente pericoloso, sinistro, eppure inspiegabilmente quotidiano. In fin dei conti, i veri protagonisti di questi racconti siete voi: voi alle prese con l’ignoto. Curata da Kurt Singer comprende i racconti: Gli insetti di Ray Bradbury, Fuori dal tempo di Carroll John Daly, Una bella famiglia di Margaret St. Clair, Un dono dal cielo di Emil Petaja, La Signora Sary di William Tenn, L’uomo morto di Ray Bradbury, Al lupo! di Robert Bloch, Il sorriso della signora di Mary Elizabeth Counselman, Bentornato! di Charles King, Questi debiti sono tuoi di Arthur J. Burks, La bottega meravigliosa di P. Schuyler Miller, L’eterno riposo di Helen W. Kasson e Il giorno smarrito di August Derleth.

Le sultane

Tre donne regnano sovrane sul palazzo popolare di via Damasco, a Bologna. Sono soprannominate le Sultane e hanno dai settant’anni in su. C’è Wilma, piccola e astuta mercante in grado di vendere l’acqua santa al diavolo, che nomina incessantemente il suo morto. C’è Mafalda, la donna più tirchia sulla faccia della Terra. E infine Nunzia, bigotta fuori e golosa dentro, incapace di contenersi. Le loro imperfezioni sono state marchiate a fuoco da una vita poco gentile: Wilma non sa fare i conti col suo lutto e litiga in continuazione con la figlia Melania, una disgraziata adescata da una setta satanica, che bussa alla porta solo quando necessita di un piatto caldo; Mafalda è costretta ad accudire il marito malato di Alzheimer; Nunzia, in delirio tra i suoi crocifissi, trova sempre il tempo per estorcere pettegolezzi e per concedersi i peccati che riesce ad arraffare. I loro desideri sono palliativi al grande sconforto dell’indifferenza che suscitano. Sono ignorate da un mondo a misura di giovinezza, un mondo incarnato dalla frastornante vicina del secondo piano, Carmela, cui Wilma prova a chiedere maggiore educazione e rispetto delle regole. Ma niente, quella continua a riderle in faccia. Le vecchie sono abituate a non ricevere considerazione, ragion per cui, quando improvvisamente l’esistenza le costringe a una svolta forzata, osano quello che non hanno mai osato fare e rompono tutti i tabù. Così, come tre parche potenti che inseguono disperate lo scoccare del loro tempo, nell’ombra filano i destini di chi ha tentato di metter loro i bastoni tra le ruote… Dopo la fortunata trilogia della Guerrera, Marilù Oliva racconta una storia irresistibile di amicizia, solitudini, rivincite e desideri inconfessabili, tra sorrisi amari e atmosfere noir.

(source: Bol.com)

Le straordinarie avventure di Letitia Carberry

Tre intraprendenti zitelle inglesi alle prese con un cadavere: ma perché mai un paziente dell’ospedale della loro città ha deciso d’impiccarsi? E il mistero è reso più fitto dal fatto che l’uomo, che esercitava la professione di medium, sembra al centro di oscuri disegni che hanno a che fare con complicati segreti…