59489–59504 di 62912 risultati

Mattatoio n. 5 o La crociata dei bambini

Verso la fine della seconda guerra mondiale Vonnegut, americano di origine tedesca, accorse con tanti altri emigranti in Europa per liberarla dal flagello del nazismo. Fatto prigioniero durante la battaglia delle Ardenne, ebbe la ventura di assistere al bombardamento di Dresda dall’interno di una grotta scavata nella roccia sotto un mattatoio, adibita e deposito di carni. Da questa dura e incancellabile esperienza nacque “Mattatoio n. 5 o La crociata dei bambini”, storia semiseria di Billy Pilgrim, americano medio affetto da un disturbo singolare (“ogni tanto, senza alcuna ragione apparente, si metteva a piangere”) e in possesso di un segreto inconfessabile: la conoscenza della vera natura del tempo.

Matt Jackson, Catcher

Matt Jackson, battitore decisivo, corridore straordinario, e capitano della squadra, è come dinamite su un campo da baseball, ma non ci sa fare con le donne. Oppure sì? Fa sempre sceneggiate quando vuole rimorchiare qualche bella ragazza al bar, ma fa sempre colpo. Convinto che non avere appuntamenti sia più sicuro, Matt si tiene a distanza dalle donne. È soltanto un insensibile sciovinista, o un uomo astuto che nasconde un segreto? Tutto ciò in cui crede è messo in discussione dal giorno in cui si avvicinerà ad una bellissima donna negli spogliatoi. Dusty, di indole aggressiva, fa abbassare la cresta ai professionisti. Riluttante all’accettare uno status di seconda classe, pone in dubbio tutto ciò che lui sa sulle donne. Una vita da single riesce a sopperire meglio il dolore emotivo? Attratto dalla donna splendida e di talento, Matt ha tanta strada da fare per conquistare la sua fiducia. Avvicinarsi a Dusty è pericoloso. Può mettere a repentaglio il suo cuore così ben protetto? Matt si trova di fronte ad una scelta difficile – prenderà la decisione giusta?

Matrimonio per due

Santiago Marino non si è fermato davanti a niente mentre scalava la montagna del successo, e alla fine è arrivato in vetta. Ma per uno come lui, che ha dovuto sconfiggere la povertà prima di diventare ricco, ciò che soprattutto conta sono l’ingresso e l’accettazione dell’alta società. E Vanessa Pickett, ereditiera dal sangue blu, è la chiave perfetta per aprire quell’unica porta ancora chiusa davanti a lui. Vanessa è disperata, e un matrimonio regalerebbe a entrambi ciò di cui hanno bisogno.
**
### Sinossi
Santiago Marino non si è fermato davanti a niente mentre scalava la montagna del successo, e alla fine è arrivato in vetta. Ma per uno come lui, che ha dovuto sconfiggere la povertà prima di diventare ricco, ciò che soprattutto conta sono l’ingresso e l’accettazione dell’alta società. E Vanessa Pickett, ereditiera dal sangue blu, è la chiave perfetta per aprire quell’unica porta ancora chiusa davanti a lui. Vanessa è disperata, e un matrimonio regalerebbe a entrambi ciò di cui hanno bisogno.

Matrigna

Noemi è una bambina normale: capelli castani, occhi marroni, un fisico sgraziato. Andrea è un bambino speciale: capelli biondi, occhi azzurri, tutta la dolcezza del mondo. La mamma di Noemi è una donna in vestaglia, schiacciata dalla depressione post-partum.
La mamma di Andrea è una signora con i tacchi, intenta a esibire il suo bambino bellissimo. Eppure, Noemi e Andrea sono fratelli. Ci sono madri e matrigne, figli e figliastri, anche quando la famiglia è una sola. Ma cosa succede quando il bambino speciale un giorno sparisce? E se la polizia, e forse anche i genitori, sospettano che la responsabile sia la sorella?
Domande che una ragazzina undicenne può solo rimuovere, ma che Noemi quarantenne deve affrontare quando all’improvviso suona il telefono. È richiamata al paese, là dove tutto è cominciato e dove tutto è finito.
Con la sua voce narrativa scomoda e irresistibile, Teresa Ciabatti ci immerge in un racconto che, attraverso una sparizione, indaga il lato perturbante della maternità e le domande irrisolte di ogni famiglia. Si amano allo stesso modo tutti i figli? Si odiano allo stesso modo tutti i fratelli?
**
### Sinossi
Noemi è una bambina normale: capelli castani, occhi marroni, un fisico sgraziato. Andrea è un bambino speciale: capelli biondi, occhi azzurri, tutta la dolcezza del mondo. La mamma di Noemi è una donna in vestaglia, schiacciata dalla depressione post-partum.
La mamma di Andrea è una signora con i tacchi, intenta a esibire il suo bambino bellissimo. Eppure, Noemi e Andrea sono fratelli. Ci sono madri e matrigne, figli e figliastri, anche quando la famiglia è una sola. Ma cosa succede quando il bambino speciale un giorno sparisce? E se la polizia, e forse anche i genitori, sospettano che la responsabile sia la sorella?
Domande che una ragazzina undicenne può solo rimuovere, ma che Noemi quarantenne deve affrontare quando all’improvviso suona il telefono. È richiamata al paese, là dove tutto è cominciato e dove tutto è finito.
Con la sua voce narrativa scomoda e irresistibile, Teresa Ciabatti ci immerge in un racconto che, attraverso una sparizione, indaga il lato perturbante della maternità e le domande irrisolte di ogni famiglia. Si amano allo stesso modo tutti i figli? Si odiano allo stesso modo tutti i fratelli?

Matematica e mondo reale. Il ruolo decisivo dell’evoluzione nella costruzione matematica del mondo

La matematica affascina, ma accende anche paure. È “ostica”, si dice, ma anche “sublime”, e in molti pensano che sia una disciplina completamente svincolata dal mondo reale: vive e si sviluppa in un universo tutto suo, inaccessibile ai profani: un Iperuranio lontanissimo privo di contatti con la realtà. Chi leggerà questo libro di Zvi Artstein si convincerà dell’esatto contrario. Matematica e mondo reale è un libro per ognuno di noi, sia che amiamo la matematica, sia che la guardiamo con sospetto. È anche un libro sottilmente ironico, ricco di aneddoti che alleggeriscono una lettura al tempo stesso informativa e profonda. Artstein ripercorre l’intera storia della matematica, dalle origini neolitiche ai giorni nostri, mettendo al centro della sua analisi le connessioni che ogni concetto possiede col mondo reale, fino a giungere al cuore degli sviluppi matematici più moderni, dalla teoria della probabilità allo studio del comportamento umano, all’uso dei computer, che ha recentemente dato alla matematica contemporanea un potere inaudito. Il fatto che per molti la matematica sia percepita come una cosa “distante” non deve stupire, ci dice l’autore, anzi; succede proprio perché la sua struttura logica deduttiva è sostanzialmente in contrasto con gli schemi che l’evoluzione ha scolpito nelle nostre menti. La matematica è, in un certo senso, anti-evolutiva. «Se l’esperienza mostra che le tigri sono dei pericolosi predatori, la conclusione più logica è che se si incontra una tigre conviene scappare o nascondersi», scrive Artstein. Un tipico ragionamento matematico sosterrebbe invece che, benché tutte le tigri viste finora hanno divorato i nostri compagni, ciò non significa necessariamente che anche la prossima lo farà. Ma «sprecare tempo e energie in ragionamenti astratti per stabilire se quella particolare tigre ci divorerà o meno, difficilmente garantirà un successo riproduttivo apprezzabile».
**

Matematica e mondo reale: Il ruolo decisivo dell’evoluzione nella costruzione matematica del mondo

La matematica affascina, ma accende anche paure. È «ostica», si dice, ma anche «sublime», e in molti pensano che sia una disciplina completamente svincolata dal mondo reale: vive e si sviluppa in un universo tutto suo, inaccessibile ai profani: un Iperuranio lontanissimo privo di contatti con la realtà.Chi leggerà questo libro di Zvi Artstein si convincerà dell’esatto contrario. Matematica e mondo reale è un libro per ognuno di noi, sia che amiamo la matematica, sia che la guardiamo con sospetto. È anche un libro sottilmente ironico, ricco di aneddoti che alleggeriscono una lettura al tempo stesso informativa e profonda. Artstein ripercorre l’intera storia della matematica, dalle origini neolitiche ai giorni nostri, mettendo al centro della sua analisi le connessioni che ogni concetto possiede col mondo reale, fino a giungere al cuore degli sviluppi matematici più moderni, dalla teoria della probabilità allo studio del comportamento umano, all’uso dei computer, che ha recentemente dato alla matematica contemporanea un potere inaudito.Il fatto che per molti la matematica sia percepita come una cosa «distante» non deve stupire, ci dice l’autore, anzi; succede proprio perché la sua struttura logica deduttiva è sostanzialmente in contrasto con gli schemi che l’evoluzione ha scolpito nelle nostre menti. La matematica è, in un certo senso, anti-evolutiva. «Se l’esperienza mostra che le tigri sono dei pericolosi predatori, la conclusione più logica è che se si incontra una tigre conviene scappare o nascondersi», scrive Artstein. Un tipico ragionamento matematico sosterrebbe invece che, benché tutte le tigri viste finora hanno divorato i nostri compagni, ciò non significa necessariamente che anche la prossima lo farà. Ma «sprecare tempo e energie in ragionamenti astratti per stabilire se quella particolare tigre ci divorerà o meno, difficilmente garantirà un successo riproduttivo apprezzabile».

Mascalzoni – Passione Fuorilegge

Un brigante reso tale dall’oppressione dei francesi, un misterioso bandito chiamato come la personificazione della morte; la regina di un luogo di perdizione e contrabbando.
Tre mascalzoni pronti a combattere per ottenere libertà, vendetta, denaro…amore.
Dalla Corsica piegata dal regno di Francia, alle selvagge coste della Bretagna misteriosa, ai bassifondi della Londra settecentesca.
Tre romanzi di inganni, rapimenti, doppi giochi.
Immergetevi nel mondo dei Mascalzoni: l’unica legge, qui, è quella della passione.
Contiene i romanzi:
* Il brigante di Corte
* La vendetta del bandito
* Regina Rossa
**
### Sinossi
Un brigante reso tale dall’oppressione dei francesi, un misterioso bandito chiamato come la personificazione della morte; la regina di un luogo di perdizione e contrabbando.
Tre mascalzoni pronti a combattere per ottenere libertà, vendetta, denaro…amore.
Dalla Corsica piegata dal regno di Francia, alle selvagge coste della Bretagna misteriosa, ai bassifondi della Londra settecentesca.
Tre romanzi di inganni, rapimenti, doppi giochi.
Immergetevi nel mondo dei Mascalzoni: l’unica legge, qui, è quella della passione.
Contiene i romanzi:
* Il brigante di Corte
* La vendetta del bandito
* Regina Rossa

Mary, Mary

E’ un romanzo della serie dell’avvocato di Calusa, Matthew Hope, al centro questa volta di una storia particolarmente drammatica e sinistra. Una vecchia signora eccentrica viene arrestata dopo che nel suo giardino sono stati trovati i resti di tre bambine. Hope è convinto della sua innocenza e si butta in una disperata difesa. Contro di lui le prove, gli indizi e un’affascinante viceprocuratore che lo trascinerà anche in una appassionata storia d’amore.
**

Marxismo e populismo (1861-1921)

Una fitta produzione storiografica ha ormai tolto il populismo dalla dimenticanza nella quale lo avevano confinato la sconfitta politica e il trionfo di posizioni ideologiche ad esso avverse. In effetti dalla metà del secolo scorso agli anni della rivoluzione russa il dibattito sul populismo ha costituito un riferimento essenziale per la riflessione marxista, ne ha condizionato le formulazioni teoriche ed orientato gli sviluppi fino a determinare concrete scelte istituzionali, politiche ed economiche. Nei nostri anni di domande sulle vie percorse dal socialismo e dal comunismo e sulla possibilità di un loro futuro rinnovamento, i termini fondamentali del dibattito offrono a tutti una guida critica e costruttiva.
www.dasolo.co

Marx, Istruzioni Per L’Uso

Negli anni Ottanta, in piena offensiva neoliberista, Newsweek poté intitolare trionfalmente «Marx è morto». Ma certi fantasmi hanno la pellaccia: oggi Marx è di nuovo fra noi. In questi tempi di sbandamento ideologico e crisi del capitalismo, è un grande sollievo riscoprire la capacità liberatoria del suo pensiero. Ma chi era Marx? Che cos’ha detto veramente? Marx, istruzioni per l’uso offre un’introduzione completa e divertente al suo pensiero, la sua vita, l’opera: associando le vignette di uno dei maggiori disegnatori e la trattazione divulgativa e brillante di uno dei massimi filosofi francesi, presenta in tutta la sua attualità il pensiero del principale teorico dell’anticapitalismo. Bensaïd legge infatti il Capitale come un romanzo poliziesco: alla ricerca del valore perduto, rintraccia i meccanismi dell’accumulazione del capitale fino a penetrare il segreto del feticismo delle merci e a spiegare le ragioni profonde dell’odierna crisi. Al tempo stesso rigoroso e spassoso, Marx, istruzioni per l’uso è una preziosa cassetta degli attrezzi per i pensiero e l’azione.

Marx e Hegel. Contributi a una rilettura

Il libro affronta il rapporto Marx-Hegel alla luce di un’analisi filologica dei testi e di larga parte del dibattito italiano e internazionale svoltosi intorno alla questione. Cerca di ricostruire lo sviluppo della comprensione marxiana di Hegel, per definire rigorosamente che cosa egli intenda quando dice “Hegel” e “dialettica”, che mette poi a confronto con gli scritti di Hegel. In tale confronto individua da una parte limiti significativi e dall’altra mostra che l’origine di essi deriva dalla ricezione del maestro nella sinistra hegeliana. Attraverso la distinzione fra la comprensione marxiana e gli scritti di Hegel, l’autore dimostra la coerenza interna di tutte le affermazioni marxiane su Hegel, quindi in che senso la sua sia una teoria dialettica.
**

Martin Buber (Etcetera)

Confrontandosi con il cuore del pensiero etico di Martin Buber – secondo il quale l’essere umano è per essenza dialogo e si realizza soltanto nel suo entrare in relazione con l’umanità e con il Creatore – Emmanuel Lévinas ha l’occasione di precisare anche la sua filosofia, caratterizzata da una inesausta ricerca dell’Altro e dal modo di costruire il contatto con esso attraverso l’amore e l’assunzione di responsabilità nei suoi confronti. Scritto nel 1958 e pubblicato nel 1963, questo testo permette di esaminare in maniera limpida le similarità e le differenze tra i fondamenti del pensiero dei due filosofi – il «faccia a faccia» di Lévinas e l’«Io-Tu» di Buber – e considerare la comune convinzione che la teoria della conoscenza costituisca la base dell’etica. In appendice, un breve scambio epistolare, nel quale Buber e Lévinas mettono l’accento su ciò che divide le loro filosofie, fornendo al lettore un’ulteriore, straordinaria occasione di riflessione.