59777–59792 di 68366 risultati

Mia per sempre

“Sei mia, Amy, sarai sempre mia!”. Quale donna non vorrebbe sentirsi sussurrare queste dolci parole dall’amato marito? Eppure, non sempre bastano…
Per Amy sposare Blade Forbes è stata la realizzazione di un sogno meraviglioso e dolcissimo. Purtroppo, però, il suo mondo perfetto crolla all’improvviso, quando sua sorella le rivela un segreto di famiglia che cambia il presente e il futuro. Amy è talmente innamorata del marito che, per non coinvolgerlo, decide di non rivelargli nulla e di scappare lontano lasciandogli solo un biglietto di vaghe scuse. Ha dimenticato qualcosa, però: la determinazione di Blade nel non voler perdere la donna della sua vita, a qualunque costo.
**
### Sinossi
“Sei mia, Amy, sarai sempre mia!”. Quale donna non vorrebbe sentirsi sussurrare queste dolci parole dall’amato marito? Eppure, non sempre bastano…
Per Amy sposare Blade Forbes è stata la realizzazione di un sogno meraviglioso e dolcissimo. Purtroppo, però, il suo mondo perfetto crolla all’improvviso, quando sua sorella le rivela un segreto di famiglia che cambia il presente e il futuro. Amy è talmente innamorata del marito che, per non coinvolgerlo, decide di non rivelargli nulla e di scappare lontano lasciandogli solo un biglietto di vaghe scuse. Ha dimenticato qualcosa, però: la determinazione di Blade nel non voler perdere la donna della sua vita, a qualunque costo.

Mi vivi dentro: Alessandro e Wondy. La storia di un amore infinito

*Sei mesi fa non ci avrei scommesso un centesimo. Invece ce l’abbiamo fatta. Siamo qui, siamo vivi, siamo una famiglia.*
Tutto comincia alle sei di mattina, in radio, dove due giornalisti assonnati si danno il turno. Lui sta cercando di svegliarsi con un caffè, lei sta correndo a casa dopo aver lavorato tutta la notte. E succede che nella fretta i due scambiano per errore i loro cellulari. Si rivedono qualche ora più tardi e da un dialogo quasi surreale nasce un invito al cinema, poi a una mostra, un aperitivo, una gita in montagna. Francesca è bassina, impertinente, ha i capelli biondi arruffati e due occhioni blu che illuminano il mondo. È una forza della natura, sempre in movimento, sempre allegra: per questo la chiamano Wondy, da Wonder Woman. Alessandro è scherzoso e un po’ goffo, si lascia travolgere da Francesca e dall’amore che presto li lega. Con lei, giorno dopo giorno impara a vivere pienamente ogni emozione, a non arretrare di fronte alle difficoltà. E così, insieme, con una forza di volontà che somiglia a un superpotere, si troveranno a combattere la più terribile delle battaglie, quella che non si può vincere. Ma anche dopo la morte sono tante le cose che restano: due figli, un gatto, un bonsai, tanti amici e, soprattutto, una straordinaria capacità di assorbire gli urti senza rompersi mai. Anzi, guardando sempre avanti, col sorriso sulle labbra.
Non è una favola, quella di Alessandro e di Wondy. È però una storia piena di speranza, di amore, di attaccamento alla vita; un inno alla resilienza, quella da esercitare quotidianamente. Perché le storie più belle non hanno il lieto fine: semplicemente non finiscono. **#MiViviDentro**
«*Mi vivi dentro* è una storia d’amore in cui è facile riconoscersi. Perché è una storia normale. Interrotta troppo presto. Dall’«evento» che non avevi pianificato, sempre che la vita si possa programmare» – Carlo Baroni, “Corriere della sera”
«Un libro luminoso e necessario. Una favola d’amore e di speranza che va oltre qualsiasi lieto fine» – Alessandra Appiano, giornalista e scrittrice
**
### Sinossi
*Sei mesi fa non ci avrei scommesso un centesimo. Invece ce l’abbiamo fatta. Siamo qui, siamo vivi, siamo una famiglia.*
Tutto comincia alle sei di mattina, in radio, dove due giornalisti assonnati si danno il turno. Lui sta cercando di svegliarsi con un caffè, lei sta correndo a casa dopo aver lavorato tutta la notte. E succede che nella fretta i due scambiano per errore i loro cellulari. Si rivedono qualche ora più tardi e da un dialogo quasi surreale nasce un invito al cinema, poi a una mostra, un aperitivo, una gita in montagna. Francesca è bassina, impertinente, ha i capelli biondi arruffati e due occhioni blu che illuminano il mondo. È una forza della natura, sempre in movimento, sempre allegra: per questo la chiamano Wondy, da Wonder Woman. Alessandro è scherzoso e un po’ goffo, si lascia travolgere da Francesca e dall’amore che presto li lega. Con lei, giorno dopo giorno impara a vivere pienamente ogni emozione, a non arretrare di fronte alle difficoltà. E così, insieme, con una forza di volontà che somiglia a un superpotere, si troveranno a combattere la più terribile delle battaglie, quella che non si può vincere. Ma anche dopo la morte sono tante le cose che restano: due figli, un gatto, un bonsai, tanti amici e, soprattutto, una straordinaria capacità di assorbire gli urti senza rompersi mai. Anzi, guardando sempre avanti, col sorriso sulle labbra.
Non è una favola, quella di Alessandro e di Wondy. È però una storia piena di speranza, di amore, di attaccamento alla vita; un inno alla resilienza, quella da esercitare quotidianamente. Perché le storie più belle non hanno il lieto fine: semplicemente non finiscono. **#MiViviDentro**
«*Mi vivi dentro* è una storia d’amore in cui è facile riconoscersi. Perché è una storia normale. Interrotta troppo presto. Dall’«evento» che non avevi pianificato, sempre che la vita si possa programmare» – Carlo Baroni, “Corriere della sera”
«Un libro luminoso e necessario. Una favola d’amore e di speranza che va oltre qualsiasi lieto fine» – Alessandra Appiano, giornalista e scrittrice

Mezzanotte

Con l’aiuto del tenebroso e affascinante Damon, Elena è riuscita a salvare il suo amore, Stefan, e a portarlo via dall’inferno, la Dimensione Oscura. Ma nessuno dei due fratelli vampiri è uscito illeso da questa terribile esperienza. Stefan è debole dopo la lunga prigionia, e ha bisogno di molto sangue. Più di quello che Elena può dargli. E Damon, a causa di un potente incantesimo, è diventato umano. Disperato, è disposto a tutto pur di tornare a essere un vampiro. Perfino a scendere ancora una volta nei terrificanti abissi della Dimensione Oscura. Né suo fratello, né Elena, la donna della sua vita, potranno far nulla per impedirglielo…

Metti una notte a Venezia

Non sono necessarie parole tra Domenico e Saskia né che lui le rammenti l’inscindibile legame che esiste tra loro. Saskia ha sempre creduto che fossero destinati a stare insieme, ma ha scoperto che c’è un limite a tutto, persino al loro amore. Tuttavia, lo stesso oscuro destino che ha gettato un’ombra sul loro matrimonio riporta Saskia a Venezia… e a Domenico. Definitivamente.

Metti le ali alla tua anima

Continuazione ideale di Rompere le catene della stessa autrice, questo saggio raccoglie ulteriori indicazioni e consigli per liberarci dai condizionamenti che programmano il nostro comportamento, limitando la libertà di autodeterminarci. Le riflessioni e i suggerimenti di Phyllis Krystal ci renderanno maggiormente consapevoli delle nostre scelte e delle nostre azioni e più consci di quanto esse siano influenzate dalle tradizioni familiari, dalle convenzioni sociali e culturali, dal gioco dei ruoli, dalla superstizione, da ataviche paure e vecchi pregiudizi che accettiamo in modo passivo e acritico. Acquisendo una nuova coscienza di noi stessi e della nostra libertà di scegliere i valori che giudichiamo importanti e di stabilirne con autonomia la gerarchla, ritroveremo la gioia di esprimere la nostra personalità e impareremo ad educare i nostri figli all’indipendenza di pensiero, senza imporre loro modelli precostituiti.

Mettetemi in galera!

«Uscii di prigione la mattina del quattro luglio. Era una bella giornata: molto più bella, fuori, che non all’interno dì quelle mura di pietra. Nessun dubbio che fosse la stessa aria, ma aveva un profumo migliore, dalla parte giusta del grosso portone laminato di ferro.» La scarcerazione di chi scrive non è la fine, ma soltanto il principio della vicenda, di un’incursione nel mondo della malavita, di un’avventura rocambolesca, vissuta in uno stato di perenne angoscia, di tensione logorante, da un uomo il quale sa che la morte lo segue, più fedele e vicina della sua propria ombra. Questo, nuovo romanzo di Hartley Howard, è ben diverso dalle sue divertenti storie, interpretate dall’investigatore privato Glenn Bowman. Ben poco si può dire di «Mettetemi in galera!» senza rischiar di togliere al lettore il gusto della sorpresa. È il drammatico racconto di una cospirazione, condotto con tutto il mordente e l’intenso realismo per il quale l’autore è famoso. Ogni pagina inchioda la nostra attenzione e il finale è un colpo a tradimento che ci coglie in pieno petto. Col suo esordio in un nuovo genere giallo, Hartley, Howard dimostra ancora una volta le sue doti di narratore di classe, di giallista completo.

Meteor

Così finirà il mondo? Per l’impatto con un meteorite largo più di dieci chilometri? Mentre la Terra si prepara alla difesa, dal cielo avanza minaccioso METEOR. Dal Giappone all’Australia, dall’America alla Russia, è subito il panico: un meteorite largo più di dieci chilometri si dirige verso la Terra, inesorabile, alla velocità di più di quarantacinquemila chilometri all’ora e con la potenza di migliaia di bombe H provocherebbe la fine del mondo. Freneticamente i governi di tutte le potenze mondiali si mettono all’opera per fermare l’asteroide; ma soltanto l’azione unita dei missili nucleari russi e americani potrà far deviare la spaventosa massa che si dirige verso la Terra. Riusciranno le due superpotenze a unire i loro sforzi superando la secolare barriera di diffidenza che le divide? Restano solo sei giorni: è ormai una sfida tra Cielo e Terra. E intanto la Terra è bersagliata da frammenti di meteorite staccatisi dal corpo principale. Una grande città rasa al suolo, voragini immense in Europa e Asia, migliaia di persone inghiottite da un’onda alta trenta metri, sono solo alcuni degli episodi che rendono “Meteor” un libro avvincente e pieno di suspense, che stringe il lettore in una morsa di terrore al pensiero che una simile eventualità appartenga ormai più alla realtà che alla fantascienza. L’American International Pictures ha prodotto lo spettacolare film omonimo, distribuito in Italia dalla PIC, che vede fra gli interpreti attori prestigiosi come Sean Connery, Natalie Wood, Karl Malden, Martin Landau, Brian Keith, Joseph Campanella, Trevor Howard ed Henry Fonda. La regia è di Ronald Neame.

Metamorfosi. Racconti gotici

Questo volume raccoglie tre racconti che hanno per soggetto il soprannaturale e il mostruoso, ingredienti che formano il cosiddetto racconto gotico. In “Mutazione”, la prima delle storie, un bel giovanotto squattrinato e giocatore, scambia con un nano deforme e orribile il proprio corpo in cambio di un baule pieno di oro e gioielli. Alla fine è solo uccidendo “l’altro” che recupera le sue belle sembianze. Bambini rapiti e scambiati, una pozione che doveva essere un filtro d’amore e si rivela come un liquore che garantisce l’immortalità giocano dei brutti scherzi ai protagonisti degli altri due racconti.
**

Metamorfosi cosmica

Siamo nel 3200, e Francis Sandow (professione: costruttore di pianeti) è ancora in vita, pur essendo nato nel lontano secolo ventesimo. In centinaia d’anni ha accumulato una ricchezza incommensurabile, si mantiene giovane con la scienza medica più progredita, e inoltre come tutti coloro che hanno superato il lungo tirocinio per diventare architetti planetari, molti mondi lo considerano un’incarnazione di una razza divina. Non l’incarnazione di un dio della Terra, ma quella del dio Shimbo, Signore del Tuono, venerato dalla razza che domina la Galassia insieme con l’uomo: gli antichissimi (ed estremamente tradizionalisti) Peiani. Tuttavia Sandow non ha mai dato molto peso alla sua unione con Shimbo: la considera una formula rituale, e non pensa che quel mito abbia potuto modificare la sua personalità. Per i Peiani, invece, l’unione tra un dio e la sua incarnazione è un vincolo importantissimo: soprattutto per il Peiano che incarna Belion, nemico mortale di Shimbo. E Belion, che non dubita affatto dei suoi poteri, intende compiere il suo dovere religioso: uccidere Francis Sandow.

Metamorfosi (L’asino d’oro)

Lucio, protagonista e narratore, in Tessaglia per affari, abita a casa di Milone e di sua moglie Panfile, ritenuta una maga. Procuratosi un unguento magico che sapeva aver trasformato Panfile in uccello, Lucio si trasforma però in asino. Dei ladri saccheggiano la casa di Milone e caricano l’asino Lucio del bottino. Giunto poi alla caverna dei briganti, Lucio ascolta la favola di Amore e Psiche, narrata da una vecchia a una fanciulla rapita. Sconfitti i briganti dal fidanzato della ragazza, Lucio passa di padrone in padrone, subendo ogni tipo di tormento, finché non si addormenta sulla spiaggia di Cencree. In sogno gli appare la dea Iside che gli indica la strada per riprendere la forma umana.
**

Metà R, metà S

In un numero ormai lontano di Urania (Urania n. 469: “Metà A, metà B”) proponemmo accanto al nome prestigioso di Asimov quello ancora poco noto di Alfred Bester. Oggi ripetiamo l’operazione affiancando a quello dell’affermatissimo Silverberg il nome dell’oscuro Kit Reed. Ma, come allora, attenzione! Se alla prima lettura i racconti di Reed vi sembreranno sconcertanti e “difficili” riflettete che così parvero appunto, al principio, anche quelli di Bester, o di Ballard. Rileggeteli e non tarderete, passato il primo “choc”, a scoprire il marchio inconfondibile dello scrittore di razza.

Metà P e metà S

Fate gli auguri a URANIA, che con questo numero festeggia in tutta freschezza il suo quarantesimo compleanno! Dal 10 ottobre 1952, data del primo e mitico fascicolo, quasi tutto è cambiato nel nostro paese e nel mondo della fantascienza: quasi, perchè URANIA – oggi come allora – è rimasta la prima collana del genere per diffusione e popolarità. Come festeggiare degnamente questa ricorrenza se non unendo due testi di un maestro di ieri (Frederik Pohl, attivissimo ancora oggi) e di un esponente della nuova guardia (Lucius Shepard, un autore già considerato un classico)? Due romanzi brevi in un solo volume, arricchito inoltre da una compendiosa “storia di URANIA” dagli anni Cinquanta ai giorni nostri e da un elenco completo di tutti i titoli usciti dal n. 1 a ora. Per quanto riguarda i titoli del futuro… vi chiediamo di aspettare solo qualche settimana. INDICE MORTALE TRA GLI IMMORTALI Outnumbering the Dead (1990) FREDERIK POHL KALIMANTAN Kalimantan (1990) LUCIUS SHEPARD URANIA DAGLI ANNI ’50 AGLI ANNI ’90 – Editoriale GIUSEPPE LIPPI 40 ANNI DI URANIA – Documenti

Messia: 2002-2017

«Non l’aspetto, non mi pare di averlo mai aspettato» dichiara Ceronetti, senza nascondersi tuttavia che il tema fluttua da sempre nel suo «mondo mentale», anzi è «centrale e sigillato come l’ombelico». Tant’è che soltanto lui poteva darci questo piccolo libro prezioso, in cui, armato solo delle sue domande appassionate e della sua immensa erudizione, egli parte alla ricerca di presenze e testimonianze messianiche nei testi degli autori che da sempre frequenta e ama: da Eraclito a Isaia, da Buber a Dostoevskij, da Rimbaud a Beckett, da Cechov a Kafka. E in tal modo ci indica una via, e ci spalanca orizzonti: perché, ci dice, «pensare messianicamente, sia pure con una forzatura malinconica, trattiene la mente dal precipitare nell’incretinimento generale», e perché nessuno quanto lui sa che, per quanto ignari, si vive tutti nell’attesa del Messia.

Mercanti di uomini

È un business sofisticato quello che ogni giorno fa approdare migliaia di rifugiati sulle nostre coste. Chi lo controlla? Una nuova categoria di criminali, nata dalle disastrose risposte occidentali alla tragedia dell’11 settembre e dal collasso economico e politico di molti Stati-chiave in Africa e Medioriente. Tutto è cominciato con il traffico di cocaina, trasportata dalla Colombia in Europa lungo le rotte transahariane. Le stesse rotte sono servite per far perdere le tracce di decine di ostaggi occidentali, rapiti per finanziare gruppi terroristici e bande criminali, dopo la destabilizzazione della Siria e dell’Iraq e l’ascesa dell’Isis. Oggi su quelle piste viaggia un’altra merce: esseri umani, a milioni, in fuga da guerre e povertà verso un Occidente che credono più accogliente e più ricco di quanto non sia. Un commercio che costa migliaia di vite, e che vale miliardi. In una ricostruzione che si avvale di interviste esclusive a negoziatori, membri dei servizi segreti, esperti del contrasto al terrorismo e alla pirateria, ex ostaggi e molti altri, Loretta Napoleoni ci porta nel mondo complesso dei mercanti di uomini, spiegando come le vite umane vengono “valutate” in termini economici e come alcune scellerate politiche occidentali alimentino tanto il mercato dei riscatti quanto il traffico dei clandestini. Proprio il circolo vizioso tra economia ufficiale ed “economia canaglia”, che rischia di portare l’Europa alla rovina ma che arricchisce molti, sta producendo uno tsunami di migranti e un’escalation di incertezza che lascia spazio ai populismi, a fenomeni come la Brexit o l’ascesa di Trump negli Usa. L’Occidente riuscirà a sopravvivere al rovinoso fallimento della globalizzazione?
(source: Bol.com)