5921–5936 di 66978 risultati

Il fascino del Diavolo

A New York un serial killer sta facendo una carneficina di preti e ha appena sfidato la polizia dichiarando di volerne uccidere 666, mentre una setta satanica dedita ai sacrifici umani vuole compiere un attentato terroristico. Su entrambi i casi, in collaborazione con l’FBI, indagano i detective Norton e Moose, due poliziotti che a volte sembrano più pericolosi dei criminali stessi e che devono guardarsi alle spalle da chi li vuole morti e fare i conti con le beffe del destino che non esiterà a complicar loro la vita. Nel frattempo, in un’afosa Los Angeles un altro spietato serial killer, chiamato il Vampiro, prende di mira i barboni. Sul caso indagano il detective Tyrrell, prossimo alla pensione, e la giovane detective Rise.
Ma esiste un legame tra le vicende di New York e Los Angeles?
Le due città precipitano in una spirale di violenza senza fine, tra gli abissi della perversione umana, in cui il sangue scorre a fiumi e i personaggi coinvolti non avranno un attimo di respiro e i colpi di scena si susseguiranno senza soluzione di continuità fino all’imprevedibile e sconvolgente finale.

Estate Assassina

Agosto 2003. Mentre i romani cercano una via di fuga dalla calura della Capitale, l’ispettore Mariella De Luca resta a Roma con la sua nuova fiamma, un giovane archeologo. Molto presto, però, l’idillio viene interrotto e Mariella si trova al centro di un’indagine a dir poco sorprendente: le teste di alcuni sessantenni vengono ritrovate in diversi luoghi della città. Tra loro anche quella di un famoso cineasta, che è stata abbandonata nelle catacombe che si celano nel sottosuolo di Roma. Il nuovo compagno di Mirella, Paolo, coglie un legame tra i delitti e il mito di Giuditta che, per vendicarsi del suo nemico, gli taglia la testa. Ed ecco insinuarsi il dubbio: che il colpevole possa essere una donna? E quando il commissario D’Innocenzo si ammala, Mariella prende in mano le redini del caso e cerca di trovare un legame tra le vittime. Il suo istinto le dice di scavare nel passato del cineasta e della sua giovane amante, ma anche su una singolare rappresentazione in cui erano state coinvolte le vittime negli anni Settanta.

Escluso il cane

La fede contro il dubbio. Le risposte contro le domande. Il dogma contro il relativismo. Cosa succede quando queste contrapposizioni, tipiche del nostro tempo, diventano romanzo?
Succede che abbiamo *Escluso il cane* , il nuovo, divertente e insieme “serissimo” libro di Carlo D’Amicis.
Un giovane avvocato romano, tormentato da un problema di incontinenza psicosomatica, si dibatte tra la sua omosessualità, una madre e un fidanzato tirannici, una condizione economica al limite dell’indigenza. Quando si trova a difendere il proprio medico curante, accusato di duplice omicidio (accusa che ha tutta l’aria di essere fondata), i suoi tormenti si incontrano (o si scontrano?) con l’assolutismo della scienza e soprattutto con quello della fede religiosa. Sì, perché, sullo sfondo del delitto, aleggia il Vaticano e l’agonia di un papa che non riesce a morire.
Una grande prova narrativa in cui una trama avvincente, una lingua potentemente comica, una capacità di evidenziare le mostruosità del nostro tempo (dai nuovi fondamentalismi ai vecchi mali del familismo italiano) si intrecciano tra loro dando al lettore un libro da cui sarà impossibile staccarsi prima della parola fine.

L’eredità ambita

Londra, 1821 – Al compimento dei ventun anni Frances entrerà in possesso dell’eredità materna e potrà lasciare la casa dello zio, nella quale è sempre stata trattata male. A pochi giorni dal suo compleanno, però, questi le impone il matrimonio con il cugino Charles, infrangendo i suoi sogni. Frances, nascosta nella carrozza dell’affascinante lord Lafford, riesce a fuggire, ma viene scoperta dal nobiluomo che, scambiandola per una sguattera, la bacia. Il mattino seguente, svelata la sua identità, alla fanciulla non resta che accettare il matrimonio di convenienza che Lafford le propone, ma proprio quando inizia a capire che ciò che prova per il marito è qualcosa di più che una semplice attrazione, strani incidenti mettono a rischio la loro felicità.

Enciclopedia dell’amore

Un autore che ha scritto perlopiù narrativa fantastica si confronta per anni, a cadenza settimanale, con il tema dell’amore. Grazie a una rubrica pubblicata su un giornale incontra una serie di coppie e le intervista facendosi raccontare la loro storia attraverso gli episodi che ritengono più importanti: a quel punto scrive un racconto. Dopo anni di lavoro gli restano alcune storie, e diverse convinzioni sugli esseri umani e sui loro amori. Nasce così l’Enciclopedia dell’amore, una raccolta ispirata a quell’esperienza, un insieme di storie inventate, o meglio reinventate, che costituiscono le tappe di un percorso nel mondo dell’amore. Storie originali e imprevedibili, a volte strambe, divertenti o un po’ spietate, molto semplici o addirittura estreme, vicine alle periferie dei sentimenti. È un percorso che racconta il miracolo degli incontri, l’intimità dei gesti d’amore, l’intensità di un’intesa inaspettata, i misteri sulle ragioni che ci sono dietro agli eventi, le occasioni mancate, gli appuntamenti al buio, l’ardire di un sentimento e le sue ombre, lo struggimento, l’attrazione magnetica che lega gli amanti e tanto altro.

E’ accaduto troppo in fretta

Polly ha soldi sufficienti per fare la bella vita, ma preferisce starsene ritirata in campagna insieme agli animali. Non ha seri rapporti sentimentali fino a che non incontra James, un attraente sconosciuto che rivoluziona la sua vita. L’amore che nutrono l’uno per l’altro è forte a sufficienza per resistere ai loro conflitti? O è tutto destinato a concludersi infelicemente?

E senza piangere

«Scompaio qualche giorno», dice il professor Brandi alla moglie. «Devo fare qualcosa.»
Comincia così il nuovo romanzo di Pier Luigi Celli, con il professor Brandi, docente universitario amato dagli studenti e odiato dai colleghi, che si allontana misteriosamente da casa. Impegni, un po’ di riposo, forse un progetto a lungo meditato, non si sa. Il senato accademico però si agita, vuole vederci chiaro, e mette sulle orme di Brandi due individui non proprio limpidi. Le cose si complicano quando uno di questi figuri scompare a sua volta. Quando, oltre agli scomparsi, si aggiunge anche un morto, l’arrivo del commissario Guglielmi è inevitabile… L’indagine che ne segue si abbatterà sull’università come una tempesta, destinata a mettere a nudo misteri, connivenze e complicità troppo a lungo celate.

È già buio, dolcezza

William Collins è bello, educato, gentile. Ma può facilmente diventare pericoloso, quando perde la calma e lo sguardo si annebbia, e le furie si impossessano della sua vita, delle sue azioni. Ex pugile con un “incidente” mortale alle spalle, Collins è di nuovo a piede libero, e si è unito a un affabile truffatore e a una donna provocante e senza scrupoli. Insieme, progettano un “colpo”, un rapimento, un omicidio, e molto, molto di più.
Pubblicato originariamente nel 1955, *È già buio, dolcezza* è una presentazione ideale del mondo oscuro di Jim Thompson. Gli istinti brutali, la dittatura feroce di un destino insormontabile, i rapporti umani dominati dai cliché e dall’incomprensione reciproca, l’ossessione del denaro come unica sorgente di felicità: tutto questo è mediato e sublimato da una dolorosa tenerezza nella descrizione del male di vivere, da un’accusa sempre appassionata di quel modello imperfetto di esistenza comune che si definisce società umana.
Con questo romanzo – dopo aver acquistato in esclusiva l’opera omnia – la Fanucci Editore ha inaugurato la “Collezione Thompson”, una collana dedicata a un maestro indiscusso del noir, così definito in un volume antologico per la prestigiosa Library of America.

Dopo mezzanotte

Caroline Cabot è decisa a vederci chiaro: chi è veramente Adrian Kane, il misterioso visconte Trevelyan che corteggia sua sorella? Perché non si alza mai prima del tramonto? E soprattutto, cosa fa mentre vaga di notte per le strade di Londra? Ma quando Caroline lo incontra, l’attrazione irresistibile che prova fin dal primo momento le fa sospettare che sia davvero una creatura delle tenebre…

Una Donna Armata – Esperimenti Siriani

Terzo romanzo del ciclo Canopus in Argos, Esperimenti siriani continua a raccontare la storia dell’evoluzione di Shikasta, la Terra, e dell’umanità tenuta sotto scacco da due civiltà extraterrestri molto avanzate, Sirius e Canopus. Attraverso la narrazione in prima persona di Ambien, donna indomita e combattiva, alto ufficiale dell’esercito, conosciamo il punto di vista dei membri di Sirius sulla colonizzazione, e allo stesso tempo assistiamo al tormento interiore della donna, sempre meno convinta dei metodi dei colonizzatori e dei ripetuti esperimenti condotti sui terrestri. Un risveglio morale che sarà il punto di partenza di un doloroso percorso in cui ogni certezza vacilla e che la porterà a prendere coscienza della superiorità della civiltà rivale, l’impero di Canopus. Un’audace visione dell’umanità e della storia, la conferma per i lettori di Doris Lessing che per sopravvivere bisogna imparare ad aprire la mente a modi di pensare e sentire diversi dal nostro.

Delitti a Cinecittà (Il Giallo Mondadori)

Marzo 1940, anno XVIII dell’Era Fascista. Bruno Astolfi, ex commissario dimissionato forzatamente per il suo antifascismo, ora fa l’investigatore privato. La materia prima non scarseggia, Roma è prodiga di truffe, adulteri, furti ed estorsioni. Ma gli affari stentano a decollare. La sua agenzia è un buco di tre stanze, in tasca gli girano pochi quattrini e molte cambiali. Perciò non può permettersi di storcere il naso quando una proposta di lavoro arriva da due icone del cinema di regime, gli attori Luisa Ferida e Osvaldo Valenti, coppia anche nella vita reale. La donna ha bisogno di protezione, dice di essere stata minacciata di morte e di aver subito un attentato. Non tutti la prendono sul serio, finché durante le riprese di un film qualcuno tenta di ucciderla con un colpo di fucile. E nell’Italia che si appresta a entrare in guerra, per Bruno Astolfi varcare le soglie di Cinecittà è solo l’inizio di una discesa agli inferi.

Delicati uccelli commestibili

Nove piccoli capolavori all’altezza dei racconti di Raymond Carver e Alice Munro. Lauren Groff ci fa spostare nello spazio e nel tempo, per raccontare come le vite di nove donne diverse, in nove epoche diverse, possono diventare grande letteratura. Aliette è una ricca sedicenne nella New York di inizio Novecento; la sua vita sembra essere finita, quando a causa della poliomielite perde l’uso delle gambe. Ma l’incontro con un maestro di nuoto farà di lei la protagonista di una storia d’amore e di passione che è un omaggio ad Abelardo ed Eloisa. La moglie del dittatore è una donna semplice, che sposa senza pensarci troppo un uomo molto più vecchio e potente. Tutto le passa accanto, e la storia attraversa la sua vita senza che lei quasi se ne accorga. Bern, una giornalista, si nasconde alla fine della guerra in una fattoria francese insieme ad altri giornalisti, ma l’avidità e la brutalità del fattore riveleranno molto della natura umana dei prigionieri.

Dark Satanic. La maledizione

Questa volta Colin MacLaren, il “Guerriero della Luce” in lotta contro le forze del Male, è alle prese con il caso di un editore di New York determinato a pubblicare un libro scottante: l’inchiesta del giornalista Jack Cannon su una congrega di satanisti attiva in città. Con un interessante gioco di prospettive la Zimmer Bradley ci racconta l’agghiacciante vicenda dell’editore Melford e di sua moglie Barbara dal loro punto di vista, arricchendola soprattutto di particolari inquietanti. Una vicenda oscura che ruota intorno al dattiloscritto di Cannon e all’alone di minaccia e di morte che lo circonda.

Cuori sotto tiro

Jenny è una bella e giovane imprenditrice. Il suo bisogno di indipendenza la rende una ragazza forte, ma l’innata diffidenza le crea qualche problema con gli altri. Poi un giorno incontra l’amore. Più che un incontro, uno scontro. Un frontale, proprio. Per lei tutto cambia, anche perché il suo cuore non sarà l’unico bersaglio di Eros…
Le indagini di polizia su alcuni loschi eventi che rallentano la costruzione di un nuovo grande albergo in città, le stravolgeranno ancor di più la vita.

Un Cuore Prigioniero

***“Questa storia ben scritta… tiene incollato il lettore alla pagina fino a tarda notte!”* \– Reviewers International Organization** Le Fanciulle Guerriere di Rivenloch… Damigelle in armature scintillanti… al salvataggio! Deirdre, Helena e Miriel, le tostissime scozzesi note come le Fanciulle Guerriere di Rivenloch, non intendono appartenere a nessun uomo… fino a quando non incontrano eroi abbastanza forti per addomesticare il loro animo selvatico e meritevoli di conquistare i loro cuori ostinati. **UN CUORE PRIGIONIERO (Volume 2)**
Helena di Rivenloch ha il fuoco nel cuore e la battaglia nel sangue, e dispera di riuscire a salvare sua sorella da un destino peggiore della morte… il matrimonio. Quando Helena cerca, fallendo, di uccidere lo sposo, sceglie la seconda alternativa migliore: rapisce il suo braccio destro, l’arguto e bellissimo sir Colin du Lac, ed esige sua sorella come riscatto. Ma i suoi piani vanno in fumo quando il prigioniero – divertito e al tempo stesso incantato dal suo spirito selvaggio – diventa suo complice e presto Helena scopre che il suo stesso cuore è stato preso in ostaggio. **Dettagli**
• Romanzo pubblicato in origine da Hachette, Inc.
• Firmato in origine col nome d’arte di Sarah McKerrigan
• Riveduto e corretto dall’autrice nel 2012
• I contenuti espliciti rendono l’opera consigliata a un pubblico adulto **Due parole su Glynnis Campbell**
Glynnis Campbell è autrice di besteller di USA Today. Scrive storie ricche di azione, avventura e romanticismo ambientate in Scozia, in Inghilterra e nel West americano. Ha pubblicato più di una dozzina di libri in sette lingue. Ha vinto riconoscimenti importanti a premi letterari come l’Orange Rose, l’Hearths through History e il Book Buyers Best, ed è stata due volte finalista dei RITA Awards. I suoi libri compaiono in diverse raccolte assieme a quelli di famose autrici quali Bella Andre, Marie Force, Tanya Anne Crosby, Lauren Royal, Kathryn Le Veque, Eliza Knight e Claire Delacroix. Glynnis scrive dalla sua casa in California e adora giocare a fare la sensale di matrimoni medievali e trasportare i lettori in un mondo dove gli eroi sono coraggiosi e hanno difetti affascinanti, le donne sono più forti di quanto sembra, la terra è fertile e indomita, e la cavalleria è viva e vegeta. **Un messaggio da Glynnis…**
Adoro scrivere “storie che tengono svegli la notte!” **Rimaniamo in contatto…**
Venitemi a trovare su glynnis.net
Aggiungetemi ai vostri amici di Facebook: facebook.com/GlynnisCampbell
Seguitemi su Twitter: twitter.com/GlynnisCampbell
Condividete i vostri contenuti con me: pinterest.com/GlynnisCampbell

Cuore criminale

Settembre 1947, dopo le tragiche vicende belliche, gli studi di Cinecittà sono stati restaurati e la produzione cinematografica ha ripreso in pieno l’attività. Il primo film girato negli stabilimenti di via Tuscolana è Cuore, dal famoso romanzo di Edmondo De Amicis. diretto da Duilio Coletti e interpretato da Vittorio De Sica e Maria Mercader. Ed è sul set di questo film che vengono rinvenute delle polizze del Monte dei Pegni intestate alla contessa Monaldi Vazquez occasionalmente presente sul set, che due giorni dopo viene rinvenuta cadavere nella sua villetta dei Parioli. Chiamato a investigare sul delitto che coinvolge l’intera troupe del film, Bruno Astolfi inizia un’indagine serrata alla ricerca del misterioso assassino, che appare molto più difficile del previsto. Altri delitti si susseguono, in un crescendo di colpi di scena che mettono in serio pericolo la vita del protagonista.