577–592 di 72802 risultati

Prodotto

Il meglio della narrativa weird di Ray Bradbury: “Il popolo dell’autunno”, “L’albero di Halloween”, “Il cimitero dei folli”, “Ritornati dalla polvere” e decine di racconti da perderci il sonno. **

Prodotto

Incaricato dall’anziano azionista ed ex senatore della sinistra Vanni Revelli di indagare sulla misteriosa scomparsa della nipote Vannina, il commissario Marè si trova nuovamente coinvolto in un caso di omicidio. La vittima è il padre della ragazza, figlio del senatore con il quale ha da tempo rotto ogni rapporto, personaggio di spicco dell’alta finanza italiana in quanto realizzatore del famoso Sistema Reveng, uno dei più forti poteri del Paese. Giunto ai ferri corti con i nuovi capi della polizia e col nuovo governo, grazie all’aiuto del P.M. Auro Nicastro e di alcuni poliziotti rimastigli fedeli, il commissario romano si metterà sulle tracce degli assassini.

Prodotto

Hacktivisti sono gli hacker del software e gli ecologisti col computer, sono artisti e attivisti digitali, ricercatori, accademici e militanti politici, guastatori mediatici e pacifisti telematici. Per gli hacktivisti i computer e le reti rappresentano strumenti di cambiamento sociale e terreno di conflitto. Hacktivism è l’azione diretta sulla rete. Hacktivism è il modo in cui gli attivisti del computer costruiscono i mondi in cui desiderano vivere liberi. **

Prodotto

La *Guida* è strutturata in quattro parti. La prima percorre la formazione dell’idea di Medioevo nella cultura europea dall’età dell’Umanesimo al Novecento e illustra i percorsi più rilevanti, le acquisizioni di metodo più attuali e le messe a punto di strumenti per la ricerca storica sul Medioevo. In una seconda parte sono esposte in maniera sintetica le periodizzazioni interne al Medioevo e i maggiori campi di interesse storico: spazi e popolazioni, religione e potere politico, economia e classi sociali, strutture della politica, strutture della cultura. La terza parte è dedicata alle fonti di ogni tipo che il medievista utilizza, con indicazione sistematica dei repertori e degli altri strumenti di lavoro sulle fonti stesse. Nella quarta parte, infine, sono riassunte dieci opere della storiografia medievale, scelte in modo da esemplificare i fondamentali campi di indagine e i differenti approcci e metodi degli studiosi.

Prodotto

Va bene, i sentimenti, ma a parte i sentimenti – un libro, si sa, non è fatto di sentimenti, è fatto di parole – a parte i sentimenti: lo straniamento, la polivocità, il triangolo del desiderio, lo skaz, le fattografie, l’uso dell’errore, la messa a nudo del procedimento, la soggettiva libera indiretta, tutto quello che ho studiato di critica nei miei sei anni di università, qua dentro c’era già tutto cento anni prima di esser concepito. -Paolo Nori

Prodotto

James Durham, visconte di Sanburne, è l’affascinante briccone del bel mondo londinese, eppure Lydia Boyce è immune al suo fascino. Quando l’ultima trovata di Sanburne minaccia di infangare il nome del padre, Lydia decide di risolvere il problema da sola, senza neppure coinvolgere quel perditempo il cui unico scopo nella vita è dare scandalo. Ma dietro la facciata di gaudente, Sanburne nasconde una mente sveglia e un passato più doloroso di quanto ci si aspetti. Sarà grazie a lui e al suo focoso temperamento che Lydia, ben presto, scoprirà di avere a sua volta sopito dentro di sé un fuoco che nessun uomo era mai riuscito ad accendere.

Prodotto

“Ognuno di noi credeva che la vita dell’altro fosse perfetta, ma a quanto pare ci sbagliavamo entrambi.”
In un futuro post apocalittico, l’umanità è scampata alla morte insediandosi in una città sospesa tra cielo e Terra: Gravity, un luogo in cui l’ordine e l’obbedienza sono alla base di tutto.
Qui vive Aron Every, il più giovane tenente dell’aviazione all’accademia militare, destinato a una grande carriera e ammirato da molti. A mettergli i bastoni fra le ruote è un membro della rispettata famiglia Douglas, che fin da subito non mostra alcun rispetto per il suo grado militare e cerca con disprezzo di ostacolarlo, spingendolo a sacrificarsi per salvare i suoi affetti.
È vivo per miracolo ma, cosa ancora più sconcertante, la Terra non è morta come gli avevano fatto credere. Ci sono dei sopravvissuti, degli uomini che desiderano una vita migliore, guidati da una ragazza ribelle e senza paura che gli mostra cosa sia la libertà. Lontano da tutte le regole ferree di Gravity che seguiva solo per amore verso la sorella, Aron è finalmente se stesso. Ma non tutti sono buoni e il pericolo presto giungerà anche lassù.
Aron deve decidere da che parte stare. La sua famiglia ha bisogno di lui, può rinnegare ciò in cui crede per salvarla o la sua vita ormai è sulla Terra? Perseguire la pace è davvero l’unica via?
La sua passione e adrenalina si scontrano con la violenza di chi non vuole ammettere di essere nel torto, in una storia che fino all’ultimo non lascia certezze.
L’uomo crede di essere il padrone del mondo, ma a volte il mondo gli si rivolta contro…
“Gravity è un bel posto se non hai difficoltà ad annientare te stesso: navi volanti, tecnologie all’avanguardia, progressi in campo medico che lasciano senza fiato. Visto dall’esterno può sembrare fantastico, ma sapere che non c’è essere vivente in grado di superarti può dare alla testa.”
\- Dopo il successo di “Cuore di tenebra – Hope in the darkness” che ha conquistato tanti lettori, Mariarosaria torna con una nuova avventura, questa volta di stampo distopico! –
Collana Starlight
Altri titoli della collana:
“Die Party” di Silvia Castellano
“Die Party 2 – In trappola” di Silvia Castellano
“La fine del Tempo, la fine del Mondo” di Alessandra Leonardi
“Aurora d’Inverno” di Alessandro Del Gaudio
“Cuore di tenebra – Hope in the darkness” di Mariarosaria Gua-rino
“Darklight Souls. La Vista dell’Anima” di Melissa J. Kat
“Io sono Jophiel” di Jessica Verzeletti
“L’abbaglio delle tenebre” di Alessandra Toti
“Il Sentiero della Strega” di Maddalena Tiblissi
“Angeli della Morte” di Margherita Donati **
### Sinossi
“Ognuno di noi credeva che la vita dell’altro fosse perfetta, ma a quanto pare ci sbagliavamo entrambi.”
In un futuro post apocalittico, l’umanità è scampata alla morte insediandosi in una città sospesa tra cielo e Terra: Gravity, un luogo in cui l’ordine e l’obbedienza sono alla base di tutto.
Qui vive Aron Every, il più giovane tenente dell’aviazione all’accademia militare, destinato a una grande carriera e ammirato da molti. A mettergli i bastoni fra le ruote è un membro della rispettata famiglia Douglas, che fin da subito non mostra alcun rispetto per il suo grado militare e cerca con disprezzo di ostacolarlo, spingendolo a sacrificarsi per salvare i suoi affetti.
È vivo per miracolo ma, cosa ancora più sconcertante, la Terra non è morta come gli avevano fatto credere. Ci sono dei sopravvissuti, degli uomini che desiderano una vita migliore, guidati da una ragazza ribelle e senza paura che gli mostra cosa sia la libertà. Lontano da tutte le regole ferree di Gravity che seguiva solo per amore verso la sorella, Aron è finalmente se stesso. Ma non tutti sono buoni e il pericolo presto giungerà anche lassù.
Aron deve decidere da che parte stare. La sua famiglia ha bisogno di lui, può rinnegare ciò in cui crede per salvarla o la sua vita ormai è sulla Terra? Perseguire la pace è davvero l’unica via?
La sua passione e adrenalina si scontrano con la violenza di chi non vuole ammettere di essere nel torto, in una storia che fino all’ultimo non lascia certezze.
L’uomo crede di essere il padrone del mondo, ma a volte il mondo gli si rivolta contro…
“Gravity è un bel posto se non hai difficoltà ad annientare te stesso: navi volanti, tecnologie all’avanguardia, progressi in campo medico che lasciano senza fiato. Visto dall’esterno può sembrare fantastico, ma sapere che non c’è essere vivente in grado di superarti può dare alla testa.”
\- Dopo il successo di “Cuore di tenebra – Hope in the darkness” che ha conquistato tanti lettori, Mariarosaria torna con una nuova avventura, questa volta di stampo distopico! –
Collana Starlight
Altri titoli della collana:
“Die Party” di Silvia Castellano
“Die Party 2 – In trappola” di Silvia Castellano
“La fine del Tempo, la fine del Mondo” di Alessandra Leonardi
“Aurora d’Inverno” di Alessandro Del Gaudio
“Cuore di tenebra – Hope in the darkness” di Mariarosaria Gua-rino
“Darklight Souls. La Vista dell’Anima” di Melissa J. Kat
“Io sono Jophiel” di Jessica Verzeletti
“L’abbaglio delle tenebre” di Alessandra Toti
“Il Sentiero della Strega” di Maddalena Tiblissi
“Angeli della Morte” di Margherita Donati

Prodotto

Daniel ha attraversato gli oceani del tempo per trovare Sophia. La memoria, la capacità di ricordare la sua vita passata, è per lui un dono ma anche una maledizione. Ora Sophia è Lucy, una studentessa liceale, e non crede a una sola parola di ciò che le dice Daniel: le sembra impossibile che nelle loro precedenti vite si siano amati e poi siano stati separati da una crudele forza misteriosa. Ma Daniel sa che loro due sono stati insieme: in Asia Minore nel 552, nell’Inghilterra del 1918, e poi in Virginia nel 1972. Brevi, fugaci attimi di passione che la morte ha sempre brutalmente spezzato. Anche oggi le loro anime si stanno cercando, e ancora una volta quella misteriosa forza è pronta a separarli. Un’avventura romantica che si snoda attraverso i secoli per abbracciare non una ma tante vite, inseguendo l’unico, vero, grande amore.

Prodotto

Voto di scambio, corruzione elettorale, acquisizione societarie tramite usura, pizzo camuffato da servizi alle imprese, droga, incendi e minacce. Epifenomeni di un virus letale che dalla periferia sud dell’Italia ha risalito la penisola, con uomini, mezzi e risorse. Un esercito che corrompe, paga, esige. E quando è necessario spara. Benvenuti a Gotica, oltre la linea della resistenza. Un viaggio che attraversa il Nord fino ad entrare nel suo midollo più oscuro, quello dominato da ‘ndrangheta, mafia e camorra. Sulla locomotiva economica del Paese anche i clan hanno trovato spazi di trattativa. E aldilà degli appennini tosco-emiliani, politici e imprenditori corrotti che si nutrono del potere dei clan restandone poi fagocitati. Il sistema non fa sconti, non esistono padroni fuori dalle “famiglie”. Una testimonianza portata da un cronista di origine calabrese che vive a Modena ormai da anni. Da quando nell’estate del 1989 a Bovalino, nel cuore della Locride sovrastata da San Luca e Platì , un giovane bancario integerrimo e onesto veniva ammazzato a colpi di lupara mentre tornava a casa. Un omicidio come tanti, in Calabria. Quell’uomo era suo padre. Questa storia parte da lì.

Prodotto

**Autrice bestseller del New York Times**
Lydia è l’incarnazione della brava ragazza: nonostante i suoi ventidue anni, è molto seria e responsabile. La persona in grado di farle perdere la testa non è ancora arrivata e lei non ha mai sentito il desiderio di lasciarsi andare. Ecco perché l’incontro con Rhys è destinato a sconvolgere la sua vita. Quel ragazzo affascinante, che se ne sta in disparte, ma che la osserva con uno sguardo magnetico, è in grado di risvegliare i sensi sopiti di Lydia. E se lei vuole afferrare quella promessa di felicità, forse dovrà accettare di infrangere qualcuna delle sue rigidissime regole, almeno per una sera. È arrivato, per la brava ragazza, il momento di addentrarsi in un territorio inesplorato, concedendosi una notte di follia con un perfetto sconosciuto…
**L’incontro con un affascinante sconosciuto
Il desiderio improvviso di infrangere ogni regola**
«Ho appena finito questo libro delizioso. Spero che Jana Aston non smetta mai di scrivere romanzi così!» 
**Kendall Ryan, autrice del bestseller* Il fratello della mia migliore amica ** *
«Questo libro supera brillantemente tutte le prove: c’è tensione, sensualità e un’irresistibile ironia. Per me è il massimo.»
**Staci Hart, autrice del bestseller* Un meraviglioso amore impossibile***
**Jana Aston**
si ritaglia tutto il tempo che può per scrivere storie d’amore. I suoi romanzi sono diventati bestseller di «New York Times» e «USA Today». La Newton Compton ha già pubblicato *Vado, sbaglio e torno* , *Questa volta rimango con te* , *Amori, bugie e verità* e, in e-book, *Il migliore amico del mio capo*. **
### Sinossi
**Autrice bestseller del New York Times**
Lydia è l’incarnazione della brava ragazza: nonostante i suoi ventidue anni, è molto seria e responsabile. La persona in grado di farle perdere la testa non è ancora arrivata e lei non ha mai sentito il desiderio di lasciarsi andare. Ecco perché l’incontro con Rhys è destinato a sconvolgere la sua vita. Quel ragazzo affascinante, che se ne sta in disparte, ma che la osserva con uno sguardo magnetico, è in grado di risvegliare i sensi sopiti di Lydia. E se lei vuole afferrare quella promessa di felicità, forse dovrà accettare di infrangere qualcuna delle sue rigidissime regole, almeno per una sera. È arrivato, per la brava ragazza, il momento di addentrarsi in un territorio inesplorato, concedendosi una notte di follia con un perfetto sconosciuto…
**L’incontro con un affascinante sconosciuto
Il desiderio improvviso di infrangere ogni regola**
«Ho appena finito questo libro delizioso. Spero che Jana Aston non smetta mai di scrivere romanzi così!» 
**Kendall Ryan, autrice del bestseller* Il fratello della mia migliore amica ** *
«Questo libro supera brillantemente tutte le prove: c’è tensione, sensualità e un’irresistibile ironia. Per me è il massimo.»
**Staci Hart, autrice del bestseller* Un meraviglioso amore impossibile***
**Jana Aston**
si ritaglia tutto il tempo che può per scrivere storie d’amore. I suoi romanzi sono diventati bestseller di «New York Times» e «USA Today». La Newton Compton ha già pubblicato *Vado, sbaglio e torno* , *Questa volta rimango con te* , *Amori, bugie e verità* e, in e-book, *Il migliore amico del mio capo*.

Prodotto

È il 1939 quando Heinz Heger viene arrestato a Vienna: ha inizio la sua discesa agli inferi, con la deportazione nei campi di concentramento di Sachsenhausen e di Flossenbürg e l’infamia di dover indossare il triangolo rosa, il pezzo di stoffa che identificava le persone omosessuali. Questa è la testimonianza di come è riuscito a sopravvivere, tra lavori forzati, torture, stratagemmi e alleanze col nemico. Una vicenda umana e storica violenta come un pugno nello stomaco, che non si dimentica. Con un saggio di Giovanni Dall’Orto sulla condizione degli omosessuali in Italia nel periodo fascista. **

Prodotto

Movendo da una lettera del 1926 di Gershom Scholem a Franz Rosenzweig sulla condizione della lingua ebraica Derrida affronta i temi dell’ebraismo, del sionismo, della spettralità e del messianismo, ricongiungendoli alla più generale questione del Nome di Dio. Ne nasce un significativo contributo per riflettere su alcuni dei motivi che caratterizzano l’ultimo tempo dell’Opera del filosofo francese e per lasciare spalancare lo sguardo sull’oscura vertigine della lingua.

Prodotto

Basandosi su una vastissima documentazione, Del Boca ricostruisce i diversi tentativi colonialistici italiani in Africa Orientale, dai primi anni dopo l’Unit&agrave fino all’avvento del fascismo. I protagonisti e le vicende di una tra le pi&ugrave infelici “avventure” della nostra storia.

Prodotto

Siamo abituati a pensare alla Grecia come alla culla della nostra civiltà: ai greci dobbiamo l’idea di democrazia, la storiografia, la filosofia, la scienza e il teatro. Eppure di questa eredità fa parte anche il modo in cui consideriamo il rapporto tra i generi: un lascito che ha superato i secoli e i millenni con tracce che continuano a pesare sulle nostre vite come macigni. Nella storia antica c’è stato un momento in cui la differenza tra il genere maschile e quello femminile si è trasformata nell’idea che le donne siano inferiori agli uomini e quindi in una serie di inevitabili, pesanti discriminazioni. Tutto comincia con un mito. Esiodo racconta la nascita della prima donna, mandata da Zeus sulla terra come punizione per la colpa commessa da Prometeo: rubare il fuoco agli dèi per donarlo agli uomini, riducendo così la distanza che li separava dagli immortali. Pandora è “un male così bello” da essere un “inganno al quale non si sfugge”. Rappresenta un’alterità incomprensibile agli uomini, tanto misteriosa da essere paragonabile solo alla morte. Da lei, dice Esiodo, discende “il genere maledetto, la tribù delle donne”. Eva Cantarella illumina alcuni momenti di una vicenda lunghissima, che dal mito giunge ai medici e ai filosofi che hanno fondato il pensiero occidentale. Attraverso le voci di Parmenide, Ippocrate, Platone e Aristotele vediamo come la differenza di genere viene costruita e codificata, fino a diventare un pilastro dell’ordine sociale e della cultura giuridica greca. Scopriamo l’origine delle “convenzioni sociali, delle teorie filosofiche e delle pratiche giuridiche che ripropongono visioni ‘essenzialiste’ delle diverse identità personali”. Conosciamo una parte molto antica di noi stessi e facciamo esperienza di un passato da cui finalmente possiamo prendere le distanze per realizzare il nostro futuro. **

Prodotto

**Sviste epocali ed equivoci imperdonabili che hanno portato a tragiche decisioni sbagliate**
Se dicessimo: «Piovono gatti e cani», riusciremmo difficilmente a farci capire dal nostro interlocutore. Eppure avremmo semplicemente tradotto alla lettera un modo di dire inglese che indica una pioggia abbondante. Quando si traduce, è fondamentale prestare attenzione non solo alla lettera ma anche al senso di ciò che si intende comunicare. Sbagli clamorosi nelle traduzioni hanno persino cambiato il corso della storia. Un esempio tra tutti è il bombardamento nucleare su Hiroshima, frutto dell’equivoco sulla parola giapponese mokusatsu. E che dire degli errori nel dispaccio prussiano di Ems (1870), nel trattato di Uccialli (fine Ottocento) o in quello dell’Ebro (fine III secolo a.C.), che portarono a guerre sanguinose e al crollo di imperi? O della svista di un ufficiale inglese che, nel 1944, indusse alla decisione di distruggere l’antica Abbazia di Montecassino? Sono innumerevoli gli esempi di come traduzioni eseguite con superficialità e ignoranza abbiano portato a sviluppi sconvolgenti, tali da imprimere agli eventi un corso differente: sono i casi in cui una sola parola ha cambiato la storia.
**Alcune delle decisioni cruciali della storia sono il frutto di equivoci dovuti a una traduzione mal fatta e così gli eventi hanno preso una strada diversa, se non opposta a quella pianificata nel documento “tradito” e non tradotto**
**Tra gli errori trattati nel libro:**
• Abt o Abteilung? L’errore che portò alla distruzione di Montecassino
• Mokusatsu. L’enigmatica risposta del Giappone e la tragedia di Hiroshima
• Il «Trattato di Uccialli» fra Italia ed Etiopia che portò alla disfatta italiana di Adua
• La «trappola» ideata da Bismarck con il «Dispaccio di Ems», casus belli della guerra franco-prussiana del 1870
• Annibale e la presa di Sagunto del 219 a.C., casus belli della Seconda guerra punica
• I «canali di Marte» (1877): ma allora esistono i Marziani? 
• La «Convenzione di Oviedo» sulla bioetica e l’errore scoperto da un ricercatore italiano
• «Sì, tu devi commettere adulterio»: l’imperdonabile errore della «Bibbia immorale»
• «Il dado è tratto», o forse no? (49 a.C.)
**Gianni Fazzini**
È nato e cresciuto a Roma, dove si è laureato in Economia e, successivamente, in Lettere classiche. Ha collaborato con il Dizionario Biografico degli Italiani (Treccani), con quotidiani nazionali e  internazionali, come «il Messaggero» e «The Daily American of Rome», e con riviste di cultura come «Capitolium», «Cronache Medievali » e «Voce Romana». Dal 2017 è membro dell’Accademia Internazionale “Città di Roma” di Scienze Arte Cultura Spettacolo. Attualmente è docente dell’Università Popolare di Roma e collaboratore della Strenna dei Romanisti, prestigiosa pubblicazione di approfondimento culturale. **
### Sinossi
**Sviste epocali ed equivoci imperdonabili che hanno portato a tragiche decisioni sbagliate**
Se dicessimo: «Piovono gatti e cani», riusciremmo difficilmente a farci capire dal nostro interlocutore. Eppure avremmo semplicemente tradotto alla lettera un modo di dire inglese che indica una pioggia abbondante. Quando si traduce, è fondamentale prestare attenzione non solo alla lettera ma anche al senso di ciò che si intende comunicare. Sbagli clamorosi nelle traduzioni hanno persino cambiato il corso della storia. Un esempio tra tutti è il bombardamento nucleare su Hiroshima, frutto dell’equivoco sulla parola giapponese mokusatsu. E che dire degli errori nel dispaccio prussiano di Ems (1870), nel trattato di Uccialli (fine Ottocento) o in quello dell’Ebro (fine III secolo a.C.), che portarono a guerre sanguinose e al crollo di imperi? O della svista di un ufficiale inglese che, nel 1944, indusse alla decisione di distruggere l’antica Abbazia di Montecassino? Sono innumerevoli gli esempi di come traduzioni eseguite con superficialità e ignoranza abbiano portato a sviluppi sconvolgenti, tali da imprimere agli eventi un corso differente: sono i casi in cui una sola parola ha cambiato la storia.
**Alcune delle decisioni cruciali della storia sono il frutto di equivoci dovuti a una traduzione mal fatta e così gli eventi hanno preso una strada diversa, se non opposta a quella pianificata nel documento “tradito” e non tradotto**
**Tra gli errori trattati nel libro:**
• Abt o Abteilung? L’errore che portò alla distruzione di Montecassino
• Mokusatsu. L’enigmatica risposta del Giappone e la tragedia di Hiroshima
• Il «Trattato di Uccialli» fra Italia ed Etiopia che portò alla disfatta italiana di Adua
• La «trappola» ideata da Bismarck con il «Dispaccio di Ems», casus belli della guerra franco-prussiana del 1870
• Annibale e la presa di Sagunto del 219 a.C., casus belli della Seconda guerra punica
• I «canali di Marte» (1877): ma allora esistono i Marziani? 
• La «Convenzione di Oviedo» sulla bioetica e l’errore scoperto da un ricercatore italiano
• «Sì, tu devi commettere adulterio»: l’imperdonabile errore della «Bibbia immorale»
• «Il dado è tratto», o forse no? (49 a.C.)
**Gianni Fazzini**
È nato e cresciuto a Roma, dove si è laureato in Economia e, successivamente, in Lettere classiche. Ha collaborato con il Dizionario Biografico degli Italiani (Treccani), con quotidiani nazionali e  internazionali, come «il Messaggero» e «The Daily American of Rome», e con riviste di cultura come «Capitolium», «Cronache Medievali » e «Voce Romana». Dal 2017 è membro dell’Accademia Internazionale “Città di Roma” di Scienze Arte Cultura Spettacolo. Attualmente è docente dell’Università Popolare di Roma e collaboratore della Strenna dei Romanisti, prestigiosa pubblicazione di approfondimento culturale.

Prodotto

La storia degli ebrei è ricca di paradossi: profondamente segnata dalla religione, ma comprende anche un’anima “laica”; caratterizzata dall’aspirazione all’unità, ma ha sempre conosciuto divisioni e separazioni interne; un susseguirsi di persecuzioni, che tuttavia non hanno piegato la forte identità collettiva di quel popolo.
Attraverso la religione e i riti, le tradizioni, le vicende storiche, il audiolibro, qui presentato in una nuova edizione, spiega le ragioni della specificità ebraica e ne indica il grande contributo recato allo sviluppo della cultura occidentale. **