59169–59184 di 68366 risultati

Romanzi e racconti

Questo volume comprende non solo opere propriamente narrative, ma anche scritti d’altro genere: dialoghi, poesie, un dramma, trattamenti e sceneggiature destinati in origine al cinema o alla televisione, testi per musica. Opere che tendono a collocarsi nell’ambito della “fiction” e che Calvino pubblicò in sedi disparate o lasciò inedite. Nel loro insieme questi scritti confermano come l’itinerario di Calvino si collocasse fin dagli esordi sotto il segno di uno sperimentalismo rigoroso, alimentato da un’inquietudine esistenziale e da un criticismo gnoseologico che convivevano con una pervicace, indefettibile, assunzione di responsabilità morali.

Romantico inganno

*Sedurla era un richiamo pericoloso e irresistibile…*
Willow Moran è una ragazza esile e minuta con lunghi capelli biondi come il grano. Ma a dispetto della giovane età e della figura sottile, ha un carattere d’acciaio. Quando la guerra civile distrugge la fattoria in cui vive portandosi via sua madre, Willow ha una sola possibilità di salvezza: raggiungere il selvaggio West, dove suo fratello Matthew Reno Moran sta cercando l’oro. Ma sono tempi duri e il West non è certo il luogo più sicuro per una donna che viaggi da sola portando con sè un goloso bottino: un corpo mozzafiato e cinque meravigliosi cavalli veloci come il vento. Tutto ciò di cui Willow ha bisogno, oltre alla deringer a due colpi che tiene nascosta fra le pieghe della gonna, è un uomo forte che conosca il territorio e sia veloce con la pistola. Un uomo come Caleb Black. Fiero solitario e temprato alla vita, Caleb detesta l’idea di portarsi dietro una signora del Sud piagnucolosa e viziata, tuttavia ha un ottimo motivo per scortare Willow fra le montagne del colorado: sa che lei lo condurrà da Reno, l’uomo che ha sedotto sua sorella per poi abbandonarla ad un destino di morte. Quella lunga traversata fra boschi e rocce impervie riserva ai due compagni di viaggio non pochi colpi di scena. Braccati da una banda di fuorilegge che ha un conto in sospeso con Caleb, costretti a fronteggiare le insidie di una natura ostile…

Rocco va in vacanza

Rocco Schiavone, il triste tenebroso di Antonio Manzini, scopre un piccolo ributtante intrigo sul volo per le vacanze e rischia di provocare, con l’aria che tira, un grosso guaio. Il racconto ‘Rocco va in vacanza’ (38 pagine) è tratto dall’antologia ‘Vacanze in giallo’ (Sellerio 2014).

(source: Bol.com)

Robot NDR113

Alla mitica nave Argo vennero cambiati poco a poco tutti i pezzi con cui era costruita. Quando anche l’ultimo pezzo originale venne sostituito qualcuno sostenne che la nave non era più quella che era stata chiamata Argo, ma tutt’altra cosa. Un problema analogo si presenta al cervello positronico del robot NDR-113, più noto come Andrew Martin dal nome della famiglia alla quale appartiene. Andrew è un robot particolare: manifesta immediatamente un’inclinazione artistica insolita per un robot, lavora il legno con una perizia straordinaria e presenta reazioni emotive che sono assai vicine a quelle umane. Con l’aiuto dei vari membri della famiglia Martin che nascono e muoiono intorno a lui (il burbero e potente Gerald, sua figlia Amanda che Andrew chiama la Signorina Piccola e alla quale è legato da un tenero affetto, e poi via via i nipoti e i pronipoti), NDR-113 ottiene dapprima la libertà, poi i diritti civili e infine un corpo androide, del quale sostituisce a poco a poco ogni parte con protesi da lui stesso progettate che gli permettono di simulare perfettamente le reazioni biologiche del corpo umano. Ricco e famoso, Andrew non è felice. Più di ogni altra cosa desidera trasformare il suo corpo, esempio meraviglioso di ingegneria biologica, in una struttura organica: insomma diventare un uomo. Ma di fronte a una richiesta così insolita tutti gli antichi pregiudizi degli esseri umani contro i robot tornano a galla e Andrew è costretto a un gesto disperato. 

Riverwatch

Improvvisamente risvegliato in un misterioso sepolcro nella tenuta dei Blake, Moloch dispiega le ali nel tenebroso velluto della notte. L’eternità ha liberato il terrore. L’agiata e pacifica esistenza degli abitanti di Harrington Falls è sconvolta. Un attimo prima di morire, le vittime della bestia ancestrale, sopraffatte dall’orrore, ne possono vedere le fattezze ributtanti. I loro occhi conservano per l’aldilà la memoria dell’inferno. Poi, ci sono solamente brandelli di corpi stracciati e carne e sangue dappertutto. Nessuno conosceva prima l’esistenza di Moloch. Nessuno, tranne Gabriel. Ma ormai il vecchio è debole e sa che questa volta non potrà riuscire a fermarlo…

Rivendicata dalle tenebre

Ritrovarsi da un giorno all’altro a rivestire il ruolo di Pitia, la chiaroveggente più potente del mondo, rappresenta per Cassandra Palmer un bell’impegno. È un ruolo prestigioso, che di solito viene acquisito con anni di formazione ed esperienza, ma le circostanze in cui si ritrova Cassandra sono quantomeno insolite: ha tra le mani una quantità enorme di potere che ogni vampiro e magio in città vorrebbe monopolizzare o annullare, e che lei stessa non osa utilizzare né sa come restituire. Come se non bastasse, ha appena scoperto che un capo vampiro dall’aria troppo arrogante sta esercitando delle pretese su di lei grazie a un’energia dirompente che mette in guardia eventuali altri pretendenti, e che potrebbe anche essere all’origine dell’intensa attrazione che lei sente crescere tra loro. Ma Cassie non ne può più di essere trattata come un oggetto, e chiunque ci proverà, d’ora in avanti scoprirà che lei può trasformarsi in un nemico a dir poco temibile…

(source: Bol.com)

Rivelazione / 2

Perchè l’antica razza degli Amarantini si è estinta? Sylveste, l’archeologo, crede che quei provetti navigatori interstellari abbiano causato da soli la propria rovina, come potrebbe accadere oggi all’umanità. Ma le sue idee sono pericolose e Sylveste ha già rischiato la vita una volta: qualcuno ha incaricato una mano omicida di ucciderlo. Ora che il mistero degli antichi astronauti sta per essere svelato, le tensioni della società umana non sono mai state così spaventosamente vicine alla prova della verità o, se preferite, all’olocausto. La magnifica conclusione di un grandioso affresco galattico.

Rivelazione / 1

Giganteschi tracciati nel cosmo, macchine onnipotenti, alien dalla cultura incomprensibile. Molti sanno rimescolare ingredienti come questi, ma pochissimi autori hanno il coraggio di andare fino in fondo e domandarsi: quale macchinazione sta all’origine dell’universo? La risposta è nel gigantesco “puzzle” cosmico che costituisce l’ardita opera prim di Alastair Reynolds. “Urania” l’ha suddivisa in due volumi, il primo dei quali inizia con una domanda di pura fantarcheologia: che fine hanno fatto gli Amarantini, super evoluti abitanti del pianeta Resurgam, inghiottiti nell’abisso un milione di anni fa?

INDICE
ALISTAIR REYNOLDS – Esordisce in Italia, nel campo del romanzo, il massimo autore della sf inglese. Che è anche uno scienziato dell’ESA… – l’Autore
GIUSEPPE LIPPI

Ritual

Stanislaus Rolk è il più bravo detective di New York. Per lui la morte in tutte le sue forme e perversioni non ha segreti. Ma quando nei pressi del Metropolitan, dove si tiene una mostra tolteca, viene scoperto il cadavere nudo e senza testa di una donna sacrificata secondo gli antichi rituali precolombiani, inizia per lui e per il giovane collega Paul Devlin un’avventura che li condurrà nei più riposti, spaventosi e inimmaginabili recessi della mente umana. Di delitto in delitto, di sacrificio umano in sacrificio umano, di dettaglio in dettaglio, attraverso una tenera e sofferta storia d’amore del protagonista con una bella archeologa, si giungerà alla imprevedibile eppure razionalissima conclusione.

Ritrovare la Serenità. Come superare la depressione attraverso la consapevolezza

Sia che stiate lottando contro la depressione sia che vogliate semplicemente comprendere meglio le vostre emozioni, troverete questo libro veramente utile.
**La pratica della consapevolezza** , un modo semplice ma efficace di prestare attenzione alle vostre esperienze piu’ difficili, puo’ aiutarvi a spezzare definitivamente il ciclo dell’infelicita’ cronica.
**Quattro studiosi** eccezionalmente qualificati spiegano perche’ i nostri tentativi di liberarci dal malumore “ragionando” oppure “scuotendoci” ci facciano sprofondare ancora di piu’ in una spirale discendente. Attingendo insegnamenti profondi sia dalle tradizioni meditative orientali sia dalla terapia cognitiva, gli autori mostrano come aggirare le abitudini mentali che portano alla disperazione, per poter affrontare piu’ efficacemente le sfide della vita.
**Jon kabat-zinn** e’ la guida gentile e incoraggiante che vi accompagnera’ nelle meditazioni del cd allegato al volume, rendendo completo il programma che il testo propone a chi voglia riconquistare serenita’ e benessere.
Con un CD di meditazioni guidate da Jon Kabat-Zinn

Ritorno Da Tiffany

Ritorno da Tiffany by Francesca Baldacci, Le Muse Grafica
Angy è tornata.
Ha passato un lungo anno pieno d’amore tra le braccia di Renato, con cui ha vissuto una storia intensa, sia pure a distanza, e a breve si troveranno a lavorare ancora insieme, all’hotel Tiffany. Angy però, con il caratterino che si ritrova, non è disposta a scendere a compromessi nel lavoro, neppure se c’è di mezzo il sentimento. Quanto a Renato, non è da meno. Sta arrivando di nuovo l’estate, dunque: zia Camilla e zia Gisella sono felici di riaccogliere la nipote all’hotel dei sogni, dov’è “guarita” e dove ha ritrovato se stessa. Ma cos’attende Angy di ritorno al “Tiffany”? E che cosa accadrà se, a sorpresa, Giulio Rossini, alias il misterioso, affascinante Julius, dovesse riaffacciarsi, in albergo e nella sua vita di donna, con il preciso proposito di ritornare sui suoi passi? E Renato che cosa farà? Saprà rassegnarsi, o si batterà per la donna che ama?
Sullo sfondo, di nuovo la magia della Riviera delle Palme, le zie e le loro storie, la nostalgia per i mitici anni Sessanta, la musica, i film, e soprattutto “Colazione da Tiffany”.
Se avete amato “Vacanze da Tiffany”, l’unico romanzo-omaggio al film-culto “Colazione da Tiffany”, non potete perderne il sequel. Parola di Angy!
Francesca Baldacci, scrittrice e giornalista, con una maturità classica e una laurea in Lingue in tasca, pubblica dal 1979, ha esperienze editoriali in svariati campi: è stata cronista di calcio, ha collaborato con varie testate di riviste per ragazzi (dal “Giornale di Barbie” a “Topolino” e altre riviste Disney). Per la Miremi Editore nel 2012 ha scritto a quattro mani con Gabriele Lorenzi, tastierista della mitica Formula 3, (il gruppo di Lucio Battisti), la biografia di questi, dal titolo “La macchina del tempo”. Con la Sperling & Kupfer nel 2014 ha pubblicato “Vacanze da Tiffany”, tradotto anche in Olanda. Ma non ha mai smesso di scrivere romanzi e racconti per le riviste. On line si possono trovare anche diverse sue opere autopubblicate perché, dice, le danno un gran senso di libertà.

Ritorno da te: Wicked 2

Ritorno da te: Wicked 2 by Jennifer L. Armentrout, J. Lynn
Devo proteggere il mio segreto.
Tu credi di avermi salvato, invece hai scritto la mia condanna…
Ivy Morgan pensava di avere tutto sotto controllo, di aver eretto una barriera impenetrabile tra sé e il resto del mondo. Ma le sue difese sono crollate nel momento in cui ha incontrato Ren Owens. Coi suoi profondi occhi verdi e il sorriso da sbruffone, Ren ha fatto breccia nel cuore di Ivy, conquistandosi la sua fiducia. Anche perché, con lui, Ivy può finalmente condividere ogni aspetto della sua vita: Ren infatti è membro dello stesso, antichissimo Ordine di cui fa parte lei, perciò capisce bene cosa voglia dire passare le giornate fingendo di essere una ragazza come tante e le notti a combattere contro il Male che si cela tra le strade di New Orleans. Però tutto cambia quando Ivy scopre un segreto sulle origini della sua famiglia, un segreto che non può rivelare a nessuno, neppure a Ren. Perché, se lui ne venisse a conoscenza, dovrebbe ucciderla. Ben presto, quindi, Ivy sarà costretta a fare una dolorosa scelta: mentire all’uomo che ama e mettere in pericolo tutto ciò per cui hanno lottato insieme, o sacrificare se stessa per la salvezza del mondo intero…

Ritorno a Nightside

A Nightside sono sempre le tre del mattino e l’alba non arriva mai. Nightside è il cuore malato, segreto e magico di Londra, in cui divinità e mostri vengono a patti e si dedicano a piaceri che non potrebbero trovare da nessun’altra parte. I sogni diventano realtà a Nightside, specialmente quelli più intimi. Il mio nome è John Taylor, investigatore privato. Ho un dono che mi permette di trovare le cose e le persone. Non prometto giustizia, o vendetta, o quel che desideri. Ma per te troverò la verità, ogni stramaledetto frammento che la compone. Benvenuto a Nightside. Guardati le spalle, o qualcuno potrebbe rubartele.Siamo di nuovo immersi nello strano e inquietante mondo di Nightside. Questa volta John Taylor viene ingaggiato da un emissario del Vaticano per occuparsi di una missione ben remunerata: trovare l’Empio Graal, che a quanto pare è finito proprio a Nightside. Si tratta del calice da cui bevve Giuda Iscariota durante l’ultima cena; una coppa spregevole e dannata che dona potere supremo ma corrompe chiunque ne entri in possesso. La ricerca non si rivela affatto semplice. D’altronde, ci troviamo a Nightside, dove tutto è possibile e niente è come sembra. Taylor non è l’unico a voler ritrovare l’Empio Graal e a dargli la caccia vi sono esseri di ogni sorta, malvagi e spaventosi, demoni, angeli del paradiso e dell’inferno. John dovrà sfruttare tutta la sua abilità per sopravvivere, trovare l’oggetto della sua ricerca e salvare dalla distruzione totale Nightside. Con l’aiuto dell’amica Suzie la Tiratrice, di Eddie il Rasoio e addirittura di Merlino, l’investigatore si avventura in luoghi malfamati e misteriosi, come il quartier generale del Quarto Reich, il vecchio teatro dello Stige e il magazzino ricco di tesori del Collezionista. Intanto, all’orizzonte, si profila l’ipotetico futuro che attende quel luogo oscuro di Londra…

(source: Bol.com)

Ritorno a Babilonia

Queensland, Australia, metà 1800. Un uomo di aspetto ed età indefinibile sbuca dagli alberi. È un bianco, piuttosto giovane, caduto da una nave molto anni prima e vissuto con gli aborigeni. La sua è una presenza disturbante: la sua semplicità e disponibilità suscitano conflitti e diffidenze, fino alle estreme conseguenze…

Risorse disumane

Milano, oggi. Tre donne vengono licenziate, all’improvviso. Prima della rabbia, arriva la vergogna – se si è stati licenziati forse un motivo ci sarà – poi l’ansia – trovare un nuovo lavoro è difficile, ciascuna, come si dice, tiene famiglia e mutui – poi ancora la difficoltà di adattarsi a ritmi di vita inusuali: tutti sperano sempre di avere più tempo, ma quando il tempo a disposizione è troppo, non è più un sogno ma un inferno. Su tutto aleggia un profondo senso di incomprensione su ciò che è loro capitato.Trattandosi – ahinoi – di tre lavoratrici intellettuali, non si limitano a voler capire cosa è successo e perché, ma decidono che importante è far capire, a chi questo licenziamento ha messo in atto, che licenziare forse non è la soluzione più brillante per far andar meglio le cose. Insomma, il responsabile va rieducato!Uno sguardo ironico eppure appassionato su un mondo, il nostro, travolto dalla crisi economica e dalle sue conseguenze.Un romanzo per resistere ai manager nell’era della crisi economica globale (e riderci sopra).
**
### Sinossi
Milano, oggi. Tre donne vengono licenziate, all’improvviso. Prima della rabbia, arriva la vergogna – se si è stati licenziati forse un motivo ci sarà – poi l’ansia – trovare un nuovo lavoro è difficile, ciascuna, come si dice, tiene famiglia e mutui – poi ancora la difficoltà di adattarsi a ritmi di vita inusuali: tutti sperano sempre di avere più tempo, ma quando il tempo a disposizione è troppo, non è più un sogno ma un inferno. Su tutto aleggia un profondo senso di incomprensione su ciò che è loro capitato.Trattandosi – ahinoi – di tre lavoratrici intellettuali, non si limitano a voler capire cosa è successo e perché, ma decidono che importante è far capire, a chi questo licenziamento ha messo in atto, che licenziare forse non è la soluzione più brillante per far andar meglio le cose. Insomma, il responsabile va rieducato!Uno sguardo ironico eppure appassionato su un mondo, il nostro, travolto dalla crisi economica e dalle sue conseguenze.Un romanzo per resistere ai manager nell’era della crisi economica globale (e riderci sopra).