59729–59744 di 65579 risultati

Dolce Mary Anne

Tasmania, 1832
Unica superstite di un naufragio, Mary Anne viene salvata da un ufficiale dell’esercito coloniale britannico e portata in un piccolo insediamento sulla costa orientale della Tasmania. Qui, dietro un’apparente normalità, si nascondono segreti e oscure minacce. Come mai l’enigmatico luogotenente Rowe continua a dirle di andarsene? Qual è il motivo del viavai notturno nei boschi e di tutte le velate allusioni? Mary Anne, che fino a quel momento ha vissuto di espedienti e furtarelli, vorrebbe sfruttare a proprio vantaggio questa complessa situazione, ma non ha fatto i conti né con la determinazione di Luke Rowe né… con il proprio cuore.

Dolce come il cioccolato

Fin dal loro primo incontro, poco più che adolescenti, Pedro e Tita vengono travolti da un sentimento più grande di loro. Purtroppo, a causa di un’assurda tradizione familiare, per Tita il matrimonio è impossibile: ma per umana volontà e con la complicità del destino, lei e Pedro si ritroveranno a vivere sotto lo stesso tetto come cognati, costretti alla castità e tuttavia legati da una sensualità incandescente. Frutto di una godibile sapienza narrativa e di una raffinata arte culinaria, Dolce come il cioccolato racconta con grazia e allegria femminili un’indimenticabile storia d’amore, in cui il cibo diventa metafora e strumento espressivo, rito e invenzione, promessa e godimento, veicolo di un’inedita comunione erotica.

(source: Bol.com)

Dodici rintocchi

«Jenny, ho bisogno di te… Flora ha avuto un incidente… con una pistola… Diranno che sono stato io.» Queste strane e inquietanti parole di Peter pongono Jenny di fronte a un problema: deve accorrere in aiuto del suo ex marito, che l’ha abbandonata per un’altra donna, o deve piuttosto dare ascolto al consiglio di un amico di tenersi fuori dalla faccenda? L’amore per Peter, non ancora spento, la spinge a recarsi nella casa di campagna dei Vleedam, dove Peter vive con Flora, la sua seconda moglie. Prima che qualcuno si ponga affannose domande su come Flora è stata ferita, nella notte il delitto colpisce ancora.

Dizionario del condominio. Riforma 2013

Attesa da decenni e destinata a incidere non poco in quella diffusissima e non sempre pacifica comunità che è il condominio, la riforma delle norme che regolano i rapporti fra coinquilini è diventata legge nel dicembre 2012, per entrare in vigore il 18 giugno 2013. Molte le novità significative, anche su argomenti “caldi”: dai requisiti dell’amministratore alle modalità di convocazione dell’assemblea, dalla detenzione di animali domestici al conto corrente condominiale, dagli impianti per la produzione di energie rinnovabili a quelli di videosorveglianza, fino al sito Internet e al Consiglio di condominio. Di tutti dà conto il volume, organizzato in voci disposte in ordine alfabetico – da Abbaino a Zerbino, passando per Amministratore, Bambini, Millesimi, Regolamento e Spese – che costituiscono una mappa completa e aggiornata per gestire al meglio i rapporti con i vicini di casa. Ogni voce è analizzata con una ricca serie di informazioni e sottovoci che aiutano a risolvere i casi concreti e quotidiani di tutti coloro che vivono in condominio. Per ognuna vengono riportati gli estremi delle sentenze più significative, sia dei giudici di legittimità che di quelli di merito, da usare a supporto delle proprie ragioni. Uno strumento di rapida e facile consultazione, scritto con un linguaggio semplice e chiaro.
**

Divorzio provvisorio

Incidente o tentato omicidio? Craig Brent è stato ferito da un colpo di arma da fuoco, e le infermiere chiamate a curarlo sono Sarah Keate e Dru Cable. Ma Dru è stata anche la moglie di Craig, e non è ben vista da nessuno in quella casa. Perché nel suo matrimonio con Craig, ma soprattutto nel suo divorzio, ci sono ombre che tutti preferirebbero non rinvangare. L’omicidio di Conrad, padre di Craig, e capo della famiglia porta a galla gli odi e i rancori che avvelenano tutti. Alexia, seconda moglie di Conrad era la fidanzata di Craig, prima che si sposasse, e ora sembra voler riallacciare i vecchi rapporti con Craig. Toccherà a Sarah Keate scoprire l’assassino e anche le ragioni del misterioso divorzio di Craig e Dru.

Divorzio a Buda

E’ il destino, ancora una volta, a dare le carte: proprio al giudice Kristóf Kómives, cittadino integerrimo, tocca sciogliere dal vincolo matrimoniale Imre Greiner, un medico che è stato suo compagno di collegio e Anna Fazekas, che Komives aveva incontrato qualche volta, molti anni prima. Ma la sera che precede l’udienza Kómives, rincasando a tarda ora, trova ad aspettarlo Greiner, e da lui apprende che un evento atroce è sopravvenuto a rendere inutile la sentenza. Nel corso di un tormentato faccia a faccia Greiner racconterà a Kómives la sua storia con Anna e soprattutto pretenderà da lui una risposta, prima che sia tutto finito. A sua volta Kómives scoprirà le verità che i sogni della notte svelano e le luci del giorno occultano.   

Divorare il cielo (Supercoralli)

Quei tre ragazzi che si tuffano in piscina, nudi, di nascosto, entrano come un vento nella vita di Teresa. Sono poco piú che bambini, hanno corpi e desideri incontrollati e puri, proprio come lei. I prossimi vent’anni li passeranno insieme nella masseria lí accanto, a seminare, raccogliere, distruggere, alla pazza ricerca di un fuoco che li tenga accesi. Al centro di tutto c’è sempre Bern, un magnete che attira gli altri e li spinge oltre il limite, con l’intensità di chi conosce solo passioni assolute: Dio, il sesso, la natura, un figlio.
Le estati a Speziale per Teresa non passano mai. Giornate infinite a guardare la nonna che legge gialli e suo padre, lontano dall’ufficio e dalla moglie, che torna a essere misterioso e vitale come la Puglia in cui è nato. Poi un giorno li vede. Sono «quelli della masseria», molte leggende li accompagnano, vivono in una specie di comune, non vanno a scuola ma sanno moltissime cose. Credono in Dio, nella terra, nella reincarnazione. Tre fratelli ma non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, inestricabilmente legati l’uno all’altro, carichi di bramosia per quello che non hanno mai avuto. A poco a poco, per Teresa, quell’angolo di campagna diventa l’unico posto al mondo. Il posto in cui c’è Bern. Il loro è un amore estivo, eppure totale. Il desiderio li guida e li stravolge, il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. Perché Bern ha un’inquietudine che Teresa non conosce, un modo tutto suo di appropriarsi delle cose: deve inghiottirle intere. La campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent’anni e quattro vite. I giorni passati insieme a coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l’altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto dell’universo.
**
### Sinossi
Quei tre ragazzi che si tuffano in piscina, nudi, di nascosto, entrano come un vento nella vita di Teresa. Sono poco piú che bambini, hanno corpi e desideri incontrollati e puri, proprio come lei. I prossimi vent’anni li passeranno insieme nella masseria lí accanto, a seminare, raccogliere, distruggere, alla pazza ricerca di un fuoco che li tenga accesi. Al centro di tutto c’è sempre Bern, un magnete che attira gli altri e li spinge oltre il limite, con l’intensità di chi conosce solo passioni assolute: Dio, il sesso, la natura, un figlio.
Le estati a Speziale per Teresa non passano mai. Giornate infinite a guardare la nonna che legge gialli e suo padre, lontano dall’ufficio e dalla moglie, che torna a essere misterioso e vitale come la Puglia in cui è nato. Poi un giorno li vede. Sono «quelli della masseria», molte leggende li accompagnano, vivono in una specie di comune, non vanno a scuola ma sanno moltissime cose. Credono in Dio, nella terra, nella reincarnazione. Tre fratelli ma non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, inestricabilmente legati l’uno all’altro, carichi di bramosia per quello che non hanno mai avuto. A poco a poco, per Teresa, quell’angolo di campagna diventa l’unico posto al mondo. Il posto in cui c’è Bern. Il loro è un amore estivo, eppure totale. Il desiderio li guida e li stravolge, il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. Perché Bern ha un’inquietudine che Teresa non conosce, un modo tutto suo di appropriarsi delle cose: deve inghiottirle intere. La campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent’anni e quattro vite. I giorni passati insieme a coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l’altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto dell’universo.
### Dalla seconda/terza di copertina
Le estati a Speziale per Teresa non passano mai. Giornate infinite a guardare la nonna che legge gialli e suo padre, lontano dall’ufficio e dalla moglie, che torna a essere misterioso e vitale come la Puglia in cui è nato. Poi un giorno li vede. Sono «quelli della masseria», molte leggende li accompagnano, vivono in una specie di comune, non vanno a scuola ma sanno moltissime cose. Credono in Dio, nella terra, nella reincarnazione. Tre fratelli ma non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, inestricabilmente legati l’uno all’altro, carichi di bramosia per quello che non hanno mai avuto. A poco a poco, per Teresa, quell’angolo di campagna diventa l’unico posto al mondo. Il posto in cui c’è Bern. Il loro è un amore estivo, eppure totale. Il desiderio li guida e li stravolge, il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. Perché Bern ha un’inquietudine che Teresa non conosce, un modo tutto suo di appropriarsi delle cose: deve inghiottirle intere. La campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent’anni e quattro vite. I giorni passati insieme a coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l’altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto dell’universo.

Diverso dagli altri

Uno sguardo innocente e un corpo bello da mozzare il fiato. E’ Jodie Hamilton, la ragazza resa famosa in tutti gli Stati Uniti da un poster ricavato da una foto che il suo ex marito le aveva scattato a tradimento e aveva poi rivenduto a un’agenzia fotografica senza chiederle il permesso. Delusa e amareggiata Jodie tenta disperatamente di costruirsi una vita normale, lontano dal frastuono suscitato intorno a lei da quel maledetto poster. E quando incontra Andrew Murton, un uomo affettuoso e ricco di sentimenti, non crede alle sue parole e fa di tutto per allontanarlo da se. Ma l’amore, quando è vero, può compiere miracoli…

Diversi Modi Per Ricominciare

C’era ancora la guerra il giorno in cui Mary prese la nave per l’Inghilterra. Sulla nave si sistemò in un cantuccio, i due fratelli uno di fronte all’altro, lei con la testa poggiata sulla spalla del padre, la guancia sul cappotto che sapeva di terra e fumo di torba e dell’aria fredda e pulita dell’Irlanda. A Liverpool, il padre e i fratelli la misero sul treno per Londra e se ne andarono.
Mary arrivò a Hampstead, nella casa dove doveva prendere servizio, la sera in cui avevano appena bombardato il deposito degli autobus. Raggiunse la sua stanza all’ultimo piano, ordinò i vestiti in un baule sotto il letto e cominciò la sua nuova vita.
Puliva i camini, scrostava pentole e tegami, scarpe e gradini, lavava, stendeva e stirava il bucato, accendeva il fuoco in tutte le stanze. Era giovane e bella, e la governante la spediva spesso nella stanza del padrone di casa.
Qualche mese dopo, Mary cominciò a indossare vestiti più larghi, a mangiare poco e a smettere di andare al cinematografo. E un giorno, dopo aver lasciato sul letto un biglietto che non diceva niente e un mese di stipendio, prese l’autobus per l’ospedale, dove partorì un bambino che, appena nato, le fu portato via.
È passato molto tempo da allora e Mary non si è più mossa dall’Irlanda, ha avuto quattro figli, li ha visti crescere e diventare adulti, li ha visti prendere moglie e marito e mettere su casa, ma non ha mai smesso un solo istante di sperare che il figlio perduto attraversasse un giorno il mare per venire da lei.
Quello che Mary non sa è che quel giorno è finalmente arrivato. Un inglese, con una borsa piena di documenti, fotografie, lettere e vecchi fogli di giornale, si appresta, infatti, a presentarsi al suo cospetto con la faccia seria che lei ha sempre immaginato e sognato…
Romanzo in cui il tema della ricerca dell’origine si dipana attraverso le mille vicissitudini di una vita che, come la vita di ognuno, è semplice e straordinaria a un tempo, Diversi modi per ricominciare costituisce una splendida conferma del talento di Jon McGregor, un autore capace di «una prosa che incanta» (The Times Literary Supplement).

Dissolvenza infinita

Un’altro classico di Ray Cummings, un autore molto amato ai primordi della fantascienza, apparso originariamente in un Astorunding SF degli anni 30. Storia classica e avventurosa dell’eroe che insegue l’amata per liberarla dal cattivo di turno, questa volta nell’infinitamente piccolo, riuscendo a rimpicciolirsi a grandezza di un atomo. In appendice un’altro racconto d’epoca su un curioso robot innamorato.

Disposta a tutto per averti

Per ottenere la tutela dell’amato nipote, Mia Carrington deve trovare un marito al più presto e l’unica soluzione per lei possibile sembra Evander Septimus Brody, duca di Pindar, uomo che in passato l’aveva pubblicamente umiliata! Mia non avrebbe mai pensato di dover sposare quell’essere insopportabile, ma sa di poterlo costringere ad accettare la sua audace proposta. Vander si trova così obbligato a subire i piani della giovane per il bene del suo ducato. A una condizione, però: concederà alla sposa solo quattro notti d’amore all’anno e solo quando lei lo supplicherà di concedergliele…

Disperatamente Giulia

Lei è una scrittrice affermata, lui un chirurgo di fama. Alle spalle hanno storie molto diverse, costellate di sacrifici, successi, fallimenti. Il sentimento che li unisce è tale da ripagarli di tutte le amarezze. Ma lo spettro di un terribile male e un’accusa ingiusta infrangono il sogno, che dovrà essere ricostruito a prezzo di un’estenuante battaglia. Romantico e toccante, ricco di colpi di scena, questo romanzo d’amore e di tenerezza ha vinto il Premio Selezione Bancarella e ha ispirato l’omonimo soggetto televisivo.

(source: Bol.com)

Discorso sull’indole del piacere e del dolore

Il Discorso sull’indole del piacere e del dolore di Pietro Verri rappresenta il tentativo appassionato e coerente di indagare lo statuto delle sensazioni attraverso gli strumenti della ragione sperimentale, dando credito all’ utopia illuminista di una morale definibile per analogia con le leggi della scienza.

(source: Bol.com)